Principale / Cisti

I sintomi della disfunzione ovarica

La maggior parte delle donne che soffrono di una patologia chiamata disfunzione ovarica non può sospettare per diversi mesi o addirittura anni che la loro salute è in pericolo. Dopotutto, l'irregolarità mestruale, espressa nel ritardo delle mestruazioni o nel grave sanguinamento durante questo periodo, non fa preoccupare tutti i rappresentanti del gentil sesso.

La disfunzione ovarica è espressa in violazione di parametri quali: la durata del ciclo mestruale, che dovrebbe essere compresa tra 3 e 7 giorni, l'intervallo tra le mestruazioni in 21-35 giorni, così come il volume di sangue perso nella quantità di 100 ml. Le deviazioni dalle norme prescritte sono segni di disfunzione ovarica.

Qual è la disfunzione ovarica? Questa conoscenza dovrebbe avere ogni ragazza che è in età riproduttiva. Dopo tutto, le cause della disfunzione ovarica, di regola, sono espresse in insufficienza ormonale, funzioni mestruali e riproduttive compromesse. L'estinzione di funzione ovarica in la maggior parte casi nel 99% è un segnale di una patologia in via di sviluppo. È importante rilevare la malattia nel tempo e iniziare a eliminarla, altrimenti può portare a infertilità femminile.

Il quadro clinico della malattia

La disfunzione ovarica è una definizione generalizzata di cambiamenti patologici nel sistema riproduttivo femminile, il cui sintomo principale è il fallimento ormonale nel corpo. La disfunzione ovarica presenta sintomi piuttosto aspecifici, motivo per cui la maggior parte delle donne ritiene che l'assenza di mestruazioni per uno o due mesi possa essere attribuita a ipotermia, stress, ecc.

Ma, in questo caso, devi solo stare attento, perché l'esaurimento delle ovaie si manifesta in questo modo. Se una donna non ha avuto le mestruazioni per più di 35 giorni, c'è stato un sanguinamento che è durato circa una settimana, quindi questo è un sanguinamento uterino disfunzionale.

La ragione per il sanguinamento uterino disfunzionale è che gli ormoni del sistema riproduttivo femminile sono rilasciati in quantità insufficiente. La disfunzione ovarica, soprattutto, ha la natura ormonale della prolattina, degli ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti. Come sapete, le fasi del ciclo mestruale sono strettamente soggette all'influenza di questi ormoni.

Se il rapporto degli ormoni viene disturbato, si verifica la disfunzione degli organi del sistema riproduttivo. Nella fase iniziale, si manifesta come una mancanza di ovulazione. Questo è il motivo per cui il ciclo della donna non influisce su tutte le fasi necessarie, quindi inizia a vagare.

Manifestazioni esterne di patologia

I sintomi della disfunzione ovarica sono espressi principalmente nell'anovulazione del ciclo mestruale. Gli ormoni saranno in un rapporto sproporzionato: il progesterone scarseggerà e gli estrogeni saranno in eccesso. La disfunzione ovarica è espressa in presenza dei seguenti sintomi:

  • L'assenza di mestruazioni per diversi mesi;
  • Mestruazioni irregolari;
  • Sanguinamento pesante tra i periodi delle mestruazioni;
  • infertilità;
  • Aborti spontanei (aborti spontanei);
  • Dolori opachi o crampi prima delle mestruazioni o dell'ovulazione;
  • Debolezza nel corpo, letargia, aumento dell'emotività prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • Sindrome premestruale pronunciata;
  • Sanguinamento mestruale che si verifica al di fuori del ciclo, vale a dire, raro (non più di una volta ogni 70 giorni), frequente (ogni 20-21 giorni), abbondante (il volume di sangue perduto è superiore a 100-150 ml), nonché le mestruazioni che durano più di una settimana;
  • Amenorrea - Mestruazione, che si verifica una volta all'anno.

La disfunzione ovarica può causare infertilità e aborto spontaneo. Inoltre, la deplezione ovarica compare più spesso sullo sfondo della formazione di un tumore maligno, gravidanza ectopica, endometriosi, mastopatia, fibromi uterini.

Cause di disfunzione ovarica

La disfunzione ovarica, soprattutto, è una conseguenza del fatto che gli ormoni prolattina e estrogeni non sono normali. La prima cosa che una donna deve fare è passare un'analisi per determinare lo sfondo ormonale e dopo di ciò possiamo parlare delle cause della patologia che è sorta.

Di regola, la disfunzione ovarica è causata da processi quali:

  • Infiammazione delle ovaie, appendici o utero. Tali processi infiammatori si verificano nel corpo di una donna in violazione dell'igiene degli organi genitali, così come l'infezione della vagina attraverso il contatto sessuale con un partner. L'infezione può anche entrare nell'utero con il sangue attraverso l'intestino;
  • Tumore delle ovaie e dell'utero - endometriosi, fibrioma, tumori maligni;
  • Disordini del sistema endocrino;
  • Eccessivo peso corporeo;
  • Diabete mellito;
  • Stanchezza nervosa, stress costante, depressione;
  • Aborto durante la prima gravidanza;
  • Violazione della posizione del dispositivo intrauterino;
  • Terapia farmacologica;
  • Un drammatico cambiamento delle condizioni ambientali - il cambiamento climatico.

Diagnosi e trattamento

La disfunzione ovarica rientra nello studio di due specialisti: un endocrinologo e un ginecologo. Devono essere affrontati non appena è comparso almeno uno dei sintomi sopra descritti. La diagnosi consiste nel condurre un esame ginecologico completo, l'ecografia degli organi pelvici e il sistema endocrino nel complesso.

Quindi la donna dovrà restituire le secrezioni vaginali e condurre una diagnosi appropriata per escludere o confermare la presenza di infezioni trasmesse sessualmente (trichomonas, clamidia, candidosi). Inoltre, la quantità di ormoni prolattina, progesterone, follicolo-stimolante e luteinizzante è determinata sia nelle urine che nel sangue. Se si sospetta la presenza di formazioni tumorali, vengono eseguite la RM e la TC, oltre a una radiografia del cranio. Se la diagnosi è confermata, allora come trattare la disfunzione ovarica?

Il trattamento della disfunzione ovarica include il ripristino del background ormonale di una donna. In caso di necessità o situazione clinica acuta, interrompere il sanguinamento uterino. In alcuni casi, potrebbe essere necessario curare l'endometrio dell'utero.

Dopo le misure di emergenza per ripristinare lo stato fisiologico della donna, il medico prescrive un trattamento in base ai principali segni della malattia. Al paziente vengono prescritti ormoni artificiali per ripristinare i livelli ormonali, nonché immunomodulatori e preparati omeopatici. Nella maggior parte dei casi, a una donna vengono prescritti contraccettivi ormonali contenenti progesterone. Questo normalizzerà il ciclo mestruale.

La disfunzione ovarica e la gravidanza sono possibili, ma solo dopo che l'ovulazione è stata ripristinata. Ciò viene effettuato con l'aiuto della terapia farmacologica con farmaci come prophasis, pergonal, humigon, clomifene.

Quindi le condizioni del paziente vengono monitorate per diversi cicli mediante ultrasuoni. Non appena la donna inizia a formare i follicoli, inizia a introdurre artificialmente l'ormone HCG (gonadotropina corionica umana). Dopo l'inizio dell'ovulazione, è necessario continuare il trattamento con progesterone ormone artificiale.

Disfunzione ovarica - sindromi

La disfunzione ovarica può essere espressa sotto forma di condizioni patologiche quali la sindrome da deplezione ovarica, sindrome prematura da deplezione ovarica e sindrome dell'ovaio policistico policistico.

La sindrome da esaurimento ovarico è una condizione patologica del sistema riproduttivo delle donne di età compresa tra i 14 ei 40 anni, caratterizzata dalla cessazione delle mestruazioni. La disfunzione ovarica in questo caso porta al fatto che gli ormoni estrogeni diminuiscono bruscamente.

La loro deficienza si riflette nella forma di manifestazioni esterne: aumento della sudorazione, diminuzione della funzione sessuale, eccessiva emotività. La sindrome da esaurimento ovarico è caratterizzata dalla completa cessazione dell'ovulazione in quanto tale. Infatti, una donna arriva prematura fase della menopausa, il corpo entra in uno stato di "ibernazione".

La disfunzione ovarica durante l'esaurimento si manifesta sotto forma di amenorrea, arrossamento della pelle sul corpo, difficoltà di respirazione, stato di panico e aumento dell'ansia. La donna ha dolore durante il rapporto, ha ridotto significativamente le prestazioni e la memoria.

Fattori che influenzano il declino della funzione degli organi

La sindrome da esaurimento ovarico può essere ereditaria; e si verificano anche a causa di danni radioattivi al corpo della donna; dopo malattie infettive - influenza, rosolia; sotto l'influenza di sostanze chimiche tossiche. La disfunzione ovarica può verificarsi dopo un trattamento medico a lungo termine; mancanza di peso corporeo; gravidanza ectopica; dopo la procedura di fecondazione in vitro.

La sindrome da deplezione ovarica può essere trattata con la terapia vitaminica, il ripristino del sistema riproduttivo attraverso la terapia ormonale. Inoltre, ormoni come estrogeni e progestinici ad alto dosaggio possono aumentare significativamente la probabilità di migliorare lo stato fisiologico di una donna. Se il tempo non ricorre al trattamento delle sindromi delle ovaie policistiche, così come il loro esaurimento, può portare a infertilità, l'insorgere di malattie del sistema cardiovascolare, l'osteoporosi.

La sindrome di Stein - Levantal

La sindrome dell'ovaio polisloico (PCOS), altrimenti chiamata sindrome di Stein-Levantal, è una malattia ormonale caratterizzata da un aumento significativo della dimensione ovarica. PCOS si verifica in ogni terza donna.

PCOS si verifica quando il sistema ormonale di una donna è disturbato verso la formazione di una quantità eccessiva di ormoni maschili.

La patogenesi della sindrome dell'ovaio policistico è espressa come segue: ogni fase del ciclo mestruale è caratterizzata dalla formazione di follicoli nelle ovaie. Durante l'ovulazione, i follicoli si rompono e l'uovo lascia la tuba di Falloppio. In questa fase c'è una possibilità di fecondazione. Ma, con PCOS, questo processo è interrotto. Il follicolo non si rompe e questo organo si riempie di liquido colloidale, aumentando significativamente le dimensioni dell'organo.

I sintomi della sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) sono espressi in un cambiamento nel fenotipo di una donna. Inizia a deporre grasso nell'area della vita, aumenta la crescita dei peli del corpo, appare una piccola chiazza calva sul cuoio capelluto. PCOS nella maggior parte dei casi è la causa dell'infertilità femminile.

Come accennato in precedenza, i sintomi principali della PCOS sono: mestruazioni irregolari, crescita dei peli di tipo maschile, aumento della pressione sanguigna, problemi dermatologici, calvizie, diminuzione della funzione sessuale, infertilità. La sindrome dell'ovaio policistico ha molti dei sintomi del diabete.

Se non si ha il tempo di trattare la PCOS, questo può portare a menopausa precoce, diabete di tipo 2, eccesso di colesterolo nel corpo, sovrappeso e tumori maligni dell'utero.

La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) è abbastanza facile da curare. Una donna deve seguire le regole del mangiare sano, ridurre i livelli di zucchero nel sangue e di colesterolo. Nella sindrome dell'ovaio policistico, è molto importante mantenere il peso corporeo normale ed esporre il corpo allo sforzo fisico.
Il trattamento farmacologico della sindrome dell'ovaio policistico consiste nella terapia con progestinico, ciproterone acetato, spironolattone.

Disfunzione ovarica

Disfunzione ovarica - una disfunzione della funzione ormonale delle ovaie dovuta a infiammazione o disturbi endocrini, manifestata da numerose condizioni patologiche. È caratterizzato da violazioni del ciclo mestruale: allungamento eccessivo (oltre 35 giorni) o accorciamento (meno di 21 giorni), accompagnato da successivo sanguinamento uterino disfunzionale. Può anche manifestare la sindrome premestruale del sintomo complesso. Può comportare lo sviluppo di endometriosi, fibromi uterini, mastopatia, carcinoma mammario, sterilità.

Disfunzione ovarica

La disfunzione ovarica è intesa come una disfunzione della funzione di formazione degli ormoni delle ovaie, che porta a una mancanza di ovulazione e disturbi mestruali. Manifestazioni di disfunzione ovarica sono sanguinamento uterino disfunzionale, cioè sanguinamento che dura più di 7 giorni dopo un ritardo delle mestruazioni per più di 35 giorni, o mestruazioni frequenti, irregolari e irregolari che si verificano a intervalli di tempo diversi (ma inferiori a 21 giorni).

Un normale ciclo mestruale dura dai 21 ai 35 giorni con sanguinamento mestruale della durata di 3-7 giorni. La norma fisiologica della perdita di sangue durante le mestruazioni di solito non supera i 100-150 ml. Pertanto, qualsiasi deviazione nel ritmo, durata del ciclo mestruale e volume della perdita di sangue sono considerati come manifestazione di disfunzione ovarica.

I sintomi della disfunzione ovarica

La regolazione dell'attività delle ovaie viene effettuata dagli ormoni dell'ipofisi anteriore: luteinizzante (LH), follicolo-stimolante (FSH) e prolattina. Un certo rapporto di questi ormoni in ogni fase del ciclo mestruale fornisce un ciclo ovarico normale, durante il quale avviene l'ovulazione. Pertanto, le basi della disfunzione ovarica sono disturbi regolatori del sistema ipotalamico-ipofisario, che portano all'anovulazione (mancanza di ovulazione) durante il ciclo mestruale.

Quando la disfunzione ovarica, l'assenza di ovulazione e la fase del corpo luteo provoca vari disturbi mestruali associati a livelli insufficienti di progesterone e un eccesso di estrogeni. La disfunzione ovarica può indicare:

  • Mestruazioni irregolari, loro povertà o, al contrario, intensità, sanguinamento nei periodi intermestruali;
  • Aborto o infertilità a seguito di interruzione della maturazione delle uova e dell'ovulazione;
  • Tirare, crampi o dolore sordo nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena nei giorni premestruali e mestruali, così come nei giorni di presunta ovulazione;
  • Sindrome premestruale gravemente fluente, manifestata da letargia, apatia piangente o, al contrario, irritabilità;
  • Sanguinamento uterino aciclico (disfunzionale): frequente (con una pausa inferiore a 21 giorni), raro (con una pausa di oltre 35 giorni), abbondante (con perdita di sangue superiore a 150 ml), lungo (più di una settimana);
  • Amenorrea - non comparsa delle mestruazioni in un periodo superiore a 6 mesi.

Pertanto, ciascuno dei sintomi della disfunzione ovarica è una seria ragione per consultare un ginecologo e un esame, poiché porta alla sterilità e all'aborto spontaneo del feto. Inoltre, la disfunzione ovarica può indicare malattie neoplastiche maligne, gravidanza ectopica e anche innescare lo sviluppo, specialmente nelle donne over 40, fibromi uterini, endometriosi, mastopatia e cancro al seno.

Cause di disfunzione ovarica

Le cause della disfunzione ovarica sono fattori che portano a compromissione della funzione ormonale delle ovaie e del ciclo mestruale:

  1. Processi infiammatori nelle ovaie (ooforiti), appendici (salpingo-ooforite o annessite) e utero - (endometrite, cervicite). Queste malattie possono verificarsi a causa della non conformità con l'igiene degli organi genitali, l'introduzione di patogeni dal flusso sanguigno e linfatico da altri organi della cavità addominale e dell'intestino, l'ipotermia, il comune raffreddore e l'interruzione della corretta tecnica di pulizia vaginale.
  2. Malattie ovariche e uterine (tumori ovarici, adenomiosi, endometriosi, fibromi uterini, cancro cervicale e uterino).
  3. La presenza di concomitanti disturbi endocrini, sia acquisiti che congeniti: obesità, diabete, malattie della tiroide e ghiandole surrenali. Lo squilibrio ormonale causato nel corpo da queste malattie si riflette anche nella sfera riproduttiva, causando disfunzione ovarica.
  4. Sovraccarico nervoso ed esaurimento a causa di stress, stanchezza fisica e psicologica, lavoro irrazionale e riposo.
  5. Interruzione spontanea e artificiale della gravidanza. Particolarmente pericoloso è l'aborto medico o il mini-aborto durante la prima gravidanza, quando la ristrutturazione del corpo finalizzata a portare a termine una gravidanza si interrompe bruscamente. Questo può causare una disfunzione ovarica persistente, che in futuro minaccia di infertilità.
  6. Posizione errata nella cavità uterina del dispositivo intrauterino. La stadiazione del dispositivo intrauterino viene effettuata rigorosamente in assenza di controindicazioni, seguita da regolari esami di follow-up.
  7. Fattori esterni: cambiamenti climatici, eccessiva insolazione, danni da radiazioni, assunzione di determinati farmaci.

A volte basta una singola violazione del ciclo mestruale per sviluppare una disfunzione ovarica persistente.

Diagnosi della disfunzione ovarica

L'esame e il trattamento della disfunzione ovarica sono effettuati da un ginecologo-endocrinologo. Se si sospetta una disfunzione ovarica, il medico, prima di tutto, escluderà la patologia chirurgica: gravidanza ectopica e processi tumorali, analizzerà il calendario mestruale della donna, ascolterà i reclami, condurrà un esame pelvico e preparerà un piano per un'ulteriore diagnosi. Una serie di procedure diagnostiche volte a identificare le cause della disfunzione ovarica può includere:

  • Ultrasuoni degli organi pelvici, ecografia delle ghiandole surrenali e tiroide;
  • Microscopia e secrezione vaginale bacposa per flora, diagnostica PCR per escludere infezioni genitali (candidosi, ureaplasmosis, micoplasmosi, clamidia, tricomoniasi, ecc.);
  • Determinazione del livello degli ormoni sessuali (prolattina, ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti, progesterone, estrogeno) nelle urine e nel sangue;
  • Esame del sangue per il contenuto di ormoni surrenali e ghiandola tiroidea;
  • Esame a raggi X del cranio, risonanza magnetica e TC del cervello - per escludere lesioni dell'ipofisi;
  • EEG del cervello - per escludere cambiamenti patologici locali in esso;
  • Isteroscopia con biopsia mirata della cervice o curettage diagnostico della cavità e del canale della cervice per il successivo esame istologico di pezzi dell'endometrio;

Lo schema di esame di un paziente affetto da disfunzione ovarica viene effettuato individualmente in ogni situazione specifica e non include necessariamente tutte le procedure sopra elencate. Il successo della correzione della disfunzione ovarica è in gran parte determinato dalla gravità dei disturbi, pertanto, eventuali irregolarità nel ciclo mestruale dovrebbero allertare la donna e farla sottoporre a una diagnosi. I pazienti con disfunzione ovarica cronica al fine di evitare gravi complicanze sono raccomandati osservazione ed esame dinamico da un ginecologo-endocrinologo almeno 2-4 volte all'anno, anche in assenza di cambiamenti soggettivi nello stato.

Trattamento della disfunzione ovarica

Il complesso di misure terapeutiche per la disfunzione ovarica ha i seguenti obiettivi: correzione delle condizioni di emergenza (arresto del sanguinamento), eliminazione della causa della disfunzione ovarica, ripristino della funzione ovarica ormonale e normalizzazione del ciclo mestruale. Il trattamento della disfunzione ovarica può essere effettuato in regime di ricovero ospedaliero o ambulatoriale (con lieve disfunzione ovarica). Nella fase di arresto del sanguinamento, viene prescritta una terapia emostatica ormonale e, in caso di sua inefficacia, il curettage separato della mucosa del rivestimento uterino viene eseguito a scopi terapeutici e diagnostici. A seconda del risultato dell'analisi istologica, viene prescritto un ulteriore trattamento.

L'ulteriore trattamento della disfunzione ovarica dipende dalle cause della malattia. Se vengono rilevati processi infiammatori cronici, vengono trattate le infezioni che le causano, incluse le infezioni trasmesse sessualmente. Correzione dei disturbi endocrini che hanno causato disfunzione ovarica, è la nomina di terapia ormonale. Per stimolare l'immunità nella disfunzione ovarica, complessi vitaminici, preparati omeopatici e integratori alimentari sono indicati. Importante nel trattamento generale della disfunzione ovarica è dato alla normalizzazione del regime e stile di vita, alimentazione e attività fisica, così come fisioterapia, terapia riflessa e cura psicoterapeutica.

Al fine di prevenire ulteriormente il sanguinamento uterino ricorrente e ripristinare il ciclo mestruale regolare con disfunzione ovarica, la terapia con progesterone viene utilizzata dal giorno 16 al giorno 26 del ciclo. Dopo questo corso, le mestruazioni iniziano entro sette giorni e il suo inizio è considerato l'inizio di un nuovo ciclo. Successivamente, vengono prescritti contraccettivi ormonali combinati per normalizzare il ciclo mestruale. Le donne che hanno precedentemente manifestato disfunzione ovarica, l'installazione del dispositivo intrauterino (IUD) è controindicato.

Disfunzione ovarica e pianificazione della gravidanza

La preparazione e l'implementazione della gravidanza per la disfunzione ovarica devono essere eseguite sotto la supervisione e con l'aiuto di un ginecologo-endocrinologo. Per fare questo, è necessario sottoporsi a un ciclo di terapia mirato a ripristinare il ciclo mestruale ovulatorio. Per la disfunzione ovarica, il trattamento ormonale con gonadotropina corionica, clomifene e menotropina è prescritto a questo scopo, che viene utilizzato a partire dal 5 ° giorno del ciclo mestruale fino al 9 ° giorno incluso.

Durante il corso di assunzione del farmaco prescritto usando il controllo ecografico, vengono registrati la velocità e il grado di maturazione del follicolo. Quando il follicolo raggiunge il grado di maturità richiesto e la dimensione di 18 mm e lo spessore dell'endometrio è di 8-10 mm, al paziente viene somministrata gonadotropina corionica umana (hCG), che causa l'ovulazione. Tale terapia di stimolazione viene solitamente eseguita per altri tre cicli mestruali successivi. Quindi, per altri tre cicli, i preparati per il progesterone vengono applicati dal giorno 16 al giorno 26 del ciclo mestruale. Il controllo dell'inizio dell'ovulazione viene effettuato misurando gli studi di basali (temperatura rettale) e di controllo degli ultrasuoni.

Metodi di trattamento della disfunzione ovarica, che sono utilizzati dalla moderna ginecologia, in molti casi permettono di raggiungere la stabilizzazione del ciclo mestruale e l'inizio regolare dell'ovulazione. Grazie a questo, una donna può rimanere incinta e portare il bambino. Se, nonostante il trattamento, la gravidanza non si verifica, è necessario consultare lo specialista della fertilità per decidere sulla fattibilità dell'inseminazione artificiale con successivo trasferimento di embrioni nella cavità uterina. Secondo le indicazioni per la fecondazione in vitro, è possibile utilizzare un ovocita donatore o un embrione donatore. Le tecnologie riproduttive prevedono anche la crioconservazione degli embrioni che non sono stati trasferiti nell'utero, da utilizzare quando è necessaria una IVF ricorrente. Nelle donne con disfunzione ovarica, la gestione della gravidanza deve essere effettuata da una data anticipata e con maggiore attenzione.

Il sistema riproduttivo femminile è uno specchio in cui si riflette la salute generale del corpo e risponde innanzitutto agli stati patologici emergenti con disfunzione mestruale e riproduttiva. La risposta alla domanda: trattare o non trattare la disfunzione ovarica nel caso in cui lo stato generale di salute soffra solo leggermente - è chiaro: trattare e al più presto! La disfunzione ovarica a volte è terribile non tanto per le sue manifestazioni quanto per le conseguenze a lungo termine, tra le quali le più frequenti sono infertilità, mastopatia, mioma uterino, neoplasie maligne del sistema riproduttivo e ghiandole mammarie e gravi lesioni endocrine.

Disfunzione ovarica: che cos'è, cause, sintomi, trattamento, effetti

Qualsiasi interruzione del funzionamento delle ovaie provoca uno squilibrio degli ormoni sessuali, che porta a malattie del sistema riproduttivo e delle ghiandole mammarie. Le conseguenze sono gravi disturbi mestruali, l'incapacità di avere figli. Riconoscere la disfunzione ovarica non è difficile se si cura la salute con attenzione. Dolore nell'addome inferiore, violazioni del ciclo - quando compaiono tali sintomi, è necessario visitare un medico per diagnosticare correttamente il disturbo e sottoporsi a un ciclo di trattamento. È importante eliminare la causa delle violazioni.

Disfunzione ovarica e sue conseguenze

La funzione delle ovaie nel corpo è la produzione di ormoni sessuali femminili - estrogeni e progesterone, in risposta agli effetti degli ormoni ipofisari (FSH - follicolo-stimolante e LH - luteinizzante). La disfunzione ovarica, cioè la loro incapacità di produrre ormoni nella quantità richiesta, porta all'interruzione del processo di maturazione dell'uovo e all'impossibilità della sua fecondazione.

Il risultato della disfunzione è un allungamento anormale (fino a 40 giorni o più) o accorciamento del ciclo (meno di 21 giorni), l'insorgenza di sanguinamento uterino disfunzionale (occorrenza pesante e prolungata tra mestruazioni irregolari), mancanza di ovulazione (l'uovo non matura completamente, il follicolo non si spezza). Il livello degli ormoni sessuali femminili influenza il lavoro di tutti i sistemi del corpo femminile. Pertanto, le conseguenze della disfunzione ovarica sono:

  1. Disturbi della salute riproduttiva che provocano infertilità o aborto spontaneo.
  2. Evento di endometriosi in una donna (crescita patologica dello strato epiteliale dell'utero e della sua germinazione in altri organi), malattia policistica, nonché comparsa di fibromi (tumore benigno) e neoplasie maligne nell'utero.
  3. Lo sviluppo del cancro al seno (tumore estrogeno-dipendente).
  4. Disturbi del sistema nervoso, deterioramento della pelle e dei capelli, dolore all'addome e alla schiena e altre manifestazioni della sindrome premestruale.

Anemia e peggioramento della salute generale sono anche un segno indiretto di malfunzionamento delle ovaie.

Video: cause di disturbi ormonali nelle donne

Cause di malfunzionamento

L'emergere della disfunzione contribuisce non solo ai cambiamenti ormonali e al deterioramento del benessere generale delle donne, ma anche alle condizioni di vita e all'ambiente. Le cause e gli effetti della disfunzione ovarica sono correlati.

I principali fattori che portano a questa patologia sono alterazioni anormali dello sfondo ormonale nel corpo, che portano alla comparsa di malattie dell'utero e delle appendici. Il primo sintomo di tali patologie è una violazione della produzione di ormoni sessuali femminili nelle ovaie e, di conseguenza, l'impossibilità del normale svolgimento dei processi del ciclo mestruale. I disturbi sono causati da un malfunzionamento della ghiandola pituitaria, della tiroide e di altri organi interni di secrezione. Spesso la loro causa è il diabete.

I turni ormonali possono essere naturali. Ad esempio, i disturbi disfunzionali si verificano spesso nelle ragazze all'inizio della pubertà, quando gli organi riproduttivi sono in fase di sviluppo, il ciclo non si è formato. La disfunzione ovarica è una delle principali manifestazioni della menopausa. Durante questo periodo, c'è un esaurimento della fornitura di uova, l'invecchiamento e una diminuzione delle ovaie. Ciò porta all'emergere di un numero crescente di cicli anovulatori, allungando le pause tra le mestruazioni fino alla completa scomparsa delle mestruazioni. Durante il periodo di premenopausa, è possibile alternare periodi pesanti a quelli scarsi. Fino all'inizio della menopausa, questi processi sono naturali.

È importante ricordare: patologia è la comparsa di eventuali emorragie dopo le mestruazioni a questa età è assente per 1 anno. Questo può essere un sintomo di iperplasia endometriale, cancro dell'utero. Se appare un tale segno, è necessario visitare urgentemente un medico.

La causa di disordini ormonali e disfunzione ovarica in donne di età riproduttiva è trasferita malattie degli organi riproduttivi:

  • tumori benigni e maligni;
  • infiammazione dell'endometrio dell'utero (endometrite) e delle ovaie (annessite);
  • lesione infettiva degli organi genitali (mughetto, herpes genitale, gonorrea);
  • disordini metabolici e relativi bruschi cambiamenti nel peso corporeo;
  • prendendo alcuni farmaci e contraccettivi, installando il dispositivo intrauterino;
  • aborto e altre operazioni sugli organi riproduttivi;
  • vita sessuale irregolare;
  • fumo, alcol e tossicodipendenza.

Nota: le ovaie sono un organo che reagisce sensibilmente anche all'umore di una donna, il suo stato mentale. Forte stress, preoccupazioni per la mancanza di gravidanza, l'arrivo tardivo delle mestruazioni, così come il cambiamento delle normali condizioni di vita possono influenzare il funzionamento delle ovaie, causare la comparsa di disturbi temporanei o cronici.

L'emergere di disfunzioni contribuisce alla presenza di sangue, fegato, reni e malattie cardiovascolari di una donna.

Video: Disfunzione: che cos'è, come si manifesta

Sintomi di disfunzione

La presenza di disfunzione ovarica in una donna è indicata da una serie di sintomi caratteristici. Prima di tutto, è una violazione della regolarità e della durata del ciclo.

Durante la normale funzione ovarica, il livello di estrogeno in una donna in età fertile diminuisce gradualmente fino a metà del ciclo e il livello di progesterone aumenta. A causa di ciò, l'endometrio si sviluppa normalmente nell'utero e si forma un uovo sano, pronto per la fecondazione. Se il concepimento non si verifica, allora i periodi mensili di 3-5 giorni e un volume di 40-80 ml arrivano in tempo. La disfunzione porta a un brusco cambiamento nei livelli ormonali, che è pieno di comparsa di sanguinamento uterino tra le mestruazioni. Può essere così abbondante che una donna ha bisogno di cure mediche di emergenza per fermarla. La grande perdita di sangue è in pericolo di vita.

La mancanza di estrogeni porta ad accorciare la prima fase del ciclo e a ridurne la lunghezza. Ogni mese cominciano a venire casualmente e più spesso rispetto a dopo 21 giorni. L'eccesso di estrogeni porta ad una mancanza di ovulazione, grandi ritardi mensili. Una delle possibili conseguenze della disfunzione ovarica è l'amenorrea: la completa cessazione delle mestruazioni in una donna in età riproduttiva (sei mesi o più).

Una produzione insufficiente di progesterone rende impossibile salvare la gravidanza e la gestazione. In questo caso, i periodi della donna diventano lunghi e abbondanti. La perdita di sangue porta a sintomi di carenza di ferro nel corpo (capogiri, debolezza, nausea, mal di testa).

L'eccesso di ormone provoca un prolungamento della seconda fase del ciclo e indica uno sviluppo anormale del corpo luteo che lo produce. Per tale condizione è caratterizzata dalla comparsa di emicrania, gonfiore e tenerezza delle ghiandole mammarie, umore depressivo, diminuzione dell'attività sessuale.

Come con un eccesso, e con una mancanza di ormoni sessuali femminili, possono verificarsi sintomi come una sensazione di affaticamento costante, reazioni allergiche cutanee come prurito e rash, visione offuscata, un calo della pressione sanguigna. Quando la disfunzione ovarica si verifica disturbi neurologici: insonnia, dolore al cuore, cambiamento di umore senza causa. C'è una crescita eccessiva di peli sul corpo, deterioramento della pelle, capelli, unghie.

Diagnosi della disfunzione

Lo scopo del sondaggio è di confermare il disturbo della funzione ormonale delle ovaie e di determinare la causa della patologia. È possibile ipotizzare la presenza del disturbo già a causa di sintomi come i disturbi del ciclo, la presenza di sanguinamento intermestruale, l'incapacità di rimanere incinta e il malessere generale.

Per confermare la diagnosi e stabilire la causa della disfunzione ovarica, vengono condotti i seguenti studi:

  • analisi del sangue per gli ormoni dell'ipofisi, della tiroide, della prolattina, dell'estrogeno e del progesterone;
  • analisi del sangue biochimica per lo zucchero per escludere il diabete mellito;
  • Analisi PCR di uno striscio dalla vagina e dalla cervice per rilevare i patogeni di infezioni genitali e di altra natura, che potrebbero causare l'infiammazione delle ovaie;
  • biopsia di tumori nell'utero (esame istologico di campioni in grado di rilevare malattie maligne);
  • folliculometria - ultrasuoni settimanali, che consente di seguire lo sviluppo dei follicoli, per rilevare la presenza o l'assenza di ovulazione;
  • Ultrasuoni della tiroide e ghiandole surrenali;
  • esame dello stato della ghiandola pituitaria utilizzando la risonanza magnetica e la TC del cervello.

È necessario un esame ecografico dell'utero e delle appendici per rilevare indicatori quali lo spessore endometriale, la posizione e le dimensioni del follicolo dominante e la presenza di cavità cistiche. Lo studio viene effettuato con il metodo addominale (esterno) o transvaginale (attraverso la vagina, inserendo un sensore in esso).

Trattamento per la disfunzione ovarica

La disfunzione ovarica si manifesta in modo diverso a seconda della causa, dell'età della donna, della salute generale. Il trattamento può richiedere l'interruzione del sanguinamento, l'eliminazione delle cause di infertilità, il trattamento delle malattie degli organi genitali, l'eliminazione dei disturbi ormonali e dei disturbi del ciclo.

Eliminazione del sanguinamento uterino. In alcuni casi, vengono utilizzati preparati ormonali per questo. Ad esempio, nel 16-21 ° giorno del ciclo, a una donna vengono prescritti farmaci per progesterone. Il dispositivo intrauterino viene rimosso. Se il risultato non può essere raggiunto rapidamente, viene eseguito il curettage dell'utero per rimuovere l'endometrio sanguinante.

Eliminazione dello squilibrio ormonale. Di solito viene eseguita sotto la supervisione di un ginecologo e di un endocrinologo esperto. Farmaci prescritti contenenti estrogeni e progesterone (sotto forma di pillole anticoncezionali). Il tipo e la dose del farmaco sono selezionati in base alla natura delle anomalie ormonali e all'età del paziente. Il lavoro della ghiandola tiroidea, dell'ipofisi, del pancreas viene regolato (gli ormoni sono usati per ridurre la glicemia nel diabete).

Trattamento di malattie infiammatorie e infettive degli organi riproduttivi con farmaci antibatterici e antinfiammatori.

Trattamento di sterilità Se una donna ha infertilità a causa della mancanza di ovulazione, viene diagnosticata una disfunzione ovarica, viene somministrato un trattamento con farmaci che aumentano il contenuto di estrogeni nel sangue, stimolano la crescita delle ovaie, lo sviluppo dei follicoli e il rilascio dell'uovo da essi. Tali mezzi includono humegon, pergonal, prophazy. La loro dose viene scelta rigorosamente individualmente per evitare gli effetti degli ormoni in eccesso. Le medicine sono prese in determinati giorni del ciclo.

Suggerimento: è possibile determinare se si verifica l'ovulazione e in quali giorni del ciclo, mediante misurazione e programmazione giornaliera della temperatura basale. Se la temperatura a metà del ciclo aumenta di 0,5 ° -1 °, il risultato è positivo, la gravidanza è possibile. Se la temperatura non cambia, allora, di regola, c'è disfunzione ovarica. A casa vengono anche usati test espressivi speciali per l'ovulazione ("Eviplan" e altri).

Alla donna vengono anche dati farmaci con hCG (gonadotropina corionica umana) per stimolare la maturazione dell'uovo, mantenere la gravidanza (gonacor, pregnil).

Disfunzione ovarica: sintomi e metodi di trattamento

È possibile sospettare che una donna abbia una disfunzione ovarica a causa di sanguinamento mestruale e sfondamento irregolare nel mezzo del ciclo. La disfunzione è una condizione in cui il processo di produzione di ormoni nella ghiandola pituitaria è interrotto. Nel periodo riproduttivo, la violazione della funzione ovarica porta a un deterioramento della condizione generale e alla comparsa di anovulazione.

Disfunzione in diversi periodi di età

Il più delle volte, l'interruzione degli organi che producono ormoni, si osserva nelle donne tra 30 e 45 anni. Ma la disfunzione ormonale delle ovaie può verificarsi a qualsiasi età. I medici non considerano la disfunzione una malattia indipendente, la comparsa di insuccessi indica la progressione di patologie infiammatorie, endocrine o di altro tipo. Eliminando la causa sottostante, puoi sbarazzarti della disfunzione.

Responsabile del lavoro degli ormoni ovarici, che sono prodotti nel lobo anteriore dell'ipofisi:

  • ormone follicolo-stimolante, sotto l'influenza di cui i follicoli crescono e maturano nelle ovaie.
  • ormone luteinizzante, che fornisce le mestruazioni cicliche;
  • prolattina, che è responsabile della produzione di latte dopo il parto, blocca l'ovulazione.

Se il loro equilibrio è disturbato, il ciclo diventa irregolare. L'ovulo non esce dalle ovaie, la donna ha un eccesso di carenza di estrogeni e progesterone nel corpo.

Disfunzione ovarica del periodo riproduttivo

Segni di disfunzione ovarica nelle donne compaiono principalmente in età riproduttiva. Possono essere associati a una violazione del processo di produzione di estrogeni e di altri ormoni. Di conseguenza, l'ovulazione femminile scompare, la gravidanza diventa impossibile.

Scopri quali sono le ragioni che hanno portato allo sviluppo della disfunzione anovulatoria delle ovaie in età riproduttiva, è possibile solo dopo un esame completo e la verifica dei livelli ormonali.

Disfunzione ovarica climaterica

Nel periodo di premenopausa, si verificano gravi cambiamenti nel corpo. Il processo di produzione degli ormoni sta cambiando, il contenuto di estrogeni è significativamente ridotto. Tali cambiamenti provocano lo sviluppo di disfunzioni delle gonadi.

Nel periodo di premenopausa, devi visitare regolarmente un ginecologo. Le violazioni del ciclo possono verificarsi non solo a causa dell'estinzione della funzione ovarica. I fallimenti possono essere innescati dalla disfunzione delle ovaie del tardo periodo riproduttivo e non dalla menopausa. Le violazioni si sviluppano spesso sullo sfondo di tumori, cisti ovariche.

Disfunzione ovarica in un adolescente

Dopo l'istituzione del ciclo mestruale, le ragazze possono avvertire segni di disfunzione. Responsabile del processo di completa maturazione e del normale funzionamento delle ovaie, l'utero ha due sezioni del cervello: l'ipotalamo e la ghiandola pituitaria. Sotto l'influenza di sostanze prodotte dall'ipotalamo e trasmesse alla ghiandola pituitaria, inizia il processo di produzione degli ormoni sessuali.

Quando compaiono interruzioni nel funzionamento di questo sistema, è importante esaminare l'adolescente e identificare la causa dei disturbi. In precedenza si riteneva che il ciclo potesse essere installato per diversi anni. I medici non vedevano motivo di preoccupazione, anche se fino all'età di 20 anni la ragazza non aveva periodi regolari. I medici moderni ritengono che ignorare la disfunzione giovanile può portare alla sterilità.

Disfunzione ovarica e gravidanza

Nei pazienti con disfunzione ovarica diagnosticata, la gravidanza può manifestarsi solo dopo un trattamento prolungato. In effetti, una delle manifestazioni di questa patologia è una violazione dell'ovulazione, fino alla sua completa assenza.

A seconda della situazione, il medico può prescrivere farmaci che stimolano il processo di rilascio dell'uovo, i farmaci necessari per la normalizzazione dei livelli ormonali.

Cause di disfunzione ovarica

Identificare la causa del malfunzionamento del sistema riproduttivo non è sempre facile. Tra i fattori che causano errori, ci sono:

  • malattie degli organi riproduttivi;
  • processi infiammatori negli organi del sistema urogenitale;
  • malfunzionamento degli organi endocrini;
  • aborto (aborto, aborto spontaneo);
  • esaurimento del corpo sotto l'influenza di stress, stanchezza fisica o psicologica, organizzazione impropria del sonno e del riposo.

Tra le malattie degli organi riproduttivi, contro le quali ci sono segni di disfunzione ovarica, emettono:

  • endometriosi;
  • adenomiosi;
  • cancro dell'utero, cervice, ovaie;
  • fibromi dell'utero.

In molte donne, l'aspetto della patologia è causato da processi infiammatori infettivi:

Queste malattie possono svilupparsi a causa dell'ingresso di microrganismi patogeni da altri organi attraverso la linfa e il sangue. Forse la comparsa di infiammazione a causa dell'indebolimento del corpo durante l'ipotermia, frequenti raffreddori. In alcuni casi, i problemi si sviluppano a causa del mancato rispetto delle regole igieniche da parte delle donne.

Quando viene rilevata una disfunzione ovarica, i medici raccomandano di testare il sistema endocrino. I problemi possono verificarsi a causa di malattie delle ghiandole surrenali, della tiroide, del diabete, dell'obesità.

La sospensione anticipata della gravidanza (compresi aborti, interruzioni durante l'impianto ectopico dell'embrione) porta ad un brusco cambiamento nei livelli ormonali. Ciò potrebbe in futuro portare all'interruzione della produzione di ormoni e anovulazione. A volte si sviluppa disfunzione ovarica dopo taglio cesareo.

I sintomi della disfunzione ovarica nelle donne

La disfunzione sospetta può essere per i seguenti motivi:

  • scarico durante le mestruazioni abbondante o, al contrario, scarso;
  • dolore che può apparire una settimana prima della data prevista delle mestruazioni;
  • sanguinamento uterino aciclico (a partire da 1-2 settimane prima del ciclo mestruale);
  • durata del ciclo inferiore a 20-22 o superiore a 38-40 giorni;
  • durata delle mestruazioni 7 giorni o più;
  • sindrome premestruale pronunciata, che si manifesta con irritabilità o apatia, pianto, letargia;
  • amenorrea (assenza di mestruazioni per 6 mesi o più).

Accompagnato da disfunzione ovarica, irritabilità eccessiva, mal di testa, disturbi dispeptici.

diagnostica

Il ginecologo o ginecologo-endocrinologo può diagnosticare la disfunzione ovarica. Prima di tutto, il dottore deve prendere l'anamnesi, ascoltare reclami, condurre un esame ginecologico. È importante escludere lo sviluppo di processi tumorali e gravidanza ectopica.

Per identificare la disfunzione ovarica prescrivere:

  • Ultrasuoni degli organi pelvici, tiroide, ghiandole surrenali;
  • analisi per verificare lo sfondo ormonale (prolattina, FSH, LH, estrogeni, progesterone);
  • test che possono essere utilizzati per valutare il lavoro delle ghiandole surrenali e della tiroide;
  • secrezioni vaginali di bakposev sulla microflora;
  • Diagnostica della PCR per identificare le infezioni genitali;
  • RM, radiografia del cranio, TAC del cervello per escludere lesioni della ghiandola pituitaria;
  • elettroencefalografia per valutare lo stato funzionale del cervello, identificare i cambiamenti patologici;
  • isteroscopia con biopsia cervicale;
  • curettage diagnostico dell'utero per l'istologia endometriale.

Tutte queste procedure diagnostiche sono opzionali.

Disfunzione ovarica: codice ICD 10

In accordo con la classificazione internazionale delle malattie della disfunzione ovarica, è stato assegnato il codice E28:

  • E28.0 è dato con un eccesso di estrogeni;
  • E28.1 - con eccesso di androgeni;
  • E28.2 - in caso di sindrome dell'ovaio policistico;
  • E28.3 - con insufficienza ovarica primaria;
  • E28.8 - con altri tipi di disfunzione;
  • E28.9 - con disfunzione ovarica non specificata.

Quando si effettua una diagnosi, è importante escludere l'insufficienza ovarica, che è comparsa dopo le procedure mediche e l'insufficienza gonadotropica isolata.

Posso rimanere incinta con disfunzione ovarica

I pazienti con disfunzione ovarica diagnosticata dovrebbero pianificare la gravidanza sotto la supervisione di un ginecologo-endocrinologo. Quando si identifica la causa principale della malattia, la sua eliminazione, è possibile ottenere la normalizzazione del ciclo e la comparsa dell'ovulazione. Alcuni pazienti sono agenti prescritti che stimolano la crescita dei follicoli e il rilascio dell'uovo. Dopo l'ovulazione, il progesterone è necessario per aumentare la probabilità di gravidanza.

Con il giusto approccio al trattamento della disfunzione ovarica, in quasi il 90% dei casi è possibile normalizzare la condizione e ottenere una gravidanza. Quanto prima inizia la terapia, maggiore è la probabilità di un esito favorevole.

Come trattare la disfunzione ovarica

La tattica della terapia dovrebbe mirare ad eliminare le cause dei fallimenti, ripristinando i normali livelli ormonali. A seconda della gravità del possibile trattamento in ospedale oa casa.

Se una donna si rivolge a un ginecologo con problemi di sanguinamento, può sottoporsi a cure mediche e diagnostiche. Dopo questo, è importante che venga prescritta un'adeguata terapia emostatica. Il medico seleziona i mezzi con cui è possibile ridurre la perdita di sangue e prevenire lo sviluppo di sanguinamento in futuro.

Il medico prescrive un trattamento mirato alla normalizzazione del ciclo mestruale e al ripristino dei normali livelli ormonali. Oltre alla terapia farmacologica, un ginecologo può raccomandare metodi di trattamento tradizionali. La loro combinazione aumenta le possibilità di miglioramento nel più breve tempo possibile.

Come trattare i rimedi popolari di disfunzione ovarica

In programma di iniziare il trattamento con rimedi erboristici, dovresti consultare un ginecologo. Nei processi infiammatori cronici, viene prescritta la tintura, preparata da:

  • fiori di calendula;
  • trifoglio;
  • boro utero;
  • Chernogolovka;
  • madre e matrigna;
  • achillea;
  • poligono.

Le piante sono mescolate in quantità uguali. 50 g della miscela devono essere versati 0,5 vodka e insistono per 14 giorni al buio. Prendi lo strumento dovrebbe essere 40 gocce due volte al giorno. In caso di patologie tiroidee, l'erba di potentilla bianca viene aggiunta alla miscela.

I pazienti con disturbi ormonali, malfunzionamenti dell'ipofisi e delle ovaie sono raccomandati per bere l'infuso infuso. Per preparare 1 cucchiaio di foglie secche versare un bicchiere di acqua bollente. Beva l'infusione dovrebbe essere 100 ml due volte al giorno. La durata del ciclo di trattamento raccomandato è di un mese.

Trattamento della disfunzione ovarica con farmaci

In assenza di condizioni che richiedono un intervento medico urgente, il medico deve inviare il paziente per l'esame. Il trattamento è prescritto solo dopo che la diagnosi è stata chiarita e sono state determinate le cause della disfunzione.

Nell'individuare le malattie infettive, viene prescritto un trattamento specifico per eliminare i microrganismi patogeni. Se viene rilevata una malattia trasmessa sessualmente, allora il trattamento viene prescritto non solo per la donna, ma anche per il suo partner sessuale. Complessi vitaminici spesso prescritti, immunostimolanti, farmaci antinfiammatori.

Per prevenire lo sviluppo di sanguinamento, da 16 a 25 giorni ciclo farmaci prescritti che aumentano il livello di progesterone. Può usare Utrogestan o Duphaston. Alle donne che non pianificano una gravidanza vengono prescritti contraccettivi orali.

Se l'esame ha rivelato problemi con la ghiandola tiroidea, le ghiandole surrenali, l'ipotalamo, sono prescritti i farmaci necessari per la terapia, compresi gli agenti ormonali. Il trattamento è diretto alla normalizzazione dei livelli ormonali. Per le malattie della tiroide, L-tiroxina, Eutirox può essere scaricata, se la ghiandola pituitaria e il malfunzionamento dell'ipotalamo, Metontropin può essere scaricato.

Dopo aver eliminato o ridotto l'effetto negativo della causa sottostante che ha causato la disfunzione, il medico può raccomandare di stimolare l'ovulazione con i bloccanti di estrogeni. Ad esempio, il 5 ° giorno del ciclo, il ginecologo prescrive Clomifen 50 mg al giorno in un corso di 5 giorni. In assenza della reazione desiderata, la dose viene aumentata a 150 mg, il corso viene esteso a 10 giorni.

Se, come risultato dell'ovulazione stimolante, è stato possibile ottenere un follicolo con diametro superiore a 18 mm e uno spessore dell'endometrio di 8-10 mm, quindi viene iniettato HCG. L'ormone è necessario perché il follicolo esploda e l'uovo esca. Durante la fase 2, è necessario bere farmaci che regolano il livello di progesterone.

Effetti della disfunzione ovarica

Ignorare i segni della malattia può portare allo sviluppo di gravi conseguenze. I più pericolosi di loro sono:

  • infertilità;
  • displasia cervicale;
  • cancri degli organi riproduttivi;
  • endometriosi;
  • fibromi;
  • carcinoma mammario.

Le donne che riescono a rimanere incinta di disfunzione possono sviluppare aborti ricorrenti.

Recensioni

La disfunzione ovarica può iniziare a qualsiasi età. Per la rilevazione tempestiva della patologia per le ragazze, le donne, è importante monitorare la regolarità delle mestruazioni, la quantità di dimissione. Se si verificano deviazioni, il sanguinamento si verifica a metà del ciclo, è necessaria una visita non programmata al ginecologo. Puoi capire le sfumature di questa condizione patologica guardando il video:

Come affrontare la disfunzione ovarica, evitando malattie pericolose e infertilità?

Disfunzione ovarica - disturbi nel lavoro degli organi ormonali che si verificano sotto l'influenza di processi infiammatori o patologie endocrine.

La condizione porta alla mancanza di ovulazione e alla ridotta durata e regolarità del ciclo mestruale. Diventa troppo lungo (più di 36 giorni) o, al contrario, molto breve (meno di 21 giorni). I malfunzionamenti delle ovaie comportano il rischio di sanguinamento uterino, lo sviluppo di mastite, fibromi uterini, sterilità.

Cause di patologia

Un normale ciclo mestruale dura da 21 a 36 giorni con una perdita di sangue non superiore a 100-150 ml. La mancanza di regolari mestruazioni nelle donne in età fertile (18-45 anni), così come la comparsa di sanguinamento nel mezzo del ciclo - i principali segni di un grave malfunzionamento del corpo. La patologia non si applica a malattie indipendenti, ma indica violazioni nel sistema riproduttivo.

Le cause della disfunzione ovarica sono le seguenti:

  • infiammazione delle ovaie, delle loro appendici o dell'utero causate da malattie virali e infettive;
  • tumori ormonali di origine benigna (mioma) o maligna, endometriosi;
  • malattie sessualmente trasmissibili;
  • anomalie nel sistema endocrino (malattie della tiroide, ghiandole surrenali, diabete);
  • aborto artificiale frequente, in particolare il primo aborto è irto di conseguenze;
  • installazione impropria del dispositivo intrauterino;
  • disturbi a livello dell'ipotalamo-ghiandola pituitaria, responsabili della produzione dell'ormone;
  • grave malattia renale, cancro del sangue.

Oltre ai motivi elencati, gli stress a lungo termine che portano all'esaurimento fisico e mentale, salti di peso, bruschi cambiamenti nelle condizioni climatiche e l'assunzione di determinati farmaci possono essere fattori stimolanti.

Forme di disturbi disfunzionali

La disfunzione ormonale delle ovaie si verifica anche a causa di lesioni e interventi chirurgici sugli organi pelvici. La condizione patologica si manifesta a causa della prolungata inosservanza delle norme di igiene personale, abuso o dittatura impropria, lesioni da radiazioni.

Anomalie patologiche nel lavoro degli organi si verificano a qualsiasi età: negli adolescenti, nelle donne in età riproduttiva, durante la menopausa.

Forma anovulatoria di patologia

Il sintomo principale è un'assenza prolungata (a volte fino a sei mesi) delle mestruazioni. Le cause possono essere lesioni cerebrali, malattie infettive (influenza, morbillo, rosolia). In questo caso, c'è una forma anovulatoria di disfunzione. Nelle ragazze e nelle donne, il periodo della menopausa è naturale e non richiede trattamento.

Non sempre un ritardo nelle mestruazioni in un adolescente indica una patologia. Per molte ragazze, il ciclo mestruale regolare non viene stabilito entro 2 anni dall'inizio del primo periodo mestruale. Tuttavia, se il processo non si è stabilizzato per diversi anni o dopo aver raggiunto la maggiore età, è ovvio che c'è una violazione che deve essere risolta il prima possibile. La ragazza dovrebbe essere mostrata al ginecologo pediatrico.

Nelle donne adulte, il ciclo anovulatorio è caratterizzato da menomazioni nel processo di maturazione dell'uovo. Fallimento dell'ovulazione porta a interruzioni durante le mestruazioni e l'incapacità di una donna di concepire un bambino. La disfunzione follicolare ovarica è causata dalla eccessiva lunga maturazione del follicolo, senza il quale l'ovulazione è impossibile.

Disfunzione Opsaria

Porta ad un aumento delle pause tra le mestruazioni da 36 giorni a 3 mesi o più e inoltre rende problematica la gravidanza. In questi casi, c'è l'emergere di eccesso di peso, l'acne nel petto e la schiena, sviluppando la crescita dei capelli sul tipo maschile. Tali violazioni sono spesso ereditarie.

Disturbi disfunzionali del periodo premenopazale

Si manifestano sanguinamento uterino, il rischio di tumori ormonali negli organi genitali. Il sanguinamento uterino più pericoloso, che dura più di una settimana con una perdita di sangue superiore a 150 ml. Questa condizione porta inevitabilmente allo sviluppo di un'anemia grave.

Disfunzione ovarica climaterica

Arriva all'età di 45-55 anni ed è una naturale cessazione delle loro attività. In questo periodo, possono verificarsi periodici vampate di calore e arrossamento della pelle, accompagnate da grave sudorazione, mal di testa, sbalzi d'umore, secchezza della mucosa vaginale.

Tali cambiamenti legati all'età sono inevitabili, ma la terapia ormonale sostitutiva aiuta a ridurre le manifestazioni della sindrome climaterica. A volte i segni di sbiadire normale lavoro ovarico già in 40-45 anni, e anche prima. In questo caso, stiamo parlando di menopausa precoce causata da ipertensione, obesità, diabete, malattie del sistema nervoso centrale, disturbi endocrini.

sintomi

I sintomi della disfunzione ovarica possono essere diversi, ma tutti sono in qualche modo connessi con evidenti violazioni della regolarità del ciclo mestruale. Ciò è dovuto alla mancanza di ovulazione o fallimento del ciclo ovulatorio in una direzione maggiore o minore.

Sulle violazioni nell'attività delle ovaie indicare:

  • scarse o, al contrario, periodi abbondanti, la loro irregolarità o assenza per diversi mesi;
  • aborto spontaneo ripetuto o incapacità di rimanere incinta;
  • dolore di tirare o crampi a metà del ciclo mensile o poco prima del suo inizio;
  • salti di pressione sanguigna;
  • instabilità psicologica, irritabilità, aggressività, che aumentano prima dell'inizio delle mestruazioni;
  • l'obesità;
  • pelle grassa, incline ad acne;
  • letargia generale, debolezza, deterioramento di capelli e unghie.

Il più spesso, la disfunzione ovarica del periodo riproduttivo fa consultare il medico. La ragione principale che porta una donna a un ginecologo è l'incapacità di diventare madre.

diagnostica

La diagnosi richiede un attento esame e conferma con metodi moderni.

Il complesso di misure diagnostiche include:

  • esami generali del sangue e delle urine;
  • test della glicemia;
  • esame sulla sedia da parte di un ginecologo;
  • tiene elettrocardiografia;
  • test per la determinazione di infezioni genitali e infiammazioni;
  • Ultrasuoni degli organi pelvici, delle ghiandole surrenali, della tiroide;
  • misurazione della temperatura corporea basale;
  • lo studio dei livelli ormonali (livello di prolattina, progesterone, estrogeno);
  • Radiografia del cranio, risonanza magnetica e TC del cervello - in presenza di prove;
  • curettage dell'utero per la diagnosi e esame istologico del materiale.

La selezione delle misure diagnostiche viene eseguita individualmente. Gli studi di cui sopra sono nominati se vi è la necessità di altre indicazioni.

Il modo più semplice disponibile per ogni donna è misurare la temperatura corporea basale. È determinato nel retto al mattino per alzarsi dal letto.

L'ovulo è pronto per la fecondazione verso la metà del ciclo mestruale. Nel corso di diversi giorni, l'ovulazione stimata è misurata dalla temperatura basale, che dovrebbe essere di circa 0,5 gradi più alta del solito. Se la temperatura non aumenta, c'è un motivo per diagnosticare un malfunzionamento delle ovaie.

L'esame da parte di un ginecologo è necessario per l'analisi del muco vaginale. Nei giorni dell'ovulazione, la sua quantità e la sua natura cambiano. Se non ci sono tali cambiamenti, questa è la prova di una quantità insufficiente di estrogeni.

La diagnostica ad ultrasuoni determina la dimensione delle ovaie, la loro struttura, la presenza di cisti, tumori e infiammazioni, che possono essere causa di disturbi alle ovaie. L'analisi del background ormonale stabilisce la conformità con la norma degli indicatori di tali ormoni come gli estrogeni, la gonadotropina corionica, la prolattina, l'ormone feno-stimolante.

Le donne con sospetta disfunzione ovarica devono essere testate per i livelli dell'ormone tiroideo e degli ormoni surrenali.

I pazienti con disturbo cronico disfunzionale devono essere regolarmente monitorati da un ginecologo ed endocrinologo con visite mediche almeno 2-3 volte l'anno.

effetti

La disfunzione ovarica come base di varie patologie di natura ginecologica porta spesso a complicazioni e conseguenze. Questi possono essere:

  • sanguinamento uterino;
  • la comparsa di tumori benigni (fibromi, fibroidi) dell'utero;
  • cancro dell'endometrio;
  • tumori maligni delle ghiandole mammarie;
  • la comparsa di caratteristiche sessuali maschili secondarie (pelosità del maschio, muscoli maschili, grossolanità della voce);
  • infertilità;
  • estinzione della libido;
  • atrofia genitale;
  • disturbi endocrini, nervosi e cardiovascolari.

La violazione delle ovaie richiede un trattamento, anche se non provoca disagio significativo e procede senza sintomi gravi.

trattamento

Il trattamento della patologia deve essere effettuato dal ginecologo e dall'endocrinologo.

  • Con sanguinamento

Il sanguinamento causato da una disfunzione ovarica il più delle volte induce una donna a cercare un aiuto medico. Il trattamento di questa condizione dovrebbe essere immediato, poiché una significativa perdita di sangue porta ad un forte calo dei livelli di emoglobina e può minacciare non solo la salute, ma anche la vita di una donna.

Prima di tutto, l'utero viene raschiato e raschiato per l'esame istologico. In futuro, è necessario prescrivere farmaci che aiutano a fermare il sanguinamento. Allo stesso tempo, sono necessarie una serie di misure per prevenire l'ulteriore sviluppo dell'anemia. Sono prescritti preparati di ferro, una dieta speciale, in alcuni casi una trasfusione di sangue.

Dopo aver interrotto il sanguinamento uterino mostra la nomina di contraccettivi orali. Sono necessari per ripristinare il ciclo mestruale e normalizzare lo sfondo ormonale del paziente. Questa fase di trattamento è piuttosto lunga e può variare da 2-3 mesi a sei mesi.

  • Processo infiammatorio e malattie sessualmente trasmissibili

Se la patologia delle ovaie è causata da processi infiammatori o malattie trasmesse sessualmente, viene effettuata una terapia antibatterica e antinfiammatoria.

Il processo di trattamento tiene conto della psicosomatica della malattia. In alcuni casi, gli stress psicoemotivi, l'affaticamento cronico e le depressioni protratte diventano fattori scatenanti della patologia. Per stabilizzare lo stato mentale ed emotivo, sono prescritte vitamine, integratori alimentari, medicinali omeopatici, fisioterapia, agopuntura e nutrizione. In alcuni casi, la consulenza è consigliata psicoterapeuta.

In presenza di tumori, aderenze nelle tube di Falloppio, polipi e cisti, l'intervento chirurgico è possibile per rimuovere i tumori con un ulteriore periodo di riabilitazione.

Come trattare la disfunzione con farmaci ormonali?

Sono necessari per stimolare la produzione dei propri ormoni, senza i quali l'ovulazione è impossibile. Solo un medico può sviluppare un regime terapeutico per l'assunzione di tali farmaci, l'auto-prescrizione di tali farmaci peggiora solo la situazione e pertanto è inaccettabile.

La terapia ormonale comprende preparazioni di estrogeni (Estradiolo, Estron), complessi anti-estrogeni (Clomifene), gestageni (Klitonorm, Utrotestan).

I farmaci sono prescritti sotto forma di compresse e iniezioni intramuscolari.

Duphaston

Uno dei farmaci più efficaci per la normalizzazione del ciclo mestruale, sviluppato sulla base del didrogesterone. La durata del consueto ciclo di trattamento è di 3-6 mesi con l'assunzione di pillole da 11 a 25 giorni del ciclo. Il principio attivo attivo del rimedio compensa la carenza di progesterone nel corpo.

Il farmaco ha un piccolo numero di controindicazioni, occasionalmente possono verificarsi effetti collaterali (mal di testa, prurito e rash, disfunzione epatica, gonfiore delle estremità).

Ovariamin

Appartiene alle droghe combinate della nuova generazione. Questo è un integratore alimentare biologico che promuove la rivitalizzazione delle ovaie. La composizione comprende sostanze riciclate estratte dalle ovaie degli animali.

Per le donne in età fertile, il rimedio è prescritto per cicli anaerobici ripetuti frequentemente, sterilità di genesi inspiegabile, dopo un uso prolungato di contraccettivi orali, disturbi mestruali e periodi mensili mediocri.

Il corso del trattamento è di 20 giorni con un apporto giornaliero di 4 compresse diviso in 2 volte. Lo schema esatto di trattamento prescritto dal medico. Il farmaco non ha praticamente controindicazioni ed effetti collaterali (tranne che per l'intolleranza individuale dei suoi componenti).

Medicina popolare

Il trattamento farmacologico della disfunzione ovarica può essere supportato con successo dall'uso competente dei rimedi popolari. Molte erbe medicinali hanno un effetto emostatico, antinfiammatorio e antibatterico. Il trattamento dei rimedi popolari comporta la ricezione interna di decotti, imbianchini, una combinazione di questi due metodi.

Considerare alcune ricette per il trattamento con decotto di erbe:

  1. Una miscela di trifoglio di erba e fiori di farfara in ragione di 1:10 versare acqua bollente, riposare per un quarto d'ora a bagnomaria. Prendete il brodo risultante tre volte al giorno per mezzo bicchiere.
  2. Due cucchiai di foglie di wintergreen vengono versati con due bicchieri di vodka e lasciati per due settimane in un luogo buio. Prendi più volte al giorno per 30-40 gocce.
  3. Una miscela di bacche di sorbo, erbe, borsa del pastore, origano e trifoglio, così come coni di luppolo, viene macinata, fatta bollire con acqua bollente, e lasciata riposare per tutta la notte. La tintura risultante si beve prima dei pasti 3-4 volte al giorno.

Per preparare i brodi per l'uso di douching:

  • miscele di affluenti e centauri;
  • foglie di mirtillo;
  • una miscela di camomilla, erba trifoglio e assenzio.

Preparato miscela tritata versare acqua bollente, insistere per un'ora o due e filtrare. Il decotto risultante può essere utilizzato per la pulizia o clisteri. La procedura di pulizia è meglio fare prima di coricarsi. L'abuso di questa manipolazione non è necessario, perché durante la sua attuazione c'è una rapida lisciviazione della microflora benefica della vagina.

Prima di utilizzare il trattamento dei rimedi popolari è necessario consultare il proprio medico. È impossibile eliminare la patologia delle ovaie con le sole erbe, possono essere considerate solo come trattamento aggiuntivo.

Probabilità di gravidanza

Rimanere incinta di questa patologia non è possibile senza un adeguato trattamento. Anche se la gravidanza arriva, finisce in aborto. I problemi al concepimento si verificano anche dopo un aborto mancato, la cui causa era la disfunzione che si è sviluppata durante il trasporto del bambino. Allo stesso tempo, la terapia medica opportunamente scelta dà risultati positivi.

Per ripristinare il ciclo mestruale prescrivere farmaci antiestrogeni, che vengono assunti nella prima fase del ciclo da 5 a 9 giorni. Il loro compito principale è quello di stimolare la maturazione del follicolo per l'ovulazione normale. Allo stesso tempo, il paziente è sottoposto a un'ecografia per controllare la velocità e il grado di maturazione del follicolo. Tali ultrasuoni di controllo devono andare almeno 2-3 in un ciclo.

Nella fase successiva del trattamento, al paziente viene iniettata gonadotropina corionica, che contribuisce al rilascio dell'uovo maturo e al suo movimento nella tuba di Falloppio. Per altri tre mesi, una donna dovrebbe assumere droghe con un alto contenuto di progesterone.

Il trattamento è piuttosto lungo, ma nella maggior parte dei casi dà risultati positivi. Il rispetto dello schema di trattamento consente al 90% delle donne di ripristinare con successo il ciclo mestruale e la capacità di concepire. Al fine di evitare il ripetersi del problema dopo il parto, una donna dovrebbe regolarmente, almeno due volte l'anno, essere osservata da un medico.

prevenzione

Per evitare lo sviluppo di patologie aiuterà il trattamento tempestivo dei processi infiammatori negli organi pelvici, l'igiene personale, la corretta somministrazione di contraccettivi ormonali.

Una donna dovrebbe fare regolarmente la sua visita al ginecologo, anche con buona salute. Il rifiuto di cattive abitudini, una protezione competente, escluso l'aborto, uno stile di vita sano e un atteggiamento positivo sono sempre favorevoli alla salute e al buonumore.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Il livello degli ormoni e la loro interazione equilibrata hanno un enorme impatto sullo stato del corpo femminile. Il fallimento dell'ormone è una patologia caratterizzata da una produzione insufficiente di ormoni sessuali.

Non tutte le persone, cos'è una cisti. E questo è un tumore benigno che non ha confini chiari. Ha una cavità morbida, che, più spesso, contiene un liquido. Alcuni tipi di cisti sono piuttosto insidiosi, non solo possono fornire disagio a una persona, ma anche minacciare la stessa vita del paziente.

Il recupero dopo la rimozione delle tonsille dura diverse settimane e richiede la stretta osservanza delle raccomandazioni del medico.