Principale / Ghiandola pituitaria

Il ruolo degli androgeni nella vita umana

Gli androgeni sono il nome collettivo di un gruppo di ormoni sessuali maschili prodotti nel corpo di uomini e donne. La parola "androgeno" nella traduzione dal greco antico significa "coraggio" o "coraggio". Pertanto, non sorprende che il corpo maschile li produca in quantità molto più grandi di quella femminile.

Quali funzioni svolgono, cosa causa la mancanza o l'eccesso di androgeni e che cosa significa aiutare a riportare il loro numero alla normalità?

specie

Gli androgeni svolgono un ruolo cruciale nello sviluppo dell'organismo e della sua funzione riproduttiva. Sono sviluppati nei seguenti organi:

  • corteccia surrenale e testicoli negli uomini;
  • corteccia surrenale e ovaie nelle donne.

Quali tipi di androgeni sono presenti nel corpo umano:

  • Il testosterone è lo steroide ormone maschile più famoso.
  • Il diidrotestosterone è il più attivo di tutte le varietà di questo gruppo.
  • L'androsterdione è un ormone prodotto esclusivamente nel corpo femminile.
  • Deidroepiandrosterone - un ormone che svolge diverse funzioni.

Caratteristiche della biosintesi

L'androgeno principale, sia negli uomini che nelle donne, è l'ormone testosterone. La maggior parte nel corpo dei rappresentanti del sesso più forte è prodotta nelle celle di Leyding. La produzione di testosterone nel corpo femminile è impegnata nella corteccia surrenale e nel corpo luteo delle ovaie.

Secrezione e trasporto del sangue

Il testosterone è il principale ormone maschile, quindi durante tutti i periodi di vita nel corpo dei suoi uomini c'è molto più di quello del gentil sesso. Nel primo trimestre di gravidanza, il feto sta già iniziando a secernere testosterone, che si forma nei testicoli sotto l'azione della gonadotropina corionica secreta dalla placenta.

Dal secondo trimestre nel sangue fetale, il livello di testosterone raggiunge gli indicatori pari all'età della pubertà. Entro la fine del secondo trimestre, il suo livello diminuisce e raggiunge gli stessi indicatori più vicini al parto. Corrisponde allo stesso indicatore per 2-3 mesi della vita del bambino, dopodiché diminuisce di cinque volte.

L'attività essenziale del testosterone si verifica già con l'inizio della pubertà. Inoltre, nei maschi il suo livello raggiunge il 500-700 ng%, e nelle ragazze è solo del 30-50 ng%.

Il livello massimo giornaliero di testosterone nel sangue raggiunge le 8.00 e il minimo - alle 20:00. Con l'età, i livelli di testosterone diminuiscono gradualmente, causando segni di invecchiamento nel corpo.

In entrambi i sessi, la produzione di testosterone è stimolata dall'ormone luteinizzante, sintetizzato dalla ghiandola pituitaria. L'unica differenza è che nelle donne LH stimola la produzione di androgeni solo nel corpo luteo delle ovaie. I principali ormoni che contribuiscono alla sua formazione sono l'estradiolo e il progesterone.

Gli androgeni si formano in due forme:

  • libero - circa il 2%;
  • globulina legata - 40% e il resto è legato dall'albumina.

metabolismo

Nel processo di attività vitale, il testosterone è in grado di trasformarsi in altri due ormoni: diidrotestosterone ed estradiolo. Pertanto, ha un effetto diverso sui tessuti del corpo.

Molti tessuti del corpo umano contengono aromatasi, un enzima che converte il testosterone in estradiolo ed estrone. Circa il 75% di estradiolo negli uomini è formato in questo modo, e tutto il resto è prodotto dai testicoli.

Il testosterone, che si forma sotto l'azione dell'aromatasi nell'estradiolo, colpisce molti tessuti del corpo, incluso il tessuto osseo. La mancanza di recettori per aromatasi o estrogeni porta al fatto che le zone di crescita non si chiudono, causando una crescita lineare illimitata delle ossa e conducendo all'osteoporosi. Se la quantità di aromatasi non è sufficiente, l'estradiolo è in grado di correggere le carenze dello sviluppo. Tuttavia, è impotente in assenza di recettori per gli estrogeni.

Androgeni in diversi periodi della vita

La formazione delle caratteristiche sessuali maschili secondarie si verifica nel feto all'ottava settimana di gravidanza. In questo momento, si formano il pene, lo scroto e la prostata. Entro la fine della gravidanza, aumenta la secrezione di testosterone, causando una maggiore crescita del pene.

All'età di 12 anni, i testicoli aumentano nei ragazzi, che è il principale segno della maturità sessuale. Il testosterone in combinazione con l'ormone follicolo-stimolante durante questo periodo stimola lo sviluppo dei tubuli seminiferi e la formazione di spermatozoi.

Nonostante il fatto che la produzione di testosterone continua ad aumentare attivamente, ulteriori cambiamenti sono meno evidenti, in quanto si verificano gradualmente. Nel giro di pochi anni si verifica un aumento del pene e la comparsa di pieghe sullo scroto. La prostata inizia a secernere un segreto che diluisce lo sperma. Il lavoro delle ghiandole sebacee aumenta, la pelle diventa ruvida e i capelli appaiono sul corpo e sul viso.

Nello stesso periodo, i ragazzi aumentano la crescita ossea lineare e il loro rafforzamento, nonché aumentano la massa muscolare, che influisce sul loro peso. A causa dell'ispessimento della cartilagine della laringe, la loro voce si riduce.

Nell'età adulta, il testosterone non ha praticamente alcun effetto sull'aspetto degli uomini. In alcuni casi, le fluttuazioni nella sua produzione portano alla formazione di macchie calve sulla parte parietale della testa.

Nella vecchiaia, il livello di testosterone libero diminuisce e inizia la crescita dell'ormone associato alla globulina. Di conseguenza, negli uomini più anziani si riducono le prestazioni, la libido e la massa muscolare e aumenta la fragilità ossea.

Il valore degli androgeni per gli uomini

Quanto sono importanti gli androgeni per gli uomini possono essere giudicati dalle funzioni che svolgono.

  • Questi ormoni aiutano a costruire massa muscolare e aumentare la forza fisica e la resistenza.
  • Gli ormoni sessuali contribuiscono alla disgregazione del tessuto adiposo, che li rende componenti indispensabili del metabolismo lipidico.
  • Gli androgeni promuovono la formazione di globuli rossi aumentando il livello di emoglobina nel sangue. Inoltre influenzano il livello di colesterolo cattivo, prevenendo la formazione di depositi di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni.
  • Un'altra funzione di questi ormoni è la degradazione del glucosio, che riduce i livelli di zucchero nel sangue senza aumentare il carico sul pancreas.
  • Contribuire alla corretta formazione delle caratteristiche sessuali secondarie, dando alla mascolinità del corpo.
  • La funzione più importante degli ormoni androgeni è la capacità di assicurare il flusso di sangue ai genitali, aumentando la libido.
  • Rafforzare il tessuto osseo.
  • Regola le ghiandole sebacee, prevenendo lo sviluppo dell'acne.

Il controllo della produzione di ormoni androgeni viene effettuato dalla ghiandola pituitaria. Questa parte del cervello è responsabile del funzionamento del sistema endocrino del corpo e, in caso di malfunzionamento, è possibile aumentare o diminuire il livello di androgeni.

Deviazione dalla norma

Un eccesso di ormoni sessuali naturali porta ad un cambiamento nell'aspetto, espresso in magrezza eccessiva, aumento dei peli sul corpo e calvizie della testa, così come nell'acne, che contribuisce all'eccessiva attività delle ghiandole sebacee.

Con produzione insufficiente di questi ormoni con l'inizio della pubertà, si nota il sottosviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie. La mancanza di questo ormone porta all'emergere di altre condizioni patologiche, compresa la mancanza di crescita dei peli nel pube e sotto le ascelle.

Valore per le donne

Gli androgeni nel corpo femminile svolgono funzioni non meno importanti. Inoltre, il tessuto adiposo e la pelle sono coinvolti nella produzione di questo ormone, trasformando gli androgeni deboli in quelli più forti. Pertanto, il più delle volte una violazione del background ormonale nelle donne si verifica a causa di un eccesso o carenza di questi ormoni.

Durante la pubertà, il testosterone promuove la crescita dei capelli nelle cavità pubica e ascellare. Inoltre, gli ormoni sessuali maschili normalizzano le funzioni riproduttive, oltre a stimolare il lavoro dei reni e del cuore, contribuiscono alla formazione della massa muscolare.

Come negli uomini, gli ormoni androgeni rafforzano le ossa del corpo femminile e contribuiscono anche all'emergere del desiderio sessuale.

Deviazioni dalla norma

Una produzione insufficiente di ormoni sessuali maschili nelle donne può causare le seguenti condizioni:

  • mancanza di desiderio sessuale;
  • sentirsi rotto;
  • irritabilità;
  • sbalzi d'umore;
  • fragilità ossea.

Dopo 20 anni, la concentrazione di androgeni nel sangue inizia gradualmente a diminuire e durante il periodo postmenopausale diminuisce della metà. Nei prossimi 10 anni, il suo declino continua, indicando una perdita della funzione riproduttiva da parte delle ovaie. Lo squilibrio ormonale porta a un deterioramento della salute, vampate di calore e frequenti fratture causate da una diminuzione della densità ossea.

Se gli androgeni nelle donne sono contenuti in una quantità eccessiva nel sangue, si verifica androgenizzazione, che porta allo sviluppo di caratteristiche sessuali maschili secondarie, espresse nelle seguenti condizioni:

  • perdita di capelli nella parte parietale della testa;
  • iperattività delle ghiandole sebacee, che porta allo sviluppo di acne e aumento della sudorazione con un cambiamento nell'odore;
  • riduzione del tessuto adiposo nelle cosce e aumento del cingolo scapolare superiore;
  • diminuzione delle ghiandole mammarie;
  • violazione del ciclo mestruale, causando infertilità.

Con l'inizio della gravidanza, i livelli di testosterone nel sangue delle donne aumentano di dieci volte. Ciò è dovuto alla formazione della placenta, che è una fonte aggiuntiva di questo ormone. Nello stesso periodo viene anche prodotto attivamente l'estrogeno, che lega le particelle androgene, privandole dell'attività.

Androgeni nello sport

Non è un segreto che quasi tutti gli atleti assumono steroidi anabolizzanti sotto forma di iniezioni per aumentare la massa muscolare e mantenere la necessaria forma fisica. Questo è particolarmente vero per i professionisti e i bodybuilder.

Tutti i farmaci esistenti hanno vari gradi di attività androgena. E qui è necessario dare la preferenza ai mezzi con attività bassa. Il loro vantaggio è l'alta efficienza in termini di costruzione della massa muscolare e il minimo rischio di effetti collaterali. Nel frattempo, i farmaci con alta attività androgenica possono causare le seguenti condizioni:

  • aumento della secrezione di grasso sottocutaneo, che porta alla comparsa di acne;
  • malattie del cuoio capelluto, tra cui seborrea e perdita di capelli;
  • irritabilità;
  • ipertrofia prostatica;
  • mascolinizzazione;
  • atrofia testicolare.

Va notato che alla fine del ciclo di assunzione di steroidi, caratterizzati da una bassa attività androgenica, è possibile ripristinare rapidamente il livello naturale di testosterone nel sangue. La ragione di ciò è la capacità dei farmaci ad alta attività androgenica di legarsi ai recettori delle cellule situate nell'ipofisi e nell'ipotalamo, riducendo la produzione di gonadotropina.

Come salire di livello

Se l'analisi per gli androgeni ha mostrato un contenuto ormonale insufficiente, è compensata dalla terapia sostitutiva, che comporta la somministrazione di vari farmaci contenenti testosterone sintetico. A seconda degli indicatori che caratterizzano lo stato androgenico, il trattamento può essere diretto a stimolare la produzione del proprio testosterone introducendo la gonadotropina corionica.

Il trattamento con farmaci ormonali è prescritto solo dopo un esame completo del paziente, durante il quale è esclusa la presenza di cancro. È molto importante passare l'analisi e sottoporsi a una diagnosi per il mantenimento dell'ormone al raggiungimento dell'età di 40-45 anni. Ciò è dovuto al fatto che è a questa età che sorge la probabilità di sviluppare adenoma e cancro alla prostata. E la terapia sostitutiva può solo aggravare la situazione. Allo stesso tempo, l'effetto del trattamento può essere evidente solo dopo l'accumulo della quantità richiesta di testosterone nel corpo.

Esistono vari modi per introdurre il testosterone, tra cui compresse, creme, gel e cerotti. Tuttavia, se assunto per via orale, è inefficace: nonostante la sua buona capacità di assorbimento, questo ormone viene troppo rapidamente neutralizzato nel fegato. Al fine di raggiungere la concentrazione richiesta di testosterone nel siero del sangue, le compresse dovrebbero essere prese troppo spesso, superando significativamente il dosaggio.

I più efficaci sono cerotti, creme e gel che vengono incollati o applicati sulla pelle, con il risultato che l'ormone viene lentamente assorbito nel sangue attraverso la pelle, raggiungendo la concentrazione ottimale.

L'acne come manifestazione della sindrome da iperandrogenismo: metodi di correzione

Funzione androgena nel corpo
Ormoni sessuali di una struttura steroidea - gli androgeni svolgono un ruolo importante nell'attività vitale del corpo. I risultati degli ultimi anni nel campo dell'endocrinologia e della biologia molecolare hanno permesso di stabilire che i recettori per gli androgeni e, quindi, la dipendenza dall'attività di questi ormoni esistono in molti organi non solo negli uomini, ma anche nelle donne. È stata dimostrata la partecipazione di questi ormoni alla maturazione del tessuto osseo, alla regolazione della secrezione di gonadotropina e alla sintesi lipidica, alla produzione di endorfine, fattori di crescita, insulina e altre sostanze biologiche. Insieme all'effetto anabolico, gli androgeni regolano la libido e la potenza sessuale. A concentrazioni fisiologiche, gli androgeni sono coinvolti nel meccanismo di regressione del follicolo nelle ovaie e determinano la crescita dei peli pubici e ascellari. Di particolare interesse è l'effetto stimolante degli androgeni sulla funzione delle ghiandole sebacee e dei follicoli piliferi.

Dove vengono prodotti gli androgeni
Gli androgeni possono essere secreti dalle ovaie, dalle ghiandole surrenali e da altri organi e tessuti. Le manifestazioni cliniche dell'iperandrogenismo sono estremamente diverse e il compito principale - identificare la fonte dell'iperandrogenismo - è spesso molto complesso. Tumori delle ghiandole surrenali e delle ovaie, ermafroditismo, iperplasia surrenale, ovaie policistiche - questo è un elenco incompleto di quelle complesse malattie e sindromi associate ad un aumento della sintesi degli androgeni.

Aumento della produzione di androgeni nelle donne: a cosa conduce
Nel mondo, il 15-30% delle donne ha alcuni segni di iperandrogenismo. Finora, nessuna spiegazione è stata trovata per una così alta frequenza di androgenizzazione nella popolazione femminile, specialmente nella razza europea. Naturalmente, il deterioramento della situazione ecologica, l'uso diffuso ea volte incontrollato di droghe, anche durante la gravidanza, l'insolazione e un numero di altri fattori svolgono un ruolo.
Sindrome da iperandrogenismo (MUH) include cambiamenti nell'aspetto e nella figura di una donna, voce, pelle, sistema muscolo-scheletrico, ghiandole mammarie e organi genitali interni. Questi sintomi possono essere combinati con alcuni segni di virilizzazione degli organi genitali esterni, ad esempio la clitoromegalia, che riflette la gravità e la gravità della patologia. Le forme sfocate di UM sono spesso causa di infertilità, disturbi mestruali, aborto e altri problemi. Il più grande pericolo di iperandrogenismo è un fattore nel maggiore rischio di sviluppare varie malattie, comprese quelle gravi come il diabete, l'obesità, i tumori, le malattie cardiovascolari, ecc.
I problemi cosmetici sono la denuncia più comune delle donne con iperandrogenismo moderato. Prima di tutto, è la pelle acneica, grassa, porosa, così come l'irsutismo, l'untuosità e la perdita di capelli sulla testa. (Il termine "irsutismo" si applica ai casi di eccessiva crescita dei capelli terminali nelle zone dipendenti dalla androgeno della pelle.) Questo sintomo è dovuto al fatto che i derivati ​​della pelle - ghiandole sebacee e follicoli piliferi - sono formazioni androgeno-dipendenti e rispondono ad una aumentata produzione di androgeni aumentando la produzione di sebo, crescita eccessiva peli del corpo Allo stesso tempo, è molto importante che i recettori nei derivati ​​della pelle siano sensibili non al testosterone, ma al suo metabolita deidrotestosterone, che si forma nella pelle con l'aiuto dell'enzima 5-a-reduttasi, la cui attività è determinata da molti fattori, tra cui ereditari.

Caratteristiche della sindrome da iperandrogenismo nei bambini e negli adolescenti
Nelle fasi iniziali della formazione di MHA nella maggior parte degli adolescenti, si registrano manifestazioni cutanee di iperandrogenismo: acne vulgaris e seborrea oleosa. Si uniranno alla caratteristica principale di MUH - irsutismo. Nelle ragazze, ci possono essere una varietà di disturbi mestruali.
L'importanza principale nella formazione di MUH negli adolescenti è data alla patologia dei meccanismi centrali che regolano la funzione delle ovaie e delle ghiandole surrenali. Il ruolo di iperprolattinemia, dopamina e sistemi oppiacei del complesso ipotalamo-pituitario, l'obesità è chiarito.

diagnostica
La diagnosi e il trattamento di varie forme di iperandrogenismo sono alla congiunzione di molte sezioni della medicina: ostetricia e ginecologia, endocrinologia, dermatologia, andrologia, ecc. Tutte le ricerche necessarie vengono condotte per determinare la causa dell'aumentata formazione di androgeni.

Come trattare l'iperandrogenismo
Quando si individuano tumori delle ghiandole surrenali o delle ovaie come fonte di maggiore formazione di androgeni, viene eseguito un trattamento chirurgico. In tutti gli altri casi, incluso in MUH negli adolescenti, i farmaci vengono utilizzati per alleviare i sintomi dell'androgeno, che sono chiamati antiandrogeni a causa della loro capacità di limitare la sintesi degli androgeni attivi e dei loro effetti sugli organi bersaglio. In alcuni casi, la nomina di antiandrogeni può essere l'unico mezzo per una terapia sintomatica efficace, come, ad esempio, nell'acne o nei gradi lievi di irsutismo.
Tra gli androgeni, di particolare interesse è un derivato dell'idrossiprogesterone - ciproterone acetato, che è unico in quanto ha contemporaneamente attività antiandrogeniche e gestagene, vale a dire Può essere usato per il trattamento dell'iperandrogenesi e come componente dei contraccettivi ormonali combinati. Il ciproterone acetato non solo si lega in modo competitivo ai recettori degli androgeni e li blocca a livello dei meccanismi intracellulari, ma inibisce anche la secrezione ciclica delle gonadotropine e degli steroidi sessuali, inibisce l'ovulazione e la proliferazione dell'endometrio e riduce anche l'attività della 5-a-reduttasi.
Il ciproterone acetato è più spesso usato in combinazione con etinilestradiolo - il farmaco "Diane-35" (0,035 mg di etinilestradiolo + 2 mg di ciproterone acetato). Diane-35 aumenta la sintesi nel fegato di una globulina che lega gli steroidi sessuali, inibisce la secrezione dell'ormone luteinizzante dalla ghiandola pituitaria e riduce la produzione di testosterone nelle ghiandole surrenali, determinando una diminuzione della frazione di androgeno libera dal siero. Inoltre, il ciproterone acetato, che fa parte di Diane-35, inibisce in modo competitivo i recettori androgeni dei tessuti, riducendo così le manifestazioni cutanee di androgenizzazione: acne, seborrea e irsutismo. Nel caso di androgenizzazione moderatamente pronunciata, è possibile utilizzare anche il nuovo contraccettivo monofasico Jeanne, di nuova concezione, contenente come un dienogest componente progestinico - un nuovo gestageno di classe nuova, più vicino alle proprietà del progesterone naturale dell'ormone femminile e ad attività anti-androgenica. Janine fornisce non solo una contraccezione affidabile e un ciclo mestruale stabile, ma anche un effetto positivo sulla pelle e sui capelli. Janine è ufficialmente registrata per la contraccezione e il trattamento dell'acne (acne), seborrea e può essere raccomandata per le donne con pelle e capelli grassi. Il trattamento dell'acne può essere completato con preparati topici, in particolare acido azelaico (skinoren). Skinoren normalizza il processo di cheratinizzazione nella parete del follicolo pilifero, ha un'azione anti-infiammatoria antimicrobica contro l'acne Propionibacterium.
Il tradizionale schema di utilizzo dei farmaci "Diane-35" e "Jeanine", così come tutti i contraccettivi combinati, comporta il loro ricevimento su uno schema di 21 giorni, seguito da una interruzione di 7 giorni e ripetendo la modalità ciclo precedente.
Di regola, con lievi livelli di iperandrogenismo, l'effetto di Diane-35 è già evidente dopo 3 mesi. Ciò colpisce in particolare le manifestazioni cliniche sotto forma di acne e seborrea, che hanno portato a un uso diffuso del farmaco in queste condizioni patologiche.
La durata della terapia deve essere individualizzata per ciascun paziente a seconda dello scopo del trattamento, della risposta al farmaco, della sua efficacia e accettabilità.
Le controindicazioni all'uso di Diane-35 sono le stesse definite dall'OMS per tutti i farmaci combinati estrogeno-progestinici.

Ulteriori benefici dell'uso di diane-35 e zhanina negli adolescenti
Negli ultimi decenni, c'è stato un aumento nella proporzione di adolescenti che hanno esperienza nella vita sessuale in un'età sempre più giovane. Verso la metà del 1990, l'età di acquisizione di esperienze sessuali in Russia era paragonabile a quella dei paesi occidentali: circa il 70-80% dei ragazzi adolescenti e più del 50% delle ragazze adolescenti hanno un'esperienza sessuale all'età di 18 anni.
Il tasso di aborto nelle donne di età inferiore ai 20 anni in Russia continua ad essere uno dei più alti nel mondo sviluppato. Una stima generalizzata della prevalenza dell'aborto, basata sia su dati ufficiali sia su dati campionari, suggerisce che dal 30 al 60% delle gravidanze al di sotto dei 20 anni sono interrotte dall'aborto.
Anche l'incidenza ginecologica delle ragazze adolescenti è aumentata. Le patologie più comuni sono varie endocrinopatie e processi infiammatori; inoltre, la natura e la frequenza della patologia sono direttamente correlate all'attività sessuale di un adolescente.
Nel contesto dell'elevata frequenza degli aborti, l'uso dei moderni metodi di contraccezione rimane basso. Studi recenti dimostrano che le preferenze degli adolescenti in Russia variano da metodi contraccettivi tradizionali a metodi più moderni. Il numero di adolescenti che usano la contraccezione ormonale sta crescendo, ma il tasso di prevalenza rimane più basso rispetto ad altri paesi sviluppati.
La maggior parte degli adolescenti inizia a utilizzare la contraccezione orale combinata (COC) a causa della presenza di effetti non contraccettivi. Solo il 36% degli adolescenti usa la contraccezione ormonale come metodo per prevenire una gravidanza indesiderata. La maggior parte inizia a prendere contraccettivi orali a scopo terapeutico: il 30% per il trattamento della dismenorrea, il 24% per il recupero del ciclo mestruale, il 18% per il trattamento dell'acne e circa il 5% per il trattamento delle cisti e delle mastiti ovariche.
Nel 1997, l'Assemblea finale dell'OMS ha infine risolto il problema della possibilità di un uso prolungato della contraccezione ormonale negli adolescenti. Data l'elevata incidenza di gravidanze indesiderate e aborti negli adolescenti, il principale vantaggio dell'uso della contraccezione è la prevenzione di gravidanze indesiderate. I preparati a basso dosaggio e ormone a dose micro (Diane-35, Janine) sono considerati farmaci di scelta.
Tra i benefici più studiati di Diane-35 e Zhanin, oltre all'effetto positivo sull'acne, i seguenti sono di particolare interesse per gli adolescenti:

  • elevata efficacia contraccettiva con una bassa incidenza di reazioni avverse con uso corretto ea lungo termine;
  • regolazione dell'effetto sul ciclo mestruale;
  • ridurre il rischio di malattie infiammatorie degli organi pelvici e delle loro conseguenze;
  • ridurre il rischio di gravidanza ectopica;
  • diminuzione della frequenza di menorragia, sanguinamento uterino disfunzionale, dismenorrea, anemia, mastopatia fibrocistica, cisti ovariche funzionali.

Iperandrogenismo nelle donne: cause, sintomi, trattamento

L'iperandrogenismo nelle donne è un termine collettivo che include un certo numero di sindromi e malattie accompagnate da un aumento assoluto o relativo della concentrazione di ormoni sessuali maschili nel sangue di una donna. Oggi questa patologia è abbastanza comune: secondo le statistiche, colpisce il 5-7% delle ragazze adolescenti e il 10-20% delle donne in età fertile. E poiché l'iperandrogenismo comporta non solo diversi difetti nell'aspetto, ma è anche una delle cause di infertilità, è importante che le donne siano consapevoli di questa condizione in modo che, avendo notato tali sintomi, debbano immediatamente cercare aiuto da uno specialista.

Riguarda le cause dell'iperandrogenismo nelle donne, le sue manifestazioni cliniche, nonché il modo in cui viene formulata la diagnosi, e le tattiche di trattamento di questa patologia che imparerai dal nostro articolo. Ma prima, parliamo di cosa sono gli androgeni e perché sono necessari nel corpo femminile.

Androgeni: fisiologia di base

Gli androgeni sono ormoni sessuali maschili. Il principale rappresentante più famoso di loro è il testosterone. Nel corpo di una donna, si formano nelle cellule delle ovaie e nella corteccia surrenale, così come nel tessuto adiposo sottocutaneo (VLS). Gli ormoni adrenocorticotropici (ACTH) e luteinizzanti (LH) sintetizzati dalla ghiandola pituitaria regolano la loro produzione.

Le funzioni degli androgeni sono molteplici. Questi ormoni sono:

  • sono precursori di corticosteroidi ed estrogeni (ormoni sessuali femminili);
  • forma il desiderio sessuale di una donna;
  • durante la pubertà determinano la crescita delle ossa tubulari e quindi la crescita del bambino;
  • partecipare alla formazione di caratteristiche sessuali secondarie, vale a dire, la distribuzione dei capelli di tipo femminile.

Tutte queste funzioni androgene funzionano sotto la condizione di una normale concentrazione fisiologica di esse nel corpo femminile. L'eccesso di questi ormoni causa sia difetti estetici che disturbi metabolici, il ciclo mestruale e la fertilità di una donna.

Tipi, cause, meccanismo di sviluppo dell'iperandrogenismo

A seconda dell'origine, si distinguono 3 forme di questa patologia:

  • ovarico (ovarico);
  • surrene;
  • misto.

Se la radice del problema si trova proprio in questi organi (ovaie o corteccia surrenale), l'iperandrogenismo è chiamato primario. Nel caso di patologia della ghiandola pituitaria, causando violazioni della regolazione della sintesi di androgeni, è considerato secondario. Inoltre, questa condizione può essere ereditata o sviluppata durante la vita di una donna (cioè, essere acquisita).

A seconda del livello degli ormoni sessuali maschili nel sangue emettono iperandrogenismo:

  • assoluto (la loro concentrazione supera i valori normali);
  • relativo (il livello degli androgeni rientra nell'intervallo normale, tuttavia, essi sono ampiamente metabolizzati in forme più attive o la sensibilità degli organi bersaglio a loro è significativamente aumentata).

Nella maggior parte dei casi, la sindrome dell'ovaio policistico è la causa dell'iperandrogenismo. Si verifica anche quando:

Anche l'iperandrogenismo può svilupparsi a causa di una donna che prende steroidi anabolizzanti, farmaci di ormoni sessuali maschili e ciclosporina.

Manifestazioni cliniche

A seconda del fattore causale, i sintomi dell'iperandrogenismo vanno da irsutismo lievemente insignificante (aumento della pelosità) a sindrome del virillo pronunciata (comparsa di caratteristiche sessuali maschili secondarie in una donna malata).

Consideriamo più in dettaglio le principali manifestazioni di questa patologia.

Acne e seborrea

L'acne è una malattia dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee, che si verifica se i loro dotti escretori sono bloccati. Uno dei motivi (è più corretto persino dire - i collegamenti di patogenesi) dell'acne è precisamente l'iperandrogenismo. È fisiologico per la pubertà, motivo per cui le eruzioni cutanee sul viso si riscontrano in più della metà degli adolescenti.

Se l'acne persiste in una giovane donna, ha senso esaminarla per l'iperandrogenismo, la cui causa in più di un terzo dei casi sarà la sindrome dell'ovaio policistico.

L'acne può verificarsi indipendentemente o essere accompagnata da seborrea (aumento della produzione di secrezione delle ghiandole sebacee in modo selettivo - in alcune parti del corpo). Può anche verificarsi sotto l'influenza di androgeni.

irsutismo

Questo termine si riferisce alla eccessiva crescita di peli nelle femmine in aree del corpo che dipendono dagli androgeni (in altre parole, i capelli di una donna crescono in luoghi tipici per gli uomini - sul viso, sul torace, tra le scapole e così via). Inoltre, i capelli cambiano la loro struttura - da morbidi e leggeri ingombranti diventano duri, scuri (sono chiamati terminali).

alopecia

Questo termine si riferisce a una maggiore caduta dei capelli, calvizie. Sotto alopecia, associata ad un eccesso di androgeni, implica un cambiamento nella struttura dei capelli sulla testa dal terminale (saturo di pigmento, duro) a sottile, leggero, breve ingombrante e la loro successiva perdita. L'alopecia si trova nelle aree frontale, parietale e temporale della testa. Di norma, questo sintomo indica un prolungato iperandrogenismo e si osserva nella maggior parte dei casi con neoplasie che producono ormoni sessuali maschili.

Virilizzazione (sindrome virile)

Questo termine si riferisce alla perdita dei segni del corpo delle donne, la formazione di segni maschili. Fortunatamente, questa è una condizione piuttosto rara - si trova solo in 1 su 100 pazienti affetti da irsutismo. I principali fattori eziologici sono l'adrenoblastoma e la temomatosi delle ovaie. Raramente, la causa di questa condizione sono i tumori surrenali che producono androgeni.

La virilizzazione è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • irsutismo;
  • l'acne;
  • alopecia androgenetica;
  • diminuzione del timbro della voce (baryphony, la voce diventa ruvida, simile al maschile);
  • riduzione delle dimensioni delle ghiandole genitali;
  • aumento della dimensione del clitoride;
  • crescita muscolare;
  • la ridistribuzione del tessuto adiposo sottocutaneo dal tipo maschile;
  • irregolarità mestruali fino all'amenorrea;
  • aumento del desiderio sessuale.

Principi di diagnosi

Nella diagnosi di iperandrogenismo, sia i reclami, l'anamnesi e i dati sullo stato oggettivo del paziente, sia i metodi di ricerca di laboratorio e strumentali sono importanti. Cioè, dopo aver valutato i sintomi e dati anamnesi, è necessario non solo per rivelare il fatto che il testosterone e altri ormoni sessuali maschili aumentano nel sangue, ma anche per scoprire la loro fonte - una neoplasia, sindrome dell'ovaio policistico o un'altra patologia.

Gli ormoni sessuali vengono esaminati nel 5-7 giorno del ciclo mestruale. Vengono determinati i livelli ematici di testosterone totale, SHBG, DHEA, ormone follicolo-stimolante, luteinizzante e 17-idrossiprogesterone.

Per rilevare la fonte del problema, viene eseguita un'ecografia degli organi pelvici (se si sospetta la patologia delle ovaie - utilizzando una sonda transvaginale) o, se possibile, la risonanza magnetica di quest'area.

Per diagnosticare un tumore surrenale, a un paziente viene prescritta una scintigrafia con risonanza magnetica o scintigrafia radioattiva allo iodio. Va notato che in molti casi i tumori di piccole dimensioni (meno di 1 cm di diametro) non possono essere diagnosticati.

Se i risultati degli studi di cui sopra sono negativi, al paziente può essere assegnata la cateterizzazione delle vene che portano sangue dalle ghiandole surrenali e dalle ovaie, al fine di determinare il livello di androgeni nel sangue che scorre direttamente da questi organi.

Principi di trattamento

La tattica del trattamento dell'iperandrogenismo nelle donne dipende dalla patologia che ha causato questa condizione.

Nella maggior parte dei casi, ai pazienti vengono prescritti contraccettivi orali combinati, che oltre all'effetto contraccettivo hanno anche un effetto anti-androgenico.

La sindrome adrenogenitale richiede la nomina di glucocorticoidi.

Se il livello di androgeni nel sangue di una donna è elevato a causa dell'ipotiroidismo o di un aumento del livello di prolattina, la correzione medica di queste condizioni viene alla ribalta, dopo di che la concentrazione degli ormoni sessuali maschili diminuisce da sola.

Nell'obesità e nell'iperinsulismo, una donna ha mostrato di normalizzare il peso corporeo (aderendo alle raccomandazioni dietetiche e all'esercizio fisico regolare) e di assumere una metformina per ridurre l'assunzione di zuccheri.

L'androgeno che produce neoplasie delle ghiandole surrenali o delle ovaie viene rimosso chirurgicamente, nonostante la loro natura benigna.

Quale dottore contattare

Con sintomi di irsutismo, devi consultare un ginecologo e un endocrinologo. Ulteriore assistenza sarà fornita da specialisti specializzati - un dermatologo, un tricologo e un nutrizionista.

conclusione

L'iperandrogenismo nelle donne è un complesso di sintomi che insorgono come conseguenza di una maggiore concentrazione di ormoni sessuali maschili nel sangue, che accompagnano un numero di malattie endocrine. Le cause più comuni sono la sindrome dell'ovaio policistico e la sindrome adrenogenitale.

La gravità dei sintomi varia ampiamente e dipende dalla malattia alla base dell'iperandrogenismo: in alcune donne la malattia procede solo con acne o irsutismo lieve, in altri il quadro clinico è brillante e il corpo del paziente diventa virilizzato.

Nella diagnosi, è importante non solo rilevare un livello ematico elevato di ormoni sessuali maschili, ma anche identificare la fonte che li produce. Per questo, vengono utilizzate tecniche di imaging quali ultrasuoni, TC e RM degli organi pelvici e / o delle ghiandole surrenali.

Il trattamento è conservativo o, in presenza di tumori che producono ormoni, chirurgia.

Una donna che soffre di questa patologia ha bisogno di un follow-up a lungo termine. Il monitoraggio regolare del livello degli ormoni nel sangue ci consente di valutare l'efficacia del trattamento e aumentare le probabilità che il paziente rimanga incinta e di trasferire in modo sicuro la gravidanza.

Endocrinologo della clinica Vizus-1 Yu. V. Struchkova parla di iperandrogenismo nelle donne:

Androgeni: cos'è? Ormoni androgeni: loro carenza e eccesso di offerta

Spesso, dopo essere andati dal medico, sentiamo molti termini diversi che raramente si trovano nella vita di tutti i giorni, ma sono ampiamente usati nella medicina moderna. In questo articolo cercheremo di capire: androgeni - che cos'è, che ruolo giocano nel corpo. E anche determinare le cause e le conseguenze del loro eccesso e carenza.

Che ruolo svolgono gli androgeni nel corpo?

Iniziamo con un concetto generale. Gli androgeni sono un gruppo di ormoni che svolgono un ruolo importante nello sviluppo del corpo umano, oltre che nell'attività riproduttiva. Sono in grado di produrre sia il corpo maschile che quello femminile, solo in quantità diverse. Carenza e eccesso di offerta influenzano il corpo in modi diversi. In realtà, gli androgeni nelle donne svolgono circa 200 importanti funzioni. Ma il loro compito più importante è trasformarsi in ormoni sessuali, chiamati estrogeni.

Androgeni: che cos'è dal punto di vista degli scienziati

Gli scienziati evidenziano varie definizioni:

  1. Androgeni: quali sono questi ormoni? Un gruppo di ricercatori li classifica come sostanze la cui influenza è determinata principalmente dalla crescita e dallo sviluppo del sistema riproduttivo maschile. Il testosterone, prodotto dai testicoli maschili, è considerato il più attivo di questo tipo. Altri ormoni che supportano la funzione del testosterone sono principalmente formati dalle ghiandole surrenali in quantità relativamente piccole.
  2. Androgeni: quali sono questi ormoni? Altri scienziati li attribuiscono agli steroidi. Questi sono composti naturali o sintetici che stimolano o controllano lo sviluppo e il mantenimento delle caratteristiche maschili, incluse le funzioni dell'organo sessuale e le caratteristiche sessuali secondarie, come il tono della voce, la crescita dei capelli, le ossa, lo sviluppo muscolare, ecc.

Androgeni nel corpo degli uomini

Questo è l'ormone sessuale maschile più importante. Svolge un ruolo chiave nello sviluppo dei genitali, come l'appendice, i dotti deferenti, le vescicole seminali, la ghiandola prostatica e il pene. Inoltre, gli androgeni sono necessari per la pubertà, la fertilità e per la normale funzione sessuale. Questo ormone è importante per i cambiamenti fisici che si verificano durante la pubertà maschile. Agisce sulle cellule dei testicoli per produrre sperma. Un normale livello androgeno è essenziale per una buona salute generale. Promuove la crescita di ossa e muscoli, influenza l'umore, la libido (desiderio sessuale) e alcuni aspetti delle abilità mentali.

Basso livello di androgeni negli uomini

La sua carenza arriva in un momento in cui il corpo non è in grado di produrre abbastanza ormoni maschili per il normale funzionamento. Livelli bassi non rappresentano un problema potenzialmente letale, ma possono influire significativamente sulla qualità della salute.

Una quantità insufficiente di androgeni colpisce una persona su 200 di età inferiore ai 60 anni. Questo di solito è causato da una malattia genetica, un danno ai testicoli o, in rari casi, una mancanza di ormoni prodotti dal cervello. È probabile che il loro deficit non sia stato adeguatamente studiato, e molti uomini hanno bisogno di un trattamento di qualità.

Il primo fattore che influenza la diminuzione della quantità di questi ormoni nel corpo sta invecchiando. Il livello di testosterone negli uomini è più alto osservato in 20 - 30 anni. Con l'età, gli androgeni diminuiscono gradualmente: possono arrivare a un terzo da 30 a 80 anni. Questo può essere innescato da fattori come obesità, sovrappeso, nicotina o tossicodipendenza, alcolismo o altri problemi medici cronici (a lungo termine). Nel periodo da trenta a ottanta anni, il livello di questi ormoni può essere ridotto di tre volte.

Sintomi di carenza di androgeni negli uomini

Mancanza di energia, sbalzi d'umore, irritabilità, scarsa concentrazione, diminuzione della forza muscolare e bassa libido possono essere sintomi di carenza di androgeni. Spesso si sovrappongono ad altre malattie. I sintomi di questa carenza variano in base all'età in cui i livelli di testosterone sono al di sotto del range normale.

Eccesso di androgeni negli uomini

I problemi associati ad alti livelli di testosterone sono molto rari, specialmente negli uomini di mezza età e negli anziani. Un'eccezione può essere chi riceve questo ormone per scopi medici o usa altri trattamenti steroidi. Molto spesso questo si verifica quando il livello di androgeni è disturbato e il loro numero è inferiore al necessario.

Androgeni nelle donne

Le ghiandole surrenali e le ovaie sono gli organi principali che producono questo ormone. Tuttavia, parti del corpo come il tessuto adiposo e la pelle sono anche coinvolte nella conversione degli androgeni più deboli in quelli più forti. Molte donne hanno un livello di produzione compromesso degli ormoni in questione. L'eccesso di orogeni o la loro carenza è uno dei disturbi ormonali più comuni.

Nel corpo femminile, queste sostanze svolgono un ruolo chiave nell'ambiente ormonale. Una volta iniziata la pubertà, la produzione di androgeni stimola la crescita dei capelli nelle aree pubica e ascellare. Inoltre, questi ormoni, secondo gli scienziati, regolano le funzioni di molti organi, tra cui il tratto riproduttivo, le ossa, i reni, il cuore e i muscoli. Gli androgeni sessuali più deboli sono necessari per la produzione dell'ormone femminile - estrogeno. Come nel corpo maschile, svolge un ruolo importante nella prevenzione della perdita ossea, nonché nella comparsa di sentimenti di desiderio e soddisfazione sessuale.

Carenza di androgeni nelle donne

Bassi livelli di androgeni possono portare a una serie di problemi nel corpo. Il risultato di tale violazione sono: riduzione dei livelli di libido femminile (perdita di interesse e desiderio di rapporti sessuali), rapida stanchezza con un lungo recupero di forza, ridotta sensazione di benessere, irritabilità aumentata, forti sbalzi d'umore, mal di testa, perdita di massa ossea, frequenti fratture.

Bassi livelli di androgeni possono interessare le donne a qualsiasi età, ma il più delle volte si verifica durante la transizione alla menopausa, o, come viene chiamato anche questo periodo, "perimenopausa". Questo termine è usato per descrivere il tempo di menopausa (di solito varia da due a otto anni). Il livello di androgeni nelle donne inizia a scendere dall'età di vent'anni, e nel momento in cui viene raggiunta la menopausa, la quantità di questo ormone si riduce del cinquanta percento, a volte questa cifra può essere più alta.

Un'ulteriore diminuzione entro dieci anni dopo la menopausa indica una diminuzione permanente della funzione ovarica. Per molte donne, la conseguenza della riduzione del numero di androgeni è un deterioramento della salute, affaticamento costante, vampate di calore e perdita ossea accelerata. Questi sintomi si manifestano all'età di circa cinquanta anni.

La carenza e l'eccesso di androgeni nelle donne e il suo trattamento sono questioni controverse. Uno dei metodi efficaci per determinare se il livello di questi ormoni è normale è considerato un'analisi degli androgeni. Ma a volte sono necessarie ulteriori ricerche per stabilire una diagnosi più accurata.

Eccesso di androgeni nelle donne

L'androgeno in eccesso è la più comune malattia endocrina nelle donne in età riproduttiva. Quantità eccessive di questo ormone nel corpo possono causare problemi che si traducono in malattie come l'acne (malattie infiammatorie della pelle), irsutismo (eccessiva crescita dei capelli in luoghi inappropriati: mento, labbro superiore, schiena, petto) e diradamento dei capelli sulla testa (calvizie ).

È dimostrato che circa il dieci percento della popolazione femminile ha un livello elevato di questo ormone. Nel corpo, è sotto forma di testosterone chiamato "libero" (uno che non è legato alle proteine, a sua volta, gli androgeni liberi sono una forma di testosterone biologicamente attiva). Tali persone soffrono di sindrome dell'ovaio policistico (PCOS), che è caratterizzata da irregolarità mestruali o la sua completa assenza, infertilità, una violazione dei livelli di zucchero nel sangue (prediabete e diabete di tipo 2). La maggior parte delle donne con sindrome dell'ovaio policistico tendono ad essere sovrappeso o obese, sebbene una piccola percentuale abbia un peso corporeo normale. Se non trattati, alti livelli di androgeni, indipendentemente dal fatto che una donna abbia o meno PCOS, sono associati a gravi conseguenze per la salute, come il colesterolo alto, l'ipertensione, le malattie cardiache e molti altri.

Altre cause di alti livelli di androgeni nelle donne

Inoltre, oltre alla PCOS, ci sono altri motivi per aumentare il livello di questo ormone, cioè l'iperandrogenismo: è l'iperplasia congenita della corteccia surrenale (la malattia genetica colpisce le ghiandole surrenali, costringendo così un'eccessiva quantità di androgeni a svilupparsi), altre anomalie surrenali e ovariche o tumori surrenali. Un altro motivo per la comparsa di sintomi iperandrogenici è il farmaco, come gli steroidi anabolizzanti. Questo tipo di farmaco è popolare tra i bodybuilder e altri atleti ed è spesso usato da loro per aumentare le prestazioni del corpo e costruire muscoli.

Come ridurre il livello di androgeni nel corpo?

Questo può essere fatto indipendentemente a casa. Se l'androgeno è aumentato, può essere ridotto in modo naturale, senza ricorrere ai farmaci, in diversi modi:

1. Esercizi - questo è un must.

L'esercizio fisico regolare ha un effetto molto potente sul livello ormonale e sulla condizione generale del corpo. I dati mostrano che la perdita di grasso combinata con moderata intensità di esercizio provoca una grande diminuzione di androgeni, testosterone e testosterone libero. Una dieta sana oltre a un esercizio moderato per 45 minuti al giorno sarà la base della normale quantità di ormoni.

2. I prodotti giusti.

Per ridurre il livello di androgeni nelle donne, ovviamente, ci deve essere una riduzione di zuccheri e carboidrati nocivi. Il motivo, in una parola, è l'insulina. Il consumo di grandi quantità di zuccheri e carboidrati raffinati porta ad un aumento dell'insulina, che stimola le ovaie e le ghiandole surrenali a produrre ormoni maschili.

3. Introduzione alla dieta di integratori a base di erbe e tè.

Il tè alla menta, oltre al suo gusto, è considerato un modo ideale per correggere i livelli di testosterone. Studi hanno dimostrato che nelle donne che bevevano 2 tazze di tè alla menta ogni giorno per un mese, il livello di androgeni in eccesso diminuiva significativamente.

L'inositolo è un integratore alimentare che non solo riduce i livelli di testosterone, ma migliora anche la qualità dell'uovo nelle donne con sindrome dell'ovaio policistico.

In generale, dieta, esercizio fisico e integratori alimentari possono aiutare a regolare l'ormone androgeno nelle donne. Come sempre, prima di iniziare qualsiasi terapia ormonale, è necessario consultare il proprio medico e condurre test appropriati per determinare i livelli attuali di ormoni, identificare gli squilibri e escludere eventuali malattie gravi.

Cosa sono gli androgeni, dove vengono escreti negli uomini e quali ormoni includono

Gli ormoni responsabili dello sviluppo del corpo di un uomo o una donna a tutti gli effetti sono gli estrogeni, cioè gli ormoni sessuali femminili e gli androgeni. Questi due gruppi di sostanze attive determinano gli ormoni umani. Nonostante la concentrazione prioritaria di uno solo dei gruppi, tutti gli ormoni sono presenti sia nel corpo maschile che in quello femminile. Come si formano e si liberano gli ormoni sessuali maschili nel corpo, qual è l'effetto androgenico e quale funzione degli androgeni negli uomini e nelle donne sarà discussa di seguito.

Scopo e funzioni generali

Gli androgeni negli uomini iniziano a distinguersi attivamente durante la pubertà, cioè durante la pubertà. Fu durante questo periodo che la loro influenza multidisciplinare fu più evidente. I principali effetti androgenici nel corpo degli uomini:

  1. Effetti anabolici e anti-catabolici androgeni. La loro essenza sta nel fatto che gli ormoni androgeni contribuiscono alla combustione del grasso corporeo e alla formazione della massa muscolare.
  2. Un altro effetto androgenico è l'accelerazione del metabolismo del glucosio e una diminuzione della sua concentrazione nel sangue.
  3. Gli ormoni androgeni aiutano la formazione di grasso sottocutaneo sul tipo maschile. Di regola, il grasso è immagazzinato negli uomini sullo stomaco. Al contrario, nel discreto sesso il grasso sottocutaneo si deposita nelle cosce, nelle natiche, nel petto.
  4. Un ulteriore effetto androgenico è la capacità degli ormoni androgeni di ridurre la concentrazione di colesterolo nel sangue. Naturalmente, l'effetto anti-aterogenico è più intrinseco negli estrogeni: qualsiasi ormone androgeno rilasciato riduce anche il livello di colesterolo nel sangue.
  5. Lo scopo più importante degli androgeni è la capacità di influenzare la funzione sessuale e la fertilità, cioè la capacità di un uomo di concepire un bambino. Gli effetti androgeni consistono nella formazione della libido, normale erezione. La spermatogenesi dipende in gran parte anche dagli ormoni sessuali maschili.

Il testosterone secreto nel periodo della pubertà nei ragazzi è responsabile della formazione del corpo del bambino di tipo maschile. Il rilascio di testosterone, ecc. Provoca la comparsa di barba e baffi negli adolescenti, porta alla comparsa dell'odore di sudore (durante l'adolescenza, molti adolescenti hanno un odore più intenso e forte di sudore, anche rispetto agli uomini sessualmente maturi), aumenta i genitali, l'aspetto dei capezzoli pigmentati, formazione di scheletro osseo: gli uomini, di regola, hanno un cingolo scapolare sviluppato, mentre il bacino rimane stretto. È sotto l'influenza del principale androgeno - il testosterone - si forma il timbro della voce: negli uomini è più basso e più ruvido che nelle donne.

Il rilascio di testosterone negli adolescenti porta a baffi e barba.

classificazione

L'ormone maschile più famoso è il testosterone, tuttavia, ci sono altri ormoni, così come i loro predecessori. Ad esempio, androstenedione. È un precursore, cioè un substrato per la successiva sintesi degli ormoni sessuali, vale a dire gli androgeni negli uomini e gli estrogeni nelle donne. Il precursore stesso è sintetizzato nelle ghiandole surrenali. La forza del suo effetto androgenico è debole (circa il 20% del testosterone), ma anche il livello di androstenedione è importante. Nella diagnosi, serve come marker per la formazione del testosterone stesso.

Deidroepiandrosterone (DHEA-C) è il prossimo ormone sessuale. Il DHEA-C ha anche una bassa attività (non più del 10% della forza dell'azione del testosterone) ed è la base (cioè il substrato) per la formazione di altri ormoni sessuali. Nonostante la bassa attività reale del DHEA-C, l'attività biologica del contenuto di ormoni totali è piuttosto elevata a causa dell'alta concentrazione di deidroepiandrosterone.

L'androgeno principale è il testosterone.

Una sostanza viene prodotta in cellule di Leydig situate nei testicoli. Iniziano a funzionare nel periodo prenatale. È il cambiamento nel livello normale di qualsiasi androgeno che conduce alla patologia della struttura e della funzione dei genitali.

Il tasso di ormoni nel sangue degli uomini

Il tasso per gli uomini adulti è di 133-441 mcg / dl (o 250-990 pg / ml), la cifra normale per le donne sotto i 50 anni è di 32-204 mcg / dl, il livello di sangue per le donne sotto i 49 anni è 30-333 mcg / dl.

Oltre agli indicatori dei livelli ormonali, per capire lo stato ormonale, è importante calcolare l'indice androgeno libero. Il livello mostra quanta parte dell'ormone è attualmente di pubblico dominio.

L'androstenedione è sintetizzata nelle ghiandole surrenali maschili.

Cos'è la virilizzazione

La carenza androgenica e l'eccesso di estrogeni nel sangue causano la virilizzazione di un uomo. C'è una carenza congenita e acquisita nella produzione di qualsiasi androgeno. La condizione si verifica quando:

  • Sindrome di Klinefelter. La malattia è causata da una carenza di geni. Segni di malattia compaiono nei ragazzi in tenera età. Gambe eccessivamente alte e lunghe, vita alta può causare la vigilanza dei genitori. Alla pubertà mancano la crescita maschile, i testicoli, il pene non si sviluppa, si nota un timbro alto della voce. Spesso la sindrome di Klinefelter è accompagnata da un fallimento intellettuale.
  • Gli androgeni nel sangue possono diminuire se i testicoli non scendono nello scroto (criptorchidismo). Fuori dallo scroto, la temperatura dei testicoli aumenta e la normale funzione dell'organo viene disturbata, cioè la normale produzione di testosterone diventa impossibile. Il primo segno di criptorchidismo è l'assenza di palpazione nello scroto del testicolo. Già dopo, i genitori potrebbero notare che il ragazzo a causa della mancanza di qualsiasi androgeno può essere trovato sovrappeso, voce alta, mancanza di peli del corpo di tipo maschile. A volte il criptorchidismo alla nascita è temporaneo e i testicoli scendono nello scroto senza interferire dopo poco tempo.
  • Cambiamenti simili possono essere osservati con l'orchite. L'infiammazione del testicolo si verifica con "parotite", cioè parotite epidemica, che si sviluppa dopo una lesione allo scroto, in uno scenario di riduzione del cambiamento. Sintomi di orchite: febbre del corpo e dei testicoli, edema locale, mal di testa, intossicazione generale.
  • Sindrome di Kalman. Patologia congenita, accompagnata da criptorchidismo, diminuzione della produzione di androgeni. A volte la sindrome è accompagnata da ipogonadismo, sei fistole, presenza nel bambino della fessura del labbro superiore e del palato duro ("labbro leporino" e "palatoschisi").
  • Insufficienza ipofisaria La ghiandola pituitaria è una ghiandola che secerne ormoni e controlla la produzione di testosterone e androstenedione. Le cause che portano all'insufficienza ipofisaria sono spesso processi tumorali.

Carenza androgenica può verificarsi a causa di orchite testicolare.

Si può sospettare una mancanza per molti motivi. I sintomi della carenza di ormone sessuale maschile possono includere vampate di calore, palpitazioni, dolore toracico, aumento della sudorazione, dolore osseo, perdita di massa muscolare e un aumento della quantità di grasso sottocutaneo. Da parte dell'area genitale si possono osservare disfunzione erettile, diminuzione della libido, eiaculazione precoce, anorgasmia e spermatogenesi compromessa. Da parte del sistema nervoso ci sono aumento della fatica, depressione, perdita di memoria.

A volte la mancanza di effetti androgeni è dovuta alla presenza di insensibilità agli androgeni nel ragazzo. Esiste una malattia nella mutazione spontanea del gene responsabile dell'insensibilità dei recettori ai loro effetti.

L'immunità può essere completa e parziale. A seconda della gravità della sindrome, la carenza androgenica viene espressa in vari gradi. Insensibilità totale porta alla formazione di un fenotipo di tipo maschile.

A causa degli importanti effetti degli androgeni nel corpo degli uomini, anche un leggero sospetto della loro mancanza o eccesso può portare a gravi cambiamenti nel corpo. Pertanto, è imperativo scoprire la causa della malattia e iniziare il trattamento il più presto possibile, soprattutto se stiamo parlando di adolescenti che sono nella pubertà. Tuttavia, è impossibile iniziare autonomamente la terapia con farmaci che hanno un effetto androgenico. Tutto il trattamento deve essere effettuato sotto la supervisione di un medico.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Nonostante il fatto che la menopausa sia un processo fisiologico, molte donne hanno bisogno di una correzione farmacologica per sopravvivere più facilmente a questo periodo della vita.

Prima di raccontare come va la laparoscopia, è necessario dare alcune parole per preparare questa operazione. La preparazione preoperatoria in questo caso non è molto diversa dalla preparazione per qualsiasi altra operazione chirurgica.

L'ormone stimolante la tiroide è una sostanza biologicamente attiva prodotta dalla ghiandola pituitaria anteriore e colpisce la ghiandola tiroide, attivando il suo lavoro e costringendolo a produrre tiroxina e triiodotrionina.