Principale / Ipoplasia

Il sistema di regolazione del corpo attraverso gli ormoni o il sistema endocrino umano: la struttura e la funzione, le malattie delle ghiandole e il loro trattamento

Il sistema endocrino umano è un dipartimento importante, nelle patologie di cui c'è un cambiamento nella velocità e nella natura dei processi metabolici, la sensibilità dei tessuti diminuisce, la secrezione e la trasformazione degli ormoni sono disturbate. Sullo sfondo delle interruzioni ormonali, la funzione sessuale e riproduttiva ne soffre, i cambiamenti di aspetto, le prestazioni si deteriorano e il benessere si deteriora.

Ogni anno, le patologie endocrine sono sempre più rilevate dai medici nei pazienti giovani e nei bambini. La combinazione di fattori ambientali, industriali e di altro tipo con stress, superlavoro, predisposizione ereditaria aumenta la probabilità di patologie croniche. È importante sapere come evitare lo sviluppo di disturbi metabolici, disturbi ormonali.

Informazioni generali

Gli elementi principali si trovano in diverse parti del corpo. L'ipotalamo è una ghiandola speciale in cui si verifica non solo la secrezione ormonale, ma anche il processo di interazione tra sistema endocrino e sistema nervoso per una regolazione ottimale delle funzioni in tutte le parti del corpo.

Il sistema endocrino prevede il trasferimento di informazioni tra cellule e tessuti, la regolazione del funzionamento dei reparti con l'aiuto di sostanze specifiche - ormoni. Le ghiandole producono regolatori con una certa periodicità, in concentrazione ottimale. La sintesi degli ormoni si indebolisce o aumenta sullo sfondo dei processi naturali, ad esempio gravidanza, invecchiamento, ovulazione, ciclo mestruale, allattamento o cambiamenti patologici di diversa natura.

Le ghiandole endocrine sono strutture e strutture di varie dimensioni che producono un segreto specifico direttamente nella linfa, nel sangue, nel liquido cerebrospinale e intercellulare. La mancanza di dotti esterni, come nelle ghiandole salivari, è un sintomo specifico, sulla base del quale il timo, l'ipotalamo, la tiroide e l'epifisi sono chiamati ghiandole endocrine.

Classificazione delle ghiandole endocrine:

  • centrale e periferica. La separazione viene effettuata sulla connessione di elementi con il sistema nervoso centrale. Sezioni periferiche: ghiandole sessuali, tiroide, pancreas. Ghiandole centrali: epifisi, ipofisi, ipotalamo - sezioni cerebrali;
  • pituitario-indipendente e ipofisario-dipendente. La classificazione si basa sull'effetto degli ormoni ipofisari sul funzionamento degli elementi del sistema endocrino.

Impara le istruzioni per l'uso di integratori alimentari Iodio attivo per il trattamento e la prevenzione della carenza di iodio.

Leggi come è possibile trovare l'operazione per rimuovere l'ovaio e le possibili conseguenze dell'intervento a questo indirizzo.

La struttura del sistema endocrino

La struttura complessa offre diversi effetti su organi e tessuti. Il sistema è costituito da diversi elementi che regolano il funzionamento di un particolare reparto del corpo o diversi processi fisiologici.

I principali dipartimenti del sistema endocrino:

  • sistema diffuso - cellule ghiandolari che producono sostanze che assomigliano agli ormoni in azione;
  • sistema locale - ghiandole classiche che producono ormoni;
  • un sistema per catturare composti precursori specifici di ammine e successiva decarbossilazione. Componenti - cellule ghiandolari che producono ammine e peptidi biogenici.

Organi endocrini (ghiandole endocrine):

Organi con tessuto endocrino:

  • testicoli, ovaie;
  • pancreas.

Organi con cellule endocrine nella loro struttura:

  • timo;
  • rene;
  • organi del tubo digerente;
  • sistema nervoso centrale (il ruolo principale appartiene all'ipotalamo);
  • la placenta;
  • luce;
  • ghiandola prostatica

Il corpo regola le funzioni delle ghiandole endocrine in diversi modi:

  • il primo Effetto diretto sul tessuto ghiandolare con l'aiuto di un componente specifico, per il livello di cui è responsabile un determinato ormone. Ad esempio, i livelli di zucchero nel sangue diminuiscono quando aumenta la secrezione di insulina in risposta ad un aumento della concentrazione di glucosio. Un altro esempio è la soppressione della secrezione dell'ormone paratiroideo con un'eccessiva concentrazione di calcio che agisce sulle cellule delle ghiandole paratiroidi. Se la concentrazione di Ca diminuisce, allora la produzione di ormone paratiroideo, al contrario, aumenta;
  • il secondo Ipotalamo e neuro-ormoni svolgono la regolazione nervosa del sistema endocrino. Nella maggior parte dei casi, le fibre nervose influenzano l'afflusso di sangue, il tono dei vasi sanguigni dell'ipotalamo.

Ormoni: proprietà e funzioni

Sulla struttura chimica degli ormoni sono:

  • steroidi. Base lipidica, sostanze che penetrano attivamente nelle membrane cellulari, esposizione prolungata, provocano cambiamenti nei processi di traduzione e trascrizione nella sintesi di composti proteici. Ormoni sessuali, corticosteroidi, steroli di vitamina D;
  • derivati ​​di amminoacidi. I principali gruppi e tipi di regolatori sono gli ormoni tiroidei (triiodotironina e tiroxina), le catecolamine (noradrenalina e adrenalina, che sono spesso chiamate "ormoni dello stress"), un derivato del triptofano - serotonina, un derivato di istidina - istamina;
  • proteina-peptide. La composizione degli ormoni è da 5 a 20 residui di amminoacidi in peptidi e più di 20 in composti proteici. Glicoproteine ​​(follitropina e tireotropina), polipeptidi (vasopressina e glucagone), composti proteici semplici (somatotropina, insulina). Gli ormoni proteici e peptidici sono un grande gruppo di regolatori. Comprende anche ACTH, STG, LTG, TSH (ormoni ipofisari), tirocalcitonina (TG), melatonina (ormone epifiziale), ormone paratiroideo (ghiandole paratiroidi).

Derivati ​​di amminoacidi e ormoni steroidei mostrano lo stesso tipo di effetto, i regolatori di proteine ​​e peptidi hanno pronunciato specificità di specie. Tra i regolatori ci sono i peptidi del sonno, l'apprendimento e la memoria, il comportamento nel bere e nel mangiare, gli analgesici, i neurotrasmettitori, i regolatori del tono muscolare, l'umore, il comportamento sessuale. Questa categoria include immunita ', sopravvivenza e stimolanti della crescita,

I peptidi regolatori spesso colpiscono gli organi non in modo indipendente, ma in combinazione con sostanze bioattive, ormoni e mediatori, manifestano effetti locali. Una caratteristica caratteristica è la sintesi in varie parti del corpo: tratto gastrointestinale, sistema nervoso centrale, cuore, sistema riproduttivo.

L'organo bersaglio ha recettori per un certo tipo di ormone. Ad esempio, le ossa, l'intestino tenue e i reni sono suscettibili all'azione dei regolatori della ghiandola paratiroidea.

Le principali proprietà degli ormoni:

  • specificità;
  • alta attività biologica;
  • influenza distante;
  • secreto.

La mancanza di uno degli ormoni non può essere compensata con l'aiuto di un altro regolatore. In assenza di una sostanza specifica, eccessiva secrezione o bassa concentrazione, si sviluppa il processo patologico.

Diagnosi di malattie

Per valutare la funzionalità delle ghiandole che producono regolatori, vengono utilizzati diversi tipi di studi con vari livelli di complessità. Inizialmente, il medico esamina il paziente e l'area problematica, ad esempio la ghiandola tiroidea, identifica i segni esterni di deviazioni e insufficienza ormonale.

Assicurati di raccogliere una storia personale / familiare: molte malattie endocrine hanno una predisposizione ereditaria. Quello che segue è un insieme di misure diagnostiche. Solo una serie di test in combinazione con la diagnostica strumentale ci consente di capire quale tipo di patologia si sta sviluppando.

I principali metodi di ricerca del sistema endocrino:

  • identificazione dei sintomi caratteristici di patologie sullo sfondo di disturbi ormonali e metabolismo improprio;
  • analisi radioimmuni;
  • condurre un'ecografia del corpo problematico;
  • orhiometriya;
  • densitometria;
  • analisi immunoradiometrica;
  • test di tolleranza al glucosio;
  • Risonanza magnetica e TC;
  • l'introduzione di estratti concentrati di alcune ghiandole;
  • ingegneria genetica;
  • scansione di radioisotopi, uso di radioisotopi;
  • determinazione dei livelli ormonali, prodotti metabolici dei regolatori in vari tipi di liquidi (sangue, urina, liquido cerebrospinale);
  • indagine sull'attività del recettore negli organi bersaglio e nei tessuti;
  • specificazione della dimensione della ghiandola problematica, valutazione della dinamica di crescita dell'organo interessato;
  • considerazione dei ritmi circadiani nello sviluppo di determinati ormoni in combinazione con l'età e il sesso del paziente;
  • test con soppressione artificiale dell'attività dell'organo endocrino;
  • confronto degli indici del sangue che entrano ed escono dalla ghiandola test

Conoscere le abitudini alimentari del diabete di tipo 2, nonché a quale livello di zucchero hanno messo su insulina.

Anticorpi elevati alla tireoglobulina: cosa significa e come regolare gli indicatori? La risposta è in questo articolo.

Nella pagina http://vse-o-gormonah.com/lechenie/medikamenty/mastodinon.html leggi le istruzioni per l'uso di gocce e compresse Mastodinon per il trattamento della mastopatia mammaria.

Patologie endocrine, cause e sintomi

Malattie della ghiandola pituitaria, della tiroide, dell'ipotalamo, della ghiandola pineale, del pancreas e di altri elementi:

Le malattie del sistema endocrino si sviluppano nei casi seguenti sotto l'influenza di fattori interni ed esterni:

  • un eccesso o carenza di un determinato ormone;
  • danno attivo ai sistemi ormonali;
  • produzione di ormoni anormali;
  • resistenza del tessuto agli effetti di uno dei regolatori;
  • violazione della secrezione di ormoni o interruzioni nel meccanismo di trasporto del regolatore.

I principali segni di fallimento ormonale:

  • fluttuazioni di peso;
  • irritabilità o apatia;
  • deterioramento della pelle, dei capelli, delle unghie;
  • menomazione della vista;
  • cambiare la quantità di minzione;
  • cambiamento nella libido, impotenza;
  • infertilità ormonale;
  • disturbi mestruali;
  • cambiamenti specifici nell'aspetto;
  • variazione della concentrazione di glucosio nel sangue;
  • perdite di carico;
  • convulsioni;
  • mal di testa;
  • diminuzione della concentrazione, disturbi intellettivi;
  • crescita lenta o gigantismo;
  • cambiamento dei termini della pubertà.

Le cause delle malattie del sistema endocrino possono essere diverse. A volte i medici non riescono a stabilire ciò che ha dato slancio al funzionamento improprio degli elementi del sistema endocrino, insufficienza ormonale o disturbi metabolici. Patologie autoimmuni della ghiandola tiroidea, altri organi si sviluppano con anomalie congenite del sistema immunitario, che influiscono negativamente sul funzionamento degli organi.

Video sulla struttura del sistema endocrino, sulle ghiandole della secrezione interna, esterna e mista. E anche sulle funzioni degli ormoni nel corpo:

Sistema endocrino

Il sistema endocrino forma una collezione di ghiandole endocrine (ghiandole endocrine) e gruppi di cellule endocrine sparse in diversi organi e tessuti che sintetizzano e rilasciano sostanze biologiche altamente attive - ormoni (dall'ormone greco - messi in moto) che hanno un effetto stimolante o soppressivo sulle funzioni corporee: metabolismo ed energia, crescita e sviluppo, funzioni riproduttive e adattamento alle condizioni di esistenza. La funzione delle ghiandole endocrine è controllata dal sistema nervoso.

Sistema endocrino umano

Il sistema endocrino è un insieme di ghiandole endocrine, vari organi e tessuti che, in stretta interazione con il sistema nervoso e immunitario, regolano e coordinano le funzioni del corpo attraverso la secrezione di sostanze fisiologicamente attive trasportate dal sangue.

Le ghiandole endocrine (ghiandole endocrine) sono ghiandole che non hanno dotti escretori e secernono un segreto dovuto alla diffusione e all'esocitosi nell'ambiente interno del corpo (sangue, linfa).

Le ghiandole endocrine non hanno dotti escretori, sono intrecciate con numerose fibre nervose e un'abbondante rete di capillari sanguigni e linfatici in cui entrano gli ormoni. Questa caratteristica li distingue fondamentalmente dalle ghiandole della secrezione esterna, che secernono i loro segreti attraverso i dotti escretori alla superficie del corpo o nella cavità d'organo. Ci sono ghiandole di secrezione mista, come il pancreas e le ghiandole sessuali.

Il sistema endocrino include:

Ghiandole endocrine:

Organi con tessuto endocrino:

  • pancreas (isole di Langerhans);
  • gonadi (testicoli e ovaie)

Organi con cellule endocrine:

  • CNS (specialmente l'ipotalamo);
  • cuore;
  • luce;
  • tratto gastrointestinale (sistema APUD);
  • rene;
  • la placenta;
  • timo
  • ghiandola prostatica

Fig. Sistema endocrino

Le proprietà distintive degli ormoni sono la loro elevata attività biologica, specificità e lontananza di azione. Gli ormoni circolano a concentrazioni estremamente basse (nanogrammi, picogrammi in 1 ml di sangue). Quindi, 1 g di adrenalina è sufficiente per rafforzare il lavoro di 100 milioni di cuori isolati di rane e 1 g di insulina è in grado di abbassare il livello di zucchero nel sangue di 125 mila conigli. Una deficienza di un ormone non può essere completamente sostituita da un altro e la sua assenza, di norma, porta allo sviluppo della patologia. Entrando nel flusso sanguigno, gli ormoni possono colpire l'intero corpo e gli organi e i tessuti situati lontano dalla ghiandola in cui sono formati, vale a dire. gli ormoni coprono l'azione distante.

Gli ormoni vengono distrutti relativamente rapidamente nei tessuti, in particolare nel fegato. Per questo motivo, per mantenere una quantità sufficiente di ormoni nel sangue e per assicurare un'azione più duratura e continua, è necessario il loro rilascio costante dalla corrispondente ghiandola.

Gli ormoni come portatori di informazioni, che circolano nel sangue, interagiscono solo con quegli organi e tessuti, nelle cellule di cui sulle membrane, nel citoplasma o nel nucleo ci sono speciali chemocettori in grado di formare un complesso ormone-recettore. Organi che hanno recettori per un particolare ormone sono chiamati organi bersaglio. Ad esempio, per gli ormoni paratiroidei, gli organi bersaglio sono osso, rene e intestino tenue; per gli ormoni sessuali femminili, gli organi femminili sono gli organi bersaglio.

Il complesso ormone-recettore negli organi bersaglio innesca una serie di processi intracellulari, fino all'attivazione di determinati geni, a seguito del quale aumenta la sintesi degli enzimi, la loro attività aumenta o diminuisce e la permeabilità delle cellule aumenta per alcune sostanze.

Classificazione degli ormoni per struttura chimica

Da un punto di vista chimico, gli ormoni sono un gruppo di sostanze abbastanza diversificato:

ormoni proteici - consistono in 20 o più residui di amminoacidi. Questi includono gli ormoni ipofisari (STG, TSH, ACTH, LTG), il pancreas (insulina e glucagone) e le ghiandole paratiroidi (ormone paratiroideo). Alcuni ormoni proteici sono glicoproteine, come gli ormoni ipofisari (FSH e LH);

ormoni peptidici - contengono fondamentalmente da 5 a 20 residui di amminoacidi. Questi includono gli ormoni ipofisari (vasopressina e ossitocina), l'epifisi (melatonina), la tiroide (tirocalcitonina). Gli ormoni proteici e peptidici sono sostanze polari che non possono penetrare nelle membrane biologiche. Pertanto, per la loro secrezione, viene utilizzato il meccanismo di esocitosi. Per questo motivo, i recettori di ormoni proteici e peptidici sono incorporati nella membrana plasmatica della cellula bersaglio e il segnale viene trasmesso alle strutture intracellulari da messaggeri secondari - messaggeri (Figura 1);

ormoni, derivati ​​di amminoacidi - catecolamine (adrenalina e noradrenalina), ormoni tiroidei (tiroxina e triiodotironina) - derivati ​​tirosina; la serotonina è un derivato del triptofano; l'istamina è un derivato di istidina;

ormoni steroidei - hanno una base lipidica. Questi includono ormoni sessuali, corticosteroidi (cortisolo, idrocortisone, aldosterone) e metaboliti attivi di vitamina D. Gli ormoni steroidei sono sostanze non polari, quindi penetrano liberamente nelle membrane biologiche. I loro recettori si trovano all'interno della cellula bersaglio - nel citoplasma o nel nucleo. A questo proposito, questi ormoni hanno un effetto duraturo, causando un cambiamento nei processi di trascrizione e traduzione durante la sintesi delle proteine. Gli ormoni tiroidei, la tiroxina e la triiodotironina hanno lo stesso effetto (Fig. 2).

Fig. 1. Il meccanismo d'azione degli ormoni (derivati ​​dell'amminoacido, natura dei peptidi proteici)

a, 6 - due varianti dell'azione dell'ormone sui recettori di membrana; PDE - fosfodizeterasi, PC-A - proteina chinasi A, proteina C-chinasi C; DAG - diacelglycerol; TFI - tri-phosphoinositol; In - 1,4, 5-F-inositolo 1,4, 5-fosfato

Fig. 2. Il meccanismo d'azione degli ormoni (natura steroidea e tiroide)

E - inibitore; GH - ormone recettore; Gras - complesso del recettore ormonale attivato

Gli ormoni proteici-peptidici hanno specificità di specie, mentre gli ormoni steroidei e i derivati ​​degli aminoacidi non hanno specificità di specie e di solito hanno un effetto simile sui membri di specie diverse.

Proprietà generali dei peptidi di regolazione:

  • Sintetizzato ovunque, compresi il sistema nervoso centrale (neuropeptidi), il tratto gastrointestinale (peptidi gastrointestinali), i polmoni, il cuore (atriopeptidi), l'endotelio (endotelio, ecc.), Il sistema riproduttivo (inibina, rilassina, ecc.)
  • Hanno una breve emivita e, dopo somministrazione endovenosa, vengono conservati nel sangue per un breve periodo.
  • Hanno un effetto prevalentemente locale.
  • Spesso hanno un effetto non indipendente, ma in stretta interazione con i mediatori, gli ormoni e altre sostanze biologicamente attive (effetto modulante dei peptidi)

Caratteristiche dei principali regolatori peptidici

  • Peptidi-analgesici, sistema antinocicettivo del cervello: endorfine, enxfalina, dermorfina, kiotorfina, casomorfina
  • Memoria e apprendimento dei peptidi: vasopressina, ossitocina, corticotropina e frammenti di melanotropina
  • Peptidi del sonno: peptide del sonno Delta, fattore Uchizono, fattore di Pappenheimer, fattore Nagasaki
  • Stimolanti dell'immunità: frammenti di interferone, tuftina, peptidi del timo, muramil-dipeptidi
  • Stimolanti del comportamento alimentare e bevente, incluse sostanze che sopprimono l'appetito (anoressigeni): neurogenina, dinorfina, analoghi cerebrali di colecistochinina, gastrina, insulina
  • Modulatori dell'umore e del comfort: endorfine, vasopressina, melanostatina, tiroliberina
  • Stimolanti del comportamento sessuale: lyuliberin, ossitocico, frammenti di corticotropina
  • Regolatori della temperatura corporea: bombesina, endorfine, vasopressina, tiroliberina
  • Regolatori di un tono di muscoli a strisce trasversali: somatostatina, endorfine
  • Regolatori di tono muscolare liscio: ceruslin, xenopsin, fizalemin, cassinin
  • Neurotrasmettitori e loro antagonisti: neurotensina, carnosina, proctolina, sostanza P, inibitore della neurotrasmissione
  • Peptidi antiallergici: analoghi della corticotropina, antagonisti della bradichinina
  • Stimolanti di crescita e sopravvivenza: glutatione, stimolatore della crescita cellulare

La regolazione delle funzioni delle ghiandole endocrine viene effettuata in diversi modi. Uno di questi è l'effetto diretto sulle cellule della ghiandola della concentrazione nel sangue di una sostanza, il cui livello è regolato da questo ormone. Ad esempio, un livello elevato di glucosio nel sangue che scorre attraverso il pancreas provoca un aumento della secrezione di insulina, che riduce i livelli di zucchero nel sangue. Un altro esempio è l'inibizione della produzione di ormone paratiroideo (che aumenta il livello di calcio nel sangue) quando le cellule delle ghiandole paratiroidi sono esposte ad elevate concentrazioni di Ca 2+ e la stimolazione della secrezione di questo ormone quando i livelli ematici di Ca 2+ cadono.

La regolazione nervosa dell'attività delle ghiandole endocrine viene effettuata principalmente attraverso l'ipotalamo e i neuro-ormoni secreti da esso. Gli effetti nervosi diretti sulle cellule secretorie delle ghiandole endocrine, di regola, non sono osservati (ad eccezione della midollare surrenale e dell'epifisi). Le fibre nervose che innervano la ghiandola regolano principalmente il tono dei vasi sanguigni e l'afflusso di sangue alla ghiandola.

Le violazioni della funzione delle ghiandole endocrine possono essere indirizzate sia verso una maggiore attività (iperfunzione), sia verso una diminuzione dell'attività (ipofunzione).

Fisiologia generale del sistema endocrino

Il sistema endocrino è un sistema per trasmettere informazioni tra varie cellule e tessuti del corpo e regolarne le funzioni con l'aiuto di ormoni. Il sistema endocrino del corpo umano è rappresentato da ghiandole endocrine (ghiandole pituitarie, surrenali, ghiandole tiroidee e paratiroidi, epifisi), organi con tessuto endocrino (pancreas, ghiandole sessuali) e organi con funzione endocrina delle cellule (placenta, ghiandole salivari, fegato, reni, cuore, ecc. ).. Un posto speciale nel sistema endocrino è dato all'ipotalamo, che, da un lato, è il sito della formazione di ormoni, dall'altro, assicura l'interazione tra i meccanismi nervoso ed endocrino della regolazione sistemica delle funzioni corporee.

Le ghiandole endocrine, o ghiandole endocrine, sono quelle strutture o strutture che secernono il segreto direttamente nel liquido extracellulare, nel sangue, nella linfa e nel liquido cerebrale. La totalità delle ghiandole endocrine forma il sistema endocrino, in cui si possono distinguere diversi componenti.

1. Il sistema endocrino locale, che comprende le ghiandole endocrine classiche: ipofisi, ghiandole surrenali, epifisi, ghiandole tiroidee e paratiroidi, parte insulare del pancreas, ghiandole sessuali, ipotalamo (suoi nuclei secretori), placenta (ghiandola temporanea), timo ( timo). I prodotti della loro attività sono ormoni.

2. Sistema endocrino diffuso, costituito da cellule ghiandolari localizzate in vari organi e tessuti e sostanze secernenti simili agli ormoni prodotti nelle ghiandole endocrine classiche.

3. Un sistema per catturare i precursori delle ammine e la loro decarbossilazione, rappresentata da cellule ghiandolari che producono peptidi e ammine biogeniche (serotonina, istamina, dopamina, ecc.). C'è un punto di vista che questo sistema include il sistema endocrino diffuso.

Le ghiandole endocrine sono classificate come segue:

  • secondo la gravità della loro connessione morfologica con il sistema nervoso centrale - al centro (ipotalamo, ipofisi, epifisi) e periferico (tiroide, ghiandole sessuali, ecc.);
  • secondo la dipendenza funzionale dalla ghiandola pituitaria, che si realizza attraverso i suoi ormoni tropici, sulla ghiandola pituitaria e sull'ipofisi-indipendente.

Metodi per valutare lo stato delle funzioni del sistema endocrino negli esseri umani

Le principali funzioni del sistema endocrino, che riflettono il suo ruolo nel corpo, sono considerate come:

  • controllare la crescita e lo sviluppo del corpo, il controllo della funzione riproduttiva e la partecipazione alla formazione del comportamento sessuale;
  • insieme al sistema nervoso - regolazione del metabolismo, regolazione dell'uso e deposizione di substrati energetici, mantenimento dell'omeostasi del corpo, formazione di reazioni adattative del corpo, garanzia di pieno sviluppo fisico e mentale, controllo della sintesi, secrezione e metabolismo degli ormoni.
Metodi per lo studio del sistema ormonale
  • Rimozione (estirpazione) della ghiandola e una descrizione degli effetti dell'operazione
  • Introduzione di estratti di ghiandole
  • Isolamento, purificazione e identificazione del principio attivo della ghiandola
  • Soppressione selettiva della secrezione dell'ormone
  • Trapianto di ghiandole endocrine
  • Confronto della composizione del sangue che scorre e scorre dalla ghiandola
  • Determinazione quantitativa degli ormoni nei fluidi biologici (sangue, urina, liquido cerebrospinale, ecc.):
    • biochimica (cromatografia, ecc.);
    • test biologici;
    • analisi radioimmune (RIA);
    • analisi immunoradiometrica (IRMA);
    • analisi del radioricevitore (PPA);
    • analisi immunocromatografica (strisce reattive diagnostiche rapide)
  • Introduzione degli isotopi radioattivi e della scansione dei radioisotopi
  • Monitoraggio clinico di pazienti con patologia endocrina
  • Esame ecografico delle ghiandole endocrine
  • Tomografia computerizzata (TC) e risonanza magnetica (MRI)
  • Ingegneria genetica

Metodi clinici

Si basano su dati provenienti da domande (anamnesi) e identificazione di segni esterni di disfunzione delle ghiandole endocrine, inclusa la loro dimensione. Ad esempio, i segni oggettivi di disfunzione delle cellule acidofile della ghiandola pituitaria nell'infanzia sono il nanismo pituitario - nanismo (altezza inferiore a 120 cm) con insufficiente rilascio di ormone della crescita o gigantismo (crescita superiore a 2 m) con il suo rilascio eccessivo. Importanti segni esterni di disfunzione del sistema endocrino possono essere il peso corporeo eccessivo o insufficiente, l'eccessiva pigmentazione della pelle o la sua assenza, la natura dei capelli, la gravità delle caratteristiche sessuali secondarie. I segni diagnostici molto importanti della disfunzione endocrina sono sintomi di sete, poliuria, disturbi dell'appetito, vertigini, ipotermia, disturbi mestruali nelle donne e disturbi del comportamento sessuale rilevati con attento interrogatorio di una persona. Nell'individuare questi e altri segni, si può sospettare che una persona abbia una serie di disturbi endocrini (diabete, malattie della tiroide, disfunzione delle ghiandole sessuali, sindrome di Cushing, morbo di Addison, ecc.).

Metodi di ricerca biochimici e strumentali

Basato sulla determinazione del livello degli ormoni e dei loro metaboliti nel sangue, nel liquido cerebrospinale, nell'urina, nella saliva, nella velocità e nella dinamica giornaliera della loro secrezione, i loro indicatori controllati, lo studio dei recettori ormonali e degli effetti individuali nei tessuti bersaglio, così come le dimensioni della ghiandola e la sua attività.

Gli studi biochimici utilizzano metodi chimici, cromatografici, radiorecettori e radioimmunologici per determinare la concentrazione di ormoni, oltre a testare gli effetti degli ormoni sugli animali o sulle colture cellulari. Determinare il livello degli ormoni triplici liberi, tenendo conto dei ritmi circadiani di secrezione, sesso ed età dei pazienti, è di grande importanza diagnostica.

L'analisi radioimmune (RIA, analisi radioimmunologica, analisi immunologica isotopica) è un metodo per la determinazione quantitativa di sostanze fisiologicamente attive in vari media, basato sul legame competitivo dei composti e sostanze radio-marcate simili con specifici sistemi di legame, seguita dal rilevamento mediante speciali spettrometri radio.

L'analisi immunoradiometrica (IRMA) è un tipo speciale di RIA che utilizza anticorpi marcati con radionuclidi e antigene non marcato.

L'analisi dei radiorecettori (PPA) è un metodo per la determinazione quantitativa di sostanze fisiologicamente attive in vari media, in cui i recettori ormonali sono usati come un sistema legante.

La tomografia computerizzata (CT) è un metodo a raggi X basato sull'assunto assorbimento della radiazione a raggi X da parte di vari tessuti del corpo, che differenzia i tessuti duri e molli per densità e viene utilizzato per diagnosticare la patologia della tiroide, del pancreas, delle ghiandole surrenali, ecc.

La risonanza magnetica (MRI) è un metodo strumentale di diagnosi, con l'aiuto del quale lo stato del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene, dello scheletro, degli organi della cavità addominale e della piccola pelvi viene valutato in endocrinologia.

La densitometria è un metodo a raggi X utilizzato per determinare la densità ossea e diagnosticare l'osteoporosi, che consente di rilevare già una perdita di massa ossea del 2-5%. Applicare densitometria a singolo fotone e due fotoni.

La scansione dei radioisotopi (scansione) è un metodo per ottenere un'immagine bidimensionale che riflette la distribuzione del radiofarmaco in vari organi mediante uno scanner. In endocrinologia viene utilizzato per diagnosticare la patologia della ghiandola tiroidea.

L'esame ecografico (ultrasuoni) è un metodo basato sulla registrazione dei segnali riflessi degli ultrasuoni pulsati, che viene utilizzato nella diagnosi delle malattie della tiroide, delle ovaie, della ghiandola prostatica.

Il test di tolleranza al glucosio è un metodo di stress per studiare il metabolismo del glucosio nel corpo, usato in endocrinologia per diagnosticare una ridotta tolleranza al glucosio (prediabete) e diabete. Il livello di glucosio viene misurato a stomaco vuoto, quindi per 5 minuti si propone di bere un bicchiere di acqua calda in cui il glucosio si scioglie (75 g) e il livello di glucosio nel sangue viene nuovamente misurato dopo 1 e 2 ore. Un livello inferiore a 7,8 mmol / l (2 ore dopo il carico di glucosio) è considerato normale. Livello superiore a 7,8, ma inferiore a 11,0 mmol / l: tolleranza al glucosio ridotta. Livello più di 11,0 mmol / l - "diabete mellito".

Orchiometria: misurazione del volume dei testicoli con l'ausilio di uno strumento dell'orchiometro (misuratore di prova).

L'ingegneria genetica è un insieme di tecniche, metodi e tecnologie per produrre RNA e DNA ricombinante, isolando i geni dal corpo (cellule), manipolando i geni e introducendoli in altri organismi. In endocrinologia viene utilizzato per la sintesi di ormoni. La possibilità di terapia genica delle malattie endocrinologiche è in fase di studio.

La terapia genica è il trattamento delle malattie ereditarie, multifattoriali e non ereditarie (infettive) introducendo i geni nelle cellule dei pazienti al fine di modificare i difetti genetici o di dare nuove funzioni alle cellule. A seconda del metodo di introduzione del DNA esogeno nel genoma del paziente, la terapia genica può essere effettuata sia in coltura cellulare o direttamente nel corpo.

Il principio fondamentale per valutare la funzione delle ghiandole pituitarie è la determinazione simultanea del livello degli ormoni tropici ed effettori e, se necessario, la determinazione aggiuntiva del livello dell'ormone di rilascio ipotalamico. Ad esempio, la determinazione simultanea di cortisolo e ACTH; ormoni sessuali e FSH con LH; ormoni tiroidei contenenti iodio, TSH e TRH. Vengono effettuati test funzionali per determinare la capacità secretoria della ghiandola e la sensibilità dei recettori CE all'azione degli ormoni ormonali regolatori. Ad esempio, determinare la dinamica della secrezione di ormoni da parte della ghiandola tiroidea per la somministrazione di TSH o per l'introduzione di TRH in caso di sospetto della sua insufficienza

Per determinare la predisposizione al diabete mellito o per rilevare le sue forme latenti, viene eseguito un test di stimolazione con l'introduzione del glucosio (test di tolleranza al glucosio orale) e la determinazione della dinamica dei cambiamenti nel suo livello ematico.

Se si sospetta un'iperfunzione, vengono eseguiti test soppressivi. Ad esempio, per valutare la secrezione di insulina, il pancreas misura la sua concentrazione nel sangue durante un digiuno lungo (fino a 72 ore), quando il livello di glucosio (uno stimolatore naturale della secrezione di insulina) nel sangue diminuisce significativamente e in condizioni normali questo è accompagnato da una diminuzione della secrezione ormonale.

Per identificare le violazioni della funzione delle ghiandole endocrine, gli ultrasuoni strumentali (il più delle volte), i metodi di imaging (tomografia computerizzata e tomografia a magnetoresionanza), nonché l'esame microscopico del materiale da biopsia sono ampiamente utilizzati. Applicare anche metodi speciali: angiografia con prelievo di sangue selettivo, che fluisce dalla ghiandola endocrina, studi di radioisotopi, densitometria - determinazione della densità ottica delle ossa.

Identificare la natura ereditaria dei disturbi delle funzioni endocrine utilizzando metodi di ricerca genetica molecolare. Ad esempio, il cariotipo è un metodo abbastanza informativo per la diagnosi della sindrome di Klinefelter.

Metodi clinici e sperimentali

Utilizzato per studiare le funzioni della ghiandola endocrina dopo la sua parziale rimozione (per esempio dopo la rimozione del tessuto tiroideo nella tireotossicosi o nel cancro). Sulla base dei dati sulla funzione ormonale residua della ghiandola, viene stabilita una dose di ormoni, che deve essere introdotta nel corpo ai fini della terapia ormonale sostitutiva. La terapia sostitutiva per quanto riguarda il fabbisogno giornaliero di ormoni viene effettuata dopo la completa rimozione di alcune ghiandole endocrine. In ogni caso, la terapia ormonale è determinata dal livello di ormoni nel sangue per selezionare la dose ottimale di ormone e prevenire il sovradosaggio.

La correttezza della terapia sostitutiva può anche essere valutata dagli effetti finali degli ormoni iniettati. Ad esempio, un criterio per il corretto dosaggio di un ormone durante la terapia insulinica è di mantenere il livello fisiologico di glucosio nel sangue di un paziente con diabete mellito e impedirgli di sviluppare ipo- o iperglicemia.

Il sistema endocrino umano in generale e la tiroide in particolare

Tutte le ghiandole endocrine in medicina sono combinate nel sistema endocrino umano. Il suo compito è quello di controllare le funzioni di base del corpo umano, quindi anche eventuali disturbi ormonali funzionali, e ancor più le malattie endocrinologiche, richiedono un atteggiamento particolarmente serio.

Malattie metaboliche: cause

Quali malattie possono essere chiamate ormonali? Quando devo contattare un endocrinologo? A quale esame deve sottoporsi un paziente per stabilire una diagnosi accurata e una prescrizione di trattamento? Queste domande riguardano molti pazienti e i loro parenti, perché i disturbi ormonali causano danni alla salute di molti organi e sistemi del corpo umano e, in assenza di un trattamento adeguato, possono portare a condizioni estremamente gravi negli esseri umani.

I disturbi ormonali comprendono problemi di crescita, peso, sviluppo, disfunzione sessuale, instabilità emotiva e comportamento mentalmente instabile.

Il sistema endocrino è attivamente coinvolto nella realizzazione delle funzioni vitali del corpo umano, che comprendono la digestione del cibo e il mantenimento di uno stato equilibrato del corpo.

Quali organi fanno parte del sistema endocrino?

Le ghiandole del sistema endocrino comprendono l'ipofisi, l'epifisi, l'ipotalamo, la tiroide e le ghiandole paratiroidi, le ghiandole surrenali e le ghiandole sessuali.

Il ruolo delle ghiandole endocrine nel corpo - la normalizzazione del sistema nervoso e immunitario, mantenendo un normale stato acido-base del corpo. Le ghiandole endocrine formano insieme la parte ghiandolare di un sistema che produce composti specifici: gli ormoni sono sostanze che regolano l'attività degli organi umani attraverso reazioni chimiche.

Cosa causa interruzione del sistema ormonale?

È molto importante sapere che non tutte le malattie possono essere il risultato di una disfunzione delle ghiandole endocrine e delle interruzioni ormonali. Pertanto, non è sempre necessario correre immediatamente dall'endocrinologo. Le violazioni delle funzioni sessuali possono essere causate dalla presenza di un'infezione e devono essere esaminate da un urologo o ginecologo, l'instabilità emotiva spesso richiede l'intervento di uno psicoterapeuta - la consultazione di uno specialista qualificato e un esame completo e completo aiuteranno a stabilire una diagnosi accurata ea condurre un trattamento efficace.

Le malattie del sistema endocrino sono il risultato della secrezione eccessiva o insufficiente di alcuni ormoni. Ciò può portare a crescita anormale, osteoporosi, diabete mellito, aumento del colesterolo nel plasma sanguigno e interruzione della ghiandola tiroidea.

Ghiandola tiroidea nel sistema endocrino

Il posto della ghiandola tiroide nel sistema endocrino e nel corpo nel suo insieme è centrale tra le ghiandole restanti.

È un elemento protettivo del corpo. Il sangue che circola nel corpo umano passa completamente attraverso la ghiandola tiroidea in 17 minuti. Durante questo periodo, lo iodio tiroideo secreto distrugge i microrganismi instabili che entrano nel sangue a causa di danni alla pelle, alle mucose o nel processo di ricezione e digestione del cibo. I microrganismi più resistenti, portatori di virus, durante questo ciclo si indeboliscono, quindi con ogni ciclo successivo diventano ancora più deboli fino a quando, alla fine, muoiono.

La ghiandola tiroidea è un elemento essenziale del sistema endocrino, in quanto produce ormoni che sono necessari per la realizzazione delle funzioni fisiologiche del corpo umano. La calcitonina è uno degli ormoni prodotti da questa ghiandola. È necessario per lo sviluppo e il normale funzionamento del sistema nervoso, il sistema circolatorio, il sistema digestivo, il sistema riproduttivo, il sistema muscolo-scheletrico, i capelli e la pelle. Questo composto ha un effetto sullo scambio di calcio nel corpo - sia la mancanza di questo elemento traccia, che provoca un disturbo del ritmo cardiaco e cambiamenti nella struttura delle ossa, e una sovrabbondanza, che provoca gravi convulsioni, sono ugualmente pericolosi per gli esseri umani.

Un altro ormone prodotto dalla tiroide è la tiroxina. È responsabile della velocità del corpo. Il rilascio di ormoni da parte della ghiandola tiroidea dipende in larga misura dalla quantità di iodio presente nel corpo, pertanto è importante per la salute della tiroide che una dieta nutriente sia ricca di alimenti contenenti iodio. Questi prodotti includono tutti i frutti di mare e alghe.

Le interruzioni del contesto ormonale, che si verificano a causa della carenza di iodio, nella maggior parte dei casi non hanno manifestazioni esterne, pertanto, la carenza di iodio è spesso chiamata fame nascosta. Molte persone non notano assolutamente la mancanza di iodio e non sono consapevoli della presenza di malattie endocrine. Tuttavia, questi sintomi sono allarmanti:

  • letargia, stanchezza;
  • ridotta concentrazione di attenzione e disturbi della memoria;
  • brusco cambiamento di peso;
  • irritabilità, depressione;
  • dolore muscolare;
  • alta incidenza di varie malattie infettive.

A causa della carenza di iodio nel corpo, non solo possono insorgere malattie endocrine, ma anche malattie da altri organi e sistemi. Questo perché il lavoro di tutti gli organi del sistema endocrino è strettamente correlato.

Immunità ridotta, malattie del tratto respiratorio superiore, disturbi del cuore, malattie del sistema riproduttivo, sistema nervoso, sistema muscolo-scheletrico può anche essere il risultato di carenza di iodio.

Quando la manifestazione dei più piccoli segni che prima non erano caratteristici dell'uomo, hai bisogno di una visita medica. Quando si riferisce a un endocrinologo, il paziente viene esaminato e viene elaborato un piano di rilevamento, dopo il quale il medico deve dare la direzione di un esame ecografico della tiroide, analisi ormonale e, se necessario, uno studio scintigrafico. Senza determinare la vera causa delle violazioni nel lavoro di organi e sistemi, è impossibile eliminare queste violazioni.

Guarnizioni sul collo, mancanza di respiro, mal di gola, pelle secca, ottusità, perdita di capelli, unghie fragili, gonfiore, viso gonfio, occhi estinti, stanchezza, sonnolenza, pianto, ecc. - Questa è una mancanza di iodio nel corpo. Se i sintomi sono "sul viso", forse la tua tiroide non è più in grado di funzionare in modalità normale. Non sei solo, secondo le statistiche, fino a un terzo dell'intera popolazione del pianeta soffre di problemi nel lavoro della ghiandola tiroidea.

Come dimenticare le malattie della ghiandola tiroidea? Il professor Ivashkin Vladimir Trofimovich ne parla qui.

Qual è il sistema endocrino e quali sono le sue funzioni nel corpo umano?

Secrezione interna

  • crescita, sviluppo a tutto tondo:
  • il metabolismo;
  • produzione di energia;
  • lavoro coordinato di tutti gli organi e sistemi interni;
  • correzione di alcuni disturbi nei processi corporei;
  • generazione di emozioni, gestione del comportamento.

La formazione di questi composti ci serve letteralmente per tutto. Anche innamorarsi.

In cosa consiste il sistema endocrino?

  • ghiandole tiroidee e del timo;
  • epifisi e pituitaria;
  • ghiandole surrenali;
  • pancreas;
  • testicoli negli uomini o nelle ovaie nelle donne.

Per distinguere tra cellule secretorie unificate e disperse, il sistema endocrino umano è diviso in:

  • ghiandolare (include le ghiandole endocrine)
  • diffuso (in questo caso stiamo parlando di singole celle).

Traccia elementi nel corpo umano: quali sostanze includono, le loro funzioni, la frequenza giornaliera e le fonti.

Complicazioni del diabete: artrosi del ginocchio, sintomi e trattamento

Quali sono le funzioni degli organi e delle cellule del sistema endocrino?

La risposta a questa domanda è nella seguente tabella:

  1. Descrive "l'area di responsabilità" delle principali ghiandole endocrine, cioè gli organi dell'ES ghiandolare.
  2. Gli organi del sistema endocrino diffuso svolgono le loro funzioni e, passando, le cellule endocrine in essi sono occupate con la produzione di ormoni. Questi organi includono fegato, stomaco, milza, intestino e reni. In tutti questi organi si formano vari ormoni che regolano l'attività dei "proprietari" stessi e li aiutano a interagire con il corpo umano nel suo complesso.

Diabete gestazionale: cause, sintomi, trattamento

Sistema endocrino e diabete

Il pancreas è progettato per produrre l'insulina ormonale. Senza di esso, la scissione del glucosio nel corpo è impossibile. Nel primo tipo di malattia, la produzione di insulina è troppo bassa e ciò interrompe i normali processi metabolici. Il secondo tipo di diabete significa che gli organi interni rifiutano letteralmente di prendere l'insulina.

  1. Nessuna scissione di glucosio si è verificata nel corpo.
  2. Per cercare l'energia, il cervello dà il segnale alla rottura del grasso.
  3. Durante questo processo, non si forma solo il glicogeno necessario, ma anche composti speciali - i chetoni.
  4. I corpi chetonici avvelenano letteralmente il sangue e il cervello di una persona. Il risultato più sfavorevole è il coma diabetico e persino la morte.

Certo, questo è il caso peggiore. Ma questo è abbastanza possibile con il diabete di tipo II.

Lo studio del diabete, la ricerca di una terapia efficace si occupa di endocrinologia e della sua sezione speciale - diabetologia.

Ora la medicina non sa ancora come far funzionare il pancreas, quindi il primo tipo di diabete viene trattato solo con la terapia insulinica. Ma qualsiasi persona sana può fare molto per non ammalarsi del diabete di tipo 2. Se ciò accade, ora un diabetico può avere una vita fruttuosa e ricca senza una costante minaccia per il benessere e persino la vita, come era un po 'più di cento anni fa e prima.

Il sistema endocrino: fatti, funzioni e malattie

funzioni

Malattie endocrine

Fatti nello studio del sistema endocrino

  • 200 anni aC e.: i cinesi iniziano a isolare gli ormoni ipofisari dall'urina umana e li usano per scopi medicinali.
  • 1025: Nella Persia medievale, lo scrittore Avicenna (980-1037) fornisce un resoconto dettagliato del diabete nel Canone di Medicina (circa 1025), che descrive l'appetito anomalo e il collasso delle funzioni sessuali.
  • 1835: il medico irlandese Robert James Graves descrive un caso di gozzo con gli occhi sporgenti (esoftalmo). La malattia di tiroide di Graves fu in seguito chiamata dal medico.
  • 1902: William Bayliss ed Ernest Starling conducono un esperimento in cui si nota che un acido che ha messo radici nel duodeno (parte dell'intestino tenue) fa sì che il pancreas inizi la secrezione anche dopo aver rimosso tutte le connessioni nervose tra i due organi.
  • 1889: Joseph von Mehring e Oscar Minkowski notano che la rimozione chirurgica del pancreas porta ad un aumento dei livelli di zucchero nel sangue, seguito dal coma e dalla possibile morte.
  • 1921: Otto Lowy scopre neuroormoni nel 1921, incubando il cuore di una rana in un bagno di sale.
  • 1922: Leonard Thompson, 14 anni, è la prima persona con diabete a prendere l'insulina. Presto inizia la produzione di massa di insulina.

Lascia un commento Annulla commento

Per quanto tempo, inesperto, ti piacerà l'inesperienza, e tu schernitori trovi piacere nel ridicolo, e voi stupidi odiate la conoscenza?

Quando la saggezza entra nel tuo cuore e la conoscenza sarà gradita alla tua anima, allora le capacità mentali ti proteggeranno e il discernimento ti proteggerà.

Tutte le cose più importanti sul sistema endocrino che tutti dovrebbero sapere

Le sue cellule secernono queste sostanze, che vengono poi rilasciate nel sistema circolatorio o penetrano nelle cellule adiacenti ad esse. Se conosci gli organi e le funzioni del sistema endocrino umano e la sua struttura, puoi mantenere il suo lavoro in una modalità normale e correggere tutti i problemi nelle fasi iniziali della nascita, in modo che una persona possa vivere una vita lunga e sana senza preoccuparsi di nulla.

Di cosa è responsabile?

Oltre alla regolazione del corretto funzionamento degli organi, il sistema endocrino è responsabile del benessere ottimale di una persona durante l'adattamento a vari tipi di condizioni. E inoltre è strettamente connesso con il sistema immunitario, che lo rende un garante della resistenza del corpo a varie malattie.

Sulla base del suo scopo, possiamo distinguere le funzioni principali:

  • fornisce sviluppo e crescita a tutto tondo;
  • influenza il comportamento di una persona e genera il suo stato emotivo;
  • è responsabile per il corretto e accurato metabolismo nel corpo;
  • corregge alcune violazioni nell'attività del corpo umano;
  • influisce sulla produzione di energia in una modalità adatta per la vita.

Il valore degli ormoni nel corpo umano non può essere sottovalutato. L'origine della vita stessa è controllata dagli ormoni.

Tipi di sistema endocrino e caratteristiche della sua struttura

Il sistema endocrino è diviso in due tipi. La classificazione dipende dal posizionamento delle sue cellule.

  • ghiandolare - le cellule sono poste e collegate insieme, formando ghiandole endocrine;
  • diffuso - cellule diffuse in tutto il corpo.

Se conosci gli ormoni prodotti nel corpo, puoi scoprire quali ghiandole sono associate al sistema endocrino.

Questi possono essere organi separati o tessuti che appartengono al sistema endocrino.

  • sistema ipotalamico-pituitario - le principali ghiandole del sistema - l'ipotalamo e l'ipofisi;
  • ghiandola tiroide - gli ormoni prodotti da esso immagazzinano e contengono iodio;
  • ghiandole paratiroidi - sono responsabili per il contenuto ottimale e la produzione di calcio nel corpo in modo che i sistemi nervoso e motorio funzionano senza fallimenti;
  • ghiandole surrenali - si trovano ai poli superiori dei reni e sono costituite dallo strato corticale esterno e dal midollo interno. La corteccia produce mineralcorticoidi e glucocorticoidi. Il mineralocorticoide regola lo scambio ionico e mantiene l'equilibrio elettrolitico nelle cellule. I glicocorticoidi stimolano la disgregazione delle proteine ​​e la sintesi dei carboidrati. La sostanza cerebrale produce adrenalina, che è responsabile del tono del sistema nervoso. E anche le ghiandole surrenali in una piccola quantità producono ormoni maschili. Se il corpo della ragazza fallisce e la loro produttività aumenta, c'è un aumento dei sintomi maschili;
  • Il pancreas è una delle ghiandole più grandi, che produce ormoni del sistema endocrino e si distingue per la sua duplice azione: secerne il succo pancreatico e gli ormoni;
  • epifisi: la secrezione di melatonina e norepinefrina entra nella funzione endocrina di questa ghiandola. La prima sostanza influenza la circolazione e l'attività del sistema nervoso e la seconda regola le fasi del sonno;
  • Le gonadi sono le ghiandole sessuali che costituiscono l'apparato endocrino umano, sono responsabili della pubertà e dell'attività di ogni persona.

malattia

Idealmente, assolutamente tutti gli organi del sistema endocrino dovrebbero funzionare senza guasti, tuttavia, se accadono, allora una persona sviluppa malattie specifiche. Sono basati sull'ipofunzione (disfunzione delle ghiandole endocrine) e sull'iperfunzione.

Tutte le malattie sono accompagnate da:

  • la formazione della resistenza del corpo umano alle sostanze attive;
  • produzione ormonale scorretta;
  • produzione di ormoni anormali;
  • fallimento della loro aspirazione e trasporto.

Qualsiasi fallimento nell'organizzazione degli organi del sistema endocrino ha le proprie patologie che richiedono il trattamento necessario.

  • gigantismo - eccesso di secrezione di ormone della crescita provoca eccessiva, tuttavia, la crescita proporzionale di una persona. Nell'età adulta, solo alcune parti del corpo crescono rapidamente;
  • ipotiroidismo - bassi livelli di ormoni accompagnati da affaticamento cronico e rallentamento dei processi metabolici;
  • iperparatiroidismo - il surplus paratiroideo provoca uno scarso assorbimento di alcuni oligoelementi;
  • il diabete - con una mancanza di insulina, si forma questa malattia, che causa uno scarso assorbimento delle sostanze necessarie per il corpo. In questo contesto, il glucosio è scisso, il che porta all'iperglicemia;
  • ipoparatiroidismo: diversi attacchi e convulsioni;
  • gozzo - a causa della mancanza di iodio accompagnato da displasia;
  • tiroidite autoimmune - il sistema immunitario funziona in modo errato, quindi c'è un cambiamento patologico nei tessuti;
  • La tireotossicosi è un eccesso di ormoni.

Se gli organi e i tessuti endocrini non funzionano correttamente, viene utilizzata la terapia ormonale. Tale trattamento allevia efficacemente i sintomi associati agli ormoni e le loro funzioni vengono eseguite per un po 'fino a quando la secrezione di ormoni si stabilizza:

  • stanchezza;
  • sete costante;
  • debolezza muscolare;
  • frequente necessità di svuotare la vescica;
  • un brusco cambiamento nell'indice di massa corporea;
  • sonnolenza costante;
  • tachicardia, dolore al cuore;
  • irritabilità;
  • diminuzione dei processi di memorizzazione;
  • sudorazione eccessiva;
  • diarrea;
  • aumento della temperatura

prevenzione

Ai fini della prevenzione, vengono prescritti farmaci antinfiammatori e rassodanti. Iodio radioattivo usato. Risolvono molti problemi, anche se la chirurgia è considerata la più efficace, i medici ricorrono a questo metodo estremamente raramente.

Una dieta equilibrata, una buona attività fisica, l'assenza di abitudini malsane e l'evitamento di situazioni stressanti aiutano a mantenere il sistema endocrino in buona forma. Anche le buone condizioni naturali per la vita svolgono un ruolo importante nell'evitare la malattia.

Se ci sono problemi, è necessario consultare uno specialista. L'auto-trattamento in questo caso non è permesso, perché può provocare complicazioni e ulteriore sviluppo della malattia. Questo processo influisce negativamente sull'intero sistema endocrino.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Su Internet, come nella vita reale, puoi trovare molte storie sui "capricci" delle donne incinte - almeno prendi la storia di una moglie incinta, che ha svegliato il marito alle 4 del mattino e ha detto: "Voglio davvero sentire l'odore delle rotaie".

La maggior parte delle persone ha familiarità con la sensazione di pressione nella zona della laringe, la sensazione che un nodulo appare all'interno, un corpo estraneo è presente.

La melatonina è un ormone importante nella ghiandola pineale. La sua azione è principalmente finalizzata a regolare il ritmo quotidiano del sistema endocrino e nervoso.