Principale / Ghiandola pituitaria

jodomarin

La mancanza di iodio nel corpo umano provoca la malattia della tiroide e altri cambiamenti avversi nel corpo.

Il più delle volte, il farmaco Iodomarin è usato per trattare o prevenire tali fenomeni, che aiuta ad eliminare la carenza di iodio nel corpo.

Tuttavia, va ricordato che gli effetti collaterali di iodomarin non sono rari. Per prima cosa devi capire che tipo di droga e quando il suo uso è appropriato.

Indicazioni per l'uso

Lo iodio è un elemento chimico che svolge un ruolo importante nel funzionamento del corpo. È coinvolto nella sintesi degli ormoni tiroidei, che svolgono una delle più importanti missioni del corpo.

  • attività cardiovascolare;
  • condizione del sistema nervoso;
  • funzione cerebrale;
  • il lavoro delle ghiandole sessuali;
  • sviluppo e funzionamento delle ghiandole mammarie;
  • sviluppo intrauterino del feto;
  • crescita e sviluppo del bambino;
  • Metabolismo dei grassi, delle proteine ​​e dei carboidrati.

Poiché la carenza di iodio può causare uno squilibrio nel lavoro del corpo e provocare molte malattie spiacevoli, ci sono alcune indicazioni per il suo utilizzo:

  1. impedendo lo sviluppo di iperplasia della ghiandola tiroidea o altro gozzo endemico. Con questo termine si intende l'allargamento della ghiandola tiroidea. Questo di solito si verifica quando la produzione di iodio è insufficiente dalla ghiandola stessa o con una piccola quantità di esso dall'esterno. In entrambi i casi, questo organo è ingrandito, cercando di ottenere più iodio dal sangue, cioè si verifica una reazione compensatoria;
  2. terapia per la rimozione del gozzo;
  3. prevenzione della recidiva - l'insorgenza di iperplasia tiroidea sullo sfondo del trattamento con farmaci ormonali;
  4. trattamento del gozzo eutiroideo diffuso;
  5. reintegrazione di iodio nel corpo di donne che portano un bambino o allattamento al seno;
  6. riempimento carenza di iodio nei bambini e negli adolescenti durante la pubertà.

Si consiglia di utilizzare il farmaco per le persone che vivono in aree con carenza di iodio o un eccesso di fluoro e cloro (ad esempio, in acqua di rubinetto). Fluoro e cloro interferiscono con il normale assorbimento di iodio in qualsiasi quantità entri nel corpo.

Oltre a tutto quanto sopra, l'iodomarina migliora la memoria, aumenta l'efficienza e aiuta a normalizzare il sonno. Spesso il farmaco viene prescritto ad adolescenti e adulti in un periodo di forte sforzo mentale.

Va ricordato che, utilizzando l'iodomarina, è necessario escludere farmaci farmacologicamente incompatibili.

Controindicazioni

La mancanza di iodio nel corpo, ovviamente, influenza significativamente la salute, ma ci sono situazioni in cui l'uso di iodomarin è controindicato:

  1. ipersensibilità allo iodio o componenti aggiuntivi che costituiscono il farmaco. Manifestato in reazioni allergiche di varia gravità;
  2. iperfunzione della ghiandola tiroidea, espressa gozzo tossico nodulare;
  3. tubercolosi polmonare;
  4. adenoma tossico (malattia di Plummer) - il corpo è saturo di triiodotironina e tiroxina sotto l'influenza degli ormoni ipofisari;
  5. tumori maligni della tiroide (cancro);
  6. Dermatite erpetiforme Dühring è una malattia cronica ricorrente della pelle. È caratterizzato da un'eruzione cutanea, un aspetto simile all'herpes (vesciche acquose), una sensazione di prurito e bruciore nella zona di eruzione;
  7. diatesi emorragica - predisposizione a emorragie e sanguinamento. Sorge sia spontaneamente che a causa di lievi ferite;
  8. ipersensibilità individuale a galattosio, lattasi, alterato assorbimento intestinale di glucosio e galattosio;
  9. trattamento con iodio radioattivo e tireostatica.

Effetti collaterali

Praticamente qualsiasi farmaco ha effetti collaterali. Ogni corpo umano è individuale e può rispondere ai componenti del farmaco in modi diversi.

In quelli che assumono iodomarin, possono verificarsi i seguenti effetti indesiderati:

  • iperidrosi: aumento della sudorazione;
  • irritabilità;
  • tachicardia;
  • reazione allergica - manifestata come edema della mucosa, eruzione cutanea. In rari casi, si sviluppa angioedema;
  • rinite e rinocongiuntivite - infiammazione della mucosa del rinofaringe e congiuntiva degli occhi;
  • glossite - gonfiore della lingua e dei tessuti del cavo orale;
  • sapore metallico o iodato in bocca;
  • cambiamento nell'equilibrio del sale marino;
  • febbre di iodio;
  • la dermatite esfoliativa è una malattia infiammatoria della pelle caratterizzata da arrossamento e desquamazione dell'epidermide, prurito e rilascio di liquidi nell'area delle aree infiammate;
  • gastroenterite - una malattia infiammatoria dello stomaco e dell'intestino tenue;
  • rash emorragico - piccole emorragie su tutta la superficie della pelle, che possono fondersi in grandi macchie;
  • eccitazione nervosa;
  • eritema - l'espansione dei capillari della pelle, portando al suo rossore;
  • nefrite (sviluppata durante l'assunzione di ioduro di potassio e acido mefenamico) - una malattia infiammatoria dei reni;
  • esacerbazione di malattie polmonari (tubercolosi);
  • acne di iodio;
  • sviluppo dell'ipertiroidismo: aumento della produzione e del rilascio di ormoni tiroidei nel sangue;
  • crisi tireotossica - un forte aumento della concentrazione di ormoni tiroidei nel plasma (condizione - pericolo di vita).

In caso di sovradosaggio e avvelenamento da iodio acuto, si osservano i seguenti sintomi:

  • dolore acuto nell'addome;
  • diarrea (con inclusioni di sangue);
  • la mucosa della bocca e della gola diventa marrone;
  • vomito (il vomito può essere macchiato di blu se il cibo amidaceo è stato consumato);
  • disidratazione e shock;
  • la stenosi esofagea è una riduzione del diametro del lume dell'esofago, a causa della quale è difficile spostare il cibo attraverso di esso

Recensioni

Informazioni su Yodomarin e le sue recensioni sugli effetti collaterali sono sia positive che non molto buone. In ogni caso, non farà male a conoscerli.

Alina, 32 anni: "Dopo la gravidanza e il parto, sentivo costante affaticamento, apatia o, al contrario, nervosismo e irritabilità. Il terapeuta mi suggerì di prendere il corso di Iodomarin nel dosaggio minimo, poiché tutti i miei test erano normali. Ho iniziato a bere secondo le istruzioni riportate nel pacchetto, ma il 2 ° giorno ho sentito sensazioni spiacevoli nello stomaco. Di sera, il dolore ha cominciato a crescere. Poiché questa condizione è tra gli effetti collaterali, ho deciso di interrompere l'assunzione di pillole per un po '. Mi sentivo meglio e dopo alcuni giorni ho iniziato a bermi di nuovo. Lo stomaco cominciò a fare ancora male. Mi sono reso conto che il mio corpo, a quanto pare, queste pillole non sono adatti. Il mio errore principale è che non mi sono consultato con l'endocrinologo, ma ho iniziato a bere il farmaco prescritto dal terapeuta ".

Marina 54 anni: "Ho fatto una visita di routine da specialisti e l'endocrinologo non ha gradito la mia ghiandola tiroidea, secondo le analisi, e durante un esame esterno si è scoperto che era leggermente ingrandito. Il dottore ha rassicurato, dicendo che la mia condizione è nei limiti del lecito e ho bisogno di bere un corso di Jodomarina. Ho preso le pillole per 3 mesi, dopo che sono arrivato per una seconda ispezione, la ghiandola tiroidea ha preso le sue solite dimensioni. "

Elena, 45 anni: "Mia figlia è stata prescritta compresse Jodomarina quando era al liceo. C'era un forte carico, mia figlia ha dovuto imparare molte cose e, di conseguenza, era nervosa agli esami. Il dottore ha consigliato di bere Iodomarin in un dosaggio adatto per età. Dopo un paio di mesi, mia figlia ha detto che in realtà è stato più facile e veloce imparare le lezioni e in generale c'è stata un'ondata di forza ed energia. Non penso che questa sia una specie di coincidenza. Pertanto, raccomando il farmaco.

Video utile

Tutto ciò che devi sapere prima di prendere iodomarin: controindicazioni ed effetti collaterali, dosaggio e altri consigli:

Il farmaco Iodomarin prescritto per il trattamento terapeutico e profilattico, nelle malattie della ghiandola tiroidea. Il farmaco si è dimostrato positivo, ma in alcuni casi, la sua ricezione può essere accompagnata da effetti collaterali da diversi sistemi corporei. Pertanto, l'Iodomarin (così come altre preparazioni farmaceutiche) deve essere somministrato esclusivamente da uno specialista che, se necessario, può modificare la terapia farmacologica, prescrivere un analogo o regolare il dosaggio.

Yodomarin e il suo uso

La carenza di iodio è un problema abbastanza serio nel mondo moderno. Sempre più persone soffrono di questa malattia. Il fatto è che un gran numero di malattie che sono di natura non infettiva, derivano da una mancanza di iodio nel corpo.

Scarsa ecologia, cibo e acqua, in cui il contenuto di questo importante elemento è molto piccolo, portano al fatto che il suo livello in uomini, donne e bambini diminuisce.

Sintomi di carenza di iodio

Il cinquantatreesimo elemento della tavola periodica - lo iodio - è estremamente importante per il buon funzionamento di tutto l'organismo. Perché è necessario? Il fatto è che la sua mancanza porta alla disfunzione della ghiandola tiroidea. Dopo tutto, gli ormoni necessari per il buon funzionamento del corpo sono sintetizzati grazie ad esso. A causa del fatto che lo iodio diventa meno:

  • il metabolismo può essere rotto;
  • la condizione di pelle, capelli, unghie peggiora;
  • l'immunità si indebolisce;
  • problemi con la percezione delle informazioni, possono apparire problemi di memoria;
  • c'è una costante sensazione di stanchezza e depressione;
  • i bambini possono sperimentare ritardi nello sviluppo, difficoltà di apprendimento.

Come puoi vedere, è semplicemente necessario per il normale funzionamento del corpo.

Fortunatamente, attualmente ci sono farmaci che aiutano a far fronte al problema della mancanza di questo elemento. Spesso, uomini e donne con iodio basso nel corpo, i medici sono invitati a prendere il farmaco Jodomarin 100 o Iodomarin 200.

jodomarin

La mancanza di iodio nel corpo è abbastanza difficile da riempire solo con l'aiuto di prodotti, anche se questo è anche un buon modo per aiutare il corpo. Dopo tutto, il contenuto di questo elemento è ancora piccolo lì. Pertanto, i medici sono spesso invitati a prendere ulteriori farmaci, che includono ioduro di potassio. Il più popolare di questi è Jodomarin. Può essere bevuto sia durante il trattamento con altre medicine sia per la profilassi.

Ci sono due tipi di questo farmaco: Iodomarin 100 e Iodomarin 200. La loro unica differenza è che il dosaggio nel primo è di 100 μg di ioduro di potassio, e nel secondo - 200 μg.

Questo farmaco dà un buon effetto se usato correttamente. Tuttavia, prima di iniziare a bere, vale la pena esaminare tutti i suoi dati, indicati nelle istruzioni, in modo che il trattamento porti risultati eccellenti.

struttura

Il principale ingrediente attivo è ioduro di potassio. In Yodomarin 100 contiene 131mkg. Questo è pari a 100 mkg di iodio. In Iodomarin 200 contiene 262 mcg, cioè 200mkg di iodio, rispettivamente. Inoltre, il preparato contiene sostanze aggiuntive, ad esempio carbonato di magnesio, lattosio monoidrato, ecc. Dopo l'ingestione, viene rapidamente assorbito nell'intestino e distribuito in tutto il corpo.

testimonianza

Come con qualsiasi farmaco, iodomarin non dovrebbe essere preso per niente. Ci sono alcune indicazioni per il trattamento in cui i medici prescrivono questo farmaco. Più spesso è:

  • prevenzione della carenza di iodio nel corpo. Questo è particolarmente vero per le donne in gravidanza e in allattamento;
  • I medici spesso consigliano di assumere iodomarin dopo aver rimosso un gozzo chirurgicamente;
  • Un'altra indicazione per l'uso di questo farmaco è la cessazione del trattamento del gozzo con ormoni;
  • Questo farmaco è usato per il gozzo diffuso nei bambini e negli adolescenti, così come nei giovani.

Controindicazioni

Certamente, questo farmaco ha alcune controindicazioni, che sono anche indicate nelle istruzioni. Ecco perché dovresti consultare il tuo medico prima di iniziare a prenderlo. È vietato bere Iodomarin 100 o 200:

  • Quando l'intolleranza allo iodio negli adulti e nei bambini.
  • Se a una persona viene diagnosticata una malattia come l'ipertiroidismo. Allo stesso tempo, la ghiandola tiroide produce più ormoni del necessario. Un medico può prescrivere l'iodomarina solo se la malattia si è sviluppata a causa della carenza di iodio.
  • Quando adenoma della ghiandola tiroidea.
  • Se una persona ha sospettato il cancro della tiroide.
  • Con una malattia come dermatite dühring. Si ritiene che questa malattia si manifesti a causa dell'aumentata sensibilità allo iodio.
  • Con ipotiroidismo e tiroidite autoimmune. I medici possono prescrivere questo farmaco per il trattamento solo se queste malattie si sviluppano a causa della mancanza di iodio nel corpo.

Non dare questo farmaco ai bambini senza la prescrizione del medico, in modo da non causare ancora più danni.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Molto spesso, i medici prescrivono farmaci contenenti mamma alle future mamme. Il fatto è che gli ormoni prodotti dalla tiroide hanno una grande influenza sulla formazione del cervello di un bambino. Da cui si può concludere: la mancanza di iodio nel corpo di una donna durante la gravidanza porta a un sottosviluppo del feto. L'ipotiroidismo, la cui causa è solitamente la tiroidite autoimmune, è molto pericoloso durante questo periodo. Soprattutto se si sviluppa a causa di una mancanza di iodio nel corpo. Pertanto, durante questo periodo, è necessario un farmaco che aiuterà a sbarazzarsi di un tale problema. Spesso i medici prescrivono un farmaco come la tiroxina per il trattamento. Dopotutto, è la tiroxina che aiuta a far funzionare la tiroide. E oltre a questo, gli esperti offrono esattamente Yodomarin. Nel trattamento della tiroidite autoimmune e dell'ipotiroidismo, la combinazione di tiroxina e iodomonina dà ottimi risultati. E quanto tempo hai bisogno di prenderli, solo il medico curante dovrebbe dire. Inoltre, questi farmaci sono utili per le donne durante l'allattamento. Pertanto, vengono spesso prescritti dopo la fine della gravidanza, se l'ipotiroidismo è presente a causa della carenza di iodio.

Tuttavia, durante la gravidanza è anche necessario prenderlo rigorosamente nel dosaggio prescritto dal medico. Altrimenti, può danneggiare il bambino, perché il suo eccesso può portare alla comparsa di patologie dello sviluppo.

Come prendere

In varie malattie, anche il dosaggio di droghe Iodomarin 100 e Iodomarin 200 è diverso. È necessario rispettarlo per evitare un contraccolpo.

L'ammissione è la seguente:

  • Nella prevenzione del gozzo, i bambini piccoli fino a 12 anni e i bambini possono essere somministrati da 50 μg a 100 μg (1/2 o -1 compressa alla dose di 100 o ¼-1/2 compresse alla dose di 200) al giorno. Adulti e bambini sopra i 12 anni sono prescritti da 100 μg a 200 μg (1-2 compresse alla dose di 100 o ½ - 1 compressa alla dose di 200) anche al giorno. Durante la gravidanza, le donne sono raccomandate 200 mkg nello stesso periodo. Quando il dosaggio dell'allattamento al seno è lo stesso.
  • Per evitare una ricaduta di gozzo, i medici raccomandano di bere 100-200 μg una volta ogni 24 ore.
  • Con gozzo euterioide, il dosaggio è leggermente più alto. Ma in ogni caso, il medico selezionerà tutto individualmente per ciascun paziente. I bambini di età non superiore a 18 anni e i neonati devono essere somministrati a circa 100-200 μg al giorno; gli adulti di età inferiore ai 40 anni devono essere prelevati da 300 a 500 μg (3-5 compresse alla dose di 100 o 1.5-2.5 compresse per dosaggio 200) entro 24 ore.
  • Dopo 40 anni non è raccomandato

In tutti questi casi, Jodomarin è bevuto dopo i pasti per un migliore assorbimento. La mattina o la sera per farlo - ognuno sceglie se stesso. Ai bambini può essere data una medicina mescolandola nel latte o nell'acqua.

Vale la pena ricordare che ci sono due farmaci con dosaggi diversi. Pertanto, al momento del prelievo è necessario prestare attenzione a quale tipo di farmaco viene utilizzato per calcolare correttamente la quantità di microgrammi e non sottovalutare o superare la dose.

Per ottenere un risultato positivo, questo medicinale deve essere assunto per almeno 12 mesi. Alcuni giorni di ricevimento non daranno alcun risultato e non porteranno grandi benefici all'organismo. Ma se una persona ha problemi con la ghiandola tiroidea, allora molto probabilmente dovrà bere questa droga per tutta la vita.

Effetti collaterali

Se il paziente soddisfa tutte le prescrizioni del medico, quindi, di regola, non ci sono effetti collaterali.

overdose

Sfortunatamente, sovradosaggio del farmaco può a volte verificarsi se si prende in modo errato iodomarin 100 o iodomarin 200. Può essere determinato dai seguenti sintomi:

  • Il gusto del ferro in bocca e delle membrane mucose infiammate nel naso, gli occhi, parla dell'emergere di un fenomeno come l'iodismo.
  • Se viene superata la dose consentita per giorno, gli occhi della persona possono diventare bruni, vomitare spesso, problemi allo stomaco e all'intestino. Se tali segni compaiono, è necessario sciacquare immediatamente lo stomaco. Per fare ciò, utilizzare una soluzione di amido debole. Dopo di ciò, il paziente deve bere circa 2 litri di acqua per prevenire la disidratazione.

Inoltre, se durante il periodo di trattamento con Yodomarin vengono assunti altri complessi vitaminici, è necessario prestare attenzione a se contengono iodio, in modo da evitare sovradosaggio.

Quando l'assunzione di alcol iodomarina non è vietata, tuttavia, non dovrebbero essere abusati.

Yodomarin dei bambini

Lo iodio è un elemento essenziale per il corpo di un bambino. Aiuta la ghiandola tiroidea a funzionare in piena forza, che è necessaria per il pieno sviluppo. La mancanza di questo elemento può portare a conseguenze spiacevoli.

Attualmente, esiste un farmaco come il Jodomarin da bambini. La confezione contiene 24 losanghe per succhiare con un sapore dolce e un dosaggio di 50 μg di iodio. Questa forma del farmaco è molto comoda perché i bambini non sempre vogliono bere le pillole e mangiano le paste con piacere. Inoltre, l'Iodomarin infantile può essere assunto anche con tiroidite autoimmune e ipotiroidismo, provocati dalla mancanza di iodio. Un dosaggio di 50 μg è buono quando è necessario assumere il farmaco in piccole porzioni. Se il farmaco viene prescritto per prendere due volte al giorno, le compresse vengono bevute al mattino e alla sera. Se si specifica la ricezione una volta al giorno, bere la medicina al mattino. Tuttavia, quanto è necessario assumere questo farmaco, devo dire il medico curante. Solo lui può calcolare la quantità corretta e il tempo di trattamento. Non dare questo farmaco da soli.

Jodbalans e Yodaktiv

Spesso, i medici possono prescrivere uno di questi farmaci. Devo dire che praticamente non differiscono l'uno dall'altro. Sia Yodbalans che Yodaktiv sono disponibili in dosi di 100 e 200. Sono assunti nello stesso dosaggio di Yodomarin. Pertanto, è impossibile scegliere quale di loro è meglio.

Spesso puoi sentire che Yodbalans e Yodaktiv sono integratori alimentari e Yodomarin è una droga. Tuttavia, il fatto è che tutti questi prodotti contengono approssimativamente la stessa quantità di principio attivo. Anche i medici spesso suggeriscono a una persona di scegliere cosa prendere.

La principale differenza tra Yodbalans e Yodaktiva di Yodomarina sono i loro produttori e il loro costo. In effetti, al prezzo di questi due farmaci sono molto più economici rispetto al terzo. Quindi, per esempio, il prezzo di Yodomarina differisce dal prezzo di Jodbalan di circa 50-100 rubli in grande stile.

La moderna farmacologia offre diverse opzioni per i farmaci per normalizzare il contenuto di iodio nel corpo. Ma cosa sarà meglio per una persona - Yodbalans, Yodaktiv o Yodomarin, devi consultare il medico e, ovviamente, non dovresti assumere questi medicinali senza prescrivere uno specialista.

Assunzione di iodomarin è un ottimo modo per mantenere il livello richiesto di iodio nel corpo. E grazie a questo:

  • aumentare l'immunità;
  • la pelle e le condizioni dei capelli miglioreranno;
  • Ci saranno problemi con attenzione e memoria.

jodomarin

Prezzi nelle farmacie online:

Iodomarin - una droga appartenente al gruppo di farmaci usati nelle malattie della tiroide.

Rilascia forma e composizione

È disponibile sotto forma di compresse Iodomarin 100 (contenente 100 μg di iodio) e Iodomarin 200 (200 μg), che corrisponde a 0,131 o 0,260 μg di ioduro di potassio.

Componenti ausiliari utilizzati nella produzione di iodomarin sono lattosio monoidrato, sale di sodio amido carbossimetilico, magnesio stearato e carbonato basico di magnesio, biossido di silicio altamente disperso.

Proprietà farmacologiche

L'Iodomarin è una preparazione di iodio e lo iodio è un oligoelemento direttamente coinvolto nella sintesi di triiodotironina e tiroxina, o meglio di ormoni tiroidei. Inoltre, gli ormoni tiroidei svolgono varie funzioni vitali nel corpo umano, in particolare, regolano:

  • Funzione cerebrale;
  • Attività dei sistemi cardiovascolare e nervoso;
  • La crescita e lo sviluppo del bambino, anche in utero (motivo per cui i medici raccomandano spesso Yodomarin durante la gravidanza);
  • Il funzionamento del mammario e delle gonadi;
  • Lo scambio di energia, grassi, proteine ​​e carboidrati.

Il fabbisogno giornaliero di iodio umano è di circa 100-150 μg, sufficiente per la prevenzione del gozzo endemico. Per quanto riguarda l'Organizzazione mondiale della sanità, raccomanda 150-300 mcg. Lo iodio entra nel corpo principalmente attraverso il tubo digerente, cioè con il cibo che mangiamo. Ma è anche riassorbito dalle cavità del corpo e attraverso la pelle. Questo microelemento si accumula non solo nella ghiandola tiroidea, ma anche in altri tessuti, ad esempio nella parete dello stomaco, nelle ghiandole mammarie e nelle ghiandole salivari. Va notato che la concentrazione di iodio nel latte materno, nel succo gastrico e nella saliva è 30 volte superiore al suo contenuto nel plasma sanguigno.

La droga Iodomarina contenente iodio compensa la carenza di iodio nel corpo, stimola la sintesi e il rilascio dell'ormone stimolante la tiroide. Inoltre previene lo sviluppo di iperplasia della ghiandola tiroidea, previene l'accumulo di iodio radioattivo al suo interno, ne garantisce la protezione dagli effetti delle radiazioni.

Indicazioni per l'uso Yodomarina

Come indicato nelle istruzioni, iodomarin è destinato a:

  • Prevenzione del gozzo endemico, soprattutto nelle donne in gravidanza e in allattamento, bambini e adolescenti;
  • Prevenzione delle recidive di gozzo dopo la fine del ciclo di trattamento con farmaci contenenti ormoni tiroidei o dopo un intervento chirurgico in relazione alla rimozione del gozzo;
  • Trattamento del gozzo eutiroideo diffuso, sviluppato sullo sfondo della carenza di iodio, in tutti i pazienti la cui età non superi i 40 anni.

Controindicazioni

Secondo le istruzioni, Jodomarin non dovrebbe essere prescritto per:

  • La presenza di ipersensibilità allo iodio o a uno qualsiasi dei componenti ausiliari del farmaco;
  • Iperfunzione severa o latente della tiroide, anche con gozzo tossico diffuso e nodulare;
  • Ipertiroidismo latente (ad una dose superiore a 150 μg al giorno);
  • Tubercolosi polmonare;
  • Adenoma tossico e altri tumori benigni della tiroide;
  • Dermatite erpetiforme Dühring;
  • Diatesi emorragica;
  • Carenza di lattasi, intolleranza congenita al galattosio, sindrome da malassorbimento del glucosio-galattosio (poiché l'iodomarin contiene lattosio).

La dose giornaliera di 300 mcg per adenoma autonomo, foci diffusi e focali della ghiandola tiroidea non può essere superata, l'unica eccezione è la iodoterapia preoperatoria per bloccare la ghiandola tiroidea secondo Pleymer.

Dosaggio e somministrazione

Il farmaco deve essere assunto per via orale dopo un pasto, i bambini piccoli il dosaggio necessario può essere sciolto in succo o latte.

Se necessario, l'uso del farmaco per prevenire il gozzo endemico Iodomarin, secondo le istruzioni prescritte nella dose:

  • 50-100 mcg / giorno (che corrisponde a 1/2 o 1 compressa intera Iodomarin 100) - per bambini sotto i 12 anni, compresi i neonati;
  • 100 mcg (1 compressa Iodomarin 100) o 200 mcg (1 compressa Iodomarin 200) al giorno - per gli adulti.

Per la prevenzione della recidiva del gozzo, il farmaco viene mostrato nella quantità di 100-200 mg / giorno (a discrezione del medico).

L'uso profilattico del farmaco può durare diversi anni, se necessario - per tutta la vita.

Per le donne in gravidanza e in allattamento, il dosaggio raccomandato è di 1 etichetta. Yodomarin 200 al giorno.

Va tenuto presente che lo ioduro di potassio penetra nella barriera placentare ed è escreto nel latte materno, pertanto l'uso di iodomarina durante la gravidanza e durante l'allattamento è possibile solo nelle dosi raccomandate dal medico e rigorosamente secondo le indicazioni.

Nel trattamento del gozzo eutiroideo, le seguenti dosi del farmaco;

  • 100-200 mcg di iodio / giorno - per bambini e adolescenti sotto i 18 anni;
  • 300-500 mcg / giorno - per gli adulti fino a 40 anni.

La durata della terapia è determinata dal medico curante, ma, di norma, 2-4 settimane sono sufficienti per i neonati, 6-12 mesi per tutti gli altri pazienti.

Effetti collaterali Yodomarina

Come affermato nelle recensioni su Yodomarin, con il suo uso come misura profilattica, non ci sono effetti collaterali nella maggior parte dei casi, indipendentemente dall'età della persona.

Tuttavia, dovresti sapere che in casi isolati questo farmaco provoca una reazione allergica, che può manifestarsi come eruzione cutanea, eosinofilia, linfoadenopatia, artrite allergica, angioedema.

Il sistema digestivo per ricevere l'Iodomarina, secondo le recensioni, può rispondere con nausea, diarrea, vomito, ipersalivazione, mal di denti, gonfiore delle ghiandole salivari.

Estremamente raro e di solito sullo sfondo della terapia farmacologica a lungo termine, è possibile lo iodismo, manifestato da eritema cutaneo, mal di denti, gengive infiammate, iperemia della mucosa orale, faringe e stomaco, acne da iodio, rinite, bronchite, congiuntivite, febbre da iodio, sapore metallico in bocca.

Quando si utilizza l'iodomarina in una dose giornaliera superiore a 300 μg, è possibile sviluppare tireotossicosi, con un dosaggio di oltre 1 mg / die - ipotiroidismo.

Quali pericolosi effetti collaterali ha l'iodomarin?

Yodomarina ha effetti collaterali, può nuocere?

L'Iodomarin è un buon profilattico contro la carenza di iodio e le malattie ad esso associate. Tuttavia, è necessario conoscere i benefici dello strumento e il danno, le controindicazioni e le possibili reazioni del corpo ad esso.

A volte l'effetto di un farmaco può essere molto più pericoloso della malattia contro cui è usato.

Quali sono le indicazioni e le controindicazioni per Yodomarina?

Iodomarin (ioduro di potassio) è necessario per il normale funzionamento della ghiandola tiroidea. Con la sua carenza, il livello degli ormoni prodotti dalla ghiandola diminuisce, il che significa che possono svilupparsi i seguenti problemi:

  • disordini metabolici;
  • lavoro inadeguato del cuore;
  • cattivo stato delle navi;
  • disturbi del sistema riproduttivo;
  • stato mentale squilibrato.

Pertanto, sul territorio delle aree endemiche, dove c'è una carenza totale di iodio nella popolazione, la somministrazione di iodomarina e sostanze simili è indicata su base obbligatoria.

Inoltre, gli ormoni tiroidei sono strettamente associati ad altri ormoni, il che significa che la piena salute del corpo dipende dalla funzione della ghiandola tiroidea.

Le donne incinte hanno bisogno di usare lo iodio, poiché questo elemento chimico è responsabile dello sviluppo fisico e mentale del feto. Inoltre, lo iodio è responsabile per l'adeguata formazione del latte materno.

L'Iodomarin è indicato per le malattie associate a carenza di iodio (gozzo endemico), oltre a mantenere la remissione della malattia della tiroide.

Per le misure preventive, gli adulti utilizzano 100 mcg al giorno, per i bambini, il corso è scelto individualmente.

Per mantenere l'equilibrio di iodio durante la gravidanza, vengono solitamente utilizzati 200 microgrammi al giorno. Se la futura mamma ha già problemi dovuti alla mancanza di iodio, il trattamento con l'assunzione di iodomarina può essere rivisto.

In caso di malattia adulta, il dosaggio è aumentato a 300 μg o più.

Controindicazioni, chi non può curare?

L'Iodomarin può essere dannoso nei casi di ipertiroidismo o altre malattie della tiroide, accompagnato da una diminuzione della secrezione di ormoni.

È anche necessario rifiutare di prendere la medicina nelle condizioni seguenti:

  • adenoma tossico;
  • Malattia di Dühring (dermatite erpetiforme);
  • intolleranza allo iodio

Stranamente, anche l'età dopo i 40 anni è considerata una controindicazione all'iodomarina. Se non ci sono raccomandazioni dell'endocrinologo, il paziente non deve prescrivere questo medicinale da solo.

Più del 65% dei pazienti, secondo le statistiche, dopo i 40 anni di età, si osserva lo sviluppo della malattia della tiroide. Il rischio di malattia deriva dal metabolismo più lento e dai disturbi ormonali legati all'età.

Come risultato, ad esempio, con tiroidite, si formano anticorpi che distruggono la ghiandola tiroidea. L'organo interessato non può percepire iodio in entrata - e quindi è inutile prendere l'iodomarin.

La maggior parte degli esperti ritiene che senza sostanze come il selenio, lo zinco - iodio non venga assorbito, il che significa assumere l'iodomarin senza assumere complessi con tali sostanze - l'idea è senza speranza.

Inoltre, il bromo impedisce all'organismo di assorbire completamente lo iodio, pertanto, nel trattare o prevenire l'iodomarina, il bromo, che può essere contenuto nei sedativi, deve essere escluso.

Cloro e fluoro possono interferire con il normale apporto di iodio: dovresti assicurarti che non ci siano troppe di queste sostanze negli alimenti e medicinali usati per trattare altre malattie.

Reazioni avverse e reclami

La somministrazione errata di iodomarin può causare effetti collaterali da tale trattamento. La dose in eccesso e il farmaco a lungo termine, che sono le cause degli effetti collaterali di Yodomarina, portano alle seguenti conseguenze:

  1. Lo sviluppo dell'ipertiroidismo, specialmente nei pazienti dopo i 40 anni. A giudicare dalle recensioni, è la tireotossicosi la conseguenza più frequente della terapia Yodomarina.
  2. Avvelenamento da iodio, nel qual caso c'è un sapore di metallo nella bocca, mal di testa, lacrimazione, tosse, gonfiore delle mucose, come conseguenza di un naso che cola. Nei casi più gravi, c'è angioedema. Inoltre, ci sono problemi con la digestione - vomito, costipazione da iodomarina, la stenosi esofagea è possibile.
  3. Quando il trattamento con diuretici può sviluppare iperkaliemia, i cui sintomi sono problemi con il sistema respiratorio, debolezza muscolare.
  4. L'assunzione simultanea di sali di litio e iodomarina porta allo sviluppo di ipotiroidismo.

Quando si sceglie un trattamento con Iodomarin, è indispensabile consultare il proprio medico, forse lo iodio non è affatto necessario in questa fase.

La lettura premurosa delle istruzioni e la comunicazione fiduciosa con l'endocrinologo ti salveranno da molte complicazioni.

Feedback sulla terapia fallita

I pazienti dicono che mentre assumono il farmaco spesso insorgono malessere.

Se osserviamo da vicino queste recensioni, si scopre che il farmaco non è stato preso secondo le istruzioni e nemmeno secondo la prescrizione del medico, ma secondo il parere di parenti e vicini in panchina.

Sfortunatamente, a seguito di tali azioni, si verificano avvelenamento da iodio e interruzione del sistema ormonale.

L'Iodomarin è un farmaco efficace, tuttavia, come qualsiasi farmaco, ha controindicazioni ed effetti collaterali.

La ricezione inadeguata può danneggiare sia la ghiandola tiroidea che la salute generale.

L'endocrinologo mi ha consigliato di prendere 100 mcg di iodomarin, il dosaggio mi sembrava piccolo. Sono una donna piuttosto grande, nelle risposte alla medicina ho letto che è possibile prenderne di più, di più - questo significa meglio!

Per non ammalarti di gozzo, prendevo 4-5 compresse al giorno. L'endocrinologo quasi svenne quando lo scoprì.

Mi siedo spesso sui forum, letto in una recensione di Yodomarina, che è molto utile. Comprato con un dosaggio di 200 microgrammi di sicuro.

È bene che legga le istruzioni: dopo 40 anni è impossibile, anche se non è stato scritto perché. Io do a mia figlia, non sparire così bene.

Mi è stato prescritto l'iodomarin per il trattamento dell'ipotiroidismo. Il dottore ha detto che il dosaggio era in qualche modo incomprensibile, l'ho bevuto senza un sistema. Di conseguenza, sei mesi dopo sono andato da un endocrinologo, si è scoperto - ipertiroidismo! Così tanto per il trattamento.

Ora, con un altro medico, sto già pensando a come vivere ulteriormente, il mio stato di salute è disgustoso.

Iodomarin 100 istruzioni per l'uso, controindicazioni, effetti collaterali, recensioni

Mezzi contenenti iodio inorganico.
Droga: IODOMARIN® 100
Il principio attivo del farmaco: ioduro di potassio
Codifica ATC: H03CA
KFG: preparazione allo iodio per la prevenzione e il trattamento delle malattie della tiroide
Numero di registrazione: P №013943 / 01
Data di registrazione: 07/18/07
Proprietario reg. On.: BERLIN-CHEMIE AG

Modulo di rilascio Iodomarin 100, confezione e composizione del farmaco.

Le compresse sono rotonde, piatte cilindriche, di colore bianco o quasi bianco, con bordi smussati, con uno smusso e un disegno unilaterale.

1 etichetta
ioduro di potassio
131 mcg
che corrisponde al contenuto di iodio
100 mcg

Eccipienti: lattosio monoidrato, magnesio carbonato basico, gelatina, sodio carbossimetilico, biossido di silicio colloidale, magnesio stearato.

50 pezzi - bottiglie di vetro (1) - imballaggi di cartone.
100 pezzi - bottiglie di vetro (1) - imballaggi di cartone.

DESCRIZIONE DELLA SOSTANZA ATTIVA.
Tutte le informazioni di cui sopra sono presentate solo per familiarizzare con il farmaco, la possibilità di utilizzare la necessità di consultare il proprio medico.

Azione farmacologica di iodomarin 100

Mezzi contenenti iodio inorganico. Quando gli ioduri entrano nell'epitelio del follicolo della tiroide sotto l'influenza dell'enzima ioduro perossidasi, lo iodio viene ossidato per formare iodio elementare, che è incorporato nella molecola di tirosina. In questo caso, una parte dei radicali tirosina nella tireoglobulina è iodata. I radicali tirosinici iodati sono condensati in thyronine, la principale delle quali è la tiroxina (T4) e la triiodotironina (T3). Il complesso risultante di thyronin e thyroglobulin è rilasciato come una forma depositata di ormone tiroideo nel colloide del follicolo e rimane in questo stato per parecchi giorni o settimane. Con carenza di iodio, questo processo è disturbato. Lo ioduro di potassio, compensando la carenza di iodio, aiuta a ripristinare la sintesi disturbata degli ormoni tiroidei.

In condizioni normali di iodio nell'ambiente, sotto l'influenza di un eccesso di ioduri, la biosintesi degli ormoni tiroidei viene inibita, il loro rilascio dalla tireoglobulina diminuisce, la sensibilità della ghiandola tiroidea all'ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria viene bloccata e la sua secrezione dalla ghiandola pituitaria.

Farmacocinetica del farmaco.

Quando l'ingestione viene assorbita rapidamente dal tratto gastrointestinale. Ampiamente distribuito in tutti i tessuti e fluidi corporei.

Indicazioni per l'uso:

Prevenzione e trattamento del gozzo endemico. Prevenzione delle recidive di gozzo nel periodo del trattamento complesso dei farmaci ormoni tiroidei.

Dosaggio e modalità d'uso del farmaco.

Individuale. La dose giornaliera in termini di iodio per i bambini è 50-100 mcg, per adolescenti e adulti - 100-200 mcg.

Effetti collaterali di Iodomarin 100:

Manifestazioni di iodismo: gonfiore della mucosa nasale, orticaria, angioedema, eosinofilia, shock; sono possibili anche tachicardia, irritabilità, disturbi del sonno, aumento della sudorazione, diarrea (in pazienti con più di 40 anni); in alcuni casi, se usato in dosi superiori a 300-1000 mcg / die, può manifestarsi ipertiroidismo (specialmente nei pazienti anziani, in presenza di gozzo tossico nodulare o diffuso); con una terapia ad alte dosi (più di 1 mg / die), lo iodio indotto da gozzo e, di conseguenza, si può sviluppare ipotiroidismo.

Controindicazioni al farmaco:

Ipertiroidismo grave, ipertiroidismo latente (se usato a dosi superiori a 150 μg / die), adenoma tossico, gozzo tossico nodulare o diffuso (se usato in dosi di 300-1000 μg / die), dermatite erpetiforme (malattia di Dühring), gravidanza e allattamento (se usato in dosi di 1-2 mg / die), ipersensibilità ai preparati di iodio.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento.

In gravidanza, l'uso è possibile solo nelle dosi raccomandate, dal momento che lo iodio penetra nella barriera placentare e può causare lo sviluppo di ipotiroidismo e gozzo nel feto.

Lo iodio viene escreto nel latte materno. Quando viene applicato alla madre durante l'allattamento (allattamento al seno) in dosi superiori a 1 mg / die, esiste il rischio di sviluppare ipotiroidismo nel bambino.

Istruzioni speciali sull'uso di iodomarin 100.

Durante la terapia, i pazienti con insufficienza renale possono sviluppare iperkaliemia.

Interazione Iodomarin 100 con altri farmaci.

Con la terapia contemporanea ad alte dosi con diuretici iodio e risparmiatori di potassio, si può sviluppare iperkaliemia, con preparazioni al litio - lo sviluppo di gozzo e ipotiroidismo. Perclorato e tiocianato inibiscono competitivamente l'assorbimento di iodio da parte della ghiandola tiroidea e il TSH stimola.

I farmaci antitiroidei indeboliscono l'effetto (reciprocamente).

Yodomarin 200

Iodomarin 200: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Iodomarin 200

Principio attivo: ioduro di potassio (ioduro di potassio)

Produttore: Berlin-Chemie AG (gruppo Menarini) (Germania)

Attualizzazione della descrizione e foto: 16/05/2018

Prezzi in farmacia: da 126 rubli.

Iodomarin 200 è una droga di iodio.

Rilascia forma e composizione

Forma di dosaggio Iodomarina 200 - targhe: quasi bianco o bianco, la forma piatta cilindrica piatta, con un orlo smussato e lo smusso, su un lato - il rischio di separazione (25 pezzi in una bolla, in un pacco di cartone 2 o 4 bolle).

1 compressa contiene:

  • principio attivo: ioduro di potassio - 262 μg, che equivale a 200 μg di iodio;
  • Componenti ausiliari: lattosio monoidrato, sale di sodio amido carbossimetilico (tipo A), carbonato basico di magnesio, biossido di silicio colloidale, gelatina, magnesio stearato.

Proprietà farmacologiche

Iodomarin 200 - un regolatore della sintesi di tiroxina, compensa la carenza di iodio nel corpo, normalizza le funzioni della ghiandola tiroidea, disturbato da carenza di iodio. L'azione del farmaco è finalizzata al trattamento e alla prevenzione delle malattie da carenza di iodio.

Iodio - un oligoelemento responsabile del normale funzionamento della ghiandola tiroide, colpisce lo stato di tutti gli organi vitali di una persona. Carenza di iodio, causando insufficienza ormonale della ghiandola tiroidea, porta alla rottura dei processi metabolici associati a fornire all'organismo proteine, carboidrati, grassi ed energia, provoca una rottura dell'attività funzionale del cervello, dei sistemi cardiovascolare e nervoso, delle ghiandole mammarie e delle ghiandole sessuali.

La carenza di iodio pone un particolare pericolo per la crescita e lo sviluppo mentale del bambino, così come la condizione delle donne durante la gravidanza e l'allattamento.

Indicazioni per l'uso

  • prevenzione dello sviluppo del gozzo endemico, specialmente durante la gravidanza, durante l'allattamento, nei bambini e negli adolescenti;
  • trattamento del gozzo eutiroideo diffuso causato da carenza di iodio nel corpo di bambini, adolescenti e adulti di età inferiore ai 40 anni;
  • prevenzione della recidiva del gozzo dopo la cancellazione della terapia ormonale della tiroide o intervento chirurgico per rimuoverlo.

Controindicazioni

  • ipertiroidismo;
  • gozzo nodulare, adenoma tossico della ghiandola tiroidea - se necessario, assumere il farmaco in una dose di oltre 300 microgrammi al giorno, ad eccezione del periodo preoperatorio di terapia per bloccare la ghiandola tiroidea;
  • cancro alla tiroide, compresi quelli sospettati di esso;
  • dermatite senile (erpetiforme);
  • ipotiroidismo, se il suo sviluppo non è associato a grave carenza di iodio;
  • il periodo di utilizzo dello iodio radioattivo;
  • intolleranza individuale allo iodio o ad altri componenti del farmaco.

Istruzioni per l'uso iodomarina 200: metodo e dosaggio

Le compresse Iodomarin 200 sono assunte per via orale, dopo un pasto, lavandole con una quantità sufficiente di liquido.

Per i bambini piccoli, le compresse possono essere sciolte nel latte o nel succo prima di prendere.

La durata del trattamento è prescritta individualmente dal medico.

Il dosaggio giornaliero raccomandato di Iodomarin 200:

  • prevenzione del gozzo endemico: per i bambini di età compresa tra 1 e 12 anni - 0,5 compresse ciascuno, che corrisponde a 100 μg di iodio; pazienti di età superiore a 12 anni - in una compressa da 0,5-1 (100-200 μg); per le donne durante la gravidanza e l'allattamento, 1 compressa ciascuna (200 μg);
  • prevenzione della recidiva del gozzo: 0,5-1 compressa (100-200 μg);
  • trattamento del gozzo eutiroideo: per i bambini di età compresa tra 1 e 18 anni - 0,5-1 compressa (100-200 μg), per pazienti adulti fino a 40 anni - 1,5-2,5 compresse (300-500 μg).

L'uso del farmaco a fini di prevenzione può durare per diversi anni e in pazienti con indicazioni per la vita.

Il trattamento del gozzo nei neonati dura in media 0,5-1 mesi, nei bambini e negli adulti - 6-12 mesi, può essere prescritto per un periodo più lungo.

Effetti collaterali

  • da parte del sistema endocrino: sullo sfondo dell'applicazione in una dose giornaliera di oltre 150 mcg - l'ipertiroidismo può passare dalla forma nascosta a quella manifesta; mentre assume il farmaco in una dose giornaliera superiore a 300 μg, è possibile sviluppare tireotossicosi indotta da iodio, più spesso con il trattamento di gozzo tossico diffuso o gozzo nodulare in pazienti in età avanzata, affetti da ingrossamento della tiroide;
  • reazioni allergiche: raramente - iodismo; in alcuni casi - dermatite esfoliativa, angioedema.

overdose

Sintomi: le mucose diventano di colore marrone, il vomito riflesso del dolore addominale (le masse emetiche possono avere un colore blu in presenza di componenti alimentari contenenti amido), la diarrea (compresa la melena). Con un grave grado di intossicazione può sviluppare la disidratazione, lo shock. In rari casi - stenosi dell'esofago, iodismo.

Trattamento: intossicazione acuta - completa, fino a quando non vi sono tracce di iodio, lavanda gastrica con soluzione di tiosolfato di sodio al 5%, amido o soluzione proteica. L'appuntamento della terapia sintomatica per ripristinare l'equilibrio idrico ed elettrolitico, la terapia anti-shock.

In intossicazione cronica, interrompere l'uso di iodomarin 200.

Quando l'ipotiroidismo indotto da iodio dovrebbe interrompere il farmaco e iniziare a prendere gli ormoni tiroidei per ripristinare i processi metabolici nel corpo.

Nella forma lieve di tireotossicosi indotta da iodio, non è richiesta una terapia speciale. Per il trattamento delle forme pronunciate della malattia, è necessario prescrivere la terapia tireostatica, che è sempre in ritardo. Nelle crisi tireotossiche viene effettuata una terapia intensiva, compreso l'uso della plasmaferesi o tiroidectomia.

Istruzioni speciali

Le dosi terapeutiche di Iodomarin 200 per la prevenzione della carenza di iodio nei pazienti di tutte le fasce d'età di solito non causano lo sviluppo di effetti collaterali.

I sintomi di iodismo sono i seguenti: l'aspetto del gusto metallico in bocca, gonfiore e infiammazione delle mucose (sviluppo di rinite, congiuntivite e / o bronchite), febbre da iodio, acne da iodio.

Impatto sulla capacità di guidare veicoli a motore e meccanismi complessi

Secondo le istruzioni, Iodomarin 200 non influenza la capacità del paziente di concentrarsi e la velocità delle reazioni psicomotorie, quindi durante la terapia non ci sono restrizioni sulla guida e meccanismi complessi.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Durante la gravidanza e l'allattamento al seno, l'assunzione adeguata di iodio nel corpo è fornita assumendo il farmaco in una dose giornaliera di 200 mg.

Non superare la dose raccomandata di Iodomarin 200 durante la gravidanza e durante l'allattamento, perché lo iodio passa attraverso la placenta e nel latte materno.

Usare durante l'infanzia

In pediatria, Iodomarin 200 è usato secondo le indicazioni cliniche nella dose raccomandata dal medico.

Interazione farmacologica

Con l'uso simultaneo di iodomarin 200 con farmaci tireostatici, viene inibita la sintesi di iodio tiroideo in ormoni tiroidei, che aumenta il rischio di formazione di gozzo. Prima e durante il trattamento dell'ipertiroidismo con agenti tireostatici, non devono essere assunte preparazioni di iodio, poiché l'eccesso di iodio diminuisce e la carenza di iodio aumenta l'efficacia della terapia.

Sali di litio sullo sfondo di alte dosi di iodio possono contribuire alla comparsa di gozzo e ipotiroidismo.

I diuretici risparmiatori di potassio combinati con alte dosi di iodio possono causare lo sviluppo di iperkaliemia.

analoghi

Analoghi di Iodomarin 200 sono: Vitrum Iodine 200 mcg, 9 mesi di Ioduro di potassio, Yodbalans 200 mcg, Ioduro di potassio Reneval 200 mcg, Microiodide 200, Iodomarin 100, ecc.

Termini e condizioni di conservazione

Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservare in un luogo protetto da umidità e luce a una temperatura fino a 25 ° C.

Periodo di validità - 3 anni.

Condizioni di vendita della farmacia

Viene rilasciato senza prescrizione medica.

Recensioni Yodomarina 200

Recensioni di Yodomarin 200 solo positive. Il farmaco ha un effetto terapeutico tangibile se preso come profilattico e per scopi terapeutici. I pazienti indicano una riduzione dei sintomi della malattia, un miglioramento del benessere generale, umore, aumento della memoria e capacità di concentrazione. Tuttavia, l'assunzione del farmaco è raccomandata solo dopo aver consultato un endocrinologo.

Considerando l'impatto negativo dell'ambiente, i ginecologi spesso prescrivono iodomarin 200 in gravidanza, al fine di prevenire lo sviluppo nel corpo della madre di carenza di iodio e patologie correlate. Pertanto, ci sono molte recensioni di donne che hanno assunto il farmaco durante la gestazione in cui si sottolinea che la sua azione aiuta a normalizzare il corso dei processi metabolici che influenzano l'attività del sistema cardiovascolare e del cervello, migliora il benessere e non ha praticamente effetti collaterali negativi. Anche nelle recensioni si sottolinea l'importanza di garantire una quantità sufficiente di iodio nel corpo dei bambini per il loro sviluppo fisico e mentale.

Il prezzo di Yodomarin 200 nelle farmacie

Il prezzo di Yodomarin 200 per un pacchetto contenente 50 compresse è di circa 130 rubli, 100 compresse - 209 rubli.

Yodomarin 200: prezzi nelle farmacie online

Yodomarin 200 tab. 0,2 mg n50

Iodomarin 200 mcg 50 tabl

Yodomarin 200 tab. 0,2 mg n100

Iodomarin 200 mcg 100 tabl

Istruzione: Rostov State Medical University, specialità "Medicina generale".

Le informazioni sul farmaco sono generalizzate, sono fornite a scopo informativo e non sostituiscono le istruzioni ufficiali. L'autotrattamento è pericoloso per la salute!

Milioni di batteri nascono, vivono e muoiono nel nostro intestino. Possono essere visti solo con un forte aumento, ma se si uniscono, si inseriscono in una normale tazza di caffè.

Il sangue umano "scorre" attraverso le navi sotto un'enorme pressione e, in violazione della loro integrità, è in grado di sparare a una distanza massima di 10 metri.

Una persona istruita è meno suscettibile alle malattie del cervello. L'attività intellettuale contribuisce alla formazione di ulteriore tessuto che compensa i malati.

Scienziati americani hanno condotto esperimenti su topi e hanno concluso che il succo di anguria impedisce lo sviluppo di aterosclerosi. Un gruppo di topi beveva acqua semplice e il secondo - succo di anguria. Di conseguenza, le navi del secondo gruppo erano prive di placche di colesterolo.

Se sorridi solo due volte al giorno, puoi abbassare la pressione sanguigna e ridurre il rischio di infarti e ictus.

Secondo le statistiche, il lunedì il rischio di lesioni alla schiena aumenta del 25% e il rischio di infarto del 33%. Stai attento.

Secondo gli studi, le donne che bevono un paio di bicchieri di birra o vino a settimana hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro al seno.

Per poter dire anche le parole più brevi e semplici, useremo 72 muscoli.

Nel 5% dei pazienti, l'antidepressivo Clomipramina provoca un orgasmo.

Nel tentativo di estrarre il paziente, i medici spesso vanno troppo lontano. Ad esempio, un certo Charles Jensen nel periodo dal 1954 al 1994. sopravvissuto a oltre 900 operazioni di rimozione della neoplasia.

Quando gli innamorati si baciano, ognuno di loro perde 6.4 calorie al minuto, ma allo stesso tempo scambiano quasi 300 tipi di batteri diversi.

Se il fegato ha smesso di funzionare, la morte si sarebbe verificata entro 24 ore.

Il lavoro che non è per i gusti della persona è molto più dannoso per la sua psiche della mancanza di lavoro.

Secondo uno studio dell'OMS, una conversazione giornaliera di mezz'ora su un telefono cellulare aumenta la probabilità di sviluppare un tumore al cervello del 40%.

La medicina per la tosse "Terpinkod" è uno dei più venduti, per niente a causa delle sue proprietà medicinali.

Sembrerebbe, beh, che cosa potrebbe essere nuovo in un argomento così banale come il trattamento e la prevenzione di influenza e ARVI? Tutti sono stati a lungo conosciuti come i vecchi metodi delle "nonne", quello.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Uno dei test principali per la gravidanza è lo studio del livello dell'ormone della gravidanza - hCG o gonadotropina corionica umana.HCG è una proteina con attività ormonale, che inizia a essere prodotta durante la formazione dell'embrione e viene prodotta durante la gravidanza.

Oggi le patologie endocrine sono abbastanza comuni. Richiedono sempre diagnosi e cure. Tuttavia, la gravidanza è una condizione speciale in cui non tutti i trattamenti possono essere applicati.

Come determinare la mancanza di iodio nel corpo?I principali segni di carenza di iodio sono il malessere generale e l'ingrossamento della ghiandola tiroidea!