Principale / Sondaggio

Effetto del fumo sul sistema endocrino

Il fumo modifica in modo significativo il metabolismo di molti ormoni. Così, nei fumatori, i livelli sierici di triiodotironina e tireoglobulina sono elevati, ma il livello dell'ormone stimolante la tiroide, che è coinvolto nella regolazione della funzione tiroidea, diminuisce. Lo squilibrio degli ormoni causa un'alta suscettibilità dei fumatori attivi alle malattie di questo importante organo di secrezione interna.

Nei fumatori, i livelli plasmatici di prolattina sono ridotti, il che è associato all'effetto dopaminergico degli ingredienti del fumo di tabacco sul sistema nervoso centrale. La dopamina inibisce la secrezione dell'ipofisi anteriore non solo della prolattina, ma anche dell'ormone luteinizzante che regola l'attività delle ghiandole sessuali. Inoltre, la nicotina di tabacco alcaloide e i suoi derivati ​​sono in grado di sopprimere l'attività dell'aromatasi (estrogeno sintetasi), un enzima del gruppo dei citocromi P450, che prevede la conversione dei precursori androgenici in ormoni sessuali femminili. Nelle donne che fumano durante la gravidanza, l'escrezione urinaria di estrogeni viene ridotta e il loro contenuto (specialmente l'estriolo) nel sangue è ridotto. La disgregazione dell'equilibrio ormonale tra estrogeni, ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti aumenta la probabilità di doppia ovulazione nelle donne che fumano, il che porta allo sviluppo di gravidanze multiple (due gemelli ovini). È stato stabilito che nei fumatori le donne hanno una media di 1-2 anni di età inferiore alla soglia della menopausa. La ragione per la precedente estinzione della funzione mestruale sono disturbi ormonali causati dal fumo di tabacco.

Il monossido di carbonio inibisce l'attività di alcuni enzimi del metabolismo degli steroidi, fornendo, per esempio, idrossilazione del progesterone e il rilascio della sua catena laterale. Allo stesso tempo, gli idrocarburi policiclici aromatici del fumo di tabacco attivano un certo numero di enzimi steroidogenesi, promuovendo la formazione di prodotti metabolici dei radicali liberi di estrogeni classici - gli estrogeni di catecolo. Questi ultimi giocano un ruolo chiave nel danno al DNA (effetto genotossico). La violazione della codifica genetica delle cellule porta alla loro trasformazione maligna e causa l'insorgenza di tumori ormono-dipendenti del sistema riproduttivo femminile. Il cadmio inoltre distrugge la sintesi del progesterone nelle ovaie e nella placenta.

L'aumentata secrezione di ormoni controinsulinici (ormone somatotropo, cortisolo, ecc.) È associata al fumo, che, in combinazione con un basso contenuto di insulina nel sangue, provoca livelli più alti di glicemia. A questo proposito, i fumatori con diabete hanno bisogno di dosi più elevate di insulina rispetto ai non fumatori.

=================
Stai leggendo l'argomento: Parte 1. Tossicità degli ingredienti nel fumo di tabacco. La loro influenza sugli organi e sui sistemi del corpo umano

Dyubkova T.P. Bielorussia State University.
Pubblicato: "Panorama medico" № 1, gennaio 2008.

Effetto del fumo sul sistema endocrino

Per quanto riguarda il sistema endocrino, v'è la prova che la nicotina favorisce il rilascio di noradrenalina e aumenta l'attività di alcuni enzimi, come la tirosina idrossilasi e la dopamina-beta-idrossilasi, che colpisce la biosintesi delle catecolamine nell'ipotalamo. È noto che la nicotina ha un'azione antidiuretico che viene effettuato dal rilascio vasopressina dovuto all'esposizione ad alcune parti del sistema nervoso. In esperimenti su animali trovato che dopo somministrazione di nicotina o rimanere nell'atmosfera del fumo di tabacco è inibita prolattina. È anche dimostrato che la nicotina inibisce la secrezione dell'ormone somatropina (ormone della crescita). Gli scienziati hanno notato una connessione tra il livello di somatropina e glicemia. Con una diminuzione del livello di somatropina, lo zucchero nel sangue può aumentare. Questa potrebbe essere una causa indiretta del diabete. La nicotina è un potente stimolante per il rilascio di un altro ormone pituitario - ACTH. Ci sono prove che fumare 8 sigarette e un elevato contenuto di nicotina per 2 ore causato un costante aumento dei livelli ematici di cortisone (ormone surrenale) inizia già dopo 2 minuti sigaretta raggiunge il "picco" dal 4 al 6 sigaretta.

Non vi è dubbio l'effetto della nicotina sul rilascio di gonadotropina (un ormone che stimola le ghiandole sessuali sul rilascio di ormoni sessuali). È stato stabilito che l'esposizione al fumo di tabacco può anche bloccare il rilascio di gonadotropina. Quindi, poiché l'ormone gonadotropina stimola la produzione di ormone testosterone dai testicoli, quindi con una diminuzione del livello di gonadotropina, il livello di testosterone diminuisce.

Il fumo riduce anche il livello di estrogeni nel sangue (ormoni sessuali femminili prodotti dall'apparato follicolare) nelle donne. Il fumo modifica la regolazione ormonale del peso corporeo e la distribuzione del grasso corporeo. A questo proposito, è assolutamente inutile fumare, al fine di ridurre o non aumentare di peso. L'effetto potrebbe essere completamente opposto.

Così, il fumo ha un effetto sul sistema endocrino e in particolare sulla produzione di un certo numero di ormoni pituitari (r. H. Gli ormoni che stimolano il pancreas per la secrezione di insulina) e indirettamente ad altre ghiandole endocrine. Tuttavia, vi è evidenza che la nicotina agisce anche direttamente su queste ghiandole.

La regolazione neuroumorale di tutti i processi fisiologici nel corpo umano è estremamente complessa e altamente correlata. La violazione di un solo collegamento in questo complesso sistema può portare a uno squilibrio ormonale. I disturbi funzionali e le malattie del sistema endocrino possono causare altre malattie, anche più gravi.

Fumo di sigaretta e ormoni

Numerosi studi hanno dimostrato che il fumo e gli ormoni sono correlati. Questa cattiva abitudine colpisce tutti gli organi, compresi il cervello e il cuore, e provoca anche gravi danni al sistema riproduttivo sia nelle donne che negli uomini.

Vale la pena notare che il fumo ha un effetto particolare sul corpo della bella metà dell'umanità.

Questo articolo discuterà di come il fumo influisce sugli ormoni e sulla funzione riproduttiva.

Impatto della cattiva abitudine sul sistema riproduttivo

Colpisce il fumo sul corpo di entrambi i sessi. La funzione riproduttiva maschile soffre del fatto che la nicotina porta ad una diminuzione della produzione di sperma e cambiamenti nella sua densità. Inoltre, porta ad un aumento della morfologia. Nei fumatori di sesso maschile, il processo di riproduzione è disturbato a causa della diminuzione della qualità e della mobilità degli spermatozoi. Inoltre, è dimostrato che la nicotina influenza il livello di testosterone nel sangue, che può portare a disfunzione sessuale.

Qual è l'effetto del tabacco sul corpo femminile? L'effetto della nicotina si estende agli estrogeni - gli ormoni sessuali, che sono necessari per l'emergenza e il trasporto della gravidanza. Il loro numero è significativamente ridotto.

Inoltre, composti chimici e sostanze tossiche nel fumo di sigaretta, rallentano la formazione di ormoni che influenzano il ciclo mestruale e portano alla distruzione di quelli esistenti. In definitiva, si verificano interruzioni durante le mestruazioni, si verifica un forte dolore e la menopausa si verifica più rapidamente.

Inoltre, la nicotina porta ad un aumento dell'ormone follicolo-stimolante, che colpisce il lavoro delle ghiandole sessuali.

Il risultato di questo processo è una diminuzione della probabilità di concepimento. Il meccanismo di distruzione dell'uovo inizia.

Il fumo di tabacco può influire sulla funzione riproduttiva femminile in modo tale che l'ossitocina vasopressina inizia a essere prodotta vigorosamente, portando a una contrazione riflessa dell'utero, che può causare problemi durante la gravidanza fino a quando non viene interrotta. Quali sono le probabilità che una donna fumatrice rimanga incinta? Come quello che ha una sola ovaia.

Vale anche la pena notare che la cattiva abitudine colpisce anche il cervello del fumatore. Il sistema nervoso è sotto gli effetti negativi della nicotina. Il pericolo sorge quando si ferma la dose successiva. Poi il corpo inizia a ribellarsi, la donna diventa aggressiva e irritata. La nicotina entra nel cervello entro 8 secondi dopo il primo soffio. Inizia a restringere i vasi, che impedisce il flusso di sangue alle cellule nervose. Questo può portare a mal di testa. Inoltre, il cervello inizia a produrre l'ormone della gioia - endorfina, e questo porta alla formazione della dipendenza da nicotina.

Quali ormoni influenzano negativamente il fumo e cosa può causare

Il fumo influisce sugli ormoni negli uomini? Sicuramente. Entrambi i sessi aumentano il livello degli ormoni sessuali, il che può portare ad un aumento dell'età biologica. La nicotina porta al disturbo del sonno e al benessere generale di una persona.

Inoltre, questa sostanza ha un effetto negativo sull'ormone follicolo-stimolante, che aumenta la concentrazione di estrogeni nel sangue. Questo è pericoloso perché un aumento della quantità di estrogeni può portare alla formazione di coaguli di sangue e causare una trombosi. Questa malattia può portare ad un infarto o ictus.

Le donne dopo 35 anni sono a rischio, in quanto l'abitudine al fumo aumenta il rischio di depositi tromboembolici 4 volte.

Si noti che quando si fumano 10-15 sigarette al giorno, alle donne è vietato assumere pillole ormonali, poiché aumentano la quantità di estrogeni nel sangue. È molto pericoloso per le navi.

Se improvvisamente c'è dolore alle gambe e ai polpacci, nel basso ventre e nella zona del torace, e inizia anche a tormentare l'emicrania, allora questo indica un aumento del livello di questo ormone. Pertanto, è necessario registrarsi per un consulto con un medico.

Come il fumo influisce sugli ormoni femminili: i miti

C'è un equivoco sul fatto che la cattiva abitudine del fumo possa ridurre il peso agendo sugli ormoni. Ma non è questo il caso: fumare di per sé non porta alla perdita di chilogrammi. Riduce l'appetito e attenua la sensazione di fame. Pertanto, rinunciando alla cattiva abitudine, si riprende l'appetito, che può portare ad un aumento di peso. In questo caso, si consiglia di cambiare la dieta, seguire una dieta ed esercitare.

Un altro mito è l'affermazione che è impossibile smettere di fumare durante la gravidanza, in quanto ciò potrebbe influire negativamente sul retroterra ormonale. Questo non è affatto il caso. Le donne fumatrici nascono bambini con uno sviluppo lento, debole e doloroso. Ciò è dovuto al fatto che hanno ricevuto meno ossigeno durante la loro permanenza nell'utero.

Speriamo che il nostro articolo abbia contribuito almeno a riflettere sull'impatto negativo di questa dannosa abitudine sul corpo e nel tempo sarai in grado di abbandonarlo.

Fumo e ormoni

La scienza moderna ha dimostrato che il fumo ha un effetto dannoso sul sistema riproduttivo di donne e uomini, a volte causando danni irreparabili. Voglio dire, il fumo e gli ormoni, o meglio la salute, non sono affatto compatibili.

L'effetto del fumo sulla funzione riproduttiva

Nei fumatori di sesso maschile si osservano cambiamenti nella produzione di spermatozoi, la sua densità diminuisce, aumenta la morfologia anormale (presenza di spermatozoi difettosi con code strane e teste grandi). La qualità dello sperma, la sua mobilità è ridotta, che influisce negativamente sulla possibilità di riproduzione. Inoltre, il fumo influisce sul livello di testosterone nel sangue e questo aumenta la probabilità di una disfunzione sessuale in un fumatore.

I fumatori di sesso femminile soffrono di carenza di estrogeni. Estrogeni - ormoni sessuali femminili necessari per il verificarsi e il trasporto della gravidanza. Le sostanze tossiche che entrano nel corpo durante il fumo rallentano la formazione di ormoni e il fegato ne accelera la distruzione. Di conseguenza, il ciclo mestruale si spegne, i dolori compaiono, la menopausa si verifica in età precoce.

La nicotina e altre tossine contenute nel fumo di tabacco aumentano il livello di FSH (ormone follicolo-stimolante che colpisce le ghiandole sessuali) nel sangue, riducendo la probabilità di concepimento. I carboidrati policiclici aromatici agiscono come innesco per la morte di un uovo.

Sotto l'influenza del fumo di tabacco sul corpo, aumenta la produzione di ossitocina vasopressina, che causa contrazioni involontarie dell'utero e può causare aborti spontanei.

Secondo i medici, un fumatore ha la stessa possibilità di rimanere incinta di una donna che ha rimosso un'ovaia.

Pericolo di aumento dei livelli ormonali

Livelli eccessivi di ormoni sessuali, sia maschili che femminili, portano ad un aumento biologico nell'età della donna. L'effetto negativo del tabacco sugli ormoni viola il sonno del fumatore, che inoltre non contribuisce alla buona salute e al benessere.

Il fumo provoca un aumento della produzione di FSH, che colpisce il livello di estrogeni, aumentando la sua concentrazione nel sangue. L'estrogeno differisce in quanto può provocare la formazione di coaguli di sangue e creare la minaccia di trombosi. Pertanto, il fumo è un fattore di rischio per l'insorgenza di trombosi, che a sua volta può causare infarto o ictus.

Miti comuni sul fumo e gli ormoni

Il mito più comune è che il fumo favorisce la perdita di peso agendo sugli ormoni. Gli ormoni non hanno niente a che fare con questo. Il fumo riduce l'appetito, riduce la fame. La nicotina aiuta a consumare energia, non permettendo ai chili in più di depositarsi sui fianchi. Quando si smette di fumare, spesso si osserva un aumento di peso, ma con una corretta alimentazione e attività fisica con chili in più non è affatto difficile dire addio.

Un'altra idea sbagliata delle donne - smettere di fumare durante la gravidanza non è raccomandata e può anche essere pericolosa. Spesso puoi sentire da una donna incinta che tiene una sigaretta che non puoi smettere di fumare perché gli ormoni sono disturbati.

Lo sfondo ormonale non sarà danneggiato se smetterai di fumare, ma chi sarà ferito se una donna continua a fumare è suo figlio. La costante privazione di ossigeno intrauterino, che rallenta il suo sviluppo, il rischio di anomalie congenite e malattie - non sono queste le ragioni sufficienti per una futura madre a rifiutare una sigaretta?

Non sai come smettere di fumare?

Ottieni il tuo piano per smettere di fumare. Clicca sul pulsante qui sotto.

In che modo il fumo influisce sul sistema endocrino

Un sistema endocrino sano e il fumo sono quasi incompatibili a causa degli effetti della nicotina sui corrispondenti recettori cerebrali.

Ciò porta a una rapida dipendenza e allo scarso sviluppo di una sostanza simile a quella del corpo. Come interagiscono il fumo e gli ormoni? E perché le sigarette sono nelle mani di donne e uomini pieni di gravi danni alla funzione riproduttiva?

Effetti sul sistema endocrino a lungo e breve termine

La sigaretta ha alcuni punti positivi che spesso vengono persi. Il problema è che qualsiasi effetto positivo sul sistema endocrino è a breve termine.

E l'intera cosa negativa che porta tabacco fumante in sé rimane con la gente per molto tempo, e parte di essa rimane per sempre. Qual è l'effetto positivo sul sistema endocrino?

Effetto positivo della nicotina sul corpo e sul sistema endocrino

Prima di tutto, aumenta la quantità di dopamina, un ormone responsabile di una parte delle capacità cognitive e, ovviamente, del piacere. Questo succede in modo brusco:

  • in 20-40 minuti una persona si sentirà esausta;
  • la sensazione di euforia scompare;
  • i pensieri rallentano un po '(questo effetto durerà per 1 ora o anche 1 giorno a seconda della durata del servizio);
  • la dopamina dopo il fumo viene emessa in misura minore, compensando l'eccesso precedente.

Inoltre, la nicotina è un nootropico a breve termine, cioè per un breve periodo di tempo una persona memorizza le informazioni più velocemente, è più facile da concentrare ed è in grado di memorizzare in grandi volumi.

Ma questo effetto si osserva solo nei fumatori con esperienza, mentre i principianti possono sperimentare vertigini e annebbiamento della coscienza a causa di un brusco aumento ormonale.

Effetti negativi della nicotina

A lungo termine, durante il fumo, le persone semplicemente "aumentano" le loro capacità cognitive e la concentrazione di alcuni ormoni al loro livello precedente, che era prima che cominciassero a fumare, ea causa del desiderio del nostro corpo di aumentare costantemente la dopamina, che è stata avviata dall'evoluzione, è necessario un costante aumento dosaggi del farmaco.

A causa di disturbi associati al testosterone e all'ottenimento di una quantità sufficiente di ormone della gioia, il metabolismo può accelerare o rallentare, il che comporta anche un eccesso o la mancanza di altri ormoni secreti dagli organi interni.

Quindi, l'intero sistema ormonale inizia a soffrire.

Tutto ciò è dovuto a cambiamenti nel sistema endocrino. E la funzione riproduttiva degli uomini dipende dal livello di testosterone, che porta a seri problemi.

Impatto sul sistema riproduttivo

A causa dei processi biochimici che si verificano nella corteccia cerebrale, i fumatori maschi iniziano a soffrire di problemi di potenza, lo sperma viene prodotto in piccole quantità, mentre è più scarso. E anche il numero di spermatozoi "difettosi" aumenta più volte.

Ecco perché molti medici, avendo sentito parlare dei problemi con la gravidanza nelle donne, consigliano ai loro mariti di smettere di fumare. Il fatto è che cambiando il corpo a livello ormonale (e in effetti non solo la nicotina, ma anche una moltitudine di agenti cancerogeni contenuti nelle sigarette normali per un lungo covare), e anche la concentrazione di testosterone nel sangue di un uomo diminuisce.

Per questo motivo, gli atleti fumatori soffrono di problemi con l'aumento della massa muscolare e la gente comune inizia a notare disfunzioni sessuali che non sono mai accadute prima.

Insieme al testosterone diminuisce anche la produzione di estrogeni, che è già pericolosa per il sesso più debole. Ecco perché è necessario smettere di fumare per sei mesi prima della gravidanza e dimenticarsene finché la donna continua ad allattare.

Influenzando determinati recettori nella corteccia cerebrale, le sostanze tossiche rallentano la produzione di alcuni ormoni nel corpo, inviando falsi segnali sul loro eccesso.

A sua volta, il fegato - cercando di liberare il sangue dalle sostanze nocive, accelera il suo lavoro e, tra le altre cose, la decomposizione degli stessi ormoni. E il risultato di un tale "doppio" attacco al sistema endocrino può essere:

  • ciclo mestruale abbattuto;
  • frequente dolore addominale;
  • comparsa della menopausa, spostata 2-3 anni prima.

Effetto su FSH

Tutte le sostanze attive in una sigaretta o tabacco per narghilè influenzano il livello di FSH nel sangue. Ciò porta a interruzioni nel lavoro delle ghiandole sessuali e crea problemi con il concepimento.

L'aumento dell'FSH è una delle cause più comuni di infertilità. L'inseminazione artificiale non sempre salva da questo, ma per ottenere risultati in questo processo, è necessario sottoporsi a un lungo corso per ripristinare l'intero sistema ormonale.

Ciò è dovuto ai carboidrati policiclici aromatici, che iniziano ad agire come catalizzatore, accelerando la necrosi delle uova.

Bene, il più pericoloso per le donne incinte è il fatto che il contenuto di ossitocina vasopressina inizia ad aumentare nel sangue. E questo, a sua volta, può portare a tristi conseguenze, dalle ferite meccaniche del feto alle contrazioni uterine involontarie, che possono causare l'interruzione prematura della gravidanza. Pertanto, nelle donne che fumano, le probabilità di rimanere incinta sono quasi uguali a quelle con una singola ovaia rimossa.

Questo è ciò che spiega una statistica così sopravvalutata di persone che hanno avuto un ictus e infarto tra i fumatori, oltre a un gran numero di malattie del sistema endocrino. Da ciò consegue che la salute endocrina e il fumo non sono cose compatibili.

Come funziona il tabacco sul nostro sistema endocrino?

Natalya OSOVETS, endocrinologo della clinica di Endocrinologia della città di Minsk

Vi esorto a leggere questo articolo fumatori e le loro famiglie. Sono stato ripetutamente convinto dalla mia esperienza medica dell'effetto insidioso del tabacco sulla salute dei pazienti affetti da varie patologie endocrine, incluso il diabete mellito. Tutti sanno che il fumo è dannoso. Ma, a quanto pare, gli argomenti del medico curante sembrano pazienti non così convincenti. E ho deciso di portare degli assistenti a scienziati di tutto il mondo che hanno condotto studi speciali che coinvolgono un gran numero di persone, sia fumatori che non fumatori.

Quindi qui ci sono solo evidenze scientifiche che, dal punto di vista della medicina basata sull'evidenza, parlano degli effetti del fumo sul sistema endocrino umano. Il fumo è un fattore di rischio significativo per lo sviluppo di malattie della tiroide.

Nei fumatori, il rischio di sviluppare gozzo tossico diffuso è del 45% superiore a quello dei non fumatori, del gozzo nodulare - del 28% e dell'ipotiroidismo autoimmune - del 23%. Inoltre, il rischio di sviluppare la malattia di Graves (un tipo di gozzo tossico diffuso) è particolarmente elevato (2,5 volte) nelle donne che fumano più di 25 sigarette al giorno. Nei fumatori da 1 a 14 sigarette al giorno, il rischio aumenta solo 1,5 volte. Nei fumatori con gozzo tossico diffuso, la malattia è più grave, i sintomi sono più pronunciati e più tollerati, l'incidenza di oftalmopatia è elevata.

Quando smetti di fumare, il rischio di sviluppare la malattia di Graves diminuisce e rimane in media 1,3 volte superiore. Il rischio di ipotiroidismo nelle donne che fumano è aumentato di 4 volte, il che è stato confermato da uno studio di 12 anni su 1.462 donne. Non c'è dubbio l'effetto della nicotina sulla secrezione di gonadotropina. È stato dimostrato che la rapida somministrazione di nicotina è in grado di ritardare o bloccare il picco di ovulazione del rilascio di gonadotropina nei ratti. È stato stabilito che l'esposizione al fumo di tabacco può anche bloccare il rilascio di gonadotropina. Pertanto, la nicotina influisce sulla produzione di numerosi ormoni ipofisari e indirettamente su altre ghiandole endocrine. In letteratura non ci sono dati sull'effetto diretto della nicotina sulla produzione di ormoni da parte delle ghiandole sessuali maschili o femminili.

Fumare, tuttavia, provoca una diminuzione dei livelli di testosterone nel plasma sanguigno degli uomini. Dopo una settimana di astinenza dalle sigarette in individui sistematicamente affumicati, il contenuto di testosterone nel sangue aumenta. Gli studi dimostrano che le donne che fumano hanno una costante e significativa diminuzione dei livelli di estrogeni nella fase luteale del ciclo mestruale, il lattogeno placentare e il tasso di rilascio di estriolo nelle donne in gravidanza.

Sono stati anche stabiliti gli effetti più generali del fumo sulle ovaie. È stato dimostrato che i disturbi mestruali, tra cui l'amenorrea secondaria, sono più frequenti tra i lavoratori del tabacco e le donne che fumano. Esiste un legame preciso tra il fumo e l'inizio della menopausa. Ora il vero flagello dell'umanità è diventato il diabete. Sorprendentemente, è stata trovata una stretta relazione tra lo sviluppo della resistenza all'insulina (e successivamente il diabete) e il fumo. Questo è spiegato dai seguenti effetti patofisiologici del fumo di tabacco. Quando il fumo aumenta il livello di acidi grassi liberi e radicali liberi, il loro alto livello può portare ad una diminuzione della sensibilità del tessuto all'insulina.

Si è riscontrato che rispetto ai non fumatori, persone della stessa età e sesso hanno livelli più alti di Speptid e insulina, trigliceridi e livelli più bassi di colesterolo ad alta densità ("sano"). Gli scienziati suggeriscono un effetto tossico diretto del tabacco sul pancreas. In generale, i fumatori hanno un rischio 1,5 volte più elevato di sviluppare diabete rispetto ai non fumatori. Dopo la cessazione del fumo, questo rischio rimane 1.2 volte più alto dopo 10 anni e si avvicina ai non fumatori solo dopo 20 anni.Vi è evidenza in letteratura sulla relazione tra fumo di tabacco e una maggiore suscettibilità alle complicazioni tardive del diabete - retinopatia diabetica e nefropatia diabetica e frequenza di nefropatia aumenta con l'intensità del fumo. Non meno rilevante al momento è il problema dell'osteoporosi. Lo sviluppo di fratture patologiche porta alla disabilità a lungo termine e alla necessità di cure costose.

È stato scoperto che il fumo è un fattore di rischio per l'osteoporosi nelle donne in postmenopausa. Per i fumatori di 60 anni, il rischio è più elevato del 17% rispetto ai non fumatori e ai 70enni già del 41%. La densità ossea è ridotta di un ulteriore 2% nelle donne che fumano rispetto ai non fumatori ogni 10 anni di vita. In generale, il rischio di sviluppare fratture postmenopausali nei fumatori è del 50% superiore. Il fumo contribuisce allo sviluppo precoce dell'aterosclerosi a causa di un aumento del livello plasmatico di colesterolo LDL ("cattivo") e una diminuzione dell'HDL (colesterolo "buono") seguito da danno al sistema vascolare, deterioramento afflusso di sangue a tutti gli organi, incluso il sistema endocrino. La nicotina, uno dei componenti più dannosi del tabacco, agisce sul sistema nervoso centrale, causando il rilascio indiretto di adrenalina, serotonina, beta-endorfina, dopamina. L'adrenalina sostiene il corpo in uno stato di stress costante, esaurisce la funzione dei sistemi fisiologici; tutti questi ormoni influenzano l'attività mentale, causando dipendenza e dipendenza mentale.

Nel corso degli anni, una persona che è dipendente dalla nicotina ha bisogno di più sigarette per non provare sensazioni - nervosismo, ansia, tensione, irritabilità, aggressività, diminuzione della concentrazione, capacità cognitive e depressione. Inoltre, a causa dell'accelerazione del metabolismo, si riducono il peso corporeo e l'appetito, che viene sostituito dal loro aumento riducendo la dose consumata di nicotina. La maggior parte di questi sintomi è più pronunciata entro 24-48 ore dopo aver smesso di fumare. Poi svaniscono in circa due settimane. Tutto ciò testimonia gli effetti estremamente negativi del fumo sul sistema endocrino, che è uno dei principali collegamenti tra i sistemi funzionali del corpo umano. Di conseguenza, tutte le sfere dell'attività umana subiscono conseguenze estremamente gravi.

Effetto della nicotina sul sistema endocrino

Per quanto riguarda il sistema endocrino, v'è la prova che la nicotina favorisce il rilascio di noradrenalina e aumenta l'attività di alcuni enzimi, come la tirosina idrossilasi e la dopamina-beta-idrossilasi, che colpisce la biosintesi delle catecolamine nell'ipotalamo. È noto che la nicotina ha un'azione antidiuretico che viene effettuato dal rilascio vasopressina dovuto all'esposizione ad alcune parti del sistema nervoso. In esperimenti su animali trovato che dopo somministrazione di nicotina o rimanere nell'atmosfera del fumo di tabacco è inibita prolattina. È anche dimostrato che la nicotina inibisce la secrezione dell'ormone somatropina (ormone della crescita). Gli scienziati hanno notato una connessione tra il livello di somatropina e glicemia. Con una diminuzione del livello di somatropina, lo zucchero nel sangue può aumentare. Questa potrebbe essere una causa indiretta del diabete. La nicotina è un potente stimolante per il rilascio di un altro ormone pituitario - ACTH. Esistono prove del fatto che il fumo di 8 sigarette e più con un alto contenuto di nicotina per 2 ore ha provocato un aumento persistente dei livelli ematici di cortisone (ormone surrenalico), iniziato dopo la seconda sigaretta e raggiunto un "picco" tra la 4a e la 6a sigaretta.

Non vi è dubbio l'effetto della nicotina sul rilascio di gonadotropina (un ormone che stimola le ghiandole sessuali sul rilascio di ormoni sessuali). È stato stabilito che l'esposizione al fumo di tabacco può anche bloccare il rilascio di gonadotropina. Quindi, poiché l'ormone gonadotropina stimola la produzione di ormone testosterone dai testicoli, quindi con una diminuzione del livello di gonadotropina, il livello di testosterone diminuisce.

Il fumo riduce anche il livello di estrogeni nel sangue (ormoni sessuali femminili prodotti dall'apparato follicolare) nelle donne. Il fumo modifica la regolazione ormonale del peso corporeo e la distribuzione del grasso corporeo. A questo proposito, è assolutamente inutile fumare, al fine di ridurre o non aumentare di peso. L'effetto potrebbe essere completamente opposto. dipendenza da fumo di tabacco alla nicotina

Pertanto, il fumo colpisce il sistema endocrino e, in particolare, la produzione di numerosi ormoni ipofisari (compresi gli ormoni che stimolano il pancreas per la secrezione di insulina) e indirettamente ad altre ghiandole endocrine. Tuttavia, vi è evidenza che la nicotina agisce anche direttamente su queste ghiandole.

Sistema endocrino e fumo

Circa i pericoli del fumo

Il fumatore ha pensato per almeno un secondo quali processi si verificano nel suo corpo e quali danni ha il fumo su di lui? Probabilmente no. E dovrebbe avere!

Il fumo di 20 sigarette (e questa è la solita "norma del fumatore standard") contiene nicotina 130 mg, ammoniaca 45 g, acido cianidrico 0,7-1,1 mg, monossido di carbonio 0,6 l e molte altre sostanze tossiche.

Entrando nel corpo umano, queste sostanze gli causano un danno irreparabile. I medici hanno dimostrato che l'aspettativa di vita media di un fumatore è di 9 anni inferiore a quella di un non fumatore.

Una volta, un concorso "Per il premio del miglior fumatore", insolito nella sua assurdità e crudeltà, è stato organizzato a Nizza. Un sacco di persone hanno partecipato alla competizione per ottenere questo "titolo onorifico", e questo è ciò che ha portato a. Due partecipanti di questa competizione hanno fumato 60 sigarette ciascuno e sono morti poche ore dopo in ospedale.

Molti partecipanti hanno ricevuto un avvelenamento grave, ma sono riusciti a salvarli. Un risultato veramente triste di queste competizioni.

L'effetto del fumo sulla salute è molto vario. È impossibile nominare un corpo del genere che non soffrirebbe di sostanze chimiche presenti nel tabacco. Ecco alcuni esempi più dettagliati degli effetti del fumo sulle persone sane:

Effetto del fumo sul sistema nervoso

Di tutti i sistemi nei nostri corpi, il sistema nervoso è il primo a soffrire di fumo. Il sistema nervoso controlla tutti i processi che avvengono nel nostro corpo. È responsabile della connessione del corpo con l'ambiente esterno e interno. Innanzitutto, il sistema nervoso soffre di avvelenamento da veleni del tabacco. Uno dei primi segni di avvelenamento da tabacco del sistema nervoso è vertigini. Solitamente le vertigini sono accompagnate da attacchi e talvolta da una serie di attacchi di alta intensità. All'inizio appare una sensazione di vuoto, una persona non riesce a concentrarsi, appare una sensazione di perdita di coscienza. Sembra che tutti gli oggetti si muovano, e se una persona chiude gli occhi, c'è la sensazione di circondare il proprio corpo. La costrizione di vasi cerebrali provoca vertigini e questo si verifica spesso quando si fuma. I fumatori con esperienza sviluppano sintomi caratteristici di uno stato nevrotico: stanchezza, irritabilità, perdita di memoria, nervosismo e mal di testa.

Sotto forma di fumo sui sensi

Gli organi sensoriali soffrono anche di sostanze tossiche emesse durante il fumo. In che modo il fumo influisce sui sensi? Molti fumatori, ad esempio, non amano i dolci, dal momento che la nicotina uccide la fine dei nervi gustativi e della cavità orale, e quindi le percezioni gustative scompaiono. I fumatori severi hanno spesso problemi con la vista, a volte la percezione del colore è persa, una persona non può distinguere i colori. Ciò è dovuto all'effetto dei veleni del tabacco sul nervo ottico. Anche il fumo influisce negativamente sulla funzione dell'udito. Nei fumatori, le sostanze tossiche che "depongono le orecchie" rilasciate durante il fumo, hanno un effetto negativo sull'apparecchio acustico, distruggendo il nervo uditivo, riducendo così la gravità delle sensazioni sonore. Se una persona soffre di malattie del sistema nervoso e allo stesso tempo fuma, la sua salute può peggiorare e in alcuni casi può portare a gravi disabilità.

L'effetto del fumo sul sistema respiratorio

Respiratorio: prendi il primo colpo dai veleni del tabacco. Sia le particelle di fuliggine densa che il "bouquet" che è incluso nella composizione dei prodotti del fumo di tabacco irritano la mucosa della laringe, della trachea, dei bronchi, dei bronchioli più piccoli e delle vescicole polmonari - gli alveoli. Come conseguenza dell'esposizione ai veleni del tabacco, si sviluppa un'infiammazione cronica delle vie aeree. I fumatori spesso soffrono di bronchite, sono costantemente tormentati da una tosse, particolarmente aggravata dal mattino.

La tosse è accompagnata da una copiosa espettorazione di espettorato grigio sporco. L'irritazione costante delle corde vocali, che si riscontra spesso nei fumatori, rende la sua voce ruvida, rauca, sgradevole. Questo a sua volta può diventare un ostacolo per l'attività professionale, ad esempio (cantante, insegnante).

In un anno circa 800 grammi di catrame di tabacco passano attraverso i polmoni del fumatore. Pertanto, i polmoni del fumatore diventano più scuri dei polmoni del non fumatore. Una tosse costante e dolorosa porta ad una diminuzione dell'elasticità del tessuto polmonare, causa distensione degli alveoli e sviluppo di enfisema. Gli scienziati hanno dimostrato che nei fumatori la funzionalità polmonare diventa meno completa sotto tutti gli aspetti. Resistenza polmonare significativamente ridotta a malattie infettive.

I fumatori hanno una probabilità 10 volte maggiore di cancro ai polmoni rispetto ai non fumatori. La capacità di ammalarsi è particolarmente accentuata in coloro che sono abituati ad usare sigarette sotto-affumicate e che fanno fumi più profondi con il fumo.

Il fumo può anche causare il cancro allo stomaco, poiché una persona che fuma ingerisce costantemente la saliva, in cui i prodotti tossici del tabacco bruciato si dissolvono.

Nel fumo di tabacco contiene un potente cancerogeno - benzpirina, è lui che svolge il ruolo principale e primario nello sviluppo di tumori maligni, chiamato anche fatale per l'umanità. Inoltre, il fumo delle sigarette contiene altre sostanze altrettanto pericolose che possono anche causare il cancro: crisene, dibenzantrene, dibenzpirene e altri.

Il fumo delle sigarette, tra le altre cose, contiene ammine secondarie, che si dissolvono nella saliva e, quando vengono rilasciate nello stomaco, formano nitrosammine, che sono in grado di provocare neoplasie maligne. Di grande interesse è il fatto che il tabacco contiene sia elementi radioattivi naturali che artificiali. I prodotti finiti (sigarette, sigari, sigarette) contengono un isotopo radioattivo.

Effetto del fumo sul sistema cardiovascolare

Durante il fumo, il battito cardiaco accelera, e questo accade dopo il primo tiro. In una persona completamente sana, il cuore viene ridotto 70 volte al minuto e durante il fumo 80-90 volte. In una contrazione, il cuore supera 60-70 millilitri di sangue, a 70 contrazioni al minuto, il cuore pompa 4-6 litri di sangue, in 1 ora questa cifra sarà di 300 litri, e in 24 ore più di 7.000 litri. Ora immagina che il cuore non si contragga 70 volte, ma 85 volte al minuto, cioè il 21% più spesso.

Con semplici calcoli, si può determinare che in 24 ore il cuore deve pompare non 7000, ma 8470 litri di sangue - questo è quasi 1500 litri in più rispetto alle condizioni normali.

Questo è il tipo di carico extra che il nostro cuore compie!

Quando fumano, le ghiandole surrenali secernono sostanze ormonali che possono causare un aumento della pressione sanguigna. Questo a sua volta aumenta ulteriormente il carico sul cuore.

Il cuore spende più energia per superare il sangue attraverso il lume significativamente ridotto dei vasi. Con una diminuzione del diametro dei vasi, l'apporto di sangue agli organi si deteriora, la temperatura dei tessuti della pelle diminuisce. L'inalazione di monossido di carbonio nei fumatori nel sangue aumenta il contenuto di carbossiemoglobina, che danneggia l'apporto di ossigeno al muscolo cardiaco.

Il fumo contribuisce allo sviluppo di tali malattie come l'aterosclerosi. Come si fuma al verificarsi dell'aterosclerosi?

Un ruolo importante è giocato da un aumento dei prodotti di catecolamine che compaiono durante il fumo. Le catecolamine, a loro volta, contribuiscono ad un aumento della concentrazione di lipidi (sostanze grasse) nel sangue, che può causare la formazione di placche aterosclerotiche nei vasi. È anche noto che le sostanze tossiche che entrano nel sangue dal fumo del tabacco interferiscono con l'assorbimento della vitamina C, la cui mancanza causa la deposizione di colesterolo sulle pareti dei vasi sanguigni, che restringe il lume dei vasi sanguigni.

Una scarsa apporto di sangue al cuore porta gradualmente alla sua degenerazione grassa. Pertanto, il fumo può causare lo sviluppo di aterosclerosi e l'aterosclerosi a sua volta può portare ad un aumento dell'incidenza della malattia coronarica, che viene spesso definita "la malattia del secolo". I dati dell'OMS mostrano che la morte per malattia coronarica si verifica più spesso nei fumatori e diminuisce in quelli chi ha smesso di fumare. Gli attacchi di morte improvvisa nei fumatori sono quattro volte più comuni rispetto ai non fumatori.

L'effetto del fumo sugli organi digestivi

Entrando in bocca, il fumo di sigaretta irrita la lingua, le gengive, la faringe, ha un effetto negativo sullo smalto dei denti e inizia a incrinarsi. Molto spesso dalla bocca di un fumatore odori sgradevoli. Il fumo delle sigarette irrita le ghiandole salivari, provocando un'abbondante salivazione. Gli scienziati hanno scoperto che il fumo è una via diretta al cancro delle labbra e della lingua.

Secondo uno studio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il cancro del cavo orale e dell'esofago è quattro volte più comune nei fumatori rispetto ai non fumatori. Il ruolo tossico del fumo di tabacco è associato a effetti meccanici, termici e chimici. In vari modi, le sostanze tossiche dal fumo di tabacco entrano negli organi digestivi. I veleni entrano nell'apparato digerente attraverso il sistema nervoso centrale, con la saliva, così come attraverso il sistema circolatorio.

Le statistiche mostrano un legame diretto tra fumo, ulcera gastrica e ulcera duodenale. La mortalità da queste malattie è 3-4 volte superiore nei fumatori rispetto ai non fumatori. Il fumo inibisce l'azione motoria delle funzioni intestinali.

Questo spiega scarso appetito e scarsa digestione nei fumatori. I fumatori spesso sperimentano un aumento del fegato, che passa se una persona smette di fumare. Il fumo nocivo ha anche sul pancreas. Nei fumatori, il rischio di cancro è il doppio rispetto a quello dei non fumatori. Se una persona non fumatrice è costantemente in una stanza fumosa, corre il rischio di contrarre malattie gastrointestinali croniche.

Effetto del fumo sul sistema endocrino

Particolarmente colpite dal tabacco sono le ghiandole sessuali. Sostanze tossiche dal fumo di sigarette avvelenano le ghiandole sessuali, che sono associate al verificarsi di impotenza negli uomini. Le donne osservate hanno avuto una violazione del ciclo mestruale, aumentato tossicosi durante la gravidanza, gli aborti sono stati osservati più spesso. Danneggiare il fumo, ha sulle altre ghiandole endocrine (tiroide, ghiandole surrenali).

L'effetto del fumo sui sensi

Durante il fumo si nota l'eccitazione del sistema nervoso centrale, e quindi si verifica la sua depressione, si verifica l'inibizione. Ciò influisce negativamente su tutti gli organi del corpo, compresa l'attività degli organi di senso. È stato spesso notato che molti fumatori hanno un gusto alterato.

In un fumatore, la lingua è costantemente ricoperta di muco denso e viscoso, che rende difficile il contatto con la lingua, con le terminazioni nervose che percepiscono le sensazioni gustative. Ma oltre a questo, il tabacco inibisce l'attività delle terminazioni nervose situate nella cavità orale. Il fumo nocivo ha l'odore. I fumatori smettono di percepire sfumature di odori. cambiamenti sfavorevoli nel nervo ottico. Gli occhi di una persona che fuma sono sempre rossi, acquosi, i bordi delle palpebre si gonfiano. Ciò porta a un cambiamento nella percezione visiva e può portare alla cecità totale. Spesso i fumatori hanno interrotto la normale percezione del colore.

L'effetto del fumo sugli organi dell'udito

Veleni di tabacco agiscono sugli organi dell'udito. Molti fumatori hanno una diminuzione dell'udito. L'infiammazione cronica del rinofaringe inizia dalla costante esposizione a sostanze tossiche, passando ai tratti che collegano il nasofaringe alla cavità timpanica.

Tutto questo insieme compromette l'udito. È noto che una dose di 0,1 g di nicotina è letale per l'uomo. È contenuto in 20 sigarette. Gli scienziati stimano che fumando una media di 20 sigarette al giorno, un fumatore fumerà più di 200.000 sigarette contenenti 160 kg di tabacco per 30 anni.

Questa quantità di tabacco contiene circa 800 g di nicotina - 8000 dosi letali di questo veleno. Una persona che quotidianamente inietta una dose letale di nicotina nel suo corpo non muore solo perché questa dose non arriva immediatamente, ma gradualmente. La scelta è vostra per fumare e prendere una dose fatale di nicotina ogni giorno o sbarazzarsi di questa dipendenza.

La ripubblicazione dei materiali è possibile solo con il permesso scritto o orale dell'amministrazione del sito!

Sistema endocrino e fumo

Il servizio offre la possibilità di fissare un appuntamento via Internet,

solo ammissione pagata!

solo per adulti!

Registra dal 15 al mese successivo.

informazioni

Nuovi materiali

Fumo e malattie endocrine

Fumo e malattie endocrine

Tutti sanno che il fumo è dannoso, ma non sempre pensano alle gravi conseguenze per la salute.

È stato dimostrato che il fumo è un fattore di rischio per lo sviluppo di malattie della tiroide. Nei fumatori, il gozzo tossico diffuso si sviluppa il 45% più spesso dei non fumatori, il gozzo nodulare - del 28% e la tiroidite autoimmune con un risultato nell'ipotiroidismo - del 23%. Sotto l'influenza della nicotina, il gozzo tossico diffuso è più grave, i sintomi sono più pronunciati, spesso accompagnati dallo sviluppo di oftalmopatia. Quando smetti di fumare, diminuisce il rischio di sviluppare gozzo tossico diffuso. Ipotiroidismo nelle donne che fumano è 4 volte più comune.

Il fumo ha un effetto negativo sugli ormoni sessuali. C'è una diminuzione del livello di testosterone nel sangue dei fumatori di sesso maschile, ma dopo una settimana di astensione dal fumo aumenta il contenuto di testosterone nel sangue. Nelle donne che fumano, i livelli di estrogeni nella fase luteale del ciclo mestruale e il lattogeno placentare nelle donne in gravidanza sono significativamente ridotti. Spesso ci sono violazioni del ciclo mestruale, fino all'amenorrea secondaria, un inizio precoce della menopausa. Non vi è alcun dubbio sull'effetto della nicotina sulla secrezione degli ormoni gonadotropici dell'ipofisi, che controllano la sintesi e la secrezione degli ormoni sessuali.

Attualmente, c'è una pandemia di diabete nel mondo. C'è una stretta relazione tra il fumo e lo sviluppo della resistenza all'insulina - ulteriore diabete. Sotto l'influenza del fumo di tabacco, aumenta il livello di peptide C, insulina, trigliceridi, nonché degli acidi grassi liberi e dei radicali liberi, il che porta ad una diminuzione della sensibilità dei tessuti all'insulina. L'effetto tossico diretto del tabacco sul pancreas è considerato possibile. Il diabete nei fumatori si sviluppa 1,5 volte più spesso. Dopo aver smesso di fumare, il rischio di diabete arriva ai non fumatori solo dopo 20 anni. Vi sono informazioni sulla relazione tra fumo e predisposizione a complicanze tardive del diabete - retinopatia diabetica e nefropatia diabetica, e la frequenza della nefropatia aumenta con l'aumentare dell'intensità del fumo.

Il problema dell'osteoporosi è molto attuale, poiché lo sviluppo delle fratture degli arti porta a una disabilità a lungo termine e alla necessità di un trattamento costoso. Il fumo è un fattore di rischio per l'osteoporosi nelle donne in postmenopausa, il rischio di sviluppare fratture è aumentato del 50%. La densità ossea nelle donne fumatori ogni 10 anni è ridotta di un ulteriore 2% rispetto ai non fumatori. Il rischio di fratture postmenopausali nelle donne che fumano è maggiore del 50%.

Il fumo contribuisce allo sviluppo precoce dell'aterosclerosi aumentando il livello delle lipoproteine ​​a bassa densità ("colesterolo cattivo") nel sangue e riducendo il livello delle lipoproteine ​​ad alta densità ("colesterolo buono"), seguito dalle lesioni vascolari di tutti gli organi endocrini.

La nicotina ha un effetto negativo sul sistema nervoso centrale, causando il rilascio di adrenalina, endorfina, serotonina, dopamina. L'adrenalina mantiene il corpo sotto costante stress, impoverendo le riserve funzionali del corpo. Tutte queste sostanze influenzano la psiche umana e causano dipendenza, dipendenza mentale. Nel corso degli anni, una persona ha bisogno di fumare sempre più sigarette al giorno per non provare sentimenti di ansia, tensione, irritabilità, aggressività e concentrazione ridotta. Questi sintomi sono particolarmente pronunciati 24-48 ore dopo aver smesso di fumare. Quindi questi sintomi si placano entro due settimane.

Pertanto, il fumo influisce molto negativamente sul sistema endocrino del corpo umano e, indirettamente, sul lavoro di tutti gli organi e sistemi.

Sigaretta rovinosa

L'effetto del tabacco sui sensi e sul sistema endocrino.

L'uomo percepisce tutta la diversità del mondo attraverso i sensi. Il fumo influisce negativamente su di loro.

Gli occhi sono lunghi e molti fumatori spesso diventano acquosi e rossi, i bordi delle palpebre si gonfiano. Potresti provare affaticamento durante la lettura, lo sfarfallio, la visione doppia. La nicotina, agendo sul nervo ottico, può causare

la sua infiammazione cronica, con conseguente ridotta acuità visiva. La nicotina colpisce anche la retina. Quando i vasi fumanti si restringono, la retina dell'occhio cambia, provocando la sua degenerazione nella regione centrale, insensibilità agli stimoli luminosi.

I fumatori cambiano gradualmente la percezione dei colori, prima verso il verde, poi verso il rosso e il giallo, e infine verso il blu.

Il fumo colpisce anche l'organo dell'udito. Per la maggior parte dei fumatori, l'acuità uditiva è ridotta. Sotto l'azione della nicotina, il timpano si ispessisce e si ritrae verso l'interno, la mobilità degli ossicini uditivi diminuisce. Allo stesso tempo, il nervo uditivo sperimenta gli effetti tossici della nicotina.

Agendo sulle papille gustative della lingua, fumo di tabacco e nicotina riducono la nitidezza delle sensazioni gustative. I fumatori raramente distinguono male il sapore di amaro, dolce, salato, acido. Riducendo i vasi, la nicotina viola l'olfatto.

La nicotina influisce negativamente sulle ghiandole endocrine (ghiandole endocrine che producono ormoni che influenzano il metabolismo del corpo). Questi includono le ghiandole pituitaria, tiroidea e paratiroidee e le ghiandole surrenali.

È stato dimostrato che il tabacco da fumo influisce negativamente sull'attività delle ghiandole sessuali. Inoltre, il tabacco da fumo può causare infertilità. Pertanto, il fumo di tabacco può interrompere la vita intima, causare profonda tragedia personale.

Nel fumo di tabacco contiene sostanze cancerogene - sostanze che contribuiscono alla comparsa di tumori maligni: benzo (a) pirene, benanthracene e altri carboidrati policiclici, polonio radioattivo. Inoltre, nel processo del fumo a causa dell'interazione tra arsenico e biossido di zolfo con l'ammoniaca, si formano sostanze con forti proprietà cancerogene. Quindi, 100 sigarette contengono da 1,1 a 2,6 mg di benzo (a) pirene, che è abbastanza per causare un tumore maligno negli animali.

14 kg di tabacco contengono fino a 70 mg di catrame di tabacco (catrame di tabacco), comprese più di 15 sostanze cancerogene. Il catrame di tabacco si deposita negli alveoli, il polonio radioattivo si accumula nei bronchi, negli alveoli, nel fegato e nei reni. I fumatori hanno il cancro del polmone 30 volte più spesso rispetto ai non fumatori, il cancro laringeo 5 e il cancro alla vescica 2,7 volte più spesso. Spesso, i fumatori maligni sviluppano il cancro delle labbra, lingua. Gli agenti cancerogeni, che si sciolgono nella saliva durante il fumo, provengono da questi ultimi nello stomaco, contribuendo allo sviluppo del cancro dello stomaco e dell'esofago. Inoltre, gli agenti cancerogeni attraverso i polmoni penetrano nel sangue e con il sangue - nello stomaco per loro altri organi interni.

Il fumo e il corpo femminile

Attualmente, in molti paesi del mondo, il numero di fumatori è in aumento principalmente a causa delle donne. Particolarmente dipendenti dal fumo sono le ragazze e le giovani donne e soffrono maggiormente di questa dipendenza a causa della struttura più delicata del loro corpo.

La natura della donna è stata riconosciuta - essere madre. I bambini devono essere sani, poiché sono loro che costruiscono, costruiscono, assicurano l'ulteriore progresso della società.

L'effetto dannoso del tabacco è universale, ma il fumo è particolarmente dannoso per le funzioni corporee delle donne incinte.

Sfortunatamente, alcune donne continuano a fumare durante la gravidanza. Nelle fumatrici in gravidanza, la placenta viene alimentata con il sangue, spesso con un basso attaccamento della placenta all'utero, che porta a complicazioni durante il parto. La nicotina penetra nella placenta e ha un effetto tossico sul feto. La nicotina causa un aumento della contrazione dei muscoli dell'utero, contribuendo agli aborti, così come l'alta mortalità della prole e la natimortalità. È stato accertato che il peso corporeo dei bambini nati da madri fumatrici è inferiore a 150 - 240 g. I bambini nati da madri che hanno fumato durante la gravidanza hanno spesso una reattività alterata del corpo, un sistema nervoso debole e instabile e una predisposizione all'arteriosclerosi precoce.

Inoltre, una donna che fuma perde la sua attrattiva. La pelle perde la sua elasticità, appaiono le rughe, l'incarnato diventa terroso o grigio. Le unghie e le dita diventano gialle. Tempo prima e tutto il corpo sta invecchiando.

Il fumo di tabacco porta ad una diminuzione del desiderio sessuale. La nicotina, agendo sulle ovaie, può causare una violazione del ciclo mestruale (allungamento o riduzione), flusso doloroso delle mestruazioni e persino la loro cessazione (menopausa precoce). Sotto l'influenza del fumo a causa dei processi nelle donne, aumenta l'incidenza delle malattie infiammatorie degli organi genitali, che può portare alla sterilità.

Va notato che il corpo femminile, rispetto al maschio, può più rapidamente e facilmente rinunciare alla dipendenza da nicotina, cioè fumare.

L'effetto del fumo sul corpo dei bambini

La nicotina è contenuta nel latte materno di una donna che fuma, a causa della quale acquista un sapore sgradevole ea volte i bambini la rifiutano.

Sotto l'influenza del fumo di tabacco, il bambino diventa un fumatore passivo. Il fumo di tabacco ha un effetto deprimente sullo sviluppo del bambino. Diventa irrequieto, il suo sonno è disturbato, il suo appetito diminuisce, l'attività degli organi digestivi è sconvolta. In questi casi, il corpo del bambino non riceve abbastanza ossigeno, di cui ha disperatamente bisogno. I bambini che vivono in stanze fumose hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie respiratorie. Nei bambini di genitori che fumano, durante il primo anno di vita, la frequenza di bronchiti e polmoniti aumenta e aumenta il rischio di sviluppare malattie gravi. Il fumo di tabacco ritarda i raggi ultravioletti, che sono importanti per un bambino in crescita, influenza il metabolismo, altera l'assorbimento degli zuccheri e distrugge la vitamina C, di cui il bambino ha bisogno durante la crescita. All'età di 5 - 9 anni, la funzione polmonare del bambino è compromessa. Di conseguenza, c'è una diminuzione della capacità di attività fisica che richiede resistenza e stress.

Bambini le cui madri durante la gravidanza hanno una tendenza alle convulsioni. Sono molto più propensi a sviluppare l'epilessia. I bambini nati da madri che fumano, sono in ritardo rispetto ai loro coetanei nello sviluppo mentale.

Adolescenti che iniziano a fumare cercando di nasconderlo agli adulti, rapidamente e profondamente tirati fuori. Il fumo rapido contribuisce alla transizione dal fumo di tabacco a sostanze più dannose. La nicotina con il fumo veloce nel fumo entra 2 volte più che con il lento. Di solito gli adolescenti finiscono una sigaretta o una sigaretta fino alla fine e, come sapete, la quantità massima di componenti tossici del tabacco entra nel corpo. Va anche notato che gli adolescenti, avendo pochi soldi, fumano più spesso sigarette economiche, dove c'è più nicotina.

Il fumo ha un effetto negativo sulle prestazioni degli studenti. Il numero di coloro che non riescono è in aumento in quelle classi dove ci sono più fumatori.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Il progesterone ormone 17-OH è una sostanza prodotta dal corpo maschile e femminile in quantità diverse. Appartiene al gruppo degli steroidi. Di che cosa è responsabile 17-OH-R?

Qualsiasi interruzione del funzionamento delle ovaie provoca uno squilibrio degli ormoni sessuali, che porta a malattie del sistema riproduttivo e delle ghiandole mammarie.

L'ormone stimolante la tiroide o TSH è prodotto dalla ghiandola pituitaria anteriore e serve a normalizzare il funzionamento della ghiandola tiroidea, che a sua volta controlla: