Principale / Test

Resistenza all'insulina e indice HOMA-IR

Sinonimi: indice di resistenza all'insulina; resistenza all'insulina, valutazione del modello di omeostasi della resistenza all'insulina; HOMA-IR; insulino-resistenza.

Redattore scientifico: M. Merkusheva, PSPbGMU. Acad. Pavlova, affari medici.
Agosto 2018.

Informazioni generali

La resistenza (ridotta sensibilità) delle cellule insulino-dipendenti all'insulina si sviluppa a seguito di disordini metabolici e altri processi emodinamici. La causa del fallimento è più spesso una predisposizione genetica o un processo infiammatorio. Di conseguenza, una persona aumenta il rischio di sviluppare diabete, sindrome metabolica, patologie cardiovascolari, disfunzione degli organi interni (fegato, reni).

Lo studio sulla resistenza all'insulina è un'analisi dei seguenti indicatori:

L'insulina è prodotta dalle cellule pancreatiche (cellule beta delle isole di Langerhans). Prende parte a molti processi fisiologici che si verificano nel corpo. Ma le funzioni principali dell'insulina sono:

  • consegna del glucosio alle cellule dei tessuti;
  • regolazione del metabolismo dei lipidi e dei carboidrati;
  • normalizzazione dei livelli di zucchero nel sangue, ecc.

Sotto l'azione di determinate cause, una persona sviluppa l'insulino-resistenza o la sua funzione specifica. Con lo sviluppo di resistenza delle cellule e dei tessuti all'insulina, la sua concentrazione nel sangue aumenta, il che porta ad un aumento della concentrazione di glucosio. Di conseguenza, è possibile lo sviluppo del diabete di tipo 2, della sindrome metabolica e dell'obesità. La sindrome metabolica può alla fine portare a un attacco di cuore e ictus. Tuttavia, esiste il concetto di "resistenza all'insulina fisiologica", che può verificarsi quando il bisogno di energia aumenta (durante la gravidanza, intenso sforzo fisico).

Alla nota: il più delle volte l'insulino-resistenza è osservata nelle persone che sono in sovrappeso. Se il peso corporeo aumenta di oltre il 35%, la sensibilità all'insulina viene ridotta del 40%.

L'indice HOMA-IR è considerato un indicatore informativo nella diagnosi di insulino-resistenza.

Lo studio valuta il rapporto tra glucosio basale (a digiuno) e insulina. Un aumento dell'indice HOMA-IR indica un aumento della glicemia a digiuno o dell'insulina. Questo è un chiaro precursore del diabete.

Inoltre, questo indicatore può essere utilizzato in caso di sospetto sviluppo di insulino-resistenza nella sindrome dell'ovaio policistico nelle donne, diabete gestazionale, insufficienza renale cronica, epatite cronica B e C e steatosi epatica.

Indicazioni per l'analisi

  • Rilevazione dell'insulino-resistenza, sua valutazione in dinamica;
  • Previsione del rischio di sviluppare il diabete e conferma della diagnosi in presenza delle sue manifestazioni cliniche;
  • Tolleranza al glucosio alterata sospetta;
  • Studio completo delle patologie cardiovascolari - cardiopatia ischemica, aterosclerosi, insufficienza cardiaca, ecc.;
  • Monitoraggio della condizione dei pazienti in sovrappeso;
  • Test complessi per malattie del sistema endocrino, disturbi metabolici;
  • Diagnosi della sindrome dell'ovaio policistico (disfunzione ovarica sullo sfondo delle patologie endocrine);
  • Esame e trattamento di pazienti con epatite cronica B o C;
  • Diagnosi di steatosi epatica non alcolica, insufficienza renale (forme acute e croniche);
  • Valutazione del rischio di sviluppare ipertensione e altre condizioni associate all'ipertensione arteriosa;
  • Diagnosi del diabete gestazionale in donne in gravidanza;
  • Diagnosi completa di malattie infettive, la nomina di terapia conservativa.

Gli esperti possono decifrare i risultati dell'analisi per la resistenza all'insulina: terapeuta, pediatra, chirurgo, diagnostica funzionale, endocrinologo, cardiologo, ginecologo, medico di famiglia.

Valori di riferimento

  • I seguenti limiti sono definiti per il glucosio:
    • 3.9 - 5.5 mmol / l (70-99 mg / dL) è la norma;
    • 5,6 - 6,9 mmol / l (100-125 mg / dL) - prediabete;
    • più di 7 mmol / l (diabete).
  • Lo standard di insulina è considerato pari a 2,6 - 24,9 μED per 1 ml.
  • L'indice (coefficiente) di resistenza all'insulina HOMA-IR per gli adulti (da 20 a 60 anni) senza diabete: 0 - 2.7.

Nel corso dello studio, sono stati studiati i seguenti indicatori: la concentrazione di glucosio e insulina nel sangue, nonché l'indice di resistenza all'insulina. Quest'ultimo è calcolato dalla formula:

HOMA-IR = "concentrazione di glucosio (mmol per" 1 l) * livello di insulina (μED per 1 ml) / 22,5

Questa formula è consigliabile applicare solo nel caso di prelievo di sangue a stomaco vuoto.

Fattori che influenzano il risultato

  • Tempo non standard di prelievo di sangue per il test;
  • Violazione delle regole di preparazione per lo studio;
  • Prendendo alcuni farmaci;
  • la gravidanza;
  • Emolisi (nel processo di distruzione artificiale dei globuli rossi, vengono rilasciati enzimi che distruggono l'insulina);
  • Il trattamento con biotina (il test per la resistenza all'insulina viene effettuato non prima di 8 ore dopo la somministrazione di una dose elevata del farmaco);
  • Terapia insulinica

Aumentare i valori

  • Lo sviluppo della resistenza (resistenza, immunità) all'insulina;
  • Aumento del rischio di diabete;
  • Diabete gestazionale;
  • Patologia cardiovascolare;
  • Sindrome metabolica (carboidrati, grassi e disturbi del metabolismo purinico);
  • Sindrome dell'ovaio policistico;
  • Obesità di vario tipo;
  • Malattia epatica (insufficienza, epatite virale, steatosi, cirrosi e altri);
  • Insufficienza renale cronica;
  • Perturbazione degli organi del sistema endocrino (ghiandole surrenali, ipofisi, tiroide e pancreas, ecc.);
  • Patologie infettive;
  • Processi oncologici, ecc.

Un basso livello dell'indice HOMA-IR indica l'assenza di resistenza all'insulina ed è considerato normale.

Preparazione per l'analisi

Biomateriale per lo studio: sangue venoso.

Metodo di campionamento del biomateriale: venipuntura della vena cubitale.

Condizione obbligatoria della recinzione: rigorosamente a stomaco vuoto!

  • I bambini di età inferiore a 1 anno non dovrebbero mangiare per 30-40 minuti prima dello studio.
  • I bambini di età compresa tra 1 e 5 anni non mangiano per 2-3 ore prima dello studio.

Requisiti di preparazione aggiuntivi

  • Il giorno della procedura (immediatamente prima della manipolazione), puoi bere solo acqua normale senza gas e sali.
  • Alla vigilia dell'impasto, è necessario rimuovere dalla dieta cibi grassi, fritti e speziati, spezie e carni affumicate. È vietato bere energia, bevande toniche, alcol.
  • Durante il giorno, escludere qualsiasi carico (fisico e / o psico-emotivo). 30 minuti prima della donazione di sangue qualsiasi eccitazione, jogging, sollevamento pesi ecc. Sono rigorosamente controindicati.
  • Un'ora prima dello studio sulla resistenza all'insulina dovrebbe astenersi dal fumare (comprese le sigarette elettroniche).
  • Tutti i corsi in corso di terapia farmacologica o assunzione di integratori alimentari, le vitamine devono essere segnalati al medico in anticipo.

Potresti anche essere stato assegnato:

Indice di resistenza all'insulina

La sindrome da insulino-resistenza è una patologia che precede lo sviluppo del diabete. Per identificare questa sindrome, viene utilizzato un indice di resistenza all'insulina (HOMA-IR). Determinare gli indicatori di questo indice aiuta a determinare la presenza di insensibilità all'azione dell'insulina nelle fasi iniziali, per valutare i rischi percepiti di sviluppare diabete, aterosclerosi e patologie del sistema cardiovascolare.

Insulino-resistenza - che cos'è?

Per resistenza all'insulina si intende la resistenza (perdita di sensibilità) delle cellule del corpo all'azione dell'insulina. In presenza di questa condizione nel sangue di un paziente, si osservano sia l'insulina elevata che il glucosio elevato. Se questa condizione è combinata con dislipidemia, ridotta tolleranza al glucosio, obesità, questa patologia viene chiamata sindrome metabolica.

Cause e sintomi della malattia

La resistenza all'insulina si sviluppa nelle seguenti situazioni:

  • in sovrappeso;
  • predisposizione genetica;
  • interruzioni ormonali;
  • l'uso di determinati farmaci;
  • dieta squilibrata, abuso di carboidrati.

Non sono tutte le ragioni per lo sviluppo della resistenza all'insulina. Anche gli utenti di alcol hanno questa condizione. Inoltre, questa patologia accompagna malattie della tiroide, malattia dell'ovaio policistico, sindrome di Itsenko-Cushing, feocromocitoma. A volte la resistenza all'insulina è osservata nelle donne durante la gravidanza.

Le persone con resistenza ormonale hanno depositi di grasso nell'addome.

I sintomi clinici iniziano ad apparire nelle fasi successive della malattia. Le persone con insulino-resistenza hanno obesità addominale (deposizione di grasso nell'area addominale). Inoltre, hanno alterazioni della pelle - iperpigmentazione sotto le ascelle, il collo e le ghiandole mammarie. Inoltre, questi pazienti hanno aumentato la pressione, ci sono cambiamenti nel background psico-emotivo, problemi con la digestione.

Indice di resistenza all'insulina: calcolo

Valutazione del modello di omeostasi della resistenza all'insulina (HOMA-IR), l'indice HOMA è tutto sinonimo dell'indice di resistenza all'insulina. Per determinare questo indicatore è necessario un esame del sangue. I valori dell'indice possono essere calcolati utilizzando due formule: l'indice HOMA-IR e l'indice CARO:

  • Formula HOMA: insulina a digiuno (μED / ml) * glicemia a digiuno (mmol / l) / 22,5 - normalmente non superiore a 2,7;
  • formula CARO: glicemia a digiuno (mmol / l) / insulina a digiuno (μED / ml) - la norma non supera 0,33.
Torna al sommario

Analizza e come passare

I pazienti devono inizialmente eseguire un esame del sangue venoso e quindi eseguire un test di resistenza all'insulina. La diagnosi e la determinazione della resistenza all'insulina si verificano secondo le seguenti regole:

30 minuti prima del test, non si può provare alcuno sforzo fisico.

  • È vietato fumare per mezz'ora prima dello studio;
  • prima che l'analisi non possa mangiare per 8-12 ore;
  • il calcolo degli indicatori viene effettuato al mattino a stomaco vuoto;
  • attività fisica vietata per mezz'ora prima del test;
  • Il medico curante è tenuto a informare sui farmaci presi.
Torna al sommario

Il tasso di indice di resistenza all'insulina

Il valore ottimale di HOMA-IR non deve superare 2,7. Il glucosio a digiuno, che viene utilizzato per calcolare l'indice, varia a seconda dell'età della persona:

  • sotto i 14 anni, le tariffe variano da 3,3 a 5,6 mmol / l;
  • nelle persone di età superiore ai 14 anni, l'indicatore dovrebbe essere nel range di 4,1-5,9 mmol / l.
Torna al sommario

Deviazioni dalla norma

Indice HOMA aumentato con valori da 2.7. L'aumento delle prestazioni può indicare la presenza di patologia. Fisiologicamente, l'indice di resistenza all'insulina può aumentare se non vengono rispettate le condizioni per la donazione di sangue per l'analisi. In tale situazione, l'analisi viene rielaborata e gli indicatori vengono nuovamente valutati.

Indice di trattamento HOMA IR

La terapia dietetica è uno dei punti chiave nel trattamento della resistenza all'insulina.

La terapia insensibile all'insulina ha lo scopo di ridurre il peso del grasso corporeo. Se l'indice HOMA è elevato, si raccomanda di apportare modifiche alla dieta quotidiana in via prioritaria. È fondamentale ridurre la quantità di grassi e carboidrati consumati. La cottura, i dolci, i cibi fritti, i sottaceti, le carni affumicate, i piatti ad alto contenuto di spezie sono completamente esclusi. Consigliato mangiare verdure, carne magra (pollo, tacchino, coniglio) e pesce. I modi migliori per cucinare i piatti:

Mangiare è necessario frazionario - 5-6 volte al giorno. Inoltre, il giorno si consiglia di bere 1,5-2 litri di acqua pura. Il caffè, il tè forte, l'alcol devono essere completamente esclusi dal consumo. Inoltre, i pazienti con insulino-resistenza sono consigliati per praticare sport: jogging, yoga, nuoto. Assicurati di eseguire esercizi mattutini. Lo stile di vita necessario è stabilito dal medico curante in un singolo ordine.

"Valutazione della resistenza all'insulina. Indici di Caro e HOMA »

Prezzo: 750 rubli.
Materiale: sangue
Tempo di raccolta: 7: 00-12: 00 sabato. 7: 00-11: 00 sole. 8: 00-11: 00
Consegna dei risultati: il giorno della consegna del biomateriale dalle 16: 00-19: 00, tranne il sabato e la domenica

Termini di preparazione per l'analisi:

Valutazione dell'insulino-resistenza. Indici di Caro e HOMA

Per valutare la resistenza all'insulina, sono stati proposti vari indici, basati sul rapporto tra l'insulina a digiuno e le concentrazioni di glucosio nel plasma.

Indice di Caro è il rapporto tra glucosio (in mmol / l) e insulina (in μIU / ml) nel plasma sanguigno a digiuno.

Il criterio quantitativo è il valore di 0,33. I valori di Caro inferiori a 0,33 indicano la resistenza all'insulina.

L'indice HOMA è calcolato utilizzando la formula: glucosio a digiuno (mmol / l) insulina a digiuno X (μMU / ml) / 22,5. Valori HOMA superiori a 2,86 indicano resistenza all'insulina.

Gli indici Saro e HOMA sono utilizzati come test di laboratorio aggiuntivi per la sindrome metabolica. Nel gruppo di persone con livelli di glucosio inferiori a 7 mmol / l, sono più informativi del glucosio e dell'insulina a stomaco vuoto.

Criteri di resistenza all'insulina: indice di Caro - inferiore a 0,33; HOMA - più di 2.86.

Il calcolo dell'indice HOMA (HOMA) - norma e patologia

L'insulina è un ormone che aiuta il glucosio a penetrare nei tessuti del corpo e a formare energia. Se questo processo viene interrotto, l'insulino-resistenza si sviluppa - una delle ragioni principali per lo sviluppo del diabete di tipo 2.

Per determinare la patologia esiste un cosiddetto indice HOMA (HOMA). Che cos'è e come viene calcolato?

Sviluppo della malattia

Si ritiene che la sensibilità all'insulina sia ridotta a causa dell'eccesso di peso. Ma succede che l'insulino-resistenza si sviluppa con il peso normale. Più spesso la patologia si verifica negli uomini dopo 30 anni e nelle donne dopo i 50 anni.

In precedenza si riteneva che questa condizione colpisse solo gli adulti, ma negli ultimi anni la diagnosi di insulino-resistenza negli adolescenti è aumentata di 6 volte.

Nello sviluppo della resistenza all'insulina ci sono diverse fasi:

  1. In risposta all'ingestione di cibi a base di carboidrati, il pancreas secerne l'insulina. Mantiene i livelli di zucchero nel sangue allo stesso livello. L'ormone aiuta le cellule muscolari e le cellule adipose ad assorbire il glucosio ea convertirlo in energia.
  2. L'abuso di cibo dannoso, la mancanza di attività fisica e il fumo riducono il lavoro dei recettori sensibili ei tessuti smettono di interagire con l'insulina.
  3. Il livello di glucosio nel sangue aumenta, in risposta a questo, il pancreas inizia a produrre più insulina, ma rimane ancora non coinvolto.
  4. L'iperinsulinemia porta ad una costante sensazione di fame, alterazioni dei processi metabolici e pressione alta.
  5. L'iperglicemia, a sua volta, porta a conseguenze irreversibili. I pazienti sviluppano angiopatia diabetica, insufficienza renale, neuropatia.

Cause e sintomi

Le cause della resistenza all'insulina includono:

  • eredità - se ci sono parenti con diabete in famiglia, allora la sua presenza in altri membri della famiglia aumenta drammaticamente;
  • stile di vita sedentario;
  • uso frequente di bevande alcoliche;
  • tensione nervosa;
  • vecchiaia

L'astuzia di questa patologia sta nel fatto che non ha sintomi clinici. Una persona potrebbe non sapere a lungo sulla presenza di insulino-resistenza.

In genere, questa condizione viene diagnosticata durante una visita medica o quando ci sono segni evidenti di diabete:

  • la sete;
  • minzione frequente;
  • costante sensazione di fame;
  • la debolezza;
  • irritabilità;
  • cambiamento nelle preferenze di gusto - le persone vogliono sempre i dolci;
  • la comparsa di dolore alle gambe, intorpidimento, crampi;
  • Ci possono essere problemi con la vista: pelle d'oca, punti neri prima degli occhi o diminuzione della vista.

Il calcolo dell'indice HOMA

HOMA (HOMA) è il metodo più comune per determinare la resistenza all'insulina. È il rapporto tra la quantità di glucosio e insulina nel sangue. Viene determinato utilizzando la formula rigorosamente a stomaco vuoto.

Preparazione per l'analisi:

  • l'analisi deve essere presa rigorosamente a stomaco vuoto;
  • l'ultimo pasto dovrebbe essere 12 ore prima dell'analisi;
  • la cena della vigilia dovrebbe essere leggera;
  • tempo di analisi dalle 8:00 alle 11:00 del mattino.

Normalmente, i risultati dell'analisi per le persone da 20 a 60 anni dovrebbero essere compresi tra 0 e 2.7. I numeri in questo intervallo indicano che la sensibilità dei tessuti all'ormone è normale. Se la frequenza viene aumentata, al paziente viene diagnosticata una resistenza all'insulina.

A seconda del livello di glucosio nel sangue ci sono: prediabete e diabete. Il prediabete non è una malattia, ma una seria ragione per pensare alla tua dieta e stile di vita.

Questa condizione è reversibile, cioè con un cambiamento nello stile di vita, il verificarsi del diabete può essere evitato. Senza trattamenti efficaci, il prediabete si trasformerà in diabete di tipo 2.

Insensibilità al trattamento dell'insulina

Cosa fare quando si rileva la resistenza all'insulina, informi il medico. Il trattamento dovrebbe essere completo.

  • dieta povera di carboidrati;
  • assunzione di droga;
  • attività fisica.

Gli alimenti con ridotta tolleranza al glucosio dovrebbero essere a basso contenuto di carboidrati. I pazienti obesi sono invitati a mangiare 12 unità di pane al giorno. È necessario prendere sul serio la scelta dei prodotti per il proprio cibo: gli alimenti ad alto indice glicemico e gli alimenti grassi e fritti dovrebbero scomparire completamente dalla dieta.

Cosa è permesso mangiare?

  • verdure e frutta;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • noci;
  • pesce;
  • carne magra;
  • cereali.

Nella vita del paziente deve necessariamente trovare un posto per l'educazione fisica. Potrebbe essere un viaggio in palestra, in piscina, fare jogging prima di andare a dormire. Le persone in sovrappeso possono fare sport walking. Potrebbe anche essere utile yoga. Le sue asana aiuteranno a calmare i nervi, a normalizzare il sonno, a migliorare la digestione. Inoltre, il paziente deve fare una regola per non utilizzare l'ascensore e, quando si utilizzano i mezzi pubblici, andare 1 - 2 fermate prima e raggiungere a piedi la casa.

Video sul diabete, le sue complicanze e il trattamento:

Terapia farmacologica

Per il trattamento di una condizione patologica, il medico può prescrivere i seguenti farmaci:

  1. Metformina: il farmaco blocca la secrezione di glucosio dal fegato nel sangue e migliora il funzionamento dei neuroni sensibili. Pertanto, riduce il livello di insulina nel sangue e aiuta a ridurre il carico sul pancreas.
  2. L'acarbosio è un farmaco ipoglicemico. Aumenta l'assorbimento del glucosio nel tratto gastrointestinale, che, a sua volta, porta ad una diminuzione del fabbisogno di insulina dopo i pasti.
  3. Pioglitazone: non può essere assunto a lungo a causa di effetti tossici sul fegato. Questo farmaco aumenta la sensibilità all'insulina, ma può innescare l'insorgenza di infarto e ictus. Pertanto, il suo uso è estremamente limitato.
  4. Troglitazone è usato per trattare la resistenza all'insulina. Studi hanno dimostrato che il diabete di tipo 2 è stato prevenuto in un quarto delle persone studiate.

Medicina popolare

In una fase iniziale dello sviluppo di insulino-resistenza, puoi usare medicine basate su ricette popolari:

  1. Mirtilli. Un cucchiaino di foglie di mirtillo tritate versare 200 ml di acqua bollente. Dopo 30 minuti, filtrare e dividere il bicchiere in 3 dosi al giorno. Questo decotto contribuirà a ridurre lo zucchero nel sangue, ma solo nelle prime fasi della malattia.
  2. Stevia di Crimea. Prendere 1 cucchiaio di stevia di Crimea sminuzzata e versare 200 ml di acqua bollente. Infondere per 15 minuti, quindi filtrare. Bevi tutto il giorno invece del tè. Le piante possono ridurre i livelli di glucosio e colesterolo, migliorare il funzionamento del fegato e del pancreas.
  3. Brodo di fagioli Versare 1 litro di acqua in una casseruola e aggiungere 20 grammi di fagioli. Metti sul fuoco e fai bollire. Quindi filtrare la miscela. Il corso del trattamento è 1 - 2 mesi. Prendi ogni giorno al mattino, pomeriggio e sera. Il brodo è usato per mantenere il normale livello di zucchero nel sangue.
  4. Infusione di ortica Prendi 800 g di ortica e versa oltre 2,5 litri di alcol. Infondere per 7 giorni, quindi filtrare. Prendere tre volte al giorno mezz'ora prima dei pasti e 1 cucchiaio.

Nel mondo moderno, ogni persona è soggetta allo sviluppo di insulino-resistenza. Se questa patologia si trova in se stessi, una persona ha bisogno di cambiare vita il prima possibile. Per ripristinare la sensibilità delle cellule all'insulina solo i farmaci non possono.

Il paziente deve fare un lavoro tremendo su se stesso: costringersi a mangiare bene, praticare sport, abbandonare cattive abitudini. Sfortunatamente, le persone non vogliono cambiare la propria vita e non prestano attenzione alle raccomandazioni dei medici, provocando così lo sviluppo del diabete e altre terribili complicazioni di questa malattia.

Diagnosi degli indici di resistenza all'insulina, HOMA e caro

In questo articolo imparerai:

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha riconosciuto che l'obesità in tutto il mondo è diventata un'epidemia. E la resistenza all'insulina associata all'obesità innesca una cascata di processi patologici che portano alla distruzione di praticamente tutti gli organi e sistemi umani.

Che cos'è l'insulino-resistenza, quali sono le sue cause, e come determinarlo rapidamente usando analisi standard? Queste sono le domande principali che gli scienziati interessati hanno degli anni '90. Nel tentativo di rispondere a loro, sono stati condotti molti studi che hanno dimostrato il ruolo dell'insulino-resistenza nello sviluppo del diabete di tipo 2, delle malattie cardiovascolari, dell'infertilità femminile e di altre malattie.

Normalmente, l'insulina è prodotta dal pancreas in una quantità che è sufficiente a mantenere il livello di glucosio nel sangue a livello fisiologico. Promuove l'ingresso del glucosio, il principale substrato energetico, nella cellula. Quando la resistenza all'insulina diminuisce la sensibilità dei tessuti all'insulina, il glucosio non entra nelle cellule, si sviluppa la fame di energia. In risposta, il pancreas inizia a produrre ancora più insulina. Il glucosio in eccesso viene depositato sotto forma di tessuto adiposo, aumentando ulteriormente la resistenza all'insulina.

Nel tempo, le riserve del pancreas sono esaurite, le cellule che lavorano con il sovraccarico muoiono e il diabete si sviluppa.

L'eccesso di insulina ha un effetto sul metabolismo del colesterolo, aumenta la formazione di acidi grassi liberi, i lipidi aterogenici, questo porta allo sviluppo di aterosclerosi e al danno al pancreas stesso con acidi grassi liberi.

Cause di insulino-resistenza

La resistenza all'insulina è fisiologica, cioè normale in alcuni periodi della vita e patologica.

Cause di resistenza all'insulina fisiologica:

  • la gravidanza;
  • l'adolescenza;
  • sonno notturno;
  • età avanzata;
  • la seconda fase del ciclo mestruale nelle donne;
  • dieta ricca di grassi
Cause di insulino-resistenza

Cause di insulino-resistenza patologica:

  • l'obesità;
  • difetti genetici della molecola di insulina, i suoi recettori e azioni;
  • mancanza di esercizio;
  • assunzione eccessiva di carboidrati;
  • malattie endocrine (tireotossicosi, morbo di Cushing, acromegalia, feocromocitoma, ecc.);
  • prendere alcuni farmaci (ormoni, bloccanti, ecc.);
  • fumare.

Segni e sintomi di insulino-resistenza

Il principale sintomo dello sviluppo dell'insulino resistenza è l'obesità addominale. L'obesità addominale è un tipo di obesità in cui un eccesso di tessuto adiposo si deposita principalmente nell'addome e nella parte superiore del tronco.

Particolarmente pericoloso è l'obesità addominale interna, quando il tessuto adiposo si accumula intorno agli organi e ne impedisce il corretto funzionamento. Malattia di fegato grasso, aterosclerosi si sviluppa, lo stomaco e l'intestino, le vie urinarie sono compresse, il pancreas, gli organi riproduttivi sono interessati.

Il tessuto adiposo nell'addome è molto attivo. Produce un gran numero di sostanze biologicamente attive che contribuiscono allo sviluppo di:

  • aterosclerosi;
  • malattie oncologiche;
  • ipertensione;
  • malattie articolari;
  • trombosi;
  • disfunzione ovarica.

L'obesità addominale può essere determinata a casa. Per fare ciò, misurare la circonferenza della vita e dividerla nella circonferenza dei fianchi. Normalmente, questo indicatore non supera 0,8 nelle donne e 1,0 negli uomini.

Il secondo sintomo importante della resistenza all'insulina è l'acantosi nera (acanthosis nigricans). L'acantosi nera è un cambiamento della pelle sotto forma di iperpigmentazione e desquamazione nelle pieghe naturali della pelle (collo, ascelle, ghiandole mammarie, inguine, piega interglaciale).

Nelle donne, la resistenza all'insulina si manifesta con la sindrome dell'ovaio policistico (PCOS). PCOS è accompagnato da disturbi mestruali, infertilità e irsutismo, eccessiva crescita dei peli maschili.

Sindrome da resistenza all'insulina

A causa dell'elevato numero di processi patologici associati all'insulino-resistenza, tutti sono stati portati a combinarli nella sindrome da insulino-resistenza (sindrome metabolica, sindrome X).

La sindrome metabolica include:

  1. Obesità addominale (circonferenza della vita:> 80 cm nelle donne e> 94 cm negli uomini).
  2. Ipertensione arteriosa (aumento persistente della pressione arteriosa superiore a 140/90 mm Hg. Art.).
  3. Diabete o ridotta tolleranza al glucosio.
  4. Interruzione del metabolismo del colesterolo, aumento del livello delle sue frazioni "cattive" e diminuzione del "buono".

Il rischio di sindrome metabolica è ad alto rischio di catastrofi vascolari (ictus, attacchi di cuore, ecc.). Puoi evitarli solo riducendo il peso e controllando i livelli di pressione sanguigna, così come le frazioni di glucosio e colesterolo nel sangue.

Diagnosi di resistenza all'insulina

La resistenza all'insulina può essere determinata utilizzando test e analisi speciali.

Metodi diagnostici diretti

Tra i metodi diretti per diagnosticare la resistenza all'insulina, la più accurata è la pinza iperinsulinemica euglicemica (EGC, clamp test). Il test di clamp consiste nella somministrazione contemporanea di glucosio per via endovenosa e soluzioni di insulina a un paziente. Se la quantità di insulina iniettata non corrisponde (supera) la quantità di glucosio iniettata, essi parlano di resistenza all'insulina.

Attualmente, il clamp test viene utilizzato solo a scopo di ricerca, perché è difficile da eseguire, richiede un addestramento speciale e accesso endovenoso.

Metodi diagnostici indiretti

I metodi diagnostici indiretti valutano l'effetto dell'insulina, non somministrata esternamente, sul metabolismo del glucosio.

Test di tolleranza al glucosio orale (PGTT)

Il test di tolleranza al glucosio orale viene eseguito come segue. Il paziente dona sangue a stomaco vuoto, quindi beve una soluzione contenente 75 g di glucosio e ripete l'analisi dopo 2 ore. Il test misura i livelli di glucosio, nonché l'insulina e il C-peptide. Il C-peptide è una proteina con cui l'insulina è legata nel suo deposito.

Qual è la sindrome da insulino-resistenza?

Uno dei fattori che portano allo sviluppo del diabete, delle malattie cardiovascolari e della formazione di coaguli di sangue è l'insulino-resistenza. Può essere determinato solo con l'aiuto di esami del sangue, che devono essere testati regolarmente, e se si sospetta questa malattia, si dovrebbe essere costantemente monitorati da un medico.

Il concetto di resistenza all'insulina e le ragioni del suo sviluppo

Questa è una ridotta sensibilità delle cellule all'azione dell'insulina ormonale, indipendentemente da dove provenga, prodotta dal pancreas o iniettata.

Una maggiore concentrazione di insulina viene rilevata nel sangue, che contribuisce allo sviluppo di depressione, stanchezza cronica, aumento dell'appetito, insorgenza di obesità, diabete di tipo 2, aterosclerosi. Si scopre un circolo vizioso, che porta a una serie di gravi malattie.

Cause della malattia:

  • predisposizione genetica;
  • disturbi ormonali;
  • dieta scorretta, consumo di grandi quantità di alimenti a base di carboidrati;
  • prendendo alcuni farmaci.

A livello fisiologico, l'insulino-resistenza deriva dal fatto che il corpo sopprime la produzione di glucosio, stimola il suo assorbimento da parte dei tessuti periferici. Nelle persone sane, i muscoli utilizzano l'80% di glucosio, pertanto i risultati di insulino-resistenza dipendono proprio dal lavoro scorretto dei tessuti muscolari.

In base alla seguente tabella, puoi scoprire chi è a rischio:

I sintomi della malattia

Una diagnosi accurata può essere solo specialista nei risultati dell'analisi e dell'osservazione del paziente. Ma ci sono un certo numero di segnali di allarme che il corpo dà. In nessun caso possono essere ignorati, e al più presto possibile consultare un medico per identificare la diagnosi esatta.

Quindi, tra i principali sintomi della malattia può essere identificato:

  • attenzione distratta;
  • flatulenza frequente;
  • sonnolenza dopo aver mangiato;
  • calo della pressione sanguigna, l'ipertensione è spesso osservata (pressione del sangue alta);
  • obesità in vita - uno dei principali segni di insulino-resistenza. L'insulina blocca la degradazione del tessuto adiposo, così da perdere peso su varie diete con tutto il desiderio che non funziona;
  • stato depresso;
  • aumento della fame.

Durante il test, rivelare tali deviazioni come:

  • proteine ​​nelle urine;
  • aumento dell'indice dei trigliceridi;
  • elevati livelli di glucosio nel sangue;
  • test del colesterolo cattivo

Durante il test per il colesterolo, non è necessario controllare la sua analisi generale, ma separatamente gli indicatori di "buono" e "cattivo".

Basso colesterolo "buono" può segnalare un aumento della resistenza all'insulina.

Analisi della resistenza insulinica

La consegna di una semplice analisi non mostrerà l'immagine esatta, il livello di insulina non è costante e cambia durante il giorno. Un indicatore normale è la quantità di un ormone nel sangue da 3 a 28 μED / ml, se l'analisi è presa a stomaco vuoto. Quando l'indicatore è al di sopra della norma, possiamo parlare di iperinsulinismo, cioè di una maggiore concentrazione dell'insulina ormonale nel sangue, a seguito della quale il livello di zucchero nel sangue diminuisce.

Il più preciso e affidabile è il clamp clamp o il morsetto iperinsulinemico euglicemico. Non solo quantificherà la resistenza all'insulina, ma determinerà anche la causa della malattia. Tuttavia, nella pratica clinica, non viene praticamente utilizzato, poiché richiede tempo e richiede apparecchiature aggiuntive e personale appositamente addestrato.

Indice di resistenza all'insulina (HOMA-IR)

Il suo indicatore è usato come diagnosi aggiuntiva per identificare la malattia. L'indice viene calcolato dopo la consegna dell'analisi del sangue venoso al livello di insulina e zucchero a digiuno.

Quando si calcola utilizzando due test:

  • indice IR (HOMA IR) - l'indicatore è normale, se inferiore a 2,7;
  • indice di resistenza all'insulina (CARO) - è normale, se inferiore a 0,33.

Il calcolo degli indici è fatto secondo le formule:

Nel fare ciò, considerare quanto segue:

  • IRI - Insulina immunoreattiva a stomaco vuoto;
  • FNG - glicemia a digiuno.

Quando l'indicatore è al di sopra della norma degli indici, parlano di un aumento della resistenza all'insulina del corpo.

Per un risultato di analisi più accurato, è necessario seguire alcune regole prima di eseguire un'analisi:

  1. Smetti di mangiare 8-12 ore prima dello studio.
  2. L'analisi del recinto è raccomandata al mattino a stomaco vuoto.
  3. Quando si assumono farmaci, è necessario informare il medico. Possono influenzare notevolmente l'immagine complessiva delle analisi.
  4. Mezz'ora prima di donare il sangue non si può fumare. È consigliabile evitare lo stress fisico ed emotivo.

Se, dopo aver superato i test, gli indicatori si sono rivelati al di sopra della norma, ciò potrebbe indicare che nel corpo si verificano le seguenti malattie:

  • diabete di tipo 2;
  • malattie cardiovascolari come la cardiopatia ischemica;
  • oncologia;
  • malattie infettive;
  • diabete gestazionale;
  • l'obesità;
  • sindrome dell'ovaio policistico;
  • patologia surrenale e insufficienza renale cronica;
  • epatite virale cronica;
  • epatite grassa.

La resistenza all'insulina può essere curata?

Ad oggi, non esiste una strategia chiara che consenta di curare completamente questa malattia. Ma ci sono strumenti che aiutano nella lotta contro la malattia. Questo è:

  1. Dieta. Ridurre il consumo di carboidrati, riducendo in tal modo il rilascio di insulina.
  2. Attività fisica Fino all'80% dei recettori dell'insulina si trova nei muscoli. Il lavoro muscolare stimola i recettori.
  3. Riduzione del peso Secondo gli scienziati, con la perdita di peso, il decorso della malattia è significativamente migliorato del 7% e viene data una prospettiva positiva.

Il medico può anche prescrivere individualmente i farmaci farmaceutici del paziente che aiuteranno nella lotta contro l'obesità.

Dieta per l'insulino-resistenza

Con un maggiore indicatore dell'ormone nel sangue, seguono una dieta che mira a stabilizzare il suo livello. Poiché la produzione di insulina è un meccanismo di risposta del corpo per aumentare la glicemia, non dovrebbe essere permesso di fluttuare bruscamente l'indicatore del glucosio nel sangue.

Regole di base della dieta

  • Tutti gli alimenti con un alto indice glicemico (farina di frumento, zucchero semolato, pasticcini, caramelle e cibi amidacei) sono esclusi dalla dieta. Questi sono carboidrati facilmente digeribili, che causano un brusco salto di glucosio.
  • Quando si scelgono gli alimenti a base di carboidrati, le scelte sono fatte su alimenti con un basso indice glicemico. Sono più lenti e assorbiti dal corpo e il glucosio entra gradualmente nel sangue. E anche la preferenza è data a prodotti ricchi di fibre.
  • Entra nel menu alimenti ricchi di grassi polinsaturi, ridurre i grassi monoinsaturi. La fonte di questi ultimi sono gli oli vegetali - semi di lino, oliva e avocado. Un menu di esempio per i diabetici - trova qui.
  • Introdurre restrizioni sull'uso di prodotti ad alto contenuto di grassi (carne di maiale, agnello, panna, burro).
  • I pesci sono spesso cucinati - salmone, salmone rosa, sardine, trota, salmone. Il pesce è ricco di acidi grassi omega-3, che migliorano la sensibilità delle cellule all'ormone.
  • Non dobbiamo permettere una forte sensazione di fame. In questo caso, c'è un basso livello di zucchero, che porta allo sviluppo di ipoglicemia.
  • È necessario mangiare in piccole porzioni ogni 2-3 ore.
  • Segui il regime di bere. La quantità raccomandata di acqua è di 3 litri al giorno.
  • Rifiuta cattive abitudini - alcol e fumo. Il fumo inibisce i processi metabolici nel corpo e l'alcol ha un alto indice glicemico (scopri di più sull'alcol - scopri qui).
  • Dovremo separarci dal caffè, perché la caffeina promuove la produzione di insulina.
  • La dose raccomandata di sale edibile è fino ad un massimo di 10 g / giorno.

Prodotti per il menu del giorno

Sul tavolo deve essere presente:

Varietà di verdure:

  • cavoli di diversi tipi: broccoli, cavolini di Bruxelles, cavolfiori;
  • barbabietole e carote (solo bollite);
  • spinaci;
  • insalata;
  • peperone dolce;
  • fagiolini

frutti:

Lista completa dei frutti - qui.

Pane e cereali:

  • prodotti da forno di grano integrale e segale (vedi anche - come scegliere il pane);
  • crusca di frumento;
  • grano saraceno;
  • di avena.

Rappresentanti della famiglia dei legumi:

Frutta a guscio e semi:

Quando si scelgono i prodotti, la seguente tabella aiuterà:

Elenco dei prodotti consentiti

  • pesce grasso dei mari freddi;
  • uova sode, frittata al vapore;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • farina d'avena, grano saraceno o riso integrale;
  • pollo, tacchini senza pelle, carne magra;
  • verdure fresche, bollite, in umido, al vapore. Introdurre restrizioni sulle verdure ricche di amido - patate, zucchine, zucchine, topinambur, ravanelli, ravanelli, mais;
  • semi di soia.

Elenco di prodotti severamente vietati

  • zucchero, confetteria, cioccolato, caramelle;
  • miele, marmellata, marmellata;
  • conservare i succhi, soda;
  • caffè;
  • alcol;
  • pane di frumento, pasticceria da forno a base di farina di prima scelta;
  • frutti ricchi di amido e glucosio - uva, banane, datteri, uvetta;
  • carne grassa e fritta;

I restanti prodotti sono ammessi con moderazione, di cui preparano piatti dietetici.

additivi

Inoltre, vengono introdotti integratori minerali:

  1. Magnesio. Gli scienziati hanno condotto studi e scoperto che un aumento del livello di ormoni e glucosio nel sangue di persone con bassi livelli di questo elemento, quindi la necessità di riempire.
  2. Chrome. Il minerale stabilizza i livelli di glucosio nel sangue, aiuta a trattare lo zucchero e a bruciare il grasso corporeo.
  3. Acido alfa lipoico Antiossidante, che aumenta la sensibilità delle cellule all'insulina.
  4. Coenzima Q10. Forte antiossidante Deve essere consumato con cibi grassi, in quanto è meglio assorbito. Aiuta a prevenire l'ossidazione del colesterolo "cattivo" e migliora la salute del cuore.

Menu di esempio per la resistenza all'insulina

Esistono diverse opzioni di menu per la resistenza all'insulina. Ad esempio:

  • La mattina inizia con porzioni di fiocchi d'avena, ricotta a basso contenuto di grassi e mezza tazza di frutti di bosco.
  • Agrumi snackati
  • Il pranzo consiste in una porzione di carne di pollo bianca stufata o pesce grasso. Sul lato - un piccolo piatto di grano saraceno o fagioli. Insalata di verdure con verdure fresche, aromatizzata con olio d'oliva, e una piccola quantità di spinaci o insalata verde.
  • Allo spuntino mangiano una mela.
  • Al pasto serale preparano una porzione di riso integrale, un pezzetto di pollo o pesce in umido, verdure fresche, innaffiate con olio.
  • Al momento di coricarsi, mangiano una manciata di noci o mandorle.

O un'altra opzione di menu:

  • Per colazione preparano porridge di grano saraceno non zuccherato con un pezzetto di burro, tè senza zucchero, cracker.
  • Per pranzo - mele cotte.
  • Per il pranzo, far bollire qualsiasi zuppa di verdure o zuppa in un debole brodo di carne, polpette al vapore, bistecca o verdure al forno, composta di frutta secca come contorno.
  • Nel pomeriggio, è sufficiente bere un bicchiere di kefir, ryazhenka con biscotti dietetici.
  • Per cena - riso integrale con stufato di pesce, insalata di verdure.

Non dimenticare l'elenco di prodotti che non possono essere diabetici. Non possono essere consumati!

Insulino-resistenza e gravidanza

Se a una donna incinta viene diagnosticata una resistenza all'insulina, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico e affrontare l'obesità, osservare la dieta e condurre uno stile di vita attivo. È necessario abbandonare completamente i carboidrati, mangiare principalmente proteine, camminare di più e fare allenamento aerobico.

In assenza di un trattamento adeguato, l'insulino-resistenza può causare malattie cardiovascolari e diabete di tipo 2 nella donna incinta.

Ricetta video di zuppa di verdure "Minestrone"

Nel seguente video puoi conoscere una semplice ricetta per il brodo vegetale, che può essere incluso nel menu per la resistenza all'insulina:

Se si segue rigorosamente una dieta, condurre uno stile di vita attivo, il peso inizia gradualmente a diminuire e la quantità di insulina si stabilizza. Dieta forma abitudini alimentari sane, quindi, diminuisce il rischio di sviluppare malattie pericolose per una persona - diabete, aterosclerosi, ipertensione e malattie cardiovascolari (ictus, infarto) e migliora le condizioni generali generali del corpo.

Resistenza all'insulina e indice HOMA-IR

Sinonimi: indice di resistenza all'insulina; resistenza all'insulina, valutazione del modello di omeostasi della resistenza all'insulina; HOMA-IR; insulino-resistenza.

Redattore scientifico: M. Merkusheva, PSPbGMU. Acad. Pavlova, affari medici.
Agosto 2018.

Informazioni generali

La resistenza (ridotta sensibilità) delle cellule insulino-dipendenti all'insulina si sviluppa a seguito di disordini metabolici e altri processi emodinamici. La causa del fallimento è più spesso una predisposizione genetica o un processo infiammatorio. Di conseguenza, una persona aumenta il rischio di sviluppare diabete, sindrome metabolica, patologie cardiovascolari, disfunzione degli organi interni (fegato, reni).

Lo studio sulla resistenza all'insulina è un'analisi dei seguenti indicatori:

L'insulina è prodotta dalle cellule pancreatiche (cellule beta delle isole di Langerhans). Prende parte a molti processi fisiologici che si verificano nel corpo. Ma le funzioni principali dell'insulina sono:

  • consegna del glucosio alle cellule dei tessuti;
  • regolazione del metabolismo dei lipidi e dei carboidrati;
  • normalizzazione dei livelli di zucchero nel sangue, ecc.

Sotto l'azione di determinate cause, una persona sviluppa l'insulino-resistenza o la sua funzione specifica. Con lo sviluppo di resistenza delle cellule e dei tessuti all'insulina, la sua concentrazione nel sangue aumenta, il che porta ad un aumento della concentrazione di glucosio. Di conseguenza, è possibile lo sviluppo del diabete di tipo 2, della sindrome metabolica e dell'obesità. La sindrome metabolica può alla fine portare a un attacco di cuore e ictus. Tuttavia, esiste il concetto di "resistenza all'insulina fisiologica", che può verificarsi quando il bisogno di energia aumenta (durante la gravidanza, intenso sforzo fisico).

Alla nota: il più delle volte l'insulino-resistenza è osservata nelle persone che sono in sovrappeso. Se il peso corporeo aumenta di oltre il 35%, la sensibilità all'insulina viene ridotta del 40%.

L'indice HOMA-IR è considerato un indicatore informativo nella diagnosi di insulino-resistenza.

Lo studio valuta il rapporto tra glucosio basale (a digiuno) e insulina. Un aumento dell'indice HOMA-IR indica un aumento della glicemia a digiuno o dell'insulina. Questo è un chiaro precursore del diabete.

Inoltre, questo indicatore può essere utilizzato in caso di sospetto sviluppo di insulino-resistenza nella sindrome dell'ovaio policistico nelle donne, diabete gestazionale, insufficienza renale cronica, epatite cronica B e C e steatosi epatica.

Indicazioni per l'analisi

  • Rilevazione dell'insulino-resistenza, sua valutazione in dinamica;
  • Previsione del rischio di sviluppare il diabete e conferma della diagnosi in presenza delle sue manifestazioni cliniche;
  • Tolleranza al glucosio alterata sospetta;
  • Studio completo delle patologie cardiovascolari - cardiopatia ischemica, aterosclerosi, insufficienza cardiaca, ecc.;
  • Monitoraggio della condizione dei pazienti in sovrappeso;
  • Test complessi per malattie del sistema endocrino, disturbi metabolici;
  • Diagnosi della sindrome dell'ovaio policistico (disfunzione ovarica sullo sfondo delle patologie endocrine);
  • Esame e trattamento di pazienti con epatite cronica B o C;
  • Diagnosi di steatosi epatica non alcolica, insufficienza renale (forme acute e croniche);
  • Valutazione del rischio di sviluppare ipertensione e altre condizioni associate all'ipertensione arteriosa;
  • Diagnosi del diabete gestazionale in donne in gravidanza;
  • Diagnosi completa di malattie infettive, la nomina di terapia conservativa.

Gli esperti possono decifrare i risultati dell'analisi per la resistenza all'insulina: terapeuta, pediatra, chirurgo, diagnostica funzionale, endocrinologo, cardiologo, ginecologo, medico di famiglia.

Valori di riferimento

  • I seguenti limiti sono definiti per il glucosio:
    • 3.9 - 5.5 mmol / l (70-99 mg / dL) è la norma;
    • 5,6 - 6,9 mmol / l (100-125 mg / dL) - prediabete;
    • più di 7 mmol / l (diabete).
  • Lo standard di insulina è considerato pari a 2,6 - 24,9 μED per 1 ml.
  • L'indice (coefficiente) di resistenza all'insulina HOMA-IR per gli adulti (da 20 a 60 anni) senza diabete: 0 - 2.7.

Nel corso dello studio, sono stati studiati i seguenti indicatori: la concentrazione di glucosio e insulina nel sangue, nonché l'indice di resistenza all'insulina. Quest'ultimo è calcolato dalla formula:

HOMA-IR = "concentrazione di glucosio (mmol per" 1 l) * livello di insulina (μED per 1 ml) / 22,5

Questa formula è consigliabile applicare solo nel caso di prelievo di sangue a stomaco vuoto.

Fattori che influenzano il risultato

  • Tempo non standard di prelievo di sangue per il test;
  • Violazione delle regole di preparazione per lo studio;
  • Prendendo alcuni farmaci;
  • la gravidanza;
  • Emolisi (nel processo di distruzione artificiale dei globuli rossi, vengono rilasciati enzimi che distruggono l'insulina);
  • Il trattamento con biotina (il test per la resistenza all'insulina viene effettuato non prima di 8 ore dopo la somministrazione di una dose elevata del farmaco);
  • Terapia insulinica

Aumentare i valori

  • Lo sviluppo della resistenza (resistenza, immunità) all'insulina;
  • Aumento del rischio di diabete;
  • Diabete gestazionale;
  • Patologia cardiovascolare;
  • Sindrome metabolica (carboidrati, grassi e disturbi del metabolismo purinico);
  • Sindrome dell'ovaio policistico;
  • Obesità di vario tipo;
  • Malattia epatica (insufficienza, epatite virale, steatosi, cirrosi e altri);
  • Insufficienza renale cronica;
  • Perturbazione degli organi del sistema endocrino (ghiandole surrenali, ipofisi, tiroide e pancreas, ecc.);
  • Patologie infettive;
  • Processi oncologici, ecc.

Un basso livello dell'indice HOMA-IR indica l'assenza di resistenza all'insulina ed è considerato normale.

Preparazione per l'analisi

Biomateriale per lo studio: sangue venoso.

Metodo di campionamento del biomateriale: venipuntura della vena cubitale.

Condizione obbligatoria della recinzione: rigorosamente a stomaco vuoto!

  • I bambini di età inferiore a 1 anno non dovrebbero mangiare per 30-40 minuti prima dello studio.
  • I bambini di età compresa tra 1 e 5 anni non mangiano per 2-3 ore prima dello studio.

Requisiti di preparazione aggiuntivi

  • Il giorno della procedura (immediatamente prima della manipolazione), puoi bere solo acqua normale senza gas e sali.
  • Alla vigilia dell'impasto, è necessario rimuovere dalla dieta cibi grassi, fritti e speziati, spezie e carni affumicate. È vietato bere energia, bevande toniche, alcol.
  • Durante il giorno, escludere qualsiasi carico (fisico e / o psico-emotivo). 30 minuti prima della donazione di sangue qualsiasi eccitazione, jogging, sollevamento pesi ecc. Sono rigorosamente controindicati.
  • Un'ora prima dello studio sulla resistenza all'insulina dovrebbe astenersi dal fumare (comprese le sigarette elettroniche).
  • Tutti i corsi in corso di terapia farmacologica o assunzione di integratori alimentari, le vitamine devono essere segnalati al medico in anticipo.

Potresti anche essere stato assegnato:

Indice caro

REGOLE GENERALI PER LA PREPARAZIONE ALL'ANALISI DEL SANGUE

Per la maggior parte degli studi, si raccomanda di donare sangue al mattino a stomaco vuoto, questo è particolarmente importante se c'è un'osservazione dinamica di un determinato indicatore. Mangiare può influenzare direttamente sia la concentrazione dei parametri studiati sia le proprietà fisiche del campione (aumento della torbidità - lipemia - dopo l'ingestione di cibi grassi). Se necessario, puoi donare sangue durante il giorno dopo un digiuno di 2-4 ore. Si consiglia di bere 1-2 bicchieri di acqua non gassata poco prima di prendere il sangue, questo aiuterà a ottenere la quantità necessaria di sangue per lo studio, ridurre la viscosità del sangue e ridurre la probabilità di coaguli nel tubo. È necessario escludere lo stress fisico ed emotivo, fumando 30 minuti prima dello studio. Il sangue per la ricerca è preso da una vena.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

L'espettorato è un segreto patologico della mucosa dei bronchi e della trachea, derivante da varie malattie. Tuttavia, nell'analisi tradizionale dell'analisi, viene miscelato con lo scarico dal nasofaringe, così come la saliva dalla cavità orale.

Gli ormoni, che sono prodotti nel corpo di qualsiasi persona, hanno un impatto enorme su tutti i sistemi di organi. Lo squilibrio ormonale porta a varie malattie e spesso influisce sullo stato mentale.

Il testosterone di ormone è presente nel corpo di uomini e donne. È lui che è responsabile delle differenze sessuali, contribuisce ad abbassare il timbro della voce, stimola la crescita dei capelli sul viso e sul corpo, è responsabile dell'attività sessuale.