Principale / Ghiandola pituitaria

Sintomi e trattamento dell'iperandrogenismo nelle donne

L'iperandrogenismo è una malattia endocrina causata dall'aumentata secrezione di ormoni sessuali maschili nel corpo di una donna. Gli androgeni sono prodotti dalle ovaie e dalla corteccia surrenale. A seconda della causa principale della patologia, i sintomi clinici possono variare.

patogenesi

L'iperandrogenismo nelle donne causa un aumento della secrezione di ormone luteinizzante nella ghiandola pituitaria, che blocca il rilascio di ormone follicolo-stimolante ed estradiolo. Di conseguenza, il processo di maturazione del follicolo viene interrotto, la cellula uovo non viene rilasciata (anovulazione). Un alto livello di androgeni contribuisce alla formazione di cisti multiple nelle ovaie (sindrome dell'ovaio policistico).

Gli ormoni maschili riducono la suscettibilità dei tessuti periferici all'insulina, questo porta ad un aumento dei livelli di glucosio nel sangue, una ridotta tolleranza al glucosio, il metabolismo dei carboidrati e lo sviluppo del diabete di tipo 2.

Classificare l'iperandrogenismo vero e idiopatico. Nel primo caso, aumenta il livello di androgeni nel sangue di una donna e nel secondo caso aumenta la sensibilità dei recettori dei tessuti periferici agli ormoni maschili.

Cause di patologia

Cos'è l'iperandrogenismo e perché si verifica? Le principali cause della malattia sono:

  • tumori, metastasi delle ghiandole surrenali;
  • violazione della regolazione ipotalamo-ipofisaria causata da lesioni, tumori, malattie infiammatorie del cervello;
  • tumori ovarici: luteoma, tecnologia;
  • Sindrome androgogenitale - una patologia congenita della corteccia surrenale, in cui vi è un aumento della produzione di testosterone.

Nelle donne, le cause dell'iperandrogenismo causano una violazione dell'equilibrio ormonale, del funzionamento del sistema riproduttivo e dei processi metabolici nel corpo.

Sintomi di iperandrogenismo ovarico

La malattia è la genesi ovarica e surrenale - a seconda dell'organo, che inizia a produrre vigorosamente androgeni. L'iperandrogenismo ovarico nella maggior parte dei casi si sviluppa sullo sfondo della sindrome dell'ovaio policistico, meno comunemente, i tumori che producono ormoni causano patologie.

PCOS è caratterizzato da disturbi mestruali, infertilità e aumento dei livelli di androgeni nel sangue. La figura della ragazza cambia nel tipo maschile, i capelli iniziano a crescere sul viso e sul corpo, il volume della vita e il petto aumenta, lo strato grasso si deposita nell'addome inferiore. Il lavoro delle ghiandole sebacee è rotto, appare la seborrea, l'acne, che non è curabile. Sulla pelle delle cosce, le natiche appaiono smagliature. L'apnea notturna (trattenimento del respiro) porta all'insonnia.

Nella foto una donna con segni caratteristici di irsutismo.

I sintomi caratteristici dell'iperandrogenismo nella PCOS sono la comparsa della sindrome premestruale. Le donne diventano irritabili, il loro umore spesso cambia, sono preoccupati per emicrania, intenso dolore addominale, gonfiore, tenerezza delle ghiandole mammarie.

Le ovaie sono 2-3 volte più grandi, la loro capsula si ispessisce. All'interno dell'organo si trovano più formazioni cistiche. Lo squilibrio ormonale provoca ispessimento e iperplasia dell'endometrio dell'utero, le mestruazioni diventano più lunghe, più abbondanti, con il rilascio di coaguli di sangue.

Sintomi di iperandrogenismo surrenale

Questo tipo di virilizzazione si sviluppa sullo sfondo della sindrome androgenitale. Questa è una malattia ereditaria che causa un aumento della secrezione di androgeni nella corteccia surrenale. Carenza congenita di enzimi di un organo fino a quando un determinato punto non viene compensato dal corpo, ma se esposto a una serie di fattori, si verifica uno squilibrio ormonale. Gravidanza, grave stress, l'inizio dell'attività sessuale possono provocare una tale condizione.

La causa dell'iperandrogenismo del tipo surrenale può essere tumori che producono ormoni, malattia di Cushing, iperprolattinemia, acromegalia. Le cellule tumorali della zona reticolare dello strato corticale producono androgeni "deboli". Nel processo del metabolismo, gli ormoni maschili si trasformano in una forma più attiva e cambiano lo sfondo ormonale generale di una donna. L'obesità aiuta ad accelerare questi processi.

L'iperandrogenismo surrenale causa alterazioni cicliche nelle ovaie aumentando il livello di estrogeni, la crescita e la maturazione del follicolo sono inibite, il ciclo mestruale è disturbato e le mestruazioni possono fermarsi del tutto. Non c'è processo di ovulazione, la donna non può rimanere incinta e portare il bambino.

Sintomi di iperandrogenismo della genesi surrenale nelle ragazze:

  • deformazione degli organi genitali esterni alla nascita, è difficile determinare il sesso di un bambino (ermafroditismo femminile);
  • lo sviluppo sessuale ritardato, il menarca inizia a 15-16 anni, il ciclo mestruale è irregolare, accompagnato da un'abbondante perdita di sangue;
  • nelle ragazze adolescenti si osservano segni di irsutismo: i capelli sul viso e sul corpo crescono come negli uomini;
  • acne, seborrea, pigmentazione della pelle;
  • atrofia parziale delle ghiandole mammarie;
  • aumento della dimensione del clitoride;
  • alopecia: perdita di capelli sulla testa;
  • forma mutevole: fianchi stretti, spalle larghe, bassa crescita;
  • voce grezza.

Nelle donne in età riproduttiva, l'iperandrogenismo surrenalico porta alla cessazione anticipata della gravidanza. Ciò è causato dalla cessazione della crescita uterina a causa della formazione di un corpo luteo inferiore. Nella maggior parte delle ragazze, le funzioni mestruali e di gravidanza sono completamente interrotte, l'infertilità si sviluppa e il desiderio sessuale aumenta. L'irsutismo è debole, la corporatura non cambia, i processi metabolici non vengono disturbati.

Tipo misto di iperandrogenismo

Iperandrogenismo misto Genesi si manifesta sintomi di forme ovariche e surrenali della malattia. L'ovaio policistico e segni di sindrome androgenitale sono presenti nelle donne.

Manifestazioni di un tipo misto di malattia:

  • l'acne;
  • smagliature;
  • ipertensione;
  • l'obesità;
  • violazione del ciclo mestruale, amenorrea;
  • cisti nelle ovaie;
  • infertilità, interruzione anticipata della gravidanza;
  • ridotta tolleranza al glucosio o alti livelli di zucchero nel sangue;
  • alto contenuto di lipoproteine ​​a bassa densità.

L'iperandrogenismo può causare malattie sistemiche che colpiscono la corteccia surrenale, le ovaie o il cervello, alterano il metabolismo. Questi sono adenomi pituitari, anoressia nervosa, schizofrenia, diabete di tipo 2, acromegalia, prolattinoma.

Iperandrogenismo periferico e centrale

Con il danno al sistema nervoso centrale, malattie infettive o infiammatorie o intossicazione del corpo, la secrezione di ormoni ipofisari gonadotropici, che sono responsabili della produzione di luteinizzante e ormone follicolo-stimolante, può essere soppressa. Di conseguenza, il processo di maturazione del follicolo nell'ovaio e la sintesi degli ormoni sessuali è disturbato, la produzione di androgeni aumenta.

I sintomi di policistosi, disfunzione ovarica, disturbi mestruali, eruzioni cutanee, PMS sono rilevati nelle donne.

L'iperandrogenismo periferico è causato dall'aumentata attività dell'enzima cutaneo, le ghiandole sebacee della 5-α-reduttasi, che converte il testosterone in diidrotestosterone androgeno più attivo. Questo porta a irsutismo di varia gravità, la comparsa di acne vulgaris.

Iperandrogenismo durante la gravidanza

Nelle donne in gravidanza, l'aumento dei livelli di androgeni causa l'aborto spontaneo. Le date più pericolose sono le prime 7-8 e 28-30 settimane. L'ipossia intrauterina del feto è osservata nel 40% dei pazienti, il più delle volte si verifica nel terzo trimestre. Un'altra complicazione è la tossicosi tardiva, che deteriora la funzionalità renale, aumenta la pressione sanguigna, gonfiore del corpo.

L'iperandrogenismo durante la gravidanza può portare alla scarica prematura del liquido amniotico, complicato travaglio. Le variazioni dei livelli ormonali influenzano negativamente lo sviluppo del bambino, la circolazione cerebrale può essere ridotta nei neonati e vi sono segni di ipotrofia intrauterina.

Iperandrogenismo e gravidanza sono cause di terapia ormonale urgente per prevenire l'aborto e altre complicazioni. Le donne che hanno avuto aborti, aborto spontaneo, aumento dei livelli di ormoni maschili, dovrebbero essere attentamente esaminate nella fase di pianificazione della gravidanza.

Diagnosi della malattia

Diagnosi - iperandrogenismo impostato sui risultati di studi di laboratorio sul livello degli ormoni. Quando la sindrome dell'ovaio policistico nel sangue di una donna aumenta il livello di testosterone, androstenedione, ormone luteinizzante. La concentrazione di FSH, prolattina, DHEA nel sangue e 17-KS nelle urine viene mantenuta entro il range di normalità. Il rapporto di LH / FSH è aumentato di 3-4 volte. Con i tumori ovarici ormone-dipendenti nel sangue, i livelli di testosterone e prolattina sono significativamente aumentati.

La forma mista della malattia è caratterizzata da un leggero aumento di testosterone, LH, DHEA-C nel sangue e 17-KS nelle urine. La concentrazione di prolattina è normale e l'estradiolo e l'FSH sono ridotti. Il rapporto tra LH / FSH è 3.2.

Per determinare la causa primaria dell'iperandrogenismo, vengono eseguiti test con desametasone e gonadotropina corionica umana. Un risultato positivo del test con CG conferma il danno policistico alle ovaie, che causa uno squilibrio ormonale. Una risposta negativa indica la natura surrenale dell'iperandrogenismo.

Il test di Abraham permette di rilevare una malattia della genesi surrenale, con l'introduzione di glucocorticoidi sintetici, la sintesi dell'ACTH nella ghiandola pituitaria anteriore viene soppressa, che interrompe la stimolazione della corteccia surrenale. Se il risultato è positivo, è l'iperandrogenismo surrenale, una risposta negativa può essere un segno di un tumore corticale.

Inoltre, viene eseguita un'ecografia delle ovaie per identificare le cisti, modificare le dimensioni e la struttura dell'organo. Elettroencefalografia, risonanza magnetica, TAC del cervello sono mostrati in caso di sospetta lesione ipofisaria.

Metodi di trattamento

La terapia è prescritta individualmente per ciascun paziente. I bloccanti dei recettori degli androgeni riducono l'effetto degli ormoni maschili sulla pelle, le ovaie (Flutamide, Spironolattone). Gli inibitori della secrezione di androgeni inibiscono la produzione di testosterone da parte delle ghiandole endocrine (Tsiproterona acetato). Questi strumenti ripristinano l'equilibrio degli ormoni, eliminano i sintomi della patologia.

L'iperandrogenismo delle ghiandole surrenali è compensato dai glucocorticoidi, che sopprimono un eccesso di androgeni. Alle donne viene prescritto il desametasone, il prednisone e le assumono durante la gravidanza, se la gestante ha livelli elevati di testosterone. È particolarmente importante trattare tempestivamente le ragazze che hanno parenti stretti con la sindrome androgenitale congenita. Il dosaggio e la durata del farmaco prescritto dal medico.

Il trattamento ormonale di iperandrogenismo viene effettuato con glucocorticosteroidi, contraccettivi orali combinati (Diane-35), agonisti del GnRH. Tali farmaci trattano lieve iperandrogenismo della genesi ovarica, PCOS.

Trattamento non farmacologico

Per ripristinare l'equilibrio ormonale, si raccomanda alle donne di svolgere regolarmente attività fisica moderata, abbandonare cattive abitudini e condurre uno stile di vita sano. È importante aderire alla dieta, fare una dieta equilibrata che esclude caffè, alcol, carboidrati, grassi animali. È utile mangiare frutta fresca, verdura, latticini, salumi e pesce. Per compensare la carenza di vitamine assumere preparazioni farmaceutiche.

Il trattamento dei rimedi popolari può essere effettuato solo in concomitanza con la terapia principale. Dovresti prima consultare un medico.

L'iperandrogenismo causa disturbi nel lavoro di molti organi e sistemi, porta allo sviluppo di insufficienza surrenalica e ovarica, infertilità e diabete di tipo 2. Per prevenire la comparsa di sintomi di irsutismo, sono indicati eritemi cutanei, sindrome metabolica, terapia ormonale.

Iperandrogenismo nelle donne: che cos'è, cause e trattamento

L'iperandrogenismo è una patologia in cui gli ormoni di una donna subiscono cambiamenti significativi. Viene prodotto troppo ormone androgeno, che è considerato maschio. Nel corpo di una donna, questo ormone svolge molte delle funzioni necessarie, ma una quantità eccessiva di esso porta a conseguenze spiacevoli, il cui trattamento è obbligatorio.

Gli androgeni sono prodotti nelle donne da adipociti, ghiandole surrenali e ovaie. Questi ormoni sessuali influenzano direttamente il processo della pubertà nelle donne, l'aspetto dei capelli nell'area genitale e le ascelle. Gli androgeni regolano il funzionamento del fegato, dei reni e influenzano anche la crescita muscolare e il sistema riproduttivo. Sono necessari per le donne mature perché sintetizzano gli estrogeni, mantengono un livello sufficiente di libido e rafforzano il tessuto osseo.

Cos'è?

L'iperandrogenismo nelle donne è un termine collettivo che include un certo numero di sindromi e malattie accompagnate da un aumento assoluto o relativo della concentrazione di ormoni sessuali maschili nel sangue di una donna.

cause di

Le seguenti principali cause di questa sindrome possono essere identificate:

  • la presenza di tumori surrenali;
  • produzione impropria di un enzima speciale che sintetizza gli androgeni, con conseguente loro eccessivo accumulo nel corpo;
  • patologia tiroidea (ipotiroidismo), tumori ipofisari;
  • malattie e fallimenti nelle ovaie, causando un'eccessiva produzione di androgeni;
  • obesità infantile;
  • uso a lungo termine di steroidi durante le occupazioni professionali degli sport di potenza;
  • predisposizione genetica.

Con l'interruzione delle ovaie, un aumento della corteccia surrenale, l'ipersensibilità delle cellule della pelle agli effetti del testosterone, i tumori delle ghiandole genitali e della tiroide possono sviluppare patologia nell'infanzia.

L'iperandrogenismo congenito a volte non consente di stabilire con precisione il sesso del neonato. La ragazza può avere grandi labbra, clitoride allargata alle dimensioni del pene. L'aspetto degli organi genitali interni è normale.

Una delle varietà di sindrome adrenogenitale è la forma che perde il sale. La malattia è ereditaria e viene solitamente rilevata nei primi mesi di vita di un bambino. Come risultato del lavoro insoddisfacente delle ghiandole surrenali, le ragazze sviluppano vomito, diarrea e convulsioni.

In età avanzata, l'iperandrogenismo causa un'eccessiva crescita dei capelli in tutto il corpo, un ritardo nella formazione delle ghiandole mammarie e la comparsa delle prime mestruazioni.

classificazione

A seconda del livello degli ormoni sessuali maschili nel sangue emettono iperandrogenismo:

  • assoluto (la loro concentrazione supera i valori normali);
  • relativo (il livello degli androgeni rientra nell'intervallo normale, tuttavia, essi sono ampiamente metabolizzati in forme più attive o la sensibilità degli organi bersaglio a loro è significativamente aumentata).

Nella maggior parte dei casi, la sindrome dell'ovaio policistico è la causa dell'iperandrogenismo. Si verifica anche quando:

  • sindrome adrenogenitale;
  • sindrome di galattorrea-amenorrea;
  • neoplasie delle ghiandole surrenali o delle ovaie;
  • ipofunzione della ghiandola tiroidea;
  • Sindrome di Itsenko-Cushing e alcune altre condizioni patologiche.
  • l'assunzione di steroidi anabolizzanti da parte di una donna, ormoni maschili e preparazioni di ciclosporina.

A seconda dell'origine, si distinguono 3 forme di questa patologia:

  • ovarico (ovarico);
  • surrene;
  • misto.

Se la radice del problema si trova proprio in questi organi (ovaie o corteccia surrenale), l'iperandrogenismo è chiamato primario. Nel caso di patologia della ghiandola pituitaria, causando violazioni della regolazione della sintesi di androgeni, è considerato secondario. Inoltre, questa condizione può essere ereditata o sviluppata durante la vita di una donna (cioè, essere acquisita).

Sintomi di iperandrogenismo

Tra tutti i sintomi di iperandrogenismo nelle donne, prevalgono i seguenti:

  1. Irsutismo: l'eccessiva crescita dei capelli nelle donne, il cosiddetto modello maschile di crescita dei capelli, è il segno più frequente di iperandrogenismo. Puoi parlarne con l'aspetto dei capelli sull'addome nella linea mediana, sul viso, sul petto. Tuttavia, sono possibili chiazze calve sulla testa.
  2. Questo sintomo dovrebbe essere distinto dall'ipertricosi - eccessiva crescita dei peli, non dipendente dagli androgeni, che può essere o congenita o acquisita (per varie malattie, ad esempio, per la porfiria). È anche necessario prestare attenzione alla razza del paziente - quindi tra gli eschimesi e le donne che vengono dai paesi dell'Asia centrale i peli corporei sono più pronunciati rispetto alle donne in Europa o in Nord America.
  3. Eruzione cutanea sul viso, acne, segni di desquamazione. Spesso, tali difetti sul viso si verificano nel periodo dell'adolescenza sullo sfondo dei cambiamenti ormonali nel corpo. Con l'iperandrogenismo nelle donne, i difetti estetici sul viso durano molto più a lungo e né lozioni né creme salvano questo problema.
  4. Opso-oligomenorrea (abbreviato e separato da un lungo periodo mensile), amenorrea (assenza di mestruazioni) e infertilità - il più delle volte questo sintomo si verifica nell'ovaio policistico, accompagnato da iperandrogenismo.
  5. Sovrappeso. Il sovrappeso nelle donne diventa una causa frequente di interruzione ormonale, in cui il ciclo mestruale è disturbato.
  6. Atrofia dei muscoli degli arti, muscoli addominali, osteoparosi e atrofia cutanea sono i più caratteristici della sindrome di Cushing (o Itsenko-Cushing nella letteratura in lingua russa).
  7. Aumento del rischio di infezione. Come risultato della distruzione ormonale, il funzionamento di molti organi e sistemi viene interrotto, il che ha un effetto devastante sull'immunità, aumentando il rischio di infezione e lo sviluppo di infezioni.
  8. Tolleranza al glucosio alterata - principalmente con lesioni delle ghiandole surrenali, spesso anche con patologia da parte delle ovaie.
  9. Formazione degli organi genitali esterni del tipo intermedio (ipertrofia del clitoride, seno urogenitale, fusione parziale delle grandi labbra) - rilevata immediatamente dopo la nascita o nella prima infanzia; più spesso con iperplasia surrenale congenita.
  10. Ipertensione arteriosa, ipertrofia miocardica, retinopatia (danno non invasivo alla retina).
  11. Depressione, sonnolenza e aumento della fatica sono associati, inoltre, al fatto che la secrezione dei glucocorticoidi surrenalici è disturbata.

La sindrome da iperandrogenismo può essere associata a determinate malattie. Quindi, tra le ragioni per l'aumento del livello di androgeni sono:

  1. La sindrome da iperandrogenismo può essere associata alla sindrome di Cushing. La ragione dello sviluppo di questa patologia sta nelle ghiandole surrenali a causa dell'eccessiva produzione di glucocorticoidi. Tra i sintomi di questa malattia sono: faccia tonda, collo allargato, deposizione di grasso nell'addome. Possono verificarsi malfunzionamenti del ciclo mestruale, infertilità, disturbi emotivi, diabete, osteoporosi.
  2. Sindrome di Stein-Leventhal. Con questa sindrome, le cisti si formano nelle ovaie, ma non quelle che richiedono un intervento chirurgico immediato, ma quelle temporanee. Un fenomeno caratteristico della sindrome dell'ovaio policistico è un aumento dell'ovaio prima delle mestruazioni e una diminuzione in esso dopo il passaggio dei periodi. Con questa sindrome, c'è una mancanza di ovulazione, infertilità, aumento della crescita dei capelli, sovrappeso. C'è una violazione dell'insulina, a seguito della quale i pazienti possono sviluppare il diabete.
  3. Iperplasia legata all'età delle ovaie. Osservato in età abbastanza matura nelle donne a causa dello squilibrio tra estradiolo ed estrone. Manifestato sotto forma di ipertensione, diabete, sovrappeso, oncologia dell'utero.

Quando l'iperandrogenismo è quasi impossibile rimanere incinta a causa della mancanza di ovulazione. Ma ancora, a volte una donna riesce a concepire un figlio, ma sfortunatamente diventa impossibile sopportarlo. Una donna sullo sfondo di aborto iperandrogenismo si verifica o il feto si congela nell'utero.

Iperandrogenismo nelle donne in gravidanza

L'iperandrogenismo durante la gravidanza sta diventando una delle cause più comuni di aborto spontaneo, che si verifica più spesso nelle fasi iniziali. Se questa malattia viene rilevata già dopo il concepimento e il parto, è difficile determinare quando è apparsa in modo accurato. In questo caso, i medici hanno scarso interesse per le cause dell'iperandrogenismo, dal momento che tutte le misure necessarie dovrebbero essere prese per preservare la gravidanza.

I segni di patologia nelle donne in una posizione non sono diversi dai sintomi che si osservano in qualsiasi altro momento. Aborto nella maggior parte dei casi a causa del fatto che l'uovo non è in grado di attaccarsi bene al muro dell'utero a causa di uno squilibrio ormonale nel corpo. Di conseguenza, l'aborto si verifica anche con un leggero effetto esterno negativo. È quasi sempre accompagnato da perdite vaginali sanguinolente, che provocano dolore nell'addome inferiore. Inoltre, questa gravidanza è caratterizzata da una tossicosi meno pronunciata, che è presente nella maggior parte delle donne nel primo trimestre.

complicazioni

La gamma di possibili complicazioni per tutte le malattie di cui sopra è estremamente grande. Solo alcuni dei più importanti si possono notare:

  1. La metastasi dei tumori maligni è una complicazione più caratteristica dei tumori surrenali.
  2. In caso di patologia congenita, sono possibili anormalità dello sviluppo, le più comuni sono anomalie degli organi genitali.
  3. Complicanze da altri sistemi di organi che sono influenzate negativamente dalle variazioni dei livelli ormonali nelle patologie surrenaliche, ipofisarie e ovariche: insufficienza renale cronica, malattie della tiroide, ecc.

Con questo semplice elenco, la lista è lungi dall'essere conclusa, che parla a favore dell'accesso tempestivo a un medico per anticiparne l'esordio. Solo una diagnosi tempestiva e un trattamento qualificato contribuiscono al raggiungimento di risultati positivi.

diagnostica

Diagnosi di iperandrogenismo nelle donne in un laboratorio clinico:

  1. La quantità di ketosteroidi-17 nelle urine è determinata;
  2. Determinazione del livello ormonale principale. Scopri qual è la quantità di prolattina, testosterone libero e totale, deidroepiandrosterone solfato, androstenedione e livelli di FSH nel plasma sanguigno. Il materiale viene raccolto al mattino a stomaco vuoto. A causa dei costanti cambiamenti nel background ormonale, i pazienti con iperandrogenismo eseguono il test tre volte, con intervalli di 30 minuti tra le procedure, quindi tutte e tre le porzioni del sangue vengono mescolate. Il solfato di deidroepiandrosterone, in una quantità di oltre 800 μg%, indica la presenza di tumori surrenalici secernenti gli androgeni;
  3. Prendono un marcatore per la determinazione della CG (nel caso in cui vi siano segni di iperandrogenismo, ma il livello principale di androgeni rimane normale).

Lo studio è strumentale: un paziente con sospetto iperandrogenismo è diretto a risonanza magnetica, TC, ecografia intravaginale (per visualizzare le formazioni tumorali).

Trattamento iperandrogenismo

La scelta del trattamento per l'iperandrogenismo dipende in gran parte dalla malattia di base, che è stata la causa dello sviluppo di questa condizione patologica, così come dalla gravità del decorso della malattia e dalla gravità dei segni di laboratorio di iperandrogenismo.

A tale riguardo, la gestione dei pazienti e la definizione delle tattiche di trattamento dovrebbero essere prevalentemente individuali, tenendo conto di tutte le caratteristiche di ciascun paziente specifico. In molte situazioni, il trattamento dell'iperandrogenismo implica un'intera gamma di misure terapeutiche, sia di tipo conservativo che operativo.

Consigli sullo stile di vita:

  • normalizzazione del peso corporeo;
  • esercizio regolare (camminare, fare jogging, aerobica e nuoto sono adatti);
  • Dieta ipocalorica speciale (la quantità di calorie spese dovrebbe essere più che acquisita).
  • agonisti dell'ormone che liberano la gonadotropina (diminuzione della produzione di androgeni e estrogeni ovarici);
  • farmaci estrogeno-progestinici (stimolazione della formazione di ormoni femminili);
  • antiandrogeni (soppressione dell'eccessiva secrezione di androgeni da parte sia delle ghiandole surrenali che delle ovaie);
  • farmaci ad alto contenuto di ormoni ovarici (progesterone).

Trattamento delle comorbidità:

  • malattie della tiroide e del fegato;
  • PCOS (sindrome dell'ovaio policistico), quando l'eccessiva produzione di ormoni sessuali maschili è accompagnata da una mancanza di ovulazione;
  • AGS (sindrome adrenogenitale).
  • rimozione di tumori che producono ormoni.

Tipi di correzione estetica:

  • sbiancamento dei peli superflui;
  • a casa - spiumatura e rasatura;
  • nel salone di bellezza - depilazione, elettrolisi, depilazione con cera o laser.

La sindrome dell'ovaio policistico, che è la causa più comune di iperandrogenismo ovarico, in molti casi risponde bene al trattamento conservativo con l'uso di un intero spettro di farmaci ormonali.

Nella sindrome di Cushing con segni di iperandrogenismo nei pazienti affetti da cancro surrenale, l'unico trattamento efficace è chirurgico.

Il trattamento dell'iperplasia surrenale congenita dovrebbe iniziare già nello stadio dello sviluppo intrauterino del bambino, poiché questa patologia porta allo sviluppo di un grado severo di iperandrogenismo.

In una situazione in cui l'iperandrogenismo del paziente è un sintomo di un tumore ovarico secernente gli androgeni, l'unica opzione di trattamento efficace è una combinazione di terapia chirurgica, radioterapia e chemiopropilica.

Il trattamento delle donne affette da iperandrogenismo in postmenopausa consiste nel prescrivere Klymene secondo uno schema generalmente accettato, che ha un marcato effetto antiandrogenico.

Misure preventive

La prevenzione è la seguente:

  • visite regolari (2-3 volte l'anno) al ginecologo;
  • minimizzazione dei carichi aumentati (sia psico-emozionali che fisici);
  • rinunciare a cattive abitudini (fumo, abuso di alcool);
  • alimentazione equilibrata e razionale: dare la preferenza a cibi ricchi di fibre, e rinunciare a cibi fritti e piccanti, così come la conservazione;
  • trattamento tempestivo delle malattie del fegato, della tiroide e delle ghiandole surrenali.

È possibile concepire e avere un figlio sano con una diagnosi del genere? Sì, completamente. Ma dato l'aumento del rischio di aborto spontaneo, questo non è facile. Se hai appreso il problema nella fase di pianificazione della gravidanza, dovresti prima normalizzare gli ormoni. Nel caso in cui la diagnosi sia stata fatta "dopo il fatto", la tattica dell'ulteriore terapia (che, notiamo, non è sempre necessaria) sarà determinata dal medico curante, e dovrai soddisfare incondizionatamente tutte le sue raccomandazioni.

Iperandrogenismo nelle donne

Iperandrogenismo nelle donne - un gruppo di endocrinopatie caratterizzata da eccessiva secrezione o elevata attività degli ormoni sessuali maschili nel corpo femminile. Manifestazioni di varie sindromi di sintomi simili ma diversi patogenesi, sporgono scambio disturbi mestruali funzioni riproduttive e dermopathy androgeni (seborrea, acne, irsutismo, alopecia). La diagnosi di iperandrogenismo nelle donne è basata sui dati dell'indagine, lo screening ormonali, ecografia ovarica, CT, surrene e ipofisi. Correzione di iperandrogenismo nelle donne è effettuata utilizzando COC o corticosteroidi, i tumori sono rimossi rapidamente.

Iperandrogenismo nelle donne

L'iperandrogenismo nelle donne è un concetto che unisce sindromi patogeneticamente diverse causate dall'aumentata produzione di androgeni da parte del sistema endocrino o dall'eccessiva suscettibilità dei tessuti bersaglio a loro. L'importanza dell'iperandrogenismo nella struttura della patologia ginecologica è spiegata dalla sua ampia distribuzione tra le donne in età fertile (4-7,5% nelle ragazze adolescenti, 10-20% nei pazienti di età superiore a 25 anni).

Gli androgeni - gli ormoni sessuali maschili di steroidi (testosterone, SDA, DHEA-S, DHT) sono sintetizzati nel corpo di una donna ovaie e la corteccia surrenale, meno - grasso sottocutaneo, sotto il controllo degli ormoni ipofisari (ACTH e LH). Gli androgeni sono i precursori dei glucocorticoidi, gli ormoni sessuali femminili - estrogeni e la forma della libido. Durante la pubertà, gli androgeni sono la crescita più significativa durante il salto, la maturazione delle ossa lunghe, circuito diafizaro-epifisi zone della cartilagine, la comparsa di peli sul corpo del tipo femminile. Tuttavia, un eccesso di androgeni nel corpo femminile innesca una cascata di processi patologici che violano la salute generale e riproduttiva.

Iperandrogenismo nelle donne non solo provoca la comparsa di difetti estetici (seborrea, acne, alopecia, irsutismo, virilizzazione), ma causa anche disturbi di processi metabolici (metabolismo dei grassi e carboidrati), mestruale e funzioni riproduttive (anomalie Follicologenesi, degenerazione dell'ovaio policistico, deficit di progesterone, oligomenorrea, anovulazione, aborto, infertilità nelle donne). iperandrogenismo lungo in combinazione con dismetabolismo aumenta il rischio di iperplasia endometriale e cancro del collo dell'utero, il diabete di tipo II e malattie cardiovascolari nelle donne.

Cause di iperandrogenismo nelle donne

In ginecologia differenziata iperandrogenismo ovarico (ovarica), surrenale (surrene) e origine mista. Iperandrogenismo nelle donne può essere sia primario e secondario (in violazione della regolazione dell'ipofisi), portare il carattere ereditaria e acquisita. Iperandrogenismo è assoluta (con un aumento dei livelli di androgeni nel sangue), ma più spesso - la relativa (con una normale quantità di androgeni, ma la loro metabolismo aumentato in una forma più attiva o con maggiore utilizzo in estremamente sensibili alle loro organi bersaglio - ovaie, pelle, sebacea, sudore ghiandole e follicoli piliferi).

Iperandrogenismo con eccessiva sintesi di androgeni in donne nella maggior parte dei casi determinati sindrome dell'ovaio policistico: primario (sindrome di Stein-Leventhal) e secondaria (sulla forma sfondo neuroendocrino sindrome ipotalamica, iperprolattinemia, ipotiroidismo), così come sindrome adrenogenitale (AGS, iperplasia congenita surrenale). Quando AGS produzione maggiore di carenza di androgeni causa di enzima 21-idrossilasi ed elevati livelli di ACTH. Androgeni sintesi stimolatore può agire eccesso di prolattina (sindrome di amenorrea-galattorrea). Le ragioni includono la disponibilità iperandrogenismo virilizzante tumori ovarici (lyuteomy, TECOM) e surrenale (androsteromy) tekomatoza stromale ovaio.

modulo di trasporto Sviluppo iperandrogenismo nelle donne tale informazione nella carenza di legame steroidi sessuali globulina (GSM), l'attività blocco della frazione libera del testosterone (per la sindrome di Cushing, ipotiroidismo, dislipidemia). giperinsulizm compensativo patologica resistenza all'insulina delle cellule bersaglio migliora l'attivazione delle cellule androgensekretiruyuschih complesso ovarico-surrene.

Nel 70-85% delle donne con iperandrogenismo acne si osserva nelle normali parametri di androgeni nel sangue e una maggiore sensibilità delle ghiandole sebacee a loro a causa della maggiore densità dei recettori ormonali della pelle. Il principale regolatore della proliferazione e lipogenesi in ghiandole sebacee - diidrotestosterone (DHT) - stimola ipersecrezione e cambiamenti nelle proprietà fisico-chimiche del sebo, portano alla chiusura dei condotti di uscita delle ghiandole sebacee, la formazione di comedoni, acne e acne.

Irsutismo è associata con ipersecrezione di androgeni nel 40-80% dei casi, in altri - con conversione di potenza del testosterone in DHT più attivo provocare la crescita eccessiva di capelli in androgenchuvstvitelnyh zone centrali del corpo o perdita dei capelli femminile sulla testa. Inoltre, le donne possono verificarsi iatrogena iperandrogenismo farmaco causata con attività androgenica.

Sintomi di iperandrogenismo nelle donne

L'iperandrogenismo della clinica nelle donne dipende dalla gravità delle violazioni. Quando iperandrogenismo genesi non neoplastica, per esempio, nella PCOS, i segni clinici lentamente progredire per diversi anni. I sintomi iniziali si manifestano nel periodo della pubertà, clinicamente manifesta seborrea grassa, acne vulgaris, irregolarità mestruali (irregolari, alternando ritardi e oligomenorrea, in casi gravi - amenorrea), volto irsutismo, mani, piedi. Successivamente sviluppato ovaie cistica struttura trasformazione, anovulazione, insufficienza di progesterone, relativa hyperestrogenemia, iperplasia endometriale, ridotta fertilità e infertilità. Nelle donne in post-menopausa, la perdita dei capelli è segnato dapprima nelle aree temporali (alopecia bitemporale), poi nella regione parietale (parietale alopecia). Androgeni dermatopatiya molte donne portano allo sviluppo di stati nevrotici e depressivi.

Iperandrogenismo quando ACS è caratterizzato da virilizzazione dei genitali (pseudoermafroditismo femminile), mascolinizzazione, ritardo del menarca, ipoplasia del seno, abbassamento della voce, irsutismo, acne. iperandrogenismo pesante in violazione della funzione pituitaria è accompagnato da un elevato grado di virilizzante, massiccia l'obesità di tipo umanoide. Attività elevata di androgeni promuove lo sviluppo della sindrome metabolica (iperlipoproteinemia, insulino-resistenza, diabete di tipo II), l'ipertensione, l'aterosclerosi, malattia coronarica. Quando androgensekretiruyuschih tumori delle ghiandole surrenali e ovaie sintomi si sviluppano velocemente e rapidamente i lavori.

Diagnosi di iperandrogenismo nelle donne

Al fine di diagnosticare la patologia, viene effettuata un'accurata analisi della storia e un esame fisico con una valutazione dello sviluppo sessuale, della natura delle irregolarità mestruali e dei peli del corpo, segni di dermopatia; sono determinati testosterone totale e libero, DHT, DEA-S, GSPS nel siero. L'identificazione degli androgeni in eccesso richiede una chiarificazione della sua natura - surrenale o ovarica.

marcatore iperandrogenismo surrenale è elevato livelli di DHEA-S, alle ovaie e - aumentando il numero di testosterone e SDA. A livelli molto elevati di DHEA-C> 800 mg / dl o testosterone totale> 200 ng / dL nelle donne si sospetta androgensinteziruyuschuyu tumore che richiede una TAC o RM surrenale, ecografia pelvica, con la complessità di immaginare tumori - cateterizzazione selettiva di surrenale e vene ovariche. La diagnostica ad ultrasuoni permette anche di stabilire la presenza di deformità dell'ovaio policistico.

Con l'iperandrogenismo ovarico, vengono valutati i livelli ormonali di una donna: livelli di prolattina, LH, FSH, estradiolo nel sangue; con surrenale - 17-OPG nel sangue, 17-KS e cortisolo nelle urine. È possibile eseguire test funzionali con ACTH, campioni con desametasone e hCG, eseguire CT della ghiandola pituitaria. È obbligatorio studiare il metabolismo dei carboidrati e dei grassi (livelli di glucosio, insulina, HbA1C, colesterolo totale e sue frazioni, test di tolleranza al glucosio). Le consultazioni di un endocrinologo, un dermatologo e una genetica sono indicate per le donne con iperandrogenismo.

Trattamento dell'iperandrogenismo nelle donne

Trattamento iperandrogenismo lungo, che richiede un approccio differenziato alle tattiche dei pazienti. Il mezzo principale di correzione condizioni iperandrogeniche per le donne sono i contraccettivi orali estrogeno-progestinici con effetto antiandrogeno. Essi forniscono inibire il processo di ovulazione e gonadotropina produzione, la soppressione della secrezione di ormoni ovarici, livelli r. H., testosterone e SHBG aumento, bloccando il recettore degli androgeni. Iperandrogenismo in AGS ritagliata corticosteroidi, sono anche usati per preparare le donne per la gravidanza e l'età gestazionale in questo tipo di patologia. Nel caso di alti tassi di iperandrogenismo farmaci anti-androgeni in donne estendere a un anno o più.

Nella dermatopatia androgeno-dipendente, il blocco periferico dei recettori degli androgeni è clinicamente efficace. Allo stesso tempo, viene effettuato il trattamento patogenetico di ipotiroidismo subclinico, iperprolattinemia e altri disturbi. Per il trattamento delle donne con iperinsulismo e obesità, vengono utilizzati sensibilizzatori dell'insulina (metformina), misure di perdita di peso (dieta ipocalorica, esercizio fisico). Sullo sfondo del trattamento, vengono monitorate le dinamiche degli indicatori clinici e di laboratorio.

I tumori delle ovaie e delle ghiandole surrenali che secernono gli androgeni sono di solito di natura benigna, ma quando vengono identificati, è necessaria la rimozione chirurgica. La ricaduta è improbabile. In caso di iperandrogenismo, vengono mostrate cure di follow-up e supporto medico di una donna per pianificare con successo una futura gravidanza.

Iperandrogenismo nelle donne: cause, sintomi, trattamento

L'iperandrogenismo nelle donne è un termine collettivo che include un certo numero di sindromi e malattie accompagnate da un aumento assoluto o relativo della concentrazione di ormoni sessuali maschili nel sangue di una donna. Oggi questa patologia è abbastanza comune: secondo le statistiche, colpisce il 5-7% delle ragazze adolescenti e il 10-20% delle donne in età fertile. E poiché l'iperandrogenismo comporta non solo diversi difetti nell'aspetto, ma è anche una delle cause di infertilità, è importante che le donne siano consapevoli di questa condizione in modo che, avendo notato tali sintomi, debbano immediatamente cercare aiuto da uno specialista.

Riguarda le cause dell'iperandrogenismo nelle donne, le sue manifestazioni cliniche, nonché il modo in cui viene formulata la diagnosi, e le tattiche di trattamento di questa patologia che imparerai dal nostro articolo. Ma prima, parliamo di cosa sono gli androgeni e perché sono necessari nel corpo femminile.

Androgeni: fisiologia di base

Gli androgeni sono ormoni sessuali maschili. Il principale rappresentante più famoso di loro è il testosterone. Nel corpo di una donna, si formano nelle cellule delle ovaie e nella corteccia surrenale, così come nel tessuto adiposo sottocutaneo (VLS). Gli ormoni adrenocorticotropici (ACTH) e luteinizzanti (LH) sintetizzati dalla ghiandola pituitaria regolano la loro produzione.

Le funzioni degli androgeni sono molteplici. Questi ormoni sono:

  • sono precursori di corticosteroidi ed estrogeni (ormoni sessuali femminili);
  • forma il desiderio sessuale di una donna;
  • durante la pubertà determinano la crescita delle ossa tubulari e quindi la crescita del bambino;
  • partecipare alla formazione di caratteristiche sessuali secondarie, vale a dire, la distribuzione dei capelli di tipo femminile.

Tutte queste funzioni androgene funzionano sotto la condizione di una normale concentrazione fisiologica di esse nel corpo femminile. L'eccesso di questi ormoni causa sia difetti estetici che disturbi metabolici, il ciclo mestruale e la fertilità di una donna.

Tipi, cause, meccanismo di sviluppo dell'iperandrogenismo

A seconda dell'origine, si distinguono 3 forme di questa patologia:

  • ovarico (ovarico);
  • surrene;
  • misto.

Se la radice del problema si trova proprio in questi organi (ovaie o corteccia surrenale), l'iperandrogenismo è chiamato primario. Nel caso di patologia della ghiandola pituitaria, causando violazioni della regolazione della sintesi di androgeni, è considerato secondario. Inoltre, questa condizione può essere ereditata o sviluppata durante la vita di una donna (cioè, essere acquisita).

A seconda del livello degli ormoni sessuali maschili nel sangue emettono iperandrogenismo:

  • assoluto (la loro concentrazione supera i valori normali);
  • relativo (il livello degli androgeni rientra nell'intervallo normale, tuttavia, essi sono ampiamente metabolizzati in forme più attive o la sensibilità degli organi bersaglio a loro è significativamente aumentata).

Nella maggior parte dei casi, la sindrome dell'ovaio policistico è la causa dell'iperandrogenismo. Si verifica anche quando:

Anche l'iperandrogenismo può svilupparsi a causa di una donna che prende steroidi anabolizzanti, farmaci di ormoni sessuali maschili e ciclosporina.

Manifestazioni cliniche

A seconda del fattore causale, i sintomi dell'iperandrogenismo vanno da irsutismo lievemente insignificante (aumento della pelosità) a sindrome del virillo pronunciata (comparsa di caratteristiche sessuali maschili secondarie in una donna malata).

Consideriamo più in dettaglio le principali manifestazioni di questa patologia.

Acne e seborrea

L'acne è una malattia dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee, che si verifica se i loro dotti escretori sono bloccati. Uno dei motivi (è più corretto persino dire - i collegamenti di patogenesi) dell'acne è precisamente l'iperandrogenismo. È fisiologico per la pubertà, motivo per cui le eruzioni cutanee sul viso si riscontrano in più della metà degli adolescenti.

Se l'acne persiste in una giovane donna, ha senso esaminarla per l'iperandrogenismo, la cui causa in più di un terzo dei casi sarà la sindrome dell'ovaio policistico.

L'acne può verificarsi indipendentemente o essere accompagnata da seborrea (aumento della produzione di secrezione delle ghiandole sebacee in modo selettivo - in alcune parti del corpo). Può anche verificarsi sotto l'influenza di androgeni.

irsutismo

Questo termine si riferisce alla eccessiva crescita di peli nelle femmine in aree del corpo che dipendono dagli androgeni (in altre parole, i capelli di una donna crescono in luoghi tipici per gli uomini - sul viso, sul torace, tra le scapole e così via). Inoltre, i capelli cambiano la loro struttura - da morbidi e leggeri ingombranti diventano duri, scuri (sono chiamati terminali).

alopecia

Questo termine si riferisce a una maggiore caduta dei capelli, calvizie. Sotto alopecia, associata ad un eccesso di androgeni, implica un cambiamento nella struttura dei capelli sulla testa dal terminale (saturo di pigmento, duro) a sottile, leggero, breve ingombrante e la loro successiva perdita. L'alopecia si trova nelle aree frontale, parietale e temporale della testa. Di norma, questo sintomo indica un prolungato iperandrogenismo e si osserva nella maggior parte dei casi con neoplasie che producono ormoni sessuali maschili.

Virilizzazione (sindrome virile)

Questo termine si riferisce alla perdita dei segni del corpo delle donne, la formazione di segni maschili. Fortunatamente, questa è una condizione piuttosto rara - si trova solo in 1 su 100 pazienti affetti da irsutismo. I principali fattori eziologici sono l'adrenoblastoma e la temomatosi delle ovaie. Raramente, la causa di questa condizione sono i tumori surrenali che producono androgeni.

La virilizzazione è caratterizzata dai seguenti sintomi:

  • irsutismo;
  • l'acne;
  • alopecia androgenetica;
  • diminuzione del timbro della voce (baryphony, la voce diventa ruvida, simile al maschile);
  • riduzione delle dimensioni delle ghiandole genitali;
  • aumento della dimensione del clitoride;
  • crescita muscolare;
  • la ridistribuzione del tessuto adiposo sottocutaneo dal tipo maschile;
  • irregolarità mestruali fino all'amenorrea;
  • aumento del desiderio sessuale.

Principi di diagnosi

Nella diagnosi di iperandrogenismo, sia i reclami, l'anamnesi e i dati sullo stato oggettivo del paziente, sia i metodi di ricerca di laboratorio e strumentali sono importanti. Cioè, dopo aver valutato i sintomi e dati anamnesi, è necessario non solo per rivelare il fatto che il testosterone e altri ormoni sessuali maschili aumentano nel sangue, ma anche per scoprire la loro fonte - una neoplasia, sindrome dell'ovaio policistico o un'altra patologia.

Gli ormoni sessuali vengono esaminati nel 5-7 giorno del ciclo mestruale. Vengono determinati i livelli ematici di testosterone totale, SHBG, DHEA, ormone follicolo-stimolante, luteinizzante e 17-idrossiprogesterone.

Per rilevare la fonte del problema, viene eseguita un'ecografia degli organi pelvici (se si sospetta la patologia delle ovaie - utilizzando una sonda transvaginale) o, se possibile, la risonanza magnetica di quest'area.

Per diagnosticare un tumore surrenale, a un paziente viene prescritta una scintigrafia con risonanza magnetica o scintigrafia radioattiva allo iodio. Va notato che in molti casi i tumori di piccole dimensioni (meno di 1 cm di diametro) non possono essere diagnosticati.

Se i risultati degli studi di cui sopra sono negativi, al paziente può essere assegnata la cateterizzazione delle vene che portano sangue dalle ghiandole surrenali e dalle ovaie, al fine di determinare il livello di androgeni nel sangue che scorre direttamente da questi organi.

Principi di trattamento

La tattica del trattamento dell'iperandrogenismo nelle donne dipende dalla patologia che ha causato questa condizione.

Nella maggior parte dei casi, ai pazienti vengono prescritti contraccettivi orali combinati, che oltre all'effetto contraccettivo hanno anche un effetto anti-androgenico.

La sindrome adrenogenitale richiede la nomina di glucocorticoidi.

Se il livello di androgeni nel sangue di una donna è elevato a causa dell'ipotiroidismo o di un aumento del livello di prolattina, la correzione medica di queste condizioni viene alla ribalta, dopo di che la concentrazione degli ormoni sessuali maschili diminuisce da sola.

Nell'obesità e nell'iperinsulismo, una donna ha mostrato di normalizzare il peso corporeo (aderendo alle raccomandazioni dietetiche e all'esercizio fisico regolare) e di assumere una metformina per ridurre l'assunzione di zuccheri.

L'androgeno che produce neoplasie delle ghiandole surrenali o delle ovaie viene rimosso chirurgicamente, nonostante la loro natura benigna.

Quale dottore contattare

Con sintomi di irsutismo, devi consultare un ginecologo e un endocrinologo. Ulteriore assistenza sarà fornita da specialisti specializzati - un dermatologo, un tricologo e un nutrizionista.

conclusione

L'iperandrogenismo nelle donne è un complesso di sintomi che insorgono come conseguenza di una maggiore concentrazione di ormoni sessuali maschili nel sangue, che accompagnano un numero di malattie endocrine. Le cause più comuni sono la sindrome dell'ovaio policistico e la sindrome adrenogenitale.

La gravità dei sintomi varia ampiamente e dipende dalla malattia alla base dell'iperandrogenismo: in alcune donne la malattia procede solo con acne o irsutismo lieve, in altri il quadro clinico è brillante e il corpo del paziente diventa virilizzato.

Nella diagnosi, è importante non solo rilevare un livello ematico elevato di ormoni sessuali maschili, ma anche identificare la fonte che li produce. Per questo, vengono utilizzate tecniche di imaging quali ultrasuoni, TC e RM degli organi pelvici e / o delle ghiandole surrenali.

Il trattamento è conservativo o, in presenza di tumori che producono ormoni, chirurgia.

Una donna che soffre di questa patologia ha bisogno di un follow-up a lungo termine. Il monitoraggio regolare del livello degli ormoni nel sangue ci consente di valutare l'efficacia del trattamento e aumentare le probabilità che il paziente rimanga incinta e di trasferire in modo sicuro la gravidanza.

Endocrinologo della clinica Vizus-1 Yu. V. Struchkova parla di iperandrogenismo nelle donne:

Iperandrogenismo nelle donne: sintomi e trattamento

Probabilmente hai prestato attenzione alle donne che hanno le linee dell'uomo nella forma. Questa può essere una voce bassa, l'aspetto della vegetazione sul viso e sul corpo, la tipica struttura corporea per gli uomini e simili.

L'eccessiva secrezione di androgeni o il loro maggiore effetto sul corpo della donna porta più spesso a questa situazione. In medicina, questa patologia è definita come iperandrogenismo.

Sintomi, cause e modi per affrontarlo, consideriamo in questo articolo.

Cosa scatena l'iperandrogenismo?

La malattia descritta è la più comune perturbazione endocrina nelle donne. Come risultato della ricerca, è stato stabilito che il 20% del sesso debole ha una diagnosi di iperandrogenismo.

Nelle donne, questa condizione è solitamente causata non solo dalla quantità eccessiva di ormoni sessuali maschili prodotti dalle ovaie o dalle ghiandole surrenali. La patologia è anche provocata dall'intensificazione della conversione dei precursori degli androgeni nella loro forma ancora più attiva (ad esempio, il testosterone diventa diidrotestosterone, 2,5 volte più attivo). La situazione è aggravata dall'aumento dell'utilizzo degli androgeni, causato dall'aumentata sensibilità dell'organo (ad esempio la pelle) a questo ormone.

Alcune caratteristiche dello sviluppo dell'iperandrogenismo

Pertanto, l'iperandrogenismo nelle donne, i cui sintomi si manifestano, in particolare, l'acne (acne), si sviluppa con un aumento della sensibilità degli androgeni nelle ghiandole sebacee. Si noti che mentre il livello degli ormoni sessuali maschili nel sangue del paziente rimane normale!

Inoltre, una diminuzione della quantità di globulina che lega gli ormoni sessuali (normalmente impedisce al testosterone libero di entrare nelle cellule del sangue e interagire con i recettori androgenici) influenza anche lo sviluppo dell'iperandrogenismo.

La sintesi globulinica avviene nel fegato, quindi la disfunzione di questo organo può provocare l'insorgenza di iperandrogenismo o stimolare il suo sviluppo. Lo stesso effetto ha una diminuzione del livello di estrogeno prodotto dalla ghiandola tiroidea.

Sintomi di iperandrogenismo nelle donne

L'iperandrogenismo può manifestarsi con la virilizzazione, cioè l'aspetto dei sintomi maschili in una donna. Di norma, questo si esprime nella crescita dei peli del torace, della linea mediana dell'addome, del lato interno delle cosce e dell'aumentata crescita dei peli sul viso. Ma nei capelli in testa in questo momento possono apparire chiazze calve (la cosiddetta alopecia). Inoltre, la patologia è spesso accompagnata da difetti estetici: acne (acne), desquamazione e infiammazione della pelle sul viso (seborrea), così come atrofia dei muscoli dell'addome e degli arti.

Per le donne con iperandrogenismo, disturbi mestruali o amenorrea (assenza di mestruazioni), obesità, ipertensione, ipertrofia miocardica e infertilità sono caratteristici.

In aggiunta a quanto sopra, le donne che soffrono della patologia descritta di solito hanno una maggiore suscettibilità a vari tipi di infezioni, una tendenza alla depressione e anche un aumento della fatica.

A proposito, ricorda che questa patologia non ha età. L'iperandrogenismo nelle donne può verificarsi in qualsiasi periodo della vita, dalla nascita.

Come viene diagnosticata l'iperandrogenismo?

La diagnosi descritta non può essere fatta solo sulla base di segni esterni disponibili per il paziente. Anche nel caso in cui sembrano molto eloquenti. È necessario condurre una serie di test e ultrasuoni degli organi interni. Un metodo chiave per diagnosticare questa patologia è un esame del sangue per il numero di steroidi.

Si prega di notare che le condizioni del paziente possono anche manifestarsi con la presenza di diabete mellito, sindrome di Cushing (che è espressa esternamente dall'obesità, volto lunare e assottigliamento degli arti), ovaie policistiche, tumori surrenali, ecc.

Come potete vedere, tutto ciò comporta una varietà di metodi con cui l'iperandrogenesi verrà diagnosticata nelle donne.

Come distinguere tra irsutismo e ipertricosi?

Come accennato in precedenza, uno dei primi e più persistenti sintomi di questa patologia nelle donne è l'eccessiva crescita dei peli sul viso e sul corpo (irsutismo).

Ma un tale segno non deve essere confuso con l'ipertricosi, una condizione in cui la crescita dei capelli si verifica in qualsiasi parte del corpo, anche dove la crescita dei peli non dipende dall'azione degli androgeni.

Una sindrome iperandrogenica nelle donne provoca l'apparizione dei peli proprio in tali luoghi, cioè dal tipo maschile: sul viso (barba e baffi), sul petto, sul lato interno delle cosce, sull'addome e sulla parte bassa della schiena, e tra i glutei.

Il paziente con irsutismo, di regola, viene offerto un trattamento in cui sono incluse le misure cosmetiche (epilazione) e la correzione ormonale.

L'effetto degli androgeni sulla crescita dei capelli nelle donne

Come si relaziona la crescita dei capelli con la produzione di androgeni nel corpo di una donna? Il fatto è che la quantità di questo ormone determina come e dove i capelli cresceranno sul corpo di una donna. Quindi, durante l'esordio dello sviluppo sessuale, è sotto l'influenza degli androgeni che una piccola quantità di peli appare sotto l'ascella e nell'area pubica.

Ma se il livello degli ormoni inizia a superare la norma, la crescita dei capelli apparirà sul viso, sul torace e sull'addome. E un livello molto alto di androgeni causa, inoltre, una diminuzione della crescita dei peli sulla testa, che provoca la calvizie dei peli sopra la fronte.

Inoltre, si noti che questo ormone non ha alcun effetto sulla crescita di capelli lanuginosi, ciglia e sopracciglia.

Come si sviluppa l'iperandrogenismo ovarico?

In medicina, si distinguono tre forme della malattia descritta: ovarica, surrenale e mista.

Lo sviluppo della prima forma di patologia è causato da una deficienza di enzimi contenuti nelle ovaie (di solito questa è una patologia ereditaria). Questo impedisce la conversione di androgeni in ormoni sessuali femminili - estrogeni e, di conseguenza, causa la loro accumulazione. Di conseguenza, una donna sviluppa un iperandrogenismo ovarico.

A proposito, quale tipo di androgeni (testosterone, solfato di DEA o androstenedione) prevarrà nel sangue del paziente dipende direttamente da quali enzimi mancano nel suo corpo.

Come viene interrotto il funzionamento delle ovaie?

La forma ovarica della malattia è più spesso caratterizzata da policistica e ipertecosi (allargamento bilaterale) dell'organo. A proposito, le ragazze coinvolte negli sport di potenza hanno un alto rischio di acquisire questa patologia.

Ciò è dovuto al fatto che un livello eccessivo di androgeni sospende la crescita dei follicoli che compongono le ovaie, portando infine alla loro crescita eccessiva (cosiddetta atresia follicolare). Inoltre, stimola lo sviluppo della formazione patologica del tessuto connettivo fibroso (fibrosi) e causa policistico.

Secondo il principio di feedback, questa sindrome da iperandrogenismo nelle donne porta ad un fallimento nella regolazione centrale del livello di androgeni (a livello dell'ipofisi e dell'ipotalamo), che, a sua volta, cambia notevolmente il retroterra ormonale.

Iperandrogenismo surrenale

Ora parliamo di iperandrogenismo surrenale. Probabilmente sai che le ghiandole surrenali sono un paio di piccole ghiandole endocrine, che si trovano sopra i reni. Loro, a proposito, producono il 95% dell'androgeno chiamato solfato di DEA.

Una caratteristica della patologia di questo organo è che l'iperandrogenismo surrenalico nelle donne il più delle volte è congenito. Si verifica a causa della sindrome androgenitale.

Questa sindrome causa l'assenza di enzimi che contribuiscono alla produzione di ormoni glucocorticoidi, che sono normalmente prodotti dalla corteccia surrenale. Ciò porta al fatto che i loro predecessori (progesterone, pregnenolone, ecc.) Si accumulano nel sangue, costringendo il corpo a usarli per un'eccessiva produzione di androgeni.

Meno comune è l'iperandrogenismo causato da tumori surrenali che secernono androgeni (questa patologia è chiamata malattia di Cushing).

Iperandrogenismo misto

Si verifica periodicamente e l'iperandrogenismo misto nelle donne. Le cause della sua origine risiedono nella disfunzione simultanea delle ovaie e delle ghiandole surrenali.

A causa di un aumento del livello degli ormoni androgeni surrenali, la loro formazione nelle ovaie è aumentata e l'aumento del contenuto nel sangue di quest'ultimo stimola la ghiandola pituitaria, costringendola ad intensificare la produzione di ormone luteinizzante, che provoca la formazione di sindrome iperandrogenica.

La forma mista si verifica anche a seguito di traumi, tumori ipofisari o intossicazione cerebrale in una donna.

Che cos'è un iperandrogenismo pericoloso durante la gravidanza?

Oltre ai problemi sopra elencati, la patologia descritta è pericolosa per le donne che vogliono concepire e avere un figlio. Ad esempio, l'iperandrogenismo durante la gravidanza è responsabile di tra il 20 e il 40% degli aborti o delle morti fetali che si verificano nelle prime fasi.

E nota che un tale stato di cose è già triste perché l'aborto stesso aggrava i disturbi ormonali. E in questo caso, sullo sfondo dei cambiamenti ormonali esistenti, questo porta completamente al fatto che la gravidanza in futuro diventa impossibile.

Previsione della gravidanza con iperandrogenismo

Se una donna si rivolge a uno specialista con denunce specifiche che sono state elencate sopra, a lei verrà sicuramente prescritto un esame per escludere la patologia descritta.

Con una corretta diagnosi e un trattamento adeguato, l'iperandrogenismo durante la gravidanza non impedisce al paziente di portare a termine con successo un bambino. Questo è aiutato da farmaci che riducono il livello di androgeni nel sangue. Il loro paziente deve essere assunto regolarmente per tutta la durata della gravidanza.

Come viene trattato l'iperandrogenismo?

Prima di iniziare il trattamento per l'iperandrogenismo nelle donne, è necessario un esame dettagliato per identificare il tipo di malattia e le ragioni che hanno provocato il suo sviluppo.

Se una donna non prevede di avere un bambino, il medico seleziona i contraccettivi orali per il paziente, che hanno un effetto anti-androgenico. Nel caso opposto, vengono prescritti farmaci che stimolano il rilascio dell'uovo e l'escissione a forma di cuneo dell'ovaio viene talvolta usata per aiutare l'uovo a uscire da esso.

Se viene rilevato un alto livello di androgeni che il corpo non può utilizzare, ai pazienti vengono solitamente prescritti i farmaci Dexamethasone e Metipret, che aumentano la quantità di ormoni femminili nel corpo.

Se la malattia è scatenata dalla presenza di un tumore, il paziente viene indicato come un intervento chirurgico. Ciò costringe anche gli specialisti e l'ovaio policistico. Di norma, la maggior parte viene rimossa.

Nella forma surrenale della malattia viene applicata la terapia ormonale, compresi gli ormoni glucocorticoidi (ad esempio il desametasone). A proposito, è prescritto in una dose di mantenimento e durante la gravidanza.

Farmaci usati per trattare l'iperandrogenismo

Per migliorare la condizione della pelle nella malattia descritta, viene utilizzato il farmaco "Diane-35", che sopprime la produzione di androgeni da parte delle ghiandole surrenali e delle ovaie, nonché il rilascio di pituitaria nel sangue di una donna con ormone luteinizzante. Allo stesso tempo, il ciproterone acetato, che fa parte del farmaco, blocca i recettori degli androgeni sensibili agli androgeni, impedendo loro di contattarli.

Di regola, per aumentare l'efficacia di questo farmaco è prescritto in combinazione con lo strumento "Androkur". Questi farmaci aiutano le donne con acne severa. Ma la loro azione può essere valutata solo 3 mesi dopo l'inizio del trattamento.

Anche la terapia con i farmaci anti-androgeni "Yanin" e "Zhanin" è molto efficace. Il trattamento dell'iperandrogenismo nelle donne con l'aiuto di questi agenti dura almeno sei mesi. Non provoca un aumento del peso corporeo e contribuisce alla normalizzazione del ciclo mestruale.

Ci sono rimedi popolari per aiutare con l'iperandrogenismo?

È nota una gamma abbastanza ampia di erbe medicinali, che sono incluse nei processi metabolici del corpo femminile e hanno un effetto positivo sulla regolazione dell'equilibrio degli ormoni.

Certamente, con una malattia come l'iperandrogenesi, il trattamento con i rimedi popolari non è affatto una panacea, ma, per esempio, un rimedio come tsimifuga (o, in un modo diverso, klopogon) può aiutare nei casi di squilibrio ormonale. Non meno efficace e prutniak sacro, sulla base del quale viene prodotto il farmaco "Cyclodinone".

Tuttavia, è possibile elencare un elenco completo di rappresentanti della flora, che, insieme ai farmaci prescritti da uno specialista, contribuirà a regolare l'equilibrio ormonale: radice di liquirizia, menta, dagile, evasione della peonia, ecc. Collezioni pronte di tali piante sono vendute nella catena farmaceutica e sono sempre pronte ad alleviare le condizioni della donna.

Qualche parola alla fine

Non provare a trattare la patologia da soli! Se ti viene diagnosticata una iperandrogenesi, le recensioni di amici o parenti su qualsiasi mezzo "magico" non aiuteranno a risolvere il problema.

Il trattamento improprio può avere conseguenze molto gravi per una donna. Pertanto, in caso di sospetto della malattia, prima di tutto, è necessario consultare un ginecologo e un endocrinologo. I loro sforzi congiunti e la vostra pazienza e perseveranza contribuiranno a fermare lo sviluppo della patologia e prevenire conseguenze irreversibili.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

L'allergia allo iodio appartiene alle forme di tolleranza ai farmaci e non si verifica troppo spesso.L'effetto tossico dello iodio sul corpo è dovuto a un sovradosaggio di farmaci contenenti questa sostanza.

L'ormone è sintetizzato dal corpo giallo (la ghiandola temporanea), nella corteccia surrenale, dalla placenta durante la gravidanza. L'innalzamento può portare a aborto, obesità, perdita di capelli o accrescimento della crescita dei capelli, cambiamenti della voce, stitichezza cronica, cancro degli organi genitali femminili, infertilità.

Con la sconfitta delle alte vie respiratorie, i pazienti sentono il disagio di varia intensità e localizzazione. Come essere curati se un mal di gola nella zona del pomo d'Adamo e fa male a deglutire?