Principale / Sondaggio

Acne - come trattarlo?

Pubblicato sulla rivista:
Medicine World »» № 9-10 '98 »» Nuova enciclopedia medica

MALATTIA DI RISCALDAMENTO - COME TRATTARLO?

Capo del Dipartimento di Dermatologia e Venereologia con una clinica SP6GMU. Acad. IP Pavlova, Dr. med. scienze, professore Evgeny Vladislavovich Sokolovsky

Professore associato del Dipartimento di Dermatologia e Venereologia con la clinica SP6GMU. Acad. IP Pavlova, Cand. miele. Scienze, Membro del Consiglio di San Pietroburgo Associazione dei cosmetologi Elena Alexandrovna Arabian

Assistente del Dipartimento di Dermatologia e Venereologia con una clinica SP6GMU. Acad. IP Pavlova, Cand. miele. Scienze Tatyana Valerievna Krasnoselsky

Lo sapevi che:

  • non è stata stabilita una chiara relazione tra l'insorgenza o la gravità dell'acne e il contenuto calorico totale del cibo, il contenuto di carboidrati, grassi, proteine, minerali, aminoacidi, vitamine e dieta
  • la composizione lipidica della secrezione delle ghiandole sebacee in pazienti con differenti modelli dietetici è esattamente la stessa
  • peggioramento del decorso della malattia dopo aver mangiato determinati alimenti (cioccolato, maiale, formaggio, vino rosso, agrumi, caffè) può essere dovuto all'espansione reattiva dei vasi superficiali della pelle, che aumenta la secrezione di sebo o risposta infiammatoria
  • la domanda dell'appuntamento di una dieta è decisa individualmente. Le raccomandazioni generali includono una dieta a basso contenuto calorico, restrizioni di cibi e bevande che aumentano la secrezione di sebo.

Prima di parlare del trattamento dell'acne (la sua patogenesi e clinica è stata descritta in "World of Medicine" N 7, 1998), è necessario soffermarsi sui principi che i pazienti dovrebbero seguire quando si prendono cura della pelle.

1. Pulizia quotidiana della pelle.

La maggior parte dei pazienti può utilizzare una varietà di saponi antibatterici, schiume o gel per il lavaggio. Alcuni pazienti, specialmente quelli con segni di seborrea liquida, probabilmente a causa della riduzione delle proprietà barriera della pelle, non tollerano frequenti lavaggi. Sviluppano eruzioni eritematose o peggiorano il decorso della malattia. In questi casi, per la pulizia quotidiana della pelle, è possibile raccomandare lozioni e tonici per la pelle grassa o i tradizionali chiacchieroni di acqua e alcool, che includono acido salicilico, acido borico, resorcina, ecc.

2. Quando ti prendi cura del tuo viso, dovresti evitare creme e unguenti grassi che causano follicoli intasati.

La forma più preferita dell'emulsione o crema liquida, così come il gel. Il trucco deve essere usato con cautela a causa del potenziale effetto comedogenico dei cosmetici colorati. Devono essere utilizzati prodotti per la cura della pelle e prodotti per il trucco con etichetta non comedogenica.

Attualmente, nel trattamento dell'acne viene utilizzato un numero piuttosto elevato di farmaci diversi. Il loro uso e altri moderni metodi di trattamento di questa malattia si basano sulla conoscenza dei quattro principali meccanismi patogenetici della malattia:

  • sovrapproduzione di sebo,
  • ipercheratosi follicolare,
  • attivazione della flora batterica,
  • l'infiammazione.

La scelta del trattamento deve essere basata su:

- dati storici (predisposizione ereditaria, durata e fattori che influenzano il decorso della malattia - stress, riacutizzazioni premestruali e stagionali, natura ed efficacia del trattamento precedentemente condotto). Le donne devono raccogliere una cronologia ginecologica dettagliata: ciclo mestruale, gravidanza, parto, contraccezione orale.

- valutazione clinica adeguata della malattia: gravità, tipo di rash, localizzazione e prevalenza, tipo di lesioni (infiammatorie o non infiammatorie) e gravità delle complicanze (cicatrici, iperpigmentazione e escoriazione).

Recentemente, è stato dato un ruolo crescente alla valutazione dello stato psicosociale di un paziente con acne. È noto che l'acne ha un impatto psicologico significativo sul paziente, causando ansia, depressione, disadattamento sociale, difficoltà interpersonali e industriali. Questi punti dovrebbero essere chiaramente chiariti quando si parla con il paziente per una possibile correzione psicoterapeutica o farmacologica delle caratteristiche identificate.

Non esiste una singola classificazione della gravità dell'acne. Tuttavia, la maggior parte dei ricercatori ha identificato tre gradi di gravità:

  • facile - la presenza di comedoni principalmente chiusi e aperti con quasi nessun segno di infiammazione. Con un grado lieve, possono esserci meno di 10 elementi papulopustolari sulla pelle del viso.
  • medio - da 10 a 40 elementi papulopustolari sulla pelle del viso
  • grave - più di 40 elementi papulopustulznyh sulla pelle del viso, così come ascesso, phlegmonous (nodulo-cistico) o acne conglobate.

L'acne lieve richiede solo una terapia esterna. I pazienti affetti da acne moderata o grave necessitano di trattamento esterno e orale.

Con un lieve grado di acne, è prescritto uno dei moderni rimedi all'aperto.

Il perossido di benzoile (OXY5, OXY10) è stato usato in dermatologia per più di 20 anni. A causa del potente effetto cheratolitico del farmaco è ampiamente utilizzato nella terapia esterna di ittiosi. Le proprietà sbiancanti del perossido di benzoile sono utilizzate per vari cambiamenti nella pigmentazione della pelle. A causa del pronunciato effetto ossidativo, il perossido di benzoile ha un significativo effetto antibatterico su P. acnes e Staph.epidermidis (anche su antibiotico-resistente), senza causare la comparsa di ceppi resistenti. A causa dell'effetto cheratolitico del farmaco colpisce comedogenesi. Apparentemente, il perossido di benzoile ha anche un effetto antinfiammatorio diretto, poiché il numero di elementi papulopustolari diminuisce rapidamente durante la terapia. Il farmaco è indicato come monoterapia per l'acne lieve, accompagnata dalla comparsa di comedoni e di elementi infiammatori.

Ci sono preparazioni combinate di perossido di benzoile con agenti antibatterici, preparati di zolfo, composti azolici. La loro efficacia è generalmente più alta.

Analogo sintetico della vitamina A, la tretinoina (Ayrol, Retin-A) è prescritta esternamente in caso di intolleranza e inefficacia del perossido di benzoile. Il farmaco ha un effetto comedolitico molto alto e normalizza la cheratinizzazione dell'epitelio del follicolo pilifero, riducendo la probabilità di infiammazione in esso, e provoca anche una leggera diminuzione della produzione di sebo.

L'acido azelaico (Skinoren) ha un effetto pronunciato sugli stadi finali della cheratinizzazione, prevenendo la formazione di comedoni. Efficacia antibatterica del farmaco dovuta al suo trasporto attivo nei batteri. Le forme di flora resistenti non si sviluppano. Questo strumento ha anche un'azione anti-infiammatoria, ma non influisce sulla produzione di sebo.

Va notato che la terapia con perossido di benzoile, tretinoina o acido azelaico è efficace solo con un uso prolungato (almeno 3 mesi). In alcuni casi, possono causare irritazione della pelle - semplice dermatite. In tali situazioni, viene mostrata una diminuzione della frequenza delle applicazioni o una diminuzione della concentrazione del farmaco (molti prodotti sono disponibili in varie concentrazioni). Non è consigliabile imporre contemporaneamente sulla pelle due o più di questi fondi, usarli in gelate forti e insolazione attiva.

Gli agenti antibatterici nella maggior parte dei casi sono farmaci di seconda linea e sono prescritti esternamente in caso di intolleranza o fallimento del perossido di benzoile, tretinoina e acido azelaico. È anche possibile la terapia combinata esterna, compreso uno dei tre farmaci di scelta e antibiotico.

I farmaci antibatterici non hanno un effetto comedolitico, quindi è consigliabile prescriverli quando il paziente ha elementi papulopustolari, ma non con l'acne comedonica. L'uso esterno di antibiotici nel trattamento dell'acne, che crea alte concentrazioni di farmaci nel sito di applicazione, può portare allo sviluppo di resistenza della normale microflora della pelle e, in particolare, di P. acnes. Ciò porta non solo al fallimento della terapia, ma anche al trasferimento di fattori di resistenza ad altri microrganismi, che provoca l'insorgenza di ceppi multi-resistenti di flora cutanea. Fino alla fine degli anni '70, P. acnes era sensibile a tutti gli agenti antimicrobici esterni. Attualmente, il numero di ceppi resistenti è in aumento, ma non è chiaro se questa resistenza sia il risultato di una terapia antimicrobica generale a lungo termine o di un trattamento esterno.

Un antibiotico riconosciuto nel trattamento dell'acne è l'eritromicina, che ha un'elevata attività antibatterica e antinfiammatoria. L'attuale combinazione di eritromicina con zinco (Zenerit) ha aumentato significativamente l'efficacia dell'antibiotico contro P. acnes e ha ridotto il rischio di ceppi resistenti. La presenza di zinco in tale complesso chelato riduce la produzione di secrezione delle ghiandole sebacee, riduce l'adesione delle cellule epiteliali follicolari, aumenta l'assorbimento di eritromicina e potenzia la sua azione. Quando si utilizza Zinerit, il numero di entrambi gli elementi infiammatori (papule e pustole) e non infiammatorie dell'acne (comedoni) è significativamente ridotto.

Il farmaco è ampiamente usato in varianti leggere e moderate del corso di acne. Un notevole miglioramento si osserva già dopo 2 settimane. A volte si può osservare la pelle secca, quindi è consigliabile usare il farmaco con una maggiore secrezione di sebo.

Un altro antibiotico topico è la clindamicina (Dalacin). Per lui non sono stati ancora identificati i casi di resistenza della flora.

Oltre ai moderni prodotti per esterni, sono ancora ampiamente utilizzate le preparazioni tradizionali di zolfo, acido salicilico, resorcinolo e piritionato di zinco.

In caso di acne moderata, viene prescritta la terapia esterna descritta, ma, di regola, è combinata con antibiotici sistemici.

Gli antibiotici tetracicline sono i farmaci di scelta per il trattamento dell'acne. La doxiciclina o la minociclina sono preferite perché sono ben assorbite, sono meglio tollerate e si accumulano intensamente nelle ghiandole sebacee. La loro attività antimicrobica è superiore a quella di altri farmaci in questo gruppo. Più raramente, eritromicina, clindamicina e sulfamidici vengono usati per il trattamento sistemico di casi moderati di acne. Va sottolineato che l'efficacia degli agenti antibatterici non è dovuta solo al loro effetto batteriostatico diretto su P. acnes. La tetraciclina e l'eritromicina hanno un effetto antinfiammatorio diretto. Ad esempio, sono in grado di ridurre la produzione del fattore chemiotattico di P. acnes e la migrazione dei neutrofili, oltre a ridurre il livello di ossigeno attivato. Le tetracicline riducono il livello di collagenasi e influenzano i meccanismi dell'infiammazione cronica. Forse anche gli antibiotici influenzano la risposta immunitaria nella pelle, in particolare influenzando il livello delle citochine.

L'effetto positivo della terapia antibiotica nei casi moderati di acne si osserva solo con un trattamento a lungo termine (almeno 1 mese). A questo proposito, è necessario prendere in considerazione una serie di effetti collaterali che si verificano con l'uso prolungato di questi farmaci:

1. Dysbacteriosis - disturbi del tratto gastrointestinale (nausea, diarrea nel 5% dei pazienti) e candidosi vaginale (nel 6% dei pazienti). La conseguenza della disbatteriosi può essere anche gram-negativa e pitirosporum-follicolite. La follicolite gram-negativa è causata da Klebsiella, Escherichia, Proteus serratia, Pseudomonas. Clinicamente, si manifesta come un'eruzione acuta di pustole multiple, nodi o sembra una normale esacerbazione dell'acne. La follicolite gram-negativa è estremamente difficile da trattare. Nel caso di follicolite causata dalla flora batterica, è necessario cancellare l'antibiotico ottenuto e prescrivere farmaci con ampicillina o sulfa. Con la follicolite gram-negativa, dovuta ai funghi del genere Pitirosporum, è indicato per la somministrazione esternamente e internamente ai preparati di imidazolo. Se la follicolite gram-negativa spesso ricorre, allora è auspicabile annullare qualsiasi terapia antibatterica e passare al trattamento dell'acne isotretinoina.

2. Sviluppo della resistenza della microflora intestinale e della pelle. Quando si usa la doxiciclina, il rischio di sviluppare resistenza è considerato il più basso ed eritromicina è la più alta.

3. Le reazioni fototossiche sono descritte nelle tetracicline, in misura maggiore nella doxiciclina, pertanto durante il periodo di trattamento si dovrebbe evitare l'esposizione al sole e all'abbronzatura in un lettino abbronzante. Apparentemente, la gravità delle fotoreazioni dipende dalla dose del farmaco.

4. L'interazione delle droghe. Si ritiene che durante l'assunzione contemporanea di tetracicline e contraccettivi ormonali, l'efficacia di quest'ultimo sia ridotta di 6-7 volte.

5. Altre complicazioni. Sullo sfondo del consumo di tetraciclina, onicolisi, esofagite ulcerativa, può verificarsi un aumento benigno della pressione intracranica (cefalea, disturbi dell'attenzione, nervi ottici congestizi);
minociclina - pigmentazione grigiastro-bluastra della pelle e delle unghie, a causa della formazione di complessi "melanina-farmaco" e esistente fino a 8-15 mesi. dopo la fine della terapia. Se non vi è alcun effetto dalla terapia antibiotica o è molto debole, allora il medico dovrebbe capire perché questo accade. Il basso effetto della terapia antibiotica in corso è possibile:
- con lo sviluppo della resistenza della flora,
- con la comparsa di follicolite gram-negativa.
Sia in questo che in altri casi viene mostrata la ricerca microbiologica. In futuro, il problema di cambiare il farmaco antibatterico o la nomina di retinoidi sintetici (isotretinoina). Nelle donne, inoltre, è possibile assegnare, oltre alla terapia esterna per la terapia ormonale, contraccettivi orali combinati con profilo estrogeno o anti-androgeni. L'effetto di questo trattamento si osserva dopo 3-6 mesi e può durare a lungo: nei pazienti la produzione di sebo diminuisce e il numero di acne sia infiammatoria che non infiammatoria diminuisce significativamente. Questo metodo di trattamento è possibile solo dopo aver consultato un ginecologo e un endocrinologo e uno studio approfondito del background ormonale del paziente, cioè, deve essere nominato rigorosamente secondo le indicazioni.

Nel trattamento di forme gravi di acne, è necessaria una combinazione di terapia esterna standard e trattamento generale. Farmaci antibatterici prescritti corsi lunghi (fino a tre mesi o più). Nelle donne con gravi manifestazioni di acne con l'inefficacia degli antibiotici dopo l'esame da parte del ginecologo-endocrinologo, vengono prescritti contraccettivi orali combinati con un profilo di estrogeni o farmaci anti-androgeni. Se dopo 3 mesi di trattamento non vi è alcun effetto, viene prescritta l'isotretinoina.

L'isotretinoina (Roaccutane) è un analogo sintetico della vitamina A. Questo farmaco colpisce in modo efficace tutte le parti della patogenesi dell'acne. Riduce significativamente la produzione di sebo, riduce la formazione di comedoni a seguito della normalizzazione del livello di differenziazione delle cellule epiteliali della parete e della bocca del follicolo pilifero. Durante la somministrazione di isotretinoina, il numero di P. acnes diminuisce, il che sembra essere direttamente correlato a una diminuzione della secrezione di sebo, poiché questo microorganismo utilizza il sebo come fonte di nutrimento. Il numero di P. acnes rimane ridotto a lungo dopo l'interruzione della terapia.

L'isotretinoina ha un effetto antinfiammatorio generale dovuto all'effetto regolatorio sui processi di chemiotassi e fagocitosi, che nei pazienti con acne sono modificati. L'isotretinoina è l'agente più efficace. La questione del suo appuntamento dovrebbe essere presa in considerazione in pazienti con forme gravi, specialmente in presenza di ascessi, acne flemmatica e conglobata con formazione di cicatrici deturpanti, persistenti disturbi della pigmentazione. L'isotretinoina può essere utilizzata anche per casi di acne moderata:
- se i cicli ripetuti a lungo termine di terapia antibiotica non hanno portato il risultato desiderato
- se, dopo numerosi corsi di successo della terapia convenzionale, si sono verificate rapidamente delle recidive
- con una tendenza alla formazione di cicatrici
Questo rimedio è indicato per i pazienti con acne accompagnati da gravi disturbi psicosociali e per il trattamento di una forma così grave di acne come l'acne fulminante.

Nella maggior parte dei casi, è richiesto un ciclo di trattamento di almeno 4 mesi, nel 10% dei casi è di 6 mesi e nel 3% dei casi più di 10 mesi. Gli effetti residui dell'acne si risolvono gradualmente dopo l'interruzione del farmaco. La remissione in molti casi dura diversi anni. Per ridurre la probabilità di recidiva, la dose totale del farmaco deve raggiungere almeno 120 g / kg.

  • incinta, a causa della potenziale teratogenicità dei retinoidi
  • per le madri che allattano nei casi di ipervitaminosi A
  • con maggiore sensibilità al principio attivo del farmaco.

Il farmaco non è raccomandato per i pazienti:

  • con insufficienza epatica
  • con insufficienza renale
  • con iperlipidemia
  • con il diabete

Non combinare isotretinoina:

  • con vitamina A (a causa del rischio di ipervitaminosi A)
  • con tetracicline (a causa del rischio di aumento della pressione intracranica)

Per le donne in età fertile, il farmaco viene prescritto solo dopo un risultato negativo del test di gravidanza (preferibilmente iniziando il trattamento il secondo o il terzo giorno del ciclo mestruale successivo) e sullo sfondo di una contraccezione efficace. Dopo la fine della terapia, dopo quattro settimane, è necessario eseguire un test di gravidanza.

Il farmaco deve essere assunto sotto la supervisione di uno specialista. Nel corso della terapia viene eseguito il monitoraggio clinico e di laboratorio (livelli di ACT, ALT, trigliceridi, colesterolo, fosfatasi alcalina, creatinina sierica). In caso di rilevamento di iperlipidemia e dopo la fine del trattamento, si raccomanda di ripetere i test di laboratorio dopo due settimane.

Altri metodi di trattamento dell'acne, indicati solo con l'acne comedonica, comprendono la pulizia del viso, un massaggio speciale al viso. Spesso utilizzato dalla crioterapia di superficie, che può accelerare la risoluzione di elementi cistici nodulari. Darsonvalutazione, cauterizzazione, terapia laser usate su acne non infiammatoria selezionata. Le manipolazioni chirurgiche hanno un uso molto limitato nell'acne. L'apertura delle cavità cistiche è controindicata perché porta alla formazione di cicatrici persistenti. A volte con l'acne acuta è usato intorno alle lesioni dei corticosteroidi.

Lo sapevi che:
la questione dell'appuntamento delle radiazioni ultraviolette (UV)
Un paziente con acne dovrebbe essere deciso individualmente:

  • molti pazienti riportano un miglioramento dell'acne
    malattie in estate, dopo l'insolazione
  • UFO provoca esfoliazione superficiale e in piccole dosi
    D'altra parte può stimolare la risposta immunitaria nella pelle
  • UFO migliora le proprietà comedogeniche dello squalene,
    parte del sebo
  • L'URF in dosi elevate di eritema causa una forte diminuzione
    difesa immunitaria locale e il deterioramento dell'acne

Trattamento medico e laser dell'acne

Nella pratica di dermatologi e cosmetologi, l'acne, o l'acne, è la malattia più comune. Circa il 65% delle giovani generazioni ne soffre e, secondo alcune statistiche, il 95%. Di questi, il 30% sono persone con più di 30 anni. In circa il 7% dei pazienti, questa malattia si verifica dopo 40 anni. Le cause e i meccanismi dell'acne sono attualmente noti molto più di 5-10 anni fa. Tuttavia, l'aumento dell'incidenza negli ultimi 10 anni è celebrato non solo tra gli adolescenti, ma anche tra gli adulti.

Cause e meccanismi di sviluppo

La prevenzione e il trattamento dell'acne sono piuttosto complessi, nonostante la disponibilità di efficaci metodi di trattamento e farmaci. Questa malattia è una dermatosi cronica della pelle, caratterizzata da un'eccessiva funzione delle ghiandole sebacee, dalla loro infiammazione cronica e dal blocco dei dotti nelle cosiddette zone seborroiche. Le zone seborroiche sono aree della pelle con la posizione massima delle più grandi ghiandole sebacee - viso, spalle, schiena, sezioni superiori della superficie anteriore del torace.

La maggior parte dei pazienti è preoccupata per le manifestazioni della malattia sotto forma di varie forme di eruzioni cutanee sul viso, dopo di che spesso ci sono le cosiddette post-acne (iperpigmentazione postinfiammatoria e cambiamenti cicatriziali sulla pelle).

L'acne è una malattia geneticamente determinata. Si basa su una predisposizione ereditaria alla disfunzione del follicolo pelo-olio. Il fatto è che il follicolo pilifero e la ghiandola sebacea sono strutture ormono-dipendenti. Gli ormoni sessuali maschili (androgeni) hanno un effetto stimolante sulle ghiandole sebacee. Pertanto, due fattori principali influenzano l'aumento della produzione di grassi:

  1. Aumento della concentrazione di androgeni nel sangue (ormoni sessuali maschili).
  2. Aumento della sensibilità delle ghiandole sebacee agli androgeni. Questo fattore è il principale e geneticamente determinato, da cui dipende in gran parte lo sviluppo della malattia e la gravità del suo decorso.

Uno squilibrio di ormoni sessuali nel corpo può essere espresso:

  • nell'assoluta crescita dei livelli ematici di androgeni (ormoni sessuali maschili);
  • in un relativo aumento di androgeni, cioè con la loro quantità normale, ma una diminuzione della concentrazione di ormoni sessuali femminili (estrogeni).

Attualmente, i collegamenti principali del meccanismo di sviluppo dell'acne sono ben studiati. Questo è:

  1. Iperplasia delle ghiandole sebacee, cioè il loro aumento a causa di un'eccessiva divisione e, di conseguenza, un aumento del numero di cellule ghiandolari.
  2. Aumento della secrezione di sebo con alterazioni delle proprietà fisico-biochimiche.
  3. Ipercheratosi follicolare dei dotti escretori è una quantità eccessiva di cheratina nelle cellule epiteliali cornificate e il ritardo nella loro esfoliazione, che porta ad un restringimento dei dotti escretori delle ghiandole sebacee e il blocco con le masse e il fango del corno.
  4. Propagazione di alcuni tipi di propionbatteri e altri agenti patogeni.
  5. La comparsa di processi infiammatori nelle pareti dei follicoli che si allargano con la secrezione con la transizione alle strutture circostanti del derma.

Per provocare la realizzazione di una predisposizione genetica, per portare all'aggravamento della malattia dell'acne, per contribuire al suo corso più grave può principalmente fattori quali:

  1. Malattie del sistema endocrino, principalmente della ghiandola tiroidea, delle ovaie, degli organi genitali maschili, dell'ipofisi, delle ghiandole surrenali, del pancreas con una violazione della sua funzione endocrina (del sangue).
  2. Malattie degli organi interni, in particolare il fegato e il pancreas, con una violazione della sua funzione escretoria (nel lume del duodeno), così come l'intestino e i reni.
  3. Disturbi psico-emotivi gravi o lievi, ma prolungati.
  4. Dieta malsana e stile di vita povero.
  5. Somministrazione a lungo termine e disordinata di antibiotici, farmaci antibatterici e glucocorticoidi.
  6. Eccessiva esposizione alla luce solare, che inizialmente porta ad una diminuzione significativa dell'infiammazione e del numero di elementi dell'acne, ma dopo 3-4 settimane - al verificarsi di una brusca esacerbazione della malattia.

Decorso clinico della malattia

Il sistema di classificazione generalmente accettato per la gravità delle manifestazioni cliniche non è stato sviluppato. Tuttavia, il trattamento dell'acne sul viso dipende dalla loro determinazione: l'intensità della terapia e la scelta di metodi e farmaci. Pertanto, la maggior parte degli esperti nell'attività pratica distingue i seguenti gradi di gravità:

  1. Lieve, che è caratterizzata dalla presenza sul viso di comedoni per lo più aperti e chiusi senza segni infiammatori - rossore e gonfiore del tessuto circostante. Possono esserci fino a 10 papule (piccoli elementi di un'eruzione cutanea senza cavità, che si solleva sulla superficie della pelle) o / e pustolosi (bolle con contenuto purulento) sulla pelle del viso.
  2. Il grado medio di gravità è accompagnato dalla presenza di più di 10, ma meno di 40 elementi papulari e pustolosi.
  3. La malattia grave viene diagnosticata nei casi in cui il numero di elementi papulosi e pustolosi sulla faccia è 40 o più. Inoltre, ci sono ascessi, flemmoni o acne conglobata. Questi ultimi si verificano nel derma o tessuto adiposo sottocutaneo. Sono un miscuglio di elementi di consistenza densa, con una forma sferica con una superficie ruvida e un colore rosso porpora con una sfumatura bluastra.

Acne (acne, acne)

L'acne è una dermatosi cronica del viso, della schiena e del torace. Questa lesione cutanea può essere spesso trovata sotto nomi come acne, seborrea, acne, acne comune (volgare).

L'acne è una conseguenza dell'interazione di diversi fattori patologici, con conseguente aumento della produzione di secrezioni sebacee, ispessimento dello strato corneo delle ghiandole sebacee, esfoliazione irregolare di queste cellule morte e blocco del dotto follicolare con squame cornee. Tutto ciò porta alla riproduzione attiva nel follicolo del microrganismo condizionatamente patogeno, Propionbacterium acnes, e, di conseguenza, al verificarsi del processo infiammatorio.

Ogni follicolo pilifero è circondato dalla ghiandola sebacea e collegato ad esso attraverso il dotto corrispondente. Il segreto untuoso prodotto dalla ghiandola copre la pelle e i capelli, quindi non solo li protegge da tutte le influenze ambientali, ma si idrata anche di conseguenza. Una quantità eccessiva di grasso attacca le cellule cornificate, formando così un tappo nella bocca del follicolo pilifero. Questo capello grasso spesso provoca il rigonfiamento del muro del follicolo.

Quindi, la maggior parte degli elementi dell'eruzione cutanea nell'acne si formano. Questi sono i cosiddetti milia o comedoni chiusi - non i noduli emisferici infiammatori, di colore bianco, fino alle dimensioni di una capocchia di spillo. I comedoni aperti sono punti neri formati a seguito dell'ossidazione di questo capello untuoso. Con la riproduzione attiva dei batteri nel follicolo, si verifica la formazione di elementi infiammatori, che si manifestano in papule di colore rosso, a forma di cono, con una corolla di iperemia intorno e con un elemento pustoloso all'apice.

La formazione di tali elementi nell'area del triangolo nasolabiale, dove è caratteristica la presenza di una rete venosa molto densa e superficiale, crea condizioni favorevoli per la penetrazione dell'infezione nei vasi e lo sviluppo della meningite purulenta. La diffusione del processo è favorita dai movimenti attivi dei muscoli facciali. Pertanto, nella zona del triangolo nasolabiale è severamente vietato spremere eventuali elementi infiammatori, e nel formare tale consultazione è necessario un dermatologo o un chirurgo.

Deve essere detto sulle forme gravi di acne: acne conglobate, cisti, ascessi. Le anguille conglobate o sferiche sono grandi nodi sottocutanei, di consistenza densa, formate in profondità nel follicolo pilifero e provocano dolore quando vengono toccate. Questo tipo di elemento viene anche chiamato confluente, il che sottolinea la prevalenza del processo. Gli elementi cistici e flemmatici nodulari sono piuttosto rari, scarsamente adatti al trattamento standard e risolti attraverso la formazione di cicatrici.

Cause di acne

Un fattore provocante sono i cambiamenti ormonali nel corpo. Ciò spiega il fatto che l'acne è più comune negli adolescenti, nelle donne incinte, nelle ragazze e nelle donne negli ultimi 7 giorni del ciclo mestruale (fase luteale), così come nelle persone che assumono farmaci ormonali.

Eccessiva irritazione della pelle con vari prodotti per la cura: sapone, peeling, scrub riducono la funzione barriera della pelle e aprono l'accesso degli organismi patogeni ai follicoli.

La presenza di un fattore genetico non può essere negata, poiché è stato dimostrato che la sensibilità delle ghiandole sebacee all'azione degli androgeni o l'ispessimento dello strato corneo della ghiandola sebacea può essere ereditata.

Ci sono le seguenti opzioni per l'acne:

  • steroide, che si verifica quando l'uso inadeguato di agenti ormonali;
  • acne infantile, si verificano sul viso, nei primi mesi di vita. Vanno da soli, ma possono restare per diversi anni;
  • acne necrotizzante, cuoio capelluto prurito dell'acne;
  • acne nevrotica, si verifica a seguito di compressione o desquamazione dell'acne, con conseguente erosione (difetto della pelle) e cicatrici;
  • acne fulminante (acne fulminante), una forma rara, si presenta in giovani di 13-17 anni, accompagnata da malessere, debolezza, affaticamento aumentato, febbre, dolori articolari;
  • acne professionale, si verificano sotto l'influenza di oli, catrame, oli lubrificanti, DDT, erbicidi e altri prodotti chimici.

Sintomi di acne

Con l'acne sulla pelle del viso, sulla schiena, si formano elementi infiammatori nel petto, sotto forma di pustole, noduli (meno di 5 mm di diametro) e nodi (più di 5 mm di diametro), così come comedoni non infiammatori, quegli stessi punti neri e i bianchi (chiamati milia). Una lucentezza oleosa della zona T appare sulla pelle del viso (questo è il perimetro, il passaggio dal naso alle guance, il mento). Con l'auto-pressione sull'acne, l'erosione e le cicatrici rimangono. A volte possono formarsi cicatrici cheloidi (questa è una cicatrice con una maggiore formazione di tessuto connettivo).

I pazienti con iperandrogenismo (elevati livelli di ormoni sessuali maschili (androgeni)) possono manifestare segni di virilizzazione (si tratta di diradamento dei capelli sulla testa, irsutismo (aumento dei peli corporei) e pubertà prematura I nodi possono diventare purulenti chiamati cisti) o emorragici (riempiti di sangue). Molto spesso, tutti questi sintomi sono accompagnati da problemi psicologici, inclusa depressione, aumento dell'ansia.

Foto acne Foto acne sul retro

Foto conglobate acne

Quali malattie possono essere confuse con l'acne

Nonostante il fatto che oggi l'acne sia un problema di pelle abbastanza comune, è necessario sapere da quali condizioni patologiche del viso devono essere distinte. Le dermatiti rosacea e rosacea, le malattie sono abbastanza simili in apparenza sia tra di loro che con manifestazioni di seborrea.

Rosacea (rosacea, rosacea) - dermatosi cronica del viso, formata sullo sfondo di angioedema (nervo trigemino), disturbi disfunzionali del tratto gastrointestinale e effetto irritante sulla pelle del viso di vari fattori ambientali (luce solare diretta, vento, pioggia e neve), e anche quando si mangiano cibi caldi e bevande alcoliche. Molto spesso, questa patologia colpisce naso, fronte, guance e mento, dove si osservano abbondanti papule, pustole e vene varicose sullo sfondo di forti arrossamenti. Questo problema colpisce più attivamente le persone dopo 40 anni. Con l'esistenza a lungo termine del processo, si sviluppa l'ispessimento del tessuto sottocutaneo e delle ghiandole sebacee della punta e delle ali del naso, che si manifesta con l'ispessimento e la formazione della superficie irregolare del naso.

Foto d'archivio Rosacea (rosacea, rosacea)

La dermatite rosacea (dermatite periorale, dermatite steroidea, dermatite stewardess) è un problema della pelle del viso di ragazze e giovani donne, innescata da un effetto irritante attivo dei cosmetici e dall'uso irrazionale di rimedi ormonali esterni sulla pelle del viso. Questo problema si manifesta con papule e pustole rosso-rosa sullo sfondo della pelle arrossata, raggruppate intorno alla bocca e agli occhi.

Foto di una dermatite rosacea

Diagnosi dell'acne

Per una diagnosi, l'ispezione visiva è sufficiente e per identificare la causa, i seguenti test aiuteranno:

  • analisi del sangue per gli ormoni (testosterone libero, FSH, LH, estradiolo, 5-testosterone (diidrotestosterone, DHT) e 5-androstenediolo). Le analisi dovrebbero essere prese a stomaco vuoto per le donne per 5-7 giorni dall'inizio del ciclo mestruale, per gli uomini non è importante, preferibilmente prima delle 10 del mattino;
  • esame del sangue biochimico (in particolare indici epatici), digiuno per ecografia femminile, anche nel 5-7 giorno del ciclo mestruale (per escludere la malattia dell'ovaio policistico);
  • analisi della disbiosi intestinale; in caso di eventuali cambiamenti nell'analisi - consultazione del medico per la correzione della condizione (ginecologo, ginecologo-endocrinologo, terapeuta, andrologo, gastroenterologo);
  • analisi del sangue clinico (c'è infiammazione, poiché aggraverà il decorso dell'acne) in presenza di ulcere - un'analisi della flora patogena e sensibilità agli antibiotici

Trattamento dell'acne

Nell'acne grave, è necessario isolare e identificare la flora microbica seminando il contenuto delle pustole con la determinazione della sensibilità della flora inoculata agli antibiotici. È anche necessario determinare il livello di androgeni, seguito dalla consultazione con un ginecologo e un endocrinologo. Gli indicatori dell'analisi del sangue generale sono determinati, dove, se vi sono deviazioni, viene condotto uno studio di controllo ogni 10 giorni. Il monitoraggio del sangue dello stato delle funzioni epatiche (studio biochimico: colesterolo nel sangue, bilirubina totale e frazioni, trigliceridi, AlAt, AsAT) è necessario nel trattamento con retinoidi sistemici, ma ne parleremo qui di seguito.

L'approccio principale nel trattamento dell'acne dovrebbe essere mirato alla corretta e attenta cura della pelle problematica. L'uso di alcol e altri agenti aggressivi sulla pelle del viso può ulteriormente interrompere le funzioni barriera della pelle e portare ad una esacerbazione del processo. Pertanto, la pulizia della pelle o il lavaggio con detergenti delicati possono solo contribuire ad un risultato positivo durante il trattamento. È possibile usare cosmetici dalle seguenti linee dermatologiche: "Uryazh" - "Iseak", "Bioderma" - "Sebium", "Aven" - "Klinans".

In presenza di elementi infiammatori sulla pelle del viso, il trattamento deve iniziare con la nomina di agenti antibatterici esterni: "Zenerit", gel "Dalacin T", unguento "Imex", nonché varie prescrizioni dei rimedi, fabbricati in catene di farmacia secondo le ricette dei dermatologi. Il gel Metrogyl spesso ha un buon effetto, ma ha un effetto fototossico, che devi conoscere e ricordare.

Quando il processo infiammatorio acuto si riduce nel trattamento, vengono aggiunti agenti che influenzano il processo di cheratinizzazione delle cellule epidermiche, riducendo così la formazione di comedoni. L'acido azelaico, che è prodotto come un ufficiale "Skinoren", ha questa proprietà, e la forma crema di questo farmaco ha anche proprietà depigmentanti.

La combinazione di questi farmaci (agenti esterni cutanei e antibatterici) con una sessione di 15-20 fototerapia selettiva o la nomina di procedure con un laser elio-neon ha un effetto positivo.

Sempre più spesso, il perossido di benzoile al 2,5% è stato usato di recente nel trattamento dell'acne; 5%; 10% - Baziron AU, che possiede non solo un'azione antimicrobica, ma anche cheratolitica, vale a dire promuove l'addolcimento e il rigetto dello strato esterno della pelle. Va ricordato che l'uso del baziron nel periodo del sole attivo è inaccettabile.

Non è male dimostrato Differin 0,1% è un analogo della vitamina A - un retinoide per uso esterno, fornendo effetti anti-infiammatori e attività comedonoliticheskoe. Contribuisce anche alla stabilizzazione del processo di rigetto delle cellule morte. Effetto fototossico noto di questo farmaco, nonché controindicazioni per l'uso in donne in gravidanza e in allattamento. Lokatsid e Retin-A sono farmaci simili.

Nel trattamento di forme lievi di acne, una combinazione dei suddetti farmaci è spesso sufficiente. Qui è possibile l'uso indipendente di mezzi esterni. Spesso, c'è un effetto positivo e rimedi popolari.
Lozioni con estratto di erba L'erba di San Giovanni aiuterà a ridurre l'infiammazione acuta e ridurre l'arrossamento della pelle. Per fare questo, 1-2 cucchiai di erbe per 1 ora insistono in un bicchiere di acqua bollente. Quindi l'infuso si raffredda e si inumidisce con una garza, piegato in 6-8 strati e per 15 minuti copre la parte più danneggiata della pelle. La procedura viene ripetuta per un'ora e mezza, seguita da un riposo di 3 ore. Sulla pelle del torace e della schiena, è possibile utilizzare il 10% di infusioni di infiorescenze di calendula su 40 ° di alcol sotto forma di sfregamento due volte al giorno.

Nella grave seborrea e nelle manifestazioni di moderata gravità, oltre alla terapia esterna vengono prescritti farmaci orali. Gli antibiotici ad ampio spettro hanno l'obiettivo non solo di combattere il Propionbacterium acnes, ma anche di ridurre la produzione di grasso. Qui, la tetraciclina (500 mg-2 volte al giorno) e la doxiciclina (100-200 mg al giorno) vengono utilizzate come farmaco di scelta per 2-4 settimane. Questi farmaci sono vietati per l'uso nel periodo di sole attivo, perché hanno un effetto fototossico, così come in gravidanza, in allattamento e bambini sotto i 13 anni. Nonostante il fatto che l'eritromicina Propionbacterium acnes sia il più spesso resistente, questo farmaco può essere usato in donne in gravidanza, in allattamento e bambini (500 mg 2 volte al giorno, 2-4 settimane).

La prescrizione di un vaccino stafilococco è spesso indicata.

Per ridurre l'effetto degli androgeni sulle ghiandole sebacee, alle donne e alle ragazze vengono prescritti contraccettivi orali combinati. Il più usato "Jess", "Diane-35", nominato per lungo tempo, per 6 mesi o più.

Il più efficace è l'appuntamento dei retinoidi sistemici. Questo è il cosiddetto "Roaccutane", che è prescritto per l'inefficacia del trattamento di cui sopra, con monitoraggio mensile obbligatorio della funzionalità epatica. C'è un certo approccio all'appuntamento di una dose giornaliera del farmaco, selezionato esclusivamente individualmente. A causa della presenza di azione teratogena ed embriotossica, vengono stabilite controindicazioni e pianificate la gravidanza e l'allattamento. Per mantenere il fegato, nel trattamento complesso, è indicato l'uso di epatoprotettori (Essentiale Forte (2 capsule) o Kars (1 compressa) 3 volte al giorno per 1 mese). Il prednisolone può essere somministrato da solo o in combinazione con roaccutane.

Per i noduli grandi e profondi, la somministrazione intrafocale di corticosteroidi viene prescritta ogni 2-3 settimane. Questa procedura può portare a scolorimento della pelle e diradamento. Vengono anche mostrate le cere di paraffina e l'irradiazione ultravioletta nelle dosi eritematose.
L'acne è una delle malattie più comuni. Le principali lamentele sono la comparsa di acne, macchie nere, lucentezza oleosa della pelle: la malattia non minaccia la vita, ma il dolore che provoca, specialmente tra i giovani. Molti genitori credono che questa malattia non dovrebbe essere prestata attenzione, dicono, il bambino crescerà, i cambiamenti ormonali cambieranno e tutto andrà via da solo, sì, è possibile che qualcuno si risolva da solo, ma questo è raro; quindi è meglio iniziare il trattamento in anticipo.

La malattia colpisce il 70-80% della popolazione adolescente (di cui le donne compaiono tra i 10-17 anni e gli uomini tra i 14 ei 19 anni), e circa il 10-12% della popolazione adulta ha più di 25 anni e il decorso della malattia è più grave.. Spesso la malattia è accompagnata da problemi psicologici, tra cui ansia, depressione. Non ritirarti in te stesso e ricorda che prima inizi il trattamento, meglio è.

Prevenzione dell'acne

Questi suggerimenti ti aiuteranno a ridurre l'acne.

  • Non applicare sui cosmetici per la pelle a base di lanolina e vaselina, che ostruiscono i pori.
  • Non usare prodotti contenenti olio.
  • Non abusare di prodotti come cioccolato, bevande gassate, noci, caffè.
  • Scegli i cosmetici per la pulizia della pelle, in base al tipo di pelle. Questo ti aiuterà estetista.
  • Inizia il trattamento in anticipo.

Complicanze dell'acne

Le complicanze comprendono suppurazione, cicatrici dopo la risoluzione delle lesioni possono rimanere arrossamento o pigmentazione, che può persistere per diversi mesi; spesso recidive (esacerbazioni).

Trattamento dell'acne a Irkutsk

L'acne, conosciuta anche come acne, acne e acne, è una dermatosi cronica che si verifica sulla pelle del viso, della parte superiore della schiena e del torace. La comparsa di acne porta a una violazione delle ghiandole sebacee della pelle, ispessimento dello strato corneo e blocco dei dotti sebacei. In violazione del deflusso nelle ghiandole sebacee della flora patogena in via di sviluppo, che porta allo sviluppo dell'infiammazione.

Il risultante tappo di pelo d'olio porta a un rigonfiamento della bocca del follicolo pilifero, dove entra il condotto della ghiandola sebacea. Di conseguenza, vengono formati comedoni chiusi, formazioni bianche, fino alla punta di un perno. Quando questo tappo è ossidato, diventa nero, si formano i cosiddetti "punti neri". Con l'aggiunta di infiammazione, l'acne diventa rossa, dolorosa, con un elemento pustoloso.

complicazione

Nell'acne grave, rimangono cicatrici sulla pelle, che sono gravi difetti estetici che sono successivamente molto difficili da eliminare. In caso di corso moderato, le cicatrici sono più spesso atrofiche, retratte, ritardate. Con lesioni gravi ed estese, le cicatrici sono ruvide, cheloidi, sporgenti sopra la superficie della pelle.

Quando si attacca la microflora patogena, può svilupparsi un'infiammazione attiva. Nello stesso momento si formano infiltrati grandi, densi e dolorosi con contenuti purulenti. Tali formazioni spesso si fondono tra loro attraverso passaggi fistolosi.

Con un'eruzione cutanea leggera e moderatamente grave, la pigmentazione sotto forma di anguilla si forma sotto forma di macchie bluastre che possono rimanere a lungo sulla pelle.

Trattamento dell'acne

Una malattia delle ghiandole sebacee, caratterizzata da blocco e infiammazione dei follicoli piliferi, si chiama acne (acne) o acne. La varietà di cause e manifestazioni cliniche dell'acne, la sua frequente insorgenza a diverse età, causata da problemi estetici rendono questa malattia rilevante per molti professionisti del settore medico. Gli elementi principali per l'acne sono l'acne pustolosa e papulare, i comedoni, i noduli e le cavità cistiche. In un trattamento efficace dell'acne, un approccio individuale e integrato gioca un ruolo importante.

Una malattia delle ghiandole sebacee, caratterizzata da blocco e infiammazione dei follicoli piliferi, si chiama acne (acne) o acne. La varietà di cause e manifestazioni cliniche dell'acne, la sua frequente insorgenza a diverse età, causata da problemi estetici rendono questa malattia rilevante per molti professionisti del settore medico.

Il concetto di "malattia dell'acne" riflette la dipendenza causale delle manifestazioni cutanee sulla condizione generale del corpo. All'inizio dell'acne, un ruolo importante è giocato da infezioni, disturbi dell'apparato genetico, endocrino e immunitario, disturbi digestivi e neuropsichiatrici.

L'acne si verifica a quasi tutte le età: dal periodo neonatale alla vecchiaia. In precedenza, l'acne era considerata un problema puramente adolescenziale, ma negli ultimi decenni, i casi di acne nei pazienti di età compresa tra 25 e 35 anni sono diventati più frequenti. La forma più comune di acne è l'acne giovanile, osservata in pazienti di età compresa tra 12 e 24 anni in quasi il 90% dei casi. L'acne rash porta molti sentimenti riguardo il loro aspetto a persone di qualsiasi genere ed età.

Segni, sintomi di acne

I depositi dell'acne nell'acne sono rappresentati da comedoni chiusi e aperti, acne papulare e pustolosa, formazioni nodulari e cistiche. I comedoni chiusi sono noduli non infiammatori di colore bianco che non hanno accesso alla superficie della pelle. Un ulteriore accumulo nei pori della secrezione della ghiandola sebacea, cellule epiteliali, pigmento, polvere porta alla formazione di comedoni aperti, con una punta nera che sporge sopra la superficie della pelle. La tipica localizzazione dei comedoni è la pelle della fronte e del mento.

Ulteriore aderenza al blocco esistente del follicolo pilifero del processo infiammatorio porta allo sviluppo di papule-pustolose dell'acne e in forme gravi - cavità cistiche, acne flemmatica e necrotica. Anguille papulate (lat. "Papula" - nodulo, brufolo) - elevazione, denso tubercolo su pelle delle dimensioni di un pisello di colore rossastro-bluastro. Papule multiple danno un aspetto della pelle non uniforme. Le papule possono subire uno sviluppo inverso o un'ulteriore transizione a pustole. Acne pustolosa (lat. "Pustula" - ascesso) - una fiala dolorosa con contenuto purulento più morbido della consistenza papula. Piccoli, fino a 5 mm di diametro, i pustole di solito guariscono senza lasciare traccia, dopo grandi pustole rimangono spesso difetti cicatriziali.

L'ulteriore sviluppo di elementi infiammatori dell'acne può portare alla comparsa di nodi e cavità cistiche. I nodi sono grandi infiltrati (con un diametro superiore a 5 mm), situati nel derma e nel tessuto adiposo sottocutaneo. Con lo sviluppo inverso, i nodi si disintegrano, ulcerano e guariscono con una cicatrice. Le cisti sono formazioni addominali, piene di pus, di colore viola-bluastro. La guarigione delle cisti avviene anche con la formazione di cicatrici.

Meccanismo di sviluppo dell'acne

Il meccanismo dell'acne è dovuto all'azione reciproca di 4 fattori:

  1. Eccessivo aumento della secrezione delle ghiandole sebacee. L'ipersecrezione di sebo porta ad una diminuzione delle sue proprietà battericide e cambiamenti di consistenza. Il segreto delle ghiandole sebacee diventa denso, formando ingorghi nei condotti e bloccandoli. È spesso osservato nel periodo di rapida pubertà negli adolescenti e nell'ultima settimana del ciclo mestruale nelle donne.
  2. Ipercheratosi follicolare. La base dello sviluppo dell'ipercheratosi follicolare è la rottura del normale processo di rinnovamento costante delle cellule del follicolo pilifero. L'ispessimento dello strato corneo superficiale dei follicoli piliferi, insieme ai tappi sebacei, crea un ulteriore ostacolo al deflusso delle ghiandole sebacee.
  3. Riproduzione di batteri dell'acne propionica (Propionibacterium acnes). I microrganismi che vivono in gran numero sulla pelle di persone sane, in determinate condizioni, possono causare lo sviluppo di reazioni infiammatorie acute. I tappi di corno sebaceo dei follicoli piliferi sono un ambiente favorevole per la loro riproduzione migliorata e vita attiva. Il ruolo principale nell'aspetto dell'acne appartiene all'acne dei batteri propionici.
  4. L'infiammazione. La riproduzione attiva dei batteri dell'acne propionica porta alla risposta tissutale e allo sviluppo dell'infiammazione in essi.

Cause endogene di acne

La base della comparsa dell'acne è una violazione della funzione delle ghiandole sebacee - ipersecrezione di sebo. Si verifica sotto l'influenza di un numero di cause interne ed esterne che creano un terreno fertile per lo sviluppo dell'acne.

1. Testosterone e acne.

Una delle cause più comuni dell'acne nell'adolescenza sono i cambiamenti ormonali nel corpo. Il rilascio attivo di ormoni steroidei, specialmente androgeni - ormoni sessuali maschili, e in ragazze e ragazzi causa un'aumentata secrezione delle ghiandole sebacee. Il sebo cambia le sue proprietà, passando da liquido a denso e viscoso.

Le caratteristiche delle reazioni ormonali e cutanee possono essere ereditate. Pertanto, la probabilità di acne adolescenziale tra i giovani i cui genitori hanno sofferto di acne è molto superiore a quella dei loro coetanei con ereditarietà non complicata.

2. L'acne premestruale.

Il livello degli ormoni steroidei nelle donne fluttua durante il ciclo mestruale e aumenta nella sua fase finale. Con questa circostanza è associata alla comparsa di un'eruzione cutanea dell'acne circa una settimana prima delle mestruazioni nel 70% delle donne. Anche coloro che non soffrono di acne, spesso segnano la comparsa di acne singola sul mento alla vigilia delle mestruazioni.

3. Acne "ormonale".

L'aspetto dell'acne e dell'acne nell'adolescenza è fisiologicamente determinato. Tuttavia, se l'acne persiste nell'età adulta, allora questo è un segnale serio per pensare alla tua salute. In genere, la presenza di tale acne indica violazioni della produzione di ormoni sessuali.

Nelle donne, la cosiddetta acne ormonale può essere causata da ovaie policistiche, gravidanza o aborto, cioè condizioni associate a drastici cambiamenti nei livelli ormonali.

Anche i disturbi endocrini nell'attività delle ghiandole surrenali o dell'ipofisi influenzano l'insorgenza dell'acne. Pertanto, lo stato di iperandrogenismo (un eccesso di ormoni sessuali maschili - androgeni) è spesso accompagnato dalla comparsa di acne. Pertanto, per gli adulti che soffrono di acne, è obbligatorio non solo visitare un cosmetologo o un dermatologo, ma anche una serie di test di laboratorio, consultazioni con un endocrinologo e un ginecologo (per le donne).

4. Ipercheratosi. L'ispessimento dello strato corneo superficiale della pelle - ipercheratosi - può svilupparsi sotto l'influenza di una serie di fattori: livelli ormonali, carenza di vitamina A, effetti sulla pelle di sostanze chimiche dannose (ad esempio oli lubrificanti) o fattori meccanici (attrito, pressione). Insieme al sebo modificato, le squame cornee ispessite ostruiscono i pori, essendo un ambiente favorevole per lo sviluppo del processo microbico.

5. Malattie del tratto gastrointestinale. Molti ricercatori ritengono che l'aspetto dell'acne dipenda direttamente dalla natura del cibo e dalle condizioni del tratto gastrointestinale del paziente. In effetti, la predominanza nella dieta di cibi a base di carboidrati e una carenza di aminoacidi essenziali e grassi benefici portano all'iperfunzione delle ghiandole sebacee. In alcuni casi, la correzione nutrizionale può normalizzare la secrezione di sebo ed eliminare l'acne.

Secondo le statistiche mediche, oltre il 50% delle persone ha l'acne sullo sfondo di una gastrite e una disbiosi esistenti e un altro 30% sullo sfondo delle condizioni patologiche dell'intestino. La localizzazione delle lesioni dipende dalla sconfitta di una particolare sezione del tubo digerente. Eruzioni cutanee sul naso, guance, angoli della bocca possono indicare cambiamenti nel pancreas, nella regione temporale - la cistifellea, sopra il labbro superiore - il grosso e sulla fronte - l'intestino tenue. Pertanto, la condizione del tubo digerente svolge un ruolo importante nel mantenimento della pelle sana. La normale microflora intestinale, che fornisce il 70% di immunità a una persona, previene la formazione di nuova acne e assicura la guarigione di quelli esistenti.

6. Microflora della pelle individuale. Nella pelle e nelle bocche delle ghiandole sebacee di una persona sana, ci sono i propionbacteria acne e granulosum, epidermal stafilococco, acari, funghi, ecc. In condizioni normali, non causano alcun problema, ma uno squilibrio nel corpo (iperandrogenesi, acne o acne) causa loro riproduzione e infiammazione della pelle.

7. Stress. Lo stress di per sé non causa la formazione di acne, ma il suo effetto sullo stato ormonale e immunitario del corpo può aggravare l'acne, causando nuova acne e indebolendo i meccanismi protettivi.

8. Violazioni del sistema immunitario. L'indebolimento dell'immunità può essere causato da una serie di ragioni: stress, malattie dell'apparato digerente, ecc., Ma ha sempre l'effetto di ridurre la resistenza del corpo a vari effetti avversi. Sullo sfondo di una diminuzione dei meccanismi protettivi della pelle, anche i microrganismi solitamente "neutrali" possono causare danni considerevoli.

Cause esogene dell'acne

  1. Cosmetici (cosmetici comedogenici come cause dell'acne). I cosiddetti cosmetici comedogenici, vale a dire intasare i pori e promuovere l'aspetto dell'acne: creme, polvere, lozioni, arrossire, ecc. Possono anche servire come "provocatori" per l'acne. Le sostanze comedogeniche comprendono oli (mais, cocco, minerale, pesca, mandorla, soia), lanolina, petrolato, acido oleico, zolfo, squalene, sorbitan oleato, sodio lauril solfato, miristil lattato, ecc. L'acne mascherante con l'aiuto di cosmetici aggrava ulteriormente il corso dell'acne. Pertanto, quando acquisti prodotti per la cura e cosmetici decorativi, devi scegliere i prodotti con la scritta: "non comedogenico".
  2. Calore e clima umido. Esacerbare il corso di acne o causare il suo aspetto può alta umidità e clima caldo. Le eruzioni cutanee sono spesso localizzate sul petto, sul collo, sulla schiena - quelle zone che sono più irritate dal sudore.
  3. Sole e ultravioletto. L'ultravioletto a dosi moderate asciuga e disinfetta l'acne e un'abbronzatura uniforma il colore della pelle, mascherando così l'acne dell'acne. Tuttavia, un surplus di ultravioletti ha un effetto completamente opposto. L'aumento della secrezione di sebo e l'ulteriore essiccazione dello strato corneo porta ad un peggioramento dell'acne e ad un aumento del numero di acne. Questo meccanismo funziona anche durante l'abbronzatura in spiaggia aperta e nel solarium.
  4. Contatto professionale con sostanze tossiche. L'attività professionale di molte persone è associata a contatti diretti con prodotti chimici domestici e industriali (ad esempio, prodotti petroliferi, oli lubrificanti, cloro, ecc.), Che provoca la comparsa di acne attraverso lo sviluppo di ipercheratosi della pelle e dei follicoli piliferi.
  5. Spremere l'acne. I tentativi di spremere l'acne e quindi di sbarazzarsi di loro stessi possono portare al risultato esattamente opposto. Quando si contrae l'acne, l'infezione penetra negli strati più profondi della pelle, ripristina gli elementi non infiammatori, portando alla loro infezione e suppurazione. È particolarmente pericoloso spremere l'acne nella faccia del triangolo nasolabiale, perché c'è un alto rischio che l'infezione venga trasportata con il sangue alle meningi. Dovrebbe essere esclusa la pulizia del viso con scrub durante le lesioni cutanee infiammatorie. Un trattamento efficace e sicuro dell'acne può essere effettuato solo da un dermatocosmetologo specialista.
  6. L'attrito costante e la pressione meccanica sulla pelle (quando si indossano cappelli, colletti aderenti e altri indumenti) causano l'acne in queste zone.
  7. Acne medica. Nel trattamento di molte malattie degli organi interni oggi si usavano ormoni steroidei, causando la comparsa di acne medica. Questa forma di acne è caratterizzata dalla comparsa improvvisa dell'acne, che coincide nel tempo con l'inizio dei corticosteroidi. La comparsa di acne è anche osservata nelle donne che smettono di prendere le pillole anticoncezionali.
  8. Pulizia eccessiva L'eccessiva pulizia, paradossalmente, può anche causare l'acne. Il lavaggio frequente asciuga la pelle del viso, ne abbassa le proprietà protettive e esacerba le manifestazioni dell'acne. Tuttavia, il lavaggio delle mani dovrebbe essere regolare al fine di eliminare la diffusione dell'infezione dalla fonte di infiammazione su tutta la superficie della pelle.

Fasi di acne

Al centro dello sviluppo dell'acne vi sono le violazioni nelle ghiandole sebacee, che portano alla formazione di tappi di corno sebaceo nei loro dotti. Sulla superficie degli ingorghi (comedoni) i batteri patogeni iniziano a moltiplicarsi attivamente, causando irritazione e infiammazione purulenta dei tessuti circostanti. Le eruzioni di acne sono localizzate principalmente nelle aree del mento, del naso, della fronte, della schiena e del torace, il più grande accumulo di ghiandole sebacee. Gli elementi dell'acne possono essere non infiammatori (comedoni) o infiammatori (papule, pustole).

A seconda della gravità dell'acne, ci sono 4 fasi del processo.

  • Fase 1 Forma lieve di acne È caratterizzato dalla presenza sulla pelle di comedoni chiusi e aperti senza segni di infiammazione, singole papule. Il trattamento dell'acne in questa fase non è difficile.
  • Fase 2 Acne moderata Gli elementi di acne sulla pelle sono rappresentati da un gran numero di comedoni chiusi e aperti, l'acne (10-20 papule) con segni di infiammazione. La prognosi per la cura in questa fase è lunga (6-8 settimane), ma favorevole.
  • Fase 3 Grave forma di acne. Ci sono gli stessi segni del secondo stadio, ma il numero di elementi infiammatori sulla pelle aumenta a 20-40 pezzi. Richiede la nomina di una terapia specializzata.
  • Fase 4. Forma estremamente grave di acne È caratterizzato da un gran numero di papule, pustole, nodi (oltre 40 elementi). Richiede un trattamento specializzato serio.

Trattamento dell'acne

Compiti principali

  • Prevenzione dei nuovi comedoni. Include una cura adeguata per la pelle problematica e misure per il miglioramento generale del corpo.
  • Rimuovi comedones esistenti. Viene effettuato con l'aiuto di preparati comedolitici e estrattori di comedo a casa o nei saloni di bellezza.
  • Riducendo la secrezione di sebo. Raggiungere un effetto clinico tangibile è possibile con una diminuzione della secrezione del 30 percento o più. Farmaci usati del gruppo di retinoids, ormoni - estrogeno, antiandrogens.
  • Rimozione del processo infiammatorio e prevenzione della sua diffusione. Raggiunto dall'uso di farmaci antibatterici esternamente e internamente.
  • Cicatrici cosmetiche ridotte. È prodotto con il metodo di dermoabrasione, terapia laser, crioterapia.

Terapia combinata

  • Passando un corso di procedure nel salone di bellezza, oltre a un'assistenza domiciliare attiva con i farmaci raccomandati.
  • Terapia esterna combinata con effetti sistemici (con effetto su tutto il corpo).
  • L'uso di farmaci che influenzano l'intera catena del meccanismo di sviluppo dell'acne (ipersecrezione di sebo, aumento della cheratinizzazione dei follicoli piliferi, riproduzione microbica, infiammazione).
  • La presenza di processi cronici nel corpo (malattie ginecologiche, endocrine, gastrointestinali, focolai di infezione cronica) può interferire con il trattamento in corso dell'acne e ridurne l'efficacia. Pertanto, in parallelo con il trattamento dell'acne dovrebbe essere il trattamento delle comorbidità.

Nel trattamento dell'acne attualmente utilizzato un gran numero di farmaci di azione esterna.

Azione esterna di farmaci nel trattamento dell'acne

Il perossido di benzoile ha un forte effetto cheratolitico e sbiancante, grazie al quale è stato usato in dermatologia per il trattamento dell'ittiosi e della pigmentazione della pelle per oltre 20 anni. La sua capacità di "dissolvere" i tessuti cheratinici e un pronunciato effetto antibatterico consente l'uso del perossido di benzoile e per il trattamento dell'acne da lieve a moderata. La combinazione di perossido di benzoile con antibiotici, composti azolici, preparati di zolfo come parte dei preparati combinati aumenta significativamente l'efficacia del suo uso.

L'acido azelaico ha un marcato effetto anticomedogenico, antibatterico e antinfiammatorio, ma non influenza la produzione di sebo.

La tretinoina è un retinoide sintetico, un analogo della vitamina A. Viene usato per trattare l'acne esternamente con l'inefficacia o l'ipersensibilità del perossido di benzoile. Elimina i comedoni esistenti e previene l'emergere di nuovi normalizzando il processo di cheratinizzazione dell'epitelio e riducendo la secrezione di sebo.

Il perossido di benzoile, l'acido azelaico e la tretinoina sono farmaci di prima linea nel trattamento dell'acne. Sono efficaci con l'uso a lungo termine (da 3 mesi o più). A volte il loro uso causa irritazione cutanea, che di solito viene eliminata riducendo la frequenza di applicazione sulla pelle o riducendo la concentrazione. Quando si trattano l'acne con questi farmaci, l'uso simultaneo di due o più agenti, nonché i cambiamenti di temperatura e l'insolazione attiva sono inaccettabili.

Antibiotici topici. L'uso esterno di antibiotici nel trattamento dell'acne è riconducibile a casi in cui non vi è alcun effetto dal trattamento con farmaci di prima scelta o terapia di combinazione nel trattamento di forme complicate della malattia. Gli svantaggi del trattamento dell'acne con antibiotici comprendono lo sviluppo dell'effetto di dipendenza e insensibilità dei batteri propionici.

L'eritromicina è considerata uno degli antibiotici più efficaci per l'acne. L'elevata attività antibatterica e antinfiammatoria dell'eritromicina è ancora più pronunciata nella sua combinazione con lo zinco. Lo zinco, a sua volta, riduce la secrezione delle ghiandole sebacee e allenta i pori, facilitando l'azione locale dell'eritromicina.

La clindamicina non causa l'assuefazione della microflora cutanea ed è altamente attiva contro i propionibatteri e gli stafilococchi.

Gli antibiotici sistemici sono applicati per via orale in combinazione con la terapia locale con un grado moderato di acne. Degli antibiotici tetracicline, la minociclina o la doxiciclina sono più spesso utilizzate a causa della loro elevata attività antimicrobica, del rapido assorbimento e dell'accumulo intensivo nelle ghiandole sebacee. Clindamicina, eritromicina e sulfamidici sono meno comunemente usati nel trattamento dell'acne.

Il trattamento dell'acne con l'aiuto di antibiotici sistemici comporta il loro ricevimento a lungo termine (almeno un mese). Durante questo periodo, si può sviluppare una disbiosi intestinale e vaginale, una dipendenza prolungata della microflora cutanea. Altre complicazioni derivanti dall'assunzione di antibiotici comprendono lesioni ulcerative dell'esofago, ulcera gastrica, ammorbidimento delle piastre ungueali (onicolisi), comparsa di iperpigmentazione sulla pelle e sulle unghie, ecc.

Dovrebbe tenere conto dell'interazione degli antibiotici con altri farmaci, in modo da non sovrapporsi ai loro effetti. In caso di inespressività o assenza a lungo termine dell'effetto del trattamento antibiotico, deve essere presa in considerazione la possibilità di cambiare il farmaco o di prescrivere retinoidi.

Antiandrogeni. Nel trattamento dell'acne nelle donne, è possibile una combinazione di trattamento esterno e assunzione di contraccettivi ormonali contenenti anti-androgeni o profilo di estrogeni. Le forme gravi di acne richiedono un trattamento combinato (esterno e generale).

Mancanza di effetto clinico del trattamento per più di 3 mesi è una delle indicazioni per Isotretinoin, un analogo sintetico della vitamina A. Il vantaggio di questa preparazione è suoi effetti su tutti i meccanismi di acne (aumento della secrezione di sebo, ipercheratosi follicolare, riproduzione di microrganismi, infiammazione). Il corso del trattamento con isotretinoina varia da 4 mesi a un anno.

I trattamenti hardware per l'acne sono aggiuntivi e sono applicabili solo allo stadio comedo. Questi includono massaggi e pulizia del viso, crioterapia superficiale, laserterapia, darsonvalutazione, ecc.

Le manipolazioni chirurgiche non sono ampiamente utilizzate nel trattamento dell'acne, perché portano alla formazione di cicatrici ruvide. Nel trattamento delle forme di ascesso di acne, è possibile raffreddare i focolai purulenti con corticosteroidi.

Dall'esperienza del trattamento complesso dell'acne

Come dimostra la pratica, il miglior risultato dà un approccio globale nel trattamento dell'acne. Poiché è stato precedentemente notato che il problema dell'acne è chiamato a essere risolto in collaborazione con medici di molte specialità, i pazienti con acne osservati dovevano sottoporsi a un esame completo da un dermatologo, gastroenterologo, endocrinologo e ginecologo. La scelta dei metodi e la durata del trattamento sono stati determinati dalla gravità e dalla gravità dell'acne, tenendo conto delle caratteristiche individuali.

In media, il trattamento dell'acne era di 7-8 mesi. Al primo stadio, includeva il trattamento esterno con acido azelaico e gel con metronidazolo, oltre a prendere la doxiciclina. Inoltre, sono stati prescritti cryomassage e darsonvalization. Un mese dopo, il corso è stato effettuato con peeling chimico con acidi della frutta in dosi gradualmente crescenti. Parallelamente, è stata effettuata la correzione delle violazioni rivelate nei sistemi endocrino, sessuale e digestivo. Un mese dopo, una valutazione intermedia dell'efficacia del trattamento dell'acne ha mostrato una tendenza stabile al miglioramento: la scomparsa delle lesioni pustolose è stata osservata nell'89%, una riduzione del numero di comedoni nel 71,2% dei pazienti, il processo di secrezione di sebo è diminuito. Successivamente, è stata osservata una remissione stabile.

Previsione del trattamento dell'acne

Quando si prevedono i risultati a lungo termine dell'acne, devono essere considerati i seguenti punti:

  • L'acne è una malattia cronica e intrattabile, perché una predisposizione ereditaria o fattori scatenanti possono causare una nuova esacerbazione, anche se la malattia non è ripresa entro pochi anni. Tuttavia, conoscendo le ragioni che provocano una nuova ondata di acne, è possibile controllare chiaramente e rimuovere rapidamente le esacerbazioni dell'acne, prevenire lo sviluppo di cicatrici lorde della pelle (acne) e la formazione di difetti estetici persistenti.
  • Se la malattia si è già manifestata, i cambiamenti nella pelle sono irreversibili e non sarà possibile raggiungere il suo precedente stato ideale.
  • Un ciclo completo di trattamento dell'acne è un processo lungo che richiede da 4 mesi o più.
  • Il trattamento dell'acne può verificarsi con esacerbazioni del processo, specialmente nei primi mesi, quando i meccanismi di sviluppo della malattia sono soppressi.
  • È necessario condurre un ciclo completo di trattamento dell'acne, senza interruzioni, anche se c'è stato un miglioramento notevole. L'acne irregolare in qualsiasi momento può dichiararsi un nuovo peggioramento.

Nonostante il fatto che l'acne adulta sia la malattia che ti accompagnerà per tutta la vita, non disperare. La moderna scelta di metodi e preparazioni di uso esterno e sistemico può facilitare in modo significativo il decorso dell'acne, effettuare una prevenzione tempestiva delle sue esacerbazioni, evitare gravi complicazioni e alterazioni distruttive della pelle. Oggi, il trattamento dell'acne viene effettuato in tutte le fasi della malattia, consentendo di ottenere buoni risultati estetici e una remissione a lungo termine.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Le malattie della tiroide sono tra le più comuni. Le cause dei disturbi nella produzione di ormoni non sono ancora completamente comprese, la diagnosi delle malattie nelle fasi iniziali è difficile.

Spesso è possibile trovare annunci o articoli su Internet con nomi come "Analisi del sangue per gli ormoni tiroidei - T3, T4, TTG, TPO". Tali nomi indicano l'incompetenza di autori e individui che inseriscono annunci simili in questioni endocrinologiche.

Prima o poi, non importa quanto sia sano un uomo, i cambiamenti di età si verificano a lui. Ogni individuo ha il suo periodo di inizio del cambiamento. Di norma, questa è l'età media di circa 40 anni, ma può iniziare prima o dopo a seconda dello stato di salute dell'uomo e dello stile di vita che conduce.