Principale / Ipoplasia

Classificazione dei preparati insulinici

L'insulina è un ormone importante prodotto da gruppi di cellule pancreatiche situate nella sua coda. La funzione principale del principio attivo è controllare i processi metabolici bilanciando il livello di glucosio nel sangue. La violazione della secrezione dell'ormone, a causa della quale aumenta il livello di zucchero, si chiama diabete. Le persone che soffrono di questa malattia necessitano di terapia di mantenimento costante e correzione della dieta.

Poiché il livello dell'ormone nel corpo non è sufficiente per far fronte ai compiti, i medici prescrivono farmaci sostitutivi, il cui principio attivo è l'insulina, ottenuto attraverso la sintesi di laboratorio. I seguenti sono i principali tipi di insulina, oltre a ciò su cui si basa la scelta di un farmaco.

Categorie di ormoni

Esistono diverse classificazioni in base alle quali l'endocrinologo sceglie un regime di trattamento. Per caratteristiche di origine e specie, si distinguono i seguenti tipi di farmaci:

  • Insulina sintetizzata dal pancreas del bestiame. La sua differenza dall'ormone del corpo umano è la presenza di altri tre aminoacidi, che porta allo sviluppo di frequenti reazioni allergiche.
  • L'insulina di maiale è più vicina nella struttura chimica all'ormone umano. La sua differenza è la sostituzione di un solo amminoacido nella catena proteica.
  • La preparazione delle balene differisce dall'ormone umano di base ancor più di quello sintetizzato dal bestiame. Estremamente usato raramente.
  • La controparte umana, che è sintetizzata in due modi: usando E. coli (insulina umana) e sostituendo l'amminoacido "inadatto" nell'ormone maiale (tipo geneticamente modificato).

Il componente

La seguente separazione dei tipi di insulina si basa sul numero di componenti. Se il farmaco consiste in un estratto del pancreas di una specie animale, ad esempio solo un maiale o solo un toro, è un rimedio mono-tipo. Con la combinazione simultanea di estratti di diverse specie di animali, l'insulina è chiamata una combinazione.

Grado di pulizia

A seconda della necessità di pulire le sostanze attive a livello ormonale, esiste la seguente classificazione:

  • Il farmaco tradizionale è reso più liquido con etanolo acido, quindi filtrato, salato e cristallizzato molte volte. Il metodo di pulizia non è perfetto, poiché una grande quantità di impurità rimane nella composizione della sostanza.
  • Preparazione mono-picco - nella prima fase di purificazione, viene utilizzato il metodo tradizionale, quindi la filtrazione viene effettuata utilizzando un gel speciale. Il grado di impurità è inferiore rispetto al primo metodo.
  • Strumento mono-componente: viene utilizzata una pulizia profonda mediante setacciatura molecolare e cromatografia a scambio ionico, che rappresenta l'opzione ideale per il corpo umano.

Velocità e durata

Gli agenti ormonali sono standardizzati in base alla velocità di sviluppo dell'effetto e alla durata dell'azione:

  • ultracorti;
  • breve;
  • durata media;
  • lungo (esteso);
  • combinato (combinato).

Il meccanismo della loro azione può essere variato, che lo specialista prende in considerazione quando sceglie un farmaco per il trattamento.

Prodotti Ultrashort

Progettato per ridurre immediatamente i livelli di zucchero nel sangue. Questi tipi di insulina vengono somministrati immediatamente prima di un pasto, perché il risultato dell'applicazione appare già durante i primi 10 minuti. L'azione più attiva del farmaco si sviluppa dopo un'ora e mezza.

Humalog

Un analogo dell'insulina umana e un rappresentante del gruppo di azione ultracorta. Si differenzia dall'ormone base nella disposizione di alcuni aminoacidi. La durata dell'azione può essere fino a 4 ore.

Utilizzato nel diabete mellito di tipo 1, intolleranza ai farmaci di altri gruppi, insulino-resistenza acuta nel diabete di tipo 2, se i farmaci orali non hanno efficacia.

NovoRapid

Droga ultracorta a base di insulina aspart. Disponibile sotto forma di una soluzione incolore in penne a siringa. Ciascuno contiene 3 ml di farmaco nell'equivalente di 300 U di insulina. È un analogo dell'ormone umano, sintetizzato attraverso l'uso di Escherichia coli. Gli studi hanno dimostrato la possibilità di assegnare le donne nel periodo di trasporto di un bambino.

Apidra

Un altro famoso rappresentante del gruppo. Utilizzato per il trattamento di adulti e bambini dopo 6 anni. Viene usato con cautela nel trattamento di gestanti e anziani. Il regime di dosaggio è selezionato individualmente. Introdotto per via sottocutanea o con l'aiuto di uno speciale sistema di pompaggio.

Brevi preparativi

I rappresentanti di questo gruppo sono caratterizzati dal fatto che la loro azione inizia in 20-30 minuti e dura fino a 6 ore. Insuline brevi richiedono una somministrazione 15 minuti prima che il cibo entri nel corpo. Poche ore dopo l'iniezione, è consigliabile fare un piccolo "spuntino".

In alcuni casi clinici, gli specialisti combinano l'uso di farmaci corti con insulina ad azione prolungata. Pre-valutare le condizioni del paziente, il luogo di somministrazione dell'ormone, gli indicatori di dosaggio e glucosio.

I rappresentanti più famosi sono:

  • "Actrapid NM" è un farmaco geneticamente modificato che viene iniettato per via sottocutanea ed endovenosa. La somministrazione intramuscolare è anche possibile, ma solo come prescritto da uno specialista. È un farmaco da prescrizione.
  • "Humulin Regular" - è prescritto per il diabete insulino-dipendente, una malattia identificata per la prima volta e durante la gravidanza per una forma insulino-indipendente della malattia. Forse somministrazione sottocutanea, intramuscolare e endovenosa. Disponibile in cartucce e fiale.
  • Humodar P è un farmaco semi-sintetico che può essere combinato con insulina ad azione media. Restrizioni per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento sono assenti.
  • "Monodar" - è prescritto per i tipi di malattie 1 e 2, resistenza ai mezzi della compressa, nel periodo di portare un bambino. Droga monocomponente di maiale.
  • "Biosulin P": un tipo di prodotto geneticamente modificato, prodotto in flaconcini e cartucce. In combinazione con "Biosulin H" - insulina di durata media di azione.

Insuline di media durata

Questi includono farmaci, la cui durata è compresa tra 8 e 12 ore. Sono sufficienti 2-3 amministrazioni al giorno. Iniziare ad agire dopo 2 ore dal momento dell'iniezione.

  • strumenti di ingegneria genetica - "Biosulin N", "Insur NPH", "Protafan NM", "Humulin NPH";
  • farmaci semi-sintetici - "Humodar B", "Biogulin N";
  • insuline di suino - Protafan MS, Monodar B;
  • sospensione di zinco - "Monotard MS".

Droghe "lunghe"

L'inizio dell'azione dei fondi si sviluppa in 4-8 ore e può durare fino a 1,5-2 giorni. La massima attività si osserva tra 8 e 16 ore dal momento dell'iniezione.

Lantus

Il farmaco appartiene all'insulina di alta categoria di prezzo. Il principio attivo nella composizione è l'insulina glargine. Viene prescritto con cautela durante la gravidanza. L'uso nel trattamento del diabete nei bambini sotto i 6 anni non è raccomandato. Viene iniettato in profondità per via sottocutanea una volta al giorno allo stesso tempo.

"Insulina Lantus", che ha un effetto a lungo termine, viene utilizzato come monopreparazione e in combinazione con altri farmaci volti a ridurre i livelli di zucchero nel sangue. Strumento disponibile nelle penne della siringa e cartucce per il sistema di pompaggio. È rilasciato solo su prescrizione medica.

Levemir Penfill

Mezzi rappresentati da insulina detemir. Il suo analogo è Levemir FlexPen. Progettato esclusivamente per la somministrazione sottocutanea. In combinazione con farmaci preformati, selezionando individualmente la dose.

Azione combinata bifasica

Si tratta di preparazioni sotto forma di sospensione, che includono insulina "breve" e insulina di durata media dell'azione in alcune proporzioni. L'uso di tali strumenti consente di limitare a metà il numero di iniezioni necessarie. I principali rappresentanti del gruppo sono descritti nella tabella.

Tipi di insulina e metodi di terapia insulinica nel diabete mellito

In questo articolo imparerai:

Con una malattia come il diabete mellito, è necessaria una terapia costante, a volte le iniezioni di insulina sono l'unico trattamento corretto. Oggi ci sono molti tipi di insulina e ogni paziente con diabete deve essere in grado di comprendere questa varietà di farmaci.

Nel diabete, la quantità di insulina è ridotta (tipo 1) o la sensibilità del tessuto all'insulina (tipo 2) e la terapia ormonale sostitutiva viene utilizzata per aiutare il corpo a normalizzare i livelli di glucosio.

Con il diabete di tipo 1, l'unica terapia è l'insulina. Nel diabete di tipo 2, viene iniziata la terapia con altri farmaci, ma con il progredire della malattia vengono anche prescritte iniezioni di ormoni.

Classificazione dell'insulina

Per origine l'insulina è:

  • Suina. Viene estratto dal pancreas di questi animali, molto simile all'uomo.
  • Dal bestiame Questa insulina è spesso una reazione allergica, poiché presenta differenze significative rispetto all'ormone umano.
  • Man. Sintetizzato usando batteri.
  • Ingegneria genetica. È ottenuto dal suino, utilizzando nuove tecnologie, grazie a ciò l'insulina diventa identica all'uomo.

Per la durata dell'azione:

  • azione ultracorta (Humalog, Novorapid, ecc.);
  • a breve durata d'azione (Actrapid, Humulin Regulyar, Insuman Rapid e altri);
  • durata media dell'azione (Protafan, Insuman Bazal, ecc.);
  • lunga durata d'azione (Lantus, Levemir, Tresiba e altri).
Insulina umana

Insuline corte e ultra-corte vengono applicate prima di ogni pasto per evitare il salto di glucosio e normalizzare il suo livello. L'insulina a medio e lungo effetto viene utilizzata come terapia di base, vengono prescritte 1-2 volte al giorno e mantengono lo zucchero nei limiti normali per un lungo periodo..

Insulina ultracorta e a breve durata d'azione

Va ricordato che più velocemente si sviluppa l'effetto del farmaco, meno la sua durata d'azione. Le insuline ad azione ultracorta iniziano a funzionare dopo 10 minuti di somministrazione, quindi devono essere applicate immediatamente prima o immediatamente dopo aver mangiato cibo. Hanno un effetto molto potente, quasi 2 volte più forte dei farmaci a breve durata d'azione. L'effetto di riduzione dello zucchero dura circa 3 ore.

Questi farmaci sono usati raramente nel trattamento complesso del diabete, poiché la loro azione è incontrollabile e l'effetto può essere imprevedibile. Ma sono indispensabili nel caso in cui il diabetico abbia mangiato e abbiano dimenticato di introdurre l'insulina a breve durata d'azione. In questa situazione, un'iniezione di un farmaco ultracorto risolverà il problema e normalizzerà rapidamente i livelli di zucchero nel sangue.

L'insulina a breve durata d'azione inizia a funzionare dopo 30 minuti, iniettandola 15-20 minuti prima di un pasto. La durata dell'azione di questi fondi è di circa 6 ore.

Programma di azione dell'insulina

La dose di farmaci ad azione rapida è calcolata dal medico individualmente, e insegna le caratteristiche particolari del paziente e il decorso della malattia. Inoltre, la dose somministrata può essere regolata dal paziente in base alla quantità di unità di pane consumate. A 1 unità di pane viene introdotta 1 U di insulina ad azione rapida. La quantità massima consentita per una singola applicazione è di 1 UI per 1 kg di peso corporeo; in caso di superamento di questa dose, sono possibili gravi complicanze.

Farmaci ad azione breve e ultracorta vengono iniettati per via sottocutanea, cioè nel tessuto adiposo sottocutaneo, ciò contribuisce al flusso lento e regolare del farmaco nel sangue.

Per un calcolo più accurato della dose di insulina corta, è utile per i diabetici tenere un diario, che indica l'assunzione di cibo (colazione, pranzo, ecc.), Il livello di glucosio dopo un pasto, il farmaco somministrato e la sua dose, la concentrazione di zucchero dopo l'iniezione. Ciò aiuterà il paziente a identificare il modello di come il farmaco influenza il glucosio in modo specifico in lui.

Le insuline a breve durata d'azione e ultra-corte sono utilizzate per le cure d'emergenza nello sviluppo della chetoacidosi. In questo caso, il farmaco viene somministrato per via endovenosa e l'azione viene immediatamente. L'effetto rapido rende questi farmaci un assistente indispensabile per i medici di emergenza e le unità di terapia intensiva.

Classificazione dell'insulina per durata: tabella e nomi

L'insulina è un ormone proteico-peptidico prodotto dalle cellule beta nel pancreas.

La molecola di insulina nella sua struttura ha due catene polipeptidiche. Una catena consiste di 21 aminoacidi e la seconda è composta da 30 amminoacidi. Le catene sono interconnesse da ponti peptidici. Il peso molecolare della molecola è di circa 5700. In quasi tutti gli animali, la molecola di insulina è simile l'una all'altra, con l'eccezione dei topi e dei ratti che l'insulina negli animali roditori differisce da quella di altri animali. Un'altra differenza nell'insulina nei topi è che viene prodotta in due forme.

Le insuline umane e suine hanno la massima somiglianza tra la struttura primaria.

L'implementazione delle funzioni dell'insulina è dovuta al fatto che ha la capacità di interagire con specifici recettori localizzati sulla superficie della membrana cellulare. Dopo l'interazione, si forma il complesso del recettore dell'insulina. Il complesso formato entra nella cellula e colpisce un gran numero di processi metabolici.

Nei mammiferi, i recettori del recettore dell'insulina si trovano praticamente su tutti i tipi di cellule da cui è stato costruito il corpo. Tuttavia, le cellule bersaglio, che sono epatociti, miociti e lipociti, sono più suscettibili alla formazione di un composto complesso tra il recettore e l'insulina.

L'insulina è in grado di influenzare quasi tutti gli organi e i tessuti del corpo umano, ma i suoi bersagli più importanti sono il muscolo epatico e il tessuto adiposo.

E nsulin è un importante regolatore del metabolismo dei carboidrati nel corpo. L'ormone migliora il trasporto del glucosio attraverso la membrana cellulare e il suo utilizzo da parte delle strutture interne.

Con la partecipazione di insulina, il glicogeno viene sintetizzato nelle cellule del fegato dal glucosio. Un'ulteriore funzione dell'insulina consiste nell'eliminare il processo di scomposizione del glicogeno e convertirlo in glucosio.

Nel caso di un disturbo nel processo di produzione dell'ormone del corpo, si sviluppano varie malattie, una delle quali è il diabete.

Nel caso di una mancanza di insulina nel corpo richiede la sua introduzione dall'esterno.

Oggi i farmacisti hanno sintetizzato vari tipi di questo composto, che si differenziano in molti modi.

Principi per la classificazione dei preparati insulinici

Tutte le moderne preparazioni di insulina prodotte da società farmaceutiche globali si differenziano in diversi modi. Le caratteristiche principali della classificazione di insulina sono:

  • origine;
  • la velocità di ingresso nel lavoro con l'introduzione nel corpo e la durata dell'effetto terapeutico;
  • il grado di purezza del farmaco e il metodo di purificazione dell'ormone.

A seconda dell'origine, la classificazione delle preparazioni di insulina comprende:

  1. Naturale - biosintetico - preparati di origine naturale prodotti utilizzando il pancreas del bestiame. Tali metodi per la produzione di nastro di insulina GPP, ultralente MS. Insulina aktrapid, insulpp SPP, monotard MC, seventile e alcuni altri sono prodotti usando le ghiandole pancreatiche dei suini.
  2. Farmaci insulinici sintetici o specifici per specie. Questi farmaci sono fabbricati usando tecniche di ingegneria genetica. Le insuline sono prodotte usando la tecnologia del DNA ricombinante. Questo metodo produce insuline come actrapid NM, omophan, isophane NM, humulin, ultrathard NM, monotard NM, ecc.

A seconda dei metodi di pulizia e della purezza della medicina ottenuta, si distinguono le insuline:

  • cristallizzato e non cromatografato - il rupp include le insuline più tradizionali. Che sono stati precedentemente prodotti nel territorio della Federazione Russa, al momento questo gruppo di farmaci in Russia non è disponibile;
  • cristallizzato e filtrato con gel, i preparati di questo gruppo sono mono o single-ended;
  • cristallizzato e purificato usando gel e cromatografia a scambio ionico, questo gruppo include insuline monocomponenti.

Il gruppo cristallizzato e filtrato utilizzando setacci molecolari e cromatografia a scambio ionico comprende Actrapid, Insulp, Actrapid MS, Semiliente MS, Monotard MS e Ultralente MS insuline.

Classificazione dei farmaci, in base al tasso di insorgenza dell'effetto e alla durata dell'azione

La classificazione in base alla velocità e alla durata d'azione dell'insulina comprende i seguenti gruppi di farmaci.

Farmaci con azione rapida e breve. Questa categoria comprende farmaci come Actrapid, Actrapid MS e Acrapid NM, Insulp, Homorap 40, Insuman Rapid e alcuni altri. La durata di questi farmaci inizia 15-30 minuti dopo l'introduzione di una dose in un paziente con diabete mellito. La durata dell'effetto terapeutico si osserva per 6-8 ore dopo l'iniezione.

Farmaci con una durata media di azione. Questo gruppo di farmaci comprende la Semilent MS; - Humulin N, nastro Humulin, Homofan; - nastro, nastro MS, Monotard MS. I farmaci appartenenti a questo gruppo di insuline iniziano ad agire 1-2 ore dopo l'iniezione, l'effetto del farmaco dura 12-16 ore. Questa categoria include anche farmaci come Iletin I NPH, Iletin II NPH, Insulong SPP, nastro per insulina GPP, SPP, che hanno effetto 2-4 ore dopo l'iniezione. E la durata dell'insulina in questa categoria è di 20-24 ore.

Farmaci complessi che comprendono insuline di media lunghezza e insuline a breve durata d'azione. I complessi appartenenti a questo gruppo iniziano ad agire 30 minuti dopo l'introduzione nel corpo umano con diabete mellito e la durata di tale complesso è compresa tra 10 e 24 ore. I farmaci complessi comprendono actrafan NM, Humulin M-1; M-2; M-3; M-4, insuman com. 15/85; 25/75; 50/50.

Farmaci che hanno una lunga durata. Questa categoria include dispositivi medici che hanno un periodo di lavoro nel corpo da 24 a 28 ore. Questa categoria di dispositivi medici comprende ultralente, ultralente MS, ultralente NM, insulina superlente SPP, Humulin ultralente, ultratard NM.

La scelta del dispositivo medico necessario per il trattamento viene effettuata dall'endocrinologo dal medico in base ai risultati dell'esame del corpo del paziente.

Caratteristiche dei farmaci a breve durata d'azione

I vantaggi dell'utilizzo di insuline ad azione rapida sono i seguenti: l'effetto del farmaco arriva molto rapidamente, danno un picco di concentrazione sanguigna simile a quello fisiologico, l'effetto dell'insulina è a breve termine.

Lo svantaggio di questo tipo di farmaci è un breve periodo di tempo della loro azione. Un breve periodo di azione richiede le procedure per la re-iniezione di insulina nel corpo.

I principali indicatori dell'uso dell'insulina ad azione rapida sono i seguenti:

  1. Trattamento delle persone con diabete mellito insulino-dipendente. Quando si utilizza il farmaco, la sua introduzione viene eseguita per via sottocutanea.
  2. Trattamento del diabete severo non insulino-dipendente negli adulti.
  3. Quando si verifica un coma iperglicemico diabetico. Nel trattare questa condizione, il farmaco viene iniettato sia per via sottocutanea che per via endovenosa.

La scelta del dosaggio del farmaco è un problema difficile e viene eseguita dall'endocrinologo in cura. Nel determinare il dosaggio è necessario tenere conto delle caratteristiche individuali del paziente.

Uno dei modi più semplici per calcolare la dose richiesta del farmaco è che il grammo di zucchero contenuto nell'urina venga introdotto nel farmaco contenente l'insulina 1ED del corpo. Le prime iniezioni di farmaci vengono effettuate sotto la supervisione di un medico in un ospedale.

Caratteristiche delle insuline a lunga durata d'azione

La composizione delle insuline ad azione prolungata comprende diverse proteine ​​di base e tampone salino, che consente di creare l'effetto di lento assorbimento e azione a lungo termine del farmaco nel corpo del paziente.

Le proteine ​​incluse nella preparazione sono protamina e globina, oltre al complesso contiene zinco. La presenza di componenti aggiuntivi nel complesso farmaco sposta nel tempo il picco del farmaco. La sospensione viene lentamente assorbita, fornendo una concentrazione relativamente bassa di insulina nel sangue del paziente per un lungo periodo di tempo.

I vantaggi dell'uso di farmaci di azione prolungata è

  • la necessità di un numero minimo di iniezioni nel paziente;
  • avere un pH elevato rende l'iniezione meno dolorosa.

Gli svantaggi di questo gruppo di farmaci sono:

  1. la mancanza di un picco nell'uso di un dispositivo medico, che non consente l'uso di questo gruppo di farmaci per il trattamento del diabete mellito grave, questi farmaci sono utilizzati solo per forme relativamente lievi della malattia;
  2. i farmaci non sono autorizzati a entrare nella vena, l'introduzione di questo strumento nel corpo mediante iniezione endovenosa può provocare lo sviluppo di embolia.

Oggi c'è un gran numero di farmaci contenenti insulina con azione prolungata. L'introduzione di fondi viene effettuata solo mediante iniezione sottocutanea.

Classificazione dei preparati insulinici

Tutti i preparati di insulina prodotti dalle compagnie farmaceutiche globali differiscono principalmente in tre modi principali:

1) per origine;

2) la velocità di inizio degli effetti e la loro durata;

3) dal metodo di pulizia e dal grado di purezza dei preparati.

I. Per origine distinguere:

a) preparazioni naturali (biosintetiche), insuline naturali prodotte dal pancreas del bestiame, ad esempio, nastro per insulina GPP, MS ultralente e più spesso maiali (per esempio, actrapid, SPP insulp, MS monotona, seventile, ecc.);

b) insuline sintetiche o, più precisamente, specifiche della specie umana. Questi farmaci sono ottenuti utilizzando metodi di ingegneria genetica mediante la tecnologia ricombinante del DNA, e quindi sono più spesso chiamati preparati di insulina ricombinante del DNA (actrapid NM, omophan, isophane NM, humulin, ultratard NM, monotard NM, ecc.).

II. Secondo il metodo di pulizia e purezza delle droghe ci sono:

a) cristallizzato (scarsamente purificato), ma non cromatografato - questi sono la maggior parte dei cosiddetti preparati "tradizionali" di insulina prodotti precedentemente nel nostro paese (insulina per preparazioni iniettabili), ma sono stati sospesi;

b) cristallizzato e filtrato attraverso gel ("setaccio molecolare") - le cosiddette insuline monopyk (actrapid, insulp, ecc.);

c) cristallizzato e purificato con "setaccio molecolare" e cromatografia a scambio ionico

- le cosiddette insuline monocomponenti (actrapid MC, MS seventilent, monotard MC, ultralente MC).

Insuline cristallizzate, ma non cromate, sono, di regola, preparazioni di insuline naturali. Contengono varie impurità sotto forma di molecole di proinsulina, glucagone, peptide C (catene leganti A e B di proinsulina), somatostatina e altre proteine. In questi preparati, il contenuto di proinsulina è superiore a 10.000 ppm.

Preparazioni di insulina altamente purificate (mediante filtrazione attraverso gel), chiamate mono-picco, poiché solo un picco è visibile sul cromatogramma, contengono meno di 3000 impurità (da 50 a 3000) e anche più perfezionate - monocomponente - meno di 10 particelle per milione di particelle di insulina. I farmaci monocomponenti stanno diventando sempre più importanti. III. La velocità di inizio degli effetti e la loro durata sono distinti:

a) farmaci a breve durata d'azione (actrapid, actrapid MS, actrapid NM, insulp, homomorp 40, insuman Rapid, ecc.). L'inizio dell'azione di questi farmaci - dopo 15-30 minuti, la durata dell'azione è di 6-8 ore;

b) farmaci di durata media dell'azione (inizio dell'azione dopo 1-2 ore, la durata totale dell'effetto è 12-16 ore); - MC Seventile; - Humulin N, nastro Humulin, homofan; - nastro, nastro MC, monotard MC (rispettivamente 2-4 ore e 20-24 ore);

- iletin I NPH, iletin II NPH;

- insulong SPP, nastro per insulina GPP, SPP, ecc.

c) farmaci di durata media miscelati con insulina ad azione rapida: (inizio dell'azione 30 minuti, durata - da 10 a 24 ore);

- Humulin M-1; M-2; M-3; M-4 (durata dell'azione fino a 12-16 ore);

- insuman com. 15/85; 25/75; 50/50 (valido per 10-16 ore).

d) farmaci a lunga durata d'azione:

- ultralente, ultralente MS, ultralente NM (fino a 28 ore);

- insulina superlente SPP (fino a 28 ore);

- Humulin Ultralente, Ultratard NM (fino a 24-28 ore).

L'ACTRAPID, ottenuto dalle cellule beta delle isole pancreatiche del maiale, viene prodotto come farmaco ufficiale in flaconcini da 10 ml, il più delle volte con un'attività di 40 U in 1 ml. Viene somministrato per via parenterale, il più delle volte sotto la pelle. Questo farmaco (così come tutti i farmaci del sottogruppo dell'insulina a breve durata d'azione) ha un rapido effetto di riduzione dello zucchero. L'effetto si sviluppa in 15-20 minuti e il picco di azione è notato in 2-4 ore. La durata totale dell'effetto ipoglicemico è di 6-8 ore negli adulti e nei bambini fino a 8-10 ore.

Vantaggi dei preparati a base di insulina a breve durata d'azione (actrapid):

1) agire rapidamente;

2) dare un picco fisiologico di concentrazione del sangue;

3) agire brevemente.

Il principale svantaggio è la breve durata dell'azione, che richiede iniezioni ripetute. Indicazioni per l'uso di preparazioni di insulina ad azione rapida:

1. Trattamento di pazienti con diabete mellito insulino-dipendente. Il farmaco viene iniettato sotto la pelle.

2. Con le forme più gravi di diabete non insulino dipendente negli adulti.

3. Nel coma diabetico (iperglicemico). In questo caso, i farmaci vengono iniettati sia sotto la pelle che nella vena.

La somministrazione di insulina è una domanda estremamente difficile, poiché è necessaria una selezione individuale di dosi.

Uno dei metodi più primitivi per il calcolo della dose di insulina - per un grammo di zucchero nell'urina del paziente, è necessario immettere 1 UI di insulina. La prima iniezione di insulina e la scelta della dose ottimale sono desiderabili da produrre in un ospedale. Allo stesso tempo, cercano di raccogliere non una dose astratta, ma specifica. Il paziente è dipinto l'intera dieta per la settimana successiva.

4. Molto raramente, i farmaci vengono usati come farmaci anabolizzanti nei bambini con una cattiva alimentazione. In questo caso, il farmaco viene iniettato sotto la pelle per aumentare l'appetito.

Per questa indicazione, i farmaci sono utilizzati in pazienti con declino generale della nutrizione, esaurimento, foruncolosi, tireotossicosi, vomito e epatite cronica.

5. I preparati possono essere parte di una miscela polarizzante (potassio, glucosio e insulina) per mantenere la funzione miocardica delle aritmie cardiache (quando si registra il fenomeno dell'ipokaligismo, ad esempio durante l'intossicazione da glicosidi cardiaci).

6. In una clinica psichiatrica, i farmaci sono stati precedentemente utilizzati nella terapia d'urto per i pazienti con schizofrenia (raggiungendo un coma ipoglicemico). Ora non c'è praticamente nessuna indicazione del genere, dal momento che ci sono molti buoni farmaci psicotropi.

7. I farmaci vengono mostrati a pazienti con diabete mellito insulino-dipendente durante la gravidanza, poiché gli agenti ipoglicemizzanti non hanno un effetto teratogeno.

8. Persone con diabete mellito insulino-dipendente durante interventi addominali e altri interventi chirurgici di grandi dimensioni, con malattie infettive.

Oltre a preparazioni di insulina ad azione rapida e rapida, l'insulina ad azione prolungata viene rilasciata. La presenza in queste preparazioni delle principali proteine ​​- protamina e globina, zinco e anche tampone salino modifica la velocità dell'inizio dell'effetto di riduzione dello zucchero, il tempo di massima azione, cioè il picco di azione e la durata totale dell'azione. Come risultato di questa miscela, si ottiene una sospensione, che viene lentamente assorbita, mantenendo a lungo una dose bassa del farmaco nel sangue. Ora ci sono molti preparati di insulina a lunga durata d'azione (vedi classificazione). Tutti questi farmaci vengono somministrati solo per via sottocutanea.

Vantaggi di preparazioni prolungate di insulina:

1) i farmaci vengono somministrati solo due o una volta al giorno;

2) i farmaci hanno un pH elevato, che rende le loro iniezioni meno dolorose e l'insulina agisce più velocemente.

1) la mancanza di un picco fisiologico, il che significa che questi farmaci non dovrebbero essere somministrati a pazienti con diabete mellito grave e dovrebbero essere usati con forme relativamente lievi e moderate;

2) i farmaci non dovrebbero essere iniettati nella vena (per evitare l'embolia);

Classificazione dell'insulina: una tabella dei farmaci per durata

L'insulina è una sostanza indispensabile inclusa nella composizione dei farmaci utilizzati in medicina per mantenere uno stato stabile di pazienti affetti da diabete e altre malattie concomitanti, in particolare il piede diabetico.

Ci sono insulina naturale e sintetica, la prima è un ormone prodotto dal pancreas di una persona o da animali domestici.

Il secondo è prodotto in laboratorio sintetizzando la sostanza principale utilizzando componenti aggiuntivi. È sulla sua base che si sviluppano i preparati di insulina.

Quali altri tipi di insulina esistono e su quali basi sono distribuiti i farmaci, qual è la loro classificazione? Poiché i pazienti hanno bisogno di iniezioni più volte al giorno, è importante sapere per scegliere il farmaco giusto in termini di composizione, origine e azione - che non provoca reazioni allergiche e altri effetti collaterali indesiderati.

Varietà di insulina

La classificazione dei fondi viene effettuata secondo i seguenti parametri di base:

  • La velocità di azione dopo l'introduzione
  • Durata dell'azione
  • origine
  • Rilascio di moduli

È importante! Le compresse di insulina sono indispensabili per un tale effetto collaterale della malattia come un piede diabetico - l'uso regolare previene il gonfiore e lo sviluppo della cancrena degli arti inferiori.

Sulla base di questo, ci sono cinque tipi principali di insulina.

  1. Insulina ad azione rapida semplice o ultracorta.
  2. Insulina con una breve esposizione.
  3. Insulina con una durata media di esposizione.
  4. Insulina lunga o prolungata esposizione.
  5. Insulina combinata tipo e prolungata compresa.

I meccanismi di azione di ciascun tipo di sostanza ormonale sono diversi e solo uno specialista può determinare quale tipo di insulina sarà ottimale per il paziente e in quali casi.

Lo scopo del farmaco desiderato sarà fatto sulla base della forma della malattia, della sua gravità, dell'età e delle caratteristiche fisiologiche individuali del paziente. Con questo scopo, parecchi test sono effettuati, la storia della malattia e il quadro clinico di altre malattie croniche nell'anamnesi sono accuratamente studiati.

È anche necessario prendere in considerazione la probabilità di effetti collaterali, specialmente se il farmaco è prescritto per gli anziani oi bambini piccoli. Pertanto, è importante conoscere le caratteristiche di ciascun tipo di farmaco prima di iniziare la sua somministrazione.

Insulina ultracorta

Questo tipo di sostanza inizia immediatamente la sua azione, immediatamente dopo l'iniezione nel sangue, ma la sua durata è relativamente piccola - circa 3-4 ore. La massima concentrazione di insulina ultracorta nel corpo è raggiunta un'ora dopo l'iniezione.

Caratteristiche d'uso: il farmaco viene prescritto rigorosamente prima o immediatamente dopo un pasto, indipendentemente dall'ora del giorno. Altrimenti, può verificarsi un attacco di ipoglicemia.

Effetti collaterali: se non compaiono immediatamente dopo la somministrazione, non si manifestano più tardi, nonostante il fatto che quasi tutti i farmaci di questo tipo siano geneticamente modificati e possano causare reazioni allergiche associate a intolleranza individuale ai componenti.

Nelle farmacie, questo tipo di insulina è presentato sotto forma dei seguenti farmaci, i nomi:

Insulina breve

Questo tipo di sostanza inizia a influenzare il corpo non più tardi di 30 minuti dopo la somministrazione, ma non prima di 20 minuti. L'effetto massimo si nota in media 2-3 ore dopo l'ingestione e può durare fino a 6 ore.

Caratteristiche dell'applicazione: si consiglia di introdurre la sostanza immediatamente prima di un pasto. Allo stesso tempo, deve esserci una pausa di almeno 10-15 minuti tra l'iniezione e l'inizio del pasto.

Questo viene fatto in modo che il picco dell'esposizione al farmaco coincida con il momento in cui entra nel corpo e assimila i nutrienti.

Dopo alcune ore, quando l'insulina raggiunge la sua massima concentrazione, dovrebbe esserci un altro piccolo pasto: uno spuntino.

Effetti collaterali: sono osservati molto raramente anche con un uso prolungato, indipendentemente dal fatto che la sostanza sia geneticamente modificata o modificata.

L'insulina corta è disponibile per la vendita come preparazioni "Insulan Actrapid" e "Humulin Regular".

Durata media dell'esposizione dell'insulina

Questo gruppo include farmaci e tipi di insulina, il cui tempo di esposizione è compreso tra 12 e 16 ore. L'effetto tangibile dopo l'introduzione viene notato solo dopo 2-3 ore, la concentrazione massima viene raggiunta dopo 6 ore, perché di solito gli intervalli tra le iniezioni non superano le 12 ore, e talvolta sono solo 8-10.

Caratteristiche dell'introduzione: 2-3 iniezioni di insulina al giorno sono sufficienti, indipendentemente dai pasti. Spesso, insieme a una delle iniezioni, viene iniettata anche una dose di insulina ad azione rapida, i farmaci vengono combinati.

Effetti collaterali: assente, indipendentemente dalla durata del ricovero, poiché il farmaco colpisce il corpo in maniera più massiccia, ma lentamente rispetto ad altre specie.

I farmaci più popolari con insulina di questo tipo di farmaci: "Inslan Humulin NPH", "Humodar br" e insulina Protaphan.

Divisione alternativa

La classificazione dell'insulina in questo modo viene effettuata in base alla sua origine. Esistono questi tipi:

  1. Componente ormonale del bestiame - la sostanza viene estratta dal pancreas del bestiame. Questo tipo di insulina spesso provoca forti reazioni allergiche, poiché si differenzia dall'ormone prodotto dal corpo umano. Questi includono "Insulap GPP" e "Ultralente", il farmaco è anche disponibile in forma di compresse;
  2. Complesso di maiali ormonali. Questa sostanza differisce dall'insulina umana solo in un gruppo di aminoacidi, ma questo è sufficiente per il verificarsi di una reazione allergica.

Informazioni utili: tutte queste sostanze sono incluse nella preparazione di un'azione prolungata.

I seguenti due tipi:

  • Geneticamente modificato Prodotto sulla base di una sostanza di origine umana che utilizza Escherichia coli.
  • Ingegneria. In questo caso, il componente dell'origine suina viene utilizzato come base e viene sostituita la catena di aminoacidi non corrispondente.

La scelta finale del tipo e del tipo di farmaco insulinico viene effettuata sulla base di un'analisi della reazione del corpo e delle condizioni del paziente dopo diverse iniezioni.

Secondo l'opinione unanime di medici e ricercatori, l'insulina prodotta utilizzando il componente umano, geneticamente modificato o modificato, è considerata ottimale. Questo tipo di insulina isofano.

È questo tipo di sostanza che provoca le reazioni meno allergiche, poiché non c'è alcuna proteina nella sua composizione, e dà un effetto abbastanza rapido e duraturo, che è un indicatore importante per mantenere uno stato stabile del paziente.

Antagonista della sostanza

L'effetto principale dell'insulina è quello di abbassare il contenuto di glucosio nel siero del sangue. Ma ci sono sostanze che, al contrario, aumentano il suo livello - si chiamano antagonisti. Antagonista dell'insulina:

  1. Glucagone.
  2. Adrenalina e altre catecolamine.
  3. Cortisolo e corticosteroidi.
  4. Ormoni e ormoni della crescita.
  5. Thyroxine, triiodothyronine e altri ormoni tiroidei.

Tutte queste sostanze funzionano completamente in contrasto con l'insulina, cioè aumentano i livelli di zucchero nel sangue. Il loro impatto sul corpo può essere piuttosto lungo, nonostante il fatto che il meccanismo sia studiato in misura molto minore rispetto all'insulina.

I moderni farmaci offrono una vasta gamma di diversi tipi di esposizione e l'origine dell'insulina. Che cosa è esattamente adatto per il trattamento, il medico decide sempre dopo aver testato diverse varietà e uno studio approfondito della reazione del corpo a un particolare farmaco.

Gruppo farmacologico - Insuline

I preparativi per sottogruppi sono esclusi. permettere

descrizione

L'insulina (dal latino Insula-isolotto) è un ormone peptidico-proteico prodotto dalle cellule beta delle isole pancreatiche di Langerhans. In condizioni fisiologiche, l'insulina β-cellule è formata dalla preproinsulina, una proteina precursore a catena singola costituita da 110 residui di aminoacidi. Dopo che il reticolo endoplasmatico ruvido viene trasferito attraverso la membrana, un peptide segnale 24 amminoacidi viene scisso dalla preproinsulina e la proinsulina è formata. La lunga catena di proinsulina nell'apparato di Golgi è confezionata in granuli, dove a seguito dell'idrolisi, quattro residui di amminoacidi basici vengono separati per formare l'insulina e il peptide C-terminale (la funzione fisiologica del peptide C è sconosciuta).

La molecola di insulina è costituita da due catene di polipeptidi. Uno di questi contiene 21 residui di amminoacidi (catena A), il secondo - 30 residui di amminoacidi (catena B). Le catene sono collegate da due ponti disolfuro. Il terzo ponte disolfuro è formato all'interno della catena A. La massa molecolare totale della molecola di insulina è di circa 5700. La sequenza di amminoacidi dell'insulina è considerata conservativa. La maggior parte delle specie ha un gene dell'insulina che codifica per una proteina. L'eccezione è ratti e topi (hanno due geni dell'insulina), producono due insulina, che differiscono in due residui amminoacidici della catena B.

La struttura primaria dell'insulina in varie specie biologiche, incl. e in diversi mammiferi, in qualche modo diversi. Il più vicino alla struttura dell'insulina umana è l'insulina suina, che differisce da quella umana per un amminoacido (ha un residuo di alanina nella catena B invece del residuo di amminoacido treonina). L'insulina bovina differisce dai tre residui di amminoacidi umani.

Sfondo storico Nel 1921, Frederick G. Banting e Charles G. Best, lavorando nel laboratorio di John J. McLeod presso l'Università di Toronto, estrassero un estratto dal pancreas (come in seguito rivelò contenere l'insulina amorfa), che ridusse il livello di glucosio nel sangue nei cani con diabete sperimentale. Nel 1922, un estratto del pancreas fu presentato al primo paziente, il quattordicenne Leonard Thompson, che ha il diabete, e così gli salvò la vita. Nel 1923, James B. Collip sviluppò un metodo per la purificazione di un estratto estratto dal pancreas, che in seguito consentì la preparazione di estratti attivi dalle ghiandole del pancreas di suini e bovini, che danno risultati riproducibili. Nel 1923, Banting e McLeod ottennero il premio Nobel in Fisiologia e Medicina per la scoperta dell'insulina. Nel 1926, J. Abel e V. Du-Vigno ottennero insulina in forma cristallina. Nel 1939, l'insulina fu prima approvata dalla FDA (Food and Drug Administration). Frederick Sanger decifrò completamente la sequenza aminoacidica dell'insulina (1949-1954) e nel 1958 Sanger ottenne il premio Nobel per il suo lavoro sulla decifrazione della struttura delle proteine, in particolare dell'insulina. Nel 1963, l'insulina artificiale fu sintetizzata. La prima insulina umana ricombinante è stata approvata dalla FDA nel 1982. Un analogo di insulina ad azione ultracorta (insulina lispro) è stato approvato dalla FDA nel 1996.

Il meccanismo di azione. Nell'attuazione degli effetti dell'insulina, il ruolo principale è giocato dalla sua interazione con specifici recettori localizzati sulla membrana plasmatica della cellula e la formazione del complesso del recettore dell'insulina. In combinazione con il recettore dell'insulina, l'insulina entra nella cellula, dove influenza la fosforilazione delle proteine ​​cellulari e innesca numerose reazioni intracellulari.

Nei mammiferi, i recettori dell'insulina si trovano su quasi tutte le cellule, sia su cellule classiche bersaglio di insulina (epatociti, miociti, lipociti), sia su cellule del sangue, cervello e ghiandole sessuali. Il numero di recettori su diverse cellule varia da 40 (eritrociti) a 300 mila (epatociti e lipociti). Il recettore dell'insulina è costantemente sintetizzato e decomposto, la sua emivita è di 7-12 ore.

Il recettore dell'insulina è una grande glicoproteina transmembrana costituita da due subunità α con una massa molecolare di 135 kDa (ciascuna contiene 719 o 731 residui di amminoacidi a seconda dello splicing di mRNA) e due subunità β con una massa molecolare di 95 kDa (620 residui di amminoacidi). Le subunità sono interconnesse da legami disolfuro e formano una struttura eterotetramerica β-a-α-β. Le subunità alfa si trovano extracellulari e contengono siti che legano l'insulina, essendo la parte di riconoscimento del recettore. Le subunità beta formano un dominio transmembrana, possiedono attività di tirosina chinasi e svolgono la funzione di conversione del segnale. Il legame dell'insulina alla subunità α del recettore insulinico porta alla stimolazione dell'attività tirosin-chinasica delle subunità β autofosforilanti i loro residui di tirosina, l'aggregazione di α, β-eterodimeri e la rapida internalizzazione dei complessi recettore ormonale. Il recettore insulinico attivato innesca una cascata di reazioni biochimiche, incl. fosforilazione di altre proteine ​​all'interno della cellula. La prima di queste reazioni è la fosforilazione di quattro proteine, chiamate substrati del recettore dell'insulina (substrato del recettore dell'insulina), IRS-1, IRS-2, IRS-3 e IRS-4.

Effetti farmacologici di insulina L'insulina colpisce praticamente tutti gli organi e i tessuti. Tuttavia, i suoi obiettivi principali sono il fegato, i muscoli e il tessuto adiposo.

L'insulina endogena è il regolatore più importante del metabolismo dei carboidrati, l'insulina esogena è uno specifico agente riducente dello zucchero. L'effetto dell'insulina sul metabolismo dei carboidrati è dovuto al fatto che aumenta il trasporto del glucosio attraverso la membrana cellulare e il suo utilizzo da parte dei tessuti, contribuisce alla conversione del glucosio in glicogeno nel fegato. L'insulina, inoltre, inibisce la produzione endogena di glucosio sopprimendo la glicogenolisi (la scomposizione del glicogeno in glucosio) e la gluconeogenesi (la sintesi del glucosio da fonti non di carboidrati - ad esempio, da aminoacidi, acidi grassi). Oltre all'ipoglicemia, l'insulina ha una serie di altri effetti.

L'effetto dell'insulina sul metabolismo dei grassi si manifesta nell'inibizione della lipolisi, che porta a una diminuzione del flusso di acidi grassi liberi nel sangue. L'insulina impedisce la formazione di corpi chetonici nel corpo. L'insulina migliora la sintesi degli acidi grassi e la loro successiva esterificazione.

L'insulina è coinvolta nel metabolismo delle proteine: aumenta il trasporto di aminoacidi attraverso la membrana cellulare, stimola la sintesi dei peptidi, riduce il consumo di proteine ​​nei tessuti e inibisce la conversione degli aminoacidi in chetoacidi.

L'azione dell'insulina è accompagnata dall'attivazione o inibizione di un certo numero di enzimi: la glicogeno sintetasi, la piruvato deidrogenasi, l'esochinasi sono stimolate, le lipasi (e idrolizzando i lipidi del tessuto adiposo e la lipoproteina lipasi, che riducono la torbidità sierica dopo l'ingestione di cibi ricchi di grassi).

Nella regolazione fisiologica della biosintesi e della secrezione di insulina da parte del pancreas, la concentrazione di glucosio nel sangue gioca un ruolo importante: con un aumento del suo contenuto, la secrezione di insulina aumenta e con una diminuzione rallenta. La secrezione di insulina, oltre al glucosio, è influenzata dagli elettroliti (soprattutto gli ioni Ca 2+), dagli amminoacidi (compresa la leucina e l'arginina), il glucagone, la somatostatina.

Farmacocinetica. Le preparazioni di insulina vengono iniettate s / c, per via intramuscolare o endovenosa (in / in, solo le insuline a breve durata d'azione vengono somministrate e solo in precoma e coma diabetici). È impossibile entrare in / in sospensioni di insulina. La temperatura dell'insulina dovrebbe essere a temperatura ambiente, dal momento che l'insulina fredda viene assorbita più lentamente. Il modo più ottimale per la terapia insulinica continua nella pratica clinica è un'amministrazione s / c.

La completezza dell'assorbimento e l'inizio dell'effetto insulinico dipendono dal sito di iniezione (solitamente l'insulina viene iniettata nell'addome, nelle cosce, nelle natiche, nella parte superiore delle braccia), nella dose (volume di insulina iniettata), nella concentrazione di insulina nel farmaco, ecc.

Il tasso di assorbimento di insulina nel sangue dal sito di iniezione dipende da una serie di fattori, quali insulina, sito di iniezione, flusso sanguigno locale, attività muscolare locale, quantità di insulina iniettata (non si consiglia di iniettare più di 12-16 U del farmaco in un unico posto). L'insulina entra più rapidamente nel sangue dal tessuto sottocutaneo della parete addominale anteriore, più lentamente dalla spalla, dalla superficie anteriore della coscia e più lentamente dal sottoscapolare e dalle natiche. Ciò è dovuto al grado di vascolarizzazione del tessuto adiposo sottocutaneo delle aree elencate. Il profilo di azione dell'insulina è soggetto a fluttuazioni significative sia nelle diverse persone che nella stessa persona.

Nel sangue, l'insulina si lega alle alfa e beta globuline, normalmente 5-25%, ma il legame può aumentare durante il trattamento a causa della comparsa di anticorpi sierici (produzione di anticorpi verso l'insulina esogena porta all'insulino-resistenza, con moderni preparati altamente purificati, l'insulino-resistenza si verifica raramente ). T1/2 di sangue è inferiore a 10 minuti. La maggior parte dell'insulina rilasciata nel flusso sanguigno subisce una degradazione proteolitica nel fegato e nei reni. Viene rapidamente espulso dai reni (60%) e dal fegato (40%); meno dell'1,5% viene escreto con le urine invariate.

I preparati di insulina attualmente utilizzati differiscono in diversi modi, tra cui per fonte di origine, durata dell'azione, pH della soluzione (acido e neutro), presenza di conservanti (fenolo, cresolo, fenol-cresolo, metilparaben), concentrazione di insulina - 40, 80, 100, 200, 500 U / ml.

Classificazione. Le insuline sono generalmente classificate per origine (bovino, suino, umano, nonché analoghi dell'insulina umana) e durata dell'azione.

A seconda delle fonti di produzione, si distinguono insuline di origine animale (principalmente preparazioni di insulina di maiale), preparazioni di insulina umana semisintetica (ottenute dall'insulina di maiale mediante trasformazione enzimatica), preparati di insulina umana (DNA ricombinante, prodotto dall'ingegneria genetica).

Per uso medico, l'insulina è stata precedentemente ottenuta principalmente dal pancreas del bestiame, quindi dalle ghiandole pancreatiche dei suini, dato che l'insulina suina è più vicina all'insulina umana. Poiché l'insulina bovina, che differisce dai tre amminoacidi umani, causa spesso reazioni allergiche, oggi non viene praticamente utilizzata. Insulina suina, che differisce dall'aminoacido umano, meno probabilità di causare reazioni allergiche. Nelle preparazioni di insulina medicinali, se la purificazione è insufficiente, possono essere presenti impurità (proinsulina, glucagone, somatostatina, proteine, polipeptidi) che possono causare varie reazioni collaterali. Le moderne tecnologie rendono possibile ottenere purificati (mono-picco-cromatograficamente purificati con il rilascio di insulina "picco"), altamente purificati (mono-componente) e preparati di insulina cristallizzata. Dei preparati di insulina di origine animale, è preferibile l'insulina mono-picco derivata dal pancreas dei maiali. L'insulina prodotta dall'ingegneria genetica è pienamente coerente con la composizione aminoacidica dell'insulina umana.

L'attività dell'insulina è determinata da un metodo biologico (dalla capacità di ridurre la glicemia nei conigli) o da un metodo fisico-chimico (mediante elettroforesi su carta o cromatografia su carta). Per un'unità di azione o un'unità internazionale, intraprendere un'attività di 0,04082 mg di insulina cristallina. Il pancreas umano contiene fino a 8 mg di insulina (circa 200 U).

I preparati a base di insulina sono suddivisi in farmaci corti e ultracorti - imitano la normale secrezione fisiologica di insulina dal pancreas in risposta a stimolazione, farmaci di durata media e farmaci a lunga durata - imitano la secrezione insulinica basale (di sfondo) e farmaci combinati (combinare entrambe le azioni).

Ci sono i seguenti gruppi:

Insuline ad azione ultracorta (l'effetto ipoglicemico si sviluppa 10-20 minuti dopo la somministrazione di S / C, il picco di azione è raggiunto in media dopo 1-3 ore, la durata dell'azione è di 3-5 ore):

- insulina lispro (Humalog);

- insulina aspart (NovoRapid Penfill, NovoRapid FlexPen);

- insulina glulisina (apidra).

Insuline a breve durata d'azione (insorgenza dell'azione di solito dopo 30-60 minuti, massimo di 2-4 ore, durata dell'azione fino a 6-8 ore):

- insulina solubile [ingegneria genetica umana] (Actrapid HM, Gensulin R, Rinsulin R, Humulin Regular);

- insulina solubile [semisintetico umano] (Biogulin R, Humodar R);

- Insulina solubile [monocomponente suina] (Actrapid MS, Monodar, Monosuinsulin MK).

Preparati di insulina a lunga durata d'azione - comprendono farmaci di media durata d'azione e farmaci a lunga durata d'azione.

Insuline di media durata d'azione (esordio dopo 1,5-2 ore, picco dopo 3-12 ore, durata 8-12 ore):

- Insulina isofano [ingegneria genetica umana] (Biosulina N, Gansulin N, Gensulin N, Insuman Bazal GT, Insuran NPH, Protafan NM, Rinsulin NPH, Humulin NPH);

- insulina isofano [semisintetico umano] (Biogulin N, Humodar B);

- insulina isofano [monocomponente suina] (Monodar B, Protafan MS);

- sospensione di composti zinco-insulina (Monotard MS).

Insuline ad azione prolungata (insorgenza dopo 4-8 ore, picco dopo 8-18 ore, durata totale 20-30 ore):

- insulina glargine (Lantus);

- insulina detemir (Levemir Penfill, Levemir FlexPen).

Preparazioni combinate di insulina (preparati bifasici) (l'effetto ipoglicemico inizia 30 minuti dopo la somministrazione di s / c, raggiunge un massimo dopo 2-8 ore e dura fino a 18-20 ore):

- insulina bifasica [semi-sintetica umana] (Biogulin 70/30, Humodar K25);

- insulina bifasica [umana geneticamente modificata] (Gansulin 30P, Gensulin M 30, Insuman Comb 25 GT, Mikstard 30 NM, Humulin M3);

- insulina aspart bifasica (Novomix 30 Penfill, Novomix 30 FlexPen).

Le insuline ad azione ultracorta sono analoghi dell'insulina umana. È noto che l'insulina endogena nelle cellule β del pancreas, così come le molecole ormonali nelle soluzioni prodotte dall'insulina ad azione rapida sono polimerizzate e sono esameri. Quando le forme esamiche di somministrazione di s / c vengono assorbite lentamente e la concentrazione massima dell'ormone nel sangue, simile a quella di una persona sana dopo aver mangiato, è impossibile da creare. Il primo analogo dell'insulina a breve durata d'azione, che viene assorbito dal tessuto sottocutaneo 3 volte più velocemente dell'insulina umana, era l'insulina lispro. L'insulina lispro è un derivato dell'insulina umana ottenuto scambiando due residui di amminoacidi nella molecola di insulina (lisina e prolina nelle posizioni 28 e 29 della catena B). La modifica della molecola dell'insulina interrompe la formazione di esameri e fornisce un rapido flusso del farmaco nel sangue. Quasi immediatamente dopo l'iniezione di s / c nei tessuti, le molecole di insulina lispro sotto forma di esameri si dissociano rapidamente in monomeri e penetrano nel sangue. Un altro analogo dell'insulina - insulina aspart - è stato creato sostituendo la prolina nella posizione B28 con acido aspartico caricato negativamente. Come l'insulina lispro, dopo l'iniezione sc, si scompone rapidamente anche nei monomeri. Nell'insulina glulisina, la sostituzione dell'insulina aminoacidica asparagina umana nella posizione B3 per lisina e lisina nella posizione B29 per l'acido glutammico contribuisce anche ad un assorbimento più rapido. Analoghi dell'azione insulino-ultracorta possono essere inseriti immediatamente prima di un pasto o dopo un pasto.

Le insuline a breve durata d'azione (anche chiamate solubili) sono soluzioni in un tampone con valori di pH neutri (6.6-8.0). Sono destinati alla somministrazione sottocutanea, meno frequente - intramuscolare. Se necessario, vengono anche somministrati per via endovenosa. Hanno un effetto ipoglicemico rapido e relativamente breve. L'effetto dopo l'iniezione sottocutanea si verifica dopo 15-20 minuti, raggiunge un massimo dopo 2 ore; la durata totale dell'azione è di circa 6 ore e viene utilizzata principalmente in ospedale durante la determinazione della dose di insulina necessaria per il paziente e anche quando è richiesto un effetto rapido (urgente) - con coma e precoma diabetici. Con il / nell'introduzione di T1/2 fa 5 min. perciò a un comete chetoacidotico diabetico l'insulina è amministrata in / in una flebo. Preparazioni di insulina ad azione rapida sono anche usate come agenti anabolizzanti e sono prescritte, di regola, in piccole dosi (4-8 IU 1-2 volte al giorno).

Le insuline di media durata d'azione sono meno solubili, vengono assorbite più lentamente dal tessuto sottocutaneo e, di conseguenza, hanno un effetto più lungo. L'effetto prolungato di questi farmaci è ottenuto dalla presenza di un prolungatore speciale - protamina (isofano, protaphan, basale) o zinco. Il rallentamento nell'assorbimento di insulina in preparati contenenti composto di sospensione di zinco insulina, dovuto alla presenza di cristalli di zinco. L'insulina NPH (protamina neutra Hagedorn o isofano) è una sospensione costituita da insulina e protamina (la protamina è una proteina isolata dal latte di pesce) in un rapporto stechiometrico.

Le insuline a lunga durata d'azione includono l'insulina glargine, un analogo dell'insulina umana ottenuta mediante la tecnologia ricombinante del DNA - il primo farmaco insulinico che non ha un picco di azione pronunciato. L'insulina glargine è ottenuta mediante due modifiche nella molecola di insulina: sostituzione della catena A (asparagina) con glicina in posizione 21 e collegamento di due residui di arginina al C-terminale della catena B. Il farmaco è una soluzione limpida con un pH di 4. Il pH acido stabilizza gli esameri di insulina e fornisce un assorbimento lungo e prevedibile del farmaco dal tessuto sottocutaneo. Tuttavia, a causa del pH acido, l'insulina glargine non può essere combinata con insuline a breve durata d'azione con pH neutro. Una singola iniezione di insulina glargine fornisce un controllo glicemico non picco 24 ore. La maggior parte delle preparazioni di insulina hanno un cosiddetto. "Picco" d'azione, notato quando la concentrazione di insulina nel sangue raggiunge il massimo. L'insulina glargine non ha un picco pronunciato, poiché viene rilasciata nel flusso sanguigno ad un ritmo relativamente costante.

Preparati a base di insulina di azione prolungata sono disponibili in varie forme di dosaggio che hanno un effetto ipoglicemico di diversa durata (da 10 a 36 ore). L'effetto prolungato riduce il numero di iniezioni giornaliere. Di solito vengono prodotti sotto forma di sospensioni, somministrati solo per via sottocutanea o intramuscolare. Negli stati di coma diabetico e pre-comatosi non vengono usati farmaci prolungati.

I preparati combinati di insulina sono sospensioni composte da insulina neutra solubile a breve durata d'azione e insulina isofano (durata media dell'azione) in alcuni rapporti. Questa combinazione di insuline di diversa durata d'azione in un'unica preparazione consente al paziente di risparmiare su due iniezioni con l'uso separato di droghe.

Indicazioni. L'indicazione principale per l'uso di insulina è il diabete mellito di tipo 1, ma in determinate condizioni è anche prescritto per il diabete mellito di tipo 2, incl. con resistenza agli agenti ipoglicemici orali, con gravi malattie concomitanti, in preparazione a interventi chirurgici, coma diabetico, diabete in donne in gravidanza. Le insuline ad azione rapida sono utilizzate non solo nel diabete mellito, ma anche in altri processi patologici, ad esempio in esaurimento generale (come agente anabolico), foruncolosi, tireotossicosi, nelle malattie dello stomaco (atonia, gastroptosi), epatite cronica e forme iniziali di cirrosi epatica così come in alcune malattie mentali (la somministrazione di grandi dosi di insulina - il cosiddetto coma ipoglicemico); a volte viene utilizzato come componente di soluzioni "polarizzanti" utilizzate per il trattamento dell'insufficienza cardiaca acuta.

L'insulina è il principale trattamento specifico per il diabete mellito. Il trattamento del diabete mellito viene effettuato secondo schemi appositamente sviluppati con l'uso di preparati insulinici di diversa durata d'azione. La scelta del farmaco dipende dalla gravità e dalle caratteristiche del decorso della malattia, dalle condizioni generali del paziente e dalla velocità di insorgenza e dalla durata dell'azione di abbassamento dello zucchero del farmaco.

Tutti i preparati a base di insulina sono utilizzati in conformità al regime alimentare con un valore energetico limitato del cibo (da 1700 a 3000 kcal).

Nel determinare la dose di insulina, sono guidati dal livello di glucosio a digiuno e durante il giorno, così come il livello di glicosuria durante il giorno. La selezione della dose finale viene effettuata sotto il controllo della riduzione dell'iperglicemia, della glicosuria e delle condizioni generali del paziente.

Controindicazioni. L'insulina è controindicata in malattie e condizioni che si verificano con l'ipoglicemia (ad esempio l'insulinoma), nelle malattie acute del fegato, pancreas, reni, ulcera gastrica e duodenale, difetti cardiaci scompensati, nell'insufficienza coronarica acuta e in alcune altre malattie.

Utilizzare durante la gravidanza. Il principale trattamento farmacologico per il diabete mellito durante la gravidanza è la terapia insulinica, che viene effettuata sotto stretta supervisione. In caso di diabete mellito di tipo 1, il trattamento con insulina viene continuato. In caso di diabete mellito di tipo 2, i farmaci ipoglicemici orali vengono cancellati e viene praticata la terapia dietetica.

Il diabete mellito gestazionale (diabete gravido) è un disturbo del metabolismo dei carboidrati che è apparso per la prima volta durante la gravidanza. Il diabete mellito gestazionale è associato ad un aumentato rischio di mortalità perinatale, all'incidenza di malformazioni congenite e al rischio di progressione del diabete 5-10 anni dopo il parto. Il trattamento del diabete gestazionale inizia con la dieta. Se la terapia dietetica è inefficace, viene utilizzata l'insulina.

Per i pazienti con diabete mellito preesistente o gestazionale, è importante mantenere un'adeguata regolazione dei processi metabolici durante la gravidanza. La necessità di insulina può diminuire nel primo trimestre di gravidanza e aumentare nel secondo e terzo trimestre. Durante il parto e immediatamente dopo di loro, la necessità di insulina può diminuire drasticamente (aumenta il rischio di ipoglicemia). In queste condizioni, è essenziale un attento controllo della glicemia.

L'insulina non penetra la barriera placentare. Tuttavia, gli anticorpi di IgG materni verso l'insulina passano attraverso la placenta e possono causare iperglicemia nel feto neutralizzando l'insulina secreta da esso. D'altra parte, la dissociazione indesiderabile dell'insulina - complessi di anticorpi può portare a iperinsulinemia e ipoglicemia nel feto o nel neonato. È stato dimostrato che la transizione dai preparati di insulina bovina / suina ai preparati monocomponenti è accompagnata da una diminuzione del titolo anticorpale. A questo proposito, durante la gravidanza si raccomanda di usare solo preparati di insulina umana.

Gli analoghi dell'insulina (come altri farmaci di nuova concezione) vengono prescritti con cautela durante la gravidanza, sebbene non vi siano dati affidabili sugli effetti avversi. Conformemente alle raccomandazioni generalmente accettate dalla FDA (Food and Drug Administration), che determinano la possibilità di usare droghe durante la gravidanza, i preparati insulinici per l'effetto sul feto appartengono alla categoria B (lo studio della riproduzione sugli animali non ha rivelato effetti avversi sul feto e studi adeguati e strettamente controllati in donne in gravidanza donne non sono state condotte) o alla categoria C (gli studi sulla riproduzione animale hanno rivelato un effetto avverso sul feto e non sono stati condotti studi adeguati e rigorosamente controllati in donne in gravidanza, ma i potenziali benefici associati all'uso di droghe in donne in gravidanza possono giustificarne l'uso, nonostante il possibile rischio). Quindi, l'insulina lispro appartiene alla classe B, e l'insulina aspart e l'insulina glargine - alla classe C.

Complicazioni della terapia insulinica. L'ipoglicemia. L'introduzione di dosi troppo elevate, così come la mancanza di assunzione di carboidrati con il cibo può causare uno stato ipoglicemico indesiderabile, un coma ipoglicemico può svilupparsi con perdita di coscienza, convulsioni e depressione dell'attività cardiaca. L'ipoglicemia può anche svilupparsi a causa dell'azione di ulteriori fattori che aumentano la sensibilità all'insulina (ad esempio, insufficienza surrenalica, ipopituitarismo) o aumentano l'assorbimento del glucosio da parte dei tessuti (esercizio fisico).

I primi sintomi di ipoglicemia, che sono in gran parte associati all'attivazione del sistema nervoso simpatico (sintomi adrenergici) comprendono tachicardia, sudore freddo, tremori, con l'attivazione del sistema parasimpatico: fame grave, nausea e formicolio alle labbra e alla lingua. Al primo segno di ipoglicemia, sono necessarie misure urgenti: il paziente deve bere tè dolce o mangiare qualche pezzo di zucchero. Nel coma ipoglicemico, una soluzione di glucosio al 40% in una quantità di 20-40 ml o più viene iniettata in una vena fino a quando il paziente non lascia lo stato comatoso (di solito non più di 100 ml). L'ipoglicemia può anche essere rimossa mediante somministrazione intramuscolare o sottocutanea di glucagone.

Un aumento del peso corporeo durante la terapia insulinica è associato all'eliminazione della glucosuria, all'aumento del contenuto calorico effettivo del cibo, all'aumento dell'appetito e alla stimolazione della lipogenesi sotto l'azione dell'insulina. Se segui i principi della nutrizione, questo effetto collaterale può essere evitato.

L'uso di moderni farmaci ormonali altamente purificati (in particolare preparati di insulina umana geneticamente modificati) porta relativamente raramente all'insulino-resistenza e allergie, ma tali casi non sono esclusi. Lo sviluppo di una reazione allergica acuta richiede una terapia desensibilizzante immediata e la sostituzione del farmaco. Quando si sviluppano reazioni ai preparati di insulina bovina / suina, devono essere sostituiti con preparati di insulina umana. Reazioni locali e sistemiche (prurito, rash locale o sistemico, formazione di noduli sottocutanei nel sito di iniezione) sono associate ad una inadeguata purificazione dell'insulina da impurità o all'uso di insulina bovina o suina, che differiscono nella sequenza di amminoacidi dall'uomo.

Le reazioni allergiche più frequenti sono la pelle, mediata dagli anticorpi IgE. Occasionalmente si osservano reazioni allergiche sistemiche e resistenza insulinica mediata dagli anticorpi IgG.

Visione offuscata I disturbi transitori di rifrazione dell'occhio si verificano all'inizio della terapia insulinica e scompaiono da soli in 2-3 settimane.

Gonfiore. Nelle prime settimane di terapia, il gonfiore transitorio delle gambe si verifica anche a causa della ritenzione di liquidi, il cosiddetto. gonfiore di insulina.

Le reazioni locali includono lipodistrofia nel sito di iniezioni ripetute (una rara complicazione). Assegni la lipoatrofia (la scomparsa dei depositi di grasso sottocutaneo) e la lipoipertrofia (aumento del deposito di grasso sottocutaneo). Questi due stati hanno una natura diversa. Lipoatrofia - una reazione immunologica, principalmente dovuta alla somministrazione di preparati insulinici scarsamente purificati di origine animale, non è attualmente praticamente trovata. Lipoipertrofia sviluppo e l'utilizzo di preparazioni altamente purificate di insulina umana e può verificarsi quando la tecnica di amministrazione abuso (farmaco freddo, penetrazione alcool sotto la pelle), e anche per l'azione anabolizzante di preparazione topica. Lipoipertrofia crea un difetto estetico che è un problema per i pazienti. Inoltre, a causa di questo difetto, l'assorbimento del farmaco è compromesso. Per prevenire lo sviluppo della lipoipertrofia, si raccomanda di cambiare costantemente i siti di iniezione all'interno della stessa area, lasciando almeno 1 cm tra le due forature.

Ci possono essere reazioni locali come dolore nel sito di somministrazione.

Interazione. I preparati di insulina possono essere combinati tra loro. Molti farmaci possono causare ipo o iperglicemia o alterare la risposta di un paziente con diabete al trattamento. Dovresti considerare l'interazione, possibile con l'uso simultaneo di insulina con altri farmaci. Alfa-bloccanti e beta-adrenomimetiki aumentano la secrezione di insulina endogena e aumentano l'effetto del farmaco. effetto ipoglicemizzante dell'insulina migliorare agenti orali ipoglicemizzanti, salicilati, inibitori MAO (compresi furazolidone, procarbazina, selegilina), ACE inibitori, bromocriptina, octreotide, sulfamidici, steroidi anabolizzanti (specialmente ossandrolone, methandienone) e androgeni (aumento della sensibilità all'insulina e aumentare la resistenza del tessuto al glucagone, che porta a ipoglicemia, soprattutto nel caso di insulino-resistenza, può essere necessario una dose ridotta di insulina), gli analoghi della somatostatina, guanetidina, DIZO piramidi, clofibrato, ketoconazolo, preparazioni litio, mebendazolo, pentamidina, piridossina, propossifene, fenilbutazone, fluoxetina, teofillina, fenfluramina, preparati litio, preparazioni di calcio, tetracicline. Chlorochina, chinidina, chinina riducono la degradazione dell'insulina e possono aumentare la concentrazione di insulina nel sangue e aumentare il rischio di ipoglicemia.

Gli inibitori dell'anidrasi carbonica (specialmente acetazolamide), stimolando le β-cellule pancreatiche, promuovono il rilascio di insulina e aumentano la sensibilità dei recettori e dei tessuti all'insulina; sebbene l'uso simultaneo di questi farmaci con insulina possa aumentare l'effetto ipoglicemico, l'effetto può essere imprevedibile.

Un numero di farmaci causa iperglicemia in persone sane e aggravano il decorso della malattia nei pazienti con diabete. effetto ipoglicemizzante dell'insulina indebolire: farmaci antiretrovirali, asparaginasi contraccettivi ormonali orali, corticosteroidi, diuretici (tiazidici, acido etacrinico), antagonisti eparina, H2-recettori, sulfinpirazone, antidepressivi triciclici, dobutamina, isoniazide, calcitonina, niacina, simpaticomimetici, danazolo, clonidina, BCC, diazossido, morfina, fenitoina, ormone della crescita, ormoni tiroidei, derivati ​​fenotiazinici, nicotina, etanolo.

I glucocorticoidi e l'epinefrina hanno l'effetto opposto all'insulina sui tessuti periferici. Ad esempio, l'uso prolungato di glucocorticoidi può causare iperglicemia sistemica fino diabete (diabete steroide), che può essere osservata in circa il 14% dei pazienti trattati con corticosteroidi sistemici entro poche settimane o uso prolungato di corticosteroidi topici. Alcuni farmaci inibiscono la secrezione di insulina direttamente (fenitoina, clonidina, diltiazem) o riducendo le riserve di potassio (diuretici). Gli ormoni tiroidei accelerano il metabolismo dell'insulina.

Il più significativo e spesso influisce sull'azione dei beta-bloccanti dell'insulina, degli agenti ipoglicemici orali, dei glucocorticoidi, dell'etanolo, dei salicilati.

L'etanolo inibisce la gluconeogenesi nel fegato. Questo effetto è osservato in tutte le persone. A questo proposito, si dovrebbe tenere presente che l'abuso di bevande alcoliche sullo sfondo della terapia insulinica può portare allo sviluppo di uno stato ipoglicemico grave. Piccole quantità di alcol assunto con il cibo di solito non causano problemi.

I beta-bloccanti possono inibire la secrezione di insulina, alterare il metabolismo dei carboidrati e aumentare la resistenza periferica all'insulina, che porta all'iperglicemia. Tuttavia, possono anche inibire l'effetto delle catecolamine sulla gluconeogenesi e sulla glicogenolisi, che è associato al rischio di gravi reazioni ipoglicemiche nei pazienti diabetici. Inoltre, nessuno dei beta-bloccanti possono mascherare i sintomi causati da una diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue (tra cui tremore, palpitazioni), rompendo così il riconoscimento tempestivo di ipoglicemia paziente. Beta selettivo1-i bloccanti adrenergici (inclusi acebutololo, atenololo, betaxololo, bisoprololo, metoprololo) mostrano questi effetti in misura minore.

FANS e salicilati ad alte dosi inibiscono la sintesi di prostaglandina E (che inibisce la secrezione di insulina endogena) e quindi aumentare la secrezione di insulina basale, aumentano la sensibilità delle cellule beta del pancreas al glucosio; l'effetto ipoglicemico con l'uso simultaneo può richiedere un aggiustamento della dose di FANS o salicilati e / o insulina, specialmente con una condivisione a lungo termine.

Attualmente viene prodotto un numero significativo di preparati a base di insulina, incl. derivato dal pancreas degli animali e sintetizzato dall'ingegneria genetica. I farmaci di scelta per la terapia insulinica sono le insuline umane altamente purificate e geneticamente modificate con antigenicità minima (attività immunogenica), nonché analoghi dell'insulina umana.

Le preparazioni di insulina sono prodotte in flaconcini di vetro, sigillati ermeticamente con tappi di gomma con funzionamento in alluminio, in speciali cosiddetti. siringhe per insulina o penne a siringa. Quando si usano le penne a siringa, i farmaci sono contenuti in speciali cartucce per fiale (penfill).

Si stanno sviluppando forme intranasali di insulina e preparazioni di insulina per somministrazione orale. Con la combinazione di insulina con detergente e somministrazione sotto forma di aerosol sulla mucosa nasale, il livello plasmatico effettivo viene raggiunto rapidamente come con la somministrazione di bolo ev. Preparazioni di insulina intranasale e orale sono in fase di sviluppo o in fase di sperimentazione clinica.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Il prato fiorito, i forbs della foresta hanno eccezionali benefici medicinali benefici: antinfiammatorio, antivirale, battericida, antiossidante. Le famiglie di api da tempo immemorabile lavorano, non lavorano le loro zampe, ci danno i componenti naturali più preziosi del regno vegetale: polline, nettare, propoli, miele, pappa reale.

Il diabete di tipo 1 è una malattia cronica che richiede un trattamento continuo e il controllo della salute del paziente. È ugualmente importante attenersi ai principi di una buona alimentazione e in generale condurre uno stile di vita sano.

La placca sulle tonsille è un segno di un gran numero di malattie e non è quasi mai una manifestazione fisiologica, cioè non associata al decorso di alcun disturbo. Un tale sintomo non ha restrizioni sull'età e sul sesso, motivo per cui è abbastanza spesso diagnosticato nei bambini.