Principale / Test

Sintomi di ipertiroidismo nelle donne, trattamento della ghiandola tiroidea

In questo articolo imparerai:

La combinazione di sintomi dovuta all'iperfunzione della ghiandola tiroidea è scientificamente chiamata ipertiroidismo (tireotossicosi). Questa patologia è opposta all'ipotiroidismo ed è caratterizzata da un aumento dei livelli di tiroxina e triiodotironina nel corpo. La saturazione di tessuti e organi con una quantità eccessiva di ormoni porta ad un'accelerazione patologica del metabolismo e ad una diminuzione della funzionalità di tutti i sistemi.

Informazioni generali

Dalla sua origine, la sindrome è primaria, secondaria, terziaria. Nel primo caso, le violazioni si verificano nella stessa ghiandola, nel secondo, i malfunzionamenti della ghiandola pituitaria, nel terzo la causa è la disfunzione dell'ipotalamo.
L'ipertiroidismo colpisce principalmente le donne, rispetto agli uomini, soffrono di questa malattia circa 10 volte più spesso. La prevalenza della patologia è piuttosto elevata, ma non raggiunge il livello epidemiologico dell'ipotiroidismo.

In media, circa 20 casi di ipertiroidismo sono registrati su mille donne. L'età della malattia: 20-50 anni.

L'iperfunzione della ghiandola tiroidea nelle donne porta ad una stimolazione anormale di tutto il corpo. Soprattutto reagire acutamente a tali effetti vasi e il cuore. Sullo sfondo dei processi che si verificano sotto l'influenza della sindrome, i tessuti e gli organi iniziano a sentire il bisogno di una maggiore quantità di ossigeno, che porta ad un aumento del lavoro del cuore. Il sintomo più caratteristico dell'ipertiroidismo è il cosiddetto "cuore tireotossico".

Non solo il cuore, ma tutti gli altri sistemi stanno iniziando a funzionare in una modalità estrema. Senza una terapia tempestiva e adeguata, l'ipertiroidismo è irto di sviluppo di una crisi tireotossica. Un attacco di intossicazione acuta con ormoni tiroidei può causare coma e morte.

motivi

L'ipertiroidismo si verifica a causa di malattie della tiroide esistenti. In circa il 70% delle situazioni cliniche, l'iperfunzione dell'organo è una manifestazione estrema della malattia di Graves. Questa malattia ha un'origine autoimmune: il corpo stesso produce anticorpi che provocano una costante stimolazione della ghiandola tiroidea, che provoca la crescita della ghiandola e un'eccessiva produzione di composti biologicamente attivi.

Le principali cause della malattia nelle donne sono:

  • Infiammazioni virali (tiroidite acuta): questa patologia è temporanea;
  • Neoplasie sotto forma di nodi nella ghiandola tiroidea (la malattia di Plummer) - più spesso diagnosticata negli anziani;
  • Adenoma tiroideo;
  • Formazioni tumorali della ghiandola pituitaria;
  • Uso a lungo termine di ormoni sintetici.

A volte i fattori più rari che portano alla formazione di ipertiroidismo nelle donne sono registrati - teratoma ovarico o ormone in eccesso a causa di un'eccessiva assunzione di iodio.

Caratteristiche principali

Esistono 3 forme di malattia: lieve, moderata (manifesta) e grave. La forma lieve non si manifesta e viene rilevata solo in clinica (solitamente questa variante della malattia è caratteristica degli anziani). La forma media nelle donne è caratterizzata da sintomi caratteristici che richiedono un trattamento da un medico. In forma grave, insufficienza acuta di vari organi, cambiamento di comportamento.

I sintomi della malattia sono estremamente diversi. La gravità dei sintomi è determinata dalla gravità della malattia e dal livello di impatto sui singoli organi. Le manifestazioni esterne di ipertiroidismo si manifestano in un aumento delle dimensioni della ghiandola tiroidea.

A volte i segni visivi consentono di identificare immediatamente la causa principale della malattia - gozzo tossico nodulare o diffuso.

I sintomi principali dell'ipertiroidismo sono i seguenti:

  1. Eccitabilità, emotività eccessiva, aggressività, ansia senza causa, paura, insonnia, tremore alle mani;
  2. Sintomi oftalmologici - esoftalmo (protrusione dell'occhio e dilatazione della rima palpebrale), diplopia (visione doppia), progressivo degrado del nervo ottico (a volte causa perdita della vista), gonfiore, incapacità a concentrare l'aspetto.
  3. Aritmia, tachicardia progressiva sullo sfondo di un aumento dell'indicatore superiore di pressione e diminuzione della diastolica, insufficienza cardiaca;
  4. Mancanza o aumento dell'appetito (gli anziani possono rifiutarsi completamente di mangiare), diarrea frequente, violazione del processo di formazione della bile, dolore parossistico nell'addome;
  5. Dispnea persistente, ridotta capacità polmonare;
  6. Miopatia tireotossica (costante affaticamento muscolare, diminuzione del tono muscolare), tremito degli arti e di tutto il corpo, osteoporosi, che causa fragilità e fragilità delle ossa;
  7. Sudorazione intensa e un costante aumento della temperatura;
  8. Morbilità e mestruazioni irregolari (nei casi gravi, le donne in età riproduttiva sviluppano amenorrea - la totale assenza di mestruazioni).

Spesso, le donne sullo sfondo della disfunzione tiroidea, c'è un aumento nel fegato, assottigliamento dei capelli, minzione frequente, perdita di peso. L'ultimo sintomo a volte si manifesta anche con un appetito normale e aumentato. Un'altra caratteristica caratteristica è i primi capelli grigi.

Infografica: sintomi di ipertiroidismo

trattamento

La terapia dell'ipertiroidismo è prescritta da un endocrinologo.

Esistono diversi metodi terapeutici volti ad eliminare questa patologia:

  • Effetti della droga;
  • Resezione di gozzo diffuso o tumori della tiroide;
  • Terapia sintomatica finalizzata al ripristino dello stato funzionale degli organi.

Il trattamento farmacologico prevede l'uso di farmaci antibatterici. In genere, questo metodo di terapia viene utilizzato per iperfunzione da lieve a moderata della ghiandola tiroidea. In caso di grave ipertiroidismo, la terapia medicinale viene applicata nella fase preparatoria prima dell'operazione.

Nei casi più gravi, viene utilizzato un trattamento radicale - una resezione subtotale della ghiandola tiroidea in Nikolaev. Indicazioni per la chirurgia - l'allargamento persistente della ghiandola e l'intolleranza ai farmaci per il trattamento.

ipertiroidismo

L'ipertiroidismo (tireotossicosi) è una sindrome clinica causata da un aumento dell'attività ormonale della ghiandola tiroidea e caratterizzata da una sovrapproduzione di ormoni tiroidei - T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina). Il sovraccarico di sangue con gli ormoni tiroidei provoca l'accelerazione nel corpo di tutti i processi metabolici (il cosiddetto "fuoco del metabolismo"). Questa condizione è l'opposto dell'ipotiroidismo, in cui, a causa di una diminuzione dei livelli di ormone tiroideo, i processi metabolici rallentano. Se si sospetta l'ipertiroidismo, viene condotto uno studio a livello di ormoni tiroidei e TSH, ecografia, scintigrafia e, se necessario, una biopsia.

ipertiroidismo

L'ipertiroidismo (tireotossicosi) è una sindrome clinica causata da un aumento dell'attività ormonale della ghiandola tiroidea e caratterizzata da una sovrapproduzione di ormoni tiroidei - T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina). Il sovraccarico di sangue con gli ormoni tiroidei provoca l'accelerazione nel corpo di tutti i processi metabolici (il cosiddetto "fuoco del metabolismo"). Questa condizione è l'opposto dell'ipotiroidismo, in cui, a causa di una diminuzione dei livelli di ormone tiroideo, i processi metabolici rallentano. L'ipertiroidismo è prevalentemente diagnosticato tra le giovani donne.

Cause di ipertiroidismo

L'ipertiroidismo di solito si sviluppa come conseguenza di altre patologie della ghiandola tiroidea, causate sia da disturbi nella ghiandola stessa che nella sua regolazione: nel 70-80% dei casi, l'ipertiroidismo si sviluppa a causa del gozzo tossico diffuso (Graves disease, Grave disease) - un ingrossamento uniforme della tiroide. Si tratta di una malattia autoimmune, che produce anticorpi contro i recettori ipofisari del TSH, contribuendo alla costante stimolazione della ghiandola tiroidea, al suo ingrandimento e alla persistente produzione in eccesso di ormoni tiroidei.

Nelle infiammazioni virali della ghiandola tiroidea (tiroidite subacuta) o tiroidite autoimmune, Hashimoto sviluppa la distruzione delle cellule follicolari della tiroide e il flusso di ormoni tiroidei in eccesso nel sangue. In questo caso, l'ipertiroidismo è temporaneo e mite, dura diverse settimane o mesi. I sigilli locali nella ghiandola tiroide con un gozzo nodulare aumentano ulteriormente l'attività funzionale delle sue cellule e la secrezione degli ormoni tiroidei.

La presenza di tumori ipofisari secernenti il ​​TSH, così come l'adenoma tiroideo tossico (un tumore che produce autonomamente ormoni tiroidei, indipendentemente dal controllo della ghiandola pituitaria) o un flusso ovarico (un tumore costituito da cellule tiroidee e secrezione di ormoni tiroidei) porta allo sviluppo dell'ipertiroidismo. Lo stato di ipertiroidismo può manifestarsi con l'assunzione incontrollata di una grande quantità di ormoni tiroidei o di immunità tissutale della ghiandola pituitaria agli ormoni tiroidei. Predisposto allo sviluppo dell'ipertiroidismo di una donna, una persona con una storia ereditaria gravata, la presenza di patologie autoimmuni.

Classificazione dell'ipertiroidismo

A seconda del livello del disturbo, si distinguono ipertiroidismo primario (causato da patologia tiroidea), secondario (causato da patologia ipofisaria) e terziario (causato da patologia ipotalamica). Esistono diverse forme di ipertiroidismo primario:

  • subclinico (il livello T4 è normale, il TSH è basso, asintomatico);
  • manifest o overt (il livello di T4 è aumentato, il TSH è significativamente ridotto, i sintomi caratteristici sono osservati);
  • complicata (fibrillazione atriale, insufficienza cardiaca o surrenale, distrofia degli organi parenchimatosi, psicosi, grave carenza di massa, ecc.).

Sintomi di ipertiroidismo

Manifestazioni di ipertiroidismo in diverse lesioni della ghiandola tiroidea sono simili, anche se ogni patologia, accompagnata da un alto livello di ormoni tiroidei, ha le sue caratteristiche. I sintomi dipendono dalla durata e dalla gravità della malattia, dal grado di danno a un particolare sistema, organo o tessuto.

Nell'ipertiroidismo si sviluppano disturbi pronunciati del sistema nervoso centrale e attività mentale: nervosismo e irritabilità, instabilità emotiva (irritabilità e pianto), sensazione di paura e ansia, aumento dei processi mentali e del linguaggio rapido, difficoltà di concentrazione dei pensieri, sequenza, insonnia, tremore su piccola scala.

I disturbi cardiovascolari nell'ipertiroidismo sono caratterizzati da un disturbo del ritmo cardiaco (tachicardia sinusale persistente, poco suscettibile al trattamento, fibrillazione e flutter atriale), aumento della pressione sistolica (superiore) e diastolica (inferiore), aumento della frequenza cardiaca, aumento del flusso sanguigno lineare e volumetrico, sviluppo cardiaco fallimento.

Disturbi oftalmici (oftalmopatia di Graves) nell'ipertiroidismo si riscontrano in più del 45% dei pazienti. Si manifesta con un aumento della fessura palpebrale, spostamento (protrusione) del bulbo oculare in avanti (esoftalmo) e restrizione della sua mobilità, lampi rari, raddoppiamento degli oggetti e gonfiore delle palpebre. C'è secchezza, erosione della cornea, dolore agli occhi, lacrimazione e cecità può svilupparsi a seguito di compressione e cambiamenti distrofici nel nervo ottico.

L'ipertiroidismo è caratterizzato da un cambiamento del metabolismo e dell'accelerazione del metabolismo basale: perdita di peso con aumento dell'appetito, sviluppo del diabete della tiroide, aumento della produzione di calore (sudorazione, febbre, intolleranza al calore), insufficienza surrenalica a seguito della rapida rottura del cortisolo sotto l'influenza degli ormoni tiroidei. Nell'ipertiroidismo, si verificano cambiamenti della pelle - diventa sottile, calda e umida, i capelli diventano più sottili e diventano grigi precoci, si sviluppa unghie, gonfiore dei tessuti molli della parte inferiore della gamba.

Come risultato di edema e congestione, si sviluppano dispnea e diminuzione della capacità polmonare. Disturbi gastrici sono osservati: aumento dell'appetito, indigestione e formazione di bile, feci instabili (frequenti diarrea), attacchi di dolore addominale, ingrossamento del fegato (ittero nei casi gravi). I pazienti anziani possono manifestare una diminuzione dell'appetito fino all'anoressia.

Nell'ipertiroidismo si osservano segni di miopatia tireotossica: ipotiroidismo muscolare, affaticamento muscolare, debolezza e tremori costanti nel corpo, arti, sviluppo dell'osteoporosi e ridotta attività motoria. I pazienti hanno difficoltà a camminare a lungo, salendo le scale o trasportando pesi. A volte si sviluppa una "paralisi muscolare tireotossica" reversibile.

La violazione del metabolismo dell'acqua si manifesta con una forte sete, una minzione frequente e abbondante (poliuria). La disgregazione delle funzioni della sfera sessuale nell'ipertiroidismo si sviluppa come conseguenza di una violazione della secrezione di gonadotropine maschili e femminili e può causare infertilità. Nelle donne si osservano irregolarità mestruali (irregolarità e dolore, scariche scariche), debolezza generale, mal di testa e svenimento; negli uomini, ginecomastia e diminuzione della potenza.

Complicazioni di ipertiroidismo

Con un decorso avverso di ipertiroidismo, può svilupparsi una crisi tireotossica. Può provocare malattie infettive, stress, grande sforzo fisico. La crisi manifesta una brusca esacerbazione di tutti i sintomi di ipertiroidismo: febbre, grave tachicardia, segni di insufficienza cardiaca, delusioni, progressione della crisi in stato comatoso e morte. È possibile una versione "apatica" della crisi: apatia, completa indifferenza, cachessia. La crisi tireotossica si verifica solo nelle donne.

Diagnosi di ipertiroidismo

L'ipertiroidismo viene diagnosticato in base a manifestazioni cliniche caratteristiche (aspetto e disturbi del paziente) e ai risultati della ricerca. Nell'ipertiroidismo, è utile determinare il contenuto di ormoni TSH nel sangue (il contenuto è ridotto), T 3 e T 4 (il contenuto è aumentato).

Un'ecografia della ghiandola tiroidea determina le sue dimensioni e la presenza di noduli in essa, utilizzando una tomografia computerizzata per determinare il sito di formazione dei nodi. Un ECG registra la presenza di anomalie nel lavoro del sistema cardiovascolare. La scintigrafia radioisotopica della tiroide viene effettuata per valutare l'attività funzionale della ghiandola, per determinare i noduli. Se necessario, condurre una biopsia della tiroide.

Trattamento dell'ipertiroidismo

L'endocrinologia moderna ha diversi metodi di trattamento dell'ipertiroidismo, che possono essere usati da soli o in combinazione l'uno con l'altro. Tali metodi includono:

  1. Terapia conservativa (farmaco).
  2. Rimozione chirurgica di una parte o di tutta la ghiandola tiroidea.
  3. Terapia con radioiodio

È inequivocabilmente impossibile determinare il metodo migliore che sarebbe assolutamente adatto a tutti i pazienti con ipertiroidismo. La scelta del trattamento che è ottimale per un particolare paziente con ipertiroidismo è fatta dall'endocrinologo tenendo conto di molti fattori: l'età del paziente, la malattia che ha causato l'ipertiroidismo e la sua gravità, l'allergia ai farmaci, la presenza di malattie concomitanti, le caratteristiche individuali del corpo.

Trattamento conservativo dell'ipertiroidismo

Il trattamento farmacologico dell'ipertiroidismo ha lo scopo di sopprimere l'attività secretoria della ghiandola tiroidea e ridurre la produzione di produzione eccessiva di ormoni tiroidei. Sono usati farmaci tireostatici (antitiroidei): metimazolo o propiltiouracile, che impediscono l'accumulo di iodio necessario per la secrezione di ormoni nella ghiandola tiroidea.

Un ruolo importante nel trattamento e nella riabilitazione dei pazienti con ipertiroidismo è svolto con metodi non farmacologici: dietoterapia, idroterapia. I pazienti con ipertiroidismo sono stati raccomandati per il trattamento di sanatorio con un'enfasi sulle malattie cardiovascolari (1 volta in mezzo anno).

La dieta dovrebbe includere un contenuto sufficiente di proteine, grassi e carboidrati, vitamine e sali minerali, gli alimenti che eccitano il sistema nervoso centrale (caffè, tè forte, cioccolato, spezie) dovrebbero essere limitati.

Trattamento chirurgico dell'ipertiroidismo

Prima di prendere una decisione responsabile su un intervento chirurgico, tutti i metodi di trattamento alternativi sono discussi con il paziente, così come il tipo e la quantità di un possibile intervento chirurgico. L'operazione è indicata per alcuni pazienti con ipertiroidismo e consiste nella rimozione di parte della ghiandola tiroidea. Indicazioni per la chirurgia è un singolo nodo o la crescita di una sezione separata (tumulo) della ghiandola tiroidea con aumento della secrezione. La parte restante della ghiandola tiroide dopo l'intervento svolge una normale funzione. Quando una grande parte dell'organo viene rimossa (resezione del subtotale), si può sviluppare ipotiroidismo e il paziente deve ricevere una terapia sostitutiva per tutta la vita. Dopo la rimozione di una parte significativa della ghiandola tiroidea, il rischio di recidiva di tireotossicosi è significativamente ridotto.

Trattamento dell'ipertiroidismo con iodio radioattivo

La terapia con radioiodio (trattamento con iodio radioattivo) consiste nel prendere una capsula o una soluzione acquosa di iodio radioattivo. Il farmaco viene assunto una volta, non ha sapore e odore. Una volta nel sangue, l'iodio radioattivo penetra nelle cellule della ghiandola tiroidea con iperfunzione, si accumula in esse e le distrugge nel giro di poche settimane. Di conseguenza, la dimensione della ghiandola tiroidea diminuisce, la secrezione degli ormoni tiroidei e il loro livello nel sangue diminuisce. Il trattamento con iodio radioattivo è prescritto contemporaneamente al farmaco. Il pieno recupero con questo metodo di trattamento non si verifica ei pazienti a volte hanno ipertiroidismo, ma meno pronunciato: in questo caso, potrebbe essere necessario condurre un ciclo ripetuto.

Più spesso, dopo il trattamento con iodio radioattivo, si osserva uno stato di ipotiroidismo (dopo diversi mesi o anni), che è compensato dalla terapia sostitutiva (somministrazione per tutta la vita di ormoni tiroidei).

Altri trattamenti per ipotiroidismo

Nel trattamento dell'ipertiroidismo, i ß-bloccanti possono essere usati per bloccare l'effetto degli ormoni tiroidei sul corpo. Il paziente può sentirsi meglio entro poche ore, nonostante gli eccessivi livelli di ormoni tiroidei nel sangue. I bloccanti ß-adrenergici includono farmaci: atenololo, metoprololo, nadololo, propranololo, che hanno un effetto duraturo. Ad eccezione dell'ipertiroidismo causato dalla tiroidite, questi farmaci non possono essere utilizzati come trattamento esclusivo. I beta-bloccanti possono essere usati in combinazione con altri metodi di cura delle malattie della tiroide.

Prognosi e prevenzione dell'ipertiroidismo

I pazienti con ipertiroidismo devono essere sotto la supervisione di un endocrinologo. Un trattamento tempestivo e adeguatamente selezionato consente di ripristinare rapidamente una buona salute e prevenire lo sviluppo di complicanze. È necessario iniziare il trattamento immediatamente dopo la diagnosi e assolutamente non automedicare.

La prevenzione dello sviluppo dell'ipertiroidismo consiste nella corretta alimentazione, l'uso di prodotti contenenti iodio, il trattamento tempestivo della patologia esistente della tiroide.

Ipertiroidismo (Thyrotoxicosis)

L'ipertiroidismo è una condizione caratterizzata da un'eccessiva secrezione di ormoni tiroidei, dovuta ad un gruppo di malattie di questo organo. Ciò causa l'accelerazione dei processi nel corpo e le complicanze associate.

La tireotossicosi - la presenza di un eccesso di ormoni tiroidei può essere causata da ipertiroidismo o altre malattie della tiroide - tiroidite, gozzo nodulare, a seconda della malattia.

Un aumento della produzione e dell'accumulo di ormoni tiroidei nel corpo nel 70-80% dei casi è associato ad un aumento dell'attività della ghiandola tiroidea nella malattia di von Basedow-Graves, o come viene chiamato gozzo tossico diffuso. Inoltre, la causa potrebbe essere il gozzo nodulare o multinodulare. I sigilli della tiroide sotto forma di nodi provocano un aumento dell'attività degli organi.

Le cause dell'ipertiroidismo possono anche essere l'infiammazione della ghiandola a causa di infezioni virali - tiroidite subacuta, così come un gran numero di farmaci contenenti ormoni tiroidei porta all'ipertiroidismo.

Quando l'ipertiroidismo aumenta il consumo di ossigeno da parte dei tessuti, aumenta la formazione di calore e accelera il metabolismo energetico. Aumenta la sensibilità dei tessuti alla stimolazione simpatica e alle catecolamine.

L'ipertiroidismo provoca un aumento del rapporto tra estrogeni e androgeni. Ciò è dovuto alla maggiore conversione degli androgeni in estrogeni, un aumento del contenuto di globulina circolante, che a livelli normali lega gli ormoni sessuali. La condizione provoca la ginecomastia negli uomini.

Anche sotto l'influenza degli ormoni tiroidei c'è la distruzione del cortisone, che porta all'insufficienza surrenale. Anche le patologie autoimmuni concomitanti contribuiscono a questo e le donne hanno maggiori probabilità di ammalarsi.

La prevenzione dell'ipertiroidismo viene spesso trascurata, sovraccaricando così il quadro generale della malattia. Dieta scorretta, mancanza di attività fisica e altri fattori portano alla malattia della tiroide.

Nel corso della malattia, si distinguono tre forme: la forma lieve, la gravità moderata e grave. Quest'ultima forma della malattia si verifica con un trattamento improprio o la sua lunga assenza. Molto spesso, le complicanze dell'ipertiroidismo si verificano nella malattia grave.

Sintomi di ipertiroidismo

La tireotossicosi causa disturbi nel lavoro di molti organi e sistemi. Livelli eccessivi di ormoni costringono il corpo ad adattarsi a questa modalità operativa, interrompendo così molti processi. I sintomi dell'ipertiroidismo sono molti cambiamenti, sia interni che esterni.

I cambiamenti esterni sono principalmente evidenti come la pelle. Nei pazienti con aumento della sudorazione, la pelle è capelli sottili e sottili dall'aspetto bagnato. Le unghie del paziente sono anche suscettibili di cambiamento, c'è un doloroso distacco delle unghie. I sintomi di menomazione sono anche esoftalmo, si verifica un allargamento esterno della fessura palpebrale e occhiaie, gli occhi diventano sporgenti. Appare gonfiore e iperpigmentazione delle palpebre.

Da parte del sistema cardiovascolare, l'insufficienza cardiaca può svilupparsi, dal momento che il cuore non può far fronte al volume di afflusso di sangue agli organi e ai tessuti che hanno accelerato il loro lavoro. Osservati tali sintomi di ipertiroidismo come ipertensione, tachicardia, aumento della frequenza cardiaca. Da parte del sistema respiratorio appare mancanza di respiro, ridotta capacità polmonare.

Con un grado lieve e moderato della malattia, i pazienti spesso hanno un aumento dell'appetito, un decorso grave, al contrario, è caratterizzato dalla sua assenza. Il peso corporeo è ridotto, che è accompagnato da nausea, vomito, diarrea. Disturbi nel lavoro del sistema muscolo-scheletrico portano allo sviluppo dell'osteoporosi, la massa ossea è ridotta, c'è una violazione nella struttura delle ossa. Il potassio si accumula nelle ossa, che aumenta i riflessi, a seguito del quale l'attività motoria viene disturbata. Segni di compromissione sono la fatica muscolare e il tremore veloci. I pazienti hanno aumentato l'eccitabilità, il nervosismo, l'insonnia frequente. Sono sopraffatti da un senso di paura e ansia, dall'aumento dell'intelligenza e della parola.

Dal sistema genito-urinario c'è una minzione frequente. Nelle donne, c'è una violazione del ciclo mestruale mensile. Le mestruazioni sono accompagnate da forti dolori, scarse perdite, nausea e vomito. C'è debolezza generale, mal di testa e febbre. Negli uomini, a sua volta, la potenza diminuisce e si verifica un aumento delle ghiandole mammarie. Disturbi del sistema riproduttivo sono associati a una produzione impropria di ormoni sessuali, che spesso porta alla sterilità sia nelle donne che negli uomini.

A causa di disordini metabolici, che causano la tireotossicosi, il diabete tireogenico si può formare nei pazienti. Il contenuto di glucosio aumenta, sono possibili frequenti aumenti della temperatura corporea.

Con un lieve decorso di ipertiroidismo, si osserva una moderata perdita di peso, la tachicardia è entro 100 battiti al minuto e non vi sono disturbi nel funzionamento delle ghiandole, a parte la ghiandola tiroidea stessa. La moderata gravità dell'ipertiroidismo è caratterizzata da una pronunciata perdita di peso, tachicardia nell'intervallo di 100-120 battiti al minuto, cambiamenti a breve termine nel ritmo cardiaco. Disturbi gastrointestinali osservati, metabolismo dei carboidrati, abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue. I segni di insufficienza surrenalica aumentano gradualmente. Thyrotoxicosis severo include quasi tutti i sintomi sopra.

Diagnosi di ipertiroidismo

Sospetta tireotossicosi e diagnosi si verificano in presenza di manifestazioni cliniche. L'aspetto del paziente e i dati di laboratorio sono una ragione sufficiente per la diagnosi di ipertiroidismo. Il primo a determinare la presenza nel sangue di elevati livelli di ormoni tiroidei.

La diagnosi di ipertiroidismo comprende anche un esame ecografico della tiroide. Ciò rende possibile determinare la presenza nei noduli di organi e stabilire la malattia che ha causato ipertiroidismo. Viene anche assegnato un ECG per determinare anomalie nel lavoro del sistema cardiovascolare causato dalla tireotossicosi.

Spesso, se necessario, viene prescritta la tomografia computerizzata, le immagini a strati della ghiandola tiroidea possono rivelare l'esatta localizzazione delle foche. Sulla base di queste indicazioni, l'endocrinologo prescrive un corso di trattamento.

Dai test di laboratorio viene assegnato un esame del sangue generale e un'analisi dei livelli ormonali. Quando si effettua una diagnosi, un ruolo importante viene svolto dai dati sulle malattie precedentemente trasferite, in particolare quelli per i quali sono stati utilizzati interventi chirurgici. È anche importante sapere quali farmaci il paziente stava assumendo o sta assumendo al momento. È obbligatorio nominare una visita medica completa.

Trattamento dell'ipertiroidismo

Nel trattamento dell'ipertiroidismo, viene applicato un approccio integrato, sono prescritti una dieta, idroterapia e altre procedure fisioterapiche. Il paziente deve essere sotto l'attenta supervisione di un endocrinologo. Il trattamento dell'ipertiroidismo negli stadi iniziali lievi ha una prognosi più favorevole, il rischio di gravi disturbi nel lavoro di altri organi è ridotto e le complicanze dell'ipertiroidismo vengono fermate in anticipo.

Vengono praticati tre metodi di trattamento dell'ipertiroidismo, molti fattori influenzano la scelta del metodo. Di norma, gli indicatori principali sono l'età del paziente, il tipo di disturbi, la forma del decorso della tireotossicosi, la presenza di reazioni allergiche ai farmaci e le malattie concomitanti.

Il trattamento conservativo dell'ipertiroidismo è più efficace nella fase iniziale dello sviluppo della tireotossicosi. Questo metodo ha lo scopo di ridurre l'attività della ghiandola tiroide e la produzione di ormoni. Si prescrivono farmaci antitiroidei, prevengono l'ingresso di iodio e si accumulano nella ghiandola tiroide, a causa della produzione di ormoni tiroidei. Pertanto, il lavoro della ghiandola rallenta in modo significativo.

Il metodo chirurgico di trattamento viene applicato in presenza nella ghiandola di un singolo nodo causando la sua maggiore attività. Inoltre, l'intervento chirurgico è indicato per la crescita di una sezione separata della ghiandola tiroidea. Quando viene rimossa una piccola area di tessuto ghiandolare, il suo lavoro è normalizzato, l'ulteriore funzionamento è abbastanza stabile. Se i dati diagnostici indicano la proliferazione di una vasta area o di un gozzo multinodulare, il trattamento chirurgico è controindicato altrimenti si sviluppa ipotiroidismo, l'opposto dell'ipertiroidismo.

Insieme ai metodi tradizionali di trattamento, viene utilizzato un metodo alternativo. Trattamento dell'ipertiroidismo con iodio radioattivo. La terapia con radioiodio consiste in una singola capsula o soluzione acquosa nel contenuto, che è iodio radioattivo. Con il flusso sanguigno, il farmaco raggiunge le cellule della tiroide con la massima attività e si accumula in esse, danneggiando gradualmente le cellule. Il processo si svolge nell'arco di un paio di settimane. Sotto l'influenza dello iodio radioattivo, la dimensione della ghiandola tiroide si riduce significativamente, la sua attività si riduce di conseguenza e il livello degli ormoni nel sangue si riduce a livelli normali.

Il trattamento con radioiodio terapia non garantisce il pieno recupero, in alcuni casi è necessaria la somministrazione ripetuta del farmaco. Un effetto collaterale di assunzione di iodio radioattivo è lo sviluppo di ipotiroidismo. In questo caso, è necessaria la terapia sostitutiva, che dura per l'intera vita del paziente. Farmaci prescritti contenenti ormoni tiroidei, il loro uso quotidiano consente di mantenere normali livelli di ormoni nel corpo.

Complicazioni di ipertiroidismo

Se la tireotossicosi non curata o grave, c'è il rischio di complicanze. Il più delle volte si tratta di una crisi tireotossica, di norma si verifica una crisi con gravi malattie concomitanti o malattia di Grave non trattata. Nella crisi tireotossica, i segni di ipertiroidismo sono intensamente intensificati, i sintomi sono aggravati e i disturbi nel lavoro di altri organi si stanno rapidamente sviluppando. Più spesso la complicazione avviene nelle donne, nel 70% dei casi la crisi si sviluppa in forma acuta grave.

Prevenzione dell'ipertiroidismo

Per la prevenzione dell'ipertiroidismo dovrebbe essere regolarmente esaminato da un endocrinologo. L'indurimento ha un effetto benefico sul rafforzamento della ghiandola tiroidea. La dieta dovrebbe essere ricca di vitamine e minerali. Il ricevimento dello iodio deve essere ragionevolmente controllato, l'uso di prodotti contenenti iodio deve essere bilanciato. Moderatamente dovrebbe prendere e prendere il sole, prendere il sole, visitare il solarium. Spesso i miti sull'utilità di certe procedure e prodotti portano a interruzioni nel funzionamento della tiroide, che hanno conseguenze disastrose.

Ipertiroidismo: sintomi e trattamento

L'ipertiroidismo è una malattia cronica caratterizzata da un aumento dell'attività ormonale della tiroide e dall'eccessiva produzione di ormoni tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). A causa di un eccesso di queste sostanze ormonali nel sangue, il metabolismo nel corpo del paziente è significativamente accelerato. L'ipertiroidismo tiroideo è anche chiamato tireotossicosi.

Anatomia e funzione tiroide

La tiroide è la più grande ghiandola del corpo umano, situata nella regione anteriore inferiore della laringe. L'organo endocrino è responsabile della sintesi degli ormoni tiroidei contenenti atomi di iodio. Lo iodio è estremamente necessario per il corpo di ogni persona, poiché questa sostanza è direttamente coinvolta nella regolazione dei processi metabolici, nella termoregolazione, influenza il sistema nervoso e la psiche.

La sintesi e la secrezione degli ormoni tiroidei si verifica nei follicoli di un organo in più fasi. In primo luogo, insieme con lo iodio alimentare entra nel corpo, che entra nel sangue in una forma inorganica. Le cellule della ghiandola tiroidea lo catturano e lo convertono in iodio organico. Dopo l'ossidazione, la molecola di iodio si lega all'amminoacido sostituibile tirosina e si formano composti come monoiodotirosina e diiodotirosina. Quindi si verifica la condensazione e la formazione degli ormoni T3 e T4, che vengono rilasciati nel flusso sanguigno. Il sangue saturo di ormoni porta queste sostanze a tutti i tessuti del corpo, il che porta ad un'accelerazione dei processi metabolici in quasi tutti gli organi umani.

Inoltre, l'ipertiroidismo sviluppa cambiamenti ormonali causati dalla conversione degli androgeni (ormoni sessuali maschili) in estrogeni (ormoni sessuali femminili) e l'accumulo di questi nel sangue. Aumenta significativamente la sensibilità dei tessuti agli effetti del sistema nervoso simpatico

Il ruolo principale nella regolazione della funzione tiroidea è l'ipotalamo e l'ipofisi.

Secondo le statistiche, l'ipertiroidismo nelle donne si verifica otto volte più spesso rispetto ai maschi. Quando la disfunzione della ghiandola tiroidea, la funzione riproduttiva soffre, che può portare alla sterilità.

Cause di ipertiroidismo

Lo sviluppo della malattia diventa una conseguenza di alcuni processi patologici che si verificano direttamente nella ghiandola o una violazione del processo di regolazione della sua funzione.

Esistono numerose patologie in cui si verifica più spesso l'ipertiroidismo:

  • La malattia di Basedow (gozzo tossico diffuso) - si manifesta con un aumento uniforme della ghiandola durante l'eccessiva sintesi degli ormoni tiroidei;
  • Il morbo di Plummer (gozzo tossico nodulare) - rilevato principalmente in età adulta ed è caratterizzato dalla presenza nel corpo delle fasce nodali;
  • tiroidite in forma subacuta - un processo infiammatorio derivante da infezioni virali. La patologia provoca la distruzione delle cellule follicolari della ghiandola e un'eccessiva secrezione di ormoni tiroidei;
  • malattie tumorali della ghiandola pituitaria;

Inoltre, la causa dell'ipertiroidismo può essere:

  • somministrazione sistematica di ormoni tiroidei;
  • prendendo un gran numero di preparati di iodio;
  • teratomi ovarici;

L'ipertiroidismo può anche essere congenito. In questo caso, si sviluppa come conseguenza della malattia di una donna incinta o è causata da un fattore genetico.

Tipi di ipertiroidismo

Classificazione moderna identifica tre tipi di questa malattia:

  1. Ipertiroidismo primario - la ragione principale che porta allo sviluppo della malattia è la patologia della ghiandola tiroidea
  2. secondario - causato da un malfunzionamento della ghiandola pituitaria
  3. terziario - I processi patologici nell'ipotalamo diventano la causa di questo tipo di ipertiroidismo.

L'ipertiroidismo primario nel suo sviluppo attraversa diverse fasi successive:

  • subclinico - di solito non ha sintomi gravi, mentre c'è una diminuzione del livello di TSH (ormone stimolante la tiroide, tireotropina) a un normale livello di T4;
  • forma manifest (esplicita) - caratterizzato da un quadro clinico luminoso; un aumento del livello di T4 e una diminuzione più pronunciata del livello di TSH è evidente nel sangue;
  • forma complicata - manifestata dalla presenza di psicosi, perdita di peso, insufficienza cardiaca e surrenalica, distrofia di organi ricchi di tessuto parenchimale, aritmie e altre complicanze dell'ipertiroidismo da vari organi e sistemi.

Sintomi di ipertiroidismo

I sintomi patologici, a seconda della gravità della malattia, possono influenzare molti sistemi e organi del corpo umano. La principale caratteristica esterna è un ingrandimento della ghiandola tiroidea.

Sintomi di ipertiroidismo dal SNC

Da parte del sistema nervoso centrale, una sovrabbondanza degli ormoni T3 e T4 provoca:

  • disturbi del sonno
  • tremore alle mani
  • sbalzi d'umore
  • irritabilità,
  • eccitabilità eccessiva
  • disturbi della memoria e della concentrazione.

Sintomi di patologie del sistema cardiovascolare, che indicano ipertiroidismo

In molti pazienti con ipertiroidismo si osserva un sintomo del disturbo del ritmo cardiaco: tachicardia sinusale persistente, flutter atriale. C'è anche un aumento della sistolica con una diminuzione simultanea della pressione diastolica. Ci sono segni di insufficienza cardiaca.

Segni clinici di malattia dall'area genitale

L'ipertiroidismo nelle donne si manifesta con le violazioni del ciclo mestruale fino all'amenorrea, c'è dolore alle ghiandole mammarie. A causa della violazione della produzione di ormoni sessuali, anche il sistema riproduttivo è sofferente, il che può causare infertilità.

Negli uomini, c'è una diminuzione della potenza e del desiderio sessuale, spesso si sviluppa ginecomastia - gonfiore delle ghiandole mammarie.

Violazioni negli organi della visione

Con una malattia come l'ipertiroidismo, i segni di processi patologici nella ghiandola tiroidea si diffondono anche agli organi della visione. Uno dei sintomi esterni della patologia diventa la sporgenza dei bulbi oculari, limitando la loro mobilità. C'è anche un allargamento della fessura palpebrale, secchezza e bruciore agli occhi, aumento della lacrimazione.

Sintomi caratteristici dell'ipertiroidismo da altri organi e sistemi

Altri segni clinici tipici di ipertiroidismo includono:

  • perdita di peso a causa del metabolismo accelerato; l'appetito può essere aumentato o diminuito;
  • disturbi digestivi;
  • minzione frequente;
  • aumento della sudorazione e grande sete;
  • atrofia muscolare;
  • tremante delle membra;
  • mancanza di respiro;
  • insufficienza surrenalica;
  • alterazione della funzionalità epatica; nei casi più gravi, l'epatite può svilupparsi;
  • deterioramento di unghie e capelli
  • assottigliamento della pelle

Fai attenzione! Nella vecchiaia, i sintomi della malattia possono non apparire - questo è il cosiddetto ipertiroidismo latente. Negli anziani, la sonnolenza, la tendenza alla depressione e il ritardo diventano una tipica reazione a un eccesso di ormoni tiroidei.

Che cos'è una crisi ipertiroidea

In caso di malattia grave e assenza di terapia adeguata, può verificarsi una complicazione - una crisi ipertiroidei. Può provocare stress. In questa condizione, i sintomi clinici della patologia raggiungono il loro picco massimo.

La crisi di ipertiroidismo è caratterizzata da una rapida insorgenza rapida. I pazienti hanno un risveglio mentale, che può essere accompagnato da delusioni, allucinazioni. Forte tremore si diffonde in tutto il corpo, la pressione scende bruscamente, appare grave debolezza, vomito indomabile, aumento della temperatura corporea. La frequenza cardiaca può raggiungere fino a 200 battiti al minuto.

È importante! La mancanza di cure mediche tempestive nelle crisi ipertiroidali può portare a uno stato di coma e alla morte del paziente.

Diagnosi della malattia

L'ipertiroidismo è diagnosticato dalla presenza di sintomi clinici in un paziente e dai dati degli studi condotti:

  • un esame del sangue per determinare il livello di ormone tiroideo stimolante (TSH) e gli ormoni tiroidei - nell'ipertiroidismo, si osserva un aumento della concentrazione di ormoni tiroidei e una diminuzione del livello di TSH;
  • ecografia e tomografia computerizzata della ghiandola tiroidea per valutare le sue dimensioni e struttura, così come gli studi sul flusso sanguigno;
  • scintigrafia: il metodo del radioisotopo è utilizzato per valutare l'attività di varie parti dell'organo;
  • se necessario, una biopsia dei sigilli nodali;
  • ECG per il rilevamento di disturbi nell'attività del sistema cardiovascolare.

Un punto importante in presenza di sintomi di ipertiroidismo è la sua differenziazione da altre malattie della ghiandola tiroidea. In questo caso, questo schema sarà di grande aiuto:

Ipertiroidismo: trattamento

Il trattamento dell'ipertiroidismo, a seconda dell'estensione delle lesioni, può essere effettuato con metodi conservativi e chirurgici. La tattica terapeutica è sviluppata da un endocrinologo, può consigliare trattamenti esistenti in combinazione o separatamente.

La correzione della droga in questa malattia ha lo scopo di sopprimere l'attività secretoria dell'organo. Per questo, sono prescritti farmaci tireostatici. Nel trattamento conservativo, l'idroterapia e la terapia dietetica sono di fondamentale importanza. I pazienti devono includere nella loro dieta alimenti ricchi di proteine, carboidrati e grassi, per limitare il consumo di alimenti che sono irritanti per il sistema nervoso centrale.

Un altro metodo utilizzato nel trattamento della patologia descritta è la terapia con radioiodio. Il paziente ingerisce iodio radioattivo, che distrugge le cellule delle ghiandole malfunzionanti. Di regola, tale terapia viene eseguita in concomitanza con la correzione medica.

Il trattamento chirurgico dell'ipertiroidismo consiste nell'asportazione chirurgica dell'area della ghiandola. La parte rimanente dell'organo funzionerà normalmente, tuttavia, se viene asportata un'ampia area, l'ipotiroidismo può essere sviluppato di fronte all'ipertiroidismo. In questo caso, al paziente viene mostrata una terapia sostitutiva per tutta la vita.

Le principali indicazioni per l'intervento chirurgico:

  • la presenza di gozzo di grandi dimensioni;
  • idiosincrasia dei farmaci necessari per un efficace trattamento farmacologico;
  • recidiva della malattia dopo un ciclo di terapia farmacologica.

Fai attenzione! Nel processo di trattamento e nel periodo di recupero, un ruolo importante è dato al rispetto della dieta. Due volte all'anno, si raccomanda ai pazienti con ipertiroidismo di sottoporsi a un trattamento mirato all'eliminazione dei disturbi del sistema cardiovascolare.

Ipertiroidismo: trattamento dei rimedi popolari

Con una malattia come l'ipertiroidismo, il trattamento popolare può dare buoni risultati, ma dovrebbe essere affrontato solo con il permesso del medico curante.

Le tinture alcoliche delle piante medicinali sono considerate efficaci nel combattere la malattia:

  • Tintura di cachi- Il succo di cachi appena spremuto deve essere mescolato con l'alcol nella proporzione di 5: 1, insistere qualche giorno in un luogo buio. Si consiglia di assumere il farmaco tre volte al giorno, un cucchiaio prima dei pasti.
  • Tintura di biancospino - due cucchiai di fiori secchi vengono versati 500 g di alcool al 20%, infusi per un mese e mezzo. Devi prendere la medicina quattro volte al giorno, 25-30 gocce.
  • Tintura di fogliemirtilli - 10 grammi di materie prime mescolate con foglie di alloro frantumate, 20 grammi di radici di cicoria e fagiolini. Ora devi versare il composto con mezzo litro di vodka e insistere per diversi giorni. Il farmaco filtrato viene preso per dieci giorni in un cucchiaio tre volte al giorno con acqua. Dopo una pausa di cinque giorni, il ciclo di trattamento deve essere ripetuto.
  • Tintura di mirtillo e mirtillo rosso - 20 grammi di frutti di bosco sono impastati in una poltiglia e versati 0,5 litri di vodka. Sei giorni il farmaco dovrebbe essere infuso in un luogo buio. Il medicinale filtrato viene preso dopo i pasti in un cucchiaio secondo il seguente schema: 30 giorni di assunzione, due settimane di pausa per sei mesi.
  • Balsamo di foglie di tarassaco e mirtillo - Per questo farmaco avrà bisogno di 20 grammi di mirtilli e rosa selvatica, 10 grammi di foglie di tarassaco. Le materie prime devono essere versate con un bicchiere di vodka, ben chiuso e riposto in un luogo buio per una settimana. Dopo questo periodo, puoi iniziare a prendere un balsamo di un cucchiaino tre volte al giorno, diluendo in un bicchiere d'acqua. Dopo una settimana di trattamento, si prende una pausa per sette giorni, poi il corso si ripete.

Oltre alle tinture sull'alcol, la medicina tradizionale offre infusioni curative come trattamenti efficaci per l'ipertiroidismo. Quindi puoi fare un infuso di valeriana, se versi un cucchiaio di materia prima con un bicchiere d'acqua bollente e insisti per un paio d'ore. Il farmaco viene bevuto in piccole porzioni per tutto il giorno.

All'inizio della primavera, è il momento di fare un infuso di germogli e rametti di ciliegie. Per fare questo, tagliare 100 grammi di rami con gemme gonfie, versare mezzo litro d'acqua e far bollire per mezz'ora. Il farmaco deve essere assunto in un cucchiaio prima dei pasti tre volte al giorno.

Anche gli agrumi al limone e arancio aiutano nell'ipertiroidismo. Ognuno di questi frutti deve essere grattugiato insieme alla scorza, aggiungere un po 'di zucchero. Risulterà essere un rimedio molto gustoso e utile, che dovrebbe essere preso un cucchiaio tre volte al giorno.

È anche possibile ricorrere al trattamento dell'argilla naturale, che contribuirà alla normalizzazione del funzionamento della ghiandola tiroidea. L'argilla deve essere diluita con acqua allo stato molle e preparare lozioni per un'ora sul collo anteriore.

L'ipertiroidismo della tiroide, anche dopo un trattamento di successo, può ripresentarsi, quindi i pazienti devono visitare regolarmente un endocrinologo. Come misura preventiva, si consiglia a tutte le persone di monitorare la loro dieta, utilizzare prodotti contenenti iodio e contattare prontamente uno specialista ai primi segni di anomalie della tiroide.

Chumachenko Olga, revisore medico

14,372 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

Ipertiroidismo della tiroide: sintomi, cause e trattamento

L'ipertiroidismo è un complesso di sintomi causato da un aumento della secrezione e da un livello inadeguato di secrezione di ormoni tiroidei nel sangue. Questa condizione ha un altro nome - tireotossicosi. Letteralmente il nome di questa patologia parla di avvelenamento. In presenza di ipertiroidismo, i sintomi non sono altro che un riflesso della risposta del corpo a tale avvelenamento, vale a dire un eccesso di ormone tiroideo nel sangue del paziente.

Sullo sfondo della sovrasaturazione del sangue con gli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea, un cambiamento qualitativo e l'accelerazione di tutti i processi metabolici ha luogo nel corpo. Un'intensificazione così acuta di tutti i tipi di metabolismo è stata a lungo definita in medicina come il "fuoco del metabolismo". Ci sono frequenti casi in cui i sintomi della malattia sono accompagnati anche da una lesione delle ghiandole surrenali, che porta ad un cambiamento nell'adattamento dell'organismo a stress e disturbi del metabolismo generale.

Cos'è?

L'ipertiroidismo è una condizione clinica caratterizzata da un aumento dell'attività della ghiandola tiroidea nella produzione degli ormoni T3 (tiroxina) e T4 (triiodotironina). Queste sostanze entrano in tutti i tessuti del corpo e accelerano i processi metabolici in esse molte volte. Lo squilibrio degli ormoni nell'ipertiroidismo influisce negativamente sulle condizioni del paziente, può portare a un metabolismo compromesso di energia e calore, oltre che a danneggiare le ghiandole surrenali.

Il ruolo della ghiandola tiroidea nel corpo

La tiroide è la più grande ghiandola del corpo umano, situata nella regione anteriore inferiore della laringe. L'organo endocrino è responsabile della sintesi degli ormoni tiroidei contenenti atomi di iodio. Lo iodio è estremamente necessario per il corpo di ogni persona, poiché questa sostanza è direttamente coinvolta nella regolazione dei processi metabolici, nella termoregolazione, influenza il sistema nervoso e la psiche.

La sintesi e la secrezione degli ormoni tiroidei si verifica nei follicoli di un organo in più fasi. In primo luogo, insieme con lo iodio alimentare entra nel corpo, che entra nel sangue in una forma inorganica. Le cellule della ghiandola tiroidea lo catturano e lo convertono in iodio organico. Dopo l'ossidazione, la molecola di iodio si lega all'amminoacido sostituibile tirosina e si formano composti come monoiodotirosina e diiodotirosina. Quindi si verifica la condensazione e la formazione degli ormoni T3 e T4, che vengono rilasciati nel flusso sanguigno. Il sangue saturo di ormoni porta queste sostanze a tutti i tessuti del corpo, il che porta ad un'accelerazione dei processi metabolici in quasi tutti gli organi umani.

Inoltre, l'ipertiroidismo sviluppa cambiamenti ormonali causati dalla conversione degli androgeni (ormoni sessuali maschili) in estrogeni (ormoni sessuali femminili) e l'accumulo di questi nel sangue. La sensibilità dei tessuti agli effetti del sistema nervoso simpatico aumenta notevolmente: il ruolo principale nella regolazione della funzione tiroidea è assunto dall'ipotalamo e dalla ghiandola pituitaria.

cause di

Tra le cause più frequenti che contribuiscono allo sviluppo di questa malattia sono:

  1. La malattia di Basedow o gozzo tossico diffuso è considerata la causa principale di questa malattia. È un gozzo tossico che contribuisce allo sviluppo dell'ipertiroidismo nell'80% dei casi. Di regola, questa patologia si verifica nelle donne. La malattia di Basedow è considerata una patologia autoimmune e tutto perché con lo sviluppo di questa malattia, il sistema immunitario umano inizia a sintetizzare speciali anticorpi, che a loro volta contribuiscono a migliorare il lavoro della ghiandola tiroidea. Molto spesso, nei pazienti con gozzo tossico, si notano altre patologie autoimmuni come gastrite, epatite autoimmune o glomerulonefrite. I segni evidenti della malattia grave includono i sintomi dell'ipertiroidismo e del gozzo.
  2. Tiroidite. Con lo sviluppo di questa patologia ha marcato l'infiammazione nella ghiandola tiroidea. Nella maggior parte dei casi, la tiroidite si verifica sullo sfondo delle malattie infettive virali.
  3. Accettazione di quantità eccessive di ormoni tiroidei sotto forma di alcuni agenti farmaceutici.
  4. Adenoma della ghiandola tiroidea o gozzo nodulare, in cui vi è un aumentato funzionamento dell'una o dell'altra sezione del tessuto tiroideo. In medicina, questo tipo di trame è chiamato "nodi caldi".

Nella maggior parte dei casi, la malattia è osservata nelle donne della metà più debole dell'umanità. Secondo le statistiche, nelle donne questa patologia è osservata in diciassette - venti casi su mille, ma negli uomini solo in due casi su mille. Il più delle volte, la popolazione attiva all'età di venti o cinquanta anni è esposta a questa malattia.

classificazione

Classificazione in base al livello di cambiamenti evidenzia thyrotoxicosis (un altro nome per la malattia):

  1. Primaria, cioè quella che è sorta a seguito di cambiamenti nella ghiandola tiroidea stessa;
  2. Secondario, derivante da violazioni nelle strutture della ghiandola pituitaria;
  3. Terziario, che è apparso a causa di alterazioni patologiche nell'ipotalamo.

C'è anche una divisione dell'ipertiroidismo in diverse forme:

  1. Manifest o in altre parole - esplicito. Ci sono sintomi caratteristici della malattia. C'è una maggiore quantità di triiodotironina, oltre a una diminuzione del TSH;
  2. Subclinica. Resta inteso che non vi sono evidenti segni clinici della malattia, tuttavia il numero di TSH è ridotto e la concentrazione di T4 è normale;
  3. Complicato. Una forma in cui possono ancora esserci problemi con il sistema cardiovascolare sotto forma di fibrillazione atriale, insufficienza del muscolo cardiaco. Ci saranno disordini dell'apparato renale (insufficienza renale), distrofia degli organi, costituiti principalmente dal parenchima, deviazioni dal sistema nervoso (psicosi). Peso corporeo marcatamente ridotto.

Sintomi di ipertiroidismo

Nelle donne, i sintomi dell'ipertiroidismo sono causati dall'accelerazione di tutti i processi nel corpo e si manifestano con il lavoro potenziato dei sistemi e degli organi umani. La manifestazione dei sintomi dell'ipertiroidismo dipende dalla gravità e dalla durata della malattia, nonché dal grado di affettività di organi, sistemi o tessuti.

Gli ormoni in eccesso prodotti dalla ghiandola tiroidea, colpisce il corpo umano come segue:

  1. Sistema cardiovascolare Disturbi del ritmo cardiaco - tachicardia sinusale persistente e poco curabile, fibrillazione atriale e flutter. L'aumento della distanza tra i valori delle letture della pressione superiore e inferiore a causa di un aumento della pressione sistolica e simultanea della pressione arteriosa diastolica. Aumento dell'impulso, aumento del volume e velocità lineare della circolazione sanguigna. Insufficienza cardiaca.
  2. Sistema nervoso centrale Aumentata irritabilità, instabilità emotiva, irritabilità, ansia senza causa, paura, discorso veloce, disturbi del sonno, stretta di mano.
  3. Tratto gastrointestinale. Aumento o diminuzione dell'appetito, nei pazienti anziani - fino al completo rifiuto del cibo. Disturbi della digestione e formazione di bile, dolore addominale parossistico, frequenti feci molli.
  4. Oftalmologia. I sintomi oftalmologici consistono nella manifestazione precedentemente annotata, che è esoftalmo (in cui il bulbo oculare subisce una protrusione quando viene spostato in avanti e con un aumento della fessura palpebrale). Inoltre, c'è un gonfiore delle palpebre, oggetti doppi nel campo visivo e un raro batter d'occhio. Va sottolineato che a causa della pressione caratteristica in questo caso, sullo sfondo di cui si sviluppa anche la distrofia del nervo ottico, non è esclusa la possibilità di una perdita assoluta della vista per i pazienti. Inoltre, tra gli attuali sintomi oftalmologici possono essere identificati occhi secchi pronunciati e dolore agli occhi, aumento della lacrimazione, sviluppo dell'erosione della cornea, borse sotto gli occhi, incapacità di concentrare l'aspetto su un oggetto particolare, ecc.
  5. le vie respiratorie. La capacità vitale dei polmoni diminuisce a causa della stagnazione e dell'edema, si forma dispnea persistente.
  6. Sistema muscolo-scheletrico. La miopatia tireotossica si sviluppa, in cui la debolezza cronica e l'affaticamento muscolare, l'ipotrofia muscolare (una condizione dei muscoli causata da una mancanza di nutrienti nel corpo o da una carenza di assorbimento) diventano segni caratteristici. C'è anche il tremito degli arti e del corpo nel suo insieme, l'osteoporosi (malattia progressiva cronica o sindrome clinica (in questo caso), caratterizzata da una diminuzione della densità caratteristica delle ossa con violazione simultanea della microarchitettura e con la loro maggiore fragilità, rilevante per una serie di processi dannosi). Sullo sfondo dei suddetti sintomi, sorgono difficoltà che si notano nel corso di una lunga camminata (specialmente quando si salgono le scale), così come quando si trasportano pesi. Non esclude la possibilità dello sviluppo della paralisi muscolare, che in questo caso è reversibile.
  7. Metabolismo. Accelerazione del metabolismo - perdita di peso, nonostante l'aumento dell'appetito, lo sviluppo del diabete della tiroide, aumento della produzione di calore (febbre, sudorazione). Come risultato del decadimento accelerato del cortisolo - insufficienza surrenalica. Fegato ingrossato, nei casi gravi di ipertiroidismo - ittero. Grande sete, minzione frequente e abbondante (poliuria) a causa di alterazioni del metabolismo dell'acqua. Assottigliamento di pelle, capelli, unghie, capelli grigi precocemente forti, gonfiore dei tessuti molli.
  8. Il sistema riproduttivo. Cambiamenti caratteristici sono anche noti in quest'area. Quindi, sullo sfondo della violazione dei processi di secrezione delle gonadotropine, l'infertilità può svilupparsi. Come già descritto in precedenza, negli uomini, la ginecomastia può svilupparsi, la potenza diminuisce. Per quanto riguarda l'impatto sul corpo femminile rilevante per i processi patologici, qui, in particolare, ci sono fallimenti del ciclo mestruale. La manifestazione delle mestruazioni è caratterizzata da dolore e irregolarità, la scarica è scarsa in natura, gravi segni di debolezza (che possono arrivare a svenire), forti mal di testa sono segni associati. Nella manifestazione estrema dei fallimenti del ciclo mestruale, l'amenorrea, cioè la completa assenza di mestruazioni, raggiunge.

I sintomi di ipertiroidismo in sua presenza possono essere assenti negli anziani - il cosiddetto ipertiroidismo mascherato o nascosto. Depressione frequente, letargia, sonnolenza, debolezza - una tipica reazione del corpo degli anziani a un eccesso di ormoni tiroidei. La disgregazione del sistema cardiovascolare negli anziani con ipertiroidismo è osservata molto più spesso che tra i giovani.

Crisi tireotossica (ipertiroidismo)

Questa complicazione si manifesta a causa dell'assenza di trattamento per tireotossicosi o quando si prescrive un trattamento che non corrisponde in realtà alle misure necessarie. Inoltre, una manipolazione meccanica può essere provocata durante l'esame di un paziente o durante un intervento chirurgico che colpisce in qualche modo la ghiandola tiroidea. Non escludere la possibilità di una crisi e lo sfondo degli effetti dello stress.

  1. In generale, la crisi di ipertiroidismo si manifesta con il raggiungimento di un picco da parte dei segni caratteristici dell'ipertiroidismo. Inizia bruscamente, il suo corso è un lampo nella natura. I pazienti hanno un'eccitazione mentale pronunciata e spesso è accompagnata da allucinazioni e delusioni. Aumenta la stretta di mano, inoltre, il tremore si diffonde agli arti inferiori e in tutto il corpo. La pressione sanguigna cala bruscamente, la debolezza muscolare appare con l'inibizione generale del paziente. Il vomito si manifesta in una forma indomabile, accompagnata da febbre (segni che indicano la rilevanza dell'infezione, in questo caso sono assenti), diarrea, palpitazioni (raggiungendo 200 battiti / min.). Quando si urina nelle urine, è possibile determinare l'odore caratteristico dell'acetone. La temperatura aumenta (fino a 41 gradi), la pressione.
  2. In alcuni casi, si manifesta ittero, manifestato come conseguenza della forma acuta di degenerazione grassa rilevante per il fegato, e può anche insorgere un'insufficienza surrenalica.

È importante notare che la mancanza di assistenza tempestiva può causare la morte del paziente a causa della transizione della crisi in un coma. La morte può verificarsi a seguito della manifestazione acuta della manifestazione di degenerazione adiposa del fegato o dovuta all'insufficienza surrenalica.

complicazioni

Se la tireotossicosi non curata o grave, c'è il rischio di complicanze. Il più delle volte si tratta di una crisi tireotossica, di norma si verifica una crisi con gravi malattie concomitanti o malattia di Grave non trattata. Nella crisi tireotossica, i segni di ipertiroidismo sono intensamente intensificati, i sintomi sono aggravati e i disturbi nel lavoro di altri organi si stanno rapidamente sviluppando. Più spesso la complicazione avviene nelle donne, nel 70% dei casi la crisi si sviluppa in forma acuta grave.

diagnostica

L'ipertiroidismo è diagnosticato da manifestazioni esterne, basate su dati provenienti da studi di laboratorio e strumentali.

  1. Esami del sangue di laboratorio per determinare il livello di TSH, T3, T4 e anticorpi.
  2. L'ECG cattura graficamente le minime anomalie del ritmo cardiaco causate da ipertensione nell'ipertiroidismo.
  3. L'ecografia e la tomografia computerizzata della ghiandola tiroidea aiutano a determinare la posizione, il numero e la dimensione dei nodi, nonché la presenza di infiltrazione infiammatoria.
  4. La biopsia dell'istruzione nodale offre l'opportunità di condurre uno studio istologico.
  5. La scintigrafia tiroide ti consente di determinare la sua attività utilizzando i radioisotopi.
  6. Test oftalmologici e oftalmoscopia per la visita oculistica.

Tali segni di ipertiroidismo, come un cambiamento caratteristico dell'apparenza e un numero di lamentele, danno luogo a un esame approfondito del paziente.

Trattamento dell'ipertiroidismo

Nelle donne, il trattamento dell'ipertiroidismo comporta in primo luogo una riduzione dell'efficienza della ghiandola tiroidea al ritmo richiesto. In questo caso, farmaci usati, che tendono a bloccare la produzione di ormoni tiroidei. In alcuni casi, viene eseguita anche la chirurgia, durante la quale i chirurghi rimuovono una delle parti dell'organo.

Il dosaggio e il corso dei segni del farmaco individualmente.

  1. Beta-bloccanti - Betaxololo, Anaparina, Bisoprololo, Nibivololo, Atenololo, Talinololo, Metoprololo, Egilok, Egis, Corvitolo e altri.Gli stessi farmaci non influenzano sullo sviluppo dell'ipertiroidismo, il loro scopo è dovuto all'azione di allentare i sintomi - ridurre i segni di tachicardia e manifestazioni dolorose nel cuore, normalizzare delicatamente la pressione e le condizioni aritmiche.
  2. Con un leggero aumento della ghiandola tiroidea, vengono prescritti agenti che sopprimono la sintesi ormonale: Tyrozol, Tiamazolo, Metizol, Mercazolil, Carbimazole o Proptiouracil. È una overdose di questi farmaci può portare all'effetto opposto.
  3. Assorbimento di sedativi è assolutamente necessario - Valoserdin, Persen o Novo-Passit. Questo aiuterà a normalizzare il sonno, alleviare il nervosismo e prevenire i crolli psicologici.
  4. Il farmaco "Endonorm" viene assegnato per mantenere le funzioni della ghiandola nel periodo iniziale della malattia.
  5. Quando l'esaurimento, accompagnato da sintomi di intossicazione e diarrea, gli steroidi anabolizzanti possono essere raccomandati - Methandriol o Methandienone.
  6. Nella genesi autoimmune (in caso di oftalmopatia e sindrome da insufficienza surrenalica) dell'ipertiroidismo vengono prescritti farmaci glucocorticoidi - "Prednisolone" o "Desametasone".

Nel trattamento dell'ipertiroidismo nelle donne, viene preso in considerazione un fattore che è più labili rispetto al sistema nervoso maschile. Inoltre, farmaci di azione ipnotica, axiolytics, riducendo l'emotività e tranquillanti - sono prescritti farmaci lenitivi.

Iodio radioattivo

Il trattamento con iodio radioattivo (radioiodio terapia) è che al paziente viene prescritto di assumere iodio radioattivo in una soluzione o capsula acquosa. Dopo che la sostanza entra nelle cellule della ghiandola tiroidea, viene raccolta lì e inizia ad agire, porta alla loro distruzione. Di conseguenza, la ghiandola tiroidea diventa più piccola, la composizione e la secrezione di ormoni nel sangue diminuiscono.

La terapia con radioiodio viene effettuata insieme a cure mediche. Il recupero finale non si verifica nei pazienti, rimane ipertiroidismo, ma non molto pronunciato, quindi è necessario un secondo ciclo di trattamento. Nella maggior parte dei casi, dopo terapia con radioiodio, si osserva ipotiroidismo per un mese o per anni, quindi viene eseguita una terapia in cui il paziente assume gli ormoni tiroidei per il resto della sua vita.

operazione

Al fine di prendere una decisione sulla chirurgia, al paziente vengono offerti diversi tipi di trattamento, ed è anche necessario decidere il volume e il tipo di intervento chirurgico se è necessario un intervento.

La necessità di un intervento chirurgico non è mostrata a tutti i pazienti e consiste nella rimozione parziale della ghiandola tiroidea. L'operazione è necessaria per i pazienti nei quali un singolo nodo o una porzione eccessiva della ghiandola tiroidea ha una secrezione aumentata. Dopo l'intervento, la parte restante della ghiandola tiroide funzionerà normalmente.

A differenza degli Stati Uniti, in Russia, il trattamento chirurgico dell'ipertiroidismo è ampiamente utilizzato. Le operazioni vengono mostrati, in particolare, a causa di sospetto di pazienti affetti da cancro con nodulare o diffusa gozzo tossico, così come nel caso di gozzo tossico diffuso, prodotti antitiroidei non curare per 4-6 mesi. tumori maligni della tiroide Frequenza dall'incidente di Chernobyl sono aumentati in modo significativo: il tumore è stato rilevato nel 8-10% dei pazienti sottoposti a chirurgia della tiroide.

Rimedi popolari

Il trattamento di erbe di ipertiroidismo è possibile, ma solo in consultazione con il dottore e come mezzi supplementari alla terapia conservatrice principale.

Le erbe medicinali sono mescolate. In casi più lievi di ipertiroidismo 1 cucchiaio miscela viene prodotta in una pentola di smalto 200 grammi di acqua calda (600) e infondere 2 ore e poi filtrato e portato in tre dosi uguali passi 10 minuti prima di un pasto. Per le forme gravi, si consiglia l'infusione di una miscela di 3 cucchiai.

A questo scopo, puoi fare un infuso di erbe:

  • assenzio, o Chernobyl, usato per i disturbi nervosi come sedativo - 2 cucchiai;
  • rizoma del pione dell'evasore, o radice di Marin, calmando il sistema nervoso, riducendo il mal di testa e avendo anche un effetto anti-infiammatorio - 1 cucchiaio;
  • Zyuznik europeo, che ha un'azione antinfiammatoria e un effetto sedativo pronunciato, superiore a motherwort e radice di valeriana - 3 cucchiai;
  • radice di feltro a base di bardana tritata, progettata per ridurre gli effetti dell'intossicazione - 1 cucchiaio;
  • cardo riccio; Ha un lieve effetto sedativo e anti-infiammatorio - 2 cucchiai.

Tuttavia, va sempre ricordato che in presenza di ipertiroidismo, il trattamento con i rimedi popolari è mirato solo a normalizzare (in una certa misura) la funzione del sistema nervoso e migliorare il sonno, ma non a curare la malattia stessa. L'uso di piante medicinali è possibile solo dopo le raccomandazioni dell'endocrinologo!

prevenzione

Per la prevenzione dell'ipertiroidismo dovrebbe essere regolarmente esaminato da un endocrinologo. L'indurimento ha un effetto benefico sul rafforzamento della ghiandola tiroidea. La dieta dovrebbe essere ricca di vitamine e minerali. Il ricevimento dello iodio deve essere ragionevolmente controllato, l'uso di prodotti contenenti iodio deve essere bilanciato.

Moderatamente dovrebbe prendere e prendere il sole, prendere il sole, visitare il solarium. Spesso i miti sull'utilità di certe procedure e prodotti portano a interruzioni nel funzionamento della tiroide, che hanno conseguenze disastrose.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

L'antigene CA 19-9 consente di determinare il processo del tumore nel tratto digestivo, per tracciare le dinamiche del trattamento.

Tutti gli ormoni nel corpo umano sono classificati per composizione chimica in steroidi, peptidi, tiroide, catecolamine. Gli ormoni steroidei derivano dal colesterolo. Questo gruppo di sostanze fisiologicamente attive include ormoni sessuali, glucocorticoidi, mineralcorticoidi.

Ormone della crescita per ragazzeL'ormone della crescita umano, comunemente chiamato somatotropina, è una proteina costituita da 191 aminoacidi. Ogni corpo umano lo produce in un determinato momento della giornata, una parte del cervello - la ghiandola pituitaria - ne è responsabile.