Principale / Ghiandola pituitaria

Funzioni del lattogeno placentare durante la gravidanza

Il lattogeno placentare è un ormone che produce una placenta durante la gravidanza, pertanto è assente nelle donne non gravide e negli uomini. L'ormone, insieme alla prolattina, che sintetizza la ghiandola pituitaria, durante il periodo della gestazione, promuove lo sviluppo delle ghiandole mammarie e le prepara alla lattazione. Supporta anche il funzionamento del corpo luteo durante la gravidanza, influenzando l'aumento della produzione del progesterone ormone.

Caratteristiche del lattogeno placentare

La placenta, che produce il lattogeno placentare, si forma dopo il concepimento nella membrana mucosa della parete posteriore dell'utero dalle membrane fetali del feto, che sono strettamente adiacenti al muro dell'utero. Quando formano la placenta, rilasciano i villi che vengono pressati nella mucosa, stabilendo una stretta connessione tra l'embrione e il corpo della madre.

A partire dalla terza settimana di gravidanza, quando il cuore del bambino inizia a battere, cibo, acqua, ossigeno e altre sostanze necessarie per il suo sviluppo cominciano a fluire verso di lui attraverso la placenta. Il feto, a sua volta, trasmette i suoi prodotti di scarto attraverso la placenta.

Inoltre, la placenta produce ormoni e stimola la sintesi di sostanze biologicamente attive che sono distribuite in tutto il corpo e sono responsabili della sua preparazione al concepimento. Dopo la consegna, la placenta lascia l'organismo materno entro un'ora.

Uno degli ormoni che sintetizza la placenta è il lattogeno placentare. Per la sua struttura, è molto vicino all'ormone della crescita, la somatropina, che produce la ghiandola pituitaria. Pertanto, non ha solo caratteristiche simili alla prolattina, ma anche somatotropiche, per cui un altro nome per l'ormone è la somatomammotropina placentare.

Durante la gravidanza, la sua concentrazione è cento volte superiore rispetto alla sintesi dell'ormone della crescita. Pertanto, influenza attivamente il metabolismo nel corpo di una donna incinta, abbassa la produzione di proteine, promuove l'uso del glucosio da parte del bambino, essendo un antagonista dell'insulina. Ciò consente di aumentare l'apporto di aminoacidi che utilizza l'embrione durante la maturazione.

Per lo sviluppo di una gravidanza normale, il lattogeno aumenta la sintesi del progesterone, un ormone che stimola la crescita della mucosa interna della parete uterina (endometrio) e ferma la maturazione di nuove uova. L'ormone stimola lo sviluppo delle ghiandole mammarie, preparandole all'allattamento, ha la capacità di inibire l'immunità, di prevenire il rigetto del feto, che il sistema immunitario riconosce come corpo estraneo.

Concentrazione di ormoni

La produzione di ormoni inizia dopo che la placenta è sufficientemente formata per sintetizzare gli ormoni (questo di solito accade durante la quinta settimana di gravidanza). Il livello di lattogeno aumenta fino alla trentaseesima settimana, diminuisce bruscamente dopo il parto (la placenta che sintetizza lascia la madre della donna entro un'ora).

Il numero di sottomarini nel corpo dipende direttamente dal peso della placenta (con più feti - placenta). Per questo motivo, qualsiasi anormalità che aumenta o diminuisce il peso della placenta porta a cambiamenti nel livello dell'ormone. Ad esempio, in caso di diabete, la massa della placenta aumenta, la quantità di lattogeno è anche superiore al normale.

Gli indicatori dell'ormone sono altamente dipendenti dalla durata della gravidanza e in presenza di una singola gravidanza sono:

  • 10-14 settimane - da 0,05 a 1,7 mg / l;
  • 14-18 settimane - da 0,3 a 3,5 mg / l;
  • 18-22 settimane - da 0,9 a 5,0 mg / l;
  • 22-26 settimane - da 1,3 a 6,7 ​​mg / l;
  • 26-30 settimane - da 2,0 a 8,5 mg / l;
  • 30-34 settimane - da 3,2 a 10,1 mg / l;
  • 34-38 settimana - da 4,0 a 11,2 mg / l;
  • 42-44 settimane - da 4,4 a 11,7 mg / l.

A seconda del laboratorio in cui è stato prelevato il sangue per l'analisi, questi dati potrebbero cambiare, quindi prima è necessario ascoltare il parere di un medico.

Sarà guidato nella diagnosi sulla base della decodifica dell'analisi del sangue, seguendo le dinamiche di crescita dell'ormone, nonché confrontando la quantità di estriolo non legato, che riflette lo stato del bambino. Il medico terrà conto del rapporto tra gonadotropina corionica umana (hCG) e altri indicatori.

Basso livello

Se il test per il lattogeno placentare è inferiore al normale, ciò indica disfunzione placentare, in conseguenza del quale il suo lavoro è compromesso e non può affrontare i suoi compiti, inclusa la sintesi degli ormoni. Se la quantità dell'ormone si discosta dai valori normali del cinquanta percento, segnala insufficienza placentare (FPN), quando c'è un ritardo nello sviluppo del feto, e il rischio di aborto supera il settanta percento.

Una diminuzione della concentrazione di lattogeno indica anche la presenza di ipertensione. La cosiddetta malattia del sistema cardiovascolare, che è accompagnata da un prolungato e persistente aumento della pressione arteriosa. Nelle fasi successive, porta a gravi problemi con il sistema nervoso, vasi sanguigni, cuore, reni.

A volte abbassando il sottomarino segnala una bolla. La malattia è caratterizzata dal fatto che l'ovulo difettoso è fecondato, l'embrione non si forma, invece si verifica la crescita del villo, che viene convertito in bolle riempite di liquido. A volte si osserva durante la fecondazione di un uovo da parte di due spermatozoi: il doppio del numero di cromosomi rende impossibile il concepimento.

All'inizio, il bubble skid imita completamente la gravidanza e mostra i sintomi corrispondenti, dopo un po 'compaiono le complicanze. Di solito si sviluppa in una cisti, la probabilità di un tumore maligno è del venti per cento.

In casi più rari, il lattogeno placentare ridotto significa la presenza di coroionepithelioma. Questo è un tumore maligno, che nella maggior parte dei casi è il risultato di una deriva vescicolare, a volte si verifica dopo un aborto o parto. Il periodo di latenza può durare da tre settimane a venti anni. Più alto è il livello di malignità dell'istruzione, minore è la concentrazione di SP nel sangue in relazione alla gonadotropina corionica umana.

Al di sopra della norma

Il livello dell'ormone placentare è sempre elevato durante le gravidanze multiple. Spesso si verifica durante il conflitto Rh della madre e del feto. Particolarmente pericoloso è il sangue positivo del bambino se la madre ha un rhesus negativo. In questo caso, l'immunità della donna incinta la percepisce come una minaccia e produce anticorpi che combattono i globuli rossi del bambino e li distruggono.

Una tale situazione può portare a aborto spontaneo o problemi di salute del bambino dopo il parto. Fortunatamente, al momento questa situazione è risolta con l'aiuto di un'iniezione di immunoglobulina. Di solito viene somministrato dopo il parto, in situazioni critiche con il consenso del paziente, per un periodo di circa 28 settimane.

Livelli elevati di lattogeno possono essere osservati in alcuni tipi di cancro. In questi pazienti, il numero di PL è usato per valutare l'efficacia del trattamento, principalmente la chemioterapia, monitorare la crescita del tumore, determinare le ricadute e la presenza di tessuto tumorale abbandonato. Inoltre, il livello di lattogeno è elevato con un aumento della placenta nelle donne con diabete.

Lattogeno placentare

La somatomammotropina placentare (lattogeno) viene escreta durante la gravidanza solo dalla placenta. Le donne e gli uomini non gravidi non hanno normalmente lattogeno placentare. Questo è un ormone peptidico, simile nella struttura alla prolattina della ghiandola pituitaria, ma molto più attivo. Sotto la sua influenza, si verifica la maturazione e la preparazione delle ghiandole mammarie per produrre latte. E, come la prolattina, ha un effetto stimolante sul corpo luteo delle ovaie. Sotto l'influenza del lattogeno placentare, viene prodotto il progesterone, che garantisce la conservazione della gravidanza fino a 16 settimane.

In diversi periodi di gravidanza, la placenta produce lattogeno placentare in quantità diverse:

  • inizia a essere determinato da 10 settimane;
  • raggiunge un massimo di 38 settimane;
  • fino a 40 settimane è ridotto a causa dell'invecchiamento della placenta.

Il tasso di lattogeno placentare in gravidanza per un dato periodo è determinato dal tavolo.

Come fanno a testare il lattogeno placentare?

Per la ricerca sul lattogeno placentare, il sangue viene assunto al mattino, a stomaco vuoto, dalla vena di una donna incinta, dal momento che il 90% della sua quantità entra nel sangue della donna e solo il 10% nel liquido fetale. Indicazioni per l'analisi:

  • diagnosi dello stato della placenta durante la gravidanza (insieme con estradiolo libero);
  • diagnostica del carcinoma parentale e corionico (diminuzione del livello del lattogeno placentare con alti tassi di gonadotropina corionica).

Con la minaccia di morte fetale, aborto mancato, disfunzioni della placenta, gravidanza post-termine, sindrome del ritardo della crescita fetale, gestazione tardiva della gravidanza, si osserverà una diminuzione del livello di lattogeno placentare. E il suo aumento è possibile in caso di gravidanze multiple, diabete mellito (con placenta ispessita), conflitto madre-feto Rh, macrosomia fetale, trofoblasti.

Lattogeno placentare

Prezzo 450 p.

Test diagnostico per determinare complicanze della gravidanza, condizioni della placenta e patologia del trofoblasto.

Più di 100 anni fa, nel 1905, fu scoperta la funzione endocrina della placenta e nel 1962 Josimovich e MacLaren scoprirono e provarono che la placenta produce una proteina simile all'ormone della crescita e alla prolattina pituitaria. Questa proteina, chiamata lattogeno placentare umano (PL), ha dimostrato di essere un potente ormone metabolico. Influenzando il metabolismo dei carboidrati e dei grassi, contribuisce alla conservazione del glucosio e dei composti contenenti azoto nel corpo della madre, fornendo al feto sufficienti sostanze nutritive. Allo stesso tempo, causa la mobilitazione degli acidi grassi liberi - la fonte di energia dell'organismo materno.

Durante la gravidanza, la sua quantità è 100 volte la secrezione dell'ormone della crescita pituitario. Influenza attivamente il metabolismo della madre, promuove il consumo di glucosio nel corpo del feto, riduce la sintesi proteica nella madre. Questo aumenta l'apporto di aminoacidi che il feto utilizza per la sua formazione. Il PL aumenta la produzione di progesterone, stimola lo sviluppo delle ghiandole mammarie, ha un effetto lattogenico ed esibisce un effetto immunosoppressivo, che è importante per il normale sviluppo della gravidanza. Pertanto, la placenta e il feto assumono la funzione di controllare il metabolismo dell'organismo materno, adattandolo alle esigenze del feto in via di sviluppo. Il lattogeno placentare è anche un antagonista dell'insulina. Pertanto, i cambiamenti nel metabolismo della madre, causati dagli ormoni della placenta, influenzano significativamente lo stato della madre, il paziente con diabete.

PL è sintetizzato dal trofoblasto, a partire dalla 5a settimana di gravidanza. La sua concentrazione si correla con la massa della placenta e del feto, cresce e raggiunge un plateau a circa 36 settimane di gestazione. Dopo il parto, il suo livello diminuisce rapidamente. La concentrazione di PL dipende direttamente dalla massa della placenta o della placenta (con feti multipli). Poiché la placenta è l'unica fonte di questo ormone, la sua definizione è un indicatore diretto dello stato della placenta. Nelle donne che soffrono di patologia renale, vi è un aumento dei livelli ematici di PL; la sua concentrazione diminuisce con ipertensione, tossicità tardiva della gravidanza.

Nel primo trimestre di gravidanza con lo sviluppo di insufficienza placentare, il livello di PL è significativamente ridotto. Valori estremamente bassi della sua concentrazione sono rilevati alla vigilia della morte dell'embrione e 1 - 3 giorni prima dell'aborto spontaneo. Nelle fasi successive della gravidanza, una diminuzione della concentrazione di PL viene rilevata nell'insufficienza renale e nell'ipossia cronica. Allo stesso tempo, il contenuto di SP nel sangue varia ampiamente, ma nella maggior parte delle donne in gravidanza è significativamente inferiore alla norma. Durante l'ipossia fetale, la concentrazione di questo ormone nel sangue diminuisce di quasi 3 volte.

La definizione di lattogeno placentare viene utilizzata per monitorare la gravidanza. La diminuzione del suo livello rispetto ai valori di riferimento per un dato periodo di gravidanza, in particolare, ri-rilevati, è evidenza di disfunzione della placenta. Questo può essere dovuto alla gravidanza post-termine, allo sviluppo fetale ritardato, alla pre-eclampsia e all'eclampsia.

Maggiore significato clinico è la forte diminuzione dell'ormone. Con una diminuzione del 50% rispetto ai valori di riferimento, è prevista la minaccia per il feto e, con una diminuzione dell'80%, la sua morte prenatale. È particolarmente consigliabile determinare il PL nelle donne che soffrono di malattie croniche come l'ipertensione arteriosa. Ma anche uno studio combinato più informativo del lattogeno placentare, che riflette principalmente lo stato funzionale della placenta, e l'estriolo libero, che riflette lo stato funzionale sia della placenta che del feto.

Con gravidanze multiple, a causa di un aumento della massa della placenta, la sua concentrazione è aumentata. Un aumento della concentrazione di lattogeno placentare nel sangue della madre è anche osservato in presenza di conflitto Rh, diabete mellito e macrosomia fetale. In questo caso, a causa del diabete poco curabile, una donna può sviluppare un bambino molto grande. L'aumento delle dimensioni e del peso è dovuto alla produzione nel feto di una quantità eccessiva di insulina, che contribuisce alla deposizione di glicogeno in eccesso nei suoi tessuti.

Un basso livello di lattogeno placentare nelle donne in gravidanza è osservato nei casi di malattie trofoblastiche, come vescicole e coroionepithelioma. La sua definizione è importante nella diagnosi completa di questa patologia, che minaccia la morte del feto e della madre. Più alto è il grado di malignità, più basso è il livello di lattogeno placentare in relazione alla gonadotropina corionica. Per controllare la terapia di questi tumori, è necessario utilizzare la definizione di b-hCG.

Lattogeno placentare

Il lattogeno placentare è un ormone polipeptidico prodotto dalla placenta per regolare il metabolismo della madre e del feto. È un marker dello stato di massa e funzionale della placenta.

Sinonimi russi

PL, somatomammotropina placentare, somatomammotropina corionica, coriosomatomammotropina.

Sinonimi inglesi

Lattogeno placentare umano, hPL, HPL, somatomammotropina corionica umana.

Metodo di ricerca

Saggio immunoassorbente legato all'enzima (ELISA).

Unità di misura

Mg / L (milligrammo per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

Elimina lo stress fisico ed emotivo per 30 minuti prima di donare il sangue.

Informazioni generali sullo studio

Il lattogeno placentare (PL) è un ormone polipeptidico prodotto da cellule del sinciziotrofoblasto e necessario per la regolazione del metabolismo della madre e del feto. Appare nel sangue dalla sesta settimana di gravidanza e il suo livello aumenta in proporzione all'aumento della massa della placenta fino alla 34a settimana di gravidanza, quando la crescita della placenta si ferma. A causa di ciò, la concentrazione del sottomarino può essere utilizzata per valutare la massa e la funzione della placenta e la diagnosi di insufficienza placentare. La placenta matura produce circa 1 g di lattogeno placentare al giorno, nessun altro ormone è prodotto nel corpo umano in quantità tali. Nel flusso sanguigno del feto riceve una piccola parte del sottomarino.

L'insufficienza placentare è una patologia della gravidanza in cui la funzione principale della placenta è compromessa - la consegna di sostanze nutritive e ossigeno al feto. La frequenza di questa patologia varia dal 3% nel gruppo di madri sane al 25% nel gruppo di donne con fattori di rischio per insufficienza placentare. Questa è la causa principale del ritardo di crescita intrauterino. IUGR è caratterizzato da un alto rischio di patologia perinatale (sindrome da distress respiratorio del neonato, emorragia intracranica, enterocolite necrotizzante) e mortalità. I fattori di rischio per lo sviluppo dell'insufficienza placentare e IUGR includono: ipertensione arteriosa, fumo e consumo di alcool e droghe, anomalie uterine, malattie autoimmuni e malattie del sangue, gravidanze multiple e altre. È dimostrato che la concentrazione del PL riflette la massa della placenta ed è associata all'età gestazionale del feto, quindi l'analisi del PL può essere utilizzata per identificare l'insufficienza placentare e IUGR.

La PL ha una somiglianza strutturale con gli ormoni della adenoipofisi, somatotropina e prolattina. Non sorprendentemente, il sottomarino ha proprietà simili a questi ormoni. L'effetto del PL è 100 volte inferiore all'ormone della crescita, tuttavia, dato il numero di PL, che è sintetizzato dalla placenta, si può affermare che il PL ha un effetto significativo sui processi anabolici nell'organismo materno. Come con l'ormone della crescita, PL è un antagonista dell'insulina. Interferisce con l'utilizzo del glucosio da parte dei tessuti periferici di una donna incinta e porta all'insulina fisiologica. Di conseguenza, il metabolismo della madre viene ricostruito: i tessuti periferici iniziano a utilizzare i trigliceridi come fonte di energia e un eccesso di glucosio può essere utilizzato dal feto in crescita. Così, insieme ad altri ormoni placentari, PL fornisce l'adattamento dell'organismo materno ai bisogni del feto. Tuttavia, in alcune donne, questi cambiamenti metabolici durante la gravidanza provocano gravi disturbi del metabolismo del glucosio, che portano a diabete mellito gestazionale (DM) - diabete in gravidanza. Il diabete gestazionale si sviluppa in donne geneticamente predisposte e si verifica con una frequenza del 3-10%. I fattori di rischio per la malattia sono più di 35 anni di età, obesità, diabete gestazionale o feto di grandi dimensioni nella storia ostetrica, sindrome dell'ovaio policistico, storia ereditaria del diabete di tipo 2. Le donne con diabete gestazionale hanno un aumentato rischio di gestazione precoce, aborto spontaneo e diabete di tipo 2. I bambini nati da madri con diabete gestazionale sono suscettibili alla sindrome da distress respiratorio del neonato, macrosomia, trauma alla nascita, policitemia e danni al sistema nervoso centrale. Per identificare il diabete gestazionale utilizzando il test di tolleranza al glucosio, il cui contenuto informativo aumenta il test per PL.

La patologia della gravidanza comprende un gruppo di malattie benigne e maligne della placenta, unite sotto il nome comune - malattia trofoblastica: skid cistico, skid cistico invasivo, coriocarcinoma e tumore trofoblastico del sito placentare (TOPP).

TOPP è un tumore maligno relativamente raro proveniente da cellule di un trofoblasto intermedio. Può verificarsi nel periodo postpartum di una gravidanza normale, ectopica o molare e dopo un aborto spontaneo (più spesso nelle donne in età fertile, tuttavia, i casi di malattia sono descritti anche nelle donne in postmenopausa). Le manifestazioni frequenti di TOPP sono sanguinamento uterino e amenorrea. Il tumore è caratterizzato dall'invasione del miometrio nel tessuto e il più delle volte non si estende oltre l'utero. TOPP raramente metastatizza (principalmente per i polmoni e il cervello) e generalmente ha una prognosi favorevole. La malattia trofoblastica può essere assunta con una concentrazione costantemente bassa di beta-hCG in un paziente in assenza di una gravidanza normale con una precedente gravidanza ectopica, molare o aborto spontaneo.

A cosa serve la ricerca?

  • Per la diagnosi di insufficienza placentare e ritardo di crescita intrauterino.
  • Per la diagnosi del diabete gestazionale.
  • Per la diagnosi differenziale delle malattie trofoblastiche: deriva delle vescicole, deriva delle vescicole invasive, coriocarcinoma e tumore trofoblastico del sito placentare.
  • Monitorare il trattamento dei tumori trofoblastici del sito placentare dopo isterectomia.

Quando è programmato uno studio?

  • In presenza di fattori di rischio per insufficienza placentare e IUGR: ipertensione, cardiopatie, fumo e droghe e alcol, malattie autoimmuni e malattie del sangue, anomalie anatomiche dell'utero e della placenta, gravidanza multipla (15-20 settimane di gravidanza).
  • Se ci sono fattori di rischio per il diabete gestazionale: oltre 35 anni di età, obesità, feto di grandi dimensioni, sindrome dell'ovaio policistico, storia ereditaria del diabete di tipo 2 (sulla 24-28 settimana di gravidanza).
  • Quando sanguinamento uterino o amenorrea in un paziente nel periodo post-partum di gravidanza normale, ectopica, molare o dopo aborto spontaneo.
  • Con una concentrazione costantemente bassa di beta-hCG in un paziente in assenza di una gravidanza normale e con una normale gravidanza ectopica molare o un aborto spontaneo in passato.
  • Nella fase di monitoraggio del trattamento dei tumori trofoblastici del sito placentare dopo isterectomia.

Il tasso per settimane di lattogeno placentare durante la gravidanza

Il lattogeno placentare (PL) appartiene agli ormoni polipeptidici prodotti dalla placenta durante la gravidanza. Questo ormone, insieme alla prolattina, prepara le ghiandole mammarie di una donna per l'alimentazione e aiuta anche a mantenere le funzioni del corpo luteo, aumentando così la sintesi degli ormoni progesteronici. La placenta, dove viene prodotto il lattogeno, inizia a formarsi solo dopo che il concepimento è avvenuto dalle membrane embrionali dell'embrione, strettamente adiacente alla membrana mucosa dell'utero per il rapporto tra il feto in via di sviluppo e l'organismo materno. L'SP funge da indicatore che riflette lo stato della placenta durante tutto il periodo di gestazione.

Indicatori del lattogeno durante la gravidanza

Il lattogeno placentare è necessario per la regolazione dei processi metabolici che avvengono tra il corpo della madre e il feto in crescita. Si forma in donne in gravidanza da 6 settimane e aumenta in accordo con la crescita della placenta fino al periodo in cui questo aumento si arresta, cioè fino alla 34a settimana di gravidanza. Il sottomarino funge da indicatore mediante il quale è possibile determinare con precisione le dimensioni e la funzionalità della placenta, nonché diagnosticare lo sviluppo dell'insufficienza placentare. La placenta sviluppata produce circa un grammo di sottomarino al giorno, una piccola parte della quale entra nella circolazione sanguigna del feto.

Un livello insufficiente di lattogeno è considerato una condizione patologica quando la funzione principale della placenta è quella di soffrire - fornendo al feto in via di sviluppo sostanze nutritive e ossigeno essenziali. Tale violazione si verifica nel 3% dei casi in donne sane e nel gruppo a rischio di possibile insufficienza placentare - fino al 25%. Tali anomalie sono una delle ragioni principali per lo sviluppo ritardato del feto, che porta a disturbi così gravi come l'emorragia intracranica, l'enterocolite necrotizzante e condizioni patologiche simili, che spesso portano alla morte.

Molto spesso, lo sviluppo dell'insufficienza placentare si verifica per i seguenti motivi:

  • malattia da ipertensione arteriosa;
  • la presenza di cattive abitudini, come alcol, tabacco e droghe;
  • disturbi dello sviluppo dell'utero;
  • malattie appartenenti al gruppo autoimmune;
  • malattie del sangue;
  • gravidanze multiple.

Il sottomarino prodotto dalla sua struttura è molto simile all'ormone somatropina, pertanto, oltre a prolattina-like, ha anche alcune proprietà somatotropiche, e quindi è noto come somatomammotropin. Durante la gravidanza, il suo livello nella composizione del sangue è cento volte superiore rispetto agli ormoni della crescita, e quindi la sua influenza sui processi metabolici in una donna incinta è così grande che si traduce in una diminuzione della produzione di proteine ​​e un aumento del consumo di glucosio da parte del feto. Affinché la gravidanza possa procedere secondo la norma, la PL contribuisce all'aumento della produzione di ormoni progesteronici, che consente lo sviluppo di un endometrio completo nell'utero e impedisce la maturazione di altre uova.

L'importanza fondamentale del lattogeno placentare è di sopprimere l'immunità al fine di impedire al corpo della madre di respingere il feto, che la difesa immunitaria è in grado di percepire come un corpo estraneo.

Tasso settimanale durante la gravidanza

Il sottomarino inizia a essere prodotto quando la placenta è sufficientemente formata ed è in grado di sintetizzare l'ormone. L'indice del lattogeno sale fino alla 34a settimana di gravidanza, quindi diminuisce dopo il parto, poiché la placenta, dove viene sintetizzata, viene eliminata dal corpo della madre entro un'ora dopo la nascita del bambino. Il sottomarino dipende dalle dimensioni della placenta e, pertanto, qualsiasi deviazione nella struttura della placenta è seguita da cambiamenti nella quantità di questo ormone. Ad esempio, una malattia come il diabete, quando la massa della placenta aumenta, porta a un eccesso di lattogeno.

L'indice del lattogeno dipende dalla dimensione della placenta, che aumenta durante la gravidanza fino a un certo periodo ed è settimanale (misurata in mg / l):

  • da 10 a 14 settimane. - da 0,05 e compreso 1,7
  • da 14 a 18 settimane. - da 0,3 a 3,5
  • da 18 a 22 settimane. - da 0,9 a 5,0
  • da 22 a 26 settimane. - da 1.3 a 6.7
  • da 26 a 30 settimane. - da 2,0 a 8,5
  • da 30 a 34 settimane. - da 3.2 a 10.1
  • da 34 a 38 settimane. - da 4.0 a 11.2
  • da 42 a 44 settimane. - da 4.4 a 11.7

Quando si passa l'analisi per determinare il livello dell'ormone, è necessario tenere presente che in ciascun laboratorio gli indicatori possono differire leggermente, a seconda dei reagenti utilizzati e delle attrezzature utilizzate. Pertanto, è meglio fare test ripetuti nello stesso laboratorio e aderire alle raccomandazioni del proprio medico. Per trarre conclusioni sullo stato della gravidanza, si baserà sui tassi di crescita degli indicatori ormonali per settimane.

Cosa mostra il lattogeno placentare

bassi livelli ormonali

Nel caso in cui gli indicatori risultassero significativamente inferiori alla norma, dovrebbe essere chiaro che la placenta si trova in uno stato di disfunzione, quando c'è una violazione del suo lavoro, manifestata in una sintesi insufficiente di ormoni. Ad esempio, la condizione della placenta, in cui il livello di ormone è al di sotto della norma del 50% e oltre, è una prova diretta dell'insufficienza placentare, in cui è possibile una crescita intrauterina del feto e il rischio di aborto aumenta più volte.

Ridurre la quantità di ormone può essere il risultato di ipertensione. In alcuni casi, una condizione simile con una diminuzione del lattogeno serve come segnale di gocce di bolle, manifestate nel fatto che la fecondazione di un uovo difettoso avviene senza la formazione di un embrione, risultante in una bolla con liquido, o casi in cui un uovo è fecondato da due cellule spermatiche, il che non risulta concepire. Questa situazione in un primo momento corrisponde alla concezione, e dopo un certo periodo provoca complicazioni sotto forma di cisti e lo sviluppo di neoplasie maligne.

A volte una diminuzione del lattogeno placentare può indicare lo sviluppo del coroionepithelioma - un tumore maligno derivante da un aborto o dopo il parto. Il tempo di latenza può variare da poche settimane a 20 anni o più, e maggiore è il livello dello stato maligno, più basso è il livello di SP in relazione alla gonadotropina corionica.

alti livelli ormonali PL

L'indice ormonale PL aumenta durante la gravidanza nel caso di feti multipli e si verifica anche quando Rh è una situazione di conflitto tra il feto e l'organismo materno. Particolarmente pericolosa è la condizione in cui il feto ha un gruppo sanguigno positivo con una materna negativa. In questi casi, l'organismo materno non percepisce il feto e lo rifiuta. L'aumento dell'ormone PL può verificarsi nei tumori maligni, oltre che a causa del diabete.

Come passare l'analisi della definizione di ormone PL

Quando si effettuano i test per determinare la quantità di questo ormone, è necessario attenersi a determinate regole. Altrimenti, i risultati dello studio potrebbero non corrispondere alla realtà.

  1. Il paziente deve sapere che l'analisi viene eseguita al fine di determinare lo stato della placenta e lo sviluppo del feto.
  2. Durante la procedura, il sangue viene prelevato da una vena.
  3. Prima del parto, non dovresti assumere farmaci che influenzano gli ormoni. Se la cancellazione non è possibile, dovresti informare il tuo medico.
  4. Prima della consegna, è necessario rifiutarsi di mangiare.
  5. È necessario essere pronti per i test ripetuti, poiché lo specialista controlla i loro valori.

Cosa mostra il lattogeno durante la gravidanza e qual è il suo tasso nell'analisi?

Il lattogeno placentare è un ormone speciale che produce la placenta durante la gravidanza. Di conseguenza, negli uomini e nelle donne non gravide non è nel corpo. L'ormone polipeptidico è responsabile della preparazione delle ghiandole mammarie della madre in attesa di allattamento (insieme alla prolattina). Fornisce anche le normali condizioni di lavoro per il corpo luteo e aumenta la produzione di progesterone.

Caratteristiche dell'ormone della gravidanza

Il lattogeno proteico placentare durante la gravidanza viene anche chiamato somatomamotropina corionica, usato in medicina e denominazioni quali lattogeno placentare umano, HPL. Il lattogeno placentare si forma sulla membrana mucosa della parete uterina posteriore dopo il concepimento. Il materiale per la sua formazione sono le membrane embrionali fetali, che sono strettamente adiacenti al muro dell'utero. Nel processo di formazione della placenta, le membrane del feto (sinciziotrofoblasti) iniziano a produrre villi speciali - questo è necessario per creare una connessione tra gli organismi della madre e del bambino.

Il numero di sottomarini dipende dalla massa della placenta materna (o da diverse placente - nel caso di gravidanze multiple). Qualsiasi deviazione nel corpo, che porta a un cambiamento nella massa della placenta, aumenta o diminuisce il contenuto di ormoni nel sangue. Un esempio è per una donna diabetica, il peso della placenta sarà superiore a quello che dovrebbe essere, e anche la somatomammotropina sarà aumentata. Inoltre, il tasso dell'ormone che produce la placenta durante la gestazione dipende dal periodo - da 0,05 mg / l nella 10a settimana a 11,7 mg / l nella 42a settimana di gravidanza.

Come decifrare il test del sangue per la coriosomatchamotropina molecolare? È necessario guardare le dinamiche di crescita dell'ormone, confrontarlo con l'indice di estriolo non legato, che riflette lo stato del feto.

Il medico tiene anche conto dell'analisi dei dati per altri indicatori - questo consente di creare un'immagine completa.

Ciò che mostra livelli ormonali elevati o bassi

Se l'analisi del lattogeno placentare ha dimostrato che non è abbastanza nel corpo della futura madre, possiamo parlare di disfunzione della placenta. È inferiore al normale una volta e mezza? Questo è un indicatore dell'insufficienza placentare - la causa principale dei ritardi di crescita intrauterina, aborto spontaneo. Il lattogeno placentare basso si verifica se:

  • La futura mamma è malata di ipertensione.
  • Un ovulo difettoso è stato fecondato (il cosiddetto bubble skid, cioè la fecondazione non si verifica).
  • La cellula femminile è stata concimata con due spermatozoi simultaneamente.
  • Si formò il coroionepithelioma - un tumore maligno (di solito si verifica dopo un aborto o parto).

Bassi livelli ormonali si osservano quando una donna ha ipertensione.

Altre cause del basso contenuto di glicoproteine ​​includono malattie autoimmuni, problemi di sangue, disturbi nello sviluppo dell'utero e gravidanze multiple. Anche le cattive abitudini giocano un ruolo - se la madre fuma costantemente o usa sostanze stupefacenti, l'alcol, c'è una carenza dell'ormone.

Elevato lattogeno placentare - un ormone proteico durante la gravidanza - cosa mostra? Fertilità multipla, l'inizio del conflitto tra il feto e la madre (casi particolarmente pericolosi in cui il rhesus del feto è positivo e la madre è negativa). Somatomammotropin elevato è notato in presenza di formazioni tumorali maligne, l'ormone comincia a essere prodotto in quantità eccessive nelle madri diabetiche.

Quando e perché è programmato uno studio?

L'analisi per la somatomammotropina è necessaria per la diagnosi di diabete mellito di tipo gestazionale, insufficienza placentare. È anche necessario per la diagnosi differenziale delle malattie trofoblastiche, il monitoraggio del trattamento dei tumori trofoblastici e l'analisi della somatomammotropina. Assegnato a studiare incinta nei seguenti casi:

  • Se vi sono rischi di sviluppo di insufficienza placentare, IUGR (ipertensione arteriosa, malattie cardiache, gravidanze multiple, fumo, alcol, disturbi autoimmuni).
  • In presenza di fattori che causano il diabete gestazionale (compresa l'età oltre i 35 anni, l'obesità, il feto grande, le ovaie policistiche, ecc.).
  • Dopo aborti, emorragie postpartum o amenorrea (indipendentemente dalla natura della gravidanza - in questo caso, il medico si concentra sui sintomi).
  • Con una concentrazione costantemente bassa di beta-hCG.
  • Monitorare il trattamento delle formazioni trofoblastiche dopo l'isterectomia.

L'analisi per la somatomammotropina è necessaria per la diagnosi del diabete mellito di tipo gestazionale

Il ginecologo principale sarà in grado di interpretare i risultati. Se necessario, ti rimanda all'endocrinologo.

Preparazione per la consegna dell'analisi a livello dell'ormone

Il sangue per l'analisi della somatomammotropina viene prelevato da una vena. Per rendere i risultati il ​​più precisi possibile, l'analisi deve essere adeguatamente preparata. Requisiti di base:

  • Dovresti rifiutarti di assumere farmaci che influiscono sui livelli ormonali, e se non puoi farlo, avvisa il medico.
  • Dona sangue in modo ottimale al mattino e rigorosamente a stomaco vuoto.

Poiché la dinamica degli ormoni è importante, molto probabilmente dovrai fare l'analisi più volte. Per maggiori informazioni, consultare il medico.

conclusione

Alcune donne che sono già diventate madri, e anche più di una volta, potrebbero non sapere che cos'è un ormone della gravidanza. Ciò significa che le loro gravidanze erano normali e non c'erano serie preoccupazioni riguardo alle condizioni del feto. Ma se c'è un sospetto di insufficienza della placenta o altre gravi patologie, viene eseguita l'analisi mostrata per la diagnosi di questi disturbi.

Un esame del sangue viene prelevato da una vena, rigorosamente a stomaco vuoto, di solito è necessario prenderlo più volte - al fine di seguire la dinamica dei cambiamenti nel contenuto dell'ormone nel sangue e prescrivere una terapia efficace.

Per interpretare gli indicatori, contattare il proprio ginecologo o endocrinologo.

meglio per posta

Tutto nel corpo umano obbedisce agli ormoni, un fatto difficile da sfidare. Qualsiasi cambiamento di umore, il potere di attrazione per il sesso opposto, modifica dell'aspetto durante il periodo di transizione e molto altro - tutto questo è "sotto gli auspici" del sistema ormonale. Sul nostro sito web daremo un'occhiata più da vicino a quale endocrinologia è, esaminare tutte le questioni relative alle funzioni delle ghiandole endocrine, la loro struttura e le malattie, nonché i moderni metodi di cura delle malattie del sistema endocrino.

Leggi l'intero testo.

Giovane verde

L'endocrinologia come scienza è un'industria relativamente giovane, quindi, per quanto riguarda le cause delle malattie, perché si verificano interruzioni ormonali negli uomini e nelle donne in diverse fasce d'età e di cosa è irto, ci sono ancora molte macchie bianche. In singoli articoli abbiamo cercato di identificare tutti i fattori e le cause che possono essere fonti e provocatori di una serie di malattie endocrine umane.

Disturbi ormonali e malattie delle ghiandole endocrine possono svilupparsi come risultato di:

  • Eredità.
  • Situazione ecologica nella zona di residenza.
  • Microclima (basso contenuto di iodio).
  • Cattive abitudini e malnutrizione.
  • Lesioni psicologiche (stress).

Questi e molti altri motivi sono considerati sul nostro sito come provocatori per malattie del sistema endocrino, squilibri ormonali. Che cosa sta succedendo esattamente nel corpo umano, quali sono i sintomi principali del funzionamento scorretto del sistema ormonale, è necessario prestare attenzione a cosa succederà se non si reca in endocrinologo in tempo?

Ruolo nella vita umana

È agli ormoni che una persona deve molto a ciò che gli sembra naturale a prima vista. Gli ormoni influenzano la crescita, il metabolismo, la pubertà e la capacità di produrre prole. Anche l'innamoramento è anche un processo complesso dell'azione degli ormoni. Ecco perché sul sito abbiamo cercato di toccare tutti i momenti vitali per i quali il sistema endocrino è responsabile.

Le malattie endocrine sono un blocco separato, puoi leggere su di loro sul nostro sito Web e considerarle come informazioni completamente affidabili. Qual è la base del malfunzionamento della ghiandola endocrina, quali misure primarie devono essere prese, chi contattare se si è sospettati di un fallimento ormonale, quali metodi di trattamento esistono.

Puoi conoscere tutto sul nostro sito web dedicato alla scienza dell'endocrinologia, degli ormoni e delle opzioni per la prevenzione e il trattamento delle malattie endocrine.

ATTENZIONE! Le informazioni pubblicate sul sito sono solo a scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione per l'uso. Assicurati di consultare il tuo medico!

No. 207 lattogeno placentare (lattogeno placentare umano, HPL)

Test diagnostico per determinare complicanze della gravidanza, condizioni della placenta e patologia del trofoblasto.

Più di 100 anni fa, nel 1905, fu scoperta la funzione endocrina della placenta e nel 1962 Josimovich e MacLaren scoprirono e provarono che la placenta produce una proteina simile all'ormone della crescita e alla prolattina pituitaria. Questa proteina, chiamata lattogeno placentare umano (PL), ha dimostrato di essere un potente ormone metabolico. Influenzando il metabolismo dei carboidrati e dei grassi, contribuisce alla conservazione del glucosio e dei composti contenenti azoto nel corpo della madre, fornendo al feto sufficienti sostanze nutritive. Allo stesso tempo, causa la mobilitazione degli acidi grassi liberi - la fonte di energia dell'organismo materno.

Durante la gravidanza, la sua quantità è 100 volte la secrezione dell'ormone della crescita pituitario. Influenza attivamente il metabolismo della madre, promuove il consumo di glucosio nel corpo del feto, riduce la sintesi proteica nella madre. Questo aumenta l'apporto di aminoacidi che il feto utilizza per la sua formazione. Il PL aumenta la produzione di progesterone, stimola lo sviluppo delle ghiandole mammarie, ha un effetto lattogenico ed esibisce un effetto immunosoppressivo, che è importante per il normale sviluppo della gravidanza. Pertanto, la placenta e il feto assumono la funzione di controllare il metabolismo dell'organismo materno, adattandolo alle esigenze del feto in via di sviluppo. Il lattogeno placentare è anche un antagonista dell'insulina. Pertanto, i cambiamenti nel metabolismo della madre, causati dagli ormoni della placenta, influenzano significativamente lo stato della madre, il paziente con diabete.

PL è sintetizzato dal trofoblasto, a partire dalla 5a settimana di gravidanza. La sua concentrazione si correla con la massa della placenta e del feto, cresce e raggiunge un plateau a circa 36 settimane di gestazione. Dopo il parto, il suo livello diminuisce rapidamente. La concentrazione di PL dipende direttamente dalla massa della placenta o della placenta (con feti multipli). Poiché la placenta è l'unica fonte di questo ormone, la sua definizione è un indicatore diretto dello stato della placenta. Nelle donne che soffrono di patologia renale, vi è un aumento dei livelli ematici di PL; la sua concentrazione diminuisce con ipertensione, tossicità tardiva della gravidanza.

Nel primo trimestre di gravidanza con lo sviluppo di insufficienza placentare, il livello di PL è significativamente ridotto. Valori estremamente bassi della sua concentrazione sono rilevati alla vigilia della morte dell'embrione e 1 - 3 giorni prima dell'aborto spontaneo. Nelle fasi successive della gravidanza, una diminuzione della concentrazione di PL viene rilevata nell'insufficienza renale e nell'ipossia cronica. Allo stesso tempo, il contenuto di SP nel sangue varia ampiamente, ma nella maggior parte delle donne in gravidanza è significativamente inferiore alla norma. Durante l'ipossia fetale, la concentrazione di questo ormone nel sangue diminuisce di quasi 3 volte.

La definizione di lattogeno placentare viene utilizzata per monitorare la gravidanza. La diminuzione del suo livello rispetto ai valori di riferimento per un dato periodo di gravidanza, in particolare, ri-rilevati, è evidenza di disfunzione della placenta. Questo può essere dovuto alla gravidanza post-termine, allo sviluppo fetale ritardato, alla pre-eclampsia e all'eclampsia.

Maggiore significato clinico è la forte diminuzione dell'ormone. Con una diminuzione del 50% rispetto ai valori di riferimento, è prevista la minaccia per il feto e, con una diminuzione dell'80%, la sua morte prenatale. È particolarmente consigliabile determinare il PL nelle donne che soffrono di malattie croniche come l'ipertensione arteriosa. Ma anche uno studio combinato più informativo del lattogeno placentare, che riflette principalmente lo stato funzionale della placenta, e l'estriolo libero, che riflette lo stato funzionale sia della placenta che del feto.

Con gravidanze multiple, a causa di un aumento della massa della placenta, la sua concentrazione è aumentata. Un aumento della concentrazione di lattogeno placentare nel sangue della madre è anche osservato in presenza di conflitto Rh, diabete mellito e macrosomia fetale. In questo caso, a causa del diabete poco curabile, una donna può sviluppare un bambino molto grande. L'aumento delle dimensioni e del peso è dovuto alla produzione nel feto di una quantità eccessiva di insulina, che contribuisce alla deposizione di glicogeno in eccesso nei suoi tessuti.

Un basso livello di lattogeno placentare nelle donne in gravidanza è osservato nei casi di malattie trofoblastiche, come vescicole e coroionepithelioma. La sua definizione è importante nella diagnosi completa di questa patologia, che minaccia la morte del feto e della madre. Più alto è il grado di malignità, più basso è il livello di lattogeno placentare in relazione alla gonadotropina corionica. Per controllare il trattamento di questi tumori, è necessario utilizzare la definizione di b-hCG (vedere test n. 66, test n. 189).

  • Valutazione dello stato della placenta e monitoraggio della gravidanza (ipertensione cronica, periodi tardivi di gravidanze complicate), in concomitanza con la definizione di estriolo libero (test n. 134).
  • Diagnosi di malattie trofoblastiche - vesciche e carcinoma corionico.

L'interpretazione dei risultati della ricerca contiene informazioni per il medico curante e non è una diagnosi. Le informazioni in questa sezione non possono essere utilizzate per l'autodiagnosi e l'auto-trattamento. Una diagnosi accurata viene fatta dal medico, utilizzando sia i risultati di questo esame sia le informazioni necessarie da altre fonti: anamnesi, risultati di altri esami, ecc.

Unità di misura nel laboratorio indipendente INVITRO: mg / l.

Valori di riferimento: uomini e donne non gravide - normalmente non rilevati.

Lattogeno placentare

Il lattogeno placentare o somatomammotropina placentare è uno speciale ormone peptidico prodotto solo dalla placenta del feto durante la gravidanza.

Il lattogeno placentare è molto vicino nella sequenza aminoacidica, quasi omologa, all'ormone somatotropo della ghiandola pituitaria anteriore e alla prolattina. Possiede proprietà somatotropiche e lattotropiche (prolattina-simili). Allo stesso tempo, l'attività lattogenica del lattogeno placentare è significativamente più alta di quella della prolattina ipofisaria.

Il lattogeno placentare svolge un ruolo importante nella maturazione e nello sviluppo delle ghiandole mammarie durante la gravidanza e nella loro preparazione per l'allattamento. Inoltre, il lattogeno placentare, come la prolattina, supporta la funzione del corpo luteo delle ovaie durante la gravidanza e contribuisce ad aumentare la secrezione di progesterone da parte del corpo luteo.

Cuore: peptide natriuretico (ANP, BNP)

Wikimedia Foundation. 2010.

Scopri cosa è "Placental lactogen" in altri dizionari:

LAKTOGEN DEL PLACENTINO - (mammatropina somato corionica, coriosomatomammotropina), un ormone proteico prodotto dallo specialista. cellule placentari (presenti anche nello strato esterno delle cellule superficiali dell'embrione). Molecola P. l. è una singola catena di poli peptidi... Enciclopedia chimica

Somatomammotropina placentare - Il lattogeno placentare o somatomammotropina placentare è uno speciale ormone peptidico prodotto solo dalla placenta del feto durante la gravidanza. Il lattogeno placentare è molto vicino nella sequenza amminoacidica, quasi omologa,...... Wikipedia

Il sistema placentare - (latino: feto, feto + placenta) I componenti principali di F. s Sono i sistemi circolatori della madre e del feto e la placenta che li unisce.Fa comprende anche le ghiandole surrenali della madre e del feto, in cui i precursori sono sintetizzati...... Enciclopedia medica

Gravidanza - I Gravidanza La gravidanza (graviditas) è un processo fisiologico di sviluppo nel corpo femminile di un ovulo fecondato, a seguito del quale si forma un feto capace di esistenza extrauterina. Forse lo sviluppo simultaneo di due o più... enciclopedia medica

ORMONI - composti organici prodotti da alcune cellule e progettati per controllare le funzioni del corpo, la loro regolazione e coordinazione. Gli animali più alti hanno due sistemi regolatori con i quali il corpo si adatta a...... l'Enciclopedia di Collier

Gli ormoni - (altri greci Ὁρμάω eccitano, inducono) sostanze biologicamente attive di natura organica, prodotti in cellule specializzate delle ghiandole endocrine, che entrano nel sangue e hanno un effetto regolatore sul metabolismo...... Wikipedia

Placenta - I Placenta (lat flat placenta cake, sinonimo di posto per bambini) un organo che si sviluppa nell'utero durante la gravidanza che comunica tra il corpo materno e il feto. Processi biologici complessi si verificano nella placenta, garantendo...... enciclopedia medica

Tiroidite postpartum - ICD 10 O90.590.5 MalattieDB 10441 10441 MeSH... Wikipedia

Placenta - (Lat. Placenta flatbread, sinonimo di posto del bambino), il corpo che comunica e il metabolismo tra la madre e il feto durante lo sviluppo fetale. Svolge anche funzioni ormonali e protettive. Formazione della placenta...... Enciclopedia sessuale

SOMATOMMMOTROPIN CHORONICO - choriomammotropin, XCM, lattogeno placentare, un ormone prodotto dai trofoblasti della placenta umana; possiede attività lactogenic e insignificante, l'attività di crescita, l'azione luteotropny, trattiene l'azoto, il sodio, il fosforo, il calcio nel corpo. Di chem......... dizionario enciclopedico biologico

Lattogeno placentare

Il lattogeno placentare (PL) - un ormone del gruppo dei polipeptidi, prodotto dalla placenta, è un marker della sua condizione, un segno di patologie del trofoblasto. La determinazione della quantità di siero PL viene eseguita nel quadro delle proiezioni del trimestre II e III secondo le indicazioni. Il test è prescritto per monitorare le condizioni delle donne in gravidanza con ipertensione arteriosa, cardiopatie, alcolismo, malattie autoimmuni, malattie ematologiche, complicazioni gestazionali, feti multipli e se si sospetta diabete gestazionale, deriva della cistifellea, TOPP, ritardo dello sviluppo fetale. Il biomateriale studiato è il siero del sangue venoso. Il test viene eseguito mediante immunodosaggio. I valori regolatori dipendono dal numero di settimane di gestazione. La preparazione dei risultati richiede 10-12 giorni.

Il lattogeno placentare (PL) - un ormone del gruppo dei polipeptidi, prodotto dalla placenta, è un marker della sua condizione, un segno di patologie del trofoblasto. La determinazione della quantità di siero PL viene eseguita nel quadro delle proiezioni del trimestre II e III secondo le indicazioni. Il test è prescritto per monitorare le condizioni delle donne in gravidanza con ipertensione arteriosa, cardiopatie, alcolismo, malattie autoimmuni, malattie ematologiche, complicazioni gestazionali, feti multipli e se si sospetta diabete gestazionale, deriva della cistifellea, TOPP, ritardo dello sviluppo fetale. Il biomateriale studiato è il siero del sangue venoso. Il test viene eseguito mediante immunodosaggio. I valori regolatori dipendono dal numero di settimane di gestazione. La preparazione dei risultati richiede 10-12 giorni.

Il lattogeno placentare regola i processi metabolici del nascituro e del nascituro: impedisce il consumo di glucosio da parte dei tessuti periferici dell'organismo materno e forma un'insulinoresistenza fisiologica. I trigliceridi diventano una fonte di energia per una donna incinta, il glucosio viene utilizzato dal feto, fornisce processi di crescita e sviluppo. Il lattogeno placentare è prodotto dal trofoblasto, determinato a partire da 6 settimane di gravidanza. La concentrazione dell'ormone aumenta prima dell'inizio del travaglio, fino a 34 settimane - in proporzione alla crescita della placenta. Cambiando il suo livello è determinata dalla massa, vengono rilevate le caratteristiche del funzionamento del luogo dei bambini, nuove crescite del trofoblasto, disturbi metabolici della futura gestante, sviluppo fetale ritardato. Il test è abbastanza istruttivo durante il monitoraggio prenatale, ma i lunghi tempi di consegna ne limitano l'uso.

testimonianza

La funzione principale del luogo dei bambini è fornire al futuro bambino ossigeno e sostanze nutritive. La violazione di questi processi porta al ritardo della crescita intrauterina (IUGR), ad alto rischio di patologia perinatale e mortalità. L'analisi del lattogeno placentare viene utilizzata per identificare le disfunzioni della placenta, i disordini metabolici del glucosio nelle donne. Le indicazioni sono:

  • Insufficienza della placenta. FPN non ha un quadro clinico pronunciato, si manifesta con una diminuzione dell'attività motoria del feto (dopo 28 settimane), perdite vaginali di sangue. La violazione è determinata dai cambiamenti caratteristici nei dati di ultrasuoni, CTG, livello anormale di beta-hCG. Il gruppo di rischio comprende donne in gravidanza con ipertensione arteriosa, anomalie uterine, malattie autoimmuni, malattie del sangue, gemelli o terzine, fumatori, consumatori di alcol e droghe. La definizione del PL è necessaria per confermare l'FPN, IUGR.
  • Diabete gestazionale Lo studio è assegnato alle donne ad alto rischio di sviluppare la malattia: oltre 35 anni, con obesità, sindrome dell'ovaio policistico, una predisposizione ereditaria al diabete di tipo 2, con diabete o feto di grandi dimensioni in base all'anamnesi. L'analisi del sottomarino è nominata con un aumento del peso corporeo della donna incinta più della norma, un aumento del volume di urina, la presenza di una sensazione di sete, una diminuzione dell'appetito.
  • Malattia trofoblastica - un gruppo di patologie, incluso skid cistico, carcinoma corionico, tumore trofoblastico del sito placentare (TOPOP). Quest'ultimo si sviluppa durante la gravidanza, dopo il parto, l'aborto. Le malattie appaiono simili: dolore nell'addome inferiore, sanguinamento uterino. L'analisi del lattogeno placentare viene utilizzata per la diagnosi differenziale, monitorando il trattamento del TOPP dopo l'isterectomia.

Preparazione per l'analisi

Il biomateriale dello studio è il sangue venoso. Si consiglia di prenderlo al mattino, a stomaco vuoto. La preparazione consiste in regole generali:

  1. È consentito abbreviare il periodo di fame a 4-6 ore astenendosi dai cibi grassi quando si mangia per 8-12 ore dopo aver mangiato. Non ci sono restrizioni sul consumo di acqua.
  2. Attività fisica, stress emotivo per escludere il giorno prima della procedura.
  3. Esami strumentali, compresi gli ultrasuoni, condotta dopo la donazione di sangue.
  4. È vietato fumare mezz'ora prima del prelievo di sangue.
  5. Alla consultazione del medico è di discutere l'impatto dei farmaci utilizzati sul risultato dell'analisi.

Il sangue è preso dalla puntura della vena ulnare. Prima dello studio, il biomateriale viene centrifugato, il fibrinogeno viene rimosso per ottenere il siero. Il livello dell'ormone è determinato dal metodo ELISA. Il risultato è preparato in 10-12 giorni.

Valori normali

Normalmente, il livello di lattogeno placentare aumenta dalla sesta settimana di gestazione. I valori di riferimento sono determinati dalla durata della gravidanza:

  • 10-14 settimane - 0,05-1,7 mg / l.
  • 14-18 settimane - 0,3-3,5 mg / l.
  • 18-22 settimane: 0,9-5 mg / l.
  • 22-26 settimane - 1,3-6,7 mg / l.
  • 26-30 settimane - 2-8,5 mg / l.
  • 30-34 settimane - 3,2-10,1 mg / l.
  • 34-38 settimane - 4-11,2 mg / l.
  • 38-42 settimane - 4,4-11,7 mg / l.

aumento dei tassi

Il test in eccesso viene determinato quando l'iperproduzione dell'ormone da parte del trofoblasto. Le ragioni per i cambiamenti di questa natura includono:

  • JET. Lo sviluppo del tumore è accompagnato da una maggiore produzione di sottomarini. I valori di prova sono diverse volte più alti del normale.
  • Gravidanza multipla Quando si trasportano gemelli, triplette, la dimensione del seggiolino viene aumentata. In proporzione alla loro crescente sintesi ormonale.
  • Diabete gestazionale Nelle donne con diabete, il seggiolino è ispessito. L'iperplasia provoca la produzione attiva dell'ormone.

declino

Una diminuzione del lattogeno placentare indica una diminuzione della funzione della placenta. Le ragioni della deviazione del risultato del test nella parte inferiore:

  • Slittamento cistico, coriocarcinoma. Queste neoplasie violano la formazione e la crescita del luogo dei bambini, a seguito della quale la produzione dell'ormone diminuisce.
  • IUGR. L'ipofunzione del posto di un bambino porta ad una carenza di ossigeno e sostanze nutritive nel bambino non ancora nato, che influisce negativamente sul suo sviluppo e causa patologie perinatali (sistema nervoso centrale, organi respiratori, digestione).
  • Anomalie della placenta. Le violazioni sono primarie (ereditarie) o secondarie (innescate da malattie, intossicazioni). Accompagnato da ipoplasia dei tessuti della placenta, una diminuzione della sintesi di PL.
  • Complicanze acute della gravidanza La preeclampsia, la tossiemia sono accompagnate dalla distruzione di molti organi, portando a cambiamenti nella produzione di ormoni.

Trattamento di anomalie

Lattogeno placentare - un marcatore della massa e dello stato funzionale della placenta. Lo studio è ampiamente utilizzato nella diagnosi perinatale per la rilevazione di NEF, diabete gestazionale, malattia trofoblastica. Con il risultato del test è necessario contattare un ostetrico-ginecologo in pochi giorni. Il trattamento precoce consente di evitare le anormalità del feto, l'aborto spontaneo.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Quando si trovano i nodi nella ghiandola tiroidea, è prima necessario passare attraverso tutti gli studi raccomandati dall'endocrinologo. Dopo aver determinato la natura dell'istruzione, il medico decide su ulteriori tattiche di trattamento.

L'ormone estradiolo ha un effetto significativo sul corpo femminile. È con la sua partecipazione diretta alle donne che si forma l'intero sistema sessuale, così come gli organi interni che sono responsabili della funzione riproduttiva del corpo.

L'ipertiroidismo (tireotossicosi) è una sindrome clinica causata da un aumento dell'attività ormonale della ghiandola tiroidea e caratterizzata da una sovrapproduzione di ormoni tiroidei - T3 (triiodotironina) e T4 (tiroxina).