Principale / Ghiandola pituitaria

I principali processi ormonali nei controlli del corpo

Fig. 12. Le principali ghiandole endocrine nel corpo umano

In accordo con gli effetti prevalenti, gli ormoni si dividono in: effettore (influenza direttamente l'organo bersaglio), tropico (regolare la secrezione di ormoni effettori) e rilascio di ormoni (liberine e statine).

Il sistema nervoso centrale colpisce le ghiandole endocrine attraverso l'ipotalamo. Creato da lui comandi, attraverso il sistema nervoso autonomo periferico o la ghiandola pituitaria. È costituito da lobi anteriori (adenoipofisi), intermedi (negli umani è praticamente assente) e posteriori (neuroipofisi).

Ormoni adrenocorticotropici (ACTH), tireotropici (TSH), somatotropici (ormone della crescita o ormone della crescita) e prolattina e gonadotropine: ormoni follicolo-stimolanti (FSH) e luteinizzanti (LH) si formano nella adenoipofisi. Gli ormoni tropici (eccetto STG) regolano le funzioni di alcune ghiandole endocrine. L'adenoipofisi viene selettivamente influenzata dalle liberine prodotte dall'ipotalamo (stimolano la produzione di ormoni) e dalle statine (inibiscono la secrezione).

L'ACTH stimola la formazione di glucocorticoidi nella corteccia surrenale. La sua secrezione è esaltata da corticoliberina ipotalamica e stimoli superstrong (stress): freddo, dolore, sforzo fisico. Inibire la produzione di glucocorticoidi ACTH.

Il TSH attiva la crescita della ghiandola tiroidea e stimola la produzione di ormoni contenenti iodio (tiroxina e triiodotironina). La formazione di tireotropina è stimolata dall'ipotalamo thyreiberin e dall'ipotermia del corpo.

L'FSH provoca la crescita e la maturazione delle cellule germinali.

LH stimola la formazione di ormoni sessuali femminili - estrogeni e negli uomini - ormoni sessuali maschili - androgeni. La secrezione di FSH e LH è regolata da gonadoliberina, estrogeni e androgeni.

La prolattina stimola la crescita delle ghiandole mammarie, favorisce la formazione di proteine, grassi e carboidrati nel latte. La formazione di prolattina è regolata da prolattoliberina, prolattostina ed estrogeni.

L'ormone della crescita aumenta la formazione di proteine ​​nel corpo. Ciò contribuisce ai processi di crescita e sviluppo fisico. L'effetto più pronunciato dell'ormone sulla formazione dello scheletro prima della pubertà. I prodotti STH sono regolati dalla somatoliberina e dalla somatostatina. L'iperproduzione dell'ormone della crescita nell'infanzia aumenta la crescita proporzionale del corpo (gigantismo), mentre in un adulto quelle parti del corpo che sono ancora in grado di crescere (dita, mani e piedi, naso, mascella inferiore, lingua, organi delle cavità toracica e addominale) aumentano e si verifica l'acromegalia. L'ipofunzione del lobo anteriore dell'ipofisi nell'infanzia ritarda la crescita - nanismo.

Gli ormoni ossitocina e l'ormone antidiuretico (ADH) si formano nell'ipotalamo e poi trasportati nel lobo posteriore dell'ipofisi (neuroipofisi). Qui si accumulano e vengono successivamente rilasciati nel sangue. L'ADH stimola la ritenzione idrica nei reni e concentra l'urina, oltre a restringere le arteriole. La secrezione di ADH aumenta con un aumento della pressione osmotica del sangue, una diminuzione del volume dei fluidi extracellulari e intracellulari e anche una diminuzione della pressione sanguigna. La mancanza di ADH si manifesta con la perdita di grandi quantità di acqua (fino a 25 litri al giorno) in urina a bassa densità. L'ossitocina provoca una contrazione dei muscoli dell'utero durante il parto e contribuisce alla rimozione del latte. Nel corpo maschile, l'ossitocina può essere un antagonista dell'ADH.

La più grande ghiandola endocrina è la ghiandola tiroidea. Il suo tessuto produce ormoni contenenti iodio (tiroxina e triiodotironina) e tirocalcitonina. Gli ormoni contenenti iodio aumentano lo scambio di energia e tutti i tipi di sostanze organiche nel corpo, regolano i processi di crescita, lo sviluppo fisico e mentale, la frequenza cardiaca, l'attività del tratto digestivo, la temperatura corporea e l'eccitabilità del sistema nervoso. La secrezione dell'ormone tiroideo regola il TSH. Se la funzione di insufficienza della ghiandola si sviluppa durante l'infanzia, la crescita viene ritardata, le proporzioni del corpo, lo sviluppo sessuale e mentale (cretinismo) vengono violati. Negli adulti con ipofunzione della ghiandola tiroidea si sviluppa il mixedema. Quando è inibito l'attività nervosa e mentale, le funzioni sessuali violate, oppresso tutti i tipi di metabolismo. L'ipofunzione della ghiandola tiroidea può svilupparsi in persone che vivono in aree in cui vi è una mancanza di iodio. La ghiandola tiroidea in questa malattia è allargata (gozzo endemico), ma vengono prodotti pochi ormoni. Con l'iperfunzione della tiroide, si sviluppa la malattia di Basedow. È caratterizzato da: aumento della ghiandola tiroidea, tachicardia, aumento del metabolismo, perdita di peso con aumento dell'appetito, alterata termoregolazione, aumento dell'eccitabilità e irritabilità. La calcitonina (tirecalcitonina) riduce il livello di calcio nel sangue aumentandone l'uso nel tessuto osseo e l'escrezione attraverso i reni e l'intestino. La produzione di questo ormone è regolata dal livello di calcio nel plasma sanguigno.

Le ghiandole paratiroidi producono paratormone. Nel tessuto osseo, migliora la demineralizzazione ossea e riduce la perdita di calcio nelle urine. Tutto ciò contribuisce all'aumento del contenuto di questo ione nel plasma sanguigno. L'ormone paratiroideo stimola anche la sintesi della vitamina D3 (nel fegato e nei reni), che aumenta l'assorbimento del calcio da parte dell'intestino. Alte concentrazioni di calcio nel sangue riducono la secrezione dell'ormone paratiroideo. L'ipofunzione delle ghiandole paratiroidi aumenta l'eccitabilità neuromuscolare, che si manifesta con strappi e spasmi muscolari scheletrici. L'iperfunzione delle ghiandole paratiroidi porta all'osteoporosi.

Minerocorticoidi, glucocorticoidi e piccole quantità di ormoni sessuali sono prodotti nella corteccia surrenale.

Il rappresentante più comune di aldosterone mineralocorticoide riduce l'escrezione di sodio e aumenta la perdita di potassio (con urina, sudore e saliva). Allo stesso tempo, l'acqua viene trattenuta nel corpo, il che aumenta il volume del sangue circolante e aumenta la pressione sanguigna. L'iponatriemia o iperkaliemia stimola la produzione di aldosterone.

I glucocorticoidi (ad esempio il cortisolo) aumentano il contenuto di glucosio nel plasma sanguigno, che è dovuto alla stimolazione della formazione di glucosio dagli amminoacidi nel fegato e alla soppressione dell'utilizzo del glucosio da parte dei tessuti. Questi stessi ormoni aumentano la disgregazione delle proteine ​​(specialmente nei muscoli). Di conseguenza, la massa muscolare diminuisce e la velocità di guarigione della ferita diminuisce. I glucocorticoidi riducono la febbre e hanno un effetto antiallergico, inibiscono il sistema immunitario e aumentano la sensibilità della muscolatura liscia vascolare all'adrenalina (la pressione sanguigna può aumentare). La formazione di glucocorticoidi stimola l'ACTH.

Nell'infanzia, gli ormoni sessuali della corteccia surrenale promuovono lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie e stimolano la sintesi proteica nel corpo. Se gli ormoni dello stesso sesso si formano eccessivamente, allora lo sviluppo sessuale è accelerato, se si forma il sesso opposto, allora appaiono caratteristiche sessuali secondarie, che sono inerenti all'altro sesso.

I principali ormoni del midollo surrenale sono l'adrenalina e la norepinefrina. Gli effetti fisiologici dell'adrenalina e della noradrenalina sono vicini ai risultati dell'attivazione del sistema nervoso simpatico (stimolano l'attività del cuore, costringono molti vasi, rilassano i bronchi, inibiscono la peristalsi e la secrezione intestinale, dilatano la pupilla, riducono la sudorazione, aumentano il catabolismo e aumentano il glucosio nel plasma sanguigno), ma manifestano più lungo.

La funzione endocrina del pancreas è la produzione di ormoni come l'insulina e il glucagone. L'insulina colpisce tutti i tipi di metabolismo, ma prima di tutto contribuisce alla conversione del glucosio in glicogeno nel fegato e nei muscoli, riducendo la concentrazione di glucosio nel sangue. Inoltre, l'insulina stimola la sintesi proteica e promuove l'accumulo di grasso. L'iperglicemia aumenta la produzione di insulina, l'ipoglicemia la riduce. Insufficiente secrezione di insulina porta a una malattia chiamata diabete mellito. Il glucagone accelera la degradazione del glicogeno nel fegato (aumenta il contenuto di glucosio nel sangue). L'iperglicemia inibisce la formazione di glucagone, l'ipoglicemia lo aumenta.

Le gonadi (gonadi) sono i testicoli degli uomini e delle ovaie delle donne. Producono, rispettivamente, ormoni sessuali maschili (androgeni) e femminili (estrogeni). L'androgeno più importante è il testosterone. Assicura lo sviluppo delle forme primarie (crescita degli organi genitali) e secondarie (tipo maschile di distribuzione dei capelli, bassa voce, struttura caratteristica del corpo, psiche e comportamento) delle caratteristiche sessuali, l'apparenza dei riflessi sessuali e la maturazione delle cellule germinali maschili. Aumenta anche la sintesi proteica (specialmente nei muscoli), che accelera lo sviluppo fisico. Gli ormoni sessuali rallentano la crescita dello scheletro, ma stimolano la formazione dei globuli rossi. La produzione di testosterone è regolata da LH. Con una carenza di testosterone nei bambini, c'è eunucoidismo (ipoplasia dei genitali e caratteristiche sessuali secondarie) - un piccolo corpo e arti lunghi, aumento dei depositi di grasso sul petto, cosce e basso addome, muscoli deboli, timbro alto della voce, ghiandole mammarie sono ingrandite, il desiderio sessuale è assente. Quando la malattia si sviluppa negli adulti, c'è una diminuzione nella crescita dei capelli, nella forza muscolare e nella potenza, e il desiderio sessuale è spesso preservato. La produzione potenziata di ormoni sessuali maschili durante l'infanzia porta alla pubertà prematura.

Gli estrogeni accelerano la crescita delle ovaie, delle ghiandole mammarie, nonché degli organi genitali interni ed esterni. Questi ormoni influenzano lo stato emotivo e mentale, accelerano lo sviluppo dello scheletro, promuovono la crescita dei peli del corpo e la distribuzione del grasso nel tipo femminile. La mancanza di estrogeni dall'infanzia porta al sottosviluppo degli organi genitali, all'assenza di cicli sessuali e al sottosviluppo delle ghiandole mammarie.

Sezione sistema endocrino. Ghiandole di snkratsii interni.

Seleziona una o più risposte corrette.

1 ormone del pancreas - insulina:

1) abbassa la glicemia

2) aumenta i livelli di zucchero nel sangue

3) aumentare il livello di colesterolo nel sangue

4) non c'è una risposta giusta

2 La secrezione mista di ferro è di ferro:

3) parotide salivare

3In ridurre la secrezione di diuresi vasopressina:

4) non cambia

4. Gli ormoni delle ovaie sono:

5 Dove si trova la ghiandola pituitaria?

1) sella turca dell'osso sfenoidale del cranio

2) all'interno della ghiandola tiroidea

3) le collinette superiori del quadrilatero

6Hormone coinvolto nel metabolismo dei pigmenti:

7 La malattia di Basedow si verifica in violazione dell'attività della ghiandola:

8. Malattia - diabete mellito associato a:

1) normale funzione pancreatica

2) aumento della funzione pancreatica

3) ridotta funzione pancreatica

4) degenerazione pancreatica

9. Gli ormoni del midollo surrenale sono:

10. Quando l'ipertiroidismo ha effetto sul metabolismo basale:

11. Gli ormoni ipofisari sono:

12. Gli ormoni testicolari sono:

13 Gli ormoni della ghiandola pituitaria anteriore sono:

14. Quando si osserva ipofunzione paratiroidea:

15. La porzione intermedia della ghiandola pituitaria produce un ormone:

16 I principali processi ormonali nel corpo sono controllati da:

1) la ghiandola tiroidea

17. Le ghiandole secrete interne producono ormoni che entrano in:

2) fluido tissutale

4) cellule nervose

Quale malattia è associata ad una produzione insufficiente di ormone antidiuretico?

1) violazione di uno scambio pigmentary

2) gonfiore del corpo, declino mentale

19 Le ghiandole endocrine sono chiamate ghiandole...?

1) con condotti speciali

2) sostanze secernenti nella cavità di un organo o sulla superficie della pelle

3) non avere condotti speciali e rilasciare sostanze direttamente nel sangue

4) tutte le risposte sono corrette

Quali sono le funzioni del corpo umano regola l'ormone somatotropo?

2) attività tiroidea

3) partecipa alla formazione delle caratteristiche sessuali negli adolescenti

4) regola la crescita e lo sviluppo di bambini e adolescenti, la sintesi delle proteine ​​nel corpo

Cosa succede nel corpo umano quando l'attività della ghiandola tiroidea aumenta?

1) aumenta il livello dei processi metabolici

2) il metabolismo rallenta

3) la frequenza cardiaca rallenta

4) aumenta la frequenza cardiaca

5) la stanchezza arriva rapidamente

6) gocce di temperatura corporea

7) aumento della temperatura corporea

9) forte perdita di peso

Assegna un nome alla ghiandola endocrina che produce l'ormone paratiroideo.

23Seleziona gli ormoni prodotti dalla corteccia surrenale:

Quale ormone è prodotto dalle isole del pancreas di Langerhans?

Il paziente ha pronunciato puzlazy, grave perdita di peso, sudorazione eccessiva, palpitazioni, insonnia. Per quale malattia sono citati i sintomi?

26 La ghiandola del timo è un organo:

1) sistemi endocrini e linfatici

2) Sistemi endocrini e immunitari

3) sistemi endocrini e digestivi

4) sistemi endocrini e cardiovascolari

Quale malattia si sviluppa in un adulto con eccessiva produzione di ormone somatotropo?

I segni papillari delle dita sono un indicatore delle capacità atletiche: i segni dermatoglifici si formano a 3-5 mesi di gravidanza, non cambiano durante la vita.

Profili trasversali di argini e fascia costiera: nelle aree urbane, la protezione bancaria è progettata per soddisfare esigenze tecniche ed economiche, ma quelle estetiche sono di particolare importanza.

Lezione di biologia sull'argomento "Apparato endocrino umano e sue caratteristiche Il ruolo degli ormoni nei processi metabolici"

Sezioni: biologia

  • studiare il materiale sulle ghiandole endocrine, per rivelare il ruolo degli ormoni nell'attività vitale del corpo umano;
  • generalizzare la conoscenza della regolazione neuro-umorale delle funzioni corporee;
  • per formare la capacità di estrarre le informazioni necessarie da varie fonti.
  • modello del torso umano;
  • tabella "Organi interni di una persona", "Tipi di tessuti";
  • microscopi;
  • micropreparazioni "Ghiandola del latte", "Ovario".

1. Attualizzazione delle conoscenze di supporto.

1.1. Conversazione con gli studenti.

Obiettivo: scoprire dagli studenti le conoscenze esistenti sull'argomento della lezione.

Rispondi alle domande a voce:

  • Qual è la struttura dell'epitelio ghiandolare?
  • Quali organi forma l'epitelio ghiandolare?
  • Puoi dare il concetto delle ghiandole della secrezione interna, esterna, mista?
  • Quali sono gli ormoni che conosci su di loro?

Bottom line: il ferro è una struttura che secerne sostanze specifiche. Nel corpo ci sono due tipi di ghiandole: esocrine ed endocrine. Trasportati dai fluidi corporei, le sostanze chimiche agiscono sugli organi, assicurando la loro interconnessione.

2. Studio approfondito del nuovo materiale.

2.1. La struttura delle ghiandole. Lavoro di laboratorio

Scopo: studiare più dettagliatamente la struttura delle ghiandole della secrezione esterna, interna e mista.

Compito: fare lavoro di laboratorio.

Lavoro di laboratorio Struttura microscopica delle ghiandole di secrezione esterna ed interna.

  1. Considerare la struttura delle ghiandole della secrezione esterna ed interna al microscopio. Confrontati con l'immagine del libro di testo "Epitelio ghiandolare". Confronta la microstruttura della ghiandola mammaria e dell'ovaio.
  2. Rispondi alle domande per iscritto:
  • Quale tessuto forma la base delle ghiandole?
  • Quali sono le sue caratteristiche?
  • Qual è la differenza e la somiglianza nella struttura delle ghiandole della secrezione interna ed esterna?

Il risultato: le ghiandole esterne e la secrezione secernono il segreto nell'ambiente esterno attraverso appositi canali. Le ghiandole endocrine non hanno condotti e il loro segreto è secreto nel sangue. Entrambi i tipi di ghiandole sono formati da tessuto epiteliale ghiandolare.

2.2. Il concetto di ormoni. Lavora con le fonti di informazione.

Scopo: ottenere il concetto di ormoni, le loro proprietà e valore.

1. Trova una definizione di ormoni nel libro di testo.

Ormoni (dal greco Hormao - muovere, indurre) - sostanze specifiche, fisiologicamente attive prodotte dalle ghiandole endocrine. Influenzano la crescita e lo sviluppo del corpo, i processi della pubertà, sono coinvolti nella regolazione del corpo. [4]

2. Ascolta il messaggio di un compagno di classe sugli effetti degli ormoni.

Gli ormoni consentono al corpo di rispondere ai cambiamenti nell'ambiente esterno e interno. Affinché i meccanismi per mantenere la costanza della composizione dell'ambiente interno del corpo funzionino normalmente, gli ormoni devono entrare nel sangue solo quando sono necessari o in risposta a cambiamenti nell'ambiente esterno.

Gli ormoni hanno specificità, cioè influenzano le cellule, i tessuti o gli organi strettamente definiti. Gli ormoni sono molto attivi, agiscono in piccolissime quantità, vengono rapidamente distrutti e quindi devono essere rilasciati nel sangue o nei tessuti per tutto il tempo. [2]

3. Scrivi in ​​un taccuino le principali proprietà degli ormoni.

  • a) avere specificità;
  • b) sono attivi, agiscono in piccole quantità;
  • c) immettere costantemente il sangue;
  • d) regolare l'attività vitale dell'organismo.

Risultato: gli ormoni sono prodotti nel corpo umano, influenzano il lavoro dei suoi organi, regolano la crescita e lo sviluppo.

2.3. Localizzazione delle ghiandole endocrine nel corpo umano. Lavoro indipendente differenziato.

Obiettivo: imparare a determinare la localizzazione delle ghiandole endocrine e miste nel corpo umano sul suo corpo, modelli, disegni.

Compiti per opzioni:

Rivedere il disegno a pagina 44 del tutorial. [4]. Mostra sul tuo corpo dove hai la ghiandola tiroidea, il pancreas.

Annota quali ghiandole endocrine sono etichettate 1-5 nella figura.

Individua le seguenti ghiandole endocrine sul modello del torso umano:

  • ghiandola pituitaria;
  • ghiandola tiroidea;
  • pancreas;
  • ghiandole surrenali.

Linea di fondo: la ghiandola pituitaria si trova nella cavità cranica; ghiandola tiroidea - sul collo, davanti e ai lati della laringe; ghiandole surrenali - sopra i reni; pancreas - nel ciclo del duodeno, ghiandole sessuali - nei genitali.

2.4. Attività intra-secretoria di alcune ghiandole. Disegnare un tavolo pivot "ghiandole endocrine".

Compito: utilizzando le informazioni del libro di testo e dei messaggi dei compagni di classe (Appendice 1), per familiarizzare con le funzioni e la struttura delle ghiandole endocrine, i dati devono essere inseriti nella tabella:

cretinismo basato sulla malattia di base.

2.5. Regolazione neuroumorale delle funzioni corporee. Insegnante di informazioni.

Ascolta attentamente il testo, rispondi alle domande.:

  • Cosa assicura il lavoro coordinato di tutte le parti del nostro corpo?
  • Qual è l'essenza della regolazione neuro-umorale delle funzioni corporee?

Nell'intero organismo, i meccanismi nervoso e umorale agiscono insieme, il sistema di controllo nervoso funziona in modo più rapido e preciso. Entrambi i meccanismi di regolazione - il nervoso e l'umorale correlati. Lo stato del sistema nervoso è influenzato dagli ormoni prodotti nelle ghiandole endocrine. Ma le funzioni delle ghiandole endocrine sono controllate dal sistema nervoso.

Ad esempio, quando c'è un eccesso di zucchero nel sangue, il sistema nervoso stimola la funzione della parte intra-secretoria del pancreas. Più insulina entra nel sangue e lo zucchero in eccesso sotto la sua influenza si deposita nel fegato e nei muscoli sotto forma di glicogeno. Con un intenso lavoro muscolare, l'attività delle ghiandole surrenali è migliorata - contribuisce alla conversione del glicogeno in zucchero. Molte malattie endocrine si sviluppano a seguito di danni al sistema nervoso (diabete mellito, malattia di base). È noto che il caso di una grave malattia della tiroide in una madre che ha perso due bambini morti di difterite è successo durante la notte.

La regolazione delle funzioni corporee è un processo complesso, condotto dal neuroumorale. [2]

Conclusione: i sistemi endocrino e nervoso agiscono in modo coordinato, mantenendo la costanza dell'ambiente interno del corpo. Il sistema nervoso trasmette segnali sotto forma di impulsi nervosi, e il sistema endocrino utilizza sostanze trasmesse per via ematica per questo.

3. Riflessione. Controllo differenziato della conoscenza.

Obiettivo: verificare quante conoscenze acquisite nella lezione vengono apprese.

Compito: dalle opzioni proposte annotare il numero della risposta corretta.

1. Le ghiandole endocrine includono:

  1. pancreas;
  2. gonadi;
  3. ghiandola tiroidea.

2. L'ormone del pancreas è:

3. Le ghiandole miste sono:

4. Con azione insufficiente d'insulina:

  1. il livello di glucosio nel sangue aumenta;
  2. i livelli di glucosio nel sangue diminuiscono;
  3. la pressione sanguigna aumenta.

5. Gestisce tutti i processi ormonali nel corpo.

  1. ghiandola pituitaria;
  2. gonadi;
  3. pancreas.

1. Un alto contenuto di zucchero è stato trovato nel sangue del paziente. Quale carenza di ormoni provoca un tale fenomeno?

2. Quale ghiandola ormonale influenza direttamente la crescita umana?

  1. ghiandole surrenali;
  2. pancreas;
  3. ghiandola pituitaria.

3. Quale ormone è un medico che prescrive di assumere pazienti affetti da mixedema?

4. Quale ormone viene rilasciato nel sangue con una forte emozione di una persona?

5. Quale ghiandola endocrina è chiamata "conduttrice dell'orchestra delle ghiandole endocrine"?

Compito: tra parentesi le domande date sono le risposte, sottolinea quelle corrette:

  1. Dove vanno gli ormoni prodotti nelle ghiandole endocrine? (intestino, fluido tissutale, flusso sanguigno, cellule nervose, superficie della pelle).
  2. Qual è il valore degli ormoni? (inibizione della funzione degli organi, attivazione della funzione degli organi, crescita dell'organismo, sviluppo dell'organismo, regolazione del metabolismo).
  3. Come sono regolate le reazioni istantanee del corpo? (ormoni, sistema nervoso).
  4. Quale elemento chimico è il principio attivo nella tiroxina - l'ormone tiroideo? (bromo, potassio, iodio, ferro).
  5. Quali malattie si sviluppano con il deficit di ormone tiroideo? (mixedema, malattia basale, gigantismo, cretinismo).
  6. Con una disfunzione di quale ghiandola in un adulto, è la malattia acromegalia - un aumento dei piedi e delle mani, i tessuti molli del viso? (tiroide, ghiandola pituitaria, surrenale, pancreas, ghiandole paratiroidi).
  7. Qual è la fonte diretta della secrezione di ormoni nel corpo (cibo, luce, aria, corpo stesso)?
  8. L'ambiente influisce sulla funzione delle ghiandole endocrine? (sì, no). [1]

In conclusione: autotest. risposte:

  • sull'opzione 1: 3,1,3,1,1;
  • sull'opzione 2: 2,3,3,1,2;
  • opzione 3: 1. nel sangue, 2. tutto quanto sopra, 3. tutto quanto sopra, 4. iodio, 5. mixedema, cretinismo, 6. ipofisi, 7. il corpo stesso, 8. sì.

Se hai affrontato la prima opzione, l'argomento della lezione è appreso. Se hai affrontato la seconda opzione, sei pronto per sostenere l'esame per il corso base della scuola su questo argomento. Se hai affrontato l'opzione 3, sei pronto per sostenere un esame sull'argomento della lezione negli esami di ammissione a un istituto scolastico.

4. Il risultato della lezione. Nella lezione hai mostrato la capacità di pensare in modo logico, selezionare e valutare le informazioni. Per avere successo oggi è necessario disporre di competenze informative. Oggi voi ragazzi avete fatto un altro passo verso la padronanza di quest'arte.

  1. Bogdanova, T.L. Biologia. Compiti ed esercitazioni: manuale per entrare nelle università; [testo] / T.L. Bogdanova. - M.: Higher School, 1984. - 320 p.
  2. Green, N. Biology: in 3 tonnellate T2; [testo] / N. Green., U. Staut., D. Taylor. Per.s Ang./ Ed. R.Sopera.- M.: Mir, 1990. - 325 s.
  3. Zverev, I.D. libro di lettura su anatomia, fisiologia e igiene umana; manuale dello studente; [testo] / I. Zverev. - 2a ed., Pererab. - M., Enlightenment, 1978. - 239 p. con il limo
  4. Sonin, N.I. Biologia.8 cl. Persona: formazione per l'istruzione generale / N. I. Sonin, M.R.Sapin. - 4th ed.. stereotipo. - M.: Drofa, 2002. - 216 s.: Il.

Gli ormoni controllano la nostra salute Ecco i 7 principali ormoni e i loro sintomi di squilibrio.

Lo squilibrio ormonale colpisce tutto il nostro corpo e può portare a malattie gravi!

Esistono molti tipi di ormoni che influenzano vari aspetti delle funzioni e dei processi del corpo.

Mandano segnali agli organi che regolano il tuo umore, regolano i livelli di energia, influenzano la temperatura, il peso e molti altri aspetti della nostra salute.

Se gli ormoni non funzionano correttamente, ne conseguono molti problemi di salute.

Abbi cura di te, apprezzare ogni momento della vita

Gli ormoni sono prodotti dalle principali ghiandole endocrine del corpo, come il cervello, la tiroide, il pancreas, le ghiandole riproduttive, le ghiandole surrenali e altri.

Per funzionare efficacemente, il livello degli ormoni deve essere al giusto livello, non troppo alto e non troppo basso. Lo squilibrio ormonale colpisce l'intero corpo e può portare a vari problemi di salute.

Di seguito sono riportati alcuni dei problemi ormonali più comuni. Dai un'occhiata!

1. Insulina

La resistenza all'insulina è un modello di resistenza ormonale. Sebbene la maggior parte delle persone lo sappia quando si parla di diabete di tipo 2, i primi sintomi possono suggerire il rischio di sviluppare malattie.

La sindrome metabolica pre-diabetica è caratterizzata da insulino-resistenza, il che significa che l'organismo IS produce insulina, ma non la usa correttamente.

sintomi:

- Sete di dolci

- Irritabilità se il cibo viene perso

- Dipendenza da caffè

- Tensione, tatto e nervosismo

- Affaticamento dopo aver mangiato

- Mangiare dolci non allevia la voglia di zucchero

- Girovita uguale o maggiore dei fianchi

- La difficoltà della perdita di peso

Esami di laboratorio: insulina sierica, peptide C, zucchero a digiuno e HgbA1c.

2. Cortisolo

Il cortisolo è un importante ormone dello stress e lo squilibrio del cortisolo di solito causa affaticamento surrenale. Questo problema è una disfunzione nella comunicazione del cervello con le ghiandole surrenali, non le ghiandole surrenali. Dato che la fatica surrenale è un problema di stress cerebrale, ridurre al minimo lo stress cronico è la chiave per la sua risoluzione.

sintomi:

- Vertigini quando ti alzi velocemente

- Mal di testa durante il giorno

- Problemi con zucchero nel sangue

- La difficoltà della perdita di peso

- Trazione a cibi salati o dolci

- Sei stanco nel pomeriggio, ma di sera ottieni un "secondo vento"

3. Tiroide

Gli ormoni tiroidei sono importanti per ogni cellula del corpo. Ci sono vari problemi di base della ghiandola tiroidea che non vengono visualizzati nei laboratori standard. Ad esempio, problemi di circolazione della tiroide, resistenza alla tiroide o attacchi autoimmuni contro la ghiandola tiroidea (malattia di Hashimoto o Graves).

sintomi:

- Depressione e mancanza di motivazione

- Mattina mal di testa che passano nel pomeriggio

- Capelli che si diradano, sopracciglia, ciglia

- Eccessiva perdita di capelli

- Sensazione di freddo tra le braccia, le gambe o su tutto il corpo

- Il requisito di una quantità eccessiva di sonno per un lavoro produttivo

- Aumento di peso, anche con una dieta ipocalorica.

- Movimenti intestinali difficili e rari

4. Estrogeni

Il rapporto tra le tre forme di estrogeno [estrone (E1), estradiolo (E2), estriolo (E3)] è cruciale per entrambi i sessi. Secondo lo studio, uno squilibrio di estrogeni è associato con la mortalità in pazienti con malattie cardiache, così come con la progressione di alcuni tipi di cancro.

Sintomi con insufficiente estrogeno:

- Gonfiore e aumento della flatulenza

- Rapido aumento di peso

- Dolore delle ghiandole mammarie

- Sanguinamento mestruale pesante

- Sensazione di ansia e / o depressione

- ha avuto displasia cervicale

- Problemi alla cistifellea

- Debolezza e sbalzi d'umore

Laboratori: un gruppo completo di ormoni con sangue e saliva, compresi tutti gli isomeri di estrogeni.

5. Progesterone

Ancora una volta, entrambi i sessi hanno bisogno di un sano equilibrio di progesterone. Questo ormone aiuta a neutralizzare gli effetti dell'estrogeno in eccesso, che diventa dannoso e fuori controllo senza un progesterone ottimale.

sintomi:

- La difficoltà della perdita di peso

- Mal di testa ciclico

Laboratori: un gruppo ormonale completo con sangue e saliva

6. Testosterone

Bassi livelli di testosterone sono molto comuni negli uomini e nelle donne. Il basso livello di testosterone nelle donne è associato a basso desiderio sessuale, cancro al seno e malattie cardiache, mentre gli uomini con basso testosterone hanno un tasso di mortalità più elevato.

Sintomi di testosterone troppo alto nelle donne:

- sindrome dell'ovaio policistico (PCOS)

- Capelli eccessivi sul viso e sulle mani

- Ipoglicemia e / o livelli di zucchero nel sangue instabili

- Dolore nel mezzo del ciclo / crampi

I sintomi nelle donne mancano di testosterone:

Gli uomini non producono estrogeni come le donne, ma trasformano in un processo chiamato aromatizzazione. L'eccessiva attività dell'enzima aromatasi può causare bassi livelli di testosterone e alti livelli di estrogeni negli uomini, il che, a sua volta, porta a quanto segue:

- Aumento di peso, aumento del seno

Laboratorio: testosterone sangue e saliva e pannello DHEA.

7. Leptina

Le cellule di grasso svolgono un ruolo molto importante nel sistema ormonale, producendo la leptina. Questo ormone controlla il modo in cui il corpo trattiene il grasso per il consumo di energia. Se il corpo non lo riconosce, crea resistenza alla leptina e fa sì che il corpo immagazzini più grasso.

sintomi:

- La difficoltà della perdita di peso

- Bramosia costante per il cibo

Laboratorio: leptina sierica.

1.5.2.9. Sistema endocrino

Ormoni - sostanze prodotte dalle ghiandole endocrine e secrete nel sangue, il meccanismo della loro azione. Il sistema endocrino - una serie di ghiandole endocrine, che fornisce la produzione di ormoni. Ormoni sessuali

Per la vita normale, una persona ha bisogno di una varietà di sostanze che provengono dall'ambiente esterno (cibo, aria, acqua) o sono sintetizzate all'interno del corpo. Con la mancanza di queste sostanze nel corpo ci sono vari disturbi che possono portare a malattie gravi. Tra queste sostanze, sintetizzate dalle ghiandole endocrine all'interno del corpo, vi sono gli ormoni.

Prima di tutto, va notato che gli esseri umani e gli animali hanno due tipi di ghiandole. Le ghiandole dello stesso tipo - lacrimogene, salivari, sudore e altre - liberano il segreto che producono verso l'esterno e sono chiamate esocrine (dal greco exo - esterno, esterno, krino - rilascio). Le ghiandole del secondo tipo emettono sostanze sintetizzate in esse nel sangue che le lava. Queste ghiandole erano chiamate endocrine (dall'endone greco - interno) e le sostanze rilasciate negli ormoni del sangue.

Quindi, gli ormoni (dall'ormaino greco - per attivare, indurre) sono sostanze biologicamente attive prodotte dalle ghiandole endocrine (vedi figura 1.5.15) o da cellule speciali nei tessuti. Tali cellule possono essere trovate nel cuore, nello stomaco, nell'intestino, nelle ghiandole salivari, nei reni, nel fegato e in altri organi. Gli ormoni vengono rilasciati nel flusso sanguigno e hanno un effetto sulle cellule degli organi bersaglio situati a distanza, o direttamente sul luogo della loro formazione (ormoni locali).

Gli ormoni sono prodotti in piccole quantità, ma rimangono in uno stato attivo per lungo tempo e sono trasportati in tutto il corpo con il flusso sanguigno. Le principali funzioni degli ormoni sono:

- mantenere l'ambiente interno del corpo;

- partecipazione a processi metabolici;

- regolazione della crescita e dello sviluppo del corpo.

Un elenco completo degli ormoni e le loro funzioni sono presentati nella Tabella 1.5.2.

Tabella 1.5.2. Ormoni di base

La struttura del sistema endocrino. La Figura 1.5.15 mostra ghiandole che producono ormoni: ipotalamo, ipofisi, tiroide, ghiandole paratiroidi, ghiandole surrenali, pancreas, ovaie (nelle donne) e testicoli (negli uomini). Tutte le ghiandole e le cellule che secernono ormoni sono combinate nel sistema endocrino.

Il sistema endocrino funziona sotto il controllo del sistema nervoso centrale e, insieme a esso, regola e coordina le funzioni del corpo. Comune alle cellule nervose ed endocrine è la produzione di fattori regolatori.

Con il rilascio di ormoni, il sistema endocrino, insieme al sistema nervoso, assicura l'esistenza dell'organismo nel suo complesso. Considera questo esempio. Se non esistesse un sistema endocrino, allora tutto il corpo sarebbe una catena infinitamente intrecciata di "fili": le fibre nervose. Allo stesso tempo, su una moltitudine di "fili", si dovrebbe costantemente dare un singolo comando, che può essere trasmesso come un singolo "comando" trasmesso "via radio" a molte celle contemporaneamente.

Le cellule endocrine producono ormoni e li rilasciano nel sangue, e le cellule del sistema nervoso (neuroni) producono sostanze biologicamente attive (neurotrasmettitori come norepinefrina, acetilcolina, serotonina e altre) che vengono rilasciate nelle fessure sinaptiche.

Il legame tra il sistema endocrino e il sistema nervoso è l'ipotalamo, che è sia una formazione neurale che la ghiandola endocrina.

Controlla e integra i meccanismi endocrini della regolazione con il nervo, essendo anche il centro cerebrale del sistema nervoso autonomo. Nell'ipotalamo sono i neuroni che possono produrre sostanze speciali - neuro-ormoni che regolano la secrezione degli ormoni da parte di altre ghiandole endocrine. L'organo centrale del sistema endocrino è anche la ghiandola pituitaria. Le restanti ghiandole endocrine appartengono agli organi periferici del sistema endocrino.

Come si può vedere dalla Figura 1.5.16, in risposta alle informazioni provenienti dal sistema nervoso centrale e autonomo, l'ipotalamo secerne sostanze speciali - neuro-ormoni, che "danno il comando" alla ghiandola pituitaria per accelerare o rallentare la produzione di ormoni stimolanti.

Figura 1.5.16 Sistema ipotalamo-ipofisario della regolazione endocrina:

TSH - ormone stimolante la tiroide; ACTH - ormone adrenocorticotropo; FSH - ormone follicolo-stimolante; LH - ormone luteinizzante; STH - ormone somatotropico; LTG - ormone luteotropico (prolattina); ADH - ormone antidiuretico (vasopressina)

Inoltre, l'ipotalamo può inviare segnali direttamente alle ghiandole endocrine periferiche senza coinvolgimento della ghiandola pituitaria.

I principali ormoni stimolanti dell'ipofisi comprendono la stimolazione della tiroide, l'adrenocorticotropo, la stimolazione del follicolo, la luteinizzazione e la somatotropia.

L'ormone stimolante la tiroide agisce sulla tiroide e sulle ghiandole paratiroidi. Attiva la sintesi e la secrezione di ormoni tiroidei (tiroxina e triiodotironina), così come la calcitonina ormonale (che è coinvolta nel metabolismo del calcio e causa una diminuzione del calcio nel sangue) dalla ghiandola tiroidea.

Le ghiandole paratiroidi producono l'ormone paratiroideo, che è coinvolto nella regolazione del metabolismo del calcio e del fosforo.

L'ormone adrenocorticotropo stimola la produzione di corticosteroidi (glucocorticoidi e mineralcorticoidi) dalla corteccia surrenale. Inoltre, le cellule della corteccia surrenale producono androgeni, estrogeni e progesterone (in piccole quantità), responsabili, insieme a ormoni simili delle ghiandole sessuali, per lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie. Le cellule del midollo surrenale sintetizzano adrenalina, norepinefrina e dopamina.

Gli ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti stimolano le funzioni sessuali e la produzione di ormoni da parte delle ghiandole sessuali. Le ovaie delle donne producono estrogeni, progesterone, androgeni e testicoli di uomini - androgeni.

L'ormone della crescita stimola la crescita dell'organismo nel suo complesso e dei suoi singoli organi (compresa la crescita dello scheletro) e la produzione di uno degli ormoni del pancreas, la somatostatina, che sopprime il rilascio di insulina, glucagone ed enzimi digestivi da parte del pancreas. Nel pancreas ci sono 2 tipi di cellule specializzate, raggruppate sotto forma di minuscole isole (le isole di Langerhans, vedi figura 1.5.15, tipo D). Queste sono cellule alfa che sintetizzano l'ormone glucagone e le cellule beta che producono l'insulina ormonale. Insulina e glucagone regolano il metabolismo dei carboidrati (cioè i livelli di glucosio nel sangue).

Gli ormoni stimolanti attivano le funzioni delle ghiandole endocrine periferiche, spingendole a rilasciare ormoni coinvolti nella regolazione dei principali processi dell'attività vitale del corpo.

È interessante notare che un eccesso di ormoni prodotti dalle ghiandole endocrine periferiche sopprime la secrezione del corrispondente ormone "tropico" della ghiandola pituitaria. Questa è una vivida illustrazione del meccanismo di regolazione universale negli organismi viventi, noto come feedback negativo.

Oltre a stimolare gli ormoni, la ghiandola pituitaria produce anche ormoni direttamente coinvolti nel controllo delle funzioni vitali del corpo. Questi ormoni includono: l'ormone somatotropo (che abbiamo già menzionato sopra), l'ormone luteotropico, l'ormone antidiuretico, l'ossitocina e altri.

L'ormone luteotropico (prolattina) controlla la produzione di latte nelle ghiandole mammarie.

L'ormone antidiuretico (vasopressina) ritarda l'eliminazione dei liquidi dal corpo e aumenta la pressione sanguigna.

L'ossitocina causa la contrazione uterina e stimola la secrezione del latte dalle ghiandole mammarie.

La mancanza di ormoni ipofisari nel corpo è compensata da farmaci che compensano la loro carenza o imitano la loro azione. Tali farmaci comprendono, in particolare, Norditropin ® Simplex ® (Novo Nordisk), che ha un effetto somatotropo; Menopur (ditta "Ferring"), in possesso di proprietà gonadotropiche; Minirin ® e Remestip ® (ditta "Ferring"), che agiscono come vasopressina endogena. I farmaci sono anche usati nei casi in cui, per qualche motivo, l'attività degli ormoni ipofisari deve essere soppressa. Così, il farmaco Decapeptil Depot (Ferring Company) blocca la funzione gonadotropica della ghiandola pituitaria e inibisce il rilascio di ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolanti.

Il livello di determinati ormoni controllati dalla ghiandola pituitaria è soggetto a fluttuazioni cicliche. Pertanto, il ciclo mestruale nelle donne è determinato da fluttuazioni mensili nel livello degli ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolanti, che sono prodotte nella ghiandola pituitaria e colpiscono le ovaie. Di conseguenza, il livello degli ormoni ovarici - estrogeno e progesterone - fluttua nello stesso ritmo. Come l'ipotalamo e l'ipofisi controllino questi bioritmi non è completamente chiaro.

Ci sono anche questi ormoni, la cui produzione varia per ragioni non ancora pienamente comprese. Quindi, il livello dei corticosteroidi e dell'ormone della crescita per qualche motivo oscilla durante il giorno: raggiunge il massimo al mattino e un minimo - a mezzogiorno.

Il meccanismo d'azione degli ormoni. L'ormone è legato dai recettori nelle cellule bersaglio e gli enzimi intracellulari vengono attivati, il che porta la cellula bersaglio a uno stato di eccitazione funzionale. Una quantità eccessiva di un ormone agisce sulla ghiandola che la produce o, attraverso il sistema nervoso vegetativo, sull'ipotalamo, spingendoli a ridurre la produzione di questo ormone (feedback negativo di nuovo!).

Al contrario, qualsiasi fallimento nella sintesi di ormoni o alterazioni endocrine porta a spiacevoli conseguenze sulla salute. Ad esempio, con la mancanza di somatotropina secreta dalla ghiandola pituitaria, il bambino rimane un nano.

L'Organizzazione mondiale della sanità ha fissato l'altezza di una persona media: 160 cm (per le donne) e 170 cm (per gli uomini). Una persona sotto i 140 cm o sopra i 195 cm è considerata già molto bassa o molto alta. È noto che l'imperatore romano Maskammilian aveva un'altezza di 2,5 m, e la nana egizia Agibe era alta solo 38 centimetri!

Una mancanza di ormoni tiroidei nei bambini porta allo sviluppo del ritardo mentale e, negli adulti, per rallentare il metabolismo, ridurre la temperatura corporea, la comparsa di edema.

È noto che sotto stress aumenta la produzione di corticosteroidi e si sviluppa la "sindrome del malessere". La capacità del corpo di adattarsi (adattarsi) allo stress dipende in gran parte dalla capacità del sistema endocrino di rispondere rapidamente a una diminuzione della produzione di corticosteroidi.

Con una mancanza di insulina prodotta dal pancreas, c'è una grave malattia - il diabete.

Vale la pena notare che con l'invecchiamento (l'estinzione naturale del corpo) si formano diversi rapporti ormonali nel corpo.

Quindi c'è una diminuzione nella formazione di alcuni ormoni e un aumento in altri. La diminuzione dell'attività degli organi endocrini avviene a velocità diverse: dall'età di 13-15 anni si verifica un'atrofia della ghiandola del timo, la concentrazione di testosterone nel plasma sanguigno negli uomini diminuisce gradualmente dopo 18 anni, la secrezione di estrogeni nelle donne diminuisce dopo 30 anni; la produzione di ormoni tiroidei è limitata solo a 60-65 anni.

Ormoni sessuali Esistono due tipi di ormoni sessuali: maschi (androgeni) e femmine (estrogeni). Nel corpo sia negli uomini che nelle donne, entrambe le specie sono presenti. Lo sviluppo degli organi sessuali e la formazione di caratteristiche sessuali secondarie nell'adolescenza (aumento delle ghiandole mammarie nelle ragazze, comparsa di peli sul viso e ruvidità della voce nei ragazzi, ecc.) Dipende dal loro rapporto. Probabilmente dovevi vedere per strada, nel trasporto di vecchie donne con voce ruvida, baffi e persino la barba. È spiegato abbastanza semplicemente. Con l'età, la produzione di estrogeni (ormoni sessuali femminili) diminuisce nelle donne, e può accadere che gli ormoni sessuali maschili (androgeni) prevalgano su quelli femminili. Quindi, la ruvidezza della voce e l'eccessiva crescita dei capelli (irsutismo).

Come è noto, i pazienti con alcolismo soffrono di una grave femminilizzazione (fino ad un aumento delle ghiandole mammarie) e dell'impotenza. Questo è anche il risultato di processi ormonali. L'assunzione ripetuta di alcol da parte degli uomini porta alla soppressione della funzione testicolare e alla diminuzione della concentrazione ematica dell'ormone sessuale maschile - il testosterone, a cui dobbiamo un senso di passione e desiderio sessuale. Allo stesso tempo, le ghiandole surrenali aumentano la produzione di sostanze che hanno una struttura simile al testosterone, ma non hanno un effetto attivante (androgeno) sul sistema riproduttivo maschile. Questo inganna la ghiandola pituitaria e riduce il suo effetto stimolante sulle ghiandole surrenali. Di conseguenza, la produzione di testosterone è ulteriormente ridotta. Allo stesso tempo, l'introduzione del testosterone non aiuta molto, dal momento che nel corpo di un alcolizzato, il fegato lo trasforma in un ormone sessuale femminile (estrone). Si scopre che il trattamento peggiorerà solo il risultato. Quindi gli uomini devono scegliere ciò che è più importante per loro: il sesso o l'alcol.

È difficile sopravvalutare il ruolo degli ormoni. Il loro lavoro può essere paragonato al gioco dell'orchestra, quando qualsiasi errore o falsa nota viola l'armonia. Sulla base delle proprietà degli ormoni, sono stati creati molti farmaci che sono usati per varie malattie delle ghiandole corrispondenti. Informazioni più dettagliate sui preparati ormonali sono presentate nel capitolo 3.3.

Ghiandole endocrine e ormoni

1. Quante di queste ghiandole hanno condotti speciali: salivare, tiroide, pituitaria, sudore, ghiandola surrenale

a) tre b) cinque c) due

2. Le ghiandole della secrezione mista includono:

a) la ghiandola pituitaria b) il pancreas c) la ghiandola tiroidea

a) proteine ​​che catalizzano reazioni chimiche

b) sostanze biologicamente attive provenienti dal cibo

c) sostanze biologicamente attive prodotte dall'organismo

4. La tiroxina è:

a) ormone pancreatico; b) l'ormone delle ghiandole sessuali; c) ormone tiroideo

5. Quale contenuto di elementi chimici nelle cellule della tiroide è più che in altri tessuti?

a) iodio; b) glucosio; c) grasso

6. L'insulina è un ormone proteico. In tal caso l'effetto terapeutico del suo uso sarà il più grande?

a) se assunto per via orale con il cibo; b) con iniezioni; c) in uno dei casi specificati

7. L'effetto dell'adrenalina sull'attività cardiaca è simile:

a) con l'azione del sistema nervoso simpatico

b) con l'azione del sistema nervoso parasimpatico

c) con l'azione del sistema nervoso somatico

8. Che mancanza di ormoni porta al cretinismo?

a) norepinefrina; b) insulina; c) tiroxina

9. Il gigantismo è associato alla disfunzione:

a) ghiandola pituitaria; b) ghiandole surrenali; c) pancreas

10.. Quale delle operazioni porterà ad un aumento dei livelli di glucosio nel sangue?

a) legatura dei dotti pancreatici; b) rimozione del duodeno;

c) rimozione del pancreas

11. La regolazione del livello degli ormoni nel sangue è:

a) solo il meccanismo nervoso; b) solo meccanismo umorale; c) meccanismo neuro-umorale

12. Con una carenza di ciò che l'ormone è osservato il diabete mellito:

a) ormone ipofisario; b) ormone tiroideo;

c) ormone surrenalico; g) ormone pancreatico.

13. Con la mancanza di ormone tiroideo, la malattia si sviluppa. __

a) miksedema; b) gigantismo; c) la malattia della Bibbia; d) cretinismo.

14. I principali processi ormonali nei controlli del corpo. a) la ghiandola tiroidea; b) la ghiandola pituitaria; c) ghiandole surrenali; d) pancreas.

15. Le ghiandole endocrine producono ormoni che arrivano.

a) nell'intestino; b) nel sangue; c) nel fluido tissutale; d) nelle cellule nervose.

16. Le funzioni delle ghiandole endocrine sono sotto controllo.

a) coscienza; b) il midollo spinale; c) sistema nervoso somatico; d) il cervello.

17. Il midollo surrenale produce ormone.

a) crescita; b) glucagone; c) adrenalina; d) aldosterone.

18. Con la mancanza di un ormone prodotto dalla ghiandola pituitaria, si sviluppa una malattia.

a) nanismo; b) diabete; c) mixedema; d) gigantismo.

19. Alle ghiandole della secrezione mista portano.

a) ghiandole surrenali; b) la ghiandola pituitaria; c) il pancreas; d) la ghiandola tiroidea.

20. Nella regolamentazione del metabolismo dello zucchero nel corpo non partecipa.
a) insulina; b) glucagone; c) adrenalina; d) testosterone.

21. Un ruolo centrale nel mantenimento dell'equilibrio ormonale nei giochi del corpo.

a) il cervelletto; b) l'ipotalamo; c) il talamo; d) il ponte.

22. Con produzione insufficiente d'insulina dal pancreas:

1) Malattia di Basedow 2) diabete mellito 3) gigantismo 4) cretinismo

23. La conversione del glucosio in glicogeno aumenta l'ormone:

1) glucogon 2) insulina 3) adrenalina 4) prolattina

24. L'interazione chimica di cellule, tessuti, organi e sistemi di organi attraverso il sangue avviene nel processo di

1) distinguendo gli stimoli nella corteccia cerebrale

2) regolazione nervosa

3) metabolismo energetico

4) regolazione umorale

25. Le fluttuazioni dei livelli di zucchero nel sangue e di urina indicano un'attività anormale.

1) ghiandola tiroidea 3) pancreas

2) ghiandole surrenali 4) fegato

26. Nell'uomo viene eseguita la regolazione umorale

1) impulsi nervosi

2) prodotti chimici che agiscono sugli organi attraverso il sangue

3) prodotti chimici intrappolati nel tubo digerente

4) sostanze odorose nel tratto respiratorio

27. I sintomi della malattia geriatrica includono

A) Aumento della secchezza della pelle B) Aumento dell'appetito e magrezza.

B) abbassamento della temperatura corporea; D) occhi sporgenti.

D) una diminuzione del livello del metabolismo E) sudorazione e tremore (tremore della mano)

28. La rottura della ghiandola tiroidea porta allo sviluppo di

1.5.2.9. Sistema endocrino

Ormoni - sostanze prodotte dalle ghiandole endocrine e secrete nel sangue, il meccanismo della loro azione. Il sistema endocrino - una serie di ghiandole endocrine, che fornisce la produzione di ormoni. Ormoni sessuali

Per la vita normale, una persona ha bisogno di una varietà di sostanze che provengono dall'ambiente esterno (cibo, aria, acqua) o sono sintetizzate all'interno del corpo. Con la mancanza di queste sostanze nel corpo ci sono vari disturbi che possono portare a malattie gravi. Tra queste sostanze, sintetizzate dalle ghiandole endocrine all'interno del corpo, vi sono gli ormoni.

Prima di tutto, va notato che gli esseri umani e gli animali hanno due tipi di ghiandole. Le ghiandole dello stesso tipo - lacrimogene, salivari, sudore e altre - liberano il segreto che producono verso l'esterno e sono chiamate esocrine (dal greco exo - esterno, esterno, krino - rilascio). Le ghiandole del secondo tipo emettono sostanze sintetizzate in esse nel sangue che le lava. Queste ghiandole erano chiamate endocrine (dall'endone greco - interno) e le sostanze rilasciate negli ormoni del sangue.

Quindi, gli ormoni (dall'ormaino greco - per attivare, indurre) sono sostanze biologicamente attive prodotte dalle ghiandole endocrine (vedi figura 1.5.15) o da cellule speciali nei tessuti. Tali cellule possono essere trovate nel cuore, nello stomaco, nell'intestino, nelle ghiandole salivari, nei reni, nel fegato e in altri organi. Gli ormoni vengono rilasciati nel flusso sanguigno e hanno un effetto sulle cellule degli organi bersaglio situati a distanza, o direttamente sul luogo della loro formazione (ormoni locali).

Gli ormoni sono prodotti in piccole quantità, ma rimangono in uno stato attivo per lungo tempo e sono trasportati in tutto il corpo con il flusso sanguigno. Le principali funzioni degli ormoni sono:

- mantenere l'ambiente interno del corpo;

- partecipazione a processi metabolici;

- regolazione della crescita e dello sviluppo del corpo.

Un elenco completo degli ormoni e le loro funzioni sono presentati nella Tabella 1.5.2.

Tabella 1.5.2. Ormoni di base

La struttura del sistema endocrino. La Figura 1.5.15 mostra ghiandole che producono ormoni: ipotalamo, ipofisi, tiroide, ghiandole paratiroidi, ghiandole surrenali, pancreas, ovaie (nelle donne) e testicoli (negli uomini). Tutte le ghiandole e le cellule che secernono ormoni sono combinate nel sistema endocrino.

Il sistema endocrino funziona sotto il controllo del sistema nervoso centrale e, insieme a esso, regola e coordina le funzioni del corpo. Comune alle cellule nervose ed endocrine è la produzione di fattori regolatori.

Con il rilascio di ormoni, il sistema endocrino, insieme al sistema nervoso, assicura l'esistenza dell'organismo nel suo complesso. Considera questo esempio. Se non esistesse un sistema endocrino, allora tutto il corpo sarebbe una catena infinitamente intrecciata di "fili": le fibre nervose. Allo stesso tempo, su una moltitudine di "fili", si dovrebbe costantemente dare un singolo comando, che può essere trasmesso come un singolo "comando" trasmesso "via radio" a molte celle contemporaneamente.

Le cellule endocrine producono ormoni e li rilasciano nel sangue, e le cellule del sistema nervoso (neuroni) producono sostanze biologicamente attive (neurotrasmettitori come norepinefrina, acetilcolina, serotonina e altre) che vengono rilasciate nelle fessure sinaptiche.

Il legame tra il sistema endocrino e il sistema nervoso è l'ipotalamo, che è sia una formazione neurale che la ghiandola endocrina.

Controlla e integra i meccanismi endocrini della regolazione con il nervo, essendo anche il centro cerebrale del sistema nervoso autonomo. Nell'ipotalamo sono i neuroni che possono produrre sostanze speciali - neuro-ormoni che regolano la secrezione degli ormoni da parte di altre ghiandole endocrine. L'organo centrale del sistema endocrino è anche la ghiandola pituitaria. Le restanti ghiandole endocrine appartengono agli organi periferici del sistema endocrino.

Come si può vedere dalla Figura 1.5.16, in risposta alle informazioni provenienti dal sistema nervoso centrale e autonomo, l'ipotalamo secerne sostanze speciali - neuro-ormoni, che "danno il comando" alla ghiandola pituitaria per accelerare o rallentare la produzione di ormoni stimolanti.

Figura 1.5.16 Sistema ipotalamo-ipofisario della regolazione endocrina:

TSH - ormone stimolante la tiroide; ACTH - ormone adrenocorticotropo; FSH - ormone follicolo-stimolante; LH - ormone luteinizzante; STH - ormone somatotropico; LTG - ormone luteotropico (prolattina); ADH - ormone antidiuretico (vasopressina)

Inoltre, l'ipotalamo può inviare segnali direttamente alle ghiandole endocrine periferiche senza coinvolgimento della ghiandola pituitaria.

I principali ormoni stimolanti dell'ipofisi comprendono la stimolazione della tiroide, l'adrenocorticotropo, la stimolazione del follicolo, la luteinizzazione e la somatotropia.

L'ormone stimolante la tiroide agisce sulla tiroide e sulle ghiandole paratiroidi. Attiva la sintesi e la secrezione di ormoni tiroidei (tiroxina e triiodotironina), così come la calcitonina ormonale (che è coinvolta nel metabolismo del calcio e causa una diminuzione del calcio nel sangue) dalla ghiandola tiroidea.

Le ghiandole paratiroidi producono l'ormone paratiroideo, che è coinvolto nella regolazione del metabolismo del calcio e del fosforo.

L'ormone adrenocorticotropo stimola la produzione di corticosteroidi (glucocorticoidi e mineralcorticoidi) dalla corteccia surrenale. Inoltre, le cellule della corteccia surrenale producono androgeni, estrogeni e progesterone (in piccole quantità), responsabili, insieme a ormoni simili delle ghiandole sessuali, per lo sviluppo di caratteristiche sessuali secondarie. Le cellule del midollo surrenale sintetizzano adrenalina, norepinefrina e dopamina.

Gli ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti stimolano le funzioni sessuali e la produzione di ormoni da parte delle ghiandole sessuali. Le ovaie delle donne producono estrogeni, progesterone, androgeni e testicoli di uomini - androgeni.

L'ormone della crescita stimola la crescita dell'organismo nel suo complesso e dei suoi singoli organi (compresa la crescita dello scheletro) e la produzione di uno degli ormoni del pancreas, la somatostatina, che sopprime il rilascio di insulina, glucagone ed enzimi digestivi da parte del pancreas. Nel pancreas ci sono 2 tipi di cellule specializzate, raggruppate sotto forma di minuscole isole (le isole di Langerhans, vedi figura 1.5.15, tipo D). Queste sono cellule alfa che sintetizzano l'ormone glucagone e le cellule beta che producono l'insulina ormonale. Insulina e glucagone regolano il metabolismo dei carboidrati (cioè i livelli di glucosio nel sangue).

Gli ormoni stimolanti attivano le funzioni delle ghiandole endocrine periferiche, spingendole a rilasciare ormoni coinvolti nella regolazione dei principali processi dell'attività vitale del corpo.

È interessante notare che un eccesso di ormoni prodotti dalle ghiandole endocrine periferiche sopprime la secrezione del corrispondente ormone "tropico" della ghiandola pituitaria. Questa è una vivida illustrazione del meccanismo di regolazione universale negli organismi viventi, noto come feedback negativo.

Oltre a stimolare gli ormoni, la ghiandola pituitaria produce anche ormoni direttamente coinvolti nel controllo delle funzioni vitali del corpo. Questi ormoni includono: l'ormone somatotropo (che abbiamo già menzionato sopra), l'ormone luteotropico, l'ormone antidiuretico, l'ossitocina e altri.

L'ormone luteotropico (prolattina) controlla la produzione di latte nelle ghiandole mammarie.

L'ormone antidiuretico (vasopressina) ritarda l'eliminazione dei liquidi dal corpo e aumenta la pressione sanguigna.

L'ossitocina causa la contrazione uterina e stimola la secrezione del latte dalle ghiandole mammarie.

La mancanza di ormoni ipofisari nel corpo è compensata da farmaci che compensano la loro carenza o imitano la loro azione. Tali farmaci comprendono, in particolare, Norditropin ® Simplex ® (Novo Nordisk), che ha un effetto somatotropo; Menopur (ditta "Ferring"), in possesso di proprietà gonadotropiche; Minirin ® e Remestip ® (ditta "Ferring"), che agiscono come vasopressina endogena. I farmaci sono anche usati nei casi in cui, per qualche motivo, l'attività degli ormoni ipofisari deve essere soppressa. Così, il farmaco Decapeptil Depot (Ferring Company) blocca la funzione gonadotropica della ghiandola pituitaria e inibisce il rilascio di ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolanti.

Il livello di determinati ormoni controllati dalla ghiandola pituitaria è soggetto a fluttuazioni cicliche. Pertanto, il ciclo mestruale nelle donne è determinato da fluttuazioni mensili nel livello degli ormoni luteinizzanti e follicolo-stimolanti, che sono prodotte nella ghiandola pituitaria e colpiscono le ovaie. Di conseguenza, il livello degli ormoni ovarici - estrogeno e progesterone - fluttua nello stesso ritmo. Come l'ipotalamo e l'ipofisi controllino questi bioritmi non è completamente chiaro.

Ci sono anche questi ormoni, la cui produzione varia per ragioni non ancora pienamente comprese. Quindi, il livello dei corticosteroidi e dell'ormone della crescita per qualche motivo oscilla durante il giorno: raggiunge il massimo al mattino e un minimo - a mezzogiorno.

Il meccanismo d'azione degli ormoni. L'ormone è legato dai recettori nelle cellule bersaglio e gli enzimi intracellulari vengono attivati, il che porta la cellula bersaglio a uno stato di eccitazione funzionale. Una quantità eccessiva di un ormone agisce sulla ghiandola che la produce o, attraverso il sistema nervoso vegetativo, sull'ipotalamo, spingendoli a ridurre la produzione di questo ormone (feedback negativo di nuovo!).

Al contrario, qualsiasi fallimento nella sintesi di ormoni o alterazioni endocrine porta a spiacevoli conseguenze sulla salute. Ad esempio, con la mancanza di somatotropina secreta dalla ghiandola pituitaria, il bambino rimane un nano.

L'Organizzazione mondiale della sanità ha fissato l'altezza di una persona media: 160 cm (per le donne) e 170 cm (per gli uomini). Una persona sotto i 140 cm o sopra i 195 cm è considerata già molto bassa o molto alta. È noto che l'imperatore romano Maskammilian aveva un'altezza di 2,5 m, e la nana egizia Agibe era alta solo 38 centimetri!

Una mancanza di ormoni tiroidei nei bambini porta allo sviluppo del ritardo mentale e, negli adulti, per rallentare il metabolismo, ridurre la temperatura corporea, la comparsa di edema.

È noto che sotto stress aumenta la produzione di corticosteroidi e si sviluppa la "sindrome del malessere". La capacità del corpo di adattarsi (adattarsi) allo stress dipende in gran parte dalla capacità del sistema endocrino di rispondere rapidamente a una diminuzione della produzione di corticosteroidi.

Con una mancanza di insulina prodotta dal pancreas, c'è una grave malattia - il diabete.

Vale la pena notare che con l'invecchiamento (l'estinzione naturale del corpo) si formano diversi rapporti ormonali nel corpo.

Quindi c'è una diminuzione nella formazione di alcuni ormoni e un aumento in altri. La diminuzione dell'attività degli organi endocrini avviene a velocità diverse: dall'età di 13-15 anni si verifica un'atrofia della ghiandola del timo, la concentrazione di testosterone nel plasma sanguigno negli uomini diminuisce gradualmente dopo 18 anni, la secrezione di estrogeni nelle donne diminuisce dopo 30 anni; la produzione di ormoni tiroidei è limitata solo a 60-65 anni.

Ormoni sessuali Esistono due tipi di ormoni sessuali: maschi (androgeni) e femmine (estrogeni). Nel corpo sia negli uomini che nelle donne, entrambe le specie sono presenti. Lo sviluppo degli organi sessuali e la formazione di caratteristiche sessuali secondarie nell'adolescenza (aumento delle ghiandole mammarie nelle ragazze, comparsa di peli sul viso e ruvidità della voce nei ragazzi, ecc.) Dipende dal loro rapporto. Probabilmente dovevi vedere per strada, nel trasporto di vecchie donne con voce ruvida, baffi e persino la barba. È spiegato abbastanza semplicemente. Con l'età, la produzione di estrogeni (ormoni sessuali femminili) diminuisce nelle donne, e può accadere che gli ormoni sessuali maschili (androgeni) prevalgano su quelli femminili. Quindi, la ruvidezza della voce e l'eccessiva crescita dei capelli (irsutismo).

Come è noto, i pazienti con alcolismo soffrono di una grave femminilizzazione (fino ad un aumento delle ghiandole mammarie) e dell'impotenza. Questo è anche il risultato di processi ormonali. L'assunzione ripetuta di alcol da parte degli uomini porta alla soppressione della funzione testicolare e alla diminuzione della concentrazione ematica dell'ormone sessuale maschile - il testosterone, a cui dobbiamo un senso di passione e desiderio sessuale. Allo stesso tempo, le ghiandole surrenali aumentano la produzione di sostanze che hanno una struttura simile al testosterone, ma non hanno un effetto attivante (androgeno) sul sistema riproduttivo maschile. Questo inganna la ghiandola pituitaria e riduce il suo effetto stimolante sulle ghiandole surrenali. Di conseguenza, la produzione di testosterone è ulteriormente ridotta. Allo stesso tempo, l'introduzione del testosterone non aiuta molto, dal momento che nel corpo di un alcolizzato, il fegato lo trasforma in un ormone sessuale femminile (estrone). Si scopre che il trattamento peggiorerà solo il risultato. Quindi gli uomini devono scegliere ciò che è più importante per loro: il sesso o l'alcol.

È difficile sopravvalutare il ruolo degli ormoni. Il loro lavoro può essere paragonato al gioco dell'orchestra, quando qualsiasi errore o falsa nota viola l'armonia. Sulla base delle proprietà degli ormoni, sono stati creati molti farmaci che sono usati per varie malattie delle ghiandole corrispondenti. Informazioni più dettagliate sui preparati ormonali sono presentate nel capitolo 3.3.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

A partire dagli anni '80 del secolo scorso, hanno iniziato a designare e hanno imparato a identificare il marcatore tumorale CA 19-9.

Perché è importante includere prodotti contenenti iodio nella dieta? Quali sono gli oggetti più preziosi? E in quale altro modo puoi colmare il deficit, impara dall'articolo proposto.

Come è noto, il corpo umano è una struttura perfetta in cui tutto è interconnesso. Se c'è uno squilibrio di queste connessioni nel corpo, allora la persona si ammala, il che porta all'interruzione dell'intera struttura che regola e controlla tutte le funzioni.