Principale / Ghiandola pituitaria

L-tiroxina (levotiroxina)

Gruppo farmacologico: ormoni tiroidei; ormoni tiroidei naturali sintetici.
Azione farmacologica: trattamento dell'ipotiroidismo.
Nome IUPAC: acido (S) -2-ammino-3- [4- (4-idrossi-3,5-diiodofenossi) -3,5-diiodofenil] propanoico
Altri nomi: 3,5,3 ', 5'-tetradiodo-L-thyronin
biodisponibilità

100%
Applicazione: per via orale, per via endovenosa
Metabolismo: principalmente nel fegato, nei reni, nel cervello e nei muscoli
Periodo di emivita: ca. 7 giorni (per ipertiroidismo 3-4 giorni, per ipotiroidismo 9-10 giorni)
Escrezione: con feci e urina
Stato legale: solo su ricetta
Formula molecolare: C15H11io4NO4
Massa molare: 776,87 g mol-1
Punto di fusione: 231-233 ° C
Solubilità in acqua: sostanza leggermente solubile (0105 mg · l -1 a 25 ° С).

descrizione

Il levotiroxina di sodio è una forma sintetica dell'ormone tiroideo naturale tetraiodotironina (T-4). Gli ormoni tiroidei sono responsabili della regolazione del tasso metabolico nel corpo e svolgono un ruolo vitale nell'assorbimento di proteine, grassi e carboidrati. Levothyroxine sodico è usato in medicina per trattare l'ipotiroidismo, una malattia caratterizzata da un livello insufficiente di produzione naturale di ormoni tiroidei. La malattia ha un numero di sintomi, tra cui perdita di energia, letargia, aumento di peso, perdita di capelli e cambiamenti nella struttura della pelle. Il levotiroxina di sodio è considerato un farmaco ad azione lenta e potrebbero essere necessarie 4-6 settimane per ottenere effetti terapeutici completi. Il farmaco è il trattamento più comunemente prescritto per la ghiandola tiroide nel mondo ed è considerato il trattamento standard per la maggior parte dei casi di ipotiroidismo. L'azione di levotiroxina sodica è molto simile a quella del noto farmaco tiroideo, Cytomel (liothyronine sodium). Cytomel ha una struttura leggermente diversa ed è una forma sintetica dell'ormone tiroideo triiodotironina (T-3). Nel corpo di una persona sana, ci sono livelli sufficienti di ormoni tiroidei T-3 e T-4. Il T-3 è considerato la principale forma attiva dell'ormone tiroideo, mentre il T4 serve principalmente come riserva per il T3, mostrando la maggior parte della sua attività metabolica attraverso la trasformazione nei tessuti periferici in T3. Si stima che T3 abbia circa quattro volte più efficacia rispetto a T-4 nel confronto di milligrammi per milligrammo. Inoltre, Cytomel è considerato una forma più efficace del farmaco per il trattamento della ghiandola tiroidea, sia nella sua attività che in termini di effetti collaterali. Il levotiroxina sodica viene utilizzata da molti atleti e culturisti per la sua capacità di stimolare il metabolismo e sostenere la ripartizione delle riserve di grasso corporeo. Il farmaco viene in genere assunto con restrizione calorica ("essiccazione"), quando l'utente è interessato a perdere grasso o aumentare il sollievo muscolare. Si presume che l'uso di preparati per la tiroide possa contribuire alla perdita di grasso con un più alto livello di apporto calorico di quanto sarebbe possibile senza l'uso di tali farmaci. Gli steroidi anabolizzanti sono comunemente usati con questi ormoni e molti ritengono che il miglioramento del metabolismo causato da questi farmaci possa produrre un rapido aumento della massa muscolare. Tuttavia, l'efficacia del farmaco in questo senso non è stata ancora dimostrata.

Uso medico della tiroxina

T4 è solitamente usato per trattare l'ipotiroidismo. Grazie alla sua capacità di ridurre il livello dell'ormone stimolante la tiroide (TSH), un ormone che, presumibilmente, causa lo sviluppo del gozzo, il farmaco può essere usato anche per curare il gozzo.

Storia di

Levotiroxina sodica è la prima droga sintetica commerciale per il trattamento della ghiandola tiroide negli Stati Uniti, commercializzata per la prima volta nel 1955 con il nome Synthroid del Flint Laboratory. Il farmaco ha una lunga storia di uso terapeutico negli Stati Uniti ea livello internazionale e per decenni è stato il farmaco più utilizzato per il trattamento dell'ipotiroidismo. Le cifre mostrano che il marchio Synthroid ha fornito l'85% delle vendite totali di levotiroxina e i ricavi annuali dalla vendita del farmaco sono $ 600 milioni.Nella comunità di culturisti e atleti, tuttavia, il farmaco Cytomel (liothyrosine sodium) più veloce e più potente è più popolare. Poiché Synthroid è considerato un farmaco ritardato più debole, è necessario impiegare più tempo per ottenere risultati simili. Lo stesso marchio Synthroid ha una storia lunga e complessa. Pochi anni dopo la sua creazione, Synthroid acquisì un monopolio nel mercato del levotiroxina sodico. Negli anni '80, tuttavia, i farmaci generici di levotiroxina iniziarono ad apparire. In risposta, nel 1986, Flint finanzia la ricerca presso l'Università della California. Questo è stato fatto per dimostrare che Synthroid ha un valore terapeutico più alto rispetto ai suoi generici. Lo studio è stato completato nel 1990 e, di fatto, ha dimostrato che i farmaci generici hanno uguale efficacia con Synthroid. Il contratto era una clausola che per la pubblicazione di questo studio, è necessario ottenere l'approvazione dalla società Flint. Iniziato il contenzioso per la pubblicazione. Anche dopo che il laboratorio di Flint fu venduto a Boots, che fu poi venduto a Knoll, la pubblicazione dello studio fu costantemente posticipata. Lo studio è stato infine pubblicato nel 1997. Ciò è stato seguito da un'azione collettiva sostenendo che la mancanza di informazioni obbligava i consumatori a pagare 2-3 volte solo per la marca del farmaco. Alla fine, Knoll ha accettato di pagare $ 135.000.000.

Come spedito

Il levotiroxina di sodio viene spesso somministrato sotto forma di compresse orali di 25, 50, 75, 100, 125, 150, 200 e 300 microgrammi.

Caratteristiche strutturali

Il levotiroxina di sodio è una forma sintetica dell'ormone tiroideo T4. Ha la designazione chimica L-3, 3 ', 5,5' di sale di tetraiodotironina.

avvertenze

La FDA richiede che tutta la prescrizione di lyothyronine sodium negli Stati Uniti contenga il seguente avvertimento nella scatola nera: "Gli ormoni tiroidei, incluso levotiroxina sodica, da soli o in combinazione con altri farmaci terapeutici, non dovrebbero essere usati per trattare l'obesità o per la perdita di peso. Nei pazienti eutiroidei, le dosi nell'intervallo di esigenze ormonali giornaliere non sono efficaci per la perdita di peso. Assunzione di dosi più elevate può portare a manifestazioni di tossicità gravi e persino pericolose per la vita, specialmente in combinazione con le ammine simpatomimetiche (farmaci anoressia). "

Interazioni farmacologiche di tiroxina

Alcuni prodotti e altre sostanze possono anche influenzare l'assorbimento della sostituzione della tiroxina. I pazienti devono evitare di assumere calcio e ferro per 4 ore, così come i prodotti di soia per 3 ore dopo l'uso del farmaco, in quanto ciò potrebbe ridurre l'assorbimento del farmaco. Il succo di pompelmo può ritardare l'assorbimento di Levotiroxina, ma non influenza significativamente la biodisponibilità della sostanza. Altre sostanze che riducono l'assorbimento di L-Thyroxine includono antiacidi contenenti alluminio e [[magnesio | magnesio]], simeticone o sucralfato, colestiramina, colestipolo, Kayexalate. Uno studio su otto donne ha dimostrato che il caffè può anche avere un effetto sull'assorbimento intestinale della levotiroxina, sebbene in misura minore rispetto alla crusca. Sostanze diverse possono causare altri effetti collaterali che possono essere molto gravi. La ketamina può portare allo sviluppo di ipertensione e tachicardia e gli antidepressivi triciclici e tetraciclici possono aumentare la tossicità di una sostanza. D'altra parte, il litio può causare ipertiroidismo (ma più spesso l'ipotiroidismo), influenzando il metabolismo dello iodio nella ghiandola tiroidea stessa e, quindi, inibendo la levotiroxina sintetica.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali sono solitamente associati a un sovradosaggio e possono includere mal di testa, irritabilità, nervosismo, sudorazione, battito cardiaco irregolare, aumento della motilità intestinale o disturbi mestruali. Il sovradosaggio può anche causare uno shock, nonché aggravare o causare angina pectoris o insufficienza cardiaca congestizia. Il sovradosaggio cronico di levotiroxina sodica provoca sintomi solitamente associati a ipertiroidismo o sovrapproduzione di ormoni tiroidei naturali nel corpo. Se si verificano tali effetti collaterali, è necessario ridurre immediatamente il dosaggio o interrompere l'assunzione di levotiroxina di sodio. Overdose acuta può essere in pericolo di vita.

applicazione

Per il trattamento dell'ipotiroidismo da lieve a moderato, la dose media di sostituzione di levotiroxina sodica è di circa 1,7 mcg / kg / giorno, cioè 100-125 mcg / die per un adulto di peso di 154 libbre. All'inizio della terapia può essere applicata anche una dose terapeutica completa, a condizione che il paziente non abbia altre malattie. Va notato che, a causa della lunga emivita della levotiroxina, l'effetto terapeutico massimo con questo dosaggio si raggiunge dopo 4-6 settimane di utilizzo. Quando si utilizza (non per lo scopo previsto) per accelerare il processo di combustione dei grassi nei bodybuilder e negli atleti, in modo che il corpo abbia tempo sufficiente per adattarsi ai cambiamenti dei livelli degli ormoni tiroidei, il dosaggio viene solitamente aumentato gradualmente. Il farmaco di solito inizia con una bassa dose di 25-50 mcg, e aumenta gradualmente questa quantità di 25-50 mcg ogni giorno o due. Il dosaggio finale è di solito nell'intervallo di 100-150 mcg e raramente supera i 250 mcg. È importante ricordare che i farmaci per la tiroide sono farmaci molto potenti e hanno un potenziale significativo di effetti collaterali. Il levotiroxina di sodio non è raccomandato per alte dosi e per più di otto settimane per cautela. Inoltre, alla fine di ogni ciclo si consiglia di ridurre gradualmente anche il dosaggio. In genere, questo dosaggio è ridotto di 25 MB ogni secondo o terzo giorno. Questo è fatto per evitare improvvisi cambiamenti nei livelli ormonali, che, altrimenti, possono causare effetti collaterali. Va notato che, a causa della lenta azione del levotiroxina di sodio, l'eliminazione completa del farmaco dall'organismo può richiedere diverse settimane o più.

Analoghi L-tiroxina

I marchi comuni di Levotiroxina includono: Eltroxin, Euthyrox, Letrox, Levaxin, L-thyroxine, Thyrax e Thyrax Duotab in Europa; Thyrox nell'Asia meridionale; Eutirox, Levoxyl, Synthroid e Tirosint in Nord e Sud America, Thyrin, Thyrolar in Bangladesh. Ci sono anche numerose versioni generiche del farmaco.

disponibilità:

Sebbene il levotiroxina di sodio sia prodotto in quantità abbastanza elevate, non è così comune sul mercato nero quanto la preparazione più potente per la ghiandola tiroidea Cytomel® (Cytomel). I farmaci contraffatti sono rari.

Sostieni il nostro progetto - fai attenzione ai nostri sponsor:

L-Thyroxine 50 Berlin-Chemie - istruzioni ufficiali per l'uso

ISTRUZIONI
sull'uso medico del farmaco

Numero di registrazione:

Nome commerciale del farmaco: L-Thyroxin 50 Berlin-Chemie

Nome internazionale non proprietario:

Forma di dosaggio:

ingredienti:

Descrizione: tavolette rotonde leggermente convesse di colore bianco o bianco con una sfumatura leggermente giallastra, con un francobollo su un lato e in rilievo laquo50raquo ad un altro.

Gruppo farmacologico: agente tiroideo.

Codice ATX: H03AA01

Proprietà farmacologiche
farmacodinamica
Isomero sintetico levogiro di tiroxina. Dopo la parziale trasformazione in triiodotironina (nel fegato e nei reni) e la transizione nelle cellule del corpo, influisce sullo sviluppo e sulla crescita dei tessuti e del metabolismo. A piccole dosi, ha un effetto anabolico sul metabolismo delle proteine ​​e dei grassi. In dosi medie, stimola la crescita e lo sviluppo, aumenta il bisogno di ossigeno del tessuto, stimola il metabolismo di proteine, grassi e carboidrati e aumenta l'attività funzionale del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso centrale.
In grandi dosi, la produzione di ormoni che rilasciano tireotropina dell'ipotalamo e dell'ormone stimolante la tiroide (TSH) della ghiandola pituitaria è inibita.
L'effetto terapeutico si osserva dopo 7-12 giorni, durante lo stesso periodo in cui l'effetto viene preservato dopo l'interruzione del farmaco. L'effetto clinico nell'ipotiroidismo appare dopo 3-5 giorni. Il gozzo diffuso diminuisce o scompare entro 3-6 mesi.
farmacocinetica
Quando ingerito, il levotiroxina di sodio viene assorbito quasi esclusivamente nell'intestino tenue superiore. Assorbito fino all'80% della dose del farmaco.
Mangiare riduce l'assorbimento di levotiroxina di sodio. La massima concentrazione nel siero viene raggiunta circa 5-6 ore dopo l'ingestione. Dopo assorbimento, oltre il 99% del farmaco si lega alle proteine ​​del siero (globulina legante la tiroxina, prealbumina legante la tiroxina e albumina). In vari tessuti, circa l'80% di levotiroxina sodica è monodiodurata per formare triiodotironina (T3) e prodotti inattivi. Gli ormoni tiroidei sono metabolizzati principalmente nel fegato, reni, cervello e muscoli.
Una piccola quantità del farmaco subisce la deaminazione e la decarbossilazione, così come la coniugazione con acido solforico e glucuronico (nel fegato). I metaboliti sono escreti dai reni e attraverso l'intestino. L'emivita del farmaco è di 6-7 giorni. Con la tireotossicosi, l'emivita si riduce a 3-4 giorni e con l'ipotiroidismo si estende a 9-10 giorni.

Indicazioni per l'uso
- ipotiroidismo;
- gozzo eutiroideo;
- come terapia sostitutiva e per la prevenzione delle recidive del gozzo dopo resezione della ghiandola tiroidea;
- cancro alla tiroide (dopo l'intervento chirurgico);
- gozzo tossico diffuso: dopo aver raggiunto lo stato eutiroideo con farmaci antitiroidei (come combinazione o monoterapia);
- come strumento diagnostico quando si esegue un test di soppressione della tiroide.

Controindicazioni
- Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti che compongono il preparato (vedere la sezione Composizione);
- tireotossicosi non trattata;
- infarto miocardico acuto, miocardite acuta;
- insufficienza della corteccia surrenale non trattata.

Il farmaco deve essere prescritto con cautela nelle malattie del sistema cardiovascolare: cardiopatia ischemica (aterosclerosi, angina, infarto miocardico), ipertensione arteriosa, aritmia, diabete mellito, grave ipotiroidismo a lungo termine, sindrome da malassorbimento (può richiedere un aggiustamento della dose).

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento
Durante la gravidanza e la terapia dell'allattamento al seno con un farmaco prescritto per l'ipotiroidismo dovrebbe continuare. Durante la gravidanza, è necessario un aumento della dose del farmaco a causa di un aumento del contenuto di globulina legante la tiroxina. La quantità di ormone tiroideo secreto nel latte materno durante l'allattamento (anche durante il trattamento con alte dosi del farmaco) non è sufficiente a causare disturbi nel bambino.
L'uso del farmaco in combinazione con farmaci antitiroidei durante la gravidanza è controindicato, poiché l'assunzione di levotiroxina di sodio può richiedere un aumento delle dosi di farmaci antitiroidei. Poiché i farmaci antitiroidei, a differenza del levotiroxina di sodio, possono penetrare nella placenta, l'ipotiroidismo può svilupparsi nel feto. Durante il periodo di allattamento al seno il farmaco deve essere assunto con cautela, rigorosamente nelle dosi raccomandate sotto la supervisione di un medico.

Dosaggio e somministrazione
La dose giornaliera è determinata individualmente a seconda delle prove.
L-Thyroxin 50 Berlin-Chemie in una dose giornaliera viene assunto per via orale al mattino a stomaco vuoto o almeno 30 minuti prima di un pasto, bevendo una compressa con una piccola quantità di liquido (mezzo bicchiere d'acqua) e non masticando.
Quando si esegue la terapia sostitutiva per l'ipotiroidismo (in assenza di malattie cardiovascolari), la L-Thyroxin 50 Berlin-Chemie viene prescritta in una dose giornaliera di 1,6-1,8 μg / kg di peso corporeo. Con obesità significativa, il calcolo dovrebbe essere fatto su laquo; peso ideale

L-Thyroxine 50 Berlin-Chemie (L-Thyroxin 50 Berlin-Chemie)

Principio attivo:

contenuto

Gruppo farmacologico

Classificazione Nosologica (ICD-10)

Composizione e forma di rilascio

L-Thyroxine 50 Berlin-Chemie

in un blister da 25; in un pacco di cartone 2 o 4 bolle.

L-Thyroxine 100 Berlin-Chemie

in un blister da 25; in un pacco di cartone 2 o 4 bolle.

Descrizione della forma di dosaggio

L-Thyroxine 50 Berlin-Chemie: compresse piatte blu-blu su entrambi i lati, con bordi smussati e tacca a un lato per la divisione.

L-Thyroxine 100 Berlin-Chemie: piatta su entrambi i lati della compressa dal colore giallo al giallo-verdastro, con un bordo smussato, dotato di una tacca a un lato per la divisione.

caratteristica

Isomero sintetico levogiro di tiroxina.

Azione farmacologica

Dopo una parziale conversione in liothyronine (nel fegato e nei reni) e nella transizione nelle cellule del corpo, influisce sullo sviluppo e sulla crescita dei tessuti e del metabolismo. A piccole dosi, ha un effetto anabolico sul metabolismo delle proteine ​​e dei grassi. In dosi medie, stimola la crescita e lo sviluppo, aumenta il bisogno di ossigeno del tessuto, stimola il metabolismo di proteine, grassi e carboidrati e aumenta l'attività funzionale del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso centrale. A grandi dosi, inibisce la produzione dell'ipotalamo dell'ormone che rilascia la tireotropina e l'ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria.

farmacodinamica

L'effetto terapeutico si osserva dopo 7-12 giorni, nello stesso tempo l'effetto rimane dopo l'interruzione del farmaco. L'effetto clinico nell'ipotiroidismo appare dopo 3-5 giorni. Il gozzo diffuso diminuisce o scompare entro 3-6 mesi.

farmacocinetica

Quando ingerito, la levotiroxina viene assorbita quasi esclusivamente nell'intestino tenue superiore. Assorbito fino all'80% della dose del farmaco. Mangiare riduce l'assorbimento di levotiroxina. Cmax nel siero viene raggiunto dopo 6 ore dalla somministrazione. Dopo l'assorbimento, oltre il 99% del farmaco è legato alle proteine ​​del siero. In vari tessuti la monodeiodinazione della levotiroxina si verifica con la formazione di triiodotironina e prodotti inattivi. Gli ormoni tiroidei sono metabolizzati principalmente nel fegato, reni, cervello e muscoli. Una piccola quantità del farmaco subisce la deaminazione e la decarbossilazione, così come la coniugazione con acido solforico e glucuronico (nel fegato). I metaboliti sono escreti nelle urine e nella bile. T1/2 - 6-8 giorni.

Indicazioni per L-Thyroxine 50 Berlin-Chemie

Ipotiroidismo (ipotiroidismo) di qualsiasi origine: ipotiroidismo primario e secondario, dopo intervento chirurgico per struma, a seguito di terapia con iodio radioattivo (come terapia sostitutiva).

Prevenzione della recidiva (ri-formazione) di un gozzo nodulare dopo un'operazione per gozzo durante la normale funzione tiroidea.

Gozzo diffuso con funzione normale.

Come parte della terapia di combinazione nel trattamento dell'iperfunzione tiroidea con tireostatica dopo aver raggiunto la sua normale funzione.

Un tumore maligno della ghiandola tiroidea, principalmente dopo l'intervento chirurgico al fine di sopprimere la recidiva del tumore e come terapia sostitutiva.

Controindicazioni

Aumento della sensibilità individuale al farmaco, infarto miocardico acuto, insufficienza della corteccia surrenale non trattata, iperfunzione della ghiandola tiroidea.
Con cautela: nelle malattie del sistema cardiovascolare - cardiopatia ischemica (aterosclerosi, angina, infarto miocardico nella storia), ipertensione arteriosa, aritmia; diabete; grave ipotiroidismo a lungo esistente; sindrome da malassorbimento (possibile aggiustamento della dose).

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Durante la gravidanza e l'allattamento al seno, il trattamento deve essere continuato. L'uso del farmaco durante la gravidanza in combinazione con la tireostatica è controindicato. Poiché la tireotermica, a differenza della levotiroxina, può penetrare nella placenta, l'ipotiroidismo può svilupparsi nel feto.

Effetti collaterali

Reazioni allergiche (eruzione cutanea, prurito della pelle). Se usato in dosi eccessivamente elevate, ipertiroidismo (alterazioni dell'appetito, dismenorrea, dolore toracico, diarrea, tachicardia, aritmia, febbre, tremore, mal di testa, irritabilità, crampi muscolari degli arti inferiori, nervosismo, sudorazione, difficoltà ad addormentarsi, vomito, perdita di peso corpo). Se usato in dosi insufficientemente efficaci, ipotiroidismo (dismenorrea, costipazione, secchezza, gonfiore della pelle, mal di testa, letargia, mialgia, sonnolenza, debolezza, apatia, aumento di peso).

interazione

La levotiroxina aumenta l'effetto degli anticoagulanti indiretti (possibilmente riducendo la loro dose). Con l'uso simultaneo di colestiramina si riduce la concentrazione plasmatica di levotiroxina a causa dell'inibizione del suo assorbimento nell'intestino. La somministrazione rapida e rapida di fenitoina aumenta il contenuto di levotiroxina e liothyronine non legato alle proteine ​​plasmatiche. Salicilati, dicumarolo, furosemide in alte dosi (250 mg) potenziano l'azione della levotiroxina, perché in grado di spostarlo dai siti di legame alle proteine ​​del plasma.

Dosaggio e somministrazione

Dentro, a stomaco vuoto, non meno di 30 minuti prima di colazione. La dose giornaliera del farmaco viene stabilita e controllata individualmente sulla base di dati di esami clinici e di laboratorio.

Come mostra l'esperienza accumulata, con una piccola massa corporea e in presenza di un grosso stroma nodulare, è sufficiente una dose bassa.

Salvo diversa prescrizione, si applicano le seguenti raccomandazioni sul dosaggio:

per l'ipofunzione della ghiandola tiroidea, la dose giornaliera iniziale, per gli adulti - 25-100 mcg, quindi la dose viene aumentata da una prescrizione del medico ogni 2-4 settimane per 25-50 mcg fino a raggiungere una dose giornaliera di supporto - 125-250 mcg; bambini - 12,5-50 μg, con un lungo ciclo di trattamento, la dose è determinata dal peso corporeo e dall'altezza del bambino (da un calcolo approssimativo di 100-150 μg di levotiroxina sodica per 1 m 2 di superficie corporea);

per la prevenzione di recidiva di gozzo e per gozzo diffuso negli adulti - 75-200 μg / giorno;

come parte della terapia di combinazione nel trattamento dell'iperfunzione tiroidea con tireostatica - 50-100 μg / giorno;

nel trattamento di un tumore maligno, la dose giornaliera è di 150-300 μg.

Dose giornaliera di mantenimento approssimativa di levotiroxina sodica

levotiroxina

Levotiroxina: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: levotiroxina

Codice ATX: H03AA01

Principio attivo: levotiroxina di sodio (levotiroxina di sodio)

Produttore: Borisov Medical Products Plant (Bielorussia), JSC Valenta Pharmaceutics (Russia)

Attualizzazione della descrizione e della foto: 27/07/2018

La levotiroxina è un farmaco ormonale utilizzato per diagnosticare, trattare e prevenire le malattie della tiroide.

Rilascia forma e composizione

La levotiroxina viene prodotta sotto forma di compresse: piatta-cilindrica, bianca o bianca con una tinta cremosa (10 o 25 pezzi in blister, 1, 2 o 5 confezioni in una scatola di cartone).

La composizione di 1 compressa include:

  • Principio attivo: levotiroxina sodica - 25, 50 o 100 μg;
  • Componenti ausiliari: zucchero del latte (lattosio), talco, Kollidon 25, calcio idrogeno fosfato diidrato, magnesio stearato.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

La levotiroxina è un ormone tiroideo sintetico [forma levogirica di tiroxina (T4)] che, quando somministrato dall'esterno, compensa la mancanza di un ormone prodotto dalla ghiandola tiroidea. Rafforzando il bisogno di tessuto per l'ossigeno, è uno stimolatore della loro crescita e differenziazione, e aumenta anche il livello del metabolismo basale di grassi, carboidrati e proteine. Quando assunto in piccole dosi per levotiroxina è caratterizzato da anabolizzanti, e in dosi significative - effetto catabolico. La sostanza contribuisce all'attivazione dei processi energetici, che influisce positivamente sulle funzioni del fegato, dei reni, del sistema cardiovascolare e del sistema nervoso centrale.

La levotiroxina è coinvolta nei processi metabolici nel fegato ed entra nella forma attiva di T3, influenzando il metabolismo e la formazione dei tessuti. Il meccanismo d'azione è spiegato dal legame con il genoma e dalla normalizzazione del metabolismo nei mitocondri. L'uso del farmaco in dosi elevate riduce la produzione di ormone stimolante la tiroide. Viene anche usato per trattare l'ipotiroidismo e l'effetto del trattamento si osserva 3-4 giorni dopo l'inizio del ciclo di terapia. Quando la levotiroxina viene prescritta a pazienti con gozzo diffuso, la dimensione della ghiandola tiroidea diminuisce in circa 3-6 mesi.

farmacocinetica

Dopo somministrazione orale, circa l'80% della dose di levotiroxina viene assorbita nell'intestino tenue superiore. L'assorbimento del farmaco si riduce dopo un pasto. Il contenuto massimo di una sostanza nel plasma sanguigno viene registrato dopo 6 ore. Il grado di legame alle proteine ​​plasmatiche è del 99%.

L'effetto terapeutico si verifica 3-5 giorni dopo l'inizio della terapia. La levotiroxina viene metabolizzata nei tessuti cerebrali, nel fegato, nei reni e nei muscoli con la formazione di triiodotironina, che ha un'attività ormonale più pronunciata. L'emivita è di 6-7 giorni. La levotiroxina viene eliminata attraverso i reni ed escreta nella bile (fino al 15% della dose somministrata).

Indicazioni per l'uso

  • Gozzo eutiroideo;
  • ipotiroidismo;
  • Gozzo dopo la rimozione della tiroide (come terapia sostitutiva e prevenzione);
  • Cancro alla tiroide (dopo il trattamento chirurgico);
  • Gozzo tossico diffuso: dopo aver raggiunto lo stato eutiroideo sullo sfondo del trattamento tireostatico (in monoterapia o contemporaneamente con altri farmaci).

Inoltre, il farmaco viene utilizzato come strumento diagnostico quando si esegue un test di soppressione della tiroide.

Controindicazioni

  • Tireotossicosi non trattata;
  • Miocardite acuta, infarto miocardico acuto;
  • Insufficienza surrenalica non trattata;
  • Ipersensibilità al farmaco.

Secondo le istruzioni, Levotiroxina deve essere presa con cautela in presenza di malattie cardiovascolari: cardiopatia ischemica (aterosclerosi, angina pectoris, storia di infarto miocardico), aritmie, ipertensione arteriosa. È inoltre necessario prestare attenzione quando si utilizza Levotiroxina in pazienti con diabete mellito, ipotiroidismo a lungo esistente con decorso grave, sindrome da malassorbimento (può essere necessario un aggiustamento della dose).

La terapia per l'ipotiroidismo durante la gravidanza dovrebbe continuare. L'uso simultaneo con la tireostatica è controindicato. Le donne che allattano dovrebbero prendere il farmaco con cautela sotto la supervisione di un medico, con stretta osservanza delle dosi prescritte.

Istruzioni per l'uso Levotiroxina: metodo e dosaggio

La levotiroxina viene assunta per via orale, al mattino a stomaco vuoto (30 minuti prima dei pasti), con una piccola quantità di liquido (1/2 tazza di acqua). La pillola da masticare non dovrebbe essere.

La dose giornaliera del farmaco è determinata individualmente sulla base delle indicazioni.

Durante il trattamento sostitutivo dell'ipotiroidismo in pazienti di età inferiore a 55 anni senza malattie cardiovascolari, la levotiroxina viene prescritta in una dose giornaliera di 1,6-1,8 μg / kg di peso corporeo; pazienti da 55 anni o in presenza di violazioni del sistema cardiovascolare - 0,9 mcg / kg di peso corporeo. Il calcolo della dose con obesità significativa dovrebbe essere effettuato sul "peso ideale".

Nella fase iniziale della terapia sostitutiva per l'ipotiroidismo in pazienti di età inferiore ai 55 anni senza malattie cardiovascolari, il farmaco viene prescritto nelle seguenti dosi giornaliere:

  • Donne: 75-100 mcg;
  • Maschi: 100-150 mcg.

In presenza di malattie cardiovascolari o di pazienti di età pari o superiore a 55 anni, Levotiroxina viene prescritto alla dose iniziale di 25 microgrammi al giorno. Prima della normalizzazione del livello di ormone stimolante la tiroide nel sangue, ogni 2 mesi, la dose aumenta di 25 μg. Se i sintomi cardiaci si sviluppano o peggiorano, il trattamento cardiaco deve essere corretto.

Nel trattamento dell'ipotiroidismo congenito, la levotiroxina viene prescritta in base all'età (dose / dose giornaliera in base al peso corporeo):

  • 0-6 mesi: 25-50 mcg / 10-15 mcg / kg;
  • 6-12 mesi: 50-75 μg / 6-8 μg / kg;
  • 1-5 anni: 75-100 mcg / 5-6 mcg / kg;
  • 6-12 anni: 100-150 mcg / 4-5 mcg / kg;
  • Più di 12 anni: 100-200 mcg / 2-3 mcg / kg.

Per altre indicazioni, è prescritto il seguente regime posologico:

  • Gozzo eutiroideo (trattamento e prevenzione delle recidive dopo trattamento chirurgico): 75-200 mcg al giorno;
  • Thyrotoxicosis (terapia complessa): 50-100 mcg al giorno;
  • Tumore della tiroide (terapia soppressiva): 50-300 mcg al giorno.

Prima di eseguire il test di soppressione della tiroide, Levothyroxine viene prescritto 75 μg al giorno 4 e 3 settimane prima del test, 2 e 1 settimana - 150-200 μg al giorno.

Una dose giornaliera di levotiroxina nei neonati viene somministrata 30 minuti prima della prima poppata in un'unica fase. La compressa deve essere sciolta in acqua in uno stato di sospensione fine (preparata immediatamente prima dell'uso).

Nei pazienti con una forma grave di ipotiroidismo a lungo esistente, la terapia deve essere avviata con estrema cautela con piccole dosi (12,5 mcg al giorno). L'aumento della dose per la manutenzione viene effettuato a intervalli di tempo più lunghi - ogni 2 settimane a 12,5 mg al giorno. Tali pazienti spesso hanno bisogno di determinare il livello di ormone stimolante la tiroide nel sangue.

Levotiroxina con ipotiroidismo è di solito preso per tutta la vita. Nella tireotossicosi, il farmaco deve essere usato contemporaneamente alla tireostatica dopo aver raggiunto lo stato eutiroideo.

In tutti i casi, la durata della terapia è determinata dal medico.

Effetti collaterali

Con l'uso corretto di levotiroxina, gli effetti collaterali, di regola, non si sviluppano.

In caso di ipersensibilità ai componenti del farmaco, possono verificarsi reazioni allergiche.

overdose

In caso di sovradosaggio, si osserva una crisi tireotossica, che si manifesta con sintomi quali iperidrosi, tachicardia, perdita di peso, esoftalmo, tremore delle dita. In questo caso, è necessario ridurre la dose del farmaco. In caso di intossicazione acuta, si raccomandano plasmaferesi e lavanda gastrica. Sono anche ammessi glucocorticosteroidi, kolestiramina, glicosidi cardiaci, beta-bloccanti e ossigenoterapia. I farmaci anti-tiroide sono controindicati.

Istruzioni speciali

Nell'ipotiroidismo causato da un danno alla ghiandola pituitaria, è necessario accertare se l'insufficienza surrenalica sia associata alla malattia. In questo caso, al fine di evitare lo sviluppo di insufficienza surrenalica acuta, la terapia sostitutiva con glucocorticosteroidi deve essere iniziata prima del trattamento dell'ipotiroidismo con gli ormoni tiroidei.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Nelle pazienti gravide e nelle madri che allattano, la levotiroxina viene utilizzata solo sotto la supervisione di uno specialista. La combinazione del farmaco con agenti tireostatici è controindicata, poiché aumenta il rischio di ipotiroidismo nel feto.

Utilizzare in età avanzata

Nei pazienti anziani che soffrono di ipotiroidismo da molto tempo, si raccomanda di iniziare gradualmente il trattamento farmacologico.

Interazione farmacologica

Con l'uso simultaneo di Levotiroxina con determinati farmaci, possono verificarsi i seguenti effetti:

  • Anticoagulanti indiretti: aumentando la loro azione (può richiedere una diminuzione della loro dose);
  • Antidepressivi triciclici: migliorare la loro azione;
  • Farmaci contenenti estrogeni: un aumento del contenuto di globulina legante la tiroxina (può richiedere un aumento della dose di levotiroxina sodica);
  • Insulina, farmaci ipoglicemici orali: un aumentato bisogno di essi;
  • Glicosidi cardiaci: una diminuzione della loro azione;
  • Kolestiramina, colestipolo, idrossido di alluminio: una diminuzione della concentrazione plasmatica di levotiroxina sodica;
  • Steroidi anabolizzanti, asparaginasi, tamoxifen: interazione farmacocinetica a livello di legame con le proteine;
  • Fenitoina, salicilati, clofibrato, furosemide (ad alte dosi): aumento del contenuto di levotiroxina sodica non associato alle proteine ​​plasmatiche;
  • Somatotropina: accelerazione della chiusura delle zone di crescita epifisaria;
  • Fenobarbital, carbamazepina, rifampicina: aumento della clearance di levotiroxina sodica (potrebbe essere necessario un aumento della dose).

analoghi

Gli analoghi di Levotiroxina sono: Eutirox, Bagothyrox, L-tiroxina.

Termini e condizioni di conservazione

Conservare in un luogo buio e asciutto inaccessibile ai bambini a temperatura fino a 25 ° C.

Periodo di validità - 2 anni.

Condizioni di vendita della farmacia

Viene rilasciato senza prescrizione medica.

Recensioni di levotiroxina

Recensioni di levotiroxina, che sono lasciati da esperti, suggeriscono che il trattamento deve essere effettuato, sempre monitorando il contenuto di TSH. Il suo aumento indica la necessità di aumentare la dose. Nella fase iniziale, i medici consigliano di prendere in considerazione l'età del paziente e la presenza di malattie del sistema cardiovascolare. Lo stato metabolico viene ripristinato gradualmente gradualmente, iniziando dalle dosi più basse. La maggior parte dei pazienti deve assumere Levotiroxina per il resto della loro vita, dal momento che l'ipotiroidismo non può essere completamente curato. I pazienti riferiscono che il miglioramento avviene entro poche settimane e l'effetto massimo si ottiene 3-6 mesi dopo l'inizio della terapia.

I pazienti affermano che il farmaco è ben tollerato e che una corretta selezione della dose non influisce sulla funzionalità del sistema cardiovascolare. Tuttavia, ci sono segnalazioni di reazioni avverse, manifestate sotto forma di insonnia, tremore alle mani, dolore all'angina, aritmie, tachicardia. Se confrontiamo Levotiroxina e il suo analogo Eutirox (prodotto in Germania), quindi con l'identico principio attivo e lo stesso effetto sul corpo, quest'ultimo ha una scelta più ampia di dosi, che consente al medico di scegliere il trattamento più ottimale a seconda del quadro clinico.

Alcune persone usano Levotiroxina per il bodybuilding perché stimola il sistema nervoso centrale, migliora le prestazioni, favorisce la combustione dei grassi e intensifica la produzione di calore e i processi metabolici. La sua efficacia è maggiore di quella dei bruciatori più grassi. Si noti che è preferibile utilizzarlo per tali scopi rispetto alla triiodotironina. Tuttavia, occasionalmente il farmaco non dà risultati, specialmente se il paziente segue una dieta a basso contenuto di carboidrati, che inibisce la conversione di levotiroxina in triiodotironina. La durata del ciclo di trattamento per perdere peso deve essere compresa tra 4 e 6 settimane. Gli esperti raccomandano di iniziare l'uso di Levotiroxina con una dose giornaliera di 50 mg, dividendolo in 2 dosi durante la prima metà della giornata. Quindi la dose viene aumentata a 150-300 μg al giorno, dividendolo in 2-3 dosi. Se il dolore si verifica nella regione del cuore, sono prescritti rapidi battiti del cuore, ansia e ansia, Riboxina, Asparkam e beta-bloccanti. Di recente, la levotiroxina viene utilizzata per bruciare i grassi meno frequentemente a causa di possibili reazioni avverse.

Il prezzo di levotiroxina nelle farmacie

Il prezzo di Levotiroxina è attualmente sconosciuto, dal momento che non è disponibile in commercio.

L-Tiroxina

Descrizione a partire dal 12 marzo 2015

  • Nome latino: L-Thyroxine
  • Codice ATX: H03AA01
  • Principio attivo: levotiroxina sodica (levotiroxina sodica)
  • Produttore: Berlin-Chemie AG / Menarini (Germania), OZON LLC (Russia), Farmak OJSC (Ucraina)

struttura

La composizione di una compressa di L-tiroxina può includere da 25 a 200 μg di levotiroxina sodica.

La composizione degli eccipienti può variare leggermente a seconda di come l'azienda farmaceutica ha fabbricato il farmaco.

Modulo di rilascio

Lo strumento è disponibile in forma di pillola, arriva nelle farmacie nei pacchetti n. 25, n. 50 o n. 100.

Azione farmacologica

L-tiroxina è un agente tireotropico che viene utilizzato per l'ipofunzione tiroidea (ghiandola tiroidea).

Farmacodinamica e farmacocinetica

Il levotiroxina sodico, che fa parte delle compresse, svolge le stesse funzioni della tiroxina e della triiodotironina endogena (prodotta dalla ghiandola tiroide umana). Nel corpo, la sostanza viene biotrasformata in liothyronine, che a sua volta penetra nelle cellule e nei tessuti, influenza i meccanismi di sviluppo e crescita, nonché il corso dei processi metabolici.

In particolare, la L-tiroxina è caratterizzata dalla capacità di influenzare il metabolismo ossidativo che si verifica nei mitocondri e di regolare selettivamente il flusso dei cationi sia nello spazio intracellulare che all'esterno della cellula.

L'effetto di una sostanza dipende dal suo dosaggio: l'uso del farmaco a piccole dosi provoca un effetto anabolico, e in dosi più elevate colpisce principalmente cellule e tessuti, aumentando il bisogno di ossigeno di quest'ultimo, stimolando le reazioni ossidative, accelerando la rottura e il metabolismo di grassi, proteine ​​e carboidrati attivando le funzioni del cuore, sistema vascolare e sistema nervoso centrale.

La manifestazione clinica dell'azione di levotiroxina nell'ipotiroidismo si nota già nei primi 5 giorni dopo l'inizio del trattamento. Nei prossimi 3-6 mesi, soggetto all'uso continuo del farmaco, il gozzo diffuso diminuisce o scompare del tutto.

Levotiroxina assunta per via orale viene assorbita principalmente nel tratto intestinale piccolo. L'assorbimento è in gran parte determinato dalla forma galenica del farmaco - massimo fino all'80% se assunto a stomaco vuoto.

La sostanza si lega alle proteine ​​plasmatiche quasi al 100%. Ciò è dovuto al fatto che la levotiroxina non è suscettibile né all'emoperfusione né all'emodialisi. Il periodo della sua emivita è determinato dalla concentrazione di ormoni tiroidei nel sangue del paziente: con stati eutiroidei, la sua durata è di 6-7 giorni, con tireotossicosi - 3-4 giorni, con ipotiroidismo - 9-10 giorni).

Circa un terzo della sostanza iniettata si accumula nel fegato. In questo caso, inizia rapidamente a interagire con la levotiroxina, che si trova nel plasma sanguigno.

La levotiroxina viene scissa principalmente nei muscoli, nel fegato e nel tessuto cerebrale. La lyothyronine attiva, che è un prodotto del metabolismo di una sostanza, viene escreta nei contenuti dell'urina e dell'intestino.

Indicazioni per l'uso

La L-tiroxina è utilizzata per sostenere la TOS in condizioni ipotiroidee di varia origine, tra cui l'ipotiroidismo primario e secondario che si è sviluppato dopo l'intervento chirurgico alla tiroide, nonché le condizioni provocate dalla terapia con iodio radioattivo.

Si ritiene inoltre opportuno prescrivere il farmaco

  • nell'ipotiroidismo (sia congenito che nel caso in cui la patologia sia una conseguenza delle lesioni del sistema ipotalamo-ipofisario);
  • nell'obesità e / o cretinismo, che sono accompagnati da manifestazioni di ipotiroidismo;
  • malattie ipofisarie cerebrali;
  • come agente profilattico per recidivo gozzo nodulare dopo resezione tiroidea (se la sua funzione non è cambiata);
  • per il trattamento del gozzo eutiroideo diffuso (L-tiroxina è usata come strumento indipendente);
  • per il trattamento dell'iperplasia eutiroidea della ghiandola tiroidea e della malattia di Graves dopo aver ottenuto una compensazione per l'intossicazione da parte degli ormoni tiroidei con l'aiuto di agenti tireostatici (come parte della terapia complessa);
  • nella malattia di Graves e nella malattia di Hashimoto (in trattamento complesso);
  • per il trattamento di pazienti con neoplasie maligne a base ormonale e differenziata nella ghiandola tiroidea (incluso carcinoma papillare o follicolare);
  • per terapia soppressiva e terapia ormonale sostitutiva in pazienti con neoplasie maligne nella tiroide (compresi dopo l'intervento chirurgico per cancro alla tiroide); come strumento diagnostico nel condurre test di soppressione della tiroide.

Inoltre, la tiroxina è spesso utilizzata nel bodybuilding come mezzo per perdere peso.

Controindicazioni

La L-tiroxina è controindicata quando:

  • ipersensibilità al farmaco;
  • infarto miocardico acuto;
  • lesioni infiammatorie acute del muscolo cardiaco;
  • tireotossicosi non trattata;
  • ipocorticismo non trattato;
  • galattosemia ereditaria, deficit di lattasi, sindrome da assorbimento intestinale.

Il farmaco deve essere usato con cautela nei pazienti con malattie del cuore e dei vasi sanguigni (inclusi CHD, storia di infarto miocardico, angina pectoris, aterosclerosi, aritmia, ipertensione arteriosa), ipotiroidismo grave a lungo termine e diabete.

Avere un paziente con una qualsiasi delle suddette malattie è un prerequisito per cambiare la dose.

Effetti collaterali della L-tiroxina

L'uso corretto del farmaco sotto la supervisione di un medico non è accompagnato da effetti collaterali. Nelle persone con ipersensibilità, il trattamento con levotiroxina può essere accompagnato da reazioni allergiche.

Altri effetti indesiderati sono generalmente causati da un sovradosaggio di L-tiroxina. Raramente, possono essere attivati ​​assumendo il farmaco nella dose sbagliata, così come aumentare la dose troppo rapidamente (specialmente durante le fasi iniziali del trattamento).

Gli effetti collaterali di L-tiroxina sono più spesso espressi nella forma:

  • sentimenti di ansia, tremore, mal di testa, insonnia, pseudo-tumori cerebrali;
  • aritmie (compresa la fibrillazione atriale), tachicardie, angina pectoris, palpitazioni, extrasistoli;
  • vomito e diarrea;
  • eruzione cutanea, prurito, angioedema;
  • patologie del ciclo mestruale;
  • iperidrosi, ipertermia, sensazione di calore, perdita di peso, aumento della debolezza, crampi muscolari.

La comparsa dei sintomi di cui sopra è la ragione per ridurre la dose di L-tiroxina o interrompere il trattamento farmacologico per diversi giorni.

Casi di morte improvvisa sono stati osservati sullo sfondo di anomalie cardiache in pazienti che usavano levotiroxina in dosi elevate per un lungo periodo di tempo.

Dopo la scomparsa degli effetti collaterali, la terapia viene continuata, selezionando attentamente la dose ottimale. Se si verificano reazioni allergiche (broncospasmo, orticaria, edema laringeo e - in alcuni casi - shock anafilattico), il farmaco viene sospeso.

L-tiroxina: istruzioni per l'uso

La dose giornaliera del farmaco è determinata individualmente a seconda delle prove. Le compresse sono prese a stomaco vuoto con una piccola quantità di liquido (senza masticare), almeno mezz'ora prima dei pasti.

I pazienti fino a 55 anni con cuore sano e vasi sanguigni durante la terapia di sostituzione mostrano di assumere il farmaco in una dose da 1,6 a 1,8 μg / kg. Alle persone con diagnosi di alcune malattie cardiache o vascolari, nonché a pazienti di età superiore a 55 anni, ridurre la dose a 0,9 mcg / kg.

Le persone il cui indice di massa corporea supera i 30 kg / mq sono calcolate in base al "peso ideale".

Nelle fasi iniziali del trattamento con ipotiroidismo, il regime di dosaggio per diversi gruppi di pazienti è il seguente:

  • 75-100 mcg / giorno. / 100-150 mcg / giorno. - di conseguenza, per le donne e gli uomini, a condizione che il loro cuore e il sistema vascolare funzionino normalmente.
  • 25 mcg / giorno - a persone di età superiore a 55 anni, nonché a persone con diagnosi di malattie cardiovascolari. Dopo due mesi, la dose viene aumentata a 50 μg. Regolare la dose, aumentando di 25 mg al secondo 2 mesi, dovrebbe essere fino a livelli normali di tireotropina nel sangue. In caso di comparsa o aggravamento dei sintomi cardiovascolari o cardiovascolari, è richiesta una modifica del regime di trattamento per la patologia cardiaca / vascolare.

In base alle istruzioni per l'uso di levotiroxina sodica, i pazienti con ipotiroidismo congenito devono essere calcolati in base all'età.

Per i bambini dalla nascita ai sei mesi, la dose giornaliera varia da 25 a 50 mg, che corrisponde a 10-15 mg / kg / die. in termini di peso corporeo. I bambini da sei mesi a un anno sono prescritti a 50-75 mg / die, bambini da un anno a cinque anni - da 75 a 100 mg / giorno, bambini sopra i 6 anni - da 100 a 150 mg / giorno, adolescenti oltre i 12 anni - da Da 100 a 200 mcg / giorno.

Le istruzioni per L-Thyroxine indicano che neonati e bambini di età inferiore ai 36 mesi, la dose giornaliera deve essere somministrata in un'unica fase, mezz'ora prima della prima poppata. Immediatamente prima di prendere la compressa L-tiroxina viene posta in acqua e sciolta prima della formazione di una sospensione sottile.

Nell'ipotiroidismo, l'el-tiroxina viene generalmente assunta per tutta la vita. Nella tireotossicosi, una volta raggiunto lo stato eutiroideo, viene prescritto l'uso di levotiroxina sodica in combinazione con farmaci antitiroidei. La durata del trattamento in ciascun caso è determinata dal medico.

Regime dimagrante L-Thyroxine

Per perdere chilogrammi in più, il farmaco inizia a essere assunto a 50 μg / die, dividendo la dose indicata in 2 dosi (entrambe le dosi dovrebbero essere nella prima metà della giornata).

La terapia è completata con l'uso di β-bloccanti, la cui dose viene regolata in base alla frequenza cardiaca.

In futuro, la dose di levotiroxina viene gradualmente aumentata a 150-300 mg / die, dividendola in 3 dosi fino alle 18:00. In parallelo con questo aumento della dose giornaliera di β-bloccante. Si consiglia di selezionarlo singolarmente, in modo che la frequenza del polso a riposo non superi i 70 battiti al minuto, ma allo stesso tempo sia maggiore di 60 battiti al minuto.

Il verificarsi di gravi effetti collaterali è un prerequisito per ridurre la dose del farmaco.

La durata del corso è di 4 a 7 settimane. Smettere di assumere il farmaco deve essere regolare, riducendo la dose ogni 14 giorni fino al completo ritiro.

Se la diarrea si verifica sullo sfondo dell'applicazione, il corso è integrato con Loperamide, che viene preso 1 o 2 capsule al giorno.

Tra i cicli di levotiroxina deve essere mantenuto ad intervalli di almeno 3-4 settimane.

overdose

I sintomi di overdose sono:

  • palpitazioni cardiache e battiti cardiaci;
  • aumento dell'ansia;
  • sentirsi caldo;
  • ipertermia;
  • iperidrosi (sudorazione);
  • insonnia;
  • aritmia;
  • un aumento degli attacchi di angina;
  • riduzione del peso;
  • ansia;
  • tremori;
  • diarrea;
  • vomito;
  • debolezza muscolare e crampi;
  • pseudo-tumori cerebrali;
  • fallimenti del ciclo mestruale.

Il trattamento prevede l'interruzione della L-tiroxina e la conduzione di esami di follow-up.

Con lo sviluppo di tachicardia grave per ridurre la sua gravità, i bloccanti β-adrenergici sono prescritti al paziente. A causa del fatto che la funzione tiroidea è completamente soppressa, non è consigliabile utilizzare farmaci tireostatici.

Quando si assume la levotiroxina a dosi estreme (quando si tenta il suicidio), la plasmaferesi è efficace.

interazione

L'uso di levotiroxina riduce l'efficacia degli agenti antidiabetici. All'inizio del trattamento farmacologico, così come ogni volta dopo un cambio di dose, il livello di glucosio nel sangue deve essere monitorato più frequentemente.

Levotiroxina potenzia gli effetti degli anticoagulanti (in particolare la cumarina), aumentando così il rischio di sanguinamento nel cervello (spinale o testa), così come il sanguinamento gastrointestinale (specialmente negli anziani).

Pertanto, se necessario, per assumere questi farmaci in combinazione, si raccomanda di eseguire regolarmente un test di coagulazione del sangue e, se appropriato, ridurre la dose di anticoagulanti.

L'azione della levotiroxina può essere interrotta durante l'assunzione con inibitori della proteasi. A questo proposito, è necessario tenere costantemente sotto controllo la concentrazione degli ormoni tiroidei. In alcune situazioni, potrebbe essere necessario rivedere la dose di L-tiroxina.

Kolestiramina e colestipolo rallentano l'assorbimento di levotiroxina, quindi la L-tiroxina deve essere assunta almeno 4-5 ore prima di assumere questi farmaci.

I farmaci che contengono alluminio, carbonato di calcio o ferro possono ridurre la gravità degli effetti della levotiroxina, quindi la L-tiroxina viene assunta almeno 2 ore prima che vengano assunte.

L'assorbimento di levotiroxina si riduce quando è assunto in associazione con carbonato di lantanio o Sevelamer, quindi deve essere assunto un'ora prima o tre ore dopo l'applicazione di questi agenti.

Nel caso di assunzione di farmaci in associazione nelle fasi iniziale e finale del loro uso simultaneo, è necessario il controllo del livello di ormone tiroideo. Potrebbe essere necessario modificare la dose di levotiroxina.

L'efficacia del farmaco è ridotta se assunta contemporaneamente agli inibitori della tirosin-chinasi e pertanto i cambiamenti nella funzione della ghiandola tiroidea nelle fasi iniziale e finale dell'uso simultaneo di questi farmaci devono essere tenuti sotto controllo.

Proguanile / clorochina e sertralina riducono l'efficacia del farmaco e provocano un aumento della concentrazione plasmatica di tireotropina.

Gli enzimi indotti da farmaci (ad esempio carbamazepina o barbiturici) possono aumentare la levotiroxina di Clpech.

Le donne che assumono contraccettivi ormonali, che includono un componente di estrogeni, così come le donne che assumono farmaci ormonali sostitutivi in ​​età postmenopausale, potrebbero dover aumentare la dose di levotiroxina.

Tirossina e l-tiroxina

Un aumento del dosaggio di furosemide, salicilati, clofibrato e un certo numero di altre sostanze contribuiscono allo spostamento di levotiroxina dalle proteine ​​plasmatiche, che a sua volta provoca un aumento della frazione di fT4 (tiroxina libera).

Agenti contenenti iodio, GCS, amiodarone, propiltiouracile, farmaci simpaticolitici inibiscono la conversione periferica della tiroxina in triiodotironina. A causa dell'elevata concentrazione di iodio, l'amiodarone può indurre il paziente a sviluppare sia uno stato ipo che ipertiroideo.

L'amiodarone è usato con particolare cura in combinazione con L-tiroxina per il trattamento di pazienti con gozzo nodulare di eziologia non specificata.

La fenitoina contribuisce allo spostamento di levotiroxina dalle proteine ​​plasmatiche. Di conseguenza, il paziente aumenta il livello di frazioni di tiroxina libera e triiodotironina libera.

Inoltre, la fenitoina stimola le trasformazioni metaboliche della levotiroxina nel fegato, pertanto i pazienti che ricevono levotiroxina in combinazione con fenitoina sono raccomandati per monitorare costantemente le concentrazioni di ormone tiroideo.

Condizioni di vendita

Condizioni di conservazione

Conservare in luogo asciutto, protetto dalla luce, fuori dalla portata dei bambini. La temperatura di conservazione ottimale è fino a 25 gradi Celsius.

Periodo di validità

Il farmaco è utilizzabile per 3 anni dopo la data di rilascio.

Istruzioni speciali

Qual è la levotiroxina di sodio? Wikipedia afferma che questo strumento è un sale di sodio della l-tiroxina, che, dopo biotrasformazione parziale nei reni e nel fegato, influenza i processi metabolici, così come la crescita e lo sviluppo dei tessuti corporei.

La formula generale della sostanza è C15H11I4NO4.

A sua volta, la tiroxina è un derivato iodato dell'aminoacido tirosina, il principale ormone tiroideo.

Essendo biologicamente inattivo, l'ormone tiroxina sotto l'influenza di un enzima speciale subisce la conversione in una forma più attiva, la triiodotironina, cioè, in sostanza, è un proormone.

Le funzioni principali dell'ormone tiroideo sono:

  • stimolazione della crescita e differenziazione dei tessuti, nonché aumento della domanda di ossigeno;
  • aumento della pressione sanguigna sistemica, così come la forza e la frequenza delle contrazioni del muscolo cardiaco;
  • aumento della veglia;
  • stimolazione dell'attività mentale, motoria e attività mentale;
  • stimolazione del metabolismo basale;
  • aumento dei livelli di glucosio nel sangue;
  • aumento della gluconeogenesi nel fegato;
  • inibizione della produzione di glicogeno nei muscoli scheletrici e nel fegato;
  • aumentare l'assorbimento e l'utilizzo del glucosio da parte delle cellule;
  • stimolando l'attività dei principali enzimi della glicolisi;
  • aumento della lipolisi;
  • inibizione della formazione e deposizione di grassi;
  • aumento della sensibilità del tessuto alle catecolamine;
  • aumento dell'eritropoiesi nel midollo osseo;
  • diminuzione del riassorbimento tubulare dell'acqua e del tessuto idrofilico.

L'uso di ormoni tiroidei in piccole dosi provoca un effetto anabolico e ad alte dosi ha un potente effetto catabolico sul metabolismo delle proteine. In medicina, la tiroxina è usata per trattare le condizioni ipotiroidee.

I sintomi della carenza di tiroxina sono i seguenti:

  • debolezza, stanchezza;
  • compromissione della concentrazione dell'attenzione;
  • aumento di peso inspiegabile;
  • alopecia;
  • pelle secca;
  • depressione;
  • colesterolo elevato;
  • interruzione del ciclo mestruale;
  • costipazione.

Per scegliere la giusta dose del farmaco, i pazienti con funzionalità tiroidea compromessa devono essere esaminati da un medico e sottoposti a esami del sangue, i cui principali indicatori sono gli indicatori di concentrazione:

  • TSH;
  • triiodotironina libera;
  • tiroxina libera;
  • anticorpi contro la tireoglobulina;
  • anticorpi microsomiali (anticorpi anti-perossidasi tiroidea).

La norma della tiroxina negli uomini varia da 59 a 135 nmol / l, la norma dell'ormone nelle donne è compresa tra 71 e 142 nmol / l.

Triiodotironina libera ft3 e tiroxina libera ft4 - che cos'è? La triiodotironina libera è un ormone che stimola lo scambio e l'utilizzo dell'ossigeno da parte dei tessuti. La tiroxina libera stimola la sintesi proteica.

Una diminuzione della tiroxina totale T4 è di solito nota dopo un'operazione per rimuovere la ghiandola tiroidea, la terapia con l'uso di preparati di iodio radioattivo, il trattamento dell'iperfunzione tiroidea e anche sullo sfondo dello sviluppo della tiroidite autoimmune.

Il tasso di tiroxina libera T4 in donne e uomini è 9,0-19,1 pmol / l, la triiodotironina libera è 2,6-5,7 pmol / l. Se la tiroxina T4 libera viene ridotta, si dice che la funzione tiroidea è insufficiente, cioè l'ipotiroidismo.

Se la T4 libera da Tiroxina è abbassata e la concentrazione di tireotropina rientra nell'intervallo di normalità, è probabile che l'analisi del sangue sia stata eseguita in modo errato.

analoghi

Analoghi strutturali della L-tiroxina sono la L-Thyroxin Berlin-Chemie (in particolare, L-Thyroxin 50 Berlin-Chemie e L-Thyroxin 100 Berlin-Chemie), L-Thyroxin prodotto dalle società farmaceutiche Akrihin e Farmak, Bagotirox, Levotiroxina, eutirox.

Quale è meglio: Eutirox o L-tiroxina?

I farmaci sono generici, cioè hanno le stesse indicazioni per l'uso, la stessa gamma di controindicazioni e sono dosati allo stesso modo.

La differenza tra Eutirox e L-Thyroxin è che Levotiroxina sodica è presente in Eutirox in concentrazioni leggermente diverse rispetto a L-tiroxina.

Combinazione con alcol

Una singola dose di una piccola dose di alcol non è troppo alta forza, di regola, non provoca conseguenze negative per il corpo, quindi, nelle istruzioni per il farmaco non vi è alcun divieto categoriale di tale combinazione.

Tuttavia, è valido solo per i pazienti con cuore sano e vasi sanguigni.

Il consumo di alcol durante il trattamento con L-tiroxina provoca spesso una serie di reazioni indesiderate dal sistema nervoso centrale e dal fegato, che a loro volta possono influenzare l'efficacia del trattamento.

L-tiroxina per perdita di peso

In termini di efficacia, la tiroxina supera significativamente la maggior parte dei mezzi per bruciare i grassi (compresi quelli farmacologici). Secondo le istruzioni, accelera il metabolismo, aumenta il consumo di calorie, aumenta la produzione di calore, stimola il sistema nervoso centrale, sopprime l'appetito, riduce la necessità di dormire e aumenta le prestazioni fisiche.

A questo proposito, ci sono molte recensioni positive sull'uso di levotiroxina di sodio per la perdita di peso. Tuttavia, coloro che desiderano perdere peso devono essere consapevoli che il farmaco aumenta la frequenza delle contrazioni del muscolo cardiaco, provoca ansia ed eccitazione, esercitando un effetto negativo sul cuore.

Per prevenire lo sviluppo di effetti collaterali, si consiglia ai bodybuilder esperti di usare el-tiroxina per la perdita di peso in combinazione con antagonisti (bloccanti) di β-adrenorecettori. Ciò consente di normalizzare la frequenza cardiaca e ridurre la gravità di alcuni altri effetti collaterali che accompagnano l'assunzione di tiroxina.

I vantaggi di L-tiroxina per la perdita di peso sono alta efficienza e la disponibilità di questo strumento, lo svantaggio è il gran numero di effetti collaterali. Nonostante il fatto che molti di loro possano essere eliminati o addirittura prevenuti, si consiglia di consultare uno specialista prima di usare il farmaco per perdere quei chili in più.

Utilizzare durante la gravidanza

Il trattamento con ormoni tiroidei deve essere effettuato in modo coerente, specialmente durante i periodi di gravidanza e allattamento. Nonostante il fatto che la L-tiroxina sia ampiamente utilizzata durante la gravidanza, non ci sono dati precisi sulla sua sicurezza per il feto in via di sviluppo.

La quantità di ormoni tiroidei che penetrano nel latte materno (anche se la terapia viene effettuata con l'uso di alte dosi del farmaco) non è sufficiente a provocare nel bambino di età la soppressione della secrezione di tireotropina o lo sviluppo di tireotossicosi.

Recensioni L-tiroxina

Recensioni su L-tiroxina per lo più positive. Il farmaco normalizza l'equilibrio degli ormoni nel corpo, che a sua volta ha un effetto benefico sulla salute generale.

Tuttavia, nella massa generale di buone recensioni da El-tiroxina, ci sono anche quelli negativi, che sono associati principalmente agli effetti collaterali del farmaco.

Recensioni di levotiroxina di sodio per la perdita di peso ci permettono di concludere che il farmaco, anche se provoca una serie di effetti collaterali, ma il peso aiuta davvero a regolare (soprattutto se il suo uso è integrato con una dieta a basso contenuto di carboidrati).

È importante ricordare che è possibile assumere il farmaco solo come prescritto da un medico e solo con una ridotta funzionalità tiroidea. L'eccesso di peso è spesso uno dei segni che il corpo è rotto, quindi ridurre il grasso è un tipo di effetto collaterale della terapia.

Per le persone i cui organi funzionano normalmente, l'assunzione di levotiroxina può essere pericolosa.

Prezzo L-tiroxina

Il prezzo della L-tiroxina dipende da quale azienda ha fabbricato il farmaco, dal dosaggio del principio attivo e dal numero di compresse per confezione.

È possibile acquistare la tiroxina per la perdita di peso da 62 rubli russi per un pacchetto n. 50 con compresse da 25 μg (un farmaco della società farmaceutica Farmak).

Il prezzo di levotiroxina sodica, prodotto dalla società Berlin-Chemie - da 95 rubli. Il prezzo di El-thyroxine-AKRI - da 110 rubli.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Una produzione insufficiente di progesterone può essere corretta con successo usando ricette di medicina tradizionale. Le piante medicinali, tra cui lampone, prutniak, polsino e silverweed, sono raccomandate per la stimolazione del concepimento, la normalizzazione del ciclo mestruale e il trattamento di alcune malattie del sistema riproduttivo.

Un gran numero di sostanze biologicamente attive si trovano nei frutti delle piante. La loro presenza consente al frutto di proteggere completamente il corpo da varie malattie. Secondo le raccomandazioni dell'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), nella dieta di un adulto sano dovrebbero essere presenti almeno 3 tipi.

Un esame del sangue o un test delle urine per la metanefrina è un tipo specifico di diagnosi per le malattie endocrine. Determinare la quantità di questa sostanza nel sangue e nelle urine del paziente è spesso necessaria per rilevare un tumore delle ghiandole surrenali o altri neoplasie neuroendocrine.