Principale / Cisti

Gozzo diffuso: cause, sintomi e caratteristiche del trattamento della malattia

Gli endocrinologi devono spesso affrontare gravi problemi ormonali che portano a gravi violazioni degli organi interni e del metabolismo. Qualsiasi deviazione dalla norma nel lavoro degli organi endocrini, e in particolare il gozzo diffuso della tiroide, è pericolosa per la salute e richiede la fornitura tempestiva di cure mediche. Considerare le principali cause e sintomi di questa malattia, nonché i principi di diagnosi e trattamento nella nostra recensione dettagliata e video in questo articolo.

Cause e patogenesi

Il gozzo è una patologia che è accompagnata da un aumento delle dimensioni della ghiandola tiroidea. Il termine "diffuso" nel nome della malattia significa che la crescita di un organo avviene in modo uniforme, senza la formazione di nodi o altri tumori alla rinfusa.

Fai attenzione! La dimensione normale della ghiandola tiroidea è di 20 metri quadrati. vedi donne e 25 mq. vedere negli uomini. Quando questi parametri vengono superati, si dice che aumenti.

A seconda della natura dei disturbi della tiroide e del numero di ormoni prodotti da esso, ci sono tre tipi di gozzo:

  • endemico, accompagnato da ipofunzione dell'organo endocrino e diminuzione della produzione di tiroxina e triiodotironina;
  • tossico, causato da iperproduzione di ormoni tiroidei;
  • eutireride, in cui la funzione endocrina della tiroide non è compromessa.

Il motivo principale per lo sviluppo del gozzo endemico diffuso è una marcata mancanza di iodio nel cibo. Tale situazione di solito si sviluppa in aree popolate che sono lontane dal mare, quindi i residenti della fascia centrale della Russia e le repubbliche dell'Asia centrale sono a rischio.

Gli ormoni T3 e T4 sono composti da molecole di iodio associate a proteine, pertanto, per la loro produzione, la ghiandola tiroidea cattura la quantità necessaria di una sostanza dal sangue. Con una mancanza di iodio nel corpo, questo organo endocrino aumenta di dimensioni, come se cercasse di aumentare la quantità di oligoelementi che vi giungono.

Un motivo importante per lo sviluppo del gozzo endemico e dell'inquinamento diventa l'ambiente. Sostanze tossiche e veleni rallentano la ghiandola tiroidea, interrompendo la produzione di ormoni.

Il gozzo tossico diffuso si sviluppa più spesso con la malattia di Grave. Questa patologia è associata a predisposizione ereditaria o disturbi autoimmuni nel corpo. In risposta all'effetto del fattore causato, anticorpi alle cellule endocrine si formano nel midollo osseo, che attaccano la ghiandola tiroide e provocano la sua crescita uniforme.

Il gozzo eutiroideo può svilupparsi per uno dei motivi sopra esposti. Gli indicatori normali degli ormoni tiroidei riflettono solo che la malattia viene diagnosticata in una fase precoce. Successivamente, questo gozzo si trasformerà in una forma endemica o diffusa.

Quadro clinico

L'iperplasia diffusa della ghiandola tiroidea di solito si sviluppa gradualmente e non presta attenzione a se stessa per un lungo periodo di tempo. Sebbene la malattia possa svilupparsi nelle persone di entrambi i sessi e di tutte le età, le donne di età compresa tra 20 e 40 anni hanno maggiori probabilità di diventare pazienti endocrinologici. Il quadro clinico del gozzo endemico e tossico diffuso presenta sintomi diversi, per lo più opposti.

Gozzo endemico

Con il gozzo endemico il più delle volte ci sono lamentele su:

  • la debolezza;
  • resistenza ridotta;
  • mal di testa;
  • disagio, disagio nel cuore;
  • un visibile aumento del collo nella proiezione della tiroide;
  • difficoltà a respirare, passando il cibo attraverso l'esofago durante la deglutizione;
  • sensazione di pressione, corpo estraneo nel collo;
  • tosse secca senza sollievo;
  • soffocamento.

Gozzo tossico

Gozzo tossico diffuso si manifesta:

  • tachicardia (palpitazioni cardiache);
  • una sensazione di battito cardiaco nelle mani, nel petto ("cuore che batte");
  • aritmia: fibrillazione atriale e flutter, extrasistoli;
  • grave perdita di peso;
  • sudorazione;
  • nervosismo, irritabilità;
  • oftalmopatia endocrina: chiusura incompleta delle palpebre, caratteristica protrusione del bulbo oculare;
  • un aumento uniforme del collo nella proiezione della tiroide.

Fai attenzione! Non esiste una relazione diretta tra la gravità della tireotossicosi e la dimensione della ghiandola tiroidea. Gravi disturbi ormonali possono essere osservati con un leggero aumento nell'organo.

Funzioni diagnostiche

Il medico può già suggerire lo sviluppo della malattia durante un esame clinico, analizzando i reclami e i dati oggettivi. In medicina, esiste una classificazione generalmente accettata di gozzo diffuso in base al grado di ingrossamento della ghiandola tiroidea.

Tabella: Classificazione del gozzo (secondo O. Nikolaev):

Se non trattata, la patologia può portare a complicazioni potenzialmente letali.

Conseguenze del gozzo diffuso che accompagna l'ipotiroidismo:

  • cardiomiopatia e "gozzo" - una condizione caratterizzata da un aumento del cuore destro e insufficienza circolatoria;
  • spremitura delle vie aeree e della trachea;
  • tiroidite diffusa cronica - infiammazione dei tessuti della tiroide;
  • emorragia e necrosi dei tessuti dell'organo endocrino;
  • Degenerazione maligna - il cancro del gozzo diffuso si sviluppa in circa lo 0,05-0,1% dei casi di tutte le malattie croniche dell'organo.

Per gozzo tossico diffuso può essere complicato:

  • tireotossicosi (crisi tireotossica e miocardiodistrofia);
  • spremitura del nervo ottico;
  • atrofia retinica;
  • trombosi delle vene della retina.

Metodi di laboratorio

Tutti i pazienti con gozzo diffuso vengono prescritti una serie di test di laboratorio, tra cui:

  • test del sangue venoso per gli ormoni T3, T4 e TSH;
  • analisi biochimiche con determinazione delle proteine ​​totali, della creatinina, dell'urea, della bilirubina diretta e indiretta, degli enzimi epatici;
  • esami generali del sangue e delle urine;
  • studio del livello di anticorpi anti-TPO e TG - i principali indicatori di infiammazione autoimmune della tiroide.

Metodi strumentali

L'esame standard di pazienti con ghiandola tiroidea ingrossata comprende anche diversi metodi strumentali:

  1. Ultrasuoni: test minimamente invasivo ed efficace, che consente di valutare dimensioni, densità ed ecostruttura dell'organo. Nel gozzo, vi è un aumento uniforme dei lobi destro e sinistro, una struttura diffusamente eterogenea della ghiandola tiroidea.
  2. La scansione della ghiandola tiroidea è l'effetto degli isotopi radioattivi di iodio sul corpo, che consente di identificare parti funzionanti e completamente "spente" dell'organo.
  3. Biopsia puntura seguita da esame morfologico della biopsia - secondo la testimonianza di un medico.

Principi moderni di trattamento

La terapia della malattia si basa sull'eliminazione della causa della malattia, sulla correzione dei sintomi e sulla prevenzione delle complicanze. Se il paziente viene diagnosticato con gozzo endemico diffuso, il trattamento inizia con la nomina della terapia ormonale (sostituzione). L'istruzione prevede un'assunzione prolungata, a volte permanente, di farmaci come L-tiroxina, Eutirox. Le ricette della medicina tradizionale e i rimedi fatti da te per l'ipotiroidismo sono inefficaci.

La terapia del gozzo tossico diffuso include l'uso di tireostatine (Tyrozole, Mercazole) per sopprimere l'eccessiva attività dell'organo endocrino. Con la reattività del paziente ai farmaci, la prognosi è favorevole - il recupero di solito avviene dopo 3-6 mesi.

Se l'organo ingrossato raggiunge grandi dimensioni e interferisce con la respirazione, il mangiare o il parlare, e l'ecografia è determinata da una pronunciata diffusamente eterogenea ecostruttura della ghiandola tiroidea, il metodo principale di terapia per il gozzo endemico e tossico è la chirurgia. La rimozione della ghiandola tiroidea è generalmente ben tollerata dai pazienti, ma richiede una terapia sostitutiva permanente con farmaci tiroidei.

Gozzo endemico e tossico

LECTURE № 5. Gozzo endemico e sporadico

Questa è una malattia dell'intero organismo, che è accompagnata da un ingrossamento della ghiandola tiroidea. Si trova costantemente in determinati confini geografici e ha i suoi modelli di sviluppo.

Attualmente, è noto che il gozzo endemico è strettamente associato alla carenza di iodio. Come nota A.P. Vinogradov, il gozzo endemico si trova nelle "province biogeochimiche", che sono caratterizzate da un basso contenuto di iodio nel suolo, nell'acqua, nel cibo e, di conseguenza, nel corpo umano. Allo stesso tempo, i normali processi metabolici nel corpo umano sono disturbati a causa della sintesi insufficiente di ormoni tiroidei iodati (tiroxina, triiodotironina), che sono i principali concentratori di iodio.

Il gozzo endemico nelle donne è più comune che negli uomini e si sviluppa sullo sfondo di una ghiandola tiroidea ingrossata. Soprattutto si osserva durante la pubertà, durante le mestruazioni e durante la gravidanza. Il suo sviluppo è anche influenzato da condizioni igienico-sanitarie sfavorevoli.

Uno dei metodi per determinare l'ingrandimento della tiroide è esaminarlo durante la deglutizione. Quando si deglutisce, è possibile determinare la forma esterna, le dimensioni e la consistenza della ghiandola tiroidea.

I sintomi della manifestazione clinica del gozzo endemico dipendono principalmente dalla sua posizione e dimensione. Relativamente spesso vi è uno spostamento della trachea nella direzione opposta alla posizione del gozzo, che può essere determinata mediante esame a raggi X. Molto spesso, l'angoscia respiratoria si verifica con la posizione retrosternale del gozzo, che è caratterizzata da un aumento della mancanza di respiro quando si gira la testa. Quando il gozzo si trova nel mediastino posteriore, può verificarsi disfagia (una violazione della deglutizione) a causa della pressione sull'esofago.

L'esame approfondito e approfondito dei pazienti con gozzo endemico rivela una serie di disturbi comuni del sistema nervoso, cardiovascolare e riproduttivo. Vi è ipotonia e, come conseguenza, aumento della stanchezza, debolezza, palpitazioni, vertigini.

Molto spesso, un gozzo endemico si sviluppa lentamente e gradualmente, ma sotto l'influenza di alcuni fattori (tensione nervosa, cambio di residenza, natura del lavoro, lesioni, parto, aborto, allattamento), la progressione della malattia può accelerare.

Un gozzo endemico può passare da una forma eutiroidea a una forma ipertiroidea, dare emorragie nel parenchima della ghiandola tiroidea (in cisti o nodi), entrare in una forma maligna (il più delle volte nel cancro della tiroide).

Trattamento. Il trattamento terapeutico conservativo del gozzo endemico viene effettuato principalmente nelle prime fasi della malattia con forme diffuse di gozzo, specialmente nei bambini e nei giovani. Questo trattamento può essere considerato come una preparazione preoperatoria in presenza di un gozzo nodulare in persone che sono indicate per il trattamento chirurgico.

Il metodo di trattamento di un gozzo endemico con ormoni tiroidei (tiroxina, triiodotironina) o il corrispondente farmaco ormonale tiroideo è più giustificato ed efficace.

Il trattamento con tiroide inizia con piccole dosi (a 0,025 g, 2 volte al giorno), quindi, sotto controllo medico, aumenta gradualmente la dose, portandola a 0,05 - 0,1 g 2 volte al giorno. Dopo aver ottenuto un effetto clinico, la dose terapeutica è ridotta, lasciando le dosi di mantenimento per lungo tempo.

Il trattamento chirurgico del gozzo endemico diffuso è indicato quando compaiono segni di compressione degli organi del collo (insufficienza respiratoria, deglutizione, ecc.), Che è più spesso osservato con grandi dimensioni del gozzo. Trattamento chirurgico di tutte le forme nodali e miste di gozzo endemico, in quanto non sono suscettibili di trattamento terapeutico.

A differenza di endemica, è onnipresente e si verifica a causa di disturbi neuroormonali nel corpo che causano un ingrossamento della ghiandola tiroidea.

Secondo i sintomi generali delle manifestazioni di gozzo sporadico più spesso eutiroideo. Il suo trattamento è lo stesso del gozzo endemico.

Alcuni progressi sono stati fatti nel trattamento chirurgico del gozzo endemico e sporadico. In caso di forme nodali e miste di gozzo endemico e sporadico, deve essere eseguita una resezione economica della ghiandola tiroidea.

Gozzo tossico diffuso

Questa forma ha molti nomi, che si basano su o nomi degli autori, lo descrivono (malattia di Graves', Perry Graves, Flajani), o singole manifestazioni della malattia (ipertiroidismo, ipertiroidismo, ecc).

I disturbi mentali occupano uno dei posti principali nella manifestazione del gozzo tossico. Questi pazienti sono irrequieti, pignoli, ansiosi, paurosi e indecisi. Per i pazienti con ipertiroidismo caratterizzato ipereccitabilità, temperamento, irritabilità, eccessiva labilità dell'umore, l'inclinazione a una triste stato d'animo, la sensibilità, la stanchezza, sbalzi d'umore, immotivate attacchi malinconici che appaiono senza una causa esterna, la mancanza di disturbi intellettivi.

Secondo un numero di autori coinvolti nel trattamento di pazienti con gozzo tossico, i disturbi neuropsichiatrici sono causati dall'effetto diretto degli ormoni tiroidei sovraesposti sul sistema nervoso nel suo complesso.

Le prestazioni mentali e fisiche dei pazienti sono significativamente ridotte. Non sono in grado di focalizzare la loro attenzione a lungo su qualsiasi oggetto, sono facilmente esauriti e distratti. Hanno, per così dire, un flusso accelerato di pensieri. I pazienti danno risposte istantaneamente, anche se si sbagliano. La maggior parte dei pazienti soffre di insonnia, il sonno è breve, ansioso, non ha un effetto sufficientemente rinfrescante su di loro.

Nei pazienti con tireotossicosi, si osservano sintomi oculari. Uno dei più frequenti (ma facoltativo) è l'esoftalmo. Inoltre pucheglazija, caratterizzata da una serie di sintomi come palpebrali espansione (Delrimplya sintomo), raro lampeggiante (Shtelvaga sintomo), la comparsa di strisce bianche sclera sopra il diaframma durante il moto del bulbo oculare verso il basso (sintomo di Graefe), la deflessione verso l'esterno del bulbo oculare durante la fissazione di vista a distanza distanza (sintomo di Mobius), mancanza di rughe della fronte con lo sguardo rivolto verso l'alto (sintomo di Geoffroy).

In alcuni pazienti, i disturbi cardiovascolari vengono alla ribalta, mentre si lamentano di mancanza di respiro, palpitazioni, che aumentano anche con un po 'di sforzo fisico e ansia. Ci sono dolori intermittenti doloranti e punti nella zona del cuore senza irradiazione caratteristica.

I pazienti sentono la pulsazione dei vasi sanguigni nel collo e nella testa. Nelle persone anziane, il dolore angina pectoris si verifica con rinculo nel braccio sinistro, scapola, dietro lo sterno. Il battito del cuore di un personaggio costante viene preservato a riposo e durante il sonno. La frequenza del polso può salire fino a 120 - 160 battiti al minuto.

Se un paziente con tireotossicosi primaria nel processo di osservazione dinamica si verifica fibrillazione atriale, quindi la sua causa è gozzo tossico. Tuttavia, dopo un intervento chirurgico per gozzo tossico, anche nelle persone anziane, dove la tireotossicosi è stata la causa della fibrillazione atriale, viene rimossa dal punto di vista medico prima dell'operazione.

In assenza di aterosclerosi pronunciata dei vasi coronarici, il dolore nella regione del cuore con tireotossicosi non è mai complicato dalla trombosi dei vasi coronarici.

V. G. Baranov, V. V. Potin distinguono tre gravità della tireotossicosi:

I. Lieve (IBI 9,4 ± 0,3 μg%) - sintomi lievi, leggera perdita di peso, tachicardia moderata (non più di 100 battiti al minuto), il metabolismo basale non supera il + 30%;

II. Medio (IBI 12,1 ± 0,4 μg%) - sintomi e perdita di peso chiaramente espressi, tachicardia (100 - 120 battiti al minuto), il metabolismo basale varia da +30 a -60%;

III. Grave (PBI 16,3 ± 1,7 g%) - sintomi pronunciati, perdita di peso rapidamente progressiva con significativo sottopeso, tachicardia (più di 120 battiti al minuto), il metabolismo basale supera + 60%.

Indipendentemente dal grado intensità di tireotossicosi a III includono È complicato forma -. Fibrillazione atriale, insufficienza cardiaca, danni al fegato tireotossici pazienti e altri notato debolezza muscolare, tremori di tutto il corpo e le sue parti (palpebre, gambe, testa, torso). Soprattutto caratterizzato da frequenti piccole dita tremanti involontari mani protese (con una mano rilassata), crescendo a emozioni, stanchezza e esacerbazione di processo thyrotoxic.

C'è una violazione della termoregolazione, nella tireotossicosi grave, la temperatura raggiunge 37,6 - 37,8 ° C. Il carattere della temperatura è termoneurotico. I pazienti non tollerano le procedure di calore e calore, sotto l'influenza delle quali la tireotossicosi può peggiorare. Inoltre, vi è una maggiore sudorazione, che in forma grave può essere così pronunciata da non dare riposo ai pazienti né di giorno né di notte.

Con la tireotossicosi, tutti i tipi di metabolismo sono aumentati, specialmente grassi e acqua, i grassi bruciano intensamente, il corpo perde una grande quantità di acqua. Tutto ciò porta ad una forte perdita di peso. Spesso la perdita di peso è uno dei primi sintomi della tireotossicosi. Se, ad un disordine metabolico, la degradazione delle proteine ​​è contemporaneamente aumentata, nei pazienti si manifestano emaciazione e debolezza.

Le cause del gozzo tossico nell'infanzia e nell'adolescenza sono le stesse degli adulti, ma il trauma mentale in esse non occupa un posto così significativo. I sintomi sono gli stessi degli adulti. Tuttavia, qui in primo luogo sono i sintomi associati con una deficienza della corteccia surrenale - debolezza, stanchezza, pigmentazione cutanea tagliente pressione sanguigna, bassa diastolica (minima), a volte pari a 0.

La clinica del gozzo tossico negli anziani è molto varia, ma è caratterizzata da una manifestazione più pronunciata dei sintomi, durata della malattia. Con un lungo decorso della malattia, si verificano cambiamenti significativi nel sistema nervoso, nei sistemi cardiovascolari e negli organi parenchimali.

Gozzo tossico nodulare (adenoma tossico)

La malattia è caratterizzata dalla formazione di un singolo nodo in uno dei lobi della ghiandola tiroidea, raggiungendo una dimensione di III - IV grado, con attività funzionale bruscamente aumentata e una diminuzione della funzione del resto della ghiandola tiroidea. Più spesso le donne sono malate, più anziani e le persone di mezza età sono più inclini a questa malattia.

Adenoma clinicamente tossico è osservato insorgenza poco evidente, si manifesta gradualmente. I suoi sintomi iniziali sono: debolezza generale, affaticamento, irritabilità, palpitazioni, perdita di peso. Poi la malattia progredisce rapidamente: la capacità di lavoro diminuisce, il mal di testa appare, la sudorazione, le palpitazioni aumentano, le dita tremanti delle mani tese, si nota un aumento dell'umidità della pelle. I sintomi oculari nell'adenoma tossico sono lievi o completamente assenti.

Quando visto dal collo alla superficie anteriore in uno dei pali palpazione rotonda o ovale nodo elastico, indolore, con una superficie liscia non saldato ai tessuti coinvolti nella deglutizione circostante.

Il decorso clinico di gozzo tossico dipende dal coinvolgimento di prelazione nel processo patologico di un sistema -. Neuro-psicologica, cardiovascolare, ecc svolgere un ruolo caratteristiche costituzionali di un organismo, l'età del paziente, lo stile di vita e altri fattori ambientali esterni ed interni del corpo.

Tutti i metodi di trattamento del gozzo tossico diffuso dovrebbero essere suddivisi in due gruppi: trattamento terapeutico con farmaci e iodio radioattivo e chirurgia. In alcuni casi, il trattamento terapeutico è un metodo di preparazione preoperatoria. Ci sono scadenze per il trattamento farmacologico, con l'inefficacia di cui i pazienti dovrebbero essere operati.

Trattamento farmacologico Il trattamento del gozzo tossico diffuso, in particolare le sue forme gravi e moderate, è un compito piuttosto difficile, dal momento che un numero di organi e sistemi vitali sono coinvolti nel processo patologico.

Nelle forme gravi e moderate della malattia, il trattamento deve iniziare in un ospedale.

I pazienti con tireotossicosi devono garantire un sonno profondo 9-12 ore, che si ottiene prescrivendo bromuri, sonniferi.

Per il trattamento di bromuri ipertiroidismo primari sono usati come sono confortanti sistema nervoso riducendo corticale processo eccitatori. Il trattamento deve iniziare con bromuri destinazione un cucchiaino 2 volte al giorno (0,1 g al giorno), se necessario, aumentando gradualmente la dose fino a 1,2 g al giorno - 2% di bromuro di sodio (un cucchiaio 3 volte al giorno ).

Nella tireotossicosi primaria sono stati proposti numerosi farmaci specifici per colpire il sistema nervoso centrale e le sue parti periferiche. Tuttavia, l'efficacia del alcaloide più ampiamente Rauwolfia dalla pianta - reserpina, che ha proprietà parasimpatomi-meticheskimi. Come bromuri, migliora l'attivazione del freno dagli impulsi centrali, ma a differenza di loro - da un'azione selettiva sui centri sottocorticali. Alla dose di 0,5 - 1 mg al giorno di reserpina abbassa in modo relativamente rapido metabolismo basale, la pressione del sangue, rallenta il polso, rimuove l'eccitabilità nervosa complessiva, aumenta il peso, pur non essendo tireostatici specifici. In combinazione con farmaci tireostatici, migliora la loro azione.

Per il trattamento del gozzo tossico diffuso primario sono state proposte varie dosi di iodio. Le dosi di 0,0005 - 0,001 g di iodio e 0,005-0,01 g di ioduro di potassio al giorno, solitamente prescritte in pillole o in medicina, sono abbastanza efficaci per la gravità variabile della tireotossicosi primaria.

I farmaci tireostatici (antitiroidei) - il mercazolo e il perclorato di potassio sono diventati molto diffusi nella pratica clinica.

Il mercazolil è un agente tireostatico altamente efficace. Riduce la sintesi di tiroxina e triiodotironina nella ghiandola tiroidea, in conseguenza del quale ha un effetto terapeutico specifico nella sua iperfunzione, causando una diminuzione del metabolismo basale.

Nelle forme lievi e moderate di tireotossicosi, vengono prescritti da 2 a 3 volte al giorno 0,005 g di mercazolil. Quando si rimuovono gli effetti della tireotossicosi, è necessario a lungo prendere una dose di mantenimento del farmaco (fino a diversi mesi) di 0,0025 - 0,005 g al giorno al giorno o 2-3 volte a settimana fino a quando si ottiene un effetto terapeutico stabile.

L'uso di mercazolo con gozzo tossico diffuso in combinazione con reserpina (0,25 mg da 2 a 4 volte al giorno) è molto efficace e in alcuni casi la dose di mercazolo può essere ridotta a 0,005 g 2 volte al giorno.

Il perclorato di potassio è anche una sostanza antitiroide (tireostatica). Il suo effetto tireostatico è associato con l'inibizione della ghiandola tiroidea per accumulare iodio, che porta all'inibizione della formazione di tetra e triiodotironina. Con la sua azione tireostatica è meno efficace del mercazolil. Nominato con forme leggere e moderate di gozzo tossico in individui con una durata limitata della malattia.

Controindicazioni per la nomina di perclorato di potassio è un'ulcera peptica dello stomaco e del duodeno. L'efficacia del trattamento è associata alla sensibilità individuale dei pazienti all'azione del farmaco. L'effetto terapeutico di solito arriva alla fine della 3a - 4a settimana.

Nella forma lieve di gozzo tossico, la dose giornaliera del farmaco nelle prime 4-5 settimane è solitamente 0,5-0,75 g (0,25 g 2-3 volte al giorno), quindi 0,25 g al giorno. Durata di un corso di trattamento 2 - 4 mesi.

Con moderata gravità del gozzo tossico, vengono prescritti da 0,75 a 1 g di farmaco al giorno (0,25 g da 3 a 4 volte al giorno) per 4-5 settimane, quindi la dose viene ridotta a 0,5 - 0,25 g al giorno. giorno. La durata di un corso di trattamento è 4 - 5 mesi. La dose totale del farmaco per un ciclo di trattamento è 70-100 g.

Anche nel trattamento del gozzo tossico diffuso si usano vari farmaci, fermando le manifestazioni di questa malattia (bloccanti adrenergici, ecc.).

Trattamento chirurgico Nei casi in cui il trattamento terapeutico del gozzo tossico diffuso da 8 a 10 mesi non produce un effetto, è indicato un trattamento chirurgico. Prima viene eseguita l'operazione, più velocemente e più completamente le funzioni danneggiate del corpo verranno ripristinate e prima verrà il risarcimento. Pertanto, l'operazione per il gozzo tossico dovrebbe essere effettuata prima dell'inizio dello scompenso in vari organi e sistemi.

Le forme acute di tireotossicosi con il fallimento del trattamento terapeutico avvengono entro 3 mesi dall'inizio del trattamento.

Attualmente, le controindicazioni al trattamento chirurgico del gozzo tossico sono gravemente ridotte. L'operazione è controindicata dopo un recente infarto miocardico, in incidenti cerebrovascolari acuti. In malattie infiammatorie acute di vari siti ci sono controindicazioni temporanee. L'età avanzata dei pazienti con gozzo tossico non è una controindicazione al trattamento chirurgico, tuttavia questi pazienti necessitano di una preparazione preoperatoria particolarmente approfondita, che deve essere effettuata tenendo conto delle eventuali malattie concomitanti.

Nel 1933, O.V. Nikolaev sviluppò un metodo di resezione subfasciale estremamente parziale della ghiandola tiroide, in cui la natura radicale dell'operazione raggiunge un limite fisiologicamente accettabile. Raccomanda una sezione trasversale al posto della massima protrusione del gozzo.

Quindi, con la resezione subtotale della ghiandola tiroidea, i principi di base dell'operazione di Nikolayev sono preservati: la sezione di taglio dà un buon risultato estetico, i muscoli del collo che coprono la ghiandola tiroidea non si intersecano. Il gozzo tossico nodulare, che è un tumore tiroideo funzionante, è soggetto solo al trattamento chirurgico.

I pazienti con gozzo tossico nodulare richiedono la stessa preparazione preoperatoria completa, come nel gozzo tossico diffuso, e la sua durata e intensità sono determinati individualmente, in base alla gravità della tireotossicosi. Viene utilizzata una strumectomia subtotale unilaterale.

Ipotiroidismo e mixedema

L'ipotiroidismo è una malattia della tiroide causata dall'insufficienza della sua funzione.

Esistono ipotiroidismo primario e secondario.

La causa dello sviluppo dell'ipotiroidismo primario può essere:

1) aplasia congenita o ipoplasia della tiroide (che porta al cretinismo), che è più spesso osservata in focolai di gozzo endemico (cretinismo endemico);

2) spegnimento completo o parziale della funzione della ghiandola tiroidea (irradiazione con raggi X, tiroidectomia - completa rimozione della ghiandola tiroidea, più spesso con le sue neoplasie maligne);

3) l'indebolimento dell'attività ormonale della ghiandola tiroidea come risultato dell'azione di fattori tireostatici, sia naturali che sintetici;

4) indebolimento dell'attività ormone-formante della ghiandola tiroidea come risultato di vari processi infiammatori in esso;

5) violazioni geneticamente determinate della biosintesi degli ormoni tiroidei.

L'ipotiroidismo secondario è associato alla perdita dell'azione dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) della ghiandola pituitaria, che stimola la funzione della ghiandola tiroidea.

Le manifestazioni cliniche dell'ipotiroidismo sono direttamente opposte alla tireotossicosi.

I pazienti con hypothyroidism, di regola, sono rallentati, lenti nei loro movimenti, differiscono in ottusità e indebolimento di memoria e capacità mentali. L'indifferenza alla vita sessuale appare, negli uomini, spesso si verifica l'impotenza. I pazienti soffrono di stitichezza. Ci sono dei dolori costrittivi nella regione del cuore.

Il trattamento dell'ipotiroidismo si basa principalmente sull'uso di ormoni tiroidei (L-tirosina, eutirox), che compensano l'insufficienza della tiroide e normalizzano i processi metabolici. Dovrebbe essere effettuato solo sotto la supervisione e il controllo di un medico. Il trattamento inizia con piccole dosi, portando gradualmente all'effetto desiderato.

Cancro alla tiroide

Tra tutte le malattie della ghiandola tiroidea, il cancro è il problema più difficile nella diagnosi e nel trattamento, poiché l'originalità clinica dei tumori maligni è dovuta al fatto che in alcuni casi le loro forme sono caratterizzate da crescita lenta, durata del percorso e sintomi generali poco pronunciati, in altri si sviluppano rapidamente.

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, negli ultimi 20 anni, l'incidenza del cancro alla tiroide è significativamente più alta rispetto all'incidenza di altre forme di cancro, ad eccezione dei tumori polmonari maligni.

Il cancro della tiroide si presenta più spesso all'età di 40 - 60 anni.

TNM International Classification (6th Edition)

T1 - nodo singolo a un lato.

T2 - nodi multipli unilaterali.

T3 - nodo a doppia faccia o peremeshny.

T4 - la diffusione del tumore oltre la ghiandola.

N - linfonodi regionali.

NO - nessuna metastasi.

N1a - nodi sul lato interessato.

N16 - nodi bilaterali o controlaterali.

M - metastasi distanti.

MO - le metastasi sono assenti.

M1 - metastasi sono disponibili.

Ci sono il carcinoma tiroideo primario, manifestato in una ghiandola tiroide precedentemente immodificata, e il carcinoma tiroideo secondario, derivante dal gozzo nodulare del suolo.

I pazienti con gozzo nodulare dovrebbero essere sotto la supervisione di un medico. Se un gozzo di vecchia data improvvisamente inizia a crescere, se il nodo oi nodi in esso contenuti diventano densi al tatto, o il nodo raggiunge 1 - 1,5 cm di dimensioni, se il paziente lamenta difficoltà nella deglutizione, allora c'è sempre il sospetto della sua degenerazione maligna. Il gozzo nodulare è una condizione potenzialmente precancerosa e pertanto tutte le forme nodulari di gozzo sono soggette a trattamento chirurgico.

I seguenti sintomi clinici sono caratteristici del carcinoma tiroideo:

1) un rapido aumento del precedente gozzo con un sigillo acuto della sua consistenza;

2) un rapido aumento della ghiandola tiroide precedentemente normale (tumore primitivo);

3) compattazione e tuberosità (se un tumore si sviluppa sulla base di un gozzo, allora una compattazione appare in uno dei nodi isolati, e quindi afferra l'intera ghiandola);

4) l'inattività di un gozzo precedentemente esistente, con l'ulteriore sviluppo del processo il tumore della ghiandola tiroidea diventa immobile.

L'immobilità e la compattazione del tumore creano un ostacolo meccanico alla respirazione e alla deglutizione, a causa della quale i pazienti hanno respiro corto, difficoltà di deglutizione e dilatazione delle vene del collo. Ci sono dolori nella parte posteriore della testa, paralisi dei nervi motori, principalmente ricorrenti, il sintomo di Horner (ptosi, miosi, endoftalmo).

Il trattamento del carcinoma tiroideo deve essere complesso - chirurgia, radioterapia, uso a lungo termine di L-tiroxina (nella dose tireostatica di 2 mg / kg).

Il trattamento con iodio radioattivo viene utilizzato per il cancro midollare della ghiandola tiroidea o dello stadio metastatico della malattia. In questo caso, la condizione principale per iniziare la terapia è l'assenza di tessuto tiroideo (viene eseguita la tiroidectomia).

Tiroidite autoimmune (gozzo di Hashimoto)

La tiroidite autoimmune (gozzo linfomatoso, tiroidite linfoide) è stata descritta per la prima volta nel 1912 dallo scienziato giapponese Hashimoto. La base di questa malattia è l'infiltrazione linfocitaria diffusa del parenchima tiroideo.

Molto spesso, le donne di età pari o superiore a 50 anni sono ammalate.

Il siero di pazienti con tiroidite autoimmune contiene autoanticorpi tiroidei e il titolo di questi anticorpi è molto alto.

Il tessuto linfoide di solito si infiltra in entrambi i lobi della tiroide, ma l'infiltrazione non si diffonde mai nei tessuti circostanti la tiroide. Il tessuto linfoide distrugge il parenchima della tiroide e il tessuto fibroso prende il posto del parenchima distrutto.

I pazienti lamentano ispessimento e indolenzimento della superficie anteriore del collo nell'area della ghiandola tiroidea, mancanza di respiro, sintomi del cibo che si blocca nell'esofago durante la deglutizione, debolezza e affaticamento generale. Alla palpazione, la ghiandola tiroidea è densa, ma non nella stessa misura del gozzo di Riedel. La temperatura è spesso elevata, si osserva la leucocitosi nel sangue.

Nel periodo iniziale della malattia, ci sono segni di ipertiroidismo, che sono presto sostituiti da sintomi di ipotiroidismo. Radiografie nella maggior parte dei casi c'è un restringimento della gola respiratoria e dell'esofago.

Nel trattamento della tiroidite autoimmune applicare la terapia patogenetica o il metodo chirurgico.

Il trattamento patogenetico è mirato all'uso di agenti che possono ridurre lo stimolo autoimmune, avere un effetto inibitorio sul processo di autoimmunizzazione, ridurre o eliminare l'infiltrazione della ghiandola tiroidea da parte di linfociti o plasmacellule. Questo effetto ha alcuni farmaci ormonali e principalmente tiroidina, il cui uso contribuisce all'inversione dei sintomi della tiroidite autoimmune e riduce la ghiandola tiroidea alle dimensioni normali. Con tale trattamento, la condizione generale dei pazienti migliora, il livello di anticorpi nel sangue diminuisce, l'ipotiroidismo diminuisce.

Il farmaco viene prescritto singolarmente e la sua dose iniziale è in media 0,1-1,1 grammi Il trattamento dura diversi mesi o anni.

Recentemente, i glucocorticoidi (cortisone o prednisone) e l'ormone adrenocorticotropo sono stati ampiamente usati per trattare la tiroidite autoimmune.

Indicazioni per il trattamento chirurgico:

1) sintomi di compressione del collo;

2) le difficoltà di diagnosi differenziale tra tiroidite autoimmune e tumori tiroidei;

3) sospetto di una combinazione di tiroidite autoimmune con adenoma o carcinoma della tiroide.

Durante l'intervento chirurgico, viene effettuata una resezione economica o subtotale di entrambi i lobi e dell'istmo tiroideo.

Gozzo endemico e gozzo tossico diffuso

Gozzo tossico nodulare: sintomi principali e metodi di trattamento

Per il trattamento della tiroide, i nostri lettori usano con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Gozzo tossico nodulare (gozzo tossico nodulare) o gozzo tossico nodulare multiplo (MTZ), syn. - La malattia di Plummer, oltre la tiroide attiva - tutto questo è una patologia tiroidea, che è caratterizzata dall'apparizione nel parenchima tiroideo di uno o più sigilli - i noduli.

Essenza di patologia

Un nodo è sempre una formazione focale nella ghiandola tiroidea, circondato dalla sua capsula, può essere palpato o diagnosticato strumentalmente.

Il gozzo nodulare è un concetto collettivo perché combina la patologia tiroidea che è diversa nella morfologia e origine.

Foci compattati aumentano in modo non uniforme le dimensioni della ghiandola e producono autonomamente ormoni tiroidei in misura tale da cominciare ad avere un effetto tossico su tutto il corpo. I nodi nella ghiandola tiroidea superano 1 cm di dimensione e sono formazioni ghiandolari indipendenti.

Con DTZ un aumento della tiroide avviene in modo uniforme. Sebbene i nodi non abbiano malignità, il loro effetto tossico su organi e sistemi è ovvio.

Se c'è solo un nodo, parlano di un adenoma tossico della ghiandola e di alcuni - di un gozzo multinodulare. La patologia è particolarmente caratteristica delle persone anziane oltre i 60 anni. Le donne si ammalano più spesso degli uomini di 8-10 volte. Nei bambini, la malattia non si verifica.

motivi

Durante la diagnosi di gozzo tossico, è sempre possibile rivelare che il gozzo nodulare si è sviluppato ed è esistito per più di 10 anni, ma non era tossico.

Le cause dello sviluppo della patologia sono:

  • carenza di iodio;
  • radiazioni;
  • geni mutati;
  • carenza di selenio e magnesio;
  • stress prolungato;
  • patologie di organi ORL;
  • cattive abitudini;
  • cattiva ecologia;
  • improvviso cambiamento climatico; vivere in un terreno freddo; ipotermia e surriscaldamento del corpo.

Patogenesi del gozzo nodulare

Le ragioni esatte per il suo aspetto oggi non sono installate. Tutto quanto sopra sono piuttosto fattori scatenanti, fattori provocatori che cause reali.

Ma ci sono un certo numero di teorie che spiegano l'occorrenza di nodi. Uno di questi è una mutazione di geni che portano informazioni sul contenuto di ormoni nel corpo.

Le mutazioni portano all'emergenza di nuove cellule nell'epitelio dei segmenti ghiandolari, che iniziano autonomamente a sintetizzare gli ormoni tiroidei, indipendentemente dai bisogni dell'organismo.

Altri ricercatori credono che le G-proteine ​​mutino. Questa è una classe speciale di proteine ​​responsabili dell'attività del flusso di tutti i processi all'interno delle cellule. Le loro mutazioni portano anche alla comparsa delle cellule attive sopra. Quindi, gli ormoni tiroidei iniziano a essere sintetizzati in maniera incontrollabile e caotica, non secondo i bisogni. L'attività ormonale aumenta in modo significativo e ha già un effetto tossico.

Il meccanismo della ghiandola tiroidea è normale

Fornendo energia al corpo, la stessa ghiandola tiroidea è controllata dalla ghiandola pituitaria, o meglio dal suo TSH - un ormone stimolante la tiroide. È progettato per stimolare le cellule tiroidee che producono T3 e T4. Questo accade quando i recettori delle cellule epiteliali della tiroide gli danno un segnale sulla mancanza di ormoni in accordo con la loro carenza di sangue. Con i nodi, questi recettori iniziano a funzionare in modo incontrollabile, i segnali iniziano a fluire costantemente.

ie la ghiandola pituitaria sintetizza che il TSH è sempre liscio e misurato ei nodi funzionano autonomamente. Quando il nodulo è piccolo, non ha manifestazioni tossiche; la patologia si manifesta quando la sua dimensione è 25-30 mm. Quando inizia la tireotossicosi, il corpo cerca di ottenere un risarcimento: attraverso la ghiandola pituitaria inibisce la sintesi del TSH per correggere la situazione.

La ghiandola tiroidea si arresta la produzione di ormoni, ma i nodi funzionano. In altre parole, la ghiandola tiroidea è disattivata, si trova in una sorta di ibernazione e il faro passa dai nodi.

Classificazione del gozzo tossico nodulare

Il gozzo tossico nodulare con il decorso e l'eziologia è diviso in: eutiroide proliferativa colloidale; diffuso nodulare (forma mista); noduli benigni e maligni.

La variante proliferativa colloidale si verifica più spesso - rappresenta circa il 65-70% tra le patologie nodali della ghiandola. Quando ha un alto contenuto di colloide nei follicoli della tiroide e iperplasia dell'epitelio follicolare.

Maligni sono molto rari, sono suddivisi in diversi tipi di cancro della tiroide: papillare, midollare, follicolare e indifferenziato.

Classificazione dei gradi di gozzo secondo O. Nikolaev..: 1955

  • 0 gradi - non c'è nessun gozzo visivamente o per palpazione;
  • Fase 1 - non ci sono cambiamenti visivi, ma una palpazione e una deglutizione possono rilevare una crescita;
  • 2 gradi - si osserva un aumento durante la deglutizione ed è ben palpabile. I contorni del collo sono invariati;
  • Grado 3 - il collo comincia a diventare notevolmente grasso, la ghiandola tiroidea è notevole;
  • 4 gradi - collo grosso e tiroide ingranditi;
  • 5 gradi - gozzo tossico nodulare acquisisce dimensioni immense.

Gli svantaggi di questo sistema includono il fatto che è usato solo nell'endocrinologia domestica; è necessario combinare diversi gradi - 1-2, 3-4, ecc.

La diagnosi si basa sulla palpazione, quindi gli errori sono del 30%.

Classificazione dell'OMS del 2001:

  • grado 1a - la palpazione della ghiandola è possibile, ma visivamente non è visibile;
  • grado 1b - la palpazione è possibile, la ghiandola è evidente quando la testa è inclinata all'indietro;
  • grado 2 - l'aumento è visto a riposo;
  • grado 3 - ipertrofia visibile a distanza;
  • grado 4 - ipertrofia grave.

I sintomi della malattia

Il gozzo tossico nodulare può essere singolo o multinodale (2 o più nodi). Manifestazioni e trattamento di loro non differiscono.

I pazienti di solito non si accorgono delle manifestazioni iniziali della malattia, incolpando tutto sulla fatica.

  1. Sintomi da parte del sistema nervoso centrale sotto forma di disturbo delle emozioni - irritabilità, improvvise maree di rabbia e aggressività; pianto, capricciosità, stato malinconico, apatia senza apparente motivo sono caratteristici - tutti i sintomi sono dovuti all'effetto tossico degli ormoni.
  2. Cambiamenti sulla parte del sistema cardiovascolare - tachicardia - più di 120 battiti / min, aritmie e a riposo.
  3. Sintomi di aumento dell'attività delle ghiandole sudoripare sotto forma di iperidrosi, arrossamento della pelle. Sensazione costante di calore e intolleranza al calore. La pelle è umida e calda, vellutata al tatto. Capelli fragili e cadono.
  4. Tremore degli arti, sudore e corpo; disturbi del sonno sotto forma di insonnia.
  5. Perdita di peso con dieta invariata.
  6. Affaticamento e prestazioni ridotte; vertigini e debolezza; mancanza di respiro con un leggero sforzo.
  7. Sensazione costante di un nodulo o di un corpo estraneo nella gola; difficoltà a deglutire e tosse secca.

La differenza tra DTZ e gozzo nodulare è che con quest'ultimo non c'è mai una manifestazione di sintomi oculari nella forma di una sclerosi multipla e di un mixedema pretibiale. In DTZ, l'intera ipertrofia della ghiandola e lei lavora.

diagnostica

La diagnostica include le seguenti misure:

  1. Ultrasuoni della ghiandola tiroidea - rivela anche piccoli nodi da 2 mm.
  2. Biochimica del sangue per gli ormoni TSH, T3 e T4 - comuni e liberi - sono aumentati e il TSH è ridotto.
  3. Il TSH può essere normale, quindi sono necessari una diagnosi dettagliata e altri indicatori.

È necessario identificare il tipo di gozzo e la sua eziologia per determinare il tipo di trattamento. Perché? Perché quando DTZ ha bisogno di tireostatica, e con MTZ, l'impatto dovrebbe essere diretto solo ai nodi.

Per la diagnostica dettagliata, viene utilizzata la scintigrafia - un test di iodio radioattivo. Si accumula esclusivamente nelle cellule sbagliate con attività autonoma. Un'istantanea dell'organo è ottenuta a colori e in due dimensioni. Mostra chiaramente zone di nodi autonomi che non funzionano correttamente.

Quando la natura autoimmune della malattia, il medico prescrive il sangue per gli anticorpi alla tireoglobulina, TPO, determinato globulina legante la tiroxina - TSH.

Se si sospetta una neoplasia, viene eseguita una TAB - una biopsia con ago sottile. Secondo la testimonianza può essere assegnato a CT o MRI.

Trattamento di gozzo tossico nodulare

Il trattamento ha un obiettivo chiaro: la soppressione dell'attività del nodo, il tessuto sano deve essere mantenuto. Ci sono diversi metodi per questo: trattamento conservativo, RJT, metodi radicali, minimamente invasivo, ecc.

Il successo della terapia dipende dalla tempestività del rilevamento e dalle condizioni generali del corpo, dalla gravità della patologia.

Metodo operativo radicale - può rimuovere tutto il ferro (tiroidectomia) o parte di esso - la resezione.

Un grande vantaggio di questo metodo è la rimozione del 100% del problema. Minus: violazione dell'integrità del tessuto tiroideo, sviluppo di complicanze, ipotiroidismo. Le operazioni sono giustificate da nodi molto grandi che continuano a progredire; in assenza dell'effetto del trattamento conservativo.

Indicazioni per la chirurgia: è presente la sindrome da compressione; Cancro alla tiroide; la necessità di un trattamento rapido. Le complicazioni dopo le operazioni sono piuttosto rare, includono:

  • quando il nervo laringeo viene sfiorato - paresi della laringe;
  • ricorrenza del nodo;
  • riduzione dell'ormone paratiroideo in caso di danno alle ghiandole paratiroidi durante l'intervento.

Trattamento RITT

L'efficienza è alta, piena di indolenza, anche se il risultato non appare rapidamente. L'applicazione ha senso solo nelle prime fasi della patologia, quando non c'è disagio fisico.

L'ipotiroidismo diventa una complicazione infrequente, perché generalmente il tessuto sano della ghiandola non influisce, semplicemente non accumula l'iodio radioattivo; anche il trauma alla ghiandola non si verifica. L'essenza del metodo è che le cellule anormali assorbono lo iodio radioattivo - 131 in quantità maggiore.

Nei tessuti, si scompone in raggi gamma e beta e distrugge le cellule colpite. I raggi gamma sono utilizzati per la diagnosi. Il rovescio della medaglia è la diffidenza delle persone verso qualsiasi radiazione, inclusa quella medica. Il problema è anche che in Russia viene pagato il trattamento della RET.

I metodi minimamente invasivi occupano la posizione intermedia tra l'operazione e REA. Quando si verificano all'interno della distruzione tissutale dei nodi. Esistono 3 metodi: scleroterapia con alcol, distruzione laser, ablazione con radiofrequenza.

Scleroterapia con etanolo: 95% di alcol etilico viene iniettato nella zona interessata, ma distrugge anche la compattazione. Il metodo è economico, ma dà molte ricadute. È efficace in aree focali fino a 2,5 cm. I siti tossici di solito sono più grandi. Distruzione laser: un raggio laser viene inserito nella guarnizione attraverso un ago di una guida di luce al quarzo. Riscalda il tessuto interessato con la distruzione delle cellule appena apparse. Metodo efficace quando la dimensione dell'istruzione a 4 cm.

Ci vuole molto tempo - da 40 minuti a 2-3 ore, trattamento ambulatoriale con anestesia locale o una breve degenza ospedaliera per 1-2 giorni. Distruzione a radiofrequenza o ablazione a radiofrequenza: la distruzione del tessuto delle tenute da parte di un campo elettromagnetico. In 30-40 minuti, le lesioni di 5-8 cm sono distrutte e vengono eseguite solo in ospedale, con ospedalizzazione per 2 giorni. Applicare l'anestesia locale o lieve anestesia per via endovenosa.

I beta-bloccanti (Propranololo) possono essere assunti a lungo, fino a quando il controllo della ghiandola stessa riprende.

Per il trattamento della tiroide, i nostri lettori usano con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

Prognosi della malattia

Il gozzo nodulare tossico viene trattato con successo, sebbene sia problematico per gli anziani, perché a questa età ci sono spesso disordini da parte del CAS. Il trattamento conservativo in questi casi aiuta bene. La prognosi peggiore è quando il processo è maligno.

Possibili complicazioni

La più pericolosa è la crisi tireotossica. Con esso, a causa di infezioni o stress, il livello degli ormoni nel sangue aumenta bruscamente e tutti i sintomi peggiorano bruscamente.

Il forte tremore, i dolori addominali si sviluppa; l'aggressività e l'eccitazione sono sostituite dall'apatia e dall'inibizione del sistema nervoso centrale, la temperatura sale bruscamente fino a 41 gradi, la tachicardia aumenta in modo significativo, non c'è minzione, compare la pelle gialla, la perdita di coscienza avviene con una transizione allo spoor o al coma.

Se non trattato, il risultato può essere fatale. Il ricovero deve essere urgente. Complicazioni del sistema cardiovascolare: lo sviluppo di SSN, fibrillazione atriale, tachicardia. Guarnizioni grandi e grandi possono causare sintomi di compressione tracheale e esofagea. Osteoporosi con perdita ossea.

prevenzione

individuazione tempestiva e trattamento di qualsiasi patologia tiroidea;

  • screening regolare ed esame ecografico della tiroide;
  • quando si vive in una zona con carenza di iodio, dovrebbe essere integrato dal consumo di sale iodato e dei prodotti che lo contengono (pesce, prima di tutto);
  • viaggi ogni anno desiderabili al mare, perché lo iodio entra nel corpo anche dall'aria.

I preparati di iodio possono e devono essere prescritti solo da un medico, senza la tua ingenuità. Questo è particolarmente vero per le donne in gravidanza, l'allattamento e i bambini. La carenza di iodio è spesso la causa principale della formazione di MTZ. Inoltre, potrebbe esserci un piccolo apporto di iodio o la sua scarsa digeribilità.

Lo iodio fa parte degli ormoni tiroidei ed è un materiale da costruzione per loro. La dieta dovrebbe essere equilibrata in vitamine e minerali e non dovrebbe eccitare il sistema nervoso centrale.

Gozzo diffuso: cause, sintomi e caratteristiche del trattamento della malattia

Gli endocrinologi devono spesso affrontare gravi problemi ormonali che portano a gravi violazioni degli organi interni e del metabolismo. Qualsiasi deviazione dalla norma nel lavoro degli organi endocrini, e in particolare il gozzo diffuso della tiroide, è pericolosa per la salute e richiede la fornitura tempestiva di cure mediche. Considerare le principali cause e sintomi di questa malattia, nonché i principi di diagnosi e trattamento nella nostra recensione dettagliata e video in questo articolo.

Cause e patogenesi

Il gozzo è una patologia che è accompagnata da un aumento delle dimensioni della ghiandola tiroidea. Il termine "diffuso" nel nome della malattia significa che la crescita di un organo avviene in modo uniforme, senza la formazione di nodi o altri tumori alla rinfusa.

Fai attenzione! La dimensione normale della ghiandola tiroidea è di 20 metri quadrati. vedi donne e 25 mq. vedere negli uomini. Quando questi parametri vengono superati, si dice che aumenti.

A seconda della natura dei disturbi della tiroide e del numero di ormoni prodotti da esso, ci sono tre tipi di gozzo:

  • endemico, accompagnato da ipofunzione dell'organo endocrino e diminuzione della produzione di tiroxina e triiodotironina;
  • tossico, causato da iperproduzione di ormoni tiroidei;
  • eutireride, in cui la funzione endocrina della tiroide non è compromessa.

Il motivo principale per lo sviluppo del gozzo endemico diffuso è una marcata mancanza di iodio nel cibo. Tale situazione di solito si sviluppa in aree popolate che sono lontane dal mare, quindi i residenti della fascia centrale della Russia e le repubbliche dell'Asia centrale sono a rischio.

Gli ormoni T3 e T4 sono composti da molecole di iodio associate a proteine, pertanto, per la loro produzione, la ghiandola tiroidea cattura la quantità necessaria di una sostanza dal sangue. Con una mancanza di iodio nel corpo, questo organo endocrino aumenta di dimensioni, come se cercasse di aumentare la quantità di oligoelementi che vi giungono.

Un motivo importante per lo sviluppo del gozzo endemico e dell'inquinamento diventa l'ambiente. Sostanze tossiche e veleni rallentano la ghiandola tiroidea, interrompendo la produzione di ormoni.

Il gozzo tossico diffuso si sviluppa più spesso con la malattia di Grave. Questa patologia è associata a predisposizione ereditaria o disturbi autoimmuni nel corpo. In risposta all'effetto del fattore causato, anticorpi alle cellule endocrine si formano nel midollo osseo, che attaccano la ghiandola tiroide e provocano la sua crescita uniforme.

Il gozzo eutiroideo può svilupparsi per uno dei motivi sopra esposti. Gli indicatori normali degli ormoni tiroidei riflettono solo che la malattia viene diagnosticata in una fase precoce. Successivamente, questo gozzo si trasformerà in una forma endemica o diffusa.

Quadro clinico

L'iperplasia diffusa della ghiandola tiroidea di solito si sviluppa gradualmente e non presta attenzione a se stessa per un lungo periodo di tempo. Sebbene la malattia possa svilupparsi nelle persone di entrambi i sessi e di tutte le età, le donne di età compresa tra 20 e 40 anni hanno maggiori probabilità di diventare pazienti endocrinologici. Il quadro clinico del gozzo endemico e tossico diffuso presenta sintomi diversi, per lo più opposti.

Gozzo endemico

Con il gozzo endemico il più delle volte ci sono lamentele su:

  • la debolezza;
  • resistenza ridotta;
  • mal di testa;
  • disagio, disagio nel cuore;
  • un visibile aumento del collo nella proiezione della tiroide;
  • difficoltà a respirare, passando il cibo attraverso l'esofago durante la deglutizione;
  • sensazione di pressione, corpo estraneo nel collo;
  • tosse secca senza sollievo;
  • soffocamento.

Gozzo tossico

Gozzo tossico diffuso si manifesta:

  • tachicardia (palpitazioni cardiache);
  • una sensazione di battito cardiaco nelle mani, nel petto ("cuore che batte");
  • aritmia: fibrillazione atriale e flutter, extrasistoli;
  • grave perdita di peso;
  • sudorazione;
  • nervosismo, irritabilità;
  • oftalmopatia endocrina: chiusura incompleta delle palpebre, caratteristica protrusione del bulbo oculare;
  • un aumento uniforme del collo nella proiezione della tiroide.

Fai attenzione! Non esiste una relazione diretta tra la gravità della tireotossicosi e la dimensione della ghiandola tiroidea. Gravi disturbi ormonali possono essere osservati con un leggero aumento nell'organo.

Funzioni diagnostiche

Il medico può già suggerire lo sviluppo della malattia durante un esame clinico, analizzando i reclami e i dati oggettivi. In medicina, esiste una classificazione generalmente accettata di gozzo diffuso in base al grado di ingrossamento della ghiandola tiroidea.

Tabella: Classificazione del gozzo (secondo O. Nikolaev):

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Le tonsille svolgono una funzione protettiva della gola - impediscono che l'infezione penetri nel tratto respiratorio. È un organo necessario del sistema immunitario, costituito da tessuto linfoide.

TSH è l'abbreviazione di ormone stimolante la tiroide, un ormone pituitario che stimola l'attività della ghiandola tiroidea. È uno dei suoni principali del corpo umano ed è responsabile del pieno funzionamento di un organo molto importante: la ghiandola tiroidea.

Ma quanti di loro, come vengono chiamati, non sanno tutto. Ogni ghiandola sessuale femminile è rappresentata da una coppia di organi.Quali sono le ghiandole genitali femminili chiamate?