Principale / Test

Qual è la reazione all'istamina? allergia

L'istamina è una sostanza organica dell'azoto ottenuta dalla decarbossilazione degli amminoacidi, istidina. Questo prodotto chimico è preso in considerazione quando si tratta di allergie e reazioni allergiche. Una reazione allergica è associata ad una maggiore sensibilità del sistema immunitario a certe sostanze, come polvere, polline, acari, ecc. Il sistema immunitario ipersensibile percepisce queste sostanze come stimoli inutili e quindi stimola la produzione di anticorpi per distruggere gli stimoli. Questo, a sua volta, porta alla produzione di sostanze chimiche come l'istamina, che è responsabile per il verificarsi del processo allergico infiammatorio nel corpo. Qualsiasi sostanza può causare una reazione allergica. Sostanze che causano allergie nel corpo, chiamate allergeni. L'istamina è un elemento importante associato a molte reazioni allergiche. Di seguito sono riportate informazioni più dettagliate sulla reazione all'istamina, i motivi per cui appare e i suoi sintomi.

Qual è la reazione all'istamina?

L'istamina è prodotta da mastociti e basofili durante una reazione allergica. L'istamina può influenzare varie parti del corpo. Ci sono diversi recettori di istamina nel nostro corpo. Una reazione istaminica si verifica quando l'istamina agisce su un particolare recettore di istamina. In generale, l'istamina può causare un processo allergico infiammatorio nel corpo dilatando i vasi sanguigni. Di conseguenza, aumenta la pervietà dei vasi sanguigni, che a sua volta consente a una maggiore quantità di sostanze gassose di penetrare nella pelle e provoca gonfiore. La dilatazione dei vasi sanguigni può anche portare ad un arrossamento della pelle.

I vasi sanguigni si dilatano durante una reazione allergica, quindi i globuli bianchi hanno accesso a stimoli esterni. Oltre all'espansione dei vasi sanguigni, l'istamina può causare contrazioni più frequenti dei muscoli, responsabili nel corpo degli attacchi d'asma. L'anafilassi è un altro risultato della reazione istaminica. Questa è una malattia pericolosa che causa difficoltà respiratorie e un calo della pressione cardiaca. Alcuni recettori di istamina, noti come recettori H2, si trovano nelle cellule della mucosa gastrica. Quando l'istamina colpisce questi recettori, aumenta la secrezione di acido gastrico, che a sua volta porta all'irritazione del rivestimento interno del tubo digerente.

Cause della risposta istaminica

Questa reazione può essere causata da un gran numero di allergeni. Gli allergeni più comuni che colpiscono il sistema immunitario sono polvere, polline, peli di animali, muffe e acari. Tuttavia, anche alcuni alimenti possono scatenare questa reazione. Perfino i morsi di insetti, in particolare api, vespe, formiche rosse e calabroni, possono scatenare un'istamina o una reazione allergica.

Sintomi della reazione istaminica

Questa reazione può causare vari sintomi, a seconda dell'azione dei recettori H1 e H2. Quando l'istamina colpisce i recettori H1, sintomi come arrossamento della pelle, eruzioni cutanee, gonfiore e prurito compaiono insieme a mal di testa e mancanza di respiro. Quando l'istamina agisce sui recettori H2, appare una reazione istaminica gastrica che porta ad un'eccessiva secrezione di acido gastrico. Come notato in precedenza, l'istamina colpisce varie parti del corpo. Una piccola reazione istaminica è caratterizzata da sintomi allergici come sensibilità cutanea, arrossamento della pelle, prurito e gonfiore, lacrimazione e prurito agli occhi, naso chiuso e gonfiore nei seni paranasali.

Quando l'istamina causa la contrazione dei muscoli, si verificano problemi respiratori: respiro pesante, mancanza d'aria, posa delle vie aeree. Questi sono i sintomi classici dell'asma.

In casi speciali, questa reazione può portare a una malattia potenzialmente letale: anafilassi. L'anafilassi è una reazione somatica in cui le vie aeree si restringono o si gonfiano, il che può portare a difficoltà di respirazione e mancanza di respiro. Altri sintomi di anafilassi sono mal di testa, problemi gastrointestinali come diarrea e vomito, insieme a vertigini, cadute di pressione rapide.

Trattamento della reazione di istamina

La risposta dell'istamina è trattata con compresse di antistaminico. Queste compresse neutralizzano l'azione dell'istamina nel corpo bloccando i recettori dell'istamina. I farmaci antistaminici riducono l'effetto dell'istamina, impedendole di entrare in contatto con i recettori dell'istamina. Esistono due tipi di farmaci antistaminici: il farmaco contro il recettore H1 e il farmaco contro il recettore H2.

I più comuni farmaci recettori anti-H1 sono benadril, claritina, loratadina, cetirizina e clorotripalone. La maggior parte degli antistaminici sono utilizzati nella lotta contro i recettori H1, i cui sintomi sono febbre e naso che cola. Le formulazioni che influenzano i recettori H2 sono cimetidina, roxatidina, famotidina, ranitidina e nizatidina. Sono usati per ridurre la quantità di acido gastrico e per curare malattie come il reflusso gastroesofageo e l'ulcera peptica.

Il più delle volte, la reazione all'istamina si presenta in forma moderata e viene facilmente rimossa con l'aiuto di farmaci antistaminici. Tuttavia, una grande quantità di istamina nel corpo può portare a problemi seri, come difficoltà di respirazione. Pertanto, i sintomi di un'istamina o di una reazione allergica non possono essere avviati. Di fronte a tali sintomi, è necessario consultare immediatamente un medico, garantendo così un trattamento rapido ed efficace.

Pubblicato: 08-26-2018 02:25

Vota per l'articolo

Attenzione!
L'utilizzo dei materiali dal sito "www.my-doktor.ru" è possibile solo con il permesso scritto dell'Amministrazione del sito. In caso contrario, qualsiasi ristampa di materiali dal sito (anche con il riferimento stabilito all'originale) è una violazione della legge federale della Federazione russa "sul diritto d'autore e diritti connessi" e comporta un processo in conformità con i codici civile e penale della Federazione russa.

come curare le allergie

Mi piacerebbe sapere quali farmaci devo usare per la mia malattia Non capisco quali prodotti causino prurito in me Quando prendo la cefalina, vivo tranquillamente per 2_3 giorni, poi ricomincia il prurito, le vesciche del corpo e anche un'allergia agli antibiotici. Hai un incidente nel corpo?

Istamina - qual è questa sostanza nel corpo?

Le persone, almeno una volta affette da allergie, hanno sentito parlare della necessità di neutralizzarle con gli antistaminici. Sentendo il nome di questi farmaci, potreste pensare che l'istamina sia un allergene, ma in realtà la situazione è completamente diversa.

L'istamina è una sostanza biologica che è sempre nel corpo e non ha nulla a che fare con gli allergeni. L'attivazione delle sue funzioni e il rilascio in grandi quantità nel sangue avviene esclusivamente con determinati fattori, il principale dei quali è una reazione allergica. Parliamo di più del meccanismo dell'azione dell'istamina, del suo significato per il corpo e delle caratteristiche di questa sostanza oggi.

Il valore, il ruolo e la funzione dell'istamina nel corpo

L'istamina è una sostanza biologicamente attiva che è coinvolta nella regolazione di molte funzioni del corpo.

La secrezione di questa sostanza deriva da un amminoacido, che è il componente principale della proteina e si chiama "istidina". Nello stato usuale - inattivo, l'istamina è contenuta nel numero schiacciante di cellule nel corpo, che sono chiamate "istiociti". In questo caso, la sostanza è inattiva.

Quando esposto a una serie di fattori, l'istamina può essere attivata e rilasciata in grandi quantità nelle vie generali del flusso sanguigno del corpo. In questa forma, la sostanza può avere un significativo effetto fisiologico sul corpo umano attraverso l'implementazione di processi biochimici.

I fattori attivanti l'istamina sono:

  1. ferita
  2. patologia
  3. situazioni stressanti
  4. prendendo alcuni farmaci
  5. reazione allergica
  6. esposizione alle radiazioni

Oltre alla secrezione direttamente intra-organismica, l'istamina entra anche nel corpo umano attraverso il cibo o dai farmaci. A livello biologico, la sostanza è coinvolta in molti processi biochimici. Un esempio di questo può essere considerato l'assunzione attiva di sostanze nei tessuti colpiti per ridurre il livello di infiammazione degli stessi.

Indipendentemente da ciò che provoca l'attivazione di istamina - questo processo è molto importante da controllare.

Altrimenti, la sostanza può provocare:

  • spasmi di muscoli lisci del corpo, che spesso provocano tosse, problemi respiratori o diarrea
  • aumento della secrezione di adrenalina, aumento del battito cardiaco e della pressione sanguigna
  • aumento della produzione di succhi e muco digestivi nel corpo
  • restringimento o espansione delle strutture vascolari, spesso irto di rash, edema, iperemia della pelle e fenomeni simili
  • shock anafilattico, accompagnato da convulsioni, perdita di coscienza e vomito

In generale, l'istamina è importante per il corpo, ma in determinate circostanze causa qualche inconveniente e richiede un'attenzione adeguata al suo livello. Fortunatamente, nelle condizioni del moderno livello di assistenza medica, è facile attuare le misure necessarie.

Come determinare il livello di istamina nel sangue

Il tasso di istamina nel sangue da 0 a 0,93 nmol / l

Determinazione del livello di istamina nel sangue viene attuata attraverso un esame del sangue di routine. Gli studi di laboratorio permettono in ogni caso non solo di determinare il surplus o, cosa che accade molto raramente, la mancanza di una sostanza, ma anche la materialità delle deviazioni esistenti.

Se desideri eseguire un esame del sangue per determinare il livello di istamina, devi seguire le regole di base:

  1. prendere biomateriali a stomaco vuoto e al mattino dalle 8:00 alle 11:00
  2. escludere 1-2 giorni prima dell'assunzione di diagnosi di bevande alcoliche e medicinali che contribuiscono all'attività impropria dell'istamina nel corpo
  3. rinunciare alle sigarette 3-4 ore prima dell'analisi

Di solito, i risultati del sondaggio sono pronti già il 2-3 ° giorno dopo di esso e possono essere immediatamente valutati da uno specialista.

Si noti che la determinazione del livello di istamina, per così dire, "a occhio" può essere effettuata a casa. Per fare questo, è necessario graffiare leggermente il braccio o la gamba e vedere quanto sarà forte e rossa l'infiammazione. Se il processo infiammatorio si è sviluppato in modo significativo, quindi l'istamina nel corpo molto. Altrimenti, la sostanza è a un livello normale o addirittura in carenza.

Gruppi di recettori di istamina

A causa della vasta specificazione dell'effetto dell'istamina sui sistemi del corpo, è un agonista per diversi gruppi di recettori, che sono chiamati recettori di istamina in biologia.

I principali sono:

  • I recettori H1 sono responsabili della partecipazione della sostanza alla secrezione di alcuni ormoni del corpo e degli spasmi muscolari lisci, nonché indirettamente coinvolti nella vasodilatazione e nella vasocostrizione sotto l'influenza dell'istamina.
  • Recettori H2 - stimolano la secrezione di succo gastrico e muco.
  • I recettori H3 sono coinvolti nell'attività del sistema nervoso (principalmente la secrezione degli ormoni corrispondenti: serotonina, noradrenalina, ecc.).
  • I recettori H4 aiutano il gruppo recettore H1 e hanno un effetto limitato su un numero di sistemi corporei precedentemente non controllati (midollo osseo, organi interni, ecc.).

Questa sostanza esercita la sua azione influenzando particolari recettori che si trovano sulla superficie della cellula.

Di solito, attivando l'attività dell'istamina, tutti i gruppi di recettori dell'istamina sono coinvolti contemporaneamente. A seconda della localizzazione del fattore provocatore di tale attivazione, alcuni gruppi di recettori, naturalmente, funzionano più attivamente.

L'uso di sostanze in medicina

Avendo studiato l'istamina in dettaglio e formando un unico concetto al riguardo, i medici e i rappresentanti della sfera farmacologica sono stati in grado di iniziare a usarlo per scopi medici. Al momento, la sostanza ha un uso limitato, rilasciando principalmente sotto forma di dicloridrato. Quest'ultima è una polvere cristallina bianca, che è igroscopica, facilmente solubile in acqua e scarsamente alcolica.

Il più delle volte, la nomina di preparati contenenti istamina è implementata da medici con:

  • poliartrite
  • emicrania
  • reumatismo muscolare e articolare
  • mielite
  • reazioni allergiche

Naturalmente, il corso e i dosaggi sono selezionati in modo molto flessibile e solo da un medico professionista. Con l'uso sbagliato di istamina può avere alcuni effetti negativi.

Ulteriori informazioni sulle allergie alimentari sono disponibili nel video:

Si noti che non è sempre possibile utilizzare una sostanza per scopi medici. È vietato usare l'istamina per trattare le persone che soffrono di:

  • malattie del sistema cardiovascolare
  • ipertensione
  • patologie delle vie aeree
  • disturbi renali
  • feocromocitoma

È anche indesiderabile assumere istamina durante la gravidanza e l'allattamento. Dovrà anche essere abbandonato quando si verificano effetti collaterali, come mal di testa, svenimenti, diarrea e convulsioni.

Istamina per allergie

Nelle reazioni allergiche, la quantità di istamina libera aumenta notevolmente.

La maggiore attivazione dell'istamina nell'uomo si verifica durante una reazione allergica. Ciò è dovuto alla specificità dell'interazione di mastociti contenenti la forma inattiva della sostanza, antigeni (allergeni) e anticorpi per quelli. In breve, il processo di generazione di anticorpi, necessario per neutralizzare l'azione degli allergeni sul corpo, è accompagnato dalla formazione di speciali immunocomplessi. Questi ultimi, in virtù della loro organizzazione biochimica, si stabiliscono principalmente sui mastociti e accelerano il processo di attivazione dell'istamina da essi.

Il risultato di ciò è che la sostanza in questione in grandi quantità e ad alta velocità manda nella circolazione generale. Tale manifestazione è necessariamente accompagnata da un effetto negativo dell'istamina su determinati sistemi corporei, motivo per cui i sintomi di base dell'allergia si manifestano.

La specificità disponibile della secrezione di istamina predetermina il fatto che durante una reazione allergica è estremamente importante neutralizzare il rilascio di istamina nella circolazione generale e rimuoverlo dal corpo. Pertanto, sono gli antistaminici che vengono più spesso prescritti per le allergie.

Qualche parola sull'istamina contenuta nel cibo

Probabilmente, ogni lettore ha già capito che con una normale quantità di sangue, l'istamina è un assistente, e con una maggiore quantità, il nemico. Considerando questo stato di cose, è estremamente importante controllare il livello di una sostanza in caso di lesioni del corpo.

Non importa se il paziente ha una leggera infiammazione o una forte reazione allergica. La base per il controllo dei livelli di istamina è la riduzione della sua ingestione esterna dal cibo.

L'istamina non è prodotta solo nel corpo, ma è anche presente in molti alimenti.

Per non provocare un aumento della quantità di una sostanza nel sangue, si deve scartare quanto segue:

  • carni affumicate
  • formaggio
  • lievito
  • frutti di mare
  • verdure in salamoia
  • il frutto
  • molti prodotti di farina
  • agrumi

Inoltre, è importante non abusare di alcool di qualsiasi formazione, cacao e caffè. I latticini, il pane, la farina d'avena, lo zucchero naturale, i grassi vegetali, le carni fresche e gli ortaggi (eccetto pomodori, spinaci, cavoli, melanzane) sono ammessi e persino approvati per il consumo.

Intolleranza all'istamina

Alla fine dell'articolo di oggi presteremo attenzione al fenomeno dell'intolleranza all'istamina. In realtà, è una patologia completa del corpo, che richiede qualità e attenzione adeguata. Oggi, è impossibile essere trattati per l'intolleranza all'istamina, ma per interrompere completamente le sue manifestazioni con alcune misure preventive.

La diagnosi di questa malattia si svolge in più fasi:

  1. All'inizio, il medico valuta i sintomi del paziente. Quando l'intolleranza all'istamina si manifesta solitamente in un gruppo completo di 10-15 manifestazioni avverse dell'effetto dell'istamina sul corpo umano (da lieve nausea alle emicranie).
  2. Sul secondo, lo specialista attua le misure diagnostiche appropriate, che consentono di confermare la diagnosi con precisione o di confutarla. I più importanti qui sono esami del sangue avanzati.

Di solito, quando si consiglia l'intolleranza all'istamina, si consiglia ai pazienti di aderire a una determinata dieta, nonché di eliminare in modo rapido ed efficiente patologie e allergie del corpo, che possono aumentare significativamente la secrezione di una sostanza intollerabile. Qualsiasi terapia profilo, l'intolleranza all'istamina di solito non ha.

Forse questo è tutto sull'articolo di oggi. Speriamo che il materiale presentato sia stato utile per te e abbia dato risposte alle tue domande. Salute a te!

Il valore dell'istamina nel funzionamento del corpo

Se nel sangue sono rilevate grandi quantità di istamina, ciò indica che il corpo sta vivendo un malfunzionamento, che è espresso da una reazione allergica. Per comprendere i modi per livellare le manifestazioni negative, si dovrebbe analizzare l'intero meccanismo d'azione.

descrizione

Facendo una domanda sull'istamina - di cosa si tratta, si deve notare che questa ammina biogenica è nota nel campo della biochimica come 2- (4-imidazolil) etilammina o b-imidazolil-etilammina. La sua formula lorda è la seguente: C5H9N3. La massa molare è 111,15 g / mol.

Secondo la destinazione dominante, l'ormone dell'istamina è il principale mediatore delle reazioni allergiche, caratterizzato da una rapida manifestazione e correlato al tipo immediato. Inoltre, assume il ruolo di regolatore di molti processi fisiologici vitali.

In forma pura sono cristalli incolori solubili in acqua e anche in etanolo, che mostrano insolubilità in etere. Il punto di fusione massimo raggiunge 83,5 ° С e il punto di ebollizione è 209,5 ° С.

sintesi

Nel corpo, la sintesi dell'istamina come composto biogenico si verifica come reazione per la decarbossilazione dell'istidina, un amminoacido che è un'unità strutturale della proteina. L'istidina decarbossilasi agisce da catalizzatore per la reazione.

Nel solito stato inattivo, l'istidina è contenuta negli istiociti - i cosiddetti mastociti di numerosi organi e tessuti del corpo. La reazione della produzione di istamina è innescata a causa di una serie di fattori che ne causano il rilascio:

  • ustioni;
  • shock anafilattico;
  • orticaria;
  • varie lesioni;
  • congelamento;
  • effetti avversi di determinati farmaci;
  • esposizione alle allergie alimentari;
  • febbre da fieno;
  • lo stress;
  • radiazione, ecc.

Oltre all'istamina prodotta dall'organismo, cioè endogena, esiste un analogo esogeno che viene dall'esterno. Più spesso, la sua fonte sono le varietà alimentari.

Per uso medico, l'istamina può essere prodotta sinteticamente o ottenuta mediante la tecnologia della scissione batterica dell'istidina naturale.

Funzioni principali

Quando attivato, il ruolo biologico dell'istamina, che inizia a essere prodotto sotto l'influenza di un particolare fattore, è un effetto rapido e spesso piuttosto potente su sistemi e molti organi, causando le seguenti condizioni:

  • spasmi bronchiali accompagnati da disturbi del ritmo respiratorio;
  • contrazioni spasmodiche dei muscoli lisci dell'intestino, che portano a diarrea, dolore;
  • la produzione di adrenalina da parte delle ghiandole surrenali - un ormone dello stress che provoca aumento della frequenza cardiaca e aumento della pressione;
  • l'intensificazione della generazione di secrezione di muco nella cavità nasale, così come nei bronchi;
  • aumento del numero di succhi digestivi prodotti.

È dimostrato che il naturale meccanismo d'azione porta al fatto che l'istamina espande i vasi sanguigni con piccoli diametri, restringendo allo stesso tempo la grande circolazione sanguigna. Un tale effetto di espansione influisce sulla permeabilità della parete vascolare dei piccoli capillari. Il risultato è un calo di pressione, gonfiore potenzialmente letale delle mucose delle vie respiratorie e mal di testa.

Inoltre, l'espansione dei piccoli vasi sanguigni, che influenza la permeabilità delle loro pareti in modo rinforzante, può portare a un'eruzione nodulare sulla pelle.

Istamina e allergie

Studiando il meccanismo dell'azione dell'istamina, può essere rivelato che promuove la trasmissione di impulsi elettrici, il cui vettore può essere diretto al neurone dalla cellula nervosa o ai tessuti dai neuroni. La differenza tra questo mediatore e sostanze biologicamente attive simili è che inizia a funzionare, causando una reazione appropriata, solo nel momento in cui un antigene alieno entra nel corpo.

In questo caso, le plasmacellule producono anticorpi o immunoglobuline progettate per neutralizzare un particolare tipo di elemento estraneo. Successivamente, quando un nuovo antigene entra nel corpo, segue un attacco degli anticorpi corrispondenti. Il risultato è la formazione di un complesso integrato costituito da questi due elementi, che si depositano sui mastociti contenenti istamina inattiva.

Un ulteriore meccanismo per il rilascio di istamina è associato alla sua attivazione. Quando la sua concentrazione nel sangue è superiore al valore normalizzato, si manifesta l'effetto biologico con conseguenze negative.

Recettori dell'istamina

I seguenti recettori sono rilasciati nel corpo, che sono colpiti dall'ormone dell'istamina.

  • recettori h1 associati a endotelio, sistema nervoso centrale, muscoli lisci. Il risultato è uno spasmo della muscolatura liscia bronchiale, la proliferazione delle cellule dell'endotelio, che causa orticaria ed edema.
  • recettori h2 - cellule parietali. L'effetto principale dell'esposizione all'istamina è la stimolazione della produzione di succo gastrico. Inoltre, questi recettori sono responsabili della regolazione del tono dei muscoli molli uterini.
  • I recettori h3 sono periferici e il sistema nervoso centrale. Si scopre che l'istamina ha un certo effetto che riduce il rilascio di un numero di neurotrasmettitori - norepinefrina, GABA, serotonina, acetilcolina.

I due recettori dell'istamina h1 e h2 svolgono un ruolo fondamentale nell'insorgenza di reazioni sia immunitarie che allergiche.

Istamina in medicina

Poiché i soggetti allergici hanno un alto contenuto di istamina nei tessuti, è necessario avviare un meccanismo volto a ridurne il livello a fini terapeutici.

In medicina, i farmaci istamina agiscono come una medicina per i reumatismi, con alcune malattie neurologiche, ma più spesso si tratta della lotta contro gli effetti negativi causati dall'istamina. Se viene prescritto un test di istamina, significa che il medico deve rilevare reazioni anafilattiche.

Uno dei farmaci è l'istamina di cloridrato per somministrazione sottocutanea, facilmente solubile in acqua. L'istamina di cloridrato è prescritta per i plexites, radicolite. Se è necessario curare una malattia allergica, si raccomanda di iniziare con piccole dosi.

L'istamina diidrocloruro è controindicata in caso di ipersensibilità, ipo-ipertensione arteriosa o ipertensione arteriosa bronchiale. Non è possibile assumere istamina dicloridrato in donne in gravidanza o in allattamento, bambini.

In caso di reazioni avverse come nervosismo, vertigini, convulsioni, sbalzi di pressione, spasmi bronchiali su istamina di cloridrato, il medico decide di cambiare la dose o di annullare il farmaco.

Farmaci istaminici usati come mezzo per sbarazzarsi di allergie. Il trattamento viene effettuato con un aumento graduale della dose iniziale minima al fine di indurre la resistenza all'istamina. I preparati di istamina sono inclusi nel complesso terapeutico per endometriosi, asma bronchiale, emicrania e anche per orticaria.

Gli anticorpi all'istamina sono presenti in alcuni farmaci, ad esempio in Ergoferon, che è un componente importante della complessa terapia svolta nelle infezioni batteriche. Gli anticorpi anti-istamina hanno proprietà anti-infiammatorie. Contribuiscono alla rimozione dell'edema. Inoltre, il meccanismo della loro azione è associato a capacità antispasmodiche.

Utilizzando correttamente i preparati di istamina, è possibile ottenere valori di concentrazione corrispondenti a livelli normali di sangue di 180-900 nmol / l.

Folk significa normalizzare il livello

Esiste un gruppo di prodotti, i cosiddetti istener-libenerators, che, pur non essendo allergeni, contribuiscono alla comparsa di orticaria, poiché stimolano le cellule di grasso a rilasciare l'istamina.

Nei casi in cui una falsa allergia è causata da sostanze speciali, i liberatori, è importante conoscere la quantità di istidina nei prodotti più comuni, specialmente quelli con rimedi tradizionali.

Tabella 1 - Il contenuto di istidina in alcuni prodotti (g / kg).

Istamina: ruolo nel corpo, allergie, presenza nei prodotti

L'istamina è un ormone - un'ammina biogenica che è presente nel corpo, dove svolge molte importanti funzioni. Accelera la guarigione delle ferite, interagisce con gli ormoni, regola la tensione dei muscoli lisci. L'istamina si trova anche nel cibo. Appare in esso a causa dell'attività dei batteri ed è dannoso per la salute. Se viene consumato in grandi quantità, può portare a pseudo-allergie o addirittura avvelenamento. Scopri quali sono i sintomi dell'intolleranza all'istamina e in quali prodotti è il più.

L'istamina è un ormone tissutale del gruppo di ammine biogeniche. È immagazzinato nei mastociti del corpo (cellule del tessuto connettivo e delle mucose) in una forma latente. Viene rilasciato solo sotto l'influenza di vari fattori, ad esempio variazioni di temperatura, danni ai tessuti o contatto con l'allergene.

L'istamina si trova anche in alcuni cibi. Nel cibo, si forma come risultato del lavoro dei batteri, non solo aggiunto per questi scopi, ma anche per quelli che sono fattori del suo inquinamento. Dopo aver mangiato un alimento contenente istamina, si decompone nell'intestino sotto l'influenza di un enzima designato (diammina ossidasi - DAO).

Ruolo nel corpo

L'istamina svolge varie funzioni nel corpo - regola la secrezione di ormoni della ghiandola pituitaria anteriore, stimola la secrezione di alcune ghiandole (compreso il succo gastrico). Tuttavia, soprattutto, è un mediatore nello sviluppo di allergie. Dopo il contatto della mucosa con l'allergene, l'istamina viene rilasciata e compaiono i sintomi caratteristici dell'allergia.

Quindi, l'istamina:

  • provoca gonfiore, prurito e arrossamento della pelle,
  • nei polmoni provoca una riduzione della muscolatura liscia e una maggiore produzione di espettorato,
  • stimola i nervi sensoriali periferici, che provoca attacchi di starnuti,
  • dilata anche i vasi sanguigni, che provoca la congestione nasale,
  • provoca anche arrossamento, pianto, prurito e bruciore agli occhi e edema palpebrale,
  • in pazienti con allergie alimentari porta a una riduzione della muscolatura liscia e una maggiore produzione di succhi e diarrea digestivi, a causa di irritazione della mucosa dell'intestino tenue.

Intolleranza all'istamina

L'istamina può causare sintomi allergici, sebbene non vi sia alcun contatto con l'allergene. La causa di questa condizione può essere una maggiore concentrazione di questo ormone nel corpo, che è una conseguenza della sua eccessiva produzione.

Tuttavia, la causa più comune è una deficienza congenita o acquisita dell'enzima diaminoxidase (DAO), che scompone l'istamina nel cibo. Se non c'è abbastanza DAO o funziona in modo errato, l'istamina non si rompe. Il suo eccesso entra nel sangue attraverso la mucosa intestinale e causa sintomi allergici:

  • mal di testa e vertigini, emicrania,
  • irritazione della mucosa nasale,
  • difficoltà a respirare
  • tachicardia, ipertensione arteriosa,
  • disturbi del sistema digestivo, come gonfiore, dolore addominale, diarrea,
  • eruzione cutanea, prurito.

Questa condizione è chiamata intolleranza all'istamina. Nel suo trattamento, è raccomandata una dieta con restrizioni sull'uso di alimenti ricchi di questo ormone. Puoi anche usare antistaminici.

Contenuto nel cibo

L'istamina può essere trovata negli alimenti in modo naturale, comparendo nel processo di fermentazione e maturazione o a causa di uno stoccaggio improprio quando il cibo si deteriora.

I ricchi di istamina sono:

  • cibi acidi
  • salsicce,
  • pesce e frutti di mare

A questo proposito, le persone che tollerano scarsamente l'istamina dovrebbero escluderle dalla dieta, così come gli agrumi, che causano il rilascio di istamina dai mastociti.

Gli alimenti freschi e non trasformati contengono un po 'di istamina. La sua quantità aumenta significativamente durante la lavorazione del cibo. Si ritiene che più a lungo il cibo viene conservato o matura, più contiene istamina.

Ci sono altri fattori che influenzano il suo contenuto nel cibo. Ad esempio, nel caso del pesce, è il suo aspetto, la freschezza, le condizioni di trasporto e la temperatura di conservazione. È l'istamina responsabile dell'odore caratteristico del pesce avariato.

Va sottolineato che l'istamina è un composto chimico stabile che non si decompone sotto l'influenza di temperature elevate durante i processi di frittura o cottura.

Allergie all'istamina

Allergie all'istamina

Allergie all'istamina

L'istamina è un composto che regola varie funzioni del corpo. Può essere sintetizzato in cellule o venire da fuori.

  1. Aminoacido istidina. Parte di alcuni prodotti, è la base per la sintesi dell'istamina nel tessuto connettivo. Si chiama endogeno; viene depositato sotto forma di granuli in cellule specializzate (basofili o mastociti).
  2. cibo, contenente istamina. In questo caso, è esogeno.
  3. L'accumulo di istamina può anche essere osservato. in violazione della microflora intestinale, per esempio, con dysbacteriosis.

risposte

Nelle cellule, l'istamina è contenuta in una forma legata. Sotto stress, danno tissutale, azione delle tossine, agenti estranei, ecc., Viene rilasciato ed entra in una forma attiva, che si manifesta in una serie di reazioni:

  • spasmi muscolari lisci
  • un aumento della quantità di acido cloridrico nello stomaco,
  • abbassando la pressione sanguigna
  • espansione dei vasi periferici
  • secrezione di muco
  • vasocostrizione della circolazione polmonare,
  • prurito,
  • gonfiore della pelle, delle mucose,
  • iperemia.

L'istamina, che proviene dal cibo e accumulata a causa di una anormale funzione intestinale, causa le stesse reazioni nel corpo di quella endogena rilasciata. Le manifestazioni dipendono da quale recettore interagirà con.

Esistono 3 tipi di recettori di istamina: H1, H2, H3. I primi si trovano nei muscoli lisci, nel rivestimento vascolare, nel sistema nervoso centrale. Quando si lega a H1, i muscoli bronchiali, i muscoli intestinali, i vasi sanguigni si riducono e aumenta la produzione di prostaglandine. Recettori di questo tipo portano ad un accumulo di liquido intorno ai vasi, causando edema e orticaria.

I recettori H2 si trovano nelle cellule parietali dello stomaco. Interagendo con loro, l'istamina provoca un aumento dell'attività delle ghiandole dello stomaco, la formazione di muco. La stimolazione simultanea di H1 e H2 porta all'espansione dei vasi periferici e alla comparsa di prurito. I recettori H3 situati nel sistema nervoso centrale e le parti periferiche della NA inibiscono il rilascio di serotonina, norepinefrina e altri neurotrasmettitori.

L'istamina libera può essere legata dalle proteine ​​del sangue o inattivata dagli enzimi metilistamina e istaminasi. Questo processo si verifica nel fegato, nel tessuto connettivo, nella placenta, nel rene. Inattivato, viene nuovamente immagazzinato nelle cellule adipose. Una piccola quantità viene escreta nelle urine.

Contenuto nel cibo

Il cibo può causare direttamente il rilascio di istamina endogena, che porta allo sviluppo di una reazione allergica, o sono essi stessi una fonte della sua maggiore quantità, causando intolleranza alimentare. In quest'ultimo caso, l'istamina, entrando nel corpo, provoca manifestazioni simili alla vera allergia.

Il livello di istamina nei prodotti è regolato da determinati standard. Pertanto, secondo le norme russe, il suo contenuto nel pesce, per esempio, non dovrebbe superare 100 mg / kg.

I seguenti prodotti causano l'attivazione di istamina:

  • fragole,
  • cioccolato,
  • alcol,
  • fegato di maiale,
  • bianco d'uovo,
  • grano,
  • gamberetti,
  • additivi artificiali (coloranti, conservanti, ecc.).

Gli alimenti che contengono istamina in quantità aumentate includono:

La quantità di istamina negli alimenti può aumentare significativamente se conservata in modo improprio, in violazione delle condizioni di trasporto, inscatolamento e congelamento. Dopo aver mangiato un tale cibo, la risposta ad esso può essere anche nelle persone sane.

Poiché l'istamina è rapidamente inattivata, è possibile che le singole manifestazioni non molto pronunciate possano passare da sole. Tuttavia, nel caso di reazioni numerose e vividi, è necessario prendere antistaminici (secondo le istruzioni per l'uso). L'avvelenamento da istamina può portare a soffocamento, convulsioni e morte.

Applicazioni mediche

L'istamina può essere utilizzata per il trattamento di malattie, per la ricerca e la diagnosi. Quando si valuta lo stato funzionale dello stomaco, viene utilizzata una soluzione di istamina cloridrato di una certa concentrazione. L'obiettivo è stimolare la secrezione di succo gastrico.

Come medicina, l'istamina viene utilizzata nelle seguenti malattie:

  • poliartrite,
  • leucemia mieloide
  • reumatismi,
  • reazioni allergiche
  • sciatica,
  • dolore di origine nervosa.

Indicazioni per l'uso di istamina sono anche emicrania, orticaria, asma bronchiale.

L'istamina come medicinale viene utilizzata sotto forma di pomata, iniezioni, utilizzata per l'elettroforesi. Istruzioni per il farmaco L'istamina contiene una lista abbastanza ampia di effetti collaterali e controindicazioni, quindi il suo scopo e il dosaggio dovrebbero essere sotto la supervisione di un medico.

Inoltre, in farmacologia ci sono farmaci contenenti una combinazione di istamina con altri principi attivi. Ad esempio, la sua combinazione con immunoglobulina sierica (istarlobulina) è indicata per l'uso durante la remissione di malattie allergiche. Questo complesso aumenta la capacità del sangue di inattivare l'istamina libera.

Per il trattamento di allergie di varia origine, viene utilizzata la cosiddetta immunoterapia del dosaggio dell'istamina. Il suo scopo è sviluppare gradualmente l'insensibilità a un certo livello di istamina nel sangue. Questo approccio consente di scegliere una singola quantità di farmaco e mantenere le risposte sotto controllo.

Quando compaiono allergie, è necessario rivedere la dieta, prestando attenzione a prodotti semplici e naturali. Non sarà superfluo detergere il corpo con le erbe. È necessario monitorare l'intestino, che dipende anche dal cibo consumato. Dopotutto, può darsi che un banale rifiuto delle salsicce restituisca salute e forza.

Autore dell'articolo: Ruslana Alexandrova

Allergie all'istamina

L'istamina è una sostanza biologicamente attiva che è coinvolta nella regolazione di molte funzioni corporee ed è uno dei principali fattori nello sviluppo di determinate condizioni patologiche, in particolare le reazioni allergiche.

contenuto

Da dove viene l'istamina?

L'istamina nel corpo viene sintetizzata dall'istidina, uno degli aminoacidi che è parte integrante della proteina. In uno stato inattivo, fa parte di molti tessuti e organi (pelle, polmoni, intestino), dove è contenuto in mastociti speciali (istiociti).

Sotto l'influenza di alcuni fattori, l'istamina viene trasferita alla forma attiva e viene rilasciata dalle cellule nella circolazione generale, dove esercita il suo effetto fisiologico. I fattori che portano all'attivazione e al rilascio di istamina possono essere lesioni, ustioni, stress, l'azione di determinati farmaci, complessi immunitari, radiazioni, ecc.

Oltre alla "propria" (sintetizzata) sostanza, è possibile ottenere istamina nel cibo. Questi sono formaggi e salsicce, alcuni tipi di pesce, bevande alcoliche, ecc. La produzione di istamina si verifica spesso sotto l'azione dei batteri, quindi è abbondante nei prodotti a lunga conservazione, soprattutto quando la temperatura non è sufficiente.

Alcuni cibi possono stimolare la produzione di istamina endogena (interna) - uova, fragole.

L'effetto biologico dell'istamina

L'istamina attiva, entrata nel flusso sanguigno sotto l'influenza di uno qualsiasi dei fattori, ha un effetto rapido e potente su molti organi e sistemi.

I principali effetti dell'istamina:

  • Spasmo di muscoli lisci (involontari) nei bronchi e nell'intestino (questo si manifesta, rispettivamente, dolore addominale, diarrea, insufficienza respiratoria).
  • Il rilascio di ormone adrenalina dalle ghiandole surrenali, che aumenta la pressione sanguigna e aumenta il battito cardiaco.
  • Aumento della produzione di succhi digestivi e secrezione di muco nei bronchi e nella cavità nasale.
  • L'impatto sui vasi si manifesta con il restringimento dell'ampiezza e l'espansione delle piccole vie del sangue, un aumento della permeabilità della rete capillare. Il risultato è gonfiore della mucosa del tratto respiratorio, arrossamento della pelle, comparsa di un'eruzione papulare (nodulare), perdita di carico, mal di testa.
  • L'istamina nel sangue in grandi quantità può causare uno shock anafilattico, che sviluppa convulsioni, perdita di coscienza, vomito sullo sfondo di un forte calo della pressione. Questa condizione è in pericolo di vita e richiede cure di emergenza.

Istamina e allergie

Un ruolo speciale è dato all'istamina nelle manifestazioni esterne delle reazioni allergiche.

Quando si verifica una qualsiasi di queste reazioni, l'interazione di antigene e anticorpi. Un antigene è una sostanza che è già entrata nel corpo almeno una volta e ha causato l'insorgenza di ipersensibilità. Speciali cellule di memoria conservano i dati sull'antigene, altre cellule (plasma) sintetizzano speciali molecole proteiche - anticorpi (immunoglobuline). Gli anticorpi hanno una stretta corrispondenza - sono in grado di reagire solo con questo antigene.

Le successive ricevute dell'antigene nel corpo causano un attacco di anticorpi che "attaccano" le molecole antigene per neutralizzarle. Formati complessi immunitari - antigene e anticorpi fissati su di esso. Tali complessi hanno la capacità di stabilirsi sui mastociti, che in una forma inattiva contengono istamina all'interno di specifici granuli.

La fase successiva della reazione allergica è la transizione dell'istamina alla forma attiva e l'uscita dai granuli nel sangue (il processo è chiamato degranulazione dei mastociti). Quando la concentrazione nel sangue raggiunge una certa soglia, appare l'effetto biologico dell'istamina, che è stato menzionato sopra.

Possono esserci reazioni che coinvolgono l'istamina, che sono simili a quelle allergiche, ma in realtà non sono tali (non esiste l'interazione antigene-anticorpo). Questo potrebbe essere nel caso di una grande quantità di istamina ricevuta da prodotti alimentari. Un'altra opzione è l'effetto diretto di alcuni prodotti (più precisamente, le sostanze nella loro composizione) sui mastociti con il rilascio di istamina.

Recettori dell'istamina

L'istamina esercita la sua azione interessando recettori specifici situati sulla superficie cellulare. È facile confrontare le sue molecole con le chiavi e i recettori con le serrature che sbloccano.

Esistono tre sottogruppi di recettori, l'effetto su ognuno dei quali causa i propri effetti fisiologici.

Gruppi di recettori di istamina:

  1. H1-i recettori si trovano nelle cellule dei muscoli lisci (involontari), del rivestimento interno dei vasi sanguigni e nel sistema nervoso. La loro irritazione provoca manifestazioni esterne di allergia (broncospasmo, edema, eruzione cutanea, dolore addominale, ecc.). L'azione dei farmaci antiallergici - farmaci antistaminici (dimedrol, diazolina, suprastin, ecc.) - consiste nel bloccare H1-recettori e l'eliminazione dell'effetto di istamina su di loro.
  2. H2-i recettori sono contenuti nelle membrane delle cellule parietali dello stomaco (quelle che producono acido cloridrico). Preparativi del gruppo H2-i bloccanti sono usati nel trattamento dell'ulcera gastrica, poiché sopprimono la produzione di acido cloridrico. Esistono diverse generazioni di tali farmaci (cimetidina, famotidina, roxatidina, ecc.).
  3. H3-i recettori si trovano nel sistema nervoso, dove prendono parte alla conduzione di un impulso nervoso. Impatto su H3-I recettori cerebrali sono dovuti all'effetto sedativo di Dimedrol (a volte questo effetto collaterale viene utilizzato come effetto principale). Spesso questa azione è indesiderabile - per esempio, quando si guida un veicolo, è necessario prendere in considerazione la possibile sonnolenza e una diminuzione della reazione dopo l'assunzione di farmaci antiallergici. Antistaminici attualmente sviluppati con effetto sedativo (sedativo) ridotto o sua completa assenza (astemizolo, loratadina, ecc.).

Istamina in medicina

La produzione naturale di istamina nel corpo e la sua alimentazione con il cibo giocano un ruolo importante nella manifestazione di molte malattie, specialmente quelle allergiche. Chi soffre di allergie ha un aumento del contenuto di istamina in molti tessuti: questo può essere considerato una delle cause genetiche di ipersensibilità.

L'istamina è usata come agente terapeutico nel trattamento di alcune malattie neurologiche, reumatismi, diagnosi, ecc.

Tuttavia, nella maggior parte dei casi, le misure terapeutiche mirano a combattere gli effetti indesiderati causati dall'istamina.

  • Allergia 325
    • Stomatite allergica 1
    • Shock anafilattico 5
    • Orticaria 24
    • Edema di Quincke 2
    • Pollinosi 13
  • Asma 39
  • Dermatite 245
    • Dermatite atopica 25
    • Neurodermite 20
    • Psoriasi 63
    • Dermatite seborroica 15
    • Sindrome di Lyell 1
    • Toxidermia 2
    • Eczema 68
  • Sintomi generali 33
    • Naso che cola 33

La riproduzione totale o parziale dei materiali dal sito è possibile solo se esiste un link indicizzato attivo alla fonte. Tutti i materiali presentati sul sito sono solo a scopo informativo. Non auto-medicare, le raccomandazioni dovrebbero essere fornite dal medico curante durante una consultazione a tempo pieno.

Allergie all'istamina

L'istamina è un ormone - un'ammina biogenica che è presente nel corpo, dove svolge molte importanti funzioni. Accelera la guarigione delle ferite, interagisce con gli ormoni, regola la tensione dei muscoli lisci. L'istamina si trova anche nel cibo. Appare in esso a causa dell'attività dei batteri ed è dannoso per la salute. Se viene consumato in grandi quantità, può portare a pseudo-allergie o addirittura avvelenamento. Scopri quali sono i sintomi dell'intolleranza all'istamina e in quali prodotti è il più.

L'istamina è un ormone tissutale del gruppo di ammine biogeniche. È immagazzinato nei mastociti del corpo (cellule del tessuto connettivo e delle mucose) in una forma latente. Viene rilasciato solo sotto l'influenza di vari fattori, ad esempio variazioni di temperatura, danni ai tessuti o contatto con l'allergene.

L'istamina si trova anche in alcuni cibi. Nel cibo, si forma come risultato del lavoro dei batteri, non solo aggiunto per questi scopi, ma anche per quelli che sono fattori del suo inquinamento. Dopo aver mangiato un alimento contenente istamina, si decompone nell'intestino sotto l'influenza di un enzima designato (diammina ossidasi - DAO).

Ruolo nel corpo

L'istamina svolge varie funzioni nel corpo - regola la secrezione di ormoni della ghiandola pituitaria anteriore, stimola la secrezione di alcune ghiandole (compreso il succo gastrico). Tuttavia, soprattutto, è un mediatore nello sviluppo di allergie. Dopo il contatto della mucosa con l'allergene, l'istamina viene rilasciata e compaiono i sintomi caratteristici dell'allergia.

  • provoca gonfiore, prurito e arrossamento della pelle,
  • nei polmoni provoca una riduzione della muscolatura liscia e una maggiore produzione di espettorato,
  • stimola i nervi sensoriali periferici, che provoca attacchi di starnuti,
  • dilata anche i vasi sanguigni, che provoca la congestione nasale,
  • provoca anche arrossamento, pianto, prurito e bruciore agli occhi e edema palpebrale,
  • in pazienti con allergie alimentari porta a una riduzione della muscolatura liscia e una maggiore produzione di succhi e diarrea digestivi, a causa di irritazione della mucosa dell'intestino tenue.

Intolleranza all'istamina

L'istamina può causare sintomi allergici, sebbene non vi sia alcun contatto con l'allergene. La causa di questa condizione può essere una maggiore concentrazione di questo ormone nel corpo, che è una conseguenza della sua eccessiva produzione.

Tuttavia, la causa più comune è una deficienza congenita o acquisita dell'enzima diaminoxidase (DAO), che scompone l'istamina nel cibo. Se non c'è abbastanza DAO o funziona in modo errato, l'istamina non si rompe. Il suo eccesso entra nel sangue attraverso la mucosa intestinale e causa sintomi allergici:

  • mal di testa e vertigini, emicrania,
  • irritazione della mucosa nasale,
  • difficoltà a respirare
  • tachicardia, ipertensione arteriosa,
  • disturbi del sistema digestivo, come gonfiore, dolore addominale, diarrea,
  • eruzione cutanea, prurito.

Questa condizione è chiamata intolleranza all'istamina. Nel suo trattamento, è raccomandata una dieta con restrizioni sull'uso di alimenti ricchi di questo ormone. Puoi anche usare antistaminici.

Contenuto nel cibo

L'istamina può essere trovata negli alimenti in modo naturale, comparendo nel processo di fermentazione e maturazione o a causa di uno stoccaggio improprio quando il cibo si deteriora.

I ricchi di istamina sono:

A questo proposito, le persone che tollerano scarsamente l'istamina dovrebbero escluderle dalla dieta, così come gli agrumi, che causano il rilascio di istamina dai mastociti.

Gli alimenti freschi e non trasformati contengono un po 'di istamina. La sua quantità aumenta significativamente durante la lavorazione del cibo. Si ritiene che più a lungo il cibo viene conservato o matura, più contiene istamina.

Ci sono altri fattori che influenzano il suo contenuto nel cibo. Ad esempio, nel caso del pesce, è il suo aspetto, la freschezza, le condizioni di trasporto e la temperatura di conservazione. È l'istamina responsabile dell'odore caratteristico del pesce avariato.

Va sottolineato che l'istamina è un composto chimico stabile che non si decompone sotto l'influenza di temperature elevate durante i processi di frittura o cottura.

Alimenti con il più alto contenuto di istamina

  • pesce fresco - 0
  • pesce viziato - fino a 1300
  • pesce in scatola (acciughe, tonno, sardine) - 0-35 (fino a 1500)
  • aringa 0-10
  • Gouda 10 - 200 (fino a 900)
  • Camembert 100-300 (600)
  • Cheddar 10-60 (1300)
  • Emmental 100-500 (2500)
  • Prosciutto di Westfalia 40 -270
  • salame 10-280
  • osso collo 20-300
  • vino rosso - 60-13000
  • vino da dessert - 80-400
  • vino bianco - 3-120
  • champagne 15-670
  • birra di frumento - 117-300
  • aceto di sidro di mele - 20
  • Aceto da tavola - 500
  • aceto di vino rosso - 4000
  • pomodori (ketchup)
  • spinaci - 30-60
  • melanzana - 26
  • avocado - 23

Se, dopo aver bevuto alcolici, oltre a mal di testa e problemi allo stomaco, il viso e il petto si arrossiscono dopo poche ore, o immediatamente compare un'eruzione cutanea, potrebbe trattarsi di intolleranza all'istamina. Non è la stessa cosa dell'allergia all'alcol.

Quanta istamina provoca intolleranza e avvelenamento?

Ottenere istamina dal cibo in una dose da 5 a 10 mg può causare una reazione pseudo-allergica in persone sensibili. A loro volta, i primi sintomi di avvelenamento compaiono con una dose di istamina negli alimenti sopra i 50 mg / kg del prodotto:

L'eccesso di 200 mg di istamina per 1 kg di prodotto provoca un aumento dei sintomi e procede in forma acuta con insufficienza respiratoria e diminuzione della pressione sanguigna.

Vale la pena sapere che il contenuto di istamina nel pesce e nei prodotti a base di pesce superiore a 1000 mg / kg porta a combo avvelenamento tossico (intossicazione da istamina), manifestato in insufficienza respiratoria, e nelle persone con allergie può persino causare la morte.

La maggior quantità di intossicazione alimentare causata dalla presenza di istamina nel cibo è osservata come risultato del consumo di prodotti ittici (sgombro, aringa, tonno e sardine), nonché dei formaggi stagionati.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Un sorprendente zenzero radice è chiamato un rimedio universale per quasi tutte le malattie. In natura, ci sono circa 140 specie di queste piante, ma solo lo zenzero bianco e nero sono riconosciuti come i più popolari e popolari.

Il progesterone è uno dei principali ormoni della gravidanza. Soprattutto nelle fasi iniziali. Se questo ormone è troppo basso, allora può causare un aborto spontaneo.

La vitamina D è anche chiamata il messaggero della luce solare, ma pochi sanno che non è una molecola, ma un intero gruppo di sostanze chiamate calciferoli.