Principale / Ipoplasia

I marcatori tumorali

Un vero flagello della società moderna è considerato un cancro. In termini di mortalità nella maggior parte dei paesi del mondo, il tumore e altri tipi di tumori maligni sono al secondo posto, secondo solo alle patologie del sistema cardiovascolare. Una caratteristica di questo gruppo di malattia è l'insorgenza latente e quasi asintomatica della malattia - il più delle volte, una persona semplicemente non nota un tumore solo durante il periodo in cui può essere eliminato più rapidamente ed efficacemente. Naturalmente, gli sforzi di molti medici specialisti sono volti a scoprire un metodo diagnostico che consente di individuare i cambiamenti oncologici nel corpo nelle fasi iniziali. Uno dei risultati di tale ricerca è stato lo sviluppo dell'analisi per i marcatori tumorali.

Cosa sono i marcatori tumorali

Questi composti sono complessi, solitamente di natura proteica della sostanza. Normalmente vengono secreti dalle cellule in piccole quantità e svolgono varie funzioni nel corpo. Tuttavia, in presenza di un processo maligno, la concentrazione di queste sostanze aumenta drammaticamente - il marcatore tumorale può essere rilasciato sia dalle cellule tumorali stesse che dai tessuti sani che circondano la neoplasia.

Il valore dello studio del livello dei marcatori tumorali è la capacità di individuare il processo patologico molto prima della comparsa delle prime manifestazioni della malattia. Inoltre, tale analisi spesso pone il punto finale in situazioni diagnostiche difficili.

D'altra parte, un aumento del livello dei marcatori tumorali al di sopra delle norme stabilite non sempre indica inequivocabilmente un tumore maligno. Il livello di molti composti indicatori può aumentare nei processi infiammatori, nelle lesioni organiche e nelle interruzioni ormonali. In questo caso, lo specialista medico prende in considerazione non solo l'aumento diretto del livello dei marcatori tumorali, ma anche il grado di questo aumento, i sintomi clinici, il rapporto con i risultati di altri metodi di ricerca e analisi. Sulla base di questo quadro diagnostico, viene determinata la causa dei cambiamenti patologici.

Come eseguire l'analisi per i marcatori tumorali

Questo tipo di ricerca differisce dagli altri - almeno dal fatto che non determinano simultaneamente il livello di tutte le sostanze indicatrici, ma solo quelle indicate dal medico. Di norma, all'interno di uno studio, viene determinato il livello di un marker tumorale, a volte due o tre. La ragione di ciò è la concentrazione estremamente bassa di questi composti e la complessità della determinazione biochimica associata a questo fatto - l'analisi, per esempio, del sangue per tutti i marcatori tumorali può richiedere molto tempo e sforzi, non a causa di necessità diagnostiche.

Molto spesso, il livello delle sostanze indicatrici è determinato nel sangue, ma alcune di esse possono essere trovate in altri fluidi biologici - ad esempio, l'alfa-fetoproteina può essere trovata nella bile, l'UBC è determinato nelle urine. Il prelievo di sangue o il prelievo di un campione di un altro fluido biologico viene eseguito secondo le stesse regole che si applicano ad altri metodi di ricerca.

Nonostante tutti i vantaggi della diagnosi precoce, solo un test positivo per i marcatori tumorali non può essere considerato un motivo per fare una diagnosi terribile. Tuttavia, l'imperfezione dell'attrezzatura esatta, che è ancora in grado di produrre una quantità significativa di risultati falsi positivi (circa l'1-2% dei risultati di tale studio può essere considerata inaffidabile), colpisce. Pertanto, questa analisi, sebbene abbia la sensibilità più alta, viene utilizzata come metodo diagnostico ausiliario.

Decodifica e interpretazione dello studio dei marcatori tumorali

Dopo aver determinato il livello della sostanza indicatore desiderata, il medico confronta i risultati con il contenuto normale di questo marcatore tumorale e li aggiunge al quadro diagnostico generale. Questo, infatti, è la decodifica dell'analisi per i marcatori tumorali.

Non sempre l'eccesso indicato nella tabella delle norme indica la presenza di una neoplasia maligna. Inoltre, una chiara indicazione del processo tumorale nella maggior parte dei casi è considerata un aumento di cinque volte o più della concentrazione del marcatore tumorale. Incrementi meno significativi non hanno valore diagnostico o indicano patologie di altra origine, non tumorale.

Caratteristiche dei principali marcatori tumorali

L'alfa-fetoproteina è una proteina che normalmente si trova normalmente sulla superficie delle cellule fetali e su alcuni tipi di cellule poli (staminali) di un adulto. Il suo aumento insignificante è osservato nelle donne in gravidanza, con cirrosi epatica, epatite. Superare ripetutamente il limite superiore della norma - cifre superiori a 400 UI / ml - sono di importanza diagnostica, indicando un processo maligno primario nel fegato (carcinoma epatocellulare).

Beta-2-Microglobulina - si trova in quasi tutte le cellule del corpo, partecipa al controllo del sistema immunitario, viene escreto in quantità insignificanti con l'urina. Un leggero aumento è un sintomo di compromissione della funzionalità renale, con infiammazione, nel caso di numeri diagnosticamente significativi indica linfomi, mielomi e altri tumori di origine linfocitica.

Antigene prostatico specifico - è un enzima della ghiandola prostatica che controlla la viscosità dello sperma. Consiste di due frazioni - PSA libero e legato, sia la determinazione del livello globale di questo marker tumorale sia il rapporto tra le sue frazioni l'un l'altro hanno valore diagnostico. Quando il valore delle figure è superiore a 6-8 ng / ml, un uomo di oltre quarant'anni ha una violazione della ghiandola prostatica (ipertrofia o cancro). Se la frazione libera dell'antigene specifico della prostata è inferiore al 15% sullo sfondo di un aumento generale, questo indica un processo maligno.

Il cancro e l'antigene embrionale - normalmente secreto solo dalle cellule dell'apparato digerente, negli adulti il ​​suo livello è spesso zero. Se viene rilevato questo marcatore tumorale, è possibile sospettare tumori del tratto digestivo (stomaco, intestino tenue e crasso), nonché i polmoni, il torace, le ovaie e la prostata. Un leggero aumento si verifica nei fumatori affetti da tubercolosi e malattie autoimmuni.

La gonadotropina corionica umana è un ormone che viene solitamente secreto dal corpo di una donna incinta, necessario per il normale corso della gravidanza. La sua presenza nelle donne non gravide, e ancor più negli uomini, parla in modo quasi ambiguo del cancro: i tumori ovarici nelle donne e i testicoli negli uomini.

L'enolasi neurospecifica è un enzima presente in alcuni tipi di cellule nervose, così come nelle cellule del sistema APUD (un sistema di cellule disseminate nel corpo che secernono vari ormoni). Pertanto, l'aumento del livello di questo marcatore tumorale nel sangue indica la rinascita di questi tessuti. Inoltre, l'NSE aumenta con il melanoma e alcuni tipi di cancro ai polmoni.

Antigene Cancer - 125 è un marcatore tumorale specifico del sistema riproduttivo femminile - il suo livello aumenta notevolmente in caso di cancro delle ovaie, dello strato interno dell'utero, delle ghiandole mammarie, di alcune forme di tumori pancreatici. Caratterizzato da fluttuazioni fisiologiche nel livello di questo antigene durante la gravidanza e nel processo del ciclo mestruale.

L'antigene del cancro - 15-3 - chiamato anche glicoproteina simile alla mucina, è un marker specifico del cancro al seno. Viene spesso usato per diagnosticare questa patologia e per controllare lo sviluppo delle recidive.

Cancer Antigen - 19-9 è un marker tumorale specifico del tratto digestivo - il suo livello aumenta drammaticamente con i tumori dello stomaco, del fegato, dell'intestino, della cistifellea, del pancreas.

Antigene tumorale - 242 - è simile nella struttura a CA-19-9, ma più selettivo - indica solo i tumori del pancreas e del retto.

Il cancro della vescica urinaria è un marker specifico per il cancro della vescica. A differenza di molte altre sostanze indicatore è determinato nelle urine, non nel sangue. Un segno inequivocabile di cancro è considerato un aumento del livello UBC di oltre 150 volte il valore normale.

In alcuni casi, con tumori di vari organi, aumenta il livello di non un marcatore tumorale, ma diversi in una volta. Ciò consente di eseguire analisi più selettive per una diagnosi accurata di un particolare organo:

  • Se si sospetta un cancro ai testicoli, vengono esaminati i livelli di alfa-fetoproteina e gonadotropina corionica umana;
  • CA-19-9 e CA-242 aumentano simultaneamente nei tumori pancreatici;
  • Nella diagnosi differenziale del carcinoma gastrico viene eseguita un'analisi combinata del livello dei marcatori CA-242 e CEA.

Indubbiamente, una neoplasia maligna è una malattia estremamente grave e un vero test per una persona e la sua famiglia. Pertanto, una diagnosi precoce con l'analisi dei marcatori tumorali può salvargli la vita. D'altra parte, è impossibile fare affidamento solo sui risultati: questo studio è molto delicato e delicato, è facile commettere un errore. Pertanto, la definizione di qualsiasi marker tumorale deve essere combinata con altri metodi di diagnosi clinica.

Oncomarkers: la norma, non possiamo avere paura del cancro?

Gli oncomarker sono un metodo di diagnostica moderna, che viene utilizzato nella diagnosi del cancro.

Ci sono un certo numero di proteine ​​specifiche del cancro, antigeni e sostanze (per esempio, un marcatore tumorale AFP) che possono essere associate a tumori maligni. In questo caso, ci può essere una situazione in cui i marcatori tumorali sono nell'intervallo di valori è normale, ma la malattia verrà rilevata come risultato.

In altre parole, nelle prime fasi del cancro, solo alcuni degli indicatori specifici del cancro possono avere valori elevati, e un certo numero di altri motivi spesso portano al loro aumento.

Cosa cercare quando si eseguono test del cancro

I marcatori tumorali per la diagnosi sono usati solo in combinazione con altri dati clinici e per la maggior parte per lo screening preliminare della malattia o per il monitoraggio del trattamento.

Un aumento del tasso può essere causato da una certa condizione fisiologica. Ciò che, ad esempio, è caratteristico delle proteine ​​specifiche della lesione maligna delle ovaie e della ghiandola mammaria, che aumentano durante il periodo di giorni critici.

Durante la preparazione per l'analisi dei marcatori tumorali, è molto importante osservare tutte le raccomandazioni necessarie pubblicate sui siti Web dei laboratori che offrono i servizi. Seguendo le raccomandazioni contribuirà ad ottenere un risultato affidabile.

Se vuoi sapere in dettaglio le informazioni professionali sull'argomento "consumatori e sostanze specifiche oncologiche - che cos'è?", Guarda la descrizione delle proteine ​​oncologiche in qualsiasi laboratorio internazionale della tua città. Nella sezione prezzi per i test vengono forniti i nomi, le caratteristiche della preparazione per l'analisi e una descrizione medica esatta, che consente di ottenere un'immagine precisa del test assegnato.

Il concetto di un marcatore tumorale e le sue caratteristiche

Gli indicatori della maggior parte dei marcatori tumorali sono utilizzati nella medicina moderna per la diagnosi del cancro.

Nella maggior parte dei casi, rappresentano una specifica struttura proteica, una sostanza o un antigene, il loro alto contenuto nel campione del paziente in esame può indicare la presenza di un processo maligno. Nel frattempo, questo non è sempre il caso.

Ad esempio, un marcatore di cancro-embrionale proteina (CEA), che viene spesso utilizzato negli esami, può aumentare con un cambiamento benigno delle cellule.

Onkormarker sa-125, che viene utilizzato per valutare un tumore ovarico, aumenta durante i giorni critici e per alcune patologie riproduttive. La fosfatasi ossea è spesso utilizzata come metastasi di marker tumorali e questa analisi fa solo un numero limitato di laboratori e un aumento della fosfatasi alcalina può essere causato sia da danni al tratto digestivo che, ad esempio, dalla gravidanza.

Di norma, marcatori tumorali altamente elevati nel sangue umano sono caratteristici di marcati stadi del cancro. Nella prima e nella seconda fase, vengono spesso osservati i dati normativi.

In alcuni casi, i marcatori potrebbero non aumentare, quindi durante l'esame vengono utilizzate diverse proteine ​​e sostanze specifiche per valutare i rischi del cancro, l'analisi del campione del paziente nel campione fornirà un quadro più accurato e una valutazione del rischio.

Marcatori del cancro come indicatori relativi del rischio di cancro

In altre parole, i marcatori on-line sono indicatori relativi per valutare la probabilità di cancro.

La diagnosi finale può essere effettuata dopo TC, risonanza magnetica, biopsia o istologia da un campione di tessuto.

Si noti che una diagnosi accurata della malattia è molto importante al fine di effettuare una corretta pianificazione della procedura chirurgica. Sia i risultati elevati che i risultati normali nella donazione di sangue per i marcatori tumorali non forniranno una risposta accurata sulla presenza di oncologia. In questo caso, le proteine ​​specifiche sono spesso utilizzate per tracciare la dinamica del trattamento antitumorale.

Dove passare i marker tumorali e scoprire i dati sulla norma?

Le percentuali di molti marcatori tumorali dipendono dal metodo e dal sistema di test utilizzati nel laboratorio prescelto. Le informazioni sull'intervallo di valori dei marcatori tumorali saranno contenute nei risultati dell'analisi, che verrà data al paziente in laboratorio. In genere, gli intervalli di valori sono indicati nella colonna adiacente, accanto al risultato del paziente.

Con gli indicatori sovrastimati, il grafico viene ulteriormente evidenziato con un segno speciale.

Se si utilizza il valore di marcatori tumorali selezionati come stime del proprio stato di salute, per precisione, è meglio fare test usando gli stessi metodi e sistemi di test.

I dati di riferimento dei marcatori tumorali possono essere ottenuti in laboratorio direttamente o sul sito ufficiale.

Valori regolatori e elevati dei marcatori tumorali

La nostra revisione presenta i risultati normativi di alcuni marcatori tumorali, nonché i sistemi di test che vengono comunemente utilizzati per la valutazione. Ancora una volta attiriamo l'attenzione sul fatto che gli indicatori sia normativi sia aumentati non ci consentono di trarre conclusioni accurate sulla presenza o l'assenza di cancro.

Marcatori tumorali per determinare il tipo di tumori e cosa è meglio chiarire con esempi. Quali indicatori dovrebbero essere determinati in ogni caso specifico, è necessario chiedere al medico.

Oncomarker del carcinoma ovarico epiteliale HE4 (sistema di test ARCHITECT)

  1. premenopausa: meno di 70 pmol / l, meno del 7,4%;
  2. postmenopausa: meno di 140 pmol / l, meno del 7,4%.

Il marcatore tumorale viene utilizzato per chiarire la natura delle neoplasie nell'utero prima dell'intervento chirurgico.

HE4 viene utilizzato solo per valutare la probabilità, ma non la diagnosi accurata. Inoltre, il livello normale di HE4 può anche essere caratteristico delle donne con cancro dell'epitelio, questo è dovuto al fatto che alcuni tipi di tumori ovarici raramente secernono questa proteina, ma si verifica nei tumori delle cellule germinali e dei tumori del mucoide.

Vi sono anche prove di un aumento di questa proteina in donne non malate, così come in pazienti con altri tipi di tumori (tratto gastrointestinale, seno, endometrio, ecc.).

L'antigene carboidrato CA 72-4: per valutare la probabilità di cancro del tratto gastrointestinale e di altri tumori

Valori regolamentari:

Valori standard: 0,90 - 6,67 unità / ml (uomini e donne non gravide).

Il marcatore tumorale AFP viene utilizzato come valore di test che misura il livello della proteina del siero del latte, prodotta nel periodo embrionale.

Negli adulti e nelle donne non gravide, il valore è costante e significativamente inferiore a quello dei neonati e delle donne in gravidanza.

La crescita di alfafetoproteina può essere osservata nei tumori maligni ed è osservata nel cancro del fegato. Inoltre, il suo aumento può verificarsi in neoplasie benigne.

Antigene fetale del cancro

Attiriamo la vostra attenzione sul fatto che la decodifica può essere effettuata solo da un medico generico qualificato o da un oncologo per determinare una malattia marcatore del tumore.

Un numero di indicatori relativi e assoluti, così come i metodi per la valutazione qualitativa dei tumori, come la TC e la risonanza magnetica, sono usati per fare una diagnosi. Per la valutazione iniziale del rischio di malattia, è possibile utilizzare un normale conteggio ematico generale e avanzato.

Il processo maligno, di regola, contribuisce ad un aumento significativo del fibrinogeno e della VES. Un aumento della fosfatasi alcalina in presenza di un processo tumorale può indicare metastasi, mentre questo indicatore è relativo, poiché la sostanza svolge un ruolo protettivo per gli organi del tratto gastrointestinale e aumenta in un numero di malattie somatiche.

Per una valutazione completa del rischio oncologico vengono utilizzati marcatori tumorali presentati sotto forma di pannelli oncologici. Informazioni sui metodi di valutazione integrata sono disponibili sul sito Web del laboratorio selezionato.

Considera che l'elenco dei test specifici oncologici è molto più ampio. I laboratori separati offrono di inviare analisi in Giappone o in Germania. La Russia ha anche diversi laboratori di alta tecnologia che possono fare una stima accurata della probabilità di una malattia.

La precisione dell'analisi è determinata dal sistema di test utilizzato, fornito dai più grandi produttori medici. Per ottenere un risultato accurato del monitoraggio di un marker tumorale, è necessario un metodo di valutazione corrispondente.

Analisi del sangue per i marcatori tumorali: tutti i tipi per regione, norme, raccomandazioni

Il problema più importante per molti malati di cancro è la diagnosi precoce del cancro. Come mostra la pratica, prima veniva rilevato un tumore maligno, maggiori erano le possibilità di guarigione. Oggi ti diremo in dettaglio cosa mostra l'esame del sangue per i marcatori tumorali? Cosa devi fare per ottenere il risultato più veritiero e chiamare le principali regole della donazione del sangue. Cosa sono i marcatori tumorali?

Cosa sono i marcatori tumorali?

Gli oncomarker sono proteine ​​e altri prodotti dell'attività vitale del tumore, che insorgono come risultato della formazione di tumori e tumori in diverse parti del tessuto. Infatti, i marcatori tumorali sono presenti nel corpo di una persona sana, sebbene il loro livello fluttui sempre in un certo intervallo sano.

Ma qui è necessario sottolineare che è in una persona sana, come accade che il livello di questi marcatori aumenta con altre malattie, o quando esposto a varie sostanze chimiche e droghe.

Pertanto, questa analisi non sempre fornisce un'accuratezza accurata del cancro del paziente e talvolta l'analisi è falsa o falsa positiva. Ma al momento - questo è l'unico metodo che viene utilizzato per diagnosticare i tumori nelle fasi iniziali.

In che modo l'analisi determina dove si trova l'attenzione? Cercheremo di spiegare in modo più chiaro. Come probabilmente saprai, tutti i tumori maligni o benigni possono essere localizzati su quasi tutti i tessuti: pelle, cervello, pancreas, ecc.

Una mutazione di cellule su ciascuno dei tipi di tessuto dà origine al suo stesso tumore. Questo tumore inizia a crescere e rilascia determinati ormoni e marcatori tumorali nel sangue, oltre a prodotti di scarto. Dalla composizione di questi prodotti, i medici di laboratorio e possono capire dove è apparso il cancro.

Il tumore stesso rilascia diverse sostanze:

  1. antigeni
  2. Enzimi, che sono ottenuti come risultato della crescita e dell'attività dei tessuti cancerosi
  3. Proteine ​​plasmatiche e prodotti di degradazione delle cellule tumorali, così come di altre cellule vicine.

La presenza di tutti questi antigeni e indicherà la presenza di un tumore nel corpo.

Cosa mostra l'analisi?

C'è un piccolo svantaggio nel fatto che non tutti i marcatori rilevano il cancro in una fase precoce. E fondamentalmente, questa analisi viene utilizzata per monitorare e tracciare il corso del trattamento per la malattia stessa. Così i medici possono capire se un tumore sta crescendo o no, se c'è o meno metastasi e dopo il trattamento controllano le condizioni dell'intero organismo e vedono che la bestia non torna indietro.

NOTA! Certo, ci sono marcatori precisi in grado di rilevare il cancro anche al 1 ° e 2 ° stadio, ma non ce ne sono così tanti.

specie

Di solito, quando si superano i test, il medico prescrive diversi marker tumorali contemporaneamente. Il fatto è che diversi indicatori di antigeni possono indicare una malattia alla volta, proprio come un singolo marcatore può essere distinto dai tessuti cancerogeni di diversi organi.

  • Il principale è un marcatore tumorale, che è molto sensibile e in grado di rilevare un tumore nelle sue fasi iniziali, ma può appartenere a diversi tessuti.
  • Secondario: un marker con bassa sensibilità, ma una specializzazione più stretta. Di solito, diversi indicatori minori vengono utilizzati insieme ai marcatori principali per risultati più accurati.

I marcatori tumorali oncofetali o le proteine, che sono per lo più nei tessuti dell'embrione, sono principalmente utilizzati. Sono necessari per la normale costruzione degli organi interni e la crescita del bambino nell'utero. In un adulto, queste proteine ​​dovrebbero essere meno.

Esame del sangue per i marcatori tumorali: tipi di marcatori tumorali e interpretazione dei risultati

L'incidenza di neoplasie maligne è uno dei gravi problemi che affliggono l'umanità. Nonostante il costante e progressivo sviluppo della medicina pratica, l'incidenza dei processi tumorali è uno dei principali posti nella struttura complessiva dei problemi medici.

Le cause che portano ad un aumento della crescita del cancro tra le persone sono diverse. In molti modi, la crescita dei tumori provoca la situazione ecologica, il fumo di tabacco, l'assunzione di alcool e droghe, un'enorme quantità di agenti cancerogeni nel cibo e nella vita, una maggiore longevità, uno stile di vita sedentario. Ma l'incidenza di neoplasie maligne sta crescendo anche nei giovani....

Cosa sono i marcatori tumorali

È possibile rilevare il cancro nelle sue fasi iniziali, o sospettare il suo sviluppo, la tendenza a formare un tumore? La medicina è alla ricerca di modi per diagnosticare precocemente. In questa fase, è possibile determinare l'inizio del processo tumorale utilizzando marcatori tumorali - proteine ​​specifiche che possono essere rilevate nel sangue e nelle urine usando metodi di laboratorio nelle fasi precliniche del processo patologico. Queste sostanze diagnostiche sono secrete dalle cellule tumorali.

I marcatori tumorali - sostanze di natura proteica che possono essere trovate nel sangue o nelle urine di persone con predisposizione al cancro. Le cellule tumorali secernono i marcatori nella circolazione sanguigna sin dall'inizio dello sviluppo della neoplasia, che determina la diagnosi della malattia in fase preclinica.

L'entità dei valori dei marcatori tumorali può essere giudicata come la presenza del processo tumorale e l'effetto del trattamento. Inoltre, l'osservazione dinamica dei marcatori tumorali consente di determinare l'inizio della ricorrenza della malattia.

Fai attenzioneOggi i marchi di fabbrica più di duecento sono già noti. Alcuni di loro sono abbastanza specifici, il che significa che la localizzazione del tumore può essere determinata dal valore dell'analisi.

Malattie di natura non oncologica possono anche portare ad un aumento del valore dei marcatori tumorali.

Circa 20 nomi di marcatori tumorali sono di primaria importanza nella pratica.

Cosa è necessario per passare l'analisi per i marcatori tumorali

L'analisi deve nominare un medico.

Il paziente prima della consegna deve seguire alcune regole:

  • il sangue deve essere donato al mattino (non prima di 8-12 ore dopo l'ultimo pasto);
  • tre giorni prima dell'analisi escluderemo definitivamente l'alcol, il fumo e il cibo ricco di grassi. Dovresti anche astenermi dai prodotti in salamoia e affumicati;
  • è importante che il paziente non si sia sottoposto a sovraccarichi fisici il giorno prima;
  • prima di fare un'analisi, non si devono assumere farmaci, ad eccezione di quelli necessari per motivi di salute (dopo aver consultato un medico);
  • Quando si eseguono alcuni test, è necessario escludere il sesso durante il periodo specificato dal medico.

Norma e interpretazione dei risultati dei marcatori tumorali AFP

AFP (alfa fetoproteina, alfa-fetoproteina)

Secondo la sua struttura chimica, questo marker tumorale è una glicoproteina ed è analogo all'albumina.

norma: fino a 10 ng / ml (8 IU / ml), il contenuto superiore a 10 IU / ml è un indicatore di patologia.

Per tradurre le unità del risultato dell'analisi è possibile utilizzare le formule

ng / ml = IU / ml x 1,21 o IU / ml = ng / ml x 0,83

Se questo indicatore è pericoloso, dovrebbe essere sospettato:

  • tumore epatico (carcinoma epatocellulare);
  • danno metastatico del tessuto epatico nella lesione primaria delle ghiandole mammarie;
  • cancro dei bronchi e dei polmoni, del tratto gastrointestinale (tumore del retto e del colon sigmoideo);
  • processi tumorali nelle ovaie nelle donne e nei testicoli negli uomini.

Altre malattie che possono aumentare il livello di AFP:

  • processi cirrotici del fegato;
  • infiammazione del fegato (epatite), sia in forma acuta che in forma cronica;
  • patologie associate a insufficienza renale cronica;
  • durante la gravidanza con lo sviluppo di difetti fetali.

Posizione di AFP:

  • plasma sanguigno;
  • bile;
  • fluido pleurico;
  • liquido amniotico;
  • fluido ascitico (situato nella cavità addominale).

CEA (antigene cancro-fetale CEA, antigene CD66E): norma e interpretazione dei risultati

REY è un marker non specifico. È prodotto dalle cellule in via di sviluppo del tratto digestivo del feto. Negli adulti, è determinato in quantità minime.

norma: fino a 5 ng / ml (secondo alcuni dati - fino a 6,3 ng / ml).

Nota: un leggero aumento del CEA è osservato nei fumatori.

Se il livello di CEA è superiore a 20 ng / ml, dovrebbe essere sospettato nel paziente:

  • tumore maligno del tratto gastrointestinale (stomaco, intestino crasso, retto);
  • processo maligno del seno;
  • neoplasie della prostata, sistema riproduttivo di uomini e donne, ghiandola tiroidea;
  • processi metastatici nelle formazioni epatiche e ossee.

Se il livello di CEA è fino a 10 ng / ml, allora c'è una probabilità che il paziente abbia:

  • processi patologici nel fegato (infiammazione, cirrosi);
  • polipi intestinali, malattia di Crohn;
  • malattie del pancreas;
  • processo tubercolare, polmonite (polmonite), fibrosi cistica;
  • processo metastatico postoperatorio.

CA 125: norma e interpretazione dei risultati

Antigene carboidrato 125, marcatore tumorale del carcinoma ovarico.

norma: 4,0-8,8 × 109 / l (0-30 UI / ml).

Con un aumento dell'indice superiore a 35 U / ml, il carcinoma ovarico è rilevato nel 90% dei casi.

Livelli elevati di CA 125, più di 30 UI / ml possono indicare malattie maligne:

  • organi genitali femminili (ovaie - nella maggior parte dei casi, meno spesso cancro dell'endometrio (strato interno dell'utero), tube di Falloppio;
  • sistema respiratorio (meno specifico);
  • organi del tratto gastrointestinale e del pancreas.

In casi più rari, CA 125 si trova in processi non oncologici:

  • endometriosi - eccessiva crescita dello strato interno dell'utero;
  • ademiose - germinazione dello strato interno dell'utero nel tessuto muscolare;
  • durante le mestruazioni e durante la gravidanza;
  • infiammazione degli organi genitali femminili;
  • malattie infiammatorie del fegato.

Oncomarker CA 15-3

La glicoproteina simile alla mucina (antigene carboidratico 15-3) si riferisce ai marcatori tumorali dei processi neoplastici (tumorali) che si verificano nella ghiandola mammaria.

norma: 9.2-38 U / l, in alcuni laboratori - 0-22 U / ml

Fai attenzione: nell'80% dei casi di cancro al seno nelle donne, che ha dato metastasi, questo marcatore tumorale è aumentato.

Il contenuto di CA 15-3 è informativo per il monitoraggio del trattamento in corso.

Utilizzato per diagnosticare:

  • carcinomi al seno;
  • bronhokartsinomy;
  • cancro del tratto gastrointestinale e del sistema biliare;
  • negli stadi avanzati del cancro degli organi genitali femminili.

Anche l'indicatore CA 15-3 può salire con:

  • neoplasie benigne e malattie infiammatorie delle ghiandole mammarie;
  • processi epatici cirrotici;
  • come "surge" fisiologico nella seconda metà della gravidanza;
  • alcuni processi autoimmuni.

Oncomarker CA 19-9

Il marker tumorale è un antigene carboidratico 19-9 (CA 19-9), con il quale viene effettuata una diagnosi precoce di neoplasie gastrointestinali.

L'analisi più informativa per i tumori pancreatici. La specificità in questo caso è alta e ammonta all'82%. Per i problemi di tumore del sistema biliare e del fegato è specifico nel 72% dei casi.

Una concentrazione di 40 UI / ml e oltre è considerata pericolosa.

Onkomarker CA 19-9 consente di determinare:

  • processi maligni del tubo digerente (cancro dello stomaco, intestino);
  • cancro del fegato, della cistifellea e dei dotti biliari;
  • cancro degli organi genitali femminili e delle ghiandole mammarie;
  • cancro alla vescica

Tra i processi di natura non tumorale, CA 19-9 aumenta nel caso di:

  • cambiamenti infiammatori e processi cirrotici nelle malattie del fegato;
  • malattie delle vie biliari e della colecisti (colecistite, colangite, calcoli biliari);
  • fibrosi cistica (affezione delle ghiandole della secrezione esterna e problemi respiratori).

Oncomarker CA 72-4

L'antigene carboidratico 72-4 è il più informativo nel determinare il cancro gastrico. In pochi casi, conferma l'affidabilità dello sviluppo di processi tumorali nei polmoni e nelle ovaie.

norma: fino a 6,9 U / ml

Un aumento dei valori sopra la norma è tipico per:

  • processi maligni del tratto digestivo (in particolare lo stomaco);
  • cancro delle ovaie, utero, ghiandole mammarie;
  • cancro al pancreas.

I valori elevati sono anche determinati da:

  • processi ginecologici infiammatori;
  • cisti e cambiamenti fibrotici delle ovaie;
  • cambiamenti infiammatori e cirrotici nel fegato;
  • processi autoimmuni nel corpo.

Oncomarker Cyfra 21-1

Frammento Cytokeratin Oncomarker 19 (Cyfra 21-1) - il più specifico nella diagnosi dei processi maligni della vescica e uno dei tipi di tumore polmonare (non a piccole cellule).

Fai attenzione: di solito è prescritto contemporaneamente con REA.

norma: fino a 3,3 ng / l

Il valore di Cyfra 21-1 aumenta con:

  • neoplasma maligno della vescica;
  • cancro del sistema broncopolmonare;
  • tumori maligni del mediastino.

L'aumento del valore del marcatore tumorale Cyfra 21-1 può essere osservato nei processi infiammatori cronici del fegato, dei reni e anche nei cambiamenti fibrotici nel tessuto polmonare.

Antigene prostatico specifico (PSA): norma e deviazioni da esso

Proteina secreta dal tessuto prostatico. Utilizzato per determinare gli adenomi e il cancro alla prostata, anche per controllare il trattamento.

Si osserva un aumento dei valori di PSA quando:

  • processi maligni della prostata;
  • prostatite infettiva;
  • adenoma prostatico;

È importante: dopo 50 anni, tutti gli uomini sono invitati a fare un test del PSA una volta all'anno.

Nel sangue è determinato da:

  • Relativo al PSA (con proteine ​​del sangue);
  • PSA libero (non associato alle proteine ​​del sangue).

Inoltre tiene conto del contenuto totale di PSA libero e vincolato - totale di PSA.

Con un processo maligno, il PSA libero è inferiore a quello benigno.

SA 242: la norma e le deviazioni da esso

Più specifico del marcatore tumorale del carcinoma pancreatico CA 19-9.

norma: fino a 30 IU / ml.

Diagnostica completa

La definizione dei marcatori tumorali può essere assegnata come un'unica analisi e complessi, consentendo di ottenere dati più affidabili.

Allo stesso tempo, i marcatori tumorali possono essere utilizzati per il cancro dello stomaco, del fegato, della mammella, della vescica e di altri organi.

I complessi sono presentati nella tabella.

Per ulteriori informazioni sui marcatori tumorali e sulle possibilità di diagnosticare il cancro nelle fasi iniziali, con il loro aiuto, riceverai una recensione video:

Lotin Alexander, revisore medico

42.358 visualizzazioni totali, 1 visualizzazioni oggi

Ormoni e marcatori tumorali: decodifica i risultati dell'analisi

Un marker tumorale è una struttura proteica con un componente di carboidrati o lipidi. Tali componenti sono presenti nei tessuti di tumori o siero e agiscono come indicatori di crescita maligna. Gli studi sui marcatori tumorali consentono l'accesso a informazioni che suggeriscono la presenza di un tumore maligno e prendono una decisione per un esame ottimale e coerente del paziente.

Tipi di indicatori

Tutti i tumori maligni creano un diverso tipo di marcatori tumorali. In alcuni casi, diversi indicatori sono assegnati a un singolo tumore. Gli indicatori possono essere sostanze diverse:

Il numero di diversi indicatori aumenta non solo nel caso del cancro, ma anche dopo il processo infiammatorio, lesioni a qualsiasi organo o insufficienza ormonale.

Oltre ad aumentare direttamente la concentrazione dei composti indicatori, il medico tiene conto del grado di aumento, dell'indicatore clinico, dei test e dei risultati ottenuti utilizzando un diverso metodo di ricerca. Questa procedura diagnostica diventa la base per determinare le cause del cambiamento patologico.

Processo di ricerca sugli indicatori tumorali

Per il campionamento del sangue o il campione di altre strutture, si applicano le stesse regole dei principali metodi di ricerca. Lo studio dei marcatori tumorali può rilevare e determinare le specifiche del trattamento delle patologie:

  • gonfiore negli organi respiratori;
  • gonfiore delle ghiandole mammarie;
  • educazione nelle ghiandole mammarie;
  • neoplasma nello stomaco;
  • gonfiore alle ovaie;
  • tumore collorectal;
  • una neoplasia nel pancreas.

Pertanto, la diagnosi precoce ha il vantaggio, tuttavia, a causa dell'imprecisione delle apparecchiature moderne, vi sono risultati inaffidabili dell'1-2%. Di conseguenza, tali analisi con alta sensibilità vengono utilizzate come metodo diagnostico ausiliario.

I marcatori tumorali nel corpo sono in quantità molto piccole. L'ormone si verifica in quasi tutti i processi indesiderati per il corpo. Il valore della norma ormonale non è permanente e dipende dal sesso e dagli indicatori di età di una persona. Particolare attenzione viene data all'analisi del sangue nelle donne. Lo studio è condotto in determinati giorni e periodi, che è prescritto dal medico curante.

Avendo determinato il livello degli indicatori e degli ormoni richiesti, i medici confrontano il risultato ottenuto con la loro quantità ottimale nel corpo e contribuiscono al quadro generale della diagnosi. Un processo di calcolo così complicato è chiamato decodifica di un esame del sangue per ormoni e marcatori tumorali.

Acquirenti e loro caratteristiche

Alfa-fetoproteina: il legame si trova sulla superficie delle cellule della frutta e in alcuni tipi di tessuto staminale adulto. Un leggero aumento è stato riscontrato durante la gravidanza, la cirrosi epatica e l'epatite. Livelli in eccesso più volte (più di 400 UI / ml), indicano lo sviluppo di una neoplasia maligna nel fegato.

Beta-2-Microglobulina - è pratica in qualsiasi tessuto, partecipa alla regolazione dei processi immunitari, in piccole quantità è nelle urine. Un leggero eccesso delle norme indica un malfunzionamento dei reni, un processo infiammatorio. Aumentare la concentrazione si verifica con la malattia linfocitaria.

Etere prostatico specifico dell'antigene prostatico. Consiste di due frazioni: PSA libero e rilegato. Durante l'analisi viene anche confrontata la differenza tra le frazioni. Un livello superiore a 6-8 ng / ml indica una violazione prematura della ghiandola gonadica (uomini di 40 anni). Il volume della frazione libera inferiore al 15% della massa totale può segnalare lo sviluppo di un tumore maligno.

Il cancro e l'antigene embrionale sono secreti nelle cellule dell'apparato digerente. In un organismo adulto, si trova spesso un valore pari a zero e la concentrazione normale è solo nei neonati. La rilevazione di tali indicatori dà sospetto allo sviluppo di tumori dell'apparato digerente, ghiandole mammarie, ovaie o prostata. Nei fumatori, persone affette da tubercolosi o con patologia autoimmune, nella maggior parte dei casi, gli indicatori sono aumentati.

HCG - prodotto durante la gravidanza, è necessario per lo sviluppo ottimale del feto. La scoperta di una donna o di una donna non gravida ha una designazione unica per la malattia oncologica (i testicoli degli uomini e le ovaie delle donne sono esposti).

Enolasi neurospecifica - si trova in alcuni tipi di tessuto nervoso e connessioni del sistema APUD. Alzare il livello si verifica quando un cambiamento nelle cellule di questi tessuti. Alte concentrazioni possono indicare la presenza di melanoma e cancro degli organi respiratori.

Segnali importanti

L'antigene del cancro - 125 - è prodotto negli organi riproduttivi del corpo femminile. L'aumento del livello in breve tempo indica il tessuto maligno nelle ovaie, nei tessuti interni dell'utero, nelle ghiandole mammarie e in alcuni tipi nel pancreas. Durante la gravidanza e durante le mestruazioni, la concentrazione oscilla. Antigene del cancro di diversi tipi:

  • 15-3 è un indicatore speciale di formazione negativa della ghiandola mammaria;
  • 19-9 - indicatore di neoplasie nel sistema digestivo, tessuto epatico, cistifellea.
  • 242 è simile nella composizione a CA-19-9, ma indica l'aspetto della formazione solo nel tessuto del pancreas e del retto.

Il cancro alla vescica urinaria è un indicatore del cancro alla vescica. Non si trova nel sangue, come molti marcatori tumorali, ma nelle urine. In caso di superamento del livello di oltre 150 volte il tasso normale, è un indicatore accurato di un tumore maligno.

A volte, con il gonfiore di altri organi, aumenta la concentrazione di diversi indicatori. Per una diagnosi più accurata, condurre una ricerca più selettiva. Sospettando un tumore testicolare, stanno facendo un test per la fetoproteina e l'hCG.

CA-19-9 e CA-242 - esiste un eccesso articolare della concentrazione ottimale nelle patologie maligne del pancreas. Diagnostica della malattia gastrica, combinare i risultati delle analisi del livello dell'indicatore CA-242.

I marcatori tumorali

I consumatori di riferimento sono sostanze specifiche, prodotti di scarto di un tumore o sostanze prodotte da tessuti normali in risposta all'invasione di cellule tumorali che si trovano nel sangue e / o nelle urine dei pazienti oncologici.

Oncomarkers: cos'è e qual è il loro ruolo nella medicina moderna?

I marcatori tumorali sono proteine ​​specifiche o derivati ​​prodotti dalle cellule oncologiche durante la loro crescita e sviluppo nel corpo. Il processo del tumore contribuisce allo sviluppo di un tipo speciale di sostanze che, per la natura delle funzioni che svolgono, sono fondamentalmente diverse dalle sostanze prodotte da un organismo normale. Inoltre, possono essere prodotti in quantità tali da superare significativamente la norma. Durante la produzione di test per il processo oncologico, sono queste sostanze che vengono identificate. Se l'oncologia si sviluppa nel corpo, il numero di marcatori tumorali aumenta significativamente, a causa di questa circostanza, queste sostanze dimostrano la natura oncologica della malattia. A seconda della natura del tumore, anche i marcatori tumorali differiscono.

Se durante la produzione di esami del sangue aumenta il numero di marcatori tumorali, allora vale la pena considerare se esiste un'oncologia nel corpo. Questo è un tipo di metodo espresso, che sostituisce molte analisi e consente di determinare con estrema precisione quale organo ha fallito al momento. Ciò è particolarmente importante per la diagnosi della natura maligna del tumore, che è caratterizzata da una rapida crescita e metastasi. Ci sono anche armi con oncologi e precursori specifici, che vengono usati come diagnostica affidabile. Sono usati nel cancro della laringe, dello stomaco, del seno, ecc.

Cronologia di rilevamento

La data di nascita dei marcatori tumorali è considerata del 1845, fu allora che venne scoperta una proteina specifica, che si chiamava Ben Jones. Fu scoperto per la prima volta durante l'analisi delle urine, e lo stesso dottore Ben-Jones in quel periodo era un giovane e promettente specialista e lavorava a Londra al St. George's Hospital. Fu durante questo periodo che la biochimica e con essa l'immunologia si svilupparono ad una velocità tremenda, che permise in seguito di stabilire ancora più proteine, che in seguito divennero marker tumorali. Nella sanità pubblica pratica non vengono usate più di due dozzine di marcatori tumorali.

In Russia, un modello per il rilevamento dei marcatori tumorali era il cancro del fegato. Studiando la composizione proteica delle cellule tumorali, gli scienziati hanno pensato che avrebbero rilevato gli antigeni proteici del virus, che presumibilmente causavano la malattia. Sono rimasti sorpresi quando hanno scoperto che il marcatore per il cancro del fegato non è altro che AFP alfa-fetoproteina, che normalmente viene prodotta dai tessuti della placenta durante la gravidanza. Dopo anni è diventato chiaro che la quantità di questa proteina era anche aumentata nel cancro ovarico. Questo marcatore è stato utilizzato per la diagnosi del cancro del fegato ed è stato ampiamente introdotto nella pratica medica.

Quindi a cosa servono i marker tumorali?

Gli oncomarker sono enzimi, proteine, ormoni o antigeni che sono secreti solo da cellule tumorali specifiche e non sono simili tra loro. Alcuni tumori possono produrre diversi marcatori tumorali e alcuni solo uno. Quindi, un marcatore come CA19-9 dice che il processo oncologico ha colpito il pancreas e lo stomaco. E i test per i marcatori tumorali consentono di monitorare attentamente il tumore, valutare le dinamiche del trattamento sia conservativo e chirurgico, i loro risultati e prospettive future.

I marcatori tumorali sono determinati nel sangue o nelle urine. Arrivano a causa della crescita e dello sviluppo delle cellule tumorali e talvolta in determinate condizioni fisiologiche (ad esempio durante la gravidanza). Esistono due tipi di marcatori, il primo ha un'elevata specificità e caratterizza ciascun caso specifico e il secondo può essere associato a un numero di tumori. Il rilevamento dei marcatori tumorali è in grado di identificare un gruppo ad alto rischio in oncologia. È anche possibile identificare l'obiettivo principale prima dell'inizio dell'indagine primaria. È anche possibile prevedere l'eventuale ricorrenza della malattia o valutare l'efficacia dell'operazione.

Marcatori tumorali più frequentemente identificati

Ci sono marcatori di cancro che vengono utilizzati per diagnosticare il più delle volte. Questi includono AFP alfa-fetoproteina, che è approssimativamente elevata nei 2/3 dei pazienti con cancro del fegato, nel 5% può essere aumentata in oncologia dei testicoli e delle ovaie.

Viene anche rilevata la beta-2-microglobulina, che aumenta con lo sviluppo del mieloma e alcuni tipi di linfomi (tumori ematopoietici). Per la sua quantità, il risultato della malattia è previsto, a un livello superiore a 3 ng / ml, non è del tutto favorevole. Il marcatore CA 15-3, CA 27.29 indica lo sviluppo dell'oncologia mammaria. Con la progressione della malattia, la sua quantità aumenta, è determinata e con alcune altre malattie.

Il marker standard per il carcinoma ovarico è CA 125, che supera i 30 ng / ml. Ma può anche essere presente in donne sane, così come in presenza di endometriosi, con versamento nella cavità pleurica o addominale, con carcinoma polmonare o con tumore precedentemente trasferito.

Cancro - L'antigene embrionale indica lo sviluppo del cancro del colon-retto, ma caratterizza anche il cancro del polmone o delle ghiandole mammarie, della tiroide, del fegato, della vescica, della cervice o del pancreas. E ciò che è più sorprendente, può verificarsi nei fumatori sani. Questo marker non è specifico, ma l'antigene del polipeptide tissutale è caratteristico solo per il cancro del polmone.

Metodo di determinazione

Un tumore, sia esso maligno o, al contrario, benigno, produce proteine ​​speciali nel corpo. Possono essere rilevati solo esaminando i fluidi corporei, e quindi l'alfa-fetoproteina AFP rende possibile sospettare il cancro del fegato, dei testicoli o delle ovaie (tumori embrionali), così come il cancro al polmone o alla mammella. Ma può essere aumentato in caso di patologia del fegato (cirrosi, epatite) o rene, e in gravidanza la sua maggiore quantità può causare difetti fetali. Per lo studio prelevare fluido dalla pleura, dalla vescica fetale, dalla cavità addominale (fluido ascitico) o dal sangue.

Per un antigene prostatico specifico, saranno necessari sangue o siero e il succo di prostata o l'urina viene spesso preso per l'esame. Può anche essere usato durante la ricerca di marcatori tumorali per l'oncologia della vescica o dell'uretra, così come i reni, e anche il sangue è necessario per lo studio.

Spesso, è il sangue e l'urina a causa della sua maggiore accessibilità e sono quelli che consentono di evidenziare i marcatori tumorali, che sono determinati da complessi studi biochimici e reazioni che vengono eseguite in laboratorio. Una norma o deviazione da esso è sempre possibile chiedere al proprio medico.

Consumatori: concetto, tipi, ruolo nella diagnosi, analisi e interpretazione

Nella vita presente, a causa della crescita della patologia oncologica, l'identificazione di un processo maligno allo stadio della sua origine è di grande importanza. Considerando l'alta prevalenza del cancro genitale femminile, ci sono marcatori tumorali per le donne che a volte sono una "goccia di risparmio" che permette loro di afferrare e prevenire la diffusione del cancro nel corpo, cioè, come si dice, "distruggere alla radice".

Cosa sono i marcatori tumorali?

L'obiettivo principale dei marcatori tumorali è la prima rilevazione di una sostanza maligna, quando non è ancora possibile identificarla, a causa delle sue piccole dimensioni e della mancanza di manifestazioni cliniche. Cioè, una persona vive per se stessa e non sa che il "male" ha già avuto origine ed è in grado di distruggere un organismo vivente, se non vengono prese misure urgenti.

Tuttavia, il lettore probabilmente vuole sapere quali sono i marcatori tumorali e quali tipi sono:

  • Ci sono marcatori tumorali per le donne, dal momento che gli organi riproduttivi del corpo femminile sono più suscettibili allo sviluppo di processi maligni, ad esempio CA-125, HE4, prodotto intensivamente dal tessuto tumorale ovarico.
  • Gli uomini a questo riguardo sono meno vulnerabili, ma hanno anche un organo molto delicato - la ghiandola prostatica, quindi spesso devono essere testati per il PSA.
  • Il resto degli antigeni associati al tumore, che non sono particolarmente legati alla sfera sessuale, sono sintetizzati nelle cellule tumorali dello stomaco, dell'intestino, del pancreas e non hanno rapporti sessuali.

Gli oncomarker sono macromolecole (antigeni), contenenti prevalentemente proteine ​​e carboidrati o componenti lipidici. Con lo sviluppo di un processo oncologico (non necessariamente maligno), sono attivamente sintetizzati dalle cellule tumorali nel sito di localizzazione della lesione e la loro concentrazione nel siero del sangue aumenta notevolmente.

In questi casi, il paziente non dovrebbe partecipare alla diagnosi da solo, fare una diagnosi, e ancora di più - per fare una condanna a morte, il tumore potrebbe essere abbastanza benigno. D'altra parte, non si dovrebbe ritardare il tempo e rimandare un esame completo, nella maggior parte dei casi tali malattie non passano.

I pazienti oncologici sono soggetti a screening per determinare il livello di tutti i marcatori tumorali disponibili che possono fornire informazioni sui diversi tipi di tumori localizzati in un particolare luogo. Pertanto, diversi tipi di marcatori tumorali possono partecipare alla diagnosi di un processo o viceversa - un marcatore può informare su diverse posizioni dell'epidemia.

Quali malattie possono essere identificate utilizzando i marcatori tumorali?

Indipendentemente dal tipo di marcatori tumorali, per svolgere le loro funzioni diagnostiche, sono soggetti a determinati requisiti, che devono soddisfare:

principali marker tumorali e collegamento con gli organi

  1. Tra un marcatore tumorale e la crescita del tumore, una relazione selettiva deve essere chiaramente tracciata;
  2. Un esame del sangue per i marcatori tumorali dovrebbe mostrare una forte correlazione tra la concentrazione di diagnosticum e lo stadio del processo tumorale;
  3. Nel siero del paziente, i marker tumorali devono essere determinati prima della comparsa dei segni clinici della presenza di una neoplasia maligna.

Tuttavia, si dovrebbe ancora tenere presente che il fatto che l'aumento della concentrazione diagnostica non è completo e l'evidenza inconfutabile della presenza di cancro, perché il livello dei marcatori tumorali aumenta spesso con tumori di origine completamente non maligna. Nel frattempo, se il test viene utilizzato in parallelo con altri metodi diagnostici, è molto probabile trovare una caratteristica tumorale non diagnosticata di un particolare tessuto o organo, indipendentemente dalla localizzazione del processo patologico, e anche di prevedere il suo comportamento nel corpo del paziente. Per risolvere tali problemi, vengono utilizzati diversi tipi di marcatori tumorali:

  • Impiegato in cerca di problemi nel corpo femminile (marcatori tumorali di tumore al seno, cervice, ovaia);
  • Controllo dello stato della ghiandola prostatica attraverso un antigene prostatico specifico (PSA, PSA) noto agli uomini, la cui concentrazione nel sangue del paziente aumenta piuttosto bruscamente all'inizio dello sviluppo del tumore (la norma è 2,5 ng / ml a 40 anni, 4,0 ng / ml - in 50 ). Il livello di PSA aumenta anche con i processi benigni (iperplasia - BPH) e maggiore è la dimensione della ghiandola, maggiore è il contenuto di PSA;
  • Antigeni associati a malattie tumorali di altra localizzazione, ad esempio, marcatori tumorali del tratto gastrointestinale, o meglio, marcatori tumorali di tumori intestinali, stomaco, ecc.

Oltre alla diagnosi precoce di processi patologici di natura tumorale, i marcatori tumorali risolvono altri problemi:

  1. Eseguire il monitoraggio del decorso della malattia;
  2. Controlla l'efficacia del trattamento (chirurgia, chemioterapia e radioterapia, uso di ormoni);
  3. Prevenzione della diffusione delle metastasi in altri organi, poiché la recidiva e le metastasi del tumore possono essere rilevate molto tempo prima (sei mesi o più) fino all'annuncio della manifestazione clinica.

Marcatori tumorali "femminili"

CA-125

Glicoproteina ad alto peso molecolare prodotta da cellule epiteliali di cancro localizzate nell'ovaio, così come da altre cellule, che hanno avuto origine dal dotto Mullerov.

Nelle donne sane, la concentrazione nel sangue di questo antigene associato al tumore non supera quasi mai i 35 U / ml, ma nei pazienti con OC (in particolare l'adenocarcinoma ovarico sieroso), il suo contenuto aumenta significativamente.

Un esempio del rapporto di CA-125 con diversa natura del processo nelle ovaie:

CA-125 mostra connessioni associative positive con processi benigni degli organi genitali, nonché con tumori di altre localizzazioni: la ghiandola mammaria, i polmoni, il fegato e il tratto gastrointestinale. Un aumento del livello del marcatore tumorale SA-125 è osservato in alcune malattie di origine autoimmune e in gravidanza.

CA-15-3

Altamente specifico, associato al carcinoma della ghiandola mammaria (LMC), un marcatore che, tuttavia, non è solo sulla superficie cellulare nella zona maligna, ma (in quantità molto minori!) È sintetizzato dalle cellule dell'epitelio normale nel seno, polmone, pancreas, ovaie, urinario vescica, intestino crasso.

La glicoproteina, un inibitore delle proteine, è presente nei normali tessuti epiteliali degli organi genitali, del pancreas, del tratto respiratorio superiore.

Il contenuto di HE4 aumenta drammaticamente nei processi tumorali localizzati nell'ovaio e nell'endometrio. La sensibilità di questo marcatore tumorale è molto più alta in relazione allo stadio iniziale del carcinoma ovarico epiteliale rispetto a quello del CA-125 (nel 50% dei casi, O4 HE era elevato, mentre CA-125 non "sentiva" l'aspetto del tumore e rimaneva a un livello normale).

Nel frattempo, l'uso di questi marcatori in combinazione tra loro migliora significativamente le possibilità di diagnosi, compresa la differenza (consente di distinguere i processi benigni dai processi maligni) e di monitorare l'efficacia delle misure terapeutiche.

Marcatore SCC (SCCA - antigene carcinoma a cellule squamose)

È considerato un antigene del carcinoma squamoso di qualsiasi localizzazione (polmoni, orecchio, rinofaringe, esofago, cervice), cioè è una glicoproteina prodotta dal tessuto di qualsiasi squamoso. Per SCC, i compiti fisiologici non sono estranei, ad esempio, prende parte alla differenziazione del normale epitelio squamoso e sono sintetizzati dalle ghiandole salivari.

L'analisi del marcatore tumorale SCC è prescritta principalmente per monitorare il decorso del processo patologico e l'efficacia delle misure terapeutiche di tutti i tumori a cellule squamose, ma poiché il carcinoma preferisce la cervice più di altri organi, il materiale prelevato dalle donne è più spesso esaminato. Inoltre, il marcatore ha un valore prognostico molto importante, poiché il suo contenuto nel campione di prova corrisponde al grado di differenziazione istologica del cancro.

I valori normali di SCC non superano 2,5 ng / ml. Alti livelli di questo marcatore tumorale si possono trovare nel siero del sangue delle donne in gravidanza (dalla fine del primo trimestre), con tumori cutanei benigni, asma e insufficienza renale o epatica.

"Riconoscere" il tumore, indipendentemente dal sesso

Molti marcatori tumorali "femminili" possono riconoscere altri siti di cancro, ma ci sono antigeni associati a tumori che attraggono poco o niente organi genitali, e scelgono un posto per la crescita da qualche parte nell'intestino, nel fegato, nella cistifellea. Fondamentalmente, il sesso del paziente non gioca un ruolo per loro se la patologia non riguarda la sfera riproduttiva, perché le donne hanno una lista di malattie che possono essere indicate da una maggiore concentrazione del marcatore tumorale è molto più ampia, che il lettore stesso può vedere:

AFP (alfa-fetoproteina)

Divenne uno dei primi marcatori che venne chiamato tumore (Tatarinov Yu. S, 1964). Questa glicoproteina allo stato normale è prodotta nel feto durante lo sviluppo fetale, entrando nel sangue di una donna incinta, dà un risultato positivo, il che è abbastanza comprensibile.

La comparsa di alfafetoproteina in altre persone ad una concentrazione superiore a 10 UI / ml può indicare problemi al fegato (epatite, cirrosi, carcinoma epatocellulare, epatoblastosi), il tratto gastrointestinale (colite ulcerosa, tumori gastrointestinali), nonché nella leucemia maligna, cancro seno e polmone. I valori della norma negli uomini e nelle donne sono in qualche modo diversi, l'AFP aumenta significativamente durante la gravidanza, quindi il tasso in tali donne è determinato in base a una tabella speciale.

CEA (CEA, antigene embrionale del cancro)

La sua concentrazione non deve superare 5 ng / ml, ma questa regola non si applica alle donne in gravidanza. Nei pazienti non gravidi, il CEA aumenta con il cancro dell'ovaio, dell'utero e della ghiandola mammaria.

Con un aumento di questo indicatore, si può anche sospettare il cancro dell'intestino crasso, del fegato, del pancreas, tuttavia, va tenuto presente che, come altri marcatori tumorali, il CEA aumenta anche con processi benigni nel tratto gastrointestinale (morbo di Crohn, diverticolo di Meckel, ulcera peptica e ulcera duodenale e stomaco ), così come pancreatite e cirrosi. Nei fumatori, anche il livello di CEA nel siero aumenta notevolmente.

CA-19-9

Un antigene associato a tumori del pancreas, del fegato, della colecisti e delle vie biliari, dello stomaco, dell'intestino crasso (retto e sigmoide), che in una certa misura è considerato un marcatore tumorale del tratto gastrointestinale. Tuttavia, in aggiunta, la concentrazione di CA-19-9 aumenta con il cancro delle metastasi mammarie, delle ovaie, dell'utero e del carcinoma di diversa localizzazione al fegato.

La velocità del marcatore tumorale è fino a 10 U / ml, un aumento del livello fino a 1000 UI / ml e più significa che il processo maligno ha raggiunto il sistema linfatico, ma il tumore può ancora essere rimosso (nel 5% dei pazienti), un aumento della concentrazione oltre 10.000 Unità / ml indica disseminazione ematogena.

Il marcatore tumorale 19-9 non è adatto per gli studi di screening e non trova tumori nelle prime fasi di sviluppo, pertanto viene principalmente utilizzato per monitorare il decorso del trattamento in combinazione con altri antigeni associati al tumore (CA-125, CEA, HE4, AFP). Quando si decifrano i risultati per CA-19-9, si dovrebbe ricordare e tenere in considerazione il fatto della sua rara occorrenza in alcuni gruppi sanguigni (A / B nel sistema di Lewis), quando semplicemente non viene prodotto, indipendentemente dal fatto che il corpo sia sano o malato.

CA-242

Malattie marcatori tumorali del tratto gastrointestinale, rilevate in casi simili a CA-19-9, ma è più sensibile e può essere utilizzato per diagnosticare un processo maligno in una fase precoce del suo sviluppo. Inoltre, si trova spesso in concentrazioni elevate (la norma è fino a 30 IU / ml) per le lesioni benigne dello stomaco e dell'intestino.

CA-72-4

Questa glicoproteina esprime vari carcinomi localizzati nel mammario e nel pancreas, nello stomaco, nel colon, nei polmoni, nelle ovaie e nell'endometrio. Il marcatore è spesso usato in combinazione con CA-125 e CEA per il monitoraggio della terapia del cancro.

Ovviamente, nella diagnosi dei tumori, viene data preferenza ad un antigene che è più sensibile a un tipo specifico di tumore, che è chiamato principale (CA-15-3, PSA, HE4), mentre altri sono di secondaria importanza e sono progettati per aiutare i più importanti nello svolgere i loro compiti (spesso CEA). Inoltre, alcuni antigeni associati al tumore possono rilevare la malattia agli stadi più precoci (HE4, AFP, PSA), mentre altri servono a monitorare l'efficacia della terapia (CA-125, CA-19-9, SCC). Nel frattempo, i marcatori a volte cambiano posizione, cioè il minore diventa il principale in relazione a una particolare patologia, mentre in altri casi il principale risolve il problema minore (CA-125).

Decrittografia delle analisi

Il paziente stesso non vuole interpretare il risultato, anche se nella maggior parte dei casi le persone cercano di farlo. Il medico conosce tutte le sfumature dello studio, diamo solo una breve tabella riassuntiva contenente un elenco di antigeni (non tutti), i limiti superiori della norma e lo scopo principale del marcatore.

Tabella: marcatori tumorali principali, valori di concentrazione consentiti, combinazione:

Affinché i pazienti non si affrettino a fare una diagnosi, riteniamo opportuno ricordare: la concentrazione dei marcatori tumorali è spesso aumentata con processi benigni localizzati in vari organi, durante la gravidanza, e anche in una certa fascia d'età (menopausa, menopausa).

I marcatori tumorali elencati sono lontani da tutti gli antigeni in grado di riconoscere i processi maligni di varie localizzazioni. L'articolo non affronta tali marcatori tumorali come:

  • NSE, NSE (enolasi neurospecifica), che può aumentare in malattie non tumorali, perché è molto sensibile a qualsiasi danno al tessuto nervoso (ischemia, emorragia subaracnoidea, epilessia) e aumenta il cancro ai polmoni, il carcinoma del pancreas e la tiroide. La combinazione con pro-GRP aumenta significativamente il valore diagnostico;
  • Pro-GRP - ha indicazioni come NSE, tuttavia questa analisi è piuttosto rara e il suo costo è quasi 2 volte più alto di NCE (NSE ≈ 1550 rubli, pro-GRP ≈ 3000 rubli);
  • Il marker tumorale S-100 è assegnato per rilevare i tumori neuroendocrini;
  • La beta-2-microglobulina (B-2-MG) è un marker in grado di riconoscere il mieloma multiplo e il linfoma;
  • Altri marcatori tumorali rari, che sono più spesso effettuati in cliniche specializzate, e non ha senso che i comuni centri medici acquistino sistemi di test, poiché raramente vengono prescritti test di questo tipo.

L'analisi dei marcatori tumorali non è più una novità.

Il metodo più benigno, semplice ed economico per rilevare il processo del pretumor e del tumore è l'introduzione nella pratica diagnostica clinica di attività di screening multistadio che ricercano gruppi ad alto rischio in relazione alla patologia del cancro. Anche coloro che hanno già alcuni sintomi "sospetti" che indicano la natura innocente della malattia sono soggetti a tale indagine. Principalmente, questo compito è efficacemente risolto dai metodi di diagnostica clinica di laboratorio, che determinano il valore quantitativo dei marcatori tumorali con l'aiuto di sistemi di test appositamente sviluppati per l'analisi immunofermentale (ELISA).

Condurre un test ELISA richiede un certo tempo, perché prima il paziente deve sottoporsi a un esame del sangue per i marcatori tumorali (sangue da una vena vuota), dopo di che il tecnico di laboratorio lo elabora (centrifugazione, separazione del siero, che verrà utilizzato per la ricerca) e solo allora il medico inizierà il lavoro se Un numero sufficiente di campioni e decifrazione dei risultati. Ciò significa che a un paziente di solito non viene data una reazione, dal momento che il pannello è progettato per circa 40 persone. È vero, nelle cliniche oncologiche o nei laboratori con un carico di lavoro pesante, è possibile ottenere risultati lo stesso giorno.

È possibile fare un'analisi e su una base di emergenza in alcuni centri medici che conducono ricerche urgenti, tuttavia, da questo il prezzo dei marcatori tumorali aumenterà notevolmente. Nel caso estremo, se il paziente non desidera attendere (ci sono pazienti molto impazienti), alcuni marker tumorali vengono rilevati con il metodo espresso (analisi qualitativa). Tuttavia, va notato che è considerato preliminare e, pertanto, non può servire come base per stabilire una diagnosi. Nel frattempo, il suo risultato può essere utilizzato come inizio per ulteriori ricerche. Questo metodo è spesso usato dagli urologi quando esamina gli uomini che hanno problemi con la prostata. Se esiste un laboratorio con strisce reattive speciali per il rilevamento del PSA (antigene prostatico specifico), un tempo relativamente breve (fino a 1 ora) può confermare o dissipare i dubbi del medico.

Quali prove prendere? Tabella - Informatività dei marcatori tumorali per localizzazione:

Quanto costa l'analisi?

Il prezzo di analisi per i marcatori tumorali può variare da 290 rubli per AFP in Bryansk a 600 rubli a San Pietroburgo. Il costo è determinato da criteri quali il livello del laboratorio, il prezzo dei reagenti (sistema di test), lo stato della clinica, l'urgenza (è possibile effettuare HE4 a Mosca per 1 giorno pagando 1300 rubli o donare 800 p in un altro centro regionale, ma attendere una risposta 5- 7 giorni). In una parola, è problematico nominare una somma specifica, tuttavia, daremo alcuni esempi:

  • PSA totale - 360 - 600 rubli;
  • CEA - 500 - 850 p.;
  • CA-125 - 550-900 r;
  • Ca-15-3 - 600 - 900 p.;
  • Ca-72-4 - 1000 - 1300r;
  • CA-242 - 700 - 950 p.;
  • CA 19-9: 600 - 950 p.

Il prezzo dell'analisi per i marcatori tumorali è puramente indicativo, l'importo esatto può sempre essere trovato nell'istituto medico in cui il paziente intende applicare. L'analisi dei marcatori tumorali per monitorare il decorso della malattia e monitorare l'efficacia degli interventi terapeutici non è prescritta dal paziente, questo è di competenza del medico curante, che monitora il processo di trattamento e sa quando tali studi devono essere effettuati a che ora.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Oggi una malattia molto comune è la ginecomastia negli uomini, che si manifesta con un aumento delle ghiandole mammarie.

Il corpo delle donne e degli uomini è organizzato in modo tale che il lavoro appropriato dipenda dall'equilibrio degli ormoni prodotti dal sistema riproduttivo.

L'analisi degli ormoni durante la pianificazione di una gravidanza contribuirà ad aumentare le possibilità di un flusso facile, darà la possibilità di prevenire varie complicazioni e dare alla luce un bambino completamente sano.