Principale / Test

Cortisolo. Tutta la verità sull'ormone dello stress.

Il mio rispetto, cari lettori!

Abbastanza spesso, nei nostri articoli, abbiamo parlato di fattori di crescita muscolare, nutrimento per il loro accumulo, ma quasi non ho menzionato una parola sulle ancore che potrebbe annullare l'intero processo di allenamento. Oggi parleremo di una simile ancora e il suo nome è ormone cortisolo. Praticamente tutti i bodybuilder lo temono come un incendio e lo considerano il vero nemico numero uno nell'anabolismo muscolare. Piaccia o no, dobbiamo capire questo articolo.

Quindi prendi i tuoi posti, iniziamo.

Ormone cortisolo: chimica e biologia. Il ruolo della massa muscolare.

Sei già abbastanza bravo a capire gli ormoni, perché li abbiamo già considerati come somatotropina e testosterone. Il cortisolo si distingue da questi ormoni, dal momento che le sue azioni difficilmente possono essere considerate come costruttive, piuttosto, al contrario, il lato distruttivo è più intrinseco ad esso.

Molti bodybuilder temono questo "distruttore". Sì, davvero - è molto difficile chiamare questo ormone un amico, ma il nemico non gira la lingua. Perché? Apprendiamo ulteriormente.

Ora posso distruggere l'idea di molti su come acquisire muscoli grandi e un corpo di sollievo. In tutti i libri di testo ci viene detto che è necessario allenarsi tecnicamente, mangiare bene e riprendersi correttamente - questo è davvero il caso, esalato :). Tuttavia, aggiungerei a questi postulati la capacità di manipolare (abilmente gestire) il mio background ormonale, ad es. secrezione di ormoni anabolici e catabolici.

Qualsiasi atleta (indipendentemente dal fatto che sia un costruttore o un esperto di fitness) dovrebbe fare del suo meglio per sopprimere e sopprimere i tentativi da parte dell'organismo di distruggere la massa muscolare. In particolare, la secrezione di un tale ormone come il cortisolo deve essere costantemente monitorata e conservata nei guanti "da riccio".

Il cortisolo è un distruttore ormonale glucocorticoide che, in risposta allo stress fisico / emotivo (affaticamento), è secreto dalla corteccia surrenale. Il compito del cortisolo - in caso di una situazione stressante, ha un effetto "calmante" sul corpo, cioè fagli sopprimere la risposta immunitaria e smetti di "dolorosamente" reagire al problema.

Effetti che il cortisolo ha:

  • aumento della ripartizione di proteine ​​/ grassi / carboidrati;
  • interferire con la costruzione di strutture proteiche;
  • aumento del metabolismo cellulare;
  • dolore muscolare;
  • sindrome da sovrallenamento;
  • migliorare la funzione sintetizzante del fegato;
  • vasocostrizione;
  • ipertensione;
  • effetto anti-infiammatorio.

Nel processo di aumentare la secrezione di questo ormone, la sintesi proteica è nettamente ridotta. Questo cambiamento metabolico deriva dalla ricerca del corpo di una fonte alternativa di carburante. E questo compito è destinato a risolvere il cortisolo.

Durante l'esercizio intenso o durante il periodo di digiuno (malnutrizione), il livello di glucosio diminuisce nel sangue. L'ormone-distruttore invano non perde tempo e inizia a lanciare attivamente la rottura delle fibre muscolari. In conseguenza di ciò, gli amminoacidi dei muscoli possono essere utilizzati per la sintesi delle molecole di glucosio nel processo di gluconeogenesi (la sintesi del glucosio dai residui non carboidrati). In generale, l'ormone è progettato per mobilizzare i nutrienti più semplici: riceve amminoacidi come risultato della scomposizione delle proteine ​​e del glucosio dal glicogeno.

Il corpo è un sistema pensante e autoregolante, quindi, dopo aver provato lo stress una volta, aumenta il livello di glucosio e amminoacidi per fornire a se stesso (in futuro) materiale da costruzione per il recupero. Quando il corpo umano è "sotto stress", non può permettersi di sprecare energia pigramente, quindi, innescando la rottura della proteina, il cortisolo interrompe simultaneamente la sua sintesi. Devi accettare che rompere e costruire subito è una sciocchezza.

Diamo uno sguardo più da vicino ai meccanismi della produzione di cortisolo.

Nel corpo, tutto inizia con la testa, cioè con il sistema nervoso centrale. In risposta a influenze esterne (stress, stress, ecc.), Il "teschio" invia impulsi nervosi all'ipotalamo. La risposta è la secrezione di un ormone speciale che viene trasportato dal sangue nella ghiandola pituitaria. Tutto ciò stimola il rilascio di corticotropina (ormone ACTH). Quest'ultima, una volta nel sangue generale e nelle ghiandole surrenali, causa la secrezione di cortisolo dalla corteccia surrenale (vedi immagine).

Questo distruttore di ormoni raggiunge le cellule del fegato, penetra nel loro citoplasma e stabilisce una connessione con proteine ​​speciali. Sono responsabili per il feedback - la risposta del corpo al cortisolo e alle cause esterne che lo hanno causato.

La risposta è:

  • migliorare la sintesi del glucosio nel fegato;
  • rallentare la rottura del glucosio;
  • sintesi proteica nei tessuti (compresi i muscoli).

Da quanto sopra, possiamo fare una semplice conclusione. Il corpo come risultato dello stress cerca di risparmiare le risorse energetiche disponibili (per ridurre il loro uso di tessuto muscolare) e di reintegrare le perdite (il deposito di glicogeno nel fegato può essere facilmente utilizzato come fonte di energia facilmente mobilitata).

Nota:

Il corpo di un uomo sano produce fino a 25 mg di cortisolo al giorno, a causa dello stress, questa cifra può raggiungere 250 mg. 90 minuti è il tempo necessario per rimuovere 1/2 della quantità iniziale di cortisolo dal corpo.

Uff-f, finito con la biochimica, andiamo oltre.

Cortisolo e sforzo fisico. Distruzione muscolare

Perché il cortisolo muscolare si rompe? Una domanda piuttosto interessante, se non vai nei dettagli chimici, quindi in poche parole questo processo può essere descritto come segue.

Quando aumenta il livello di cortisolo nei muscoli, inizia il meccanismo di distruzione dei tessuti, ad es. le cellule muscolari si dividono nei componenti più semplici (aminoacidi e glucosio) che possono essere assorbiti dall'organismo. Come risultato dello stress, la pressione sanguigna aumenta e questo accelera la direzione del cervello di una grande quantità di glucosio libero (prodotto dalla disintegrazione). Tutti questi processi, in ultima analisi, causano "shock adrenalinico" - una singola, acuta esplosione di energia, e il corpo è sotto una tremenda pressione.

Molti di voi che hanno letto da voi in questo posto probabilmente hanno già provato antipatia per il cortisolo. Tuttavia, dovrebbe essere chiaro che, sebbene questo ormone sia l'innesco per il lancio di massicce distruzioni di cellule muscolari, è l'eccesso di sangue nel sangue o una deficienza permanente che è pericolosa per il corpo del bodybuilder.

Ad esempio, la costante alta concentrazione di questo ormone porta a stress irragionevole, aumentata irritabilità e metabolismo compromesso (metabolismo). Quest'ultimo, molto spesso, si manifesta sotto forma di obesità o aumento della deposizione di grasso nelle aree problematiche di una persona (uomini - pancia, parte bassa della schiena, donne - fianchi).

Nota:

L'eccesso di ormone dello stress è spesso causato dalla costante sindrome da sovrallenamento dell'atleta.

A sua volta, la mancanza di cortisolo nel corpo porterà all'incapacità di allenarsi efficacemente. perché Ha un forte effetto anti-infiammatorio e in ogni modo possibile favorisce il rilassamento muscolare dopo lo sforzo fisico. Se il cortisolo nel sangue non è sufficiente, i muscoli subiranno una grave infiammazione e dolore dopo aver lavorato con i pesi (numerose micro-lacrime e ferite).

Quindi, possiamo concludere che ci deve essere un mezzo felice in tutto.

Sarà utile sapere che nei primi minuti di attività fisica, il livello dell'ormone dello stress sale a 60-65 unità, quindi diminuisce fino a circa 30. Dopo 50 minuti di allenamento, il suo livello inizia nuovamente a salire.

Ora parliamo degli allenamenti stessi.

Dal grafico sopra, possiamo concludere che il tempo ideale per l'allenamento può essere chiamato un periodo di 45-50 minuti. Al di fuori di questo fuso orario, il livello di cortisolo aumenta e il corpo inizia i processi di distruzione.

Tienilo a mente quando progetti il ​​tuo programma di allenamento.

Statistiche testarde affermano che 9 su 10 allenatori maschi amatoriali hanno un livello maggiore di ormone dello stress. Se scavate più a fondo, potete capire che non c'è nulla di sorprendente in questo. Dopo tutto, di solito le persone "mondane" vengono nella sala, il che significa che ognuno ha i propri problemi personali, lavoro stressante (boss-mostro), studi (sessione piena), ecc.

Tutto ciò è lontano dalle condizioni ideali per l'allenamento. È una tale combinazione che genera basse prestazioni tra principianti e dilettanti.

Nota:

O devi completamente spegnere il mondo esterno almeno per un periodo mentre sei nella sala. O tutti si arrendono e si arrendono solo nelle mani del bodybuilding, come hanno fatto i bodybuilder dell'età dell'oro, in particolare - Arnold. Lo sapevi che una settimana prima dell'inizio del torneo "Mr. Olympia" al padre del terminator è morto. Gli è stato chiesto se poteva venire a vederlo nel suo ultimo viaggio. Rispose tranquillamente: "No, non posso farlo, ho un torneo". Arnie capì che tale stress non gli avrebbe permesso di vincere e prese una decisione che ci sembrava blasfema.

Se ti piacciono i carichi di potenza intensa e temono che questo tipo di allenamento influenzi negativamente i risultati, non preoccuparti. Sì, il livello di cortisolo dopo può aumentare del 50%, ma questa non è la verità definitiva, perché il meccanismo e i profili della sua secrezione sono molto complessi e non si adattano alla teoria e alle figure.

Il livello di cortisolo durante il giorno è in costante cambiamento, quindi la sua maggiore secrezione a causa di fattori esterni (grandi carichi, ecc.) È un indicatore della stabilità e dell'accuratezza del sistema endocrino dell'atleta. Una risposta tempestiva (sotto forma di un forte aumento della concentrazione di cortisolo dopo l'esercizio) del corpo è una risposta del tutto normale del corpo.

Molti, quando pompano la pressa di 6 cubetti, accusano il cortisolo di accumulare grasso addominale nella zona addominale. Infatti, l'ormone dello stress influenza la quantità di grasso viscerale (circonda gli organi interni), non sottocutaneo. Pertanto, se i cubi non sono visibili, è ora di imparare come eseguire.

Andiamo oltre, e ora considereremo...

Effetti a breve termine del cortisolo. Metodi per ridurlo.

Abbiamo già realizzato che sotto l'influenza dei carichi, gli ormoni stanno cambiando. Ma è così che cambia e quale effetto ha la nutrizione su questo cambiamento, lo scopriremo.

Subito dopo un allenamento, molte persone amano ricostituire le loro riserve: con acqua (1, placebo), carboidrati (2), amminoacidi (3) e carboidrati + ammina (4). Di seguito vengono presentati i risultati tra gli effetti a breve termine (immediatamente dopo l'esercizio) e a lungo termine (dopo 3 mesi) nel cambiare la secrezione di ormoni.

Il grafico mostra che la percentuale di perdita di massa grassa in tutto circa lo stesso. Il più grande aumento della massa muscolare è stato raggiunto dal gruppo 4. Il cambiamento nel livello di secrezione di cortisolo dimostra chiaramente la seguente immagine.

Il livello di cortisolo post allenamento è aumentato di oltre il 50% (il gruppo placebo). E rimase invariato nel gruppo di "amminoacidi". I carboidrati prodotti nella bevanda post allenamento hanno ridotto la secrezione dell'ormone dello stress (gruppi 2 e 4). Quando si assumono carboidrati (glucosio da una bevanda sportiva) il corpo non ha bisogno di creare lo zucchero stesso, quindi il livello di cortisolo non aumenta.

Analizza i grafici e disegna le tue conclusioni su ciò che dovresti consumare dopo l'allenamento. Tuttavia, ricorda, nel tempo, i muscoli si abituano al carico e reagiscono a loro con un rilascio minore di cortisolo, anche senza nutrizione sportiva.

Nota:

Il muscolo umano contiene più recettori di cortisolo, quindi, quando il corpo smette di allenarsi, la disgregazione muscolare avviene in modalità accelerata. Conclusione: allenarsi duramente, intensamente, con il giusto set di attrezzature (senza imbrogliare) e non molto spesso. Nell'esercizio, i muscoli dovrebbero funzionare, non i tendini.

Bene, siamo venuti al dessert, vale a dire, le raccomandazioni che ti aiuteranno a ridurre (o almeno controllare a livello appropriato) la concentrazione di cortisolo nel corpo. Quindi scrivi:

Consiglio numero 1.

Per non soccombere all'azione catabolica del cortisolo, è necessario abbassare la secrezione di questo ormone e allo stesso tempo aumentare la produzione del contrario - anabolico. Spostare l'equilibrio generale nella direzione della sintesi proteica effettuata da ormoni anabolici - testosterone, ormone della crescita, insulina, iGF-1. Rafforzare la secrezione in modo naturale, attraverso prodotti e additivi alimentari.

Consiglio numero 2.

Aumentare l'apporto calorico giornaliero e aumentare il contenuto proteico nella dieta (da 2 a 2,5 grammi). Cerca di attenersi al rapporto di grassi Omega 3 e Omega 6 come 1: 1 (cioè parti uguali).

Consiglio numero 3.

Aminoacidi ramificati a catena laterale (leucina, isoleucina e valina). Se conosci la nutrizione sportiva, includi nella tua dieta 5-10 g di BCAA. Mescolali con carboidrati semplici (30 grammi) e consumali in forma liquida direttamente in allenamento.

Consiglio numero 4.

Mangia prima di allenare la vitamina C (1-2 grammi) e l'aglio. Lascia che l'intera sala "senta" che oggi hai deciso di abbassare il livello di cortisolo con i tuoi mezzi :).

Consiglio numero 5.

Vai in farmacia e acquista l'estratto di Radiolla pink, un tonico che aumenta la tua resistenza a influenze esterne avverse.

Consiglio numero 6.

Presta abbastanza attenzione al riposo, al recupero. Dormire almeno 8 ore. Partecipa a una varietà di trattamenti rilassanti: spa, botte di cedro, massaggi, ecc.

Consiglio numero 7.

Dì di no al sovrallenamento. Allenamento non più di 45-60 minuti.

Consiglio numero 8.

Non preoccuparti delle sciocchezze e cerca di evitare situazioni / persone stressanti. Pollice su e sorridi da un orecchio all'altro!

Bene, questo è il dessert mangiato, riassumiamo.

postfazione

Oggi abbiamo un intero articolo dedicato a un tale ormone come il cortisolo. La conclusione principale che dovresti fare è che un ormone non è così terribile come è dipinto. Certo, devi combattere con la sua attività catabolica, ma non dovresti esagerare e dargli troppo tempo. Il corpo stesso ti dirà cosa fare e quando, il tuo compito non è quello di addormentare questi segnali.

Su questo, sono stato contento di scrivere per te. A presto, torna spesso, sei sempre il benvenuto qui!

PS. Non ci limitiamo a leggere, scriviamo domande e commenti: lasciamo il segno nella storia!

Cos'è il cortisolo, come ridurne la secrezione, perché i muscoli crescono comunque con esso

Il cortisolo ha da tempo conquistato la fama di nemico giurato dei bodybuilder a causa della capacità di distruggere il tessuto muscolare. Molti atleti sognano di essere in uno stato di anabolismo 24 ore al giorno e addirittura abbreviare la durata dell'allenamento per tenere sotto controllo almeno un po 'questo ormone odiato.

Ma non tutto è così semplice con il cortisolo, e per capire la natura della sua azione in relazione alla massa muscolare, è necessario guardare al lavoro di questo ormone dal lato scientifico.

Cos'è il cortisolo?

Il cortisolo è un ormone catabolico (cioè "distruttivo") secreto dalle ghiandole surrenali, che viene rilasciato durante i periodi di stress (sia mentale che fisico) affinché il nostro corpo sopravviva a questo stress.

Vale la pena sottolineare che senza il cortisolo, il nostro corpo non potrebbe funzionare, perché questo ormone aumenta esattamente al fine di prevenire un calo di zucchero nel sangue a un livello critico.

L'effetto del cortisolo sul tessuto muscolare è che aumenta la degradazione delle proteine ​​e riduce la sua sintesi in condizioni in cui, a causa dell'uso di tutte le riserve di glucosio, il nostro corpo è costretto a cercare fonti di energia alternative. Questo accade durante lunghi periodi di fame, così come durante un lungo allenamento intensivo. Pertanto, il cortisolo media la sintesi del glucosio da aminoacidi e acidi grassi. Scientificamente, questo processo è chiamato gluconeogenesi.

È abbastanza ovvio che un tale stato di cose non può assolutamente adattarsi a coloro che cercano di costruire massa muscolare. Tuttavia, secondo gli esperti nel campo della nutrizione e della biochimica, Mike Russell e Lane Norton, invece di limitare la durata dell'allenamento, al fine di evitare che il cortisolo svolga il suo lavoro sporco, è più saggio studiare l'entità dell'effetto di questo ormone sui muscoli a lungo termine.

Come ridurre il rilascio di cortisolo durante l'allenamento

Sulla base dei dati di ricerca, Lane Norton osserva che gli allenamenti che durano meno di 1 ora possono causare un aumento del cortisolo se la loro intensità è sufficientemente elevata. Inoltre, il ricercatore sottolinea che oltre all'aumentata secrezione di cortisolo in risposta a un intenso allenamento, aumentano anche gli ormoni anabolici: testosterone, ormone della crescita e fattore di crescita insulino-simile-1, che funge da mediatore dell'ormone della crescita.

Nel 2006, Stephen Bird ha pubblicato una serie di articoli sull'European Journal of Applied Physiology, che ha contribuito a formare un quadro dei cambiamenti ormonali causati dall'allenamento della forza, oltre a comprendere come piccoli aggiustamenti nella nutrizione possono influenzare questi stessi cambiamenti ormonali. Ciò ha offerto l'opportunità di dare un nuovo sguardo ai processi che si verificano durante e dopo gli allenamenti, nonché di valutare i cambiamenti a lungo termine nel lavoro degli ormoni.

4 gruppi di volontari hanno preso parte allo studio di Byrd, ognuno dei quali ha bevuto una certa bevanda durante l'allenamento: il primo gruppo ha bevuto acqua (placebo), il secondo - bevanda a base di carboidrati, il terzo - un complesso di aminoacidi essenziali e la miscela di quarto - proteine-carboidrati.

Dopo 12 settimane, gli scienziati hanno scoperto che i soggetti che hanno bevuto acqua avevano il livello più significativo di rottura delle proteine ​​entro 48 ore dall'esercizio. Nei gruppi che hanno bevuto solo amminoacidi o carboidrati, è stato osservato un più basso livello di scomposizione proteica nello stesso periodo di tempo. Tuttavia, nel gruppo che ha bevuto la miscela di carboidrati e proteine ​​è stato osservato il più basso livello di rottura della proteina dopo l'esercizio.

Per quanto riguarda i cambiamenti nel cortisolo, dopo 30 minuti di esercizio, questo ormone è aumentato del 54% nel gruppo che ha bevuto acqua e non è cambiato nel gruppo che ha bevuto aminoacidi. Tuttavia, i gruppi che consumavano carboidrati o bevande con carboidrati e proteine, erano in grado di ridurre la secrezione di cortisolo del 23 e del 27%, rispettivamente.

Livelli di cortisolo dopo l'esercizio, a seconda di ciò che hanno preso gli atleti:

Come si vede, nelle condizioni di assunzione di carboidrati durante l'esercizio fisico, il nostro corpo non deve usare l'energia delle riserve proteiche, perché insieme alla bevanda, il glucosio di cui abbiamo bisogno è fornito al flusso sanguigno. Questo spiega la capacità dei carboidrati di inibire il rilascio di una maggiore quantità di cortisolo durante l'allenamento intenso.

Il rilascio di cortisolo è un segnale di carico di qualità

Come fa notare Mike Russell, la distruzione a breve termine della massa muscolare in un gruppo che ha bevuto solo acqua può sembrare sostanziale. Tuttavia, dopo 12 settimane, questo gruppo è riuscito comunque ad aggiungere quasi 2 kg di muscoli, e questo suggerisce che aumentare il cortisolo durante l'allenamento non è un ostacolo all'aumento della massa muscolare nel lungo periodo.

Ma non è tutto. Secondo le osservazioni del Dr. Lane Norton, molti programmi di allenamento con cui gli atleti hanno raggiunto i migliori risultati nella crescita del volume muscolare sono stati anche caratterizzati dalla più grande esplosione di cortisolo. A conferma di ciò, lo specialista cita i risultati di uno studio condotto nel 2012 dagli scienziati della McCaster University.

L'obiettivo dell'esperimento era confrontare l'aumento della massa muscolare magra, delle fibre muscolari di tipo II e della forza con tali ormoni come il testosterone, l'IGF-1, l'ormone della crescita e il cortisolo. Di conseguenza, gli scienziati hanno ottenuto risultati sorprendenti. Dopo 12 settimane di allenamento della forza, è stata trovata una connessione tra l'aumento della massa muscolare magra e le fibre muscolari di tipo II con il rilascio di cortisolo non, ma ormoni anabolici!

Come potete vedere, un forte rilascio di cortisolo non dovrebbe essere preso come segnale per la distruzione muscolare, ma come un segno che i vostri allenamenti sono veramente produttivi.

CONCLUSIONE

Come ha notato Lane Norton, nessuno dice che il cortisolo sia un ormone anabolico. Lane sottolinea che un rilascio a breve termine di cortisolo non alla fine preverrà il guadagno muscolare a lungo termine.

Non aver paura di allenarti per più di un'ora, ma non esagerare: non è solo necessario, ma anche controproducente, passare 2 ore in palestra. Molti esperti concorderanno sul fatto che in 1-1,5 ore è possibile ospitare l'allenamento più efficace che si possa immaginare. Tuttavia, è molto più ragionevole allenarsi intensivamente, ma economicamente in tempo. E prendere l'abitudine di prendere una bevanda di carboidrati-proteine ​​(o carboidrati) per l'allenamento. Grazie a questo piccolo trucco, non solo puoi tenere sotto controllo il cortisolo, ma anche mantenere l'intensità dei tuoi allenamenti.

Norton sottolinea che l'aumento del cortisolo causa non tanto la quantità di tempo trascorso in palestra, ma l'intensità e lo stress dell'allenamento conseguente.

o Mike Roussel, Cortisol e Muscle-Building: Does It Even Matter, Bodybuilding.com.

o Ryan Andrews, Tutto sul cortisolo, Precision Nutrition.

Cos'è il cortisolo: tutto sull'ormone dello stress

Il corpo umano è uno e funziona pienamente solo quando tutti gli organi e i sistemi sono normali. Per fare questo, ci devono essere in quantità sufficienti tutte le componenti necessarie per i processi di attività vitale - proteine, grassi, carboidrati, vitamine, ormoni e altri. Quindi, considera il cortisolo - che cos'è, a cosa serve questo ormone e cosa fare con il suo eccesso o carenza.

Il valore dell'ormone cortisolo

Il cortisolo è un ormone dello stress.

Il cortisolo è un ormone prodotto nelle ghiandole surrenali. Questo ormone è necessario per il corpo in situazioni stressanti - svolge una funzione protettiva. Durante la tensione nervosa, aumenta la concentrazione di glucosio riducendo la sua eliminazione nella periferia.

Se questo ormone era in quantità insufficiente o eccessiva, possono verificarsi alcuni malfunzionamenti nel corpo. Ad esempio, con una grande quantità di cortisolo, il sodio viene trattenuto, con conseguente gonfiore.

Oltre alla protezione durante lo stress, il cortisolo ha un effetto antinfiammatorio sul corpo e riduce la sensibilità a vari agenti, producendo così l'immunità.

Inoltre, aumenta il numero di piastrine e globuli rossi nel sangue e riduce i linfociti e gli eosinofili.

Gli esperti prescrivono test per determinare il livello di questo ormone nelle seguenti malattie:

  1. l'osteoporosi è una malattia cronica del tessuto osseo, a causa della quale la quantità di calcio diminuisce e la fragilità ossea aumenta
  2. debolezza muscolare, che diventa cronica (cioè non una sindrome dolorosa occasionale, che si manifesta, ad esempio, durante un eccessivo esercizio fisico)
  3. acne vulgaris che si verificano negli adulti. Nell'adolescenza, l'acne è una condizione normale della pelle con un aumento della quantità di ormoni nel corpo durante la pubertà.
  4. l'irsutismo è una quantità eccessiva di peli sul corpo femminile, che "parla" della predominanza degli ormoni maschili
  5. pigmentazione anormale della pelle che si verifica per ragioni sconosciute
  6. sviluppo sessuale prematuro, che inizia prima dei 12-13 anni
  7. oligomenorrea (sindrome iperebrale), in cui il ciclo è disturbato e può durare 35-60 giorni, mentre la scarica dura meno di 2 giorni

In aggiunta a quanto sopra, ci sono una serie di motivi per cui la quantità di ormone può essere inviata allo studio.

Diagnosi e velocità dell'ormone

L'ormone è prodotto dalla corteccia surrenale.

Il livello dell'ormone dello stress è determinato nel sangue. Durante il giorno, può cambiare il suo numero più volte.

Ecco perché è importante seguire alcune semplici regole per ottenere il risultato più preciso:

  • il prelievo di sangue dovrebbe essere fatto al mattino a stomaco vuoto alle 7-11 del mattino
  • alla vigilia di esso è vietato consumare bevande alcoliche, cibi grassi, troppo dolci e salati
  • un'ora prima di donare sangue senza fumare
  • un paio di giorni prima di determinare la quantità di ormoni, è necessario evitare lo stress fisico ed emotivo

Inoltre, l'ormone è contenuto nelle urine, come prodotto dalle ghiandole surrenali. A seconda dell'età, il livello normale dell'ormone è considerato diverso. Si prega di notare che queste cifre sono condizionali, come tutte individualmente. 28-1049 nmol / l nel sangue e 28,5 - 213, 7 μg / die nelle urine sono considerati normali nel sangue.

Cause e sintomi di un aumento

Per aumentare il livello di ormone dello stress, ci sono due tipi di ragioni:

  1. cause funzionali che si presentano nella catena da una malattia all'altra e come risultato causare un aumento di cortisolo. Ad esempio, a causa di un danno cerebrale, può verificarsi la malattia di Itsenko-Cushing, che porta a una violazione della quantità di ormoni
  2. cause interne che si basano su livelli elevati di idrocortisone nel sangue

Alti livelli dell'ormone possono indicare uno sviluppo educativo nel cervello.

È impossibile diagnosticare un aumento della quantità di ormoni da soli, ma è possibile sospettare questa deviazione su alcuni dei principali sintomi che segnalano la necessità di rivolgersi a un medico:

  • mal di testa persistente
  • insonnia, disturbi nervosi
  • irritabilità eccessiva, stanchezza
  • obesità
  • glicemia alta
  • diminuzione dell'immunità e, di conseguenza, frequenti malattie di natura infettiva e catarrale
  • ipertensione
  • disturbi mestruali nelle donne

Se si verificano questi sintomi, si dovrebbe immediatamente cercare aiuto. Il medico prescriverà una serie di test, diagnosticare e determinare il motivo esatto per l'insuccesso.

Cause e segni di una diminuzione dell'ormone

Anche l'ormone basso influisce negativamente sul corpo e aumenta. I principali sintomi che segnalano una diminuzione del cortisolo comprendono i seguenti fattori:

  • perdita di peso drastica, indipendentemente dalla nutrizione e dalla costituzione corporea
  • perdita di appetito completa o parziale
  • mal di testa, vertigini, svenimento
  • debolezza generale, stanchezza dopo il sonno, stanchezza
  • stato depressione

Tali sintomi possono anche verificarsi in altre malattie o condizioni (ad esempio, menopausa). Per determinare esattamente, è necessario passare il biomateriale (sangue e urina) per l'analisi.

Ulteriori informazioni su cortisolo possono essere trovate nel video:

I motivi principali del declino del cortisolo possono essere i seguenti:

  • farmaci ormonali
  • gravidanza, menopausa
  • malattie infettive
  • patologie delle strutture cerebrali

Come con l'aumento dell'ormone, solo uno specialista può determinare la causa esatta.

Modi per normalizzare l'ormone

Prima di cercare un modo per normalizzare l'ormone dello stress, è necessario passare attraverso uno studio e determinare il suo livello esatto. Quando l'equilibrio ormonale è disturbato, il medico prescrive di solito un ciclo di trattamento e allo stesso tempo raccomanda la somministrazione profilattica di farmaci per normalizzare le condizioni generali del corpo.

Oltre ai farmaci prescritti da un medico, è necessario normalizzare lo stile di vita e la nutrizione da soli.

Uno stile di vita corretto e l'armonia interiore aiuteranno a normalizzare i livelli ormonali.

Hai bisogno di regolare la dieta:

  1. È importante abbandonare bevande e prodotti contenenti caffeina. Il caffè aumenta il cortisolo
  2. per quanto possibile ridurre la quantità di alimenti trasformati nella dieta. Contengono una grande quantità di carboidrati, che aumentano lo zucchero e provocano ansia. Questi includono pasticcini, pane bianco, prodotti di pasta regolari (non cereali integrali), alcune varietà di riso.
  3. bisogno di bere abbastanza acqua Gli scienziati hanno dimostrato che se tutte le bevande vengono sostituite dall'acqua (tè, succo, composta e altre), lo stato del corpo migliorerà di un terzo. Con la disidratazione, il cortisolo aumenta. Pertanto, è necessario bere almeno due litri di acqua al giorno.
  4. Rhodiola Rosea è una pianta medicinale usata per preparare molte medicine. Questo componente è in grado di normalizzare il livello di "stress" ormone nel corpo. Inoltre, la radioterapia contribuisce alla combustione del grasso sottocutaneo, che provoca la perdita di peso
  5. mangiare più omega-3 (olio di pesce). Può essere alimentato, sia naturalmente, mangiando pesce nella dieta, sia artificialmente, sotto forma di vitamine, integratori alimentari o compresse (capsule). C'è più grasso nei pesci di fiume che nei pesci di mare.

Cambia stile di vita:

  • cambiare il modo di affrontare situazioni di tensione. Molte persone si sono abituate a bere caffè e fumare durante i periodi di stress e stress per calmarsi. Da un punto di vista scientifico, tali metodi non sono efficaci. È stato dimostrato che il tè nero può combattere il modo migliore per combattere le maree del cortisolo.
  • La meditazione è un ottimo modo per mettere in ordine i pensieri, per normalizzare il lavoro del sistema nervoso centrale. Musica calma, respiri profondi e aromaterapia aiuteranno a rilassarsi, attivare i nervi, calmarsi. Questa procedura è consigliata più volte alla settimana per 30-40 minuti. Per rilassarti, hai bisogno dell'atmosfera necessaria: crepuscolo, candele, musica rilassante e tranquilla. Devi sederti, prendere una posizione comoda, rilassare tutto il corpo e liberarti mentalmente di tutta la tensione attraverso le punte delle dita delle mani e dei piedi.
  • più positivo. Questa regola non è solo una garanzia di buon umore, ma anche di benessere, longevità e successo nella vita. Gli scienziati hanno dimostrato che la risata inibisce la produzione eccessiva dell'ormone cortisolo. Periodicamente devi incontrare persone che danno risultati positivi, guardare film divertenti

Quelle persone che eseguono tutte queste raccomandazioni, non fumano, non bevono, mangiano il cibo "giusto" e vivono in armonia con se stessi, non sono esposte allo stress. Di conseguenza, gli ormoni sono sempre normali, il sistema nervoso non è disturbato, la circolazione sanguigna è buona. Quindi, tutto il corpo funziona bene, e durante l'esame, il medico dice che sei completamente sano.

Qual è l'ormone cortisolo e le sue funzioni

Il cortisolo è uno steroide con una reputazione molto mista. Si chiama ormone della vecchiaia e anche la morte, ma più spesso è un ormone dello stress. Il cortisolo (aka idrocortisolo), insieme all'adrenalina, è il primo a rispondere a una situazione stressante e ha un effetto molto duraturo rispetto alla catecolamina.

Struttura e struttura del cortisolo

L'ormone steroideo idrocortisolo fu scoperto nel 1936 dal biochimico Kendell e un anno dopo il ricercatore calcolò la struttura chimica dell'ormone. La sua struttura è un classico steroide, la formula chimica è CH₃₀O₅. Come altri steroidi, è formato da molecole di colesterolo, con l'aiuto di enzimi speciali - deidrogenasi e idrossilasi. La struttura chimica del cortisolo è molto simile ad altri steroidi conosciuti - androgeni e anabolizzanti.

Il cortisolo libero nel sangue è piuttosto raro, di solito la percentuale di questa forma dell'ormone è piccola - fino a 10. L'idrocortisolo viene usato per lavorare in tandem con le proteine ​​- penetra rapidamente nelle cellule, si combina con le proteine ​​e va oltre a vari organi e tessuti. Il principale partner del cortisolo è la transcortina (CGC), molto meno spesso l'ormone è associato all'albumina. In questo caso, la forma biologicamente attiva del cortisolo - non è legata, tale ormone si disintegra più rapidamente ed è escreto nelle urine.

Dove e come viene prodotto il cortisolo

La produzione di cortisolo avviene nella corteccia surrenale sotto il controllo vigile dell'ipofisi e dell'ipotalamo.

In primo luogo, il cervello riceve un segnale che è sorta una situazione stressante e l'ipotalamo sintetizza rapidamente la corticoliberina, uno speciale ormone di rilascio. Ha fretta per la ghiandola pituitaria, dove dà il comando - a ricevere adrenocorticotropina (ACTH). E già l'ACTH fornisce un'ondata di cortisolo nelle ghiandole surrenali. E tutto questo - in una frazione di secondo.

  • fame (compresa dieta regolare)
  • qualsiasi situazione di paura
  • allenamento fisico
  • eccitazione di sport o esami
  • problemi sul lavoro
  • processo infiammatorio nel corpo
  • trauma di qualsiasi natura
  • gravidanza e altri

Il livello di idrocortisolo nel sangue dipende direttamente dall'ora del giorno. La più grande percentuale - al mattino presto, durante il giorno diminuisce gradualmente. Il cortisolo è generalmente molto sensibile al sonno, quindi un riposo giornaliero può anche causare il rilascio di questo ormone dello stress.

Funzioni di cortisolo nel corpo

Non appena si verifica questo stress, l'idrocortisolo viene attivato e agisce simultaneamente su una varietà di sistemi e organi. Le funzioni principali dell'ormone:

  1. Riduce la rottura del glucosio nei muscoli e contemporaneamente aumenta la sua rottura in altre parti del corpo. Questo è necessario per garantire il lavoro attivo dei muscoli e la velocità in condizioni pericolose (ad esempio, se devi correre e combattere).
  2. Rafforza il lavoro del cuore e aumenta la frequenza cardiaca. Allo stesso tempo, la pressione sanguigna viene normalizzata in modo che al momento del pericolo la persona non si ammali.
  3. Migliora la funzione cerebrale, affina tutti i processi di pensiero, aiuta a concentrarsi sul problema che è apparso.
  4. Sopprime qualsiasi reazione infiammatoria nel corpo o una risposta allergica, migliora la funzionalità epatica.
  5. Un ruolo speciale è svolto dal cortisolo durante la gravidanza - l'ormone è responsabile della formazione del tessuto polmonare nel feto.

A prima vista, l'idrocortisolo sembra avere alcuni vantaggi, ma per molti atleti (in particolare i bodybuilder), questo steroide è diventato a lungo una vera storia di paura. Enormi sforzi e un sacco di droghe sono spesi per la lotta contro il cortisolo elevato, e questo è il punto.

Il cortisolo chiamato "ormone della vecchiaia" ha ricevuto meritatamente così. L'aumento di cortisolo non diminuisce sempre dopo che la fonte dello stress scompare - questo ormone ama stare nel corpo. E dato che una percentuale significativa di persone vive in uno stato di stress cronico oggi, il cortisolo elevato può essere trovato in molti.

Allo stesso tempo, il corpo vive nell'epicentro di una tempesta ormonale: il cuore lavora a ritmo elevato, la pressione inizia a salire, il cervello non si ferma, gli organi si consumano e invecchiano. E il cortisolo, affascinato dalla produzione di glucosio, inizia a produrlo dove può, comprese le proteine ​​nei muscoli. Di conseguenza, i muscoli vengono gradualmente distrutti e, insieme allo zucchero, il grasso sottocutaneo inizia a depositarsi.

Norma contenuto nel corpo

Il tasso di cortisolo nel sangue è un concetto molto ampio. Il più grande rinculo dei valori dell'ormone nei bambini da un anno a 10 anni è 28-1049 nmol / l. All'età di 10-14 anni, i valori normali sono già 55-690 nmol / l. Il cortisolo nei bambini di 14-16 anni è considerato normale nell'intervallo da 28 a 856 nmol / l.

Negli adulti dopo i 16 anni di età, il tasso di idrocortisolo totale nel sangue è 138-635 nmol / l. Frequentemente viene misurato il livello di cortisolo libero nelle urine, qui, 28,5-213,7 μg / giorno è considerato un indicatore normale.

Quando ho bisogno di un test al cortisolo?

Elevato cortisolo nel sangue è un chiaro segnale non solo di infiammazione o stress, ma anche di gravi disturbi ormonali. Ci sono una serie di sintomi in cui l'analisi per idrocortisolo totale e associato è semplicemente necessaria. Questi includono i seguenti sintomi:

  • pubertà precoce
  • osteoporosi
  • debolezza muscolare e perdita di peso senza un motivo apparente
  • acne (acne) negli adulti
  • pigmentazione compromessa sulla pelle (smagliature rosso porpora sulla pelle - sospetto di malattia di Itsenko-Cushing, tinta bronzea - ​​un segno della malattia di Addison)
  • valutazione dei risultati del trattamento nelle malattie di Itsenko-Cushing e Addison
  • ipertensione (se il trattamento classico fallisce)
  • nelle donne - disturbi mestruali e peli corporei eccessivi

Diversi fattori possono influenzare i risultati delle analisi, pertanto, al momento di decifrare il protocollo dello studio, è necessario tenerne conto. Il periodo della pubertà e gravidanza, obesità e malattie del fegato, ovaie policistiche, stress - tutti questi fenomeni contribuiscono ad un aumento dei livelli di cortisolo nel sangue.

Cortisolo: un ormone dello stress

Il cortisolo è il principale nemico dell'atleta. Quando viene prodotto questo ormone dello stress e perché l'alto cortisolo provoca la disgregazione muscolare e il guadagno di grasso.

Cos'è il cortisolo?

L'ormone cortisolo è prodotto dall'organismo in situazioni stressanti e di emergenza, con uno sforzo fisico attivo o con una mancanza di nutrizione. Il livello normale dell'ormone è 10 μg / dl, con stress sale a 80 μg / dl, con shock forte - fino a 180 μg / dl.

Il potenziamento è una sorta di risposta difensiva del corpo. In uno stato di shock, questo ormone aiuta il cervello e il corpo ad agire più velocemente, con una nutrizione insufficiente, "stimola" la fame e ti fa cercare cibo, ti dà forza esplosiva durante l'esercizio (1).

Meccanismo d'azione del cortisolo

Urgentemente aumentando i livelli di cortisolo, il corpo cerca di mobilitare riserve di energia veloce. Le principali fonti di questa energia sono il glucosio e il glicogeno, quindi il tessuto muscolare. L'uso del grasso non è adatto, poiché richiede troppo tempo.

Nei primi minuti dell'azione dell'ormone, la concentrazione dell'attenzione aumenta in modo significativo, il che aiuta a prendere decisioni rapide. Tuttavia, un alto grado di concentrazione sovraccarica il sistema nervoso e la presenza costante in questo stato causa stress cronico.

Perché il cortisolo distrugge i muscoli?

Un aumento dei livelli di cortisolo porta alla distruzione del tessuto muscolare come riserve sufficientemente grandi di energia veloce. I muscoli sono suddivisi in amminoacidi digeribili e glucosio (quest'ultimo è presente nei muscoli sotto forma di glicogeno per garantire il loro lavoro).

L'alta pressione sanguigna invia il glucosio risultante al cervello, che provoca un forte aumento di energia e una sorta di "shock adrenalinico". Tutto ciò è un grande stress per l'organismo, sia in termini di riserve energetiche che in termini di lavoro del sistema nervoso.

L'effetto negativo del cortisolo

Se un singolo aumento di cortisolo distrugge i muscoli a causa della fame o dello sforzo fisico attivo, un livello costantemente elevato di questo ormone porta a stress cronico, aumento dell'irritabilità e anche deterioramento del metabolismo e del metabolismo (1).

I medici ritengono che alti livelli cronici di cortisolo causino sia l'obesità generale e un insieme di grasso viscerale negli organi interni, sia un aumento della deposizione di grasso nelle aree problematiche (per gli uomini, il basso addome e la schiena, per le donne, ai fianchi).

Cortisolo ed esercizio

Una ricerca pubblicata sul Journal of the International Society of Sports Nutrition (2) suggerisce che nei primi minuti di esercizio fisico, il livello di cortisolo sale prima a 60-65 μg / dl, quindi diminuisce quasi due volte e dopo 40-50 minuti ricomincia crescere.

Le raccomandazioni sulla durata massima dell'allenamento per la forza non più di 45-50 minuti si basano in gran parte sul fatto che dopo questo periodo il livello dell'ormone dello stress aumenta di cortisolo e iniziano i processi catabolici di distruzione muscolare.

Supplementi durante l'esercizio

Secondo gli studi (4), immediatamente prima dell'allenamento della forza, 5-10 g di BCAA (o anche un normale isolato proteico) mescolati con 20-30 g di carboidrati ad alto indice glicemico abbassa notevolmente i livelli di cortisolo durante l'allenamento.

Uno shake di carboidrati e proteine ​​il più rapidamente possibile copre il fabbisogno energetico, dirigendo il glucosio nel sangue e rimuovendo la necessità di aumentare il cortisolo. Ecco perché la nutrizione sportiva è importante non solo nel bodybuilding, ma anche per tutti coloro che sono coinvolti nel fitness.

Come abbassare i livelli di cortisolo?

È importante ricordare che le diete con un forte rifiuto di mangiare, in combinazione con gli sport attivi, sono i principali fattori per l'aumento dei disturbi del cortisolo e del metabolismo. Il corpo inizia ad accumulare grasso piuttosto che a sbarazzarsi di esso.

Per ridurre gli alti livelli di cortisolo, prima di tutto, hai bisogno di un'alimentazione adeguata e un livello adeguato di attività fisica (non troppo basso e non troppo alto). Inoltre, la lotta contro lo stress è un altro passo necessario e importante nella riduzione del cortisolo.

La produzione di cortisolo è la risposta del corpo a stress, fame o stress fisico attivo. A breve termine, l'aumento del cortisolo distrugge i muscoli, a lungo termine peggiora il metabolismo, stimola la deposizione di grasso e provoca stress cronico.

  1. Cortisolo e stress, fonte
  2. Per moderare l'esercizio fisico, fonte di fosfatidilserina
  3. Fosfatidilserina, articolo di Wikipedia, fonte
  4. Sharp, Carwyn P M; Pearson, David R. Amino Supplementi acidi e recupero da un allenamento di resistenza ad alta intensità. Journal of Strength and Conditioning Research.

Quando viene prodotto il cortisolo

Il cortisolo è il principale ormone catabolico che distrugge le proteine, favorisce l'accumulo di grasso [1] e aumenta anche i livelli di glucosio nel sangue.

Ragioni per aumentare il cortisolo [modifica]

Il cortisolo viene prodotto in risposta a stress, affaticamento, esercizio fisico, digiuno, paura e altre situazioni di emergenza. Il cortisolo è anche chiamato ormone dello stress, è progettato per mobilizzare i nutrienti: le proteine ​​del corpo (inclusi i muscoli) vengono distrutte dagli amminoacidi e il glicogeno dal glucosio. Il livello di glucosio e aminoacidi sale nel sangue, così che in caso di emergenza il corpo ha materiale da costruzione per il recupero.

Secondo i risultati di uno studio svedese, gli effetti del rumore stradale, ferroviario e degli aerei possono essere un fattore di stress fisiologico che aumenta la produzione di cortisolo, contribuendo a un aumento del grasso corporeo. [2]

Conseguenze dell'innalzamento del cortisolo [modifica]

Nel bodybuilding, il cortisolo svolge un ruolo prevalentemente negativo: provoca distruzione muscolare, deposito di grasso, smagliature sul corpo, acne e osteoporosi. Pertanto, molti integratori e farmaci sportivi sono progettati per ridurre l'effetto del cortisolo e far funzionare l'anabolismo.

8 modi per ridurre il cortisolo [modifica]

La meditazione riduce il cortisolo del 20%

  • Uno studio thailandese di 6 settimane ha scoperto che le persone che praticano la meditazione buddhista hanno ridotto significativamente i livelli di cortisolo e la pressione sanguigna. Uno studio degli scienziati dell'Università Maharishi, durato 4 mesi, ha anche rilevato una diminuzione dei livelli ormonali in media del 20%, mentre nel gruppo di controllo il livello è leggermente aumentato.

La corretta selezione di musica sul tuo lettore può ridurre il livello del 66%

  • La musica può avere un effetto calmante sul cervello, specialmente se sei stressato. Quando i medici del Centro Medico di Osaka in Giappone includevano musica per un gruppo di pazienti sottoposti a colonscopia, il livello di cortisolo nei pazienti aumentava meno di quelli sottoposti alla stessa procedura in una stanza tranquilla.

Dormire più a lungo o dormire durante il giorno riduce il cortisolo del 50%

  • "Qual è la differenza tra 6 ore di sonno anziché l'otto proposto? Cinquanta per cento in più di cortisolo nel sangue.Le 8 ore di sonno consigliate sono sufficienti per il tuo corpo a riprendersi dallo stress della giornata", dice Talbott. In uno studio dell'Istituto di medicina aerospaziale della Germania, quando un gruppo di piloti dormiva per sei ore o meno durante le sette notti in servizio, i loro livelli di cortisolo aumentavano significativamente e rimanevano elevati per due giorni. Quando non raggiungi l'obiettivo, fai un pisolino il giorno dopo. I ricercatori della State University of Pennsylvania hanno scoperto che, grazie al sonno di mezzogiorno, i livelli di cortisolo sono inferiori per coloro che dormivano di notte per meno ore.

Il tè nero riduce il cortisolo del 47%

  • I ricercatori dell'University College di Londra, che sono stati sottoposti a una situazione stressante, i livelli di cortisolo, quelli che consumavano regolarmente tè nero, sono diminuiti del 47% entro un'ora dopo aver completato l'operazione, mentre il gruppo di controllo ha avuto solo una riduzione del 27%. L'autore dello studio, Andrew Stepto, Ph.D., spiega questo effetto dalla presenza di polifenoli e flavonoidi nel tè, che forniscono l'effetto calmante del tè.

La comunicazione in una piacevole compagnia divertente si riduce del 39%

  • Secondo i ricercatori dell'Università di Loma Lind, solo la prevista risata è sufficiente a ridurre il livello di cortisolo di quasi la metà.

Il massaggio riduce il cortisolo del 31%

  • Dopo diverse settimane di massoterapia, i livelli di cortisolo nei soggetti sono diminuiti di quasi un terzo, in media, secondo la ricerca della University of Miami Medical School. Oltre a ridurre il cortisolo, le sedute di massaggio riducono lo stress stimolando la produzione di dopamina e serotonina.

Un atto spirituale riduce il cortisolo del 25%.

  • I ricercatori dell'Università del Mississippi hanno scoperto che la religione protegge molte persone dalle pressioni quotidiane stressanti e riduce anche la secrezione di cortisolo. Le persone che frequentano regolarmente la chiesa hanno un livello medio inferiore di ormone dello stress rispetto a coloro che non hanno partecipato ai servizi. Se la religione non ti interessa, prova a sviluppare il tuo lato spirituale camminando nei boschi o lungo la spiaggia, o fai l'elemosina volontariamente.

La gomma da masticare ridurrà il cortisolo del 12-16%

  • Scienziati dell'Università di Northumbria nel Regno Unito hanno scoperto che, con uno stress moderato, le persone che masticavano gomma da masticare avevano livelli di cortisolo nella saliva più bassi del 12% rispetto al gruppo di controllo. Uno dei possibili meccanismi di questo fenomeno: un aumento del flusso sanguigno e dell'attività nervosa in determinate aree del cervello.

Regolazione della produzione di cortisolo nella corteccia surrenale [modifica]

L'organo bersaglio finale del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene - la corteccia surrenale secerne il cortisolo e questo processo in condizioni normali è caratterizzato da fluttuazioni circadiane con un livello massimo di secrezione al mattino e una successiva diminuzione ad un valore minimo intorno a mezzanotte (Krieger et al. 1971). Il cortisolo ha un certo numero di funzioni fisiologiche. Questi includono il mantenimento dell'equilibrio sodio-sodio e il controllo della pressione sanguigna, il mantenimento dell'omeostasi del glucosio, la lipogenesi, la soppressione della funzione degli osteoblasti e gli effetti anti-infiammatori, compresa la soppressione della risposta immunitaria (Stewart, 2003). Il cortisolo è influenzato dall'ormone adrenocorticotropo (ACTH), la cui secrezione si verifica nel lobo anteriore dell'ipofisi (adenoipofisi) (Stewart, 2003). L'interazione dell'ACTH con i recettori della corticotropina nella corteccia surrenale stimola la produzione e la secrezione di cortisolo (Catalano et al., 1986). Il cortisolo inibisce la secrezione dei suoi stimolanti di secrezione attraverso una catena di feedback negativa che sopprime la secrezione di ACTH nell'ipofisi e regola anche il contenuto di corticoliberina e di arginina vasopressina a livello di ipotalamo (Keller-Wood, Dallman, 1984; Stewart, 2003) Questo circuito di feedback non consente periodi eccessivamente prolungati e inappropriati di aumento della secrezione di cortisolo. La corticoliberina e l'arginina vasopressina si formano nella piccola regione cellulare del nucleo paraventricolare dell'ipotalamo (Pelletier et al., 1983) e sono i principali regolatori della secrezione di ACTH (Orth, 1992; Kjaer A., ​​1993). La corticoliberina è un peptide costituito da 42 residui di amminoacidi, che è stato isolato per la prima volta dalle pecore nel 1981 (Vale et al., 1981). Ha un potente effetto stimolante sulla produzione e la secrezione di ACTH (Orth, 1992), interagisce con i recettori altamente specifici delle cellule corticotrope corticoliberina (Chen et al., 1993). La trasduzione del segnale intracellulare viene effettuata con la partecipazione del sistema di secondi messaggeri della proteina chinasi A / cAMP (Aguilera et al., 1983). Si presume che un aumento della secrezione di corticoliberina svolga un ruolo di primo piano nell'aumentare il livello di ACTH e cortisolo nelle più diverse forme di stress acuto (Chrousos, 1992; Orth, 1992). L'arginina vasopressina, un peptide costituito da 9 residui di aminoacidi, interagisce con specifici recettori di cellule corticotropiche, che sono noti come recettori Y (talvolta chiamati anche Y1b) (Sugimoto et al., 1994). Questa interazione porta all'attivazione del sistema di secondi messaggeri della proteina chinasi C e alla stimolazione della secrezione di ACTH (Liu et al., 1990). La corticoliberina e l'arginina vasopressina sono prodotte nelle cellule dell'elevazione mediale dell'ipotalamo (Whitnali et al., 1987). L'arginina vasopressina agisce in sinergia con la corticoliberina, aumentando la secrezione di ACTH durante lo stress (Gillies et al., 1982; Rivier, Vale, 1983). Inoltre, l'arginina vasopressina è uno dei principali regolatori del bilancio idrico e del sodio e ha anche un potente effetto vasocostrittore (Jard, 1988).

È stato suggerito che ci sono ulteriori fattori stimolanti e inibitori che possono influenzare la secrezione di ACTH (Grossman, Tsagarakis, 1989; Alexander et al., 1996). Un certo numero di altri ormoni, citochine e neurotrasmettitori influenzano il sistema ipotalamo-ipofisi-surrene principalmente attraverso effetti sulla corticoliberina e, in misura minore, sull'arginina vasopressina. Vi sono prove che il fattore inibitorio della leucemia (LIF) stimola la secrezione ipofisaria di ACTH (Auemhammer, Melmed, 2000), ma il significato fisiologico di altri fattori che influenzano direttamente il livello delle ghiandole pituitaria o surrenalica rimane poco chiaro.

Regolazione del cortisolo durante l'esercizio [modifica]

Come altri forti effetti di stress, l'intensa attività fisica è un potente attivatore del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene (Luger et al., 1987). Un aumento nel cortisolo plasmatico si verifica nonostante un aumento dell'intensità della sua rimozione dal sistema circolatorio (Pochi, 1974). Anche la febbre del prelounch può portare ad un aumento dei livelli di cortisolo (Suay et al., 1999), e lo stress psicologico prima dell'esercizio può aumentare il livello di secrezione in risposta all'esercizio fisico (Kaciuba-Uscilko et al., 1994).

Studi su soggetti umani e esperimenti su mammiferi superiori indicano l'importante ruolo della corticoliberina e dell'arginina vasopressina nella stimolazione indotta dall'esercizio della secrezione di ACTH. Anche con i limiti di determinazione del livello di corticoliberina nel sistema circolatorio periferico in alcuni studi (Elias et al., 1991; Harte et al., 1995; Inder et al., 1998a), ma non in tutti (Luger et al., 1987; Wittert et al., 1991), è stato riscontrato un aumento della corticoliberina plasmatica dopo l'esercizio (Fig. 17.2). La durata dell'esercizio può essere un fattore importante, che, insieme alle variazioni nella sensibilità dei metodi per valutare la corticoliberina, ci consente di spiegare le differenze nei dati sperimentali. Nel caso di esercizi fisici, purché la corticoliberina venga continuamente iniettata in una quantità che assicuri la completa saturazione dei recettori cellulari corticotropici con corticoliberina, i ricercatori hanno notato un aumento significativo dei livelli di ACTH e cortisone rispetto al basale (Smoak et al., 1991). Ciò indica la presenza di ulteriori fattori che, insieme alla corticoliberina, hanno un impatto significativo sulla secrezione di ACTH indotta dall'esercizio. Nel deflusso venoso dell'ipofisi di un cavallo sottoposto a sforzo fisico, si osserva un marcato aumento di arginina vasopressina nel plasma (Alexander et al., 1991). Nell'uomo, sia l'esercizio a breve termine ad alta intensità (Wittert et al., 1991) che l'attività fisica prolungata con carico submassimale (Inder et al., 1998) sono accompagnati da un aumento della vasopressina arginina plasmatica, che si verifica in parallelo con un aumento del livello di ACTH e cortisolo. Il grado di aumento dell'arginina vasopressina può influenzare il livello di inibizione mediante esercizio mediante attivazione esogena da glucocorticoidi del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene (Petrides et al., 1994). In un gruppo di 11 uomini che hanno eseguito esercizi fisici dopo la somministrazione di 4 mg di desametasone, quattro hanno avuto un aumento significativamente più alto nel livello di ACTH e cortisolo dopo l'esercizio. I livelli plasmatici di arginina vasopressina erano sei volte più alti in questi individui rispetto al resto dello studio, nei quali l'uso di desametasone inibiva l'aumento dei livelli di ACTH e di cortisolo (Petrides et al., 1997). Successivi studi che hanno esaminato individui che non hanno sperimentato l'effetto schiacciante del desametasone hanno mostrato una maggiore secrezione totale di cortisolo in risposta allo stress psicologico (Singh et al., 1999). Tali studi permettono di individuare un gruppo di individui che sono caratterizzati da una risposta più pronunciata del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene a varie influenze stressanti, mediata dall'arginina vasopressina. Anche i cambiamenti nei livelli plasmatici di arginina vasopressina sono correlati ai cambiamenti della pressione osmotica plasmatica, tuttavia un aumento dell'arginina vasopressina durante l'esercizio intensivo è più alto di quanto ci si aspetterebbe solo a causa di cambiamenti nella pressione osmotica (Wade, Claybaugh, 1980). In particolare, un aumento del livello plasmatico di arginina vasopressina si correla con i cambiamenti della pressione osmotica durante l'esercizio prolungato con un carico submassimale, ma questa relazione scompare quando si esercita con un carico graduale crescente fino a quando si verifica la fatica (Inder et al., 1998a). Un altro motivo per l'aumento della secrezione di arginina vasopressina può essere una diminuzione del volume plasmatico (Robertson, Ahtar, 1976).

Il peptide oppiaceo, β-endorfina, deriva dalla proopiomelanocortina (POMC) (Morley, 1981). In precedenza si riteneva che fosse secreto in un rapporto equimolare con ACTH. Sono stati condotti numerosi studi volti a studiare i cambiamenti nella secrezione di β-endorfine dovuta all'esercizio fisico (Carr et al., 1981; Rahkila et al., 1987; Petraglia et al., 1988; Schwarz, Kindermann, 1989). Il problema principale per la maggior parte di questi studi è che, nella maggior parte dei casi, quando si utilizza il dosaggio radioimmunologico, la β-lipotropina e la β-endorfina hanno il 100% di immunoreattività incrociata. Pertanto, la maggior parte del materiale immunoreattivo rilevato nello studio della β-endorfina potrebbe non mostrare attività oppioide. L'uso di metodi più specifici di analisi immunoradiometrica ha mostrato che, in assenza di stress, la p-endorfina non veniva rilevata nella maggior parte delle persone normalmente (Gibson et al., 1993).

Durante l'esercizio, il β-endorfina reale si trova nel sistema circolatorio periferico solo nel 50% degli individui e rappresenta solo una piccola parte del materiale immunoreattivo β-eidorfinico (Harbach et al., 2000). Tuttavia, sembra che l'esercizio fisico aumenti il ​​livello dei peptidi oppioidi endogeni (Thoren et al., 1990). L'iniezione di naloxone, un antagonista dei recettori oppioidi, porta ad un aumento dello sforzo soggettivamente sperimentato durante l'esercizio (Grossman et al., Sgherza et al., 2002). L'evidenza è stata ottenuta indicando un aumento del livello di oppioidi con azione centrale nel corpo di atleti ben allenati, che può essere dovuto ad un regolare allenamento fisico (Inder et al., 1995). Il livello basale di β-endorfina nel plasma è correlato con i cambiamenti nel livello di ACTH causati dall'uso del naloxone, che è un indicatore del livello di oppioidi con un'azione centrale (Inder et al., 1998b). L'attivazione dei peptidi oppioidi endogeni è direttamente correlata al miglioramento dell'umore osservato dopo l'esercizio. Inoltre, si presume che possano svolgere un ruolo nell'amenorrea ipotalamica indotta dall'esercizio (Laatikainen, 1991).

L'effetto dell'intensità e della durata dell'esercizio [modifica]

Brevi esercizi con un'intensità superiore al 60% di V02max causano la secrezione di ACTH e cortisolo, che è proporzionale all'intensità dell'esercizio (Davies, Few, 1973; Howlctt, 1987; Luger et al., 1987; Kjaer M., et al., 1988; Deuster et al., 1989; Wittert et al., 1991). Anche gli esercizi della durata di 1 minuto ad alta intensità stimolano la secrezione di ACTH e cortisolo (Buono et al., 1986). Una breve attività motoria con carico submassimale non causa l'attivazione del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene anche in condizioni di temperature estremamente elevate (Kcncfick et al., 1998). Esercitare per 20 minuti con un'intensità del 50% di V02max non causa un aumento del livello di cortisolo, mentre lo stesso esercizio con un'intensità di esercizio del 70% V02max stimola un aumento del livello di ACTH e cortisolo (Luger et al., 1987). Nel caso in cui i partecipanti allo studio eseguissero esercizi con intensità di incremento graduale, dove il carico aumentava ogni 10 minuti, iniziando con 40% V02max, è stato osservato un aumento del livello di ACTH solo dopo aver raggiunto un'intensità di carico dell'80% V02max (de Vries et al., 2000). Dopo 1 ora di esercizio su un cicloergometro con un'intensità del 70% V02max, è stato osservato un aumento del livello di cortisolo rispetto allo stato di riposo, tuttavia è stato osservato un ulteriore aumento significativo dell'arginina vasopressina, corticoliberina, ACTH e cortisolo solo dopo un progressivo aumento del carico ogni 10 minuti fino all'affaticamento (Inder et al., 1998a). Nel determinare il livello di cortisone nella saliva, ma non nel plasma sanguigno, il suo aumento dopo l'esercizio per 1 ora è stato osservato solo con un'intensità del 76% V02peak, e non è stato rilevato all'intensità di esercizio 45 e 62% V02peak, e ad una durata di 40 minuti di aumento del contenuto il cortisolo nella saliva non è stato rilevato a nessun livello di intensità dell'esercizio (Jacks et al., 2002).

Queste osservazioni spiegano meglio i dati della ricerca, in cui gli esercizi sono stati eseguiti con un'intensità corrispondente o superiore alla soglia del metabolismo anaerobico. In particolare, è stato dimostrato che l'esercizio fisico con un livello di intensità inferiore a un ANSP individuale non è accompagnato dall'attivazione del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene (Kindcrmann et al., 1982; Gabriel et al., 1992). Con un aumento graduale dell'intensità dell'esercizio fisico, si osserva un aumento del livello di ACTH e β-endorfina nel plasma solo dopo aver superato la soglia anaerobica individuale (Schwarz, Kindermann, 1990).

Sebbene un certo numero di studi non abbia mostrato aumenti nel cortisolo in risposta a un esercizio prolungato a bassa intensità (Hoffman et al., 1994), la corsa a distanze super lunghe è accompagnata dallo stesso aumento di cortisolo come nel caso di intervalli di ripetizione brevi attività motoria più intensa (Nagel et al., 1992). Dopo il completamento del supermarathon da 100 km, il contenuto di cortisolo supera sostanzialmente il suo livello a riposo (Pestcli et al., 1989). Gara di sci di fondo di 75 km porta anche ad un significativo aumento dei livelli di cortisolo plasmatico (Vasankari et al., 1993). Si ritiene che l'attivazione del sistema ipotalamo-ipofisi-surrene durante attività motoria prolungata a bassa intensità dipenda dallo sviluppo dello stato di ipoglicemia (Tabata et al., 1991). In 6 individui che hanno eseguito esercizi fisici con un'intensità del 50% di V02max per 14 ore, non sono state osservate variazioni nel livello di cortisolo, ACTH e corticoliberina se la concentrazione di glucosio nel sangue è stata mantenuta al livello iniziale. Gli autori dello studio hanno suggerito che esiste una soglia di concentrazione di glucosio nel plasma, che è l'articolo principale: L'effetto della dieta e della nutrizione sul cortisolo

Sono stati condotti numerosi studi per studiare l'effetto del cortisolo dietetico sui livelli plasmatici e l'uso di integratori alimentari prima, durante e dopo l'esercizio. Mangiare carboidrati durante una corsa lunga (2,5 ore) o in bicicletta con un'intensità di circa il 70% di V02max porta ad una diminuzione della secrezione di risposta del cortisolo e ad una diminuzione del livello di carico di prova (Utter et al., 1999). Risultati simili sono stati ottenuti da altri ricercatori che hanno dimostrato che l'assunzione di una soluzione polimerica al 7% di glucosio, fruttosio e sali minerali a una velocità di 200 ml ogni 30 minuti durante il jogging con un'intensità del 60 - 65% V02max per 2 ore elimina completamente l'aumento di cortisolo che è osservato nel gruppo di controllo, che ha preso acqua pura in pari volume (Dcuster et al., 1992). Quando è stata consumata una soluzione di carboidrati rispetto al placebo in acqua, insieme a una diminuzione della secrezione di risposta di ACTH e cortisolo, è stato riscontrato un miglioramento nel test di velocità di 4,8 km dopo due ore di ciclismo con un'intensità del 65-75% V02max (Murray et al., 1991).

A parità di valore energetico, dopo tre giorni di dieta chetogenica, si osserva un livello più alto di cortisone prima e dopo l'esercizio rispetto al gruppo di controllo alimentato con una dieta mista (Langfort et al., 1996). La glicerina, che è stata proposta come aiuto per il mantenimento del regime idrico durante l'esercizio fisico, non ha alcun effetto sui cambiamenti dei livelli plasmatici di cortisolo dopo aver esercitato su un cicloergometro con un'intensità del 70% V02max per 1 ora, seguito da un aumento graduale del carico prima che si verifichi la fatica (Inder et al., 1998c).

La creatina è un supplemento nutrizionale popolare tra gli atleti. L'uso a breve termine di creatina per 5 giorni non influisce sull'aumento del cortisolo in risposta ad un'intensa sessione di allenamento di forza di 1 ora, sebbene possa esserci una tendenza ad aumentare il cortisolo dopo l'assunzione di creatina (Op't Eijnde, Hespel, 2001). Una buona alimentazione, assumere bevande con integratori alimentari o con carboidrati o placebo non ha alcun effetto sui livelli di cortisolo, misurati per 24 ore dopo l'esercizio (Bloomer et al., 2000).

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Un problema comune con cui i pazienti cercano assistenza medica è una sensazione di costrizione alla gola. Questa condizione può disturbare gravemente una persona, poiché provoca disagio e interferisce con una vita piena.

Sfortunatamente, la crescita dei tumori maligni nella ghiandola prostatica è stata osservata in tutti i paesi del mondo, ma a causa dell'introduzione dei medici del PSA (antigene prostatico specifico), è stato possibile diagnosticare la malattia nelle fasi primarie dello sviluppo.

Nelle donne, al fine di prevenire e correggere i disturbi patologici associati alla menopausa, vengono utilizzati vari agenti non farmacologici, farmacologici e ormonali.