Principale / Test

Cosa succede se non tratti la ghiandola tiroidea

Sfortunatamente, non tutti sanno che ignorare le malattie associate alla tiroide è pericoloso non solo aumentando il livello di colesterolo nel sangue, ma anche con conseguenze più gravi.

Problemi alla tiroide

La ghiandola tiroide (ghiandola tiroide, come la chiamano le persone) è una delle ghiandole endocrine, responsabile di quasi tutto il corpo. Gli ormoni tiroidei prodotti da esso supportano il lavoro del cervello, del cuore, dei muscoli, delle ossa, del sistema riproduttivo e stimolano il metabolismo. La sua "zona di responsabilità" è abbastanza grande, quindi le malattie della ghiandola tiroidea comportano perturbazioni in tutto il corpo.

Malattia della tiroide

Tutte le malattie di questa ghiandola possono essere suddivise in due gruppi: malattie accompagnate da ipotiroidismo (ridotta funzionalità della ghiandola) e ipertiroidismo (aumento della funzione della ghiandola).

Cosa porta alle malattie della tiroide:

* violazioni di altri organi che bloccano l'assorbimento di iodio;

* condizioni ambientali avverse;

Ipertiroidismo (tireotossicosi)

Il nome suggerisce già che la quantità di ormoni prodotti è aumentata. Possibile un tale eccesso di loro che ci sono sintomi di danni tossici per il corpo:

* sensazione di caldo, sudorazione eccessiva;

* mani e corpo tremanti;

* debolezza muscolare e generale;

* lacrime, irritabilità, sbalzi d'umore;

Molto spesso la tireotossicosi è una manifestazione di gozzo tossico diffuso o nodulare. È anche caratterizzato da un ingrossamento della ghiandola tiroidea. Con l'ingrandimento diffuso, si verifica in modo uniforme, con le crescite nodali appaiono - i nodi. In caso di sospetto gozzo (ingrossamento della tiroide), è necessario superare tali esami:

analisi del sangue ormonale;

Secondo i risultati, la terapia è prescritta.

I mezzi moderni possono abbastanza efficacemente trattare l'aumentata funzione della ghiandola tiroidea. Esistono farmaci che distruggono gli ormoni in eccesso e contribuiscono alla normalizzazione delle funzioni della ghiandola. Nel caso estremo, viene eseguita un'operazione per asportare o rimuovere questo organo, seguito da terapia ormonale sostitutiva.

ipotiroidismo

L'attività tiroidea ridotta causa una condizione chiamata ipotiroidismo. In questo caso, a causa della minore quantità di ormoni, il metabolismo rallenta. Cosa prova il paziente? Alcuni sintomi coincidono con l'ipertiroidismo: pianto, instabilità emotiva. Allo stesso tempo ci sono tali manifestazioni:

* dimenticanza, indebolimento della concentrazione;

* battito cardiaco più raro;

* pelle secca, perdita di capelli, unghie fragili;

* problemi nel lavoro dello stomaco e dell'intestino;

* compromissione della coordinazione motoria (i pazienti diventano piuttosto scomodi).

-tiroidite congenita (può essere associata al sottosviluppo della ghiandola).

Nel gozzo endemico, l'ipotiroidismo si verifica a causa della mancanza di iodio nella dieta. Questo è spesso correlato alla posizione geografica. Il ferro aumenta di dimensioni, ma non è in grado di produrre la giusta quantità di ormoni.

Nella tiroidite autoimmune, la ghiandola è danneggiata dall'immunità che, a causa di qualche tipo di malfunzionamento, inizia a produrre anticorpi contro la sua stessa ghiandola tiroidea. Il pericolo è che questa malattia distrugga i tessuti della ghiandola tiroidea e nel tempo i cambiamenti possono diventare irreversibili e il trattamento è molto difficile. In futuro, il paziente potrebbe perdere completamente l'interesse per la vita e persino diventare disabile, dal momento che qualsiasi malattia della ghiandola tiroidea porta all'interruzione di quasi tutte le funzioni del corpo, nonché a una diminuzione dell'intelligenza.

È molto importante consultare un medico endocrinologo in tempo utile per chiarire la diagnosi. Oltre agli stessi esami della tireotossicosi, è necessario passare un'analisi per gli anticorpi.

Oltre alle suddette malattie della tiroide, ci sono anche:

  • mixedema;
  • gozzo Hashimoto;
  • cretinismo;
  • adenoma tiroideo;
  • cancro alla tiroide.

Chi è malato più spesso?

Donne. Soffrono di malattie di questo organo dieci volte più spesso: il corpo femminile è molto sensibile allo squilibrio degli ormoni che stimolano la tiroide.

Bambini e adolescenti. Questo gruppo di pazienti ha bisogno di una grande quantità di materiale da costruzione per il corpo, quindi, lavorando con sovratensione, a volte fallisce.

Le persone di età compresa tra 50-60 anni. Durante questo periodo, il corpo inizia ad invecchiare, quindi diventa più sensibile.

I principali tipi di malattia della tiroide:

Le malattie della ghiandola tiroide, il cui trattamento in ogni caso ha le sue specifiche, si sviluppano secondo diversi meccanismi patogenetici.

Tra le principali lesioni della ghiandola tiroidea ci sono:

- ipotiroidismo - è caratterizzato da un'insufficiente concentrazione di ormoni, che durante l'infanzia provoca lo sviluppo del cretinismo e, in età adulta, lo sviluppo del mixedema;

- ipertiroidismo - caratterizzato da ipertiroidismo, che produce un eccesso di ormoni (tiroxina e triiodotironina);

- gozzo tossico diffuso - manifestato anche da un'eccessiva secrezione di ormoni, ma la malattia ha un carattere autoimmune e si sviluppa quando la reattività del sistema immunitario del corpo cambia;

- adenoma della ghiandola tiroidea - è un tumore benigno, che determina sia l'attività ormonale ridotta e aumentata della ghiandola, caratterizzata dalla comparsa nel tessuto ghiandolare di una compattazione limitata di varie dimensioni;

- cancro della tiroide - è un tumore maligno che si sviluppa da cellule maligne (malignemente alterate) di questo organo. Nella maggior parte dei casi, questa malattia è accompagnata da un brusco cambiamento nella concentrazione degli ormoni tiroidei;

- gozzo endemico - è caratterizzato da una ghiandola tiroidea ingrossata, che può verificarsi senza disturbare le sue funzioni. Si sviluppa tra la popolazione che vive in determinate aree. Nella stragrande maggioranza dei casi, l'assunzione di iodio con acqua e cibo diventa la causa dello sviluppo di questa patologia, e senza questo oligoelemento è impossibile sintetizzare gli ormoni prodotti dalle cellule della ghiandola tiroidea.

Diagnosi della malattia della tiroide

Un esame del sangue misurerà il livello dell'ormone stimolante la tiroide (TSH), che regola il funzionamento della ghiandola tiroidea. Se il TSH è alto, la funzione tiroidea è troppo bassa (ipotiroidismo). Se il TSH è basso, significa iperattività della tiroide (iperteriosi). In alcuni casi, il medico può prescrivere una biopsia della tiroide.

Chi dovrebbe controllare sistematicamente la ghiandola tiroidea?

A partire dall'età di 35 anni, ogni persona dovrebbe sottoporsi ad un esame della ghiandola tiroidea ogni 5 anni. Le persone con un aumentato rischio di malattie della tiroide, così come quelle che mostrano sintomi di malattia della tiroide, dovrebbero essere esaminate più spesso. I problemi più comuni con la tiroide sono osservati nelle donne di età compresa tra 60 anni.

Autoesame della tiroide

Mettiti di fronte allo specchio, metti un po 'd'acqua in bocca, inclina la testa all'indietro, e quando prendi un sorso, fai attenzione al collo sotto il pomo d'Adamo e sopra la clavicola. Nessun gonfiore, gonfiore non dovrebbe essere. Ripeti la procedura più volte, se trovi qualcosa, consulta immediatamente un medico. Ignorare il problema deve affrontare gravi conseguenze.

Se non si inizia il trattamento della ghiandola tiroidea in tempo, la sua funzione ridotta porterà ad un aumento del livello di colesterolo nel sangue. Aumenta anche il rischio di ictus e infarto, possibili svenimenti. L'iperteriosi porta a malattie cardiache e aumento della fragilità ossea.

Il trattamento dell'ipotiroidismo

Il ricevimento di ormoni tiroidei di solito porta a miglioramenti notevoli in alcune settimane. Il trattamento a lungo termine porta a ridurre i livelli di colesterolo e la perdita di peso graduale. La maggior parte delle persone con ipotiroidismo deve assumere ormoni tiroidei per tutta la vita.

Trattamento dell'iperteriosi

Nel trattamento dell'ipertiroidismo vengono prescritti farmaci antitiroidei per ridurre la quantità di ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea. Forse la nomina di farmaci che sono responsabili della riduzione dei sintomi: pulsazioni e tremore rapidi.

prevenzione

1. Corretta alimentazione, compresi gamberetti, pesce di mare e altri prodotti con contenuto di iodio: uva, manzo, avena, uova. Alcuni di loro rallentano la ghiandola tiroidea e compromettono l'assorbimento di iodio, quindi la loro ricezione dovrebbe essere limitata. Questo cavolo, soia, fagioli, arachidi. Inoltre, i medici di solito raccomandano di mangiare sale iodato.

2. Prevenire la somministrazione di farmaci contenenti iodio (in coordinamento con l'endocrinologo.

3. Non meno importante e solo uno stile di vita e pensieri sani. Allora l'immunità sarà in ordine, e la reazione a situazioni stressanti non sarà la causa delle malattie, ma un modo di auto-miglioramento.

sondaggio:

Condividi "Quali sono i problemi con la tiroide?"

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Le ghiandole surrenali sono piccole ghiandole situate nella parte superiore di ciascun rene.Producono gli ormoni di cui il corpo ha bisogno per la vita di tutti i giorni, compresi gli ormoni sessuali e il cortisolo.

Il peptide C è un elemento peptidico di collegamento che fa parte della catena proinsulina. Se l'elemento specificato viene scisso da una molecola di insulina, allora rimarrà un complesso di insulina pura.

Gli ormoni sessuali sono prodotti dalle ghiandole sessuali, dalla corteccia surrenale e dalle cellule placentari.