Principale / Ghiandola pituitaria

Alcol con diabete

Alcol e diabete sono una combinazione piuttosto pericolosa. La SD si riferisce alle malattie croniche, tuttavia, seguendo le regole stabilite, una persona è in grado di vivere una vita normale, non rinunciando a tutte le gioie della vita. Lo stile di vita di una persona deve essere adattato a questo tipo di malattia e cercare di evitare le cattive abitudini, in particolare la dipendenza da alcol. Nei casi in cui il paziente trascura le raccomandazioni prescritte da uno specialista, ciò influenzerà negativamente e negativamente la sua salute e le sue condizioni in generale. Solo dopo aver studiato a fondo un numero di punti piuttosto importanti, una persona può decidere se bere bevande alcoliche o meno. Inoltre, non dimenticare il controllo della concentrazione di glucosio nel sangue di un diabetico.

Difficilmente c'è un dottore che consiglierebbe a un diabetico di includere l'alcol nella sua dieta, ma se vi trovate di fronte a un tale "specialista", fuggite da lui senza voltarsi indietro. L'alcol tende ad abbassare i livelli di zucchero nel sangue, che può innescare l'ipoglicemia e, a sua volta, è una minaccia per la vita.

In realtà, i medici hanno parecchie opinioni sul fatto che il diabete e l'alcol siano compatibili.

Il paziente non deve in nessun caso bere alcolici. La maggior parte degli esperti di tutto il mondo concorda con questa opinione, che si basa su una serie di ragioni:

  • l'alcol nel diabete abbassa significativamente il livello di zucchero nel sangue del paziente, il che porta all'ipoglicemia;
  • mentre intossicato, il diabetico non è in grado di notare i primi sintomi della glicemia, o può semplicemente addormentarsi, dimenticandosi di bere i farmaci necessari, e con una tale malattia può essere fatale;
  • l'alcol provoca "confusione" nella testa delle persone, che contribuisce all'adozione di decisioni affrettate, e un diabetico può bere invano farmaci, che influiscono negativamente anche sulla sua salute;
  • l'effetto alcolico influisce negativamente sul pancreas, sul fegato e sui reni, pertanto le bevande alcoliche possono esacerbare le malattie associate a questi organi;
  • l'alcol influisce negativamente e causa danni irreparabili al fegato e ai vasi sanguigni;
  • l'alcol aumenta la pressione sanguigna;
  • l'alcol provoca appetito, che successivamente porta a mangiare troppo e aumenta anche i livelli di zucchero nel sangue.

Le persone con diabete possono bere bevande alcoliche, occasionalmente e in piccole dosi, ma seguendo una serie di regole di sicurezza che aiuteranno a non causare danni significativi all'organismo:

  • l'alcol a digiuno è proibito;
  • usare bevande forti o semplicemente vino secco;
  • Non dimenticare di controllare lo zucchero nel sangue.

Questa opinione è condivisa da pazienti che sono in grado di osservare una rigida disciplina, e coloro che non desiderano cambiare il proprio stile di vita, che era intrinseco a loro prima della diagnosi fatta da uno specialista, e anche per coloro che non ritengono necessario prestare attenzione alla propria salute.

L'alcol è adatto al diabete?

Nella maggior parte dei casi, il diabete mellito si sviluppa a causa di anomalie genetiche, così come a causa di ereditarietà, anomalie virali nel corpo o nelle malattie del sistema immunitario. Non è raro che il diabete si verifichi a causa della malnutrizione negli esseri umani, in caso di patologie pancreatiche, disturbi ormonali o dovuti all'uso di farmaci.

Esistono due tipi di diabete:

Il diabete di tipo 2 (non insulino-dipendente) è più comune nelle persone di età superiore ai 40 anni, si manifesta con uno scarso sviluppo e nella maggior parte dei casi si manifesta con prurito nella zona degli organi urinari. Inoltre, in caso di diabete di tipo 2, sulla pelle del paziente può essere presente un fungo o un'infezione batterica.

Il diabete di tipo 1 (insulino-dipendente) è più comune nei giovani ed è caratterizzato da un rapido sviluppo. Il diabete di tipo 1 è caratterizzato dal fatto che una persona ha una sensazione di sete costante e inestinguibile. Il paziente inizia a perdere peso corporeo, a causa dell'aumentata assunzione di liquidi, il volume di urina aumenta, a causa della perdita di peso, si osserva debolezza nei tessuti muscolari.

Se la terapia necessaria non viene seguita, un paziente con una forma di diabete insulino-indipendente sviluppa chetoacidosi, che porta a sintomi di nausea e vomito, così come la mancanza di appetito, il che è inaccettabile.

Complicanze caratteristiche di entrambi i tipi di diabete:

  • disorganizzazione dell'angina;
  • aterosclerosi vascolare;
  • danno al sistema nervoso;
  • problemi di minzione (infiammazione nella zona inguinale);
  • infezioni e vari funghi sulla pelle;
  • obesità epatica;
  • disordini del sistema immunitario (il suo declino);
  • anomalie nei tessuti delle articolazioni;
  • polineuropatia diabetica;
  • indebolimento dello smalto dei denti (fragilità).

A volte un brusco aumento dello zucchero è simile all'intossicazione alcolica, cioè il paziente avverte disorientamento, debolezza nel corpo (sonnolenza), barcollando. A causa di questi sintomi, le persone affette da diabete hanno bisogno di avere un certificato medico con loro per evitare qualsiasi malinteso da parte degli altri, o per spiegare rapidamente alle persone il loro problema cercando di aiutarti.

Precauzioni diabetiche

Se una persona con diagnosi di diabete inizia ad abusare di alcol, influenzerà l'aumento della pressione, lo sviluppo di ipoglicemia, intorpidimento delle estremità, la comparsa di sintomi dolorosi e la comparsa di sintomi neuropatici. Tali reazioni all'alcol sono abbastanza comuni nei diabetici. Tuttavia, quando si utilizza un glucometro o strisce reattive, una persona può controllare il contenuto di insulina e ridurre il rischio di complicanze, ma solo una quantità limitata può essere consumata.

Per un diabetico che preferisce gli spiriti, la dose giornaliera non deve superare i 75 ml. È meglio usare vino rosso non più di 200 ml al giorno, piuttosto che una bevanda con un alto contenuto alcolico.

Cosa devi sapere quando usi l'alcol

Iniziamo con il fatto che ci sono varietà di alcol, che assolutamente non possono essere usate in caso di diabete, queste includono:

  • tutti i tipi di liquori;
  • varietà di birra:
  • champagne;
  • vini dolci (specialmente dolci);
  • bevande alcoliche basse (soda, energia, ecc.).

Ci sono un certo numero di regole che ogni bevitore diabetico dovrebbe sapere:

  • l'uso di bevande alcoliche è consentito non più di 1-2 volte a settimana;
  • se si assumono farmaci che riducono il glucosio - l'alcol è severamente proibito;
  • l'uso di alcol a stomaco vuoto è inaccettabile;
  • l'uso di alcol durante, prima o dopo lo sforzo fisico è proibito;
  • non mangiare cibi grassi o salati;
  • non dimenticare il controllo dello zucchero, soprattutto prima di bere. Se il livello è basso, non puoi bere. Se hai un forte desiderio o motivo, devi aumentare il livello di zucchero prima del consumo (non di farmaci);
  • Se superi il limite di alcol consentito, assicurati di controllare il livello di zucchero prima di andare a dormire. Con un basso contenuto di glucosio, devi mangiare qualcosa per aumentare il suo livello;
  • se ti piace mescolare alcol con altre bevande, guardare il loro contenuto calorico, rinunciare a bevande zuccherate, sciroppi o succhi;
  • Stai attento, ascolta il tuo corpo, perché i sintomi di intossicazione da alcol e basso livello di zucchero nel sangue sono simili (rilassamento, vertigini, ecc.);
  • SOPRATTUTTO IMPORTANTE. Se hai dei dubbi sul tuo benessere, devi informare chiunque delle persone intorno a te della tua malattia. Ciò sarà molto utile quando si presenterà una situazione imprevista per fornire l'assistenza necessaria.

Inoltre, ogni diabetico ha bisogno di sapere qual è il contenuto di carboidrati nelle bevande alcoliche.

Separatamente, vale la pena notare questo tipo di bevande alcoliche, come la birra. La birra è la bevanda più comune tra gli uomini, ma i diabetici dovrebbero essere cauti, perché è ricca di nutrienti che contengono grandi quantità di carboidrati, il che non è raccomandato per le persone con diagnosi di diabete. In caso di diabete di tipo 2, non è consentito più di 1 tazza di questa bevanda, tale volume non dovrebbe provocare un brusco aumento del livello di glucosio. Per quanto riguarda i diabetici di tipo 1, l'alcol e l'insulina sono incompatibili, poiché questa combinazione nel corpo può portare a uno stato comatoso, che può essere seguito dalla morte.

L'effetto dell'alcool sul diabete

L'alcol ha un effetto specifico sul corpo di un diabetico, blocca la produzione di glucosio nel fegato e aumenta gli effetti dell'insulina. L'alcol può distruggere le membrane cellulari, il che dovrebbe far dubitare il diabetico della necessità di usarlo. Una persona inizia a sperimentare una sensazione opprimente di fame, che non può essere estinta da una grande quantità di cibo, ed è improbabile che si preoccupi della qualità del cibo, o della sua componente di carboidrati, di nuovo - questo può portare ad un brusco salto di zucchero nel sangue.

Il consumo di alcol con il diabete è indesiderabile, soprattutto senza discussione con il medico. Monitorare attentamente la vostra salute e bere bevande alcoliche in piccole quantità e, o, meglio, scartarle del tutto.

Diabete mellito - una conseguenza dell'alcolismo

In questo articolo cercheremo di trasmettere al lettore l'essenza nel modo più semplice possibile, senza molti termini medici che non sono compresi da molti:

L'alcolismo è una delle ragioni per lo sviluppo di una malattia incurabile - diabete mellito.

Il diabete mellito è una malattia pericolosa, manifestata nell'incapacità del corpo di trattare correttamente il glucosio che entra nei sistemi e negli organi di una persona con il cibo.

Il glucosio è la principale fonte di energia. E per trasportare questo glucosio nelle cellule del corpo e "convertirlo" in energia, è necessaria l'insulina ormonale prodotta dal pancreas.

L'uso sistematico di bevande alcoliche per un lungo periodo di tempo (alcolismo) influisce negativamente su tutti gli organi e sistemi del corpo umano. Compreso (e tra i primi) soffrire il fegato e il pancreas.

Inoltre, l'uso frequente di alcol può portare a pancreatite cronica - una malattia del pancreas. Nelle persone con pancreatite cronica, le possibilità di evitare lo sviluppo del diabete sono minime.

Nonostante il fatto che lo sviluppo del diabete mellito sia considerato il principale fattore di rischio per la predisposizione genetica, l'alcolismo è anche la causa di questa malattia. In un alcolizzato, il pancreas cessa di produrre la quantità necessaria di insulina, o l'insulina prodotta non soddisfa pienamente lo scopo previsto.

E invece del glucosio che viene fornito con il cibo per spostarsi nelle cellule e diventare una fonte di energia, il glucosio non può penetrare attraverso le pareti cellulari in quantità sufficiente - dopo tutto, le "funzioni" dell'insulina sono compromesse.

C'è un deficit energetico acuto e il glucosio inutilizzato rimane nel sangue e circola attraverso il corpo. Il corpo sta cercando di sbarazzarsi del glucosio in eccesso, lo rimuove dalle urine. Pertanto, uno dei primi segni di sviluppo del diabete è la minzione frequente con un alto contenuto di zucchero nel liquido.

Ma anche i vasi sanguigni "canditi" cessano di svolgere pienamente la loro funzione, c'è un blocco dei vasi sanguigni, una ridotta circolazione del sangue in vari organi. Compaiono malattie d'organo causate dal diabete mellito - per esempio:

  • insufficienza renale (a causa di blocco dell'arteria renale), perdita della vista (blocco dei vasi oculari);
  • cancrena delle estremità (a causa del blocco delle piccole arterie nelle dita dei piedi);
  • infarti, ictus e infarti (a causa del blocco delle arterie coronarie e cerebrali).

Il diabete è incurabile, progredisce e pericoloso con le sue conseguenze! Solo un controllo rigoroso delle condizioni del diabetico, il rifiuto di cattive abitudini (incluso l'alcolismo) e fattori scatenanti (inclusa la non conformità con la dieta) possono prolungare la durata e la qualità della vita!

Classificazione dei tipi di diabete

Il diabete mellito è classificato in base a due tipi principali:

Diabete mellito di tipo I (noto anche come diabete insulino-dipendente) - la sua quota nel numero totale di diabetici è di circa il 15%.

Contingente malato - principalmente bambini e giovani di età inferiore ai 40 anni. Lo sviluppo della malattia è associato alla distruzione delle cellule pancreatiche, che in precedenza erano prodotte in quantità sufficiente dall'ormone vitale - l'insulina. A causa dell'assoluta mancanza di insulina, il glucosio è sconvolto da tutte le cellule del corpo, il che porta ad un aumento della sua concentrazione nel sangue.

Questo tipo di diabete ha spesso cause ereditarie e può essere una conseguenza, in combinazione con altre malattie autoimmuni.

Il primo tipo di diabete prevede l'introduzione regolare di insulina nel corpo per compensare la sua inadeguata produzione di "pancreas". Ulteriori informazioni sul diabete di tipo 1 possono essere reperite su risorse Internet specializzate.

Come parte del nostro progetto anti-alcool, presteremo attenzione al diabete di tipo II.

Il diabete mellito di tipo 2 è pericoloso perché si sviluppa in modo impercettibile e per un lungo periodo, senza sintomi marcati, ed è spesso rilevato solo quando compaiono complicanze.

Alcolismo e diabete mellito di tipo 2

Come accennato in precedenza, l'eccessiva assunzione di alcol danneggia gli organi umani, incluso il pancreas. La conseguenza della regolare assunzione di etanolo è la pancreatite cronica.

"La pancreatite cronica è una malattia infiammatoria lentamente progressiva del pancreas, accompagnata da necrosi (morte del tessuto ghiandolare) in combinazione con fibrosi e che porta a un progressivo deterioramento dell'organo anche dopo la cessazione dell'esposizione al patogeno, che ha portato alla malattia."

Un effetto collaterale comune della pancreatite cronica è il diabete di tipo II.

L'assunzione eccessiva e regolare di alcol riduce significativamente la sensibilità del corpo all'insulina (anche se viene prodotta nella giusta quantità) - questo può anche causare il diabete di tipo 2.

Segni, sintomi del diabete

I principali sintomi del diabete includono le seguenti manifestazioni:

  • Affaticamento, debolezza generale, che influenzano negativamente le prestazioni.
  • Minzione frequente, un aumento significativo del volume di urina.
  • Prurito nella zona genitale.
  • Secchezza delle fauci, accompagnata da una sensazione di sete e forzatura all'utilizzo di liquidi in grandi quantità (oltre 2 litri al giorno).
  • Sensazione costante di fame. La saturazione non si verifica anche a dispetto di metodi frequenti e abbondanti di cibi ipercalorici.
  • Esternamente, il senza causa, ma una forte diminuzione del peso corporeo fino allo sviluppo dell'esaurimento. Questo sintomo è meno caratteristico del diabete di tipo 2, che è associato all'obesità prevalente tra i pazienti in questo gruppo.

Ulteriori segni di progressione della malattia:

  • Malattie infiammatorie della pelle e delle mucose - prolungate e ricorrenti (funghi, bolle).
  • Anche le lesioni cutanee minori non guariscono a lungo, si verifica la suppurazione.
  • La sensibilità della pelle è ridotta, si percepisce intorpidimento, formicolio o gattonare - questo inizia con le dita delle mani e dei piedi e poi si diffonde più in alto sull'arto.
  • Ci sono le convulsioni dei muscoli del polpaccio.
  • Il processo di deterioramento della vista aumenta, mal di testa, vertigini (a causa di danni ai vasi sanguigni nella testa) aumentano.

Alcol nel diabete: posso bere?

Se il paziente è già stato diagnosticato - "diabete mellito" - allora la durata e la qualità della sua vita ora dipende da quanto seriamente si prende la sua salute. Il trattamento del diabete comporta cambiamenti nello stile di vita, evitando cattive abitudini, dieta e farmaci controllati.

Il consumo di alcol con i farmaci per diabetici influisce negativamente sull'effetto atteso dell'assunzione di farmaci. Diversi tipi di bevande alcoliche possono sia abbassare che aumentare i livelli di glucosio nel sangue. I salti di livello del glucosio possono anche portare a complicazioni.

Una delle complicanze più pericolose è l'ipoglicemia.

Ipoglicemia - abbassamento dei livelli di zucchero nel sangue inferiore a 3,3 mmol / l.

Il risultato può essere triste: dopo un po 'di tempo il paziente cade in coma (dopo aver bevuto alcolici la sera, l'ipoglicemia può verificarsi al mattino). A causa del ritardo temporale, le persone circostanti non riescono a distinguere - se il diabetico alcolizzato è in uno stato di sonno ubriaco, o in uno stato di coma ipoglicemico. Di conseguenza, l'assistenza medica non può essere fornita in tempo.

Il coma, come conseguenza dell'ipoglicemia, minaccia di patologie irreversibili nel cervello e nel cuore. Questo porta alla disabilità e alla morte.

Alcol con diabete negli uomini

Posso bere alcol con il diabete?

Articolo precedente Articolo successivo

Quelle persone che soffrono di una malattia come il diabete spesso si chiedono: puoi bere alcol con questa patologia? Dopo tutto, se con la dieta in questo caso è tutto chiaro, come trattare i prodotti alcolici, che influenzano negativamente lo stato del corpo. I medici in questa occasione hanno opinioni diverse - alcuni sostengono che l'alcol non causerà alcun danno alla salute nel diabete, ma, al contrario, influenzerà positivamente il suo corso. Altri sono convinti che l'alcol è un prodotto proibito per i diabetici nelle donne e negli uomini.

Per comprendere questo problema, oltre a comprendere la compatibilità delle bevande alcoliche e del diabete, è necessario studiare attentamente l'effetto della bevanda sul corpo dell'uomo e solo allora trarre alcune conclusioni.

Perché bere alcolici nel diabete non è raccomandato

L'alcol nel diabete negli uomini può causare una serie di sintomi spiacevoli che avrebbero potuto essere evitati. Bere birra o altre bevande alcoliche è pericoloso per i diabetici per questi motivi:

  • l'alcol irrita istantaneamente la mucosa gastrointestinale, che porta ad un aumento del carico su questi organi - di conseguenza, c'è un'eccessiva produzione di secrezione gastrica, che porta alla comparsa di malattie dello stomaco (ulcere, gastrite);
  • bere alcolici a stomaco vuoto aumenta il rischio di ipoclicemia in un bevitore;
  • Con l'uso frequente di alcol, c'è una diminuzione della produzione di ormone della crescita, la cui assenza può portare a conseguenze spiacevoli per i diabetici;
  • c'è un aumento nell'azione dell'insulina nel corpo, così come i farmaci contenenti glucosio;
  • c'è un lento rilascio di molecole dalle cellule del fegato, che porta al deterioramento del lavoro di questo organo;
  • la combustione dei grassi è accelerata - di conseguenza, la costante sensazione di fame sarà sostituita dall'eccesso di cibo, che è anche irto di conseguenze negative.

Tuttavia, rispondendo alla domanda: è possibile bere alcolici durante il corso del diabete mellito nel corpo di un uomo, non dovremmo dimenticare che una piccola dose è ancora consentita per essere presa - la cosa principale è farlo di rado e monitorare attentamente lo stato di salute.

Queste ragioni dicono sull'effetto negativo dell'alcool sul corpo dei diabetici, ma è comunque necessario prima capire come l'attivazione dell'etanolo negli uomini affetti da questa malattia.

Qual è l'effetto sul corpo del diabetico alcolico

L'alcol provoca una rapida caduta di zucchero nel sangue. Un paziente con diabete lo ottiene in due modi:

  • Durante l'elaborazione del cibo.
  • Con il rilascio di zucchero dal fegato.

E se gli alimenti contenenti glucosio possono essere consumati regolarmente, quindi dopo aver bevuto dal fegato, l'assunzione di glucosio si ferma. Ciò si verifica a causa dell'effetto negativo dell'etanolo sulle sue cellule, che porta all'inibizione della sintesi dello zucchero.

Di conseguenza, i diabetici spesso sviluppano ipoglicemia - il più delle volte ciò si verifica quando la dieta sbagliata, che non include alimenti contenenti glucosio nella composizione. Pertanto, se una persona insieme a bere alcolici mangia bene, non causerà lo sviluppo di ipoglicemia.

L'alcol per le persone che soffrono di diabete, non può essere definito un frutto proibito, in quanto è una bevanda, che deve essere trattata con molta attenzione, soprattutto perché l'alcol ha anche zucchero nella sua composizione. Pertanto, se si desidera assumere prodotti contenenti alcol, è necessario farlo senza abusare, e anche calcolare correttamente la propria dose, dalla quale non si verificheranno interruzioni nel lavoro del corpo.

Quanto può un diabetico bere alcolici

Per non essere confusi con i calcoli del dosaggio di alcol, è necessario familiarizzare con tutti i gruppi di bevande:

  • Il primo può essere attribuito ai prodotti, il cui grado raggiunge oltre il 40%. Questi tipi di alcol praticamente non contengono zucchero. Questi includono vodka, brandy, gin, whisky e altri tipi di alcol. Portali nel dosaggio di 50-70 ml al giorno, poiché una dose elevata può portare all'interruzione del corpo. Inoltre, in questo caso, è importante prendersi cura di un buon spuntino, che includerà molti carboidrati.
  • Il secondo gruppo include il resto delle bevande, dove prevalgono alcol e zucchero. Questo vino, champagne, birra, liquori e così via. Tali membri del gruppo sono completamente banditi dai diabetici - in questo caso, si può bere solo vino secco, dove la percentuale di zucchero è 4-5%. Se un uomo ha ancora deciso di bere una di queste bevande, non è consigliabile superare la dose di 200 ml.

I medici discutono spesso su come l'alcol colpisce una persona con diabete, vale a dire l'effetto del fruttosio su un diabetico. Dopo tutto, causa spesso avvelenamento e distruzione del fegato, poiché esiste una connessione speciale tra questo organo e l'elemento.

Pertanto, non tutti i diabetici, i medici sono autorizzati a prendere alcolici, soprattutto in grandi dosi, perché può portare a conseguenze spiacevoli e causare lo sviluppo di gravi complicanze.

Malattie per le quali è vietato bere

Insieme allo sviluppo del diabete mellito di qualsiasi tipo nel corpo umano, possono svilupparsi anche altre malattie, in cui l'assunzione di bevande contenenti alcol deve essere completamente interrotta. Queste patologie includono:

  • gotta;
  • pancreatite nella forma corrente;
  • lo sviluppo di insufficienza renale insieme a problemi di minzione;
  • alta probabilità di sviluppare ipoglicemia;
  • epatite cronica;
  • neuropatia.

Posso prendere alcol in queste malattie? Se un uomo ha una di queste malattie, è meglio astenersi dall'alcol. Non è noto come l'alcol possa influenzare il corpo e le patologie che vi fluiscono.

Se una persona decide comunque di bere bevande alcoliche con diabete, deve sempre monitorare lo stato di salute, e inoltre non dimenticare di assumere farmaci prescritti da un medico - solo in questo caso sarà possibile non danneggiare il corpo.

(Visitato 66 volte, 1 visite oggi) Articolo precedente Articolo successivo

Alcol nel diabete nelle donne e negli uomini

Posso bere alcolici con diabete di tipo 2 o diabete di tipo 1? Può un alcolico diabetico bere un bicchiere di vino a cena o una birra con gli amici? Recenti studi dimostrano che l'alcol nel diabete negli uomini e nelle donne non è necessariamente un tabù. Se gli spiriti vengono presi con moderazione, il loro consumo può anche ridurre il rischio di complicanze cardiache e renali!

L'alcol nel diabete, che si tratti di birra, vino e altre bevande consumate in grandi quantità, può portare a seri problemi, tra cui un livello pericolosamente basso di glucosio nel sangue, nonché a interazioni dannose nel corpo con farmaci antidiabetici.

Se bevi alcol nel diabete, è particolarmente importante farlo in modo responsabile. Parlate con il vostro medico (diabetologo) su come l'alcol si adatta al trattamento e al cibo dietetico. Ti consiglierà su che tipo di bevande puoi bere e se puoi bere alcolici.

Il consumo moderato di alcol può avere un piccolo contributo alla salute.Studi recenti hanno dimostrato che bere alcolici (consentito 1 bicchiere di vino o 1 lattina di birra) in quantità moderate ha un effetto evidente sulla riduzione del rischio di infarti, ictus e morte prematura rispetto a quelle persone si astiene completamente.

La seconda fase dello studio dimostra che bere alcolici di tanto in tanto in quantità moderate è associato a una diminuzione del rischio di insalubre colesterolo e malattie renali nei pazienti con diabete mellito. Ma la cosa principale è tutto con moderazione. Ciò significa che non dovresti consumare più di 2 drink al giorno - per gli uomini e 1 drink al giorno - per le donne. L'eccessivo consumo di alcol può causare una serie di problemi di salute, tra cui l'ipertensione, danni al fegato e persino l'aspetto di alcuni tipi di cancro.

L'alcol può causare ipoglicemia, anche con un consumo moderato.

Se hai il diabete, bere alcolici può portare a una significativa diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue - ipoglicemia. L'alcol nel sangue elimina lo stoccaggio delle riserve di zuccheri nel fegato.

Se bevi grandi quantità di alcol, il fegato usa la sua forza per elaborarlo. Quindi può verificarsi la seguente situazione: si inietta l'insulina, si ha un minor apporto di carboidrati nella dieta e il livello di zucchero nel sangue scende. In condizioni normali, il fegato rilascia zucchero per prevenire l'ipoglicemia. Tuttavia, è impegnata a processare l'alcol e, pertanto, "una volta" produce zucchero e c'è il rischio che si sviluppi una grave ipoglicemia. Pertanto, non bere mai a stomaco vuoto, controllare sempre il livello di glucosio nel sangue la sera prima di andare a dormire dopo aver consumato alcol.

Porta sempre con te una fonte di zucchero (caramelle al glucosio o qualcos'altro) e se stai celebrando qualcosa da qualche parte, dì alle persone intorno a te che sei diabetico.

Se un diabetico consuma alcol e ha una carenza di zucchero, il corpo non ha riserve sufficienti per aumentare il livello di glucosio nel sangue, cioè esiste un rischio reale di sviluppare una grave ipoglicemia. Una persona diventa incapace di aiutare se stesso. Comincia a comportarsi in modo confuso, parla in modo incomprensibile, forse anche dopo un po '(pochi minuti o poche ore, soprattutto se dimentica di mangiare) per cadere in un coma profondo. In questo caso, stiamo parlando di grave ipoglicemia, che è direttamente in pericolo di vita.

L'alcol può complicare il trattamento con farmaci antidiabetici orali.

La combinazione di alcol con farmaci antidiabetici orali può aumentare il rischio di effetti collaterali dannosi:

  1. Se sta assumendo farmaci antidiabetici orali - le sulfoniluree, che aiutano a garantire la produzione di più insulina da parte del pancreas, in combinazione con l'alcol può causare ipoglicemia.
  2. In combinazione con Metformina, l'alcol aumenta il rischio di acidosi lattica. Questo è un effetto collaterale raro ma molto grave e può manifestare debolezza, affaticamento, vertigini, brividi, difficoltà di respirazione, dolori muscolari, problemi di stomaco e improvvisi cambiamenti nella frequenza cardiaca. Se stai assumendo Metformina, dovresti eliminare del tutto l'alcol!
  3. Se prendi pillole per il diabete, parla con il medico (diabetologo) e informalo onestamente e sinceramente su quanto spesso e quanto bevi alcolici, perché può avere un forte impatto sull'uso delle pillole e portare a effetti collaterali gravi.

Quando l'alcol non è permesso?

Chi non dovrebbe bere alcolici?

  1. Diabetici con gravi disturbi dei nervi periferici, affetti da neuropatia, gravi problemi alla vista a seguito di diabete (retinopatia) e pressione alta.
  2. Donne incinte
  3. Diabetici che assumono Metformina.
  4. Bambini e adolescenti.
  5. Diabetici con occupazioni rischiose, in particolare conducenti professionisti.
  6. Le persone usano droghe che non sono compatibili con l'alcol.

Diabetici e vino

Le opinioni sul consumo di vino sono cambiate dopo le scoperte di un giovane scienziato principiante A. Selvin Ledger nel 1979. Fino ad allora, con poche eccezioni, l'alcol era considerato malsano, gli studi di Ledger mostravano chiaramente che nei paesi mediterranei dove il vino viene regolarmente consumato, la mortalità è molto più bassa per ragioni di cuore, che in paesi in cui il vino non si beve e non si consumano bevande forti o birra.

L'America è rimasta scioccata da una dichiarazione del professor Reno, che ha documentato che la causa della mortalità cardiovascolare quasi 3 volte superiore negli Stati Uniti rispetto alla Francia è il vino, che riduce il rischio di sviluppare una malattia coronarica, nonostante il fatto che i francesi consumino quasi 4 volte burro più malsano, carne grassa 3 volte più ricca, formaggi grassi e paté grassi, che sono molto popolari e fumano molto più degli americani. Questo fatto divenne noto come il "paradosso francese". Da allora, la connessione tra vino e mortalità, in particolare la mortalità per cause cardiovascolari, ha iniziato a ricevere grande attenzione. Si è constatato che non vi è dubbio che l'uso moderato di alcol (vino) riduce il rischio di infarto del 40-50%. Questo, tuttavia, si applica agli uomini che sono raccomandati 40 ml di alcol al giorno. Le donne, purtroppo, hanno una capacità molto più bassa di metabolizzare l'alcol, perché hanno livelli significativamente più bassi di alcol deidrogenasi, un enzima che è importante per la ripartizione dell'alcool nel corpo. Pertanto, solo la metà della dose maschile è raccomandata per le donne, vale a dire 20 ml di alcol al giorno.

Il consumo di una piccola quantità di alcol non solo riduce l'incidenza del diabete stesso, ma ha anche un effetto benefico sulla formazione e sullo sviluppo dell'aterosclerosi e riduce significativamente l'incidenza di infarto miocardico nelle persone affette da diabete.

L'evidenza che l'alcol è utile nella prevenzione di attacchi di cuore è stata confermata da numerosi studi da tutto il mondo. Si è scoperto che il rischio di un attacco di cuore è ridotto di quasi la metà. Attualmente, l'effetto benefico del consumo di vino sulla riduzione del rischio di morte per insufficienza cardiaca è fuori dubbio. Anche le raccomandazioni per prevenire un attacco cardiaco affermano ufficialmente che bere piccole quantità di alcol fa bene alla salute e aiuta a ridurre il rischio di infarto. È stato dimostrato che l'alcol non solo riduce la frequenza degli attacchi cardiaci, ma anche la mortalità complessiva delle malattie cardiovascolari, che costituiscono poco più della metà delle cause di morte.

In uno studio recente, è stato dimostrato che non solo piccole quantità di alcool, anche se leggermente più grandi, sono protette contro la malattia coronarica. Ciò è dovuto al suo effetto sull'aumento del colesterolo HDL benefico. L'eccessivo consumo di alcol, tuttavia, ha altre conseguenze molto negative, pertanto non è raccomandato.

Oltre a ridurre l'incidenza di attacchi di cuore, l'effetto positivo del vino è anche quello di ridurre l'incidenza di ictus. Tuttavia, l'uso regolare di piccole quantità di alcol è fondamentale. Un consumo una tantum di grandi quantità non solo non aiuta, ma anche, in termini di comparsa di un infarto, è più pericoloso.

Posso bere alcol con il diabete?

Con il diabete, è necessario limitarsi in molti modi. È necessario abbandonare la cena dolce, in ritardo, mangiare troppo. È anche auspicabile separarsi da cattive abitudini. Di solito non è richiesto un completo abbandono dell'alcol.

alcool

L'alcol contiene un po 'di etanolo. Questa sostanza ha un contenuto calorico piuttosto alto - 7 chilocalorie per grammo. L'alcol ha un effetto specifico sul corpo. Dopo aver preso un drink, una persona sviluppa intossicazione, che può manifestarsi con euforia, aumento della socievolezza, diminuzione dell'ansia.

Per il corpo, l'alcol e i suoi prodotti di decadimento sono piuttosto pericolosi. A grandi dosi, l'alcol provoca avvelenamento fino allo sviluppo del coma. Il consumo regolare di etanolo porta a danni al fegato, al tessuto nervoso e ad altre conseguenze.

Inoltre, l'alcol provoca dipendenza psicologica e fisica. Questa azione sul corpo è probabilmente la più pericolosa. Un alcolizzato può perdere il lavoro, la famiglia e un buon tenore di vita a causa della sua dipendenza.

Ma l'uso di alcol è ancora incluso nelle tradizioni nazionali di molti paesi. A volte è socialmente inaccettabile abbandonare completamente il bere con l'alcol.

Se hai il diabete e decidi di bere alcolici, usa cautela.

Perché l'alcol è pericoloso nel diabete

L'alcol provoca improvvise fluttuazioni della glicemia. Le bevande con un alto contenuto di zuccheri aumentano drammaticamente la glicemia. Qualsiasi alcol in grandi quantità provoca un calo dei livelli di glucosio nel sangue. Questo effetto ipoglicemico è ritardato. Una diminuzione della concentrazione di zuccheri si sviluppa per 4-6 ore o più dopo aver bevuto alcolici.

L'alcol è pericoloso a causa del suo alto contenuto calorico. Se sei sovrappeso, l'alcol dovrebbe essere limitato. Soprattutto perché l'intossicazione è costantemente associata all'eccesso di cibo. Dopo aver bevuto alcolici, è più facile tentare una persona a mangiare qualcosa in più.

Il diabete mellito nel tempo può portare a complicazioni tardive. Un gran numero di pazienti sviluppa neuropatia ed epatosi grassa. Questi cambiamenti avversi nel tessuto nervoso e nel fegato possono progredire rapidamente con l'assunzione regolare di alcol.

Quali bevande puoi ancora bere?

Tutto l'alcol può essere classificato in quattro tipi.

  • forte dolce;
  • forte non zuccherato;
  • dolce a basso contenuto di alcol;
  • poco alcolico non dolce.

L'alcol forte contiene almeno il 20-25% di alcol. Le varietà dolci di questo tipo includono quelle che contengono fino a 60 grammi di zucchero (per 100 grammi). Un esempio di tali bevande sono i liquori e le tinture. Bere questo alcol con il diabete è altamente indesiderabile.

Per bevande forti non zuccherate includono vodka, liquirizia, whisky, brandy, ecc. Possono essere utilizzate nel diabete, ma a piccole dosi.

Liquori a basso tenore alcolico, birra e vino sono meno pericolosi in termini di rischio di ipoglicemia. Ma dalle dolci varietà di vino e champagne dovrebbe essere completamente abbandonato.

È consentito bere piccole quantità di vini secchi e brut, champagne. Puoi anche permetterti un po 'di birra leggera.

Quanto alcool puoi bere

Il consumo di alcol nel diabete non dovrebbe superare le regole generali. Secondo le raccomandazioni internazionali, alle donne è permesso bere non più di una bevanda alcolica al giorno, per gli uomini - non più di due.

Una porzione è di circa 10-14 grammi di alcol. Tanto contenuto in un bicchiere di vino, 40 grammi di alcol forte o in una piccola bottiglia di birra (330 ml).

Per i pazienti con diabete ha sviluppato standard più rigorosi.

L'uso giornaliero è consentito:

  • non più di 50-100 ml di alcol forte non zuccherato;
  • non più di 300 ml di bevanda non dolce a bassa gradazione alcolica;
  • non più di 300-500 ml di birra leggera.

In tali dosi, l'alcol raramente provoca iperglicemia o un calo dei livelli di glucosio nel sangue.

Dosi ammissibili di alcol al giorno non tengono conto della regolarità del bere. I pazienti con diabete sono altamente desiderabili di astenersi dalle feste giornaliere. Il bere regolare provoca rapidamente dipendenza fisica e mentale. Queste condizioni possono interferire con il controllo del diabete in futuro.

Pertanto, è preferibile bere alcolici non più di 3-4 volte a settimana. L'uso ancora più raro di alcol o il completo rifiuto di esso è ancora più favorevole.

Regole sull'alcol

Nella quantità consentita di alcol non è troppo pericoloso per il diabete di qualsiasi tipo. Per ridurre ulteriormente il rischio di ipoglicemia, è necessario attenersi a determinate regole.

  • non contare l'alcol su XE;
  • non fare insulina con l'alcol;
  • spuntino complesso carboidrati;
  • monitorare lo zucchero con un glucometro durante la festa e dopo di esso.

Se intenzionalmente si intende superare la dose ammissibile di alcol, quindi ricordare l'alto rischio di ipoglicemia. Cosa fare in questo caso critico? Salta l'assunzione di metformina, riduci o cancella l'insulina prima di una festa. Avvisa anche i tuoi cari in merito a possibili complicazioni. Istruirli se hai una grave ipoglicemia.

Quando l'alcol è completamente impossibile

A volte i rischi di bere sono troppo alti. In questi casi, è necessario abbandonare completamente le bevande alcoliche.

Nel diabete, non puoi bere:

  • incinta e in allattamento;
  • bambini e ragazzi sotto i 18 anni;
  • pazienti con pancreatite;
  • pazienti con epatite grave;
  • con danno progressivo ai reni (nefropatia);
  • con dislipidemia (metabolismo dei lipidi);
  • con grave neuropatia;
  • con la sindrome del piede diabetico;
  • con frequenti condizioni ipoglicemizzanti.

Per chiarire se hai qualche controindicazione all'alcool, consulta il tuo medico. L'endocrinologo terrà conto dei risultati dei test del sangue e delle urine, i dati delle indagini da specialisti correlati (neurologo, gastroenterologo, nefrologo).

L'effetto dell'alcool sul diabete

Un paziente con diabete non ha bisogno di rifiutarsi di partecipare a feste festive e consumo moderato di bevande alcoliche, peggiorando la qualità della sua vita. Tuttavia, il paziente deve sapere come comportarsi correttamente, cioè con il minimo danno alla salute, per usare varie bevande alcoliche e in quali casi è necessario astenersi da loro. Questo è importante! Dobbiamo ricordare che l'alcol, cioè l'etanolo (alcol etilico), è potenzialmente più dannoso per i diabetici che per le persone che non ne soffrono.

La specificità del consumo di alcol nel diabete mellito risiede principalmente nel fatto che l'assunzione di alcol nel diabete può causare una brusca diminuzione del glucosio nel sangue (ipoglicemia), soprattutto se viene consumato a stomaco vuoto, con una piccola quantità di cibo o cibo scelto in modo improprio. Il fatto è che l'alcol, da un lato, migliora l'azione dell'insulina e delle compresse ipoglicemizzanti e, dall'altro, inibisce la formazione di glucosio nel fegato.

Oltre all'assunzione di alcol a stomaco vuoto, il rischio di sviluppare gravi condizioni ipoglicemizzanti (vedere la sezione tematica sull'ipoglicemia e il diabete nel portale di informazioni sulla diabetunet.ru salvavita) aumenta l'assunzione di alcol dopo una lunga pausa tra un pasto o l'altro immediatamente dopo l'esercizio. Essenziale è la quantità di etanolo ingerita nel corpo, in misura minore - il tipo di bevanda alcolica.

Circa 30 minuti dopo aver bevuto una quantità significativa di una bevanda alcolica forte (200-250 g di vodka, whisky, brandy, gin) o 800-1000 g di vino secco, il livello di glucosio nel sangue sale e dopo 3-5 ore cala bruscamente. Questo fenomeno è chiamato "ipoglicemia alcolica ritardata".

Attenzione! Particolarmente pericolosa è la combinazione dell'assunzione serale di insulina con l'assunzione di alcol, poiché durante il sonno può verificarsi grave ipoglicemia, che minaccia la vita del paziente, esaltata dall'intossicazione.

I pazienti con diabete quando bevono alcolici devono osservare le seguenti regole:

- bere alcolici solo durante o immediatamente dopo un pasto, e il cibo dovrebbe includere alimenti contenenti amido con un indice glicemico basso o medio (vedere l'indice ipoglicemico della sezione tematica del portale di informazioni sul diabetunet.ru vitale). I carboidrati a digeribilità lenta, in aggiunta al disidratato e più a lungo nel tempo, aumentano la concentrazione di glucosio nel sangue, un po 'rallentano l'assorbimento dell'alcool;

- non violare il regime dietetico prescritto per la terapia insulinica, sostituendo l'assunzione di cibo con l'uso di bevande alcoliche;

- se si deve prendere alcol, la dose di insulina deve essere significativamente ridotta; le dosi di compresse ipoglicemizzanti devono essere ridotte o addirittura non assunte affatto;

- la quantità di forti bevande alcoliche 40 - 45% in volume (percentuale in volume di etanolo) in una sola volta durante il giorno non deve superare 50 - 60 g, poiché la dose del rischio di ipoglicemia è 75-100 g;

- dopo aver assunto una grande quantità di alcolici (che è inaccettabile per un paziente con diabete mellito!), è necessario un ulteriore controllo del livello di glucosio nel sangue, così come il rifiuto della dose serale di insulina o compresse ipoglicemizzanti. Va ricordato che il giorno successivo, la selezione della dose di insulina richiesta potrebbe essere difficile;

- quando si verifica una condizione ipoglicemica, i carboidrati facilmente assorbiti (glucosio, saccarosio, maltosio, ma non fruttosio) vengono preferibilmente assunti in forma liquida;

- la somministrazione di glucagone nell'ipoglicemia indotta dall'alcool è inefficace;

- a una festa, accompagnata dall'uso di bevande alcoliche e alimenti di vari carboidrati, è inappropriato assumere il farmaco akabrozy per rallentare l'assorbimento del glucosio nel sangue (vedere la sezione tematica farmaci per la riduzione del glucosio del portale di informazioni sul diabetunet.ru vitale).

Non dovremmo dimenticare gli effetti tossici dell'alcool sul fegato, sul pancreas, sui reni, sui sistemi nervoso e cardiovascolare, la cui sensibilità all'alcol può essere aumentata nel diabete con le sue malattie e complicazioni.

Sulle proprietà fisico-chimiche e altre proprietà di etanolo è significativamente diverso da molte sostanze che entrano nel corpo. L'etanolo entra costantemente nel corpo umano in piccole quantità (fino a 3-5 g al giorno) con determinati alimenti (pane, frutta, bacche, succhi, bevande a base di latte fermentato, ecc.) E occasionalmente con bevande alcoliche. Inoltre, l'etanolo in piccole quantità si forma nel corpo stesso, principalmente nel fegato e nell'intestino. Pertanto, il corpo gestisce un sistema enzimatico che ne assicura l'ossidazione, prevenendo l'accumulo di etanolo, così come i suoi prodotti di decomposizione nel corpo. Tuttavia, questo sistema non è progettato per l'assunzione eccessiva di etanolo nel corpo.

Con l'uso di bevande alcoliche, quasi tutta la quantità in entrata di etanolo viene rapidamente assorbita nello stomaco (20-30%) e nell'intestino tenue (70-80%). Alcuni minuti dopo aver preso l'alcol può essere determinato nel sangue; la concentrazione massima viene raggiunta in 30-60 minuti. Se l'alcol viene assunto a stomaco vuoto o con bevande gassate, il suo assorbimento nel sangue è più veloce. L'etanolo si distribuisce rapidamente nel corpo grazie alla sua buona solubilità in acqua. Nelle donne, il contenuto di acqua per 1 kg di peso corporeo è inferiore a quello degli uomini, quindi dosi uguali di etanolo possono causare effetti più pronunciati nelle donne. Inoltre, nella maggior parte delle donne, l'attività degli enzimi coinvolti nella scissione dell'etanolo è inferiore rispetto agli uomini. Di conseguenza, nelle donne il danno epatico alcolico si sviluppa con dosi più basse di etanolo e in un periodo più breve rispetto agli uomini.

Dopo aver bevuto bevande alcoliche, circa il 10% di etanolo viene escreto immodificato con aria espirata, urina, sudore e il 90% di esso viene ossidato. Con un ritardo per qualsiasi motivo urinare, l'etanolo può essere riassorbito dalla vescica, mantenendo un'alta concentrazione nel sangue e nei tessuti. Il processo di ossidazione dell'etanolo si verifica in molti organi e tessuti, ma principalmente nel fegato (80-95%). Il tasso medio di rimozione dell'etanolo nell'organismo negli adulti normali è 100-125 mg per 1 kg di peso corporeo all'ora, nei bambini solo 28-30 mg.

La tabella seguente fornisce informazioni indicative sul tempo di completa disintegrazione dell'etanolo nel sangue dopo aver consumato varie bevande alcoliche nelle unità di misura più comuni, cioè le dosi.

La completa disintegrazione dell'alcool nell'etanolo del sangue

L'effetto tossico è inerente al prodotto principale dello scambio di etanolo - acetaldeide. Nel fegato, l'etanolo viene ossidato in anidride carbonica e acqua attraverso la formazione di acetaldeide. Quando il consumo eccessivo di etanolo, grave malattia del fegato e altre malattie nel corpo si accumula acetaldeide.

Fattori di rischio per effetti tossici di etanolo-acetaldeide

- la dose di etanolo determinata non dal tipo (tipo) della bevanda alcolica, ma precisamente dalla sua quantità che entra nel corpo;

- la durata (settimane, mesi, anni) dell'uso di quantità eccessive di etanolo;

- fattori genetici (ereditari) che influenzano il grado e il tasso di neutralizzazione dell'etanolo nel corpo senza accumulo di acetaldeide; il grado di decomposizione completa dell'etanolo in diverse persone sane varia almeno 3 volte;

- obesità II - III grado, che negli ultimi anni è stato attribuito a fattori di rischio indipendenti a causa della deposizione di grasso negli epatociti - le cellule del fegato, che peggiorano lo scambio di etanolo.

In medicina, le discussioni continuano su dosi sicure e tossiche di alcol. Come unità convenzionale, sono stati prelevati 10 g di etanolo, che corrisponde approssimativamente a 30 ml di vodka, 100 ml di vino non fortificato o 250 ml di birra. È riconosciuto che il tipo di bevanda alcolica ha un valore significativamente inferiore per il corpo rispetto alla quantità assoluta di etanolo consumato.

Gli esperti dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) considerano una dose giornaliera relativamente sicura di 25 g di etanolo per gli uomini sani e di 12 g per le donne sane. C'è l'indesiderabilità dell'uso quotidiano di bevande alcoliche, così come il loro ricevimento a stomaco vuoto. Queste dosi non si applicano alle donne in gravidanza e allattamento: il consumo di alcol è controindicato per loro. Con molte malattie, non ci sono dosi "sicure" di etanolo.

In un certo numero di paesi, le dosi giornaliere più elevate di consumo di etanolo sono riconosciute come "sicure" rispetto a quelle raccomandate dagli esperti dell'OMS. Di conseguenza, sono emerse differenze nei livelli ammissibili di consumo di varie bevande alcoliche. Così, nel 2002, l'American Diabetic Association considerò il consumo accettabile di bevande alcoliche con diabete (in assenza di controindicazioni) nelle seguenti quantità massime giornaliere: per gli uomini - 85-90 ml di forti bevande alcoliche, o 300 ml di vino, o 700 ml di birra; per le donne - metà

Nel 2003 - 2005 Sono stati pubblicati i risultati di anni di ricerche condotte negli Stati Uniti, nei Paesi Bassi, in Giappone e in altri paesi sugli effetti del consumo di alcol sul rischio di sviluppare il diabete di tipo 2. È stato stabilito che le persone che consumavano moderatamente bevande alcoliche avevano il più basso rischio di sviluppare manifestazioni di diabete: da 9 a 17 grammi al giorno in etanolo assoluto. Nei bevitori sobri e alcolici (più di 40 g al giorno in etanolo), il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 era 1,5 e 2,9 volte più alto, rispettivamente, rispetto al consumo moderato di alcol. Studi condotti in Olanda hanno dimostrato che dosi moderate di etanolo (fino a 15 g al giorno) aumentano la sensibilità dei tessuti all'insulina, sia nelle persone sane che nei pazienti con diabete di tipo 2 con la loro caratteristica ridotta sensibilità dei tessuti all'insulina. Provato un piccolo effetto positivo di moderate dosi di bevande alcoliche sul metabolismo lipidico e sulla coagulazione del sangue nell'aterosclerosi e nella cardiopatia ischemica (vedi sezione aterosclerosi e coronaropatia, coronaropatia (CHD), nutrizione clinica e aterosclerosi del portale di informazioni sul diabetunet.ru vitale).

Da un lato, i dati di nuovi studi indicano l'accettabilità del consumo moderato di bevande alcoliche nel diabete mellito. D'altra parte, l'ammissibilità non significa desiderabilità, e tanto più obbligatoria, dal momento che il confine tra consumo moderato di alcol e il suo abuso è molto stretto e fragile, e le reazioni all'etanolo in persone diverse differiscono significativamente dai valori medi. Dovrebbe anche tenere conto delle caratteristiche specifiche del consumo di bevande alcoliche in una parte significativa della popolazione russa, in particolare:

- Struttura del consumo mondiale senza pari:

basso consumo di bevande a bassa gradazione alcolica (in particolare vini da tavola) e bevande alcoliche estremamente forti;

- il più pericoloso per la salute e il carattere di vita del consumo di alcol: consumo episodico di forti bevande alcoliche in alte dosi di shock, che portano allo sviluppo di intossicazione, del corpo;

- la presenza sul mercato di prodotti alcolici di un gran numero di prodotti di bassa qualità e di bevande alcoliche contraffatte;

- alto livello di consumo di forti bevande alcoliche di produzione domestica, che provoca intossicazione (intossicazione) del corpo.

Controindicazioni all'uso di bevande alcoliche con diabete:

Pancreatite cronica e alcol

1. L'abuso di alcol è una delle principali cause di danno al pancreas con lo sviluppo di pancreatite cronica con ridotta produzione di enzimi digestivi e quindi di insulina. Esiste un diabete mellito secondario specifico (vedere la sezione tematica diabete e pancreatite cronica del portale di informazioni sul diabetunet.ru salvavita).

2. Concomitante diabete epatite cronica o cirrosi causata da virus, alcool o altre cause.

3. Danni renali - nefropatia diabetica progressiva con insufficienza renale (vedere la sezione tematica sulla nefropatia diabetica, il menu per la nefropatia diabetica, il portale di informazioni sul trattamento della nefropatia diabetica sul diabetunet.ru che salva la vita).

4. Neuropatia diabetica (vedi la sezione tematica della neuropatia diabetica, portale di informazione sul diabetunet.ru vitale). L'alcol è una delle principali cause di neuropatia periferica. Il diabete è al secondo posto in questa serie. Da qui il pericolo di un effetto combinato sui nervi periferici dell'alcool e del metabolismo disturbato nel diabete.

5. Diabete mellito associato.

6. Disturbi del metabolismo lipidico sotto forma di un forte aumento dei livelli ematici di trigliceridi (vedi sezioni tematiche di aterosclerosi e malattia coronarica, malattia coronarica (CHD), diabete e sindrome metabolica del portale di informazioni su diabetunet.ru vitale).

7. Ricevimento a diabete del 2o tipo di metformin (Siophore) - una medicina d'abbassamento del glucosio (vedi la sezione tematica le medicine d'abbassamento del glucosio del portale di informazioni su diabetunet.ru salva la vita). Con un consumo significativo di alcol durante l'assunzione di metformina, aumenta il rischio di sviluppare un disturbo speciale dello stato acido-base del corpo, l'acidosi lattica.

8. L'aumento della tendenza di un paziente con diabete mellito a condizioni ipoglicemizzanti (vedi sezione tematica ipoglicemia e diabete nel portale di informazioni sulla diabetunet.ru salvavita).

L'elenco non esaurisce tutte le malattie e le condizioni in cui i pazienti con diabete dovrebbero astenersi da bevande alcoliche.

È importante prendere in considerazione un altro aspetto del consumo di bevande alcoliche, che sono ufficialmente classificate come prodotti alimentari. Un grammo di etanolo con piena ossidazione nel corpo dà 7 kcal, che è quasi 2 volte più l'energia ottenuta da un grammo di carboidrati digeribili - una media di 4 kcal. Sebbene l'etanolo alimentare non sia considerato una fonte di energia necessaria per la vita, il suo contributo alla razione energetica giornaliera può essere compreso tra il 5 e il 10% nelle persone che consumano moderatamente bevande alcoliche.

Nei vini secchi (a tavola), nello champagne secco e nelle forti bevande alcoliche, la fonte di energia è praticamente solo l'etanolo, poiché il loro contenuto in carboidrati non supera l'1% (in vodka, 0,1%). Semi-secco, semi-dolce, vini dolci e champagne, liquori e altre bevande contengono carboidrati - zucchero, t: e. Glucosio e saccarosio, in una quantità minore - fruttosio. Ad esempio, in champagne semi-dolce - 6 - 6,5%, nei liquori - 25 - 35% di zuccheri.

Nella birra 4 - 6% di carboidrati, il maltosio per lo più rapidamente assorbito, che a livello intestinale si riduce al glucosio. La gamma di bevande alcoliche contenenti carboidrati è molto varia e la quantità totale di zuccheri è solitamente indicata sulle etichette delle bottiglie. Tutti questi carboidrati nel corpo danno energia, in conseguenza del quale il valore energetico delle bevande alcoliche (tenendo conto del contenuto di etanolo in esse contenuto) può aumentare in modo significativo.

Valore energetico approssimativo di 100 ml di bevande alcoliche:

birra - 40-50 kcal, vini secchi (da tavola) - 65 - 70 kcal, champagne semisecco - 90 kcal, vini portuali - 120-150 kcal, vodka, brandy e altre bevande forti - 240 - 270 kcal, liquori - 300 - 320 kcal.

Di conseguenza, da 0,5 litri di birra una persona riceve da 200 a 250 kcal a causa di etanolo e carboidrati, che corrisponde approssimativamente all'energia ottenuta da 100 g di pane bianco. 50 ml di vodka o brandy equivalgono approssimativamente a 30 g di zucchero, 200 g di latte 3,2% di grassi, 100 g di gelato al latte, 150 g di patate (sbucciate), 300 g di mele, ecc.

Allo stesso tempo, non paragoniamo il valore nutrizionale e l'utilità di questi alimenti (è chiaro che il latte o una mela è più utile della vodka), ma stiamo parlando solo del valore energetico. Allo stesso tempo, va notato che nella birra o nei vini d'uva naturali vitamine, minerali e altre sostanze alimentari biologicamente attive sono contenute in quantità molto piccole, e la vodka è praticamente solo una fonte di etanolo e, a causa di essa, "calorie vuote".

La tabella seguente mostra il contenuto di carboidrati e calorico alcune bevande alcoliche ai volumi (bicchiere, un bicchiere, una tazza, ecc.), Che sono frequentemente utilizzate nella vita quotidiana.

Contenuto di carboidrati e valore energetico delle bevande alcoliche

Bevanda e volume in percentuale di alcol etilico

Ulteriori Articoli Su Tiroide

L'emergere di problemi nel funzionamento del corpo, alcune persone cercano di eliminare il proprio, senza l'aiuto dei medici. Tuttavia, tale autotrattamento può influire negativamente sul futuro stato di salute.

Il mercato farmaceutico è rifornito di farmaci che riducono efficacemente il livello di glucosio nel sangue.

Il cortisolo è un ormone che sintetizza la corteccia surrenale in risposta alle reazioni di stress del corpo.Questa sostanza mobilita rapidamente la forza di una persona da salvare in un combattimento o fuga.