Principale / Sondaggio

Che cos'è la malattia baseovo?

La malattia di Basedow è caratterizzata da un aumento dell'attività della tiroide e da numerosi cambiamenti che si verificano in tutti i sistemi del corpo umano. Questo tipo di malattia si manifesta all'età di trenta o quarant'anni, il più delle volte le persone che hanno difetti della tiroide sono state osservate a livello genetico.

Tra tutte le malattie associate al sistema endocrino, la malattia di Graves è al secondo posto. Vale anche la pena notare che questo tipo di malattia colpisce più spesso il gentil sesso.

Forse la persona più famosa che ha sofferto di questa malattia è stata Nadezhda Krupskaya: se guardi le sue foto, puoi vedere chiaramente i principali segni della malattia. Tuttavia, prima della malattia, Krupskaya era una donna piuttosto carina, ma con l'età, la sua faccia mostrava segni caratteristici che indicavano la malattia.

La malattia di Basedow è una malattia autoimmune causata da un'immunità alterata. Le cause principali della sua comparsa sono considerate la predisposizione genetica e la lunga durata di varie malattie infettive. A causa del costante raffreddore che Krupskaya ha sofferto molto nella sua giovinezza, perché non c'erano antibiotici in quel momento, si ammalò. L'infezione, nascosta nel corpo della giovane Nadezhda Krupskaya, per sbarazzarsene senza un adeguato trattamento, era impossibile e divenne la sua bomba a orologeria.

Inoltre, l'uso incontrollato ea lungo termine di alcuni farmaci che contengono iodio nella loro composizione, nonché situazioni di stress costante possono essere le cause dello sviluppo della malattia del gozzo. Anche a rischio sono le persone che soffrono di diabete, ipoparatirosi e vitiligine. Nonostante il fatto che ci siano molte ragioni per lo sviluppo della malattia, è ancora poco conosciuto.

Sintomi caratteristici

Molto spesso, la malattia inizia il suo sviluppo in modo impercettibile senza alcun sintomo pronunciato. La maggior parte delle persone inizialmente inizia a essere disturbata da sbalzi d'umore, sonno povero, sudorazione eccessiva e periodi di battito cardiaco frequente. Inoltre, i pazienti spesso lamentano perdita di peso, oscuramento della pelle e comparsa di edema.

L'esempio più grafico è Krupskaya, che ha sofferto di una malattia per quasi tutta la sua vita, ma ha lottato ferocemente con essa. La violazione della funzionalità della tiroide influisce sul lavoro di tutti gli altri organi e sistemi, a seguito della quale sintomi quali:

  • Da parte degli organi visivi c'è un cambiamento che si nota anche ad occhio nudo. Inoltre, vi è una violazione del flusso di sangue al bulbo oculare, che molto spesso porta a danni ai nervi, che si traduce in ridotta acuità visiva e cecità;
  • Da parte del sistema cardiovascolare, c'è una violazione del ritmo cardiaco, ci sono attacchi di dolore nella regione del cuore, così come un aumento degli indicatori della pressione arteriosa;
  • Da parte del sistema nervoso centrale, si notano disturbi da emicrania frequente, vertigini, sonno debole e ansia;
  • Da parte del sistema digestivo, vi è una violazione del normale funzionamento del fegato, così come la diarrea e la nausea, in rari casi si verifica il vomito;
  • Da parte dei processi metabolici, la probabilità del diabete mellito e del metabolismo dei carboidrati è alta;
  • Da parte del sistema endocrino, si verifica un malfunzionamento delle ghiandole sessuali, che nel sesso più forte si manifesta sotto forma di impotenza, e la bella metà della popolazione ha problemi con il concepimento.

È anche noto che la malattia di Basedow ha diversi gradi di sviluppo. Un lieve grado passa inosservato e non ha sintomi pronunciati, il secondo è caratterizzato da un aumento della pressione. All'inizio di un grado grave, numerosi danni si verificano da parte di tutti i sistemi e gli organi del corpo umano.

Per quanto riguarda le misure diagnostiche, si può affermare che non causano particolari difficoltà. Il riconoscimento della malattia è possibile a causa di sintomi caratteristici e per confermare la diagnosi è prescritto un esame ecografico. Al fine di determinare la concentrazione di ormoni, è necessario superare un esame del sangue.

Trattamento necessario

Krupskaya non riuscì a riprendersi dalla sua malattia, nonostante il fatto che i migliori medici dell'epoca la trattassero. È anche noto che, secondo le raccomandazioni di suo marito, Krupskaya è stata curata anche all'estero, tuttavia, e questo non ha prodotto alcun risultato. Vale anche la pena notare che nella fase delicata, l'inizio del trattamento può durare a lungo. Ma nella mortalità in stadio grave tutti i pazienti raggiungono il trenta percento.

Il più delle volte, la malattia è di natura benigna, sebbene i pazienti lamentino un calo di efficienza a causa della insufficiente circolazione sanguigna. Era contro tali disturbi che interferivano con il lavoro che Krupskaya si lamentava, ma trovava forza in se stessa e lottava con la sua malattia.

La scelta di un metodo efficace di trattamento dipende da diversi fattori su cui lo specialista fa affidamento, compresa l'età dei pazienti e le cause iniziali della malattia. La scelta del metodo può anche essere influenzata dal desiderio delle donne di avere figli in futuro.

Solo dopo un esame approfondito, uno specialista può diagnosticare una malattia imbastita. Il trattamento prevede diversi metodi:

  • Il trattamento farmacologico è il metodo principale utilizzato nella medicina moderna. Per sopprimere le funzioni principali della tiroide, vengono utilizzate alte dosi di cyrostatics. Nonostante i sintomi pronunciati inizino a scomparire entro due mesi dall'inizio della terapia, in ogni caso è impossibile interrompere la ricezione. Il trattamento può durare di solito da sei mesi a due anni. Per escludere la comparsa di effetti collaterali, la maggior parte dei pazienti contemporaneamente al corso principale del trattamento è anche nominata inderal;
  • Trattamento chirurgico, che significa completa rimozione della ghiandola tiroidea. Di regola, gli esperti ricorrono a questo metodo solo nei casi più estremi se i farmaci non danno un effetto positivo. Vale la pena notare che l'intervento chirurgico non elimina la causa principale della malattia;
  • Un'altra tecnica comune è l'uso di iodio radioattivo. Secondo il metodo, lo iodio viene assunto una volta ed è considerato preferibile per coloro che non prevedono di avere figli in futuro.

Se una donna si trova in una posizione interessante al momento della scoperta della malattia, al fine di minimizzare il rischio di sviluppare un livello insufficiente di ormone tiroideo nell'embrione, vengono prescritti dosaggi minimi di farmaci. Come conseguenza di questo trattamento, dopo la nascita di un bambino, si verifica un significativo peggioramento della condizione e le giovani donne devono essere monitorate da specialisti qualificati.

Misure preventive

Dopo il trattamento, i medici raccomandano vivamente di cambiare il solito modo di vivere, il che aiuta ad evitare il ripetersi della malattia. L'igiene personale deve essere mantenuta, lo stress deve essere evitato, così come lo stress fisico ed emotivo. Non meno utile sarebbe attenersi a una determinata dieta, che dovrebbe consistere principalmente di carboidrati. Una tale dieta aiuta a ripristinare le funzioni compromesse del fegato e dei muscoli e contribuisce al rafforzamento dei muscoli scheletrici.

La dieta quotidiana dei pazienti dovrebbe consistere in alimenti che contengono una grande quantità di vitamine. È possibile scoprire quali alimenti possono beneficiare di un nutrizionista qualificato che può anche aiutare con la dieta.

Per escludere lo sviluppo della malattia, è necessario visitare costantemente uno specialista per sottoporsi a un esame della ghiandola tiroidea e anche per curare le malattie infettive in modo tempestivo. In nessun caso l'auto-trattamento della malattia geriatrica non dovrebbe essere praticato, poiché un trattamento improprio può portare alla morte, è meglio affidarsi a professionisti esperti.

"L'operazione era assolutamente inaccettabile..."

Caso clinico N. K. Krupskaya

Eravamo marito e moglie e volevamo vivere e lavorare insieme...
N. Krupskaya

Nessuno mai
Non una lacrima, tra la gente come nel deserto
Ossessionato dall'orgoglio della vedova
La solitudine è un peccato mortale...
A. Tarkovsky

Forse di fronte alla tomba
Impariamo all'ultimo momento
Tutto ciò che sarà, tutto ciò che è stato,
Oh, muto grido di morte!
M. Petrovs

Nadezhda Krupskaya è nata a San Pietroburgo nella famiglia di Konstantin Ignatievich Krupsky e Elizaveta Vasilyevna, nata Tistrova, il 14 febbraio 1869. Nel 1925, N. K. Krupskaya ricorda: "Mio padre leggeva sempre molto, non credeva in Dio, conosceva i movimenti socialisti dell'Occidente. Nella nostra casa... ci sono sempre stati dei rivoluzionari... ho capito presto l'arbitrarietà ". Sembra che Nadia Krupskaya, all'età di cinque anni, "abbia imparato a odiare i produttori" (?). È interessante notare che lo zio del giovane rivoluzionario, A. I. Krupsky, era un vero consigliere statale e procuratore della provincia di Novgorod. Nel 1883, il padre e lo zio di Krupskaya morirono tranquillamente lontano dalla tubercolosi (e dissero anche che "la tubercolosi è lacrime di povertà versate all'interno!").

Fin dall'infanzia, Krupskaya stessa era "debole, molto nervosa", soffriva di catarro dello stomaco e dell'anemia. Ma ha studiato bene: si è diplomata al liceo con una medaglia d'oro, ha conseguito il diploma di insegnante casalinga di letteratura e matematica. La sua vita è la lettura e la partecipazione alle lezioni, insegnando alla scuola di lavoro serale di Smolensk ("Gli studenti erano tutti sul reclutamento e abbiamo parlato di molte cose, poi sono stati tutti arrestati in momenti diversi...").

Nel 1894 N. Krupskaya incontrò V. Ulyanov, e nel 1896 le sue attività di propaganda terminarono con l'arresto. In isolamento, si sentì male e il 31 marzo 1897, il medico del carcere affermò che "aveva perso peso, indebolita a causa di un disturbo... della digestione, e non poteva essere impegnata nel lavoro mentale a causa dell'esaurimento nervoso". Solo una specie di misticismo. Bene, chi ha impedito "seminare ragionevole, buono, eterno" in natura ?! N. K. Krupskaya è stato condannato a tre anni di esilio nella provincia di Ufa, ma si è presentata come "la sposa di Ulyanov in esilio" e ha chiesto di essere inviata a Shushenskoye. Quelli vicini allo sposo la accettarono senza molto entusiasmo: A. I. Ulyanova, accennando all'esoftalmo di Krupskaya, scrive della sua forma di "aringa", in un'altra lettera menziona una certa astuzia della nuora. Lenin, non senza umorismo, conferì a sua moglie gli pseudonimi di partito Pesce e Minogue. Nel 1898, N. Krupskaya a Shushenskoye: "Eravamo sposati, e questo fu illuminato da un collegamento. Il fatto di non scriverlo nelle memorie non significa affatto che non ci fosse né poesia né giovane passione nella nostra vita... ". Dopo due anni di esilio, Krupskaya si ammalò e "il dottore scoprì che la sua malattia (femmina) richiedeva un trattamento persistente, che doveva andare a letto per 2-6 settimane". È noto che soffriva di una sorta di "malattia femminile" ("infantilismo genitale", secondo il parere del medico Ufa Fedotov). Questo, in combinazione con thyrotoxicosis, ha portato a infertilità, e V. I. Lenin ha amato bambini.

È interessante notare che con tutte le preoccupazioni sul proletariato, N. Krupskaya era così viziato dall'educazione alla nobiltà che non poteva assolutamente essere impegnata nelle pulizie. Una volta ha trattato il genero di Lenin, Mark Elizarov alla sua cucina - ha provato e ha detto con una tranquilla tristezza: "Preferiresti avere Masha (servo) che ti ha portato". Dopo la morte della suocera nel 1915, Lenin e Krupskaya furono nutriti con un catering straniero prima di tornare in Russia. V. V. Pokhlebkin una volta, non senza ironia, suggerì che V. I. Lenin soffriva di grave aterosclerosi perché Krupskaya doveva curarlo con uova da quattro uova ogni giorno per settimane.

Poco dopo la sua partenza per l'emigrazione, N. Krupskaya ha sviluppato chiari segni clinici di tireotossicosi (goite tireotossico): esoftalmo aumentato, sudorazione apparso, tachicardia, diminuzione della massa corporea (aumento del metabolismo basale). I medici tedeschi le hanno diagnosticato una "malattia di base" (in realtà, riguardava la sua versione - malattia di Graves). Un soggiorno nella casa di cura del villaggio di Sörenberg nelle Alpi ha dato solo un effetto temporaneo, quindi si è verificata una ricaduta. È interessante notare che i medici europei hanno trattato Krupskaya con sciocchezze sintomatiche (dieta, ferro, chinino) e per tre settimane con elettrificazione (corrente faradica) dei nervi del tronco simpatico cervicale nella speranza ingenua di ridurre lo "spessore del collo" causato dal gozzo. Le palpitazioni sembrano essere diventate più calme, ma il resto dei sintomi è rimasto.

Nel giugno 1913, le condizioni di Krupskaya peggiorarono e divenne paziente del professore di chirurgia e direttore della clinica chirurgica dell'Università di Berna, T. Kocher (ilmil Theodor Kocher, 1841-1917), il premio Nobel per la fisiologia e la medicina del 1909 "per il suo lavoro nel campo della fisiologia, patologia e chirurgia della tiroide ". La quantità di resezione è sconosciuta, ma l'operazione che è andata avanti per tre ore è stata difficile. Tuttavia, il suo risultato diretto è stato molto modesto, almeno, l'esoftalmo di Nadezhda Konstantinovna non è diventato meno. Nel 1915, dopo la morte della madre, le sue condizioni peggiorarono di nuovo.

Dopo essere tornato in Russia, Krupskaya è stato attivamente coinvolto nel lavoro di partito - prima come segretario di Lenin, poi in corsa per la Duma del distretto di Vyborg nella lista dei bolscevichi e diventando un delegato del VI Congresso del Partito. In precedenza, sorse il triangolo Krupskaya-Lenin-Armand. Uno dei segretari di V. I. Lenin, M. Fofanova, scrisse: "Nadezhda Konstantinovna sapeva dei suoi tiepidi legami (Lenin) con Inessa. Su questa base, tra Vladimir Ilyich e Nadezhda Konstantinovna ci furono seri conflitti anche prima di ottobre. Ma il conflitto tra loro dopo la rivoluzione fu particolarmente acuto... Nadezhda Konstantinovna disse a Vladimir Ilyich che se non avesse smesso di comunicare con Armand, allora lo avrebbe lasciato. Sfortunatamente, il conflitto familiare divenne proprietà del Comitato centrale del Partito e del governo, che tutti conoscevano e notarono... "N. Krupskaya probabilmente era preoccupato a causa della situazione attuale, nascondendolo accuratamente dietro indifferenza e compostezza esteriori. Non si può che rimanere sorpresi dal fatto che nel 1926 fu Krupskaya a diventare redattore della raccolta "In Memory of Armand". È degno di nota il fatto che Lenin stesso non amasse scavare nella biancheria sporca dei suoi compagni, chiamandola "privatiche" (da lui. "Impresa privata"). Al culmine di un conflitto familiare, Krupskaya sotto il nome di Agafya Atamanova partì con il piroscafo Krasnaya Zvezda in una spedizione di campagna, durante la quale ebbe un infarto e un'aritmia (forse fu una ricaduta della tireotossicosi?).

A partire dal 1921, Lenin e Krupskaya passano sempre più tempo a Gorki: la salute del paziente numero 1 ha dato una crepa... Si può solo intuire (o vedere il "Toro" di Sokurovsky che K. Krupskaya ha vissuto durante la lunga agonia del leader... Ma era H K. Krupskaya, il 17 marzo 1923, comunicò a Stalin che "Vl. Ilyich stava vivendo un'incredibile sofferenza, "è impensabile vivere così" e ha chiesto "di non negare a Ilyich la sua richiesta", cioè di ottenere e portare il cianuro di potassio... Prendersi cura di Lenin, che era diventato un bambino indifeso e fuori di testa, era immacolato. Fu Krupskaya a insegnargli a scrivere nuovi esercizi dettati all'innesco, anche se a volte Lenin, privato della comunicazione verbale, "era particolarmente infastidito quando apparve N. K., che era disperato da questo." La morte di Lenin fu probabilmente lo shock più forte nella sua vita non molto movimentata... La prima volta che venne alla riunione del Commissariato del Popolo dell'Istruzione dopo la morte di Lenin il 3 febbraio 1924: "Ha perso molto peso in quel periodo - una specie di ombra. Lei, a quanto pare, era molto dura con gli occhi furbi delle condoglianze ", ha scritto un contemporaneo. Stalin, insistendo per imbalsamare il corpo del leader, preparò per la sua vedova molti anni di torture contemplando le "reliquie imperiture" del marito. Qualsiasi simile "incontro" è stato un duro colpo per la sua psiche. Secondo l'accademico B.I. Zbarsky, il principale guardiano della mummia, Krupskaya visitò l'ultima volta il Mausoleo nel 1938, alcuni mesi prima della sua morte, si fermò davanti al sarcofago e disse: "È sempre lo stesso, e sto diventando vecchio..."

Quasi immediatamente dopo la morte di Lenin, N. K. Krupskaya iniziò a subire pressioni dirette da parte di Stalin, sebbene, naturalmente, fosse un soggetto leale del sistema di lavaggio del cervello. Quindi, dobbiamo a lei che per 60 anni siamo stati privati ​​di autentici capolavori inclusi da Krupskaya nelle liste idiote di libri ritirati dalle biblioteche o nascosti in negozi speciali... Non avendo figli suoi, è stata per 15 anni la principale specialista nell'educare le giovani generazioni (I ha studiato nella scuola intitolata a NK Krupskaya). Le sue opere "scientifiche" sulla pedagogia, l'interpretazione dogmatica del punto di vista dei classici del marxismo sull'educazione dei bambini, numerose esibizioni davanti agli insegnanti (incluso Ryazan nel 1930) sono ben note, così come formazione separata, escursioni con l'estrazione e la batteria, canto, canto il giovane batterista, i legami e altri attributi dell'imitazione del movimento scout sotto le bandiere rosse. Questo, tuttavia, non l'ha salvata dalle misure educative. Nel 1926 si lamentò: "Mi perseguitano costantemente lungo la linea del partito, e anche allora mi perseguitano... ora... non sostengono la cerimonia con me e sottolineano con forza la loro mancanza di rispetto. Mi rimproverano di essere di origine nobile ". In questi giorni, secondo Leonid D. Trotsky, lei avrebbe dichiarato: "Se Volodya fosse vivo, sarebbe in prigione ora" (secondo un'altra versione, queste parole sono datate 1937). Parlava spesso con i parenti: "I miei nervi sono come archi, fanno male come se fossero stati bruciati..."

È chiaro che, a differenza di molti dei compagni di armi di Lenin (Rykov, Trotsky, Bukharin, ecc.), Krupskaya, la vedova del leader del proletariato mondiale, non poteva viaggiare per medici europei per motivi di sicurezza: l'eccezionale endocrinologo tedesco K. von Noorden o il più grande l'internista di quel tempo F. Kraus, che era così amato dai leader sovietici. E l'endocrinologia domestica era, naturalmente, una parodia della disciplina scientifica...

Agli inizi degli anni '30, nonostante i segni esteriori di venerazione (l'incarico di commissario popolare dell'istruzione, l'appartenenza al Comitato Centrale, l'assegnazione degli ordini della Bandiera Rossa e di Lenin), si lamenta: "Mi sento molto male, sia fisicamente che in generale". Nel maggio 1934, fu operata per un gozzo tireotossico nel reparto chirurgico dell'ospedale del Cremlino. La famiglia Ulyanov si assottiglia: nel 1935 A. I. Ulyanova morì, nel 1937, M. I. Ulyanova, che visse con Nadezhda Konstantinovna. Questa morte per molto tempo ha portato l'ultimo squilibrio, "inesorabilmente, come un fantasma, che insegue Krupskaya..."

... 23 febbraio 1939 N. Krupskaya dopo l'incontro del Consiglio dei Commissari del popolo della RSFSR è andato al sanatorio del Comitato centrale del PCUS (b) in Arkhangelsk. Doveva celebrare il suo 70 ° anniversario domenica 25 febbraio, ma già il 24 di mattina gli ospiti hanno raggiunto l'Arkhangelskoye. Dopo la colazione, il menu è assolutamente fantastico (dagli gnocchi con frammenti d'osso acutamente affilati fino ad una torta all'arsenico!), Gli ospiti, nessuno dei quali, dopo aver provato delle "spezie" indigeste, non hanno nemmeno ansimato, iniziando a disperdere lentamente. Nel pomeriggio, N. Krupskaya ha sviluppato un intenso, senza localizzazione chiara, dolore addominale e vomito. Vera Dridzo, che era con lei, chiamò il professor Boris Borisovich Kogan, un consulente del Lechsanupr del Cremlino (non è fino a 15 anni dopo che è un medico infestante!). Ha suggerito l'avvelenamento da cibo e, tra le altre cose, ha raccomandato una bottiglia di acqua calda (?!) Sullo stomaco. Il dolore non solo non diminuì, ma cominciò a crescere. Ad Arkhangelsk, un "giradischi" (questo non è un elicottero, ma uno speciale telefono di comunicazione) è stato chiamato dai consulenti del Cremlino di Lechsanupr: il professor Alexei Dmitrievich Ochkin (avvelenatore M. V. Frunze, secondo la versione moderna) e Honored Scientist del professore della RSFSR Mikhail Petrovich Konchalovsky. Hanno suggerito la presenza di appendicite acuta e hanno inviato il paziente al reparto chirurgico dell'ospedale del Cremlino. Sulla strada per Mosca, a quanto pare, Krupskaya ebbe un parossismo, come si dice, flutter atriale.

Nel reparto chirurgico, è stata esaminata dal "professore demoniaco" A. D. Ochkin e dall'onorato lavoratore della scienza, il professor S. A. Spasokukotsky. Hanno suggerito un "blocco di vasi intestinali sclerosi e la conseguente infiammazione generale del peritoneo" - in modo moderno, la trombosi dei vasi del mesentere. I chirurghi hanno rifiutato il trattamento chirurgico a causa dell'età e della gravità delle condizioni del paziente... Sono sicuro che in questa situazione ogni chirurgo dovrebbe avere un dilemma doloroso: operare con il rischio di perdere il paziente sul tavolo o aspettare (che cosa? Miracolo?). In questo caso, l'alto rango del paziente e l'invisibile, ma l'attenzione del leader ha reso la situazione insopportabilmente tesa.

Il 25 febbraio, le condizioni di Krupskaya erano considerate estremamente difficili, il concetto di "terapia intensiva" nella sua interpretazione moderna non esisteva allora. Grave intossicazione, disturbi emodinamici, dolore intenso da cui il paziente ha perso conoscenza... Intorno a un trambusto regnante: si sono tenuti consilium, sono stati eseguiti esami del sangue, è stato registrato un elettrocardiogramma (è rimasto il battito atriale). 26 febbraio Krupskaya ha ripreso conoscenza, ma si è lamentato di forti dolori all'addome. Un nuovo consilium con la partecipazione di A. D. Ochkin, S. A. Spasokukotsky, il professor V. N. Vinogradov (un altro parassita e spia inglese), residente nel reparto chirurgico dell'ospedale del Cremlino V. N. Sokolov, capo medico dell'ospedale del Cremlino M. A. Bliokh e il capo del Lechsanupr del Cremlino, A. A. Busalov (un altro medico infestante) giunse alla conclusione che in questo caso c'era una peritonite e rifiutò categoricamente "l'utilità in questo caso del trattamento chirurgico". Di notte, la sofferenza di Krupskaya finì.

Durante l'autopsia, A.I. Abrikosov ha scoperto una "trombosi nello sviluppo" dell'arteria mesenterica superiore, che ha spiegato il quadro fatale della catastrofe addominale. Dopo l'autopsia, S. A. Spasokukotsky, V. N. Vinogradov, A. D. Ochkin e A. A. Busalov hanno inviato a JV Stalin la seguente conclusione: "Secondo l'esperienza dei chirurghi, la cura dopo l'intervento chirurgico (in questi casi - N. L.) è stato osservato solo raramente in persone forti. In questo caso, con una profonda lesione di tutti gli organi più importanti e all'età di 70 anni, l'operazione è stata assolutamente inaccettabile... "

È curioso che ai nostri tempi sia stata espressa una tale versione di "cospirazione": l'operazione Krupskaya è stata tuttavia eseguita da A. D. Ochkin. A quanto pare, non poteva rinunciare alla vecchia abitudine: dapprima M. Frunze fu messo a morte, e poi anche N. Krupskaya fu ucciso. Se credi che tali versioni, quindi, in effetti, la nostra storia "o una completa piaga, o un caso criminale"...

Nikolay Larinsky, 2001-2015

Spero che la malattia di Krupskaya

Pochi sanno che Vladimir Lenin era l'unico sovrano sovietico senza figli. Perché?

La malattia di Krupskaya

Una delle ragioni della mancanza di figli degli storici del partito ha definito l'incapacità di avere figli di Hope Krupskaya. Probabilmente il colpevole è la carriera rivoluzionaria di sua moglie Ilyich. Così, dall'autunno del 1897 alla primavera del 1898, Krupskaya trascorse nella cella della prigione per le sue attività politiche, dove prese freddo e si ammalò lungo la linea "femminile". La madre di Nadezhda Konstantinovna scrisse anche petizioni di clemenza in vista della peggiore condizione della figlia.

La salute del viaggio di Krupskaya in Siberia a suo marito minato ancora di più. Da lì, da Shushensky, scrisse lettere abbastanza allegre a Maria Alexandrovna Ulyanova. L'unica cosa che oscurava la sua gioia nel matrimonio era l'impossibilità di diventare madre. Era ovvio che la coppia voleva figli, ma finora non è così.

Un anno dopo, a causa del deterioramento dello stato, Krupskaya fu esaminata. I medici le hanno diagnosticato una malattia di Basedo. Nadezhda Konstantinovna fu trattata per molti anni in Austria, poi in Svizzera, ma i risultati rimasero deludenti. Non poteva diventare madre, anche se lei lo voleva davvero.

La malattia di Lenin

C'è una versione che anche nella sua giovinezza, Vladimir Lenin ha sofferto di una grave malattia che lo ha reso inutile. Ad esempio, il dottore tedesco Adolph von Strumpel, che fu invitato in Russia per il trattamento di Lenin poco prima della sua morte, gli diede la seguente diagnosi: "Endarterite lues" (infiammazione vascolare sifilitica) con centri di addolcimento secondario, molto probabilmente. Ma lues è sicuro. (Il sangue di Wasserman nel sangue e nel liquido cerebrospinale è negativo, il liquido cerebrospinale è normale.) Il trattamento, se possibile, dovrebbe essere specifico. "

Devo dire che la gioventù di Vladimir Ilyich è caduta nei giorni dell'epidemia di sifilide in Russia e in tutta Europa. È probabile che il disturbo che non è stato curato in gioventù ha portato alla sterilità.

Spera con fede senza amore, o Come vivere con i bolscevichi e non dormire con lui

Nadezhda Krupskaya - Maria Ilyinichna Ulyanova:

Tuttavia, mi dispiace di non essere un uomo, altrimenti ne indosserei dieci volte di più.

(Benedict Erofeev, "My Little Leniniana")

Mamma e papà

Elizaveta Vasilyevna Krupskaya, nata Tistrova, era molto preoccupata che la sua unica figlia non fosse affatto brava con se stessa e non assomigliasse a un padre bello. Aveva paura dell'ex governante, che era riuscita a sposare con successo il tenente Konstantin Ignatievich, che Nadya non sarebbe stata in grado di trovare qualcuno che desiderasse le sue eccezionali capacità mentali e perdonasse un aspetto normale.
Tuttavia, il matrimonio con Krupsky può essere considerato fortuna solo condizionatamente. Dopo essersi incontrato durante il suo servizio a Kielce (Polonia), i giovani si innamorarono a prima vista. Nulla di sorprendente era questo: orfani di famiglie nobili impoverite cresciute a spese pubbliche, lei è all'Istituto Orfano militare di Pavlovsk per nobili fanciulle, è al Corpo dei cadetti di Konstantinovsky, erano simili nelle loro opinioni sulla vita, in relazione al mondo, nelle loro aspirazioni e aveva un sistema di valori comune.
La ragazza Tystrov era caratterizzata da una disposizione allegra, giocosità e familiarità. Krupsky con la sua intelligenza e abilità letterarie era noto come l'anima della compagnia. In generale, le abilità letterarie differivano molti membri di questa famiglia. Ecco un estratto da una petizione scritta da Krupski ai suoi superiori in cui insiste sulla sua traduzione dalla ribelle Polonia. Lui, un membro della Prima Internazionale, fu respinto dal servizio, obbligando a sopprimere la rivolta di liberazione nazionale: "Dall'età di nove anni, la separazione mi separò da tutti quelli che mi stavano vicino, e insieme alla mia cara terra natia, lasciando nel mio cuore dolci ricordi dei felici anni dell'infanzia, luoghi pittoreschi del mio nido nativo !. Di tutto ciò che è così costoso per tutti! Da tali circostanze della vita, una malinconia insopportabile preme l'anima - tutto il mio corpo, e il desiderio di servire nella mia terra natia, giorno dopo giorno, prende i miei sensi più forte, paralizzando i miei pensieri ". Non una nota ufficiale, ma una poesia! Elizaveta Vasilyevna, nel 1874, pubblicò il libro "Children's Day". Ha dedicato 12 quartine con immagini alle discussioni sui benefici del lavoro, senza mai nominare Dio.
Riuscì a fuggire dalla Polonia entrando nell'Accademia militare e legale di San Pietroburgo. Qui, il 26 febbraio 1869, Krupsky aveva una figlia, Hope. Dopo la laurea presso l'Accademia, Krupsky è stato promosso a capo della contea di Groetz, in Polonia. Per tre anni la famiglia visse in abbondanza. Ma sul famoso amministratore delle opinioni amministrative dell'amministratore, i proprietari terrieri - latifondisti in tutto questo tempo scarabocchiano le denunce. E la faccenda si concluse tristemente: con le dimissioni, con un tribunale, con il divieto di vivere nella capitale. L'appello fu depositato, la cui considerazione durò fino al 1880. Per tutto questo tempo, Nadya era considerata la figlia dell'imputato, e questo complicò notevolmente la sua vita: suo padre non riuscì a trovare lavoro, e la madre scrisse cose vergognose per quel tempo "dai fondi propri di Krupskaya Ye V." nelle fonti delle tasse scolastiche di sua figlia. E anche se Konstantin Ignatievich fu assolto, lo stress emotivo portò a un netto deterioramento della sua salute indebolito dalla tubercolosi. E la figlia, fortemente attaccata a suo padre, scese con segni di esaurimento nervoso. Quindi per la prima volta la sua ghiandola tiroidea si è fatta sentire.
Trasferitisi a Pietroburgo, i genitori diedero la figlia al più avanzato per quei tempi scuola per ragazze - il ginnasio Obolenskaya, dove insegnavano brillanti rappresentanti dell'élite intellettuale russa: il fisico Kovalevsky, i matematici Litvinov e Bilibin, il collezionista del folklore russo Smirnov. E qui lei era la migliore studentessa.
La famiglia viveva intensamente - a causa del deplorevole stato di salute, mio ​​padre praticamente non funzionava. Amici aiutati - membri del movimento democratico rivoluzionario. Nadia crebbe sotto i loro discorsi di un grande futuro libero dal giogo della Russia zarista.
26 febbraio 1883 Krupsky morì. Nel giorno del compleanno della figlia che lo amava così tanto.
Per far quadrare i conti, Elizaveta Vasilyevna prese in affitto un grande appartamento e ri-prese le stanze a telephonists, sarte, studentesse e badanti. La differenza con questo e vissuto. La quattordicenne Nadia ha dato lezioni di matematica. Nel 1887 si diplomò all'ottava classe pedagogica e ricevette un diploma di "insegnante familiare".
La vita prospera non si addiceva alla ragazza, sognava di continuare il lavoro di suo padre nella lotta per la felicità universale e l'uguaglianza. Ha anche scritto una lettera a Leo Tolstoy. In questo specchio della rivoluzione futura, Nadya ha chiesto cosa avrebbe dovuto fare di più con se stessa, come beneficiare la patria. La risposta non fu ricevuta da Se stesso, ma da Tatiana Lvovna (in modo divertente, in soli dieci anni lei stessa reciterà lo stesso ruolo con il faro della rivoluzione futura) - cioè, il "Conte di Monte-Cristo". Che cosa voleva dire la figlia dello scrittore a quale profondità dovrebbe essere inviata la giovane anima assetata di realizzazione sociale? Nadezhda Konstantinovna ha affrontato la questione in dettaglio: ha controllato il testo dell'originale con un'edizione Sytin abbreviata e semplificata per il popolo, lo ha corretto, rimosso gli alogismi e inviato il risultato dei suoi sforzi a Tolstoj. Non c'è stata risposta, tuttavia.
Nel 1889 entrò nei corsi di Bestuzhev. Si unì alla cerchia marxista di Mikhail Brusnev.
In primavera e in estate, la madre e la figlia di Krupsky affittarono una capanna nella regione di Pskov. Vivevano dando ai contadini che durante il lavoro sul campo, Nadya era fidanzata con i loro figli.
Ritornata a San Pietroburgo, lasciò un posto redditizio come insegnante di ginnasio e andò a insegnare gratuitamente alla scuola per i giovani lavoratori alla Porta Neva.
Alla fine del febbraio 1894, sui pancake Shrovetide dell'ingegnere Robert E. Klasson, gli operai di San Pietroburgo incontrarono un famoso marxista di nome "Vecchio", l'autore dell'opuscolo "Che cosa sono gli amici del popolo" Vladimir Ilich Ulyanov nei loro circoli. Era qui e l'insegnante Nadia. Queste ragazze servivano come guide di idee rivoluzionarie dalle teste riscaldate di Raznochinsky alle anime e ai cuori degli operai che visitavano le classi di beneficenza.

Grazie
Grazie a Nadezhda Konstantinovna, 80 anni nel nostro paese, l'educazione era asessuata: ragazzi e ragazze correvano alle corse, lanciavano un martello, tagliavano carbone nelle miniere, risolvevano enigmi sulla trigonometria. Di conseguenza, la Russia ha perso uomini. Ma ancora non vogliono fare i lavori di casa.


Ulyanov e Nadezhda iniziarono ad incontrarsi. Ha chiesto in dettaglio sulla vita dei lavoratori, sulla loro vita e sulle loro abitudini. Un giorno, per rispondere ad alcune delle domande, Nadya era vestita da tessitrice e con un amico aveva organizzato un'incursione di spionaggio in un dormitorio di lavoro. Il più vecchio membro dell'Unione per l'emancipazione dei lavoratori, in cui erano presenti Ulyanov e Krupskaya, Mikhail Silvin, ha valutato il ruolo di Nadezhda Konstantinovna: "Ha mantenuto e riprende la comunicazione, era il cuore della nostra organizzazione". Ilyich apprezzava le informazioni che lei consegnava.
Quando si ammalò, la ragazza si prese cura di lui. I suoi amici si prepararono, lavarono, pulirono per il giovane leader, lei si sedette accanto al suo letto, lesse ad alta voce, raccontò le ultime notizie.
Sono passati tre anni. In inutile madre preoccupata. Avendo ricevuto una svolta dal cancello nel matchmaking alla ragazza di Nadyusha, anche una socialista e insegnante, Apollinaria Yakubova, Vladimir Ilyich Ulyanov in una lettera di prigione chiese la mano della fedele compagna Nadia. "Moglie, moglie mia! - con piacere la ragazza rivoluzionaria acconsentì.

curioso
Krupskaya non ha solo scritto progetti pedagogici. Ha partecipato alla loro attuazione con meticolosità. Sarkis Nanushyan, un famoso architetto di Mosca a cui è stato affidato
per progettare edifici tipici per le istituzioni dei bambini, ha ricordato che Nadezhda Konstantinovna si è incontrata più volte con lui per discutere i più piccoli dettagli della pianificazione di scuole materne e scolastiche.

Volodja

Il caso prima del matrimonio non ha avuto il tempo di arrivare: Nadya è stata arrestata. Non c'era quasi nulla di materiale per questo, ma uno degli studenti-lavoratori mise l'intera squadra. Krupskaya ha ricevuto tre anni di esilio a Ufa.
La madre ha presentato una petizione per il suo rilascio, ha scritto nella petizione: "Mia figlia è generalmente in cattive condizioni di salute, molto nervosa, soffre di catarro infantile dello stomaco e anemia". Il medico del carcere ha confermato lo stato deplorevole del corpo del detenuto, trovandolo "estremamente insoddisfacente". Ma non ha avuto le conseguenze.
Ilyich e Krupskaya hanno inviato una petizione chiedendo loro di servire il collegamento insieme, a Shushenskoye. Per ottenere denaro per un lungo viaggio, Elizaveta Vasilyevna vendette la trama vicino alla tomba di suo marito nel cimitero di Novodevichy.
Lo sposo trovò l'aspetto della sposa "insoddisfacente", come scrisse a sua sorella. Anche la mamma Nadya era preoccupata per il suo "pallore" malsano. La ragazza rassicurò: "Bene, tu, mamma, io abbino la natura del nord, non ci sono colori vivaci in me".
Su insistenza della suocera, il matrimonio fu giocato non secondo il rivoluzionario, ma secondo i canoni della chiesa il 10 luglio 1898.

fatti
Shushenskoye, così come Kokushkino, erano proprietà tribali della famiglia Ulyanov. Il reddito annuale da loro variava da 8 a 17 mila rubli.
Una volta a settimana per un gentiluomo, il futuro leader della rivoluzione, un montone (pecora), un cinghiale adulto e un uccello (tacchini e polli) furono macellati - 3-5 pezzi. Dalle memorie di Nadezhda Konstantinovna: "Vero, il pranzo e la cena erano semplici - per una settimana Vladimir Ilyich è stato ucciso da un ariete che gli è stato nutrito giorno dopo giorno fino a quando ha mangiato tutto, mangiato, comprato carne per una settimana, l'operaio nel cortile nel trogolo... tritato comprato carne per polpette per Vladimir Ilyich, anche per una settimana... In generale, il collegamento è andato bene... Penso che fosse terribilmente bravo, e sembrava brillante... Un polka residente qui dice: "Il signor Ulyanov è sempre allegro." È appassionato di caccia, e questo è ciò che i cacciatori sono tutti. "
L'esilio è stato pagato, secondo alcune informazioni, 9 rubli. 24 poliziotti, dall'altra - 8 rubli. 17 copechi al mese In questi anni in Siberia, un ariete costava dai 20 ai 30 copechi.


La vita a Shushenskoye Krupskaya è stata ricordata come uno dei periodi più felici della sua vita. La madre, che ha rilevato tutte le faccende domestiche (e le ha eseguite diligentemente fino alla morte), ha assunto una governante di 15 anni. I fondi ricevuti dai due esuli e le pensioni della vedova dell'istituto collegio, erano abbastanza per una vita comoda: i libri e l'acqua minerale preferita da Volodya (che riceveva, tra l'altro, anche in carcere) erano scritte fuori dalle capitali. Nadya lavorava al mattino - corrispondeva con i suoi compagni che rimanevano liberi, leggevano giornali, preparavano estratti per gli articoli del marito. Ha pubblicato la sua traduzione della teoria e pratica dell'inglese unionismo di Sydney e Beatrice Webb (traduzione personalizzata, dall'editore, a pagamento). Durante il giorno camminavamo molto, Ilyich insegnava a sua moglie a fare ginnastica, andare in barca, andare in bicicletta, nuotare. Siamo andati a caccia, funghi e bacche. Dalla sera alla sera, il marito si sedette alla scrivania.
Durante tutta la loro vita insieme, la tratta con lo stesso calore, tenerezza e cura, come l'amata sorella Olga improvvisamente deceduta. Ne sono molte le prove, specialmente nella corrispondenza di Lenin con i suoi parenti. I genitori di Ilyich e Krupskaya, che aderivano alle opinioni popolari, erano sostenitori dello stesso sistema di educazione. Non c'è nulla di sorprendente nel fatto che i loro figli abbiano così rapidamente trovato un linguaggio comune e tutta la loro vita insieme si siano capiti a metà tra una mezza parola e l'altra. Nadezhda era molto amichevole con la madre di Ilyich, fino agli ultimi giorni era la migliore amica di sua sorella Maria.
Entrambi non erano persone senza passioni. Ci sono prove che, durante la sua giovinezza, Krupskaya accettò il corteggiamento di un membro del suo circolo operaio rivoluzionario Babushkin, in esilio fu affascinata dal bel rivoluzionario Viktor Konstantinovich Kurnatovsky. Ma quando Lenin è stato informato a riguardo, e anche la sorella Anna ha scritto una lettera indignata su questo, ha fatto un cenno di saluto: "Non è questo il momento, Annushka, per dedicarsi a tutti i tipi di pettegolezzi. Ora ci troviamo di fronte a tremendi compiti di natura rivoluzionaria, e tu vieni da me con una specie di discorso femminile ".
Lo stesso Ilyich si interessò seriamente alla bellissima Inessa Armand, figlia di una cantante lirica francese e moglie di un uomo molto ricco. Bella, era l'esatto opposto di Nadezhda Konstantinovna. È successo a Lanžyumo, in una scuola per lavoratori rivoluzionari. E 'stato un bellissimo, appassionato affare. Krupskaya offrì a Lenin il divorzio. Ma rifiutò, respinse Armand e tornò alla sua ragazza rivoluzionaria. Non dimenticare che la bellezza ha avuto cinque figli da due matrimoni, e Krupskaya - una madre con una vedova di pensione di un assessore collegiale.
Si dice che il frutto dell'amore Armand e Lenin, il ragazzo Andrei, sia stato segretamente cresciuto e vissuto nei Paesi Baltici. La bellezza dei parenti rifiuta anche il fatto del romanzo, ma ci sono lettere che indicano il contrario. Dopo la pausa da Parigi, Inessa ha scritto a Lenin: "Ci siamo separati, ci siamo separati, caro, con te! E fa così male. Lo so, sento, non verrai mai qui! Guardando i luoghi familiari, ho compreso chiaramente, come mai prima d'ora, quale grande posto tu abbia ancora qui a Parigi occupato nella mia vita che quasi tutte le attività qui a Parigi erano mille fili collegati al pensiero di te. Non ero innamorato di te allora, ma anche allora ti ho amato moltissimo. Farei senza baci ora, anche se solo per vederti, a volte sarebbe una gioia parlare con te - e questo non poteva ferire nessuno. Perché sono stato privato di questo? Mi chiedi se sono arrabbiato che tu abbia avuto una separazione. No, penso che tu non l'abbia fatto per te... "
Solo una cosa è conosciuta con precisione: sostenendo Inessa alla bara, morta di colera a Beslan (Lenin, conoscendo i suoi problemi con la tubercolosi, raccomandò di andare nel Caucaso, così se ne andò), perdendo conoscenza nel dolore di Vladimir Ilyich, Nadezhda Konstantinovna giurò di prendersi cura dei suoi bambini. E ha mantenuto il suo giuramento: da qualche tempo le ragazze più giovani sono cresciute a Gorki. Successivamente sono stati inviati all'estero. Fino al suo ultimo giorno, Krupskaya era in corrispondenza di cuore a cuore con loro. Amava soprattutto la più giovane, Inessa, e chiamava suo figlio "nipotina".

educatore

A Shushenskoye, Krupskaya, su insistenza di Ilyich, scrisse il suo primo opuscolo: "Lavoratrice-donna". Ecco le righe da esso: "Una lavoratrice o una donna contadina non hanno quasi nessuna possibilità di crescere i propri figli, lasciandoli per l'intera giornata in balia del destino". Narodovolka Vera Zasulich ha elogiato molto questo lavoro, dicendo a Ilyich che era scritto "con entrambe le zampe". Il libro è stato rilasciato senza la firma dell'autore. E nel 1906 fu riconosciuto come anti-stato e distrutto pubblicamente.
Nadezhda Konstantinovna ha creduto: il problema non è quello di liberare le donne dalla necessità di lavorare alla pari con gli uomini, ma di creare un sistema in cui l'istruzione materna e familiare venga sostituita dal pubblico. Ha dedicato una parte significativa delle sue opere di insegnamento, che alla fine della sua vita ha accumulato 11 volumi pesanti, e i suoi sforzi: dopo la rivoluzione, essendo il vice commissario per l'educazione di Lunacarskij, è stata lei a gettare le basi del sistema sovietico delle istituzioni educative dei bambini: asili nido, giardini, campi, collegi, scuole, scuole di lavoro. Ha preso parte direttamente alla creazione di organizzazioni giovanili - le organizzazioni pioniere e Komsomol. Per quest'ultimo, a proposito, ha scritto una carta.

campagna di alfabetizzazione
La malattia di Basedow è una malattia autoimmune, gozzo tossico diffuso. Questa malattia ha preso il nome in onore del medico tedesco Carl Adolf von Baseradov, che gli ha fornito una descrizione completa e accurata.
La malattia di Basedow è accompagnata da un aumento delle dimensioni della ghiandola tiroidea e un aumento della sua funzione a causa di processi autoimmuni che si verificano nel corpo del paziente.
Le principali cause della malattia di Graves includono:
• focolai cronici a lungo termine di infezione nel corpo;
• predisposizione genetica;
• angina cronica.
Le malattie sono suscettibili alle persone di tutte le età, ma la maggior parte delle donne ne soffrono. Contribuire alla comparsa di gozzo tossico e varie infezioni virali.
Un sintomo specifico per la malattia di Grave è un cambiamento nell'occhio. Quando guardi verso il basso con gli occhi aperti, una striscia bianca appare sopra la pupilla, anche se normalmente la palpebra di solito scende dopo il bulbo oculare. Il bulbo oculare sembra allargato e gonfio. Gli occhi brillano, sono spalancati, lampeggianti rari. Le palpebre possono essere gonfie. A causa della malnutrizione del bulbo oculare, possono verificarsi diversi tipi di infezioni e può verificarsi congiuntivite.

emigrazione

Dopo l'esilio, Lenin emigrò in Austria. Nadezhda Konstantinovna e sua madre andarono a Ufa per servire il tempo. Qui è andata di nuovo in ospedale, dove il medico ha diagnosticato: "una malattia del sistema endocrino".
Il primo giornale social-democratico Iskra iniziò ad apparire. È stato pubblicato all'estero, ma i soldi per questo sono stati raccolti in Russia. Le annotazioni fatte dalla mano di Ilyich sono state conservate: "427 segna 88 pfenings dalla Russia (da Ufa)". Questo denaro è stato raccolto dagli sforzi di sua moglie, il tesoriere dell'organizzazione locale socialdemocratica Krupskaya.
Vivendo a Ufa, Nadezhda Konstantinovna si stava preparando per una vita in esilio. Ho frequentato corsi di francese (3 volte a settimana per un'ora, 6 rubli al mese). Per fare un confronto, le sue lezioni agli alunni sono state pagate molto più costose - per 6 ore ha preso 62 rubli.
I coniugi si unirono nel 1901 a Londra. Il primo periodo di emigrazione durò fino al 1905, il secondo - dal 1907 al 1917.
Vivevano a Ginevra, Losanna, Vienna, Monaco, Longjumeau, Parigi. Abbiamo trascorso un po 'di tempo in territori remoti della Russia, in Finlandia e Polonia. Per tutto questo tempo, Krupskaya ha svolto il ruolo di tutta la segreteria: ha corrisposto a compatrioti, preparato e tenuto congressi, conferenze, editato pubblicazioni stampate, ha agito come traduttore e assistente personale del marito. Conferenza con i cappellai francesi sul ruolo delle donne nella rivoluzione. Anni dopo, parlando alla sera dedicata al 50 ° anniversario di Ilyich, il famoso rivoluzionario Olminsky valutò la performance di Krupskaya: ". Ha fatto tutto il lavoro, per così dire, il progetto, l'ha fatto, gli ha lasciato il lavoro più pulito, e tutti i rapporti segreti, la crittografia, i trasporti, i rapporti con la Russia, ha fatto tutto da sola. E quindi, quando diciamo che Lenin è un grande organizzatore, aggiungo che Lenin con l'aiuto di Nadezhda Konstantinovna è un grande organizzatore ".
I coniugi estivi, di norma, venivano spesi nelle località montane europee: le Alpi, i Tatra. Ciò era richiesto dalla cattiva salute di Krupskaya: era tormentata da attacchi di aritmia. Nel 1912, la situazione si intensificò, la domanda sorse sull'operazione. I fondi hanno permesso che ciò venisse fatto dal miglior specialista europeo, il dott. Kocher Bern. Per un po 'la malattia si è ritirata.
Nel 1915, la madre di Krupskaya morì e la famiglia affrontò un acuto problema finanziario. Per molti anni è stata la sua pensione ad essere la principale fonte di sostentamento. Ho dovuto cercare lezioni e traduzioni. Ma nelle sue lettere Krupskaya nega le voci circa l'ingrassamento a spese del governo e l'esistenza della fame: "Non sapevamo quando non sapevamo per cosa comprare il pane".

Al potere

A proposito della rivoluzione che li avrebbe portati al potere, i bolscevichi impararono dai giornali di Parigi del mattino. Il ritorno in Russia fu trionfale, ma la vacanza non durò a lungo. E anche se dopo alcuni mesi il partito ha assunto la guida del paese, tutti gli anni successivi sono stati complicati non solo da guerre, carestie e rovina, ma anche da una lotta intra-faziosa.
Il problema principale per Krupskaya in questi anni era la salute di Ilyich. I medici, a partire dal 1918, gli proibivano periodicamente di lavorare affatto: la stanchezza generale di un organismo debole era sempre più aggravata, influenzando le capacità intellettuali. E poi nel caso volò note ridicole da parte sua. 1919: "Dì al Food Science Institute che dopo 3 mesi devono fornire dati accurati e completi sul successo pratico della produzione di zucchero dalla segatura". 1921, Lunacarskij: "Consiglio a tutti i teatri di essere messi in una bara". Prendendosi cura di suo marito, tormentato da attacchi di malattie croniche, Nadezhda Konstantinovna anticipò la fine e all'ultimo minuto della vita del suo amato compagno tenne la mano tra le sue.
Dopo la morte di Lenin, si abbandonò al lavoro di stato. La performance di questa anziana donna malsana è sorprendente: nel 1934, scrisse 90 articoli, condusse 90 discorsi e 178 incontri, scannerizzò 225 lettere e rispose loro. Un mese è perso a causa di ricovero in ospedale, uno a causa di riposo ristoratore.

morte

È venuto il 1939 - l'anno del suo 70 ° anniversario. Al prossimo congresso del partito si stava preparando a parlare in segno di condanna della politica punitiva dello stalinismo.
Ha festeggiato il suo compleanno ad Arkhangelsk. Stalin mandò la torta - si sapeva che dopo la morte di Ilyich, Nadezhda Konstantinovna smise di fare sport, non seguì troppo il suo aspetto e si abbandonò spesso alle torte. C'è una versione che la torta è stata avvelenata. Ma è confutata dal fatto che i vecchi bolscevichi di Arkhangelsk lo mangiavano insieme alla festeggiata.
Di notte si ammalò - l'appendicite peggiorò. Hanno chiamato i dottori, ma è arrivato l'enscited. Solo poche ore dopo Krupskaya è stata esaminata da specialisti e ricoverata immediatamente. L'appendicite è complicata da peritonite, infiammazione del peritoneo. La salute e l'età generali non consentivano l'intervento chirurgico. La notte del 26 febbraio del 7 febbraio, nella fatidica data del suo destino, Nadezhda Konstantinovna morì.
Un'urna con cenere al luogo di sepoltura - il muro del Cremlino - fu trasportata personalmente dal compagno Stalin.

P. S. Krupskaya sostituì la sorella defunta di Lenin, Olga, con la quale sognavano una rivoluzione. Perché così fedele a lei e fu. Una cosa che ho capito di sicuro: anche una donna ha fatto una rivoluzione in questo paese.

Nel nome della rivoluzione. Tragedia personale di Hope Krupskaya

La moglie di Lenin era pronta a dargli la libertà, ma Ilyich non accettò un tale sacrificio.

Povera nobildonna

Nella storiografia sovietica, Nadezhda Krupskaya era menzionata esclusivamente nello stato di "moglie e alleato" di Vladimir Lenin. Nel periodo post-sovietico, a causa dello stesso status, fu sottoposta a scherno e insulti da parte di tutti i tipi di "accusatori" e "sovvertitori".

Sembra che nessuno di loro fosse interessato alla personalità di questa donna straordinaria, la cui intera vita è stata dipinta in toni tragici.

È nata il 26 febbraio 1869 a San Pietroburgo da una famiglia nobile impoverita. La classe pedagogica del ginnasio Nadya si è laureata con una medaglia d'oro ed è entrata nei corsi per donne superiori, ma ha studiato lì solo per un anno.

Il padre di Nadi era vicino ai membri del movimento Population Population, quindi non sorprende che una ragazza della sua giovinezza sia stata contagiata dalle idee di sinistra, per cui si è rapidamente trovata nelle liste "inaffidabili".

Padre scomparve nel 1883, dopo di che Nadia e sua madre dovettero essere particolarmente strette. La ragazza si guadagnava da vivere con lezioni private, mentre insegnava contemporaneamente alla Scuola serale domenicale di San Pietroburgo per adulti alla Porta Neva.

E senza quello, la buona salute di Hope è stata gravemente danneggiata durante gli anni in cui ha corso da studente a studente attraverso le strade umide e fredde di San Pietroburgo. Successivamente, questo influenzerà il destino della ragazza in modo tragico.

Bellezza del partito

Dal 1890, Nadezhda Krupskaya era un membro del circolo marxista. Nel 1894, nel circolo, incontrò il "Vecchio" - un socialista giovane ed energico, Vladimir Ulyanov, portava un tale soprannome di partito. Una mente acuta, un brillante senso dell'umorismo, una grande abilità oratoria - molte giovani donne rivoluzionarie si innamorarono di Ulyanov.

Più tardi scriveranno che il futuro leader della rivoluzione in Krupskaya non è stato attratto dalla bellezza femminile, che non c'era, ma solo da un'affinità ideologica.

Questo non è completamente vero. Certamente, il principale inizio unificante per Krupskaya e Ulyanov fu la lotta politica. Tuttavia, è anche vero che Vladimir ha attratto Nada e la bellezza femminile.

Era molto attraente quando era giovane, ma fu privata di questa bellezza da una terribile malattia autoimmune - una malattia macedone che colpisce le donne otto volte più spesso degli uomini, e anche conosciuta con un altro nome - gozzo tossico diffuso. Una delle sue manifestazioni più eclatanti sono gli occhi sporgenti.

Spero che la malattia sia stata ereditata e già in gioventù si è manifestata in letargo e disturbi regolari. I frequenti raffreddori a Pietroburgo, e poi la prigione e l'esilio hanno portato a un'esacerbazione della malattia.

Alla fine del 19 ° - inizio del 20 ° secolo non c'erano modi efficaci per combattere questa malattia La malattia di Nadezhda Krupskaya è stata menomata per tutta la vita.

Lavora al posto dei bambini

Nel 1896, Nadezhda Krupskaya fu imprigionata come attivista dell'Unione di Lotta per l'emancipazione della classe lavoratrice creata da Ulyanov. Il capo dell '"Unione" a quel tempo era già in prigione, da cui chiedeva la mano di Hope. Lei fu d'accordo, ma il suo arresto rimandò il matrimonio.

Si erano sposati già in Siberia, a Shushenskoye, nel luglio del 1898.

Ulyanova e Krupskaya non avevano figli, e da ciò derivavano congetture: Hope era frigida, Vladimir non si sentiva attratto da lei, ecc.

Tutto ciò è una sciocchezza. La relazione degli sposi, almeno nei primi anni, era a pieno titolo e pensavano ai bambini. Ma la malattia in progressiva privò la speranza della possibilità di diventare madre.

Ha chiuso il proprio dolore nel suo cuore, concentrandosi su attività politiche, diventando il principale e più affidabile aiutante di suo marito.

I compagni hanno notato la fantastica esibizione di Nadezhda - tutti gli anni vicino a Vladimir, ha gestito un'enorme quantità di corrispondenza, materiale, approfondendo temi completamente diversi e riuscendo a scrivere contemporaneamente i propri articoli.

Era vicina al marito sia in esilio che in emigrazione, aiutandolo nei momenti più difficili. Nel frattempo, la sua stessa forza è stata indebolita dalla malattia, a causa della quale il suo aspetto è diventato sempre più brutto. Come doveva preoccupare Nadezhda tutto questo, lei solo sapeva.

Triangolo della love-party

Nadezhda sapeva che Vladimir poteva essere portato via da altre donne. E così è successo - ha fatto una storia d'amore con un'altra compagna di wrestling, Inessa Armand.

Queste relazioni continuarono anche dopo che nel 1917, l'emigrante politico Vladimir Ulyanov divenne il capo dello stato sovietico, Vladimir Lenin.

La storia secondo cui Krupskaya avrebbe odiato la sua rivale e tutta la sua famiglia è finzione. Nadezhda capiva tutto e ripetutamente offriva libertà a suo marito, era persino pronta a lasciarsi, vedendo le sue esitazioni.

Ma Vladimir Ilyich, rendendo difficile non una scelta politica, ma una scelta di vita, è rimasto con sua moglie.

È difficile da capire dal punto di vista delle relazioni quotidiane semplici, ma Inessa e Nadezhda sono rimasti in buoni rapporti. La loro lotta politica era al di sopra della felicità personale.

Inessa Armand morì di colera nel 1920. Per Lenin, questa morte è stata un duro colpo e Hope l'ha aiutata a sopravvivere.

Nel 1921, una grave malattia colpì Lenin stesso. Il marito paralizzato, Nadezhda, tornò in vita, usando tutto il suo talento pedagogico, rieditandola a parlare, leggere e scrivere. Riuscì quasi impossibile - di nuovo a restituire Lenin a un'attività vigorosa. Ma il nuovo colpo ha portato tutti gli sforzi a nulla, rendendo lo stato di Vladimir Ilyich quasi senza speranza.

La vita dopo Lenin

Dopo "> la morte di suo marito, nel gennaio del 1924, il lavoro divenne l'unico significato di vita per Nadezhda Krupskaya: fece molto per lo sviluppo dell'organizzazione pionieristica dell'URSS, del movimento delle donne, del giornalismo e della letteratura e allo stesso tempo considerò le fiabe di Chukovsky dannose per i bambini, il sistema di Anton Makarenko.

In una parola, Nadezhda Konstantinovna, come tutti i principali leader politici e statali, era una persona controversa e ambigua.

Il problema era anche nel fatto che Krupskaya, una persona talentuosa e intelligente, autosufficiente, nell'URSS, era percepita da molti come l'unica "moglie di Lenin". Da un lato, questo status attirava un rispetto universale e, dall'altro, talvolta trascurava la posizione politica personale di Nadezhda Krupskaya.

Il significato dello scontro tra Stalin e Krupskaya negli anni '30 è chiaramente esagerato. Nadezhda Konstantinovna non aveva abbastanza leva per rappresentare una minaccia per la lotta politica per Joseph Vissarionovich.

"La festa ama Nadezhda Konstantinovna non perché sia ​​un grande uomo, ma perché è una persona vicina al nostro grande Lenin", questa frase, una volta detta da un'alta tribuna, definì con precisione la posizione di Krupskaya nell'URSS negli anni '30.

Morte per anniversario

Ha continuato a lavorare, ha scritto articoli di pedagogia, reminiscenze di Lenin, ha parlato calorosamente con la figlia di Inessa Armand. Nipote di Inessa, considerava suo nipote. Nei suoi anni di declino, questa donna solitaria chiaramente mancava di una semplice felicità familiare, che era stata privata della sua grave malattia e della sua lotta politica.

Il 26 febbraio 1939, Nadezhda Konstantinovna Krupskaya celebrò il suo 70 ° compleanno. I vecchi bolscevichi si sono riuniti per la celebrazione. Stalin ha spedito una torta come regalo - tutti sapevano che l'alleato di Lenin amava i dolci.

Questa torta provocherà quindi accuse contro Stalin nell'omicidio di Krupskaya. Ma in realtà, la torta non è stata consumata solo da Nadezhda Konstantinovna, ma la trama stessa sembra in qualche modo troppo irrealistica.

Poche ore dopo la celebrazione Krupskaya si ammalò. Nadezhda Konstantinovna è stata diagnosticata con appendicite acuta, che divenne presto peritonite. Fu portata all'ospedale, ma non poté essere salvata.

Il luogo di riposo di Nadezhda Konstantinovna Krupskaya divenne la nicchia del muro del Cremlino.

Ha dedicato tutta la sua vita a suo marito, alla rivoluzione e alla costruzione di una nuova società, senza mai lamentarsi del destino che l'ha privata della semplice felicità femminile.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Lo iodio è uno degli elementi traccia più importanti necessari per mantenere la salute del nostro corpo. Prima di tutto, è necessario per il normale funzionamento della ghiandola tiroide, i cui ormoni hanno un impatto diretto sul lavoro del cervello e sullo stato immunitario del corpo.

9 mesi aggiustando la dose di Eutirox, ho riportato i miei ormoni alla normalità. Come perdere i chili che hai guadagnato? E se una persona sana può perdere fino a 1 kg a settimana durante la normalizzazione della dieta, le persone con ipotiroidismo passano molto più tempo - ci vogliono circa 3-4 settimane.

L'accumulo di tessuto linfoide nella gola nella pratica medica è chiamato le ghiandole. Non sottovalutare la loro importanza per la salute umana. Dopo tutto, sono una barriera protettiva contro l'ingresso di infezioni patogene attraverso la bocca e il naso.