Principale / Ghiandola pituitaria

Aumento del calcio nel sangue: cosa significa questa diagnosi?

Alcune malattie possono causare ipercalcemia - aumento del calcio nel sangue, che col tempo porterà allo sviluppo di altri problemi di salute. È importante determinare le cause dell'eccesso e della mancanza di un elemento.

Il ruolo del calcio nel corpo

Il calcio è un elemento importante.

Il calcio (Ca) appartiene agli elementi di "costruzione" più importanti, grazie ai quali vengono regolati vari processi nel corpo. La parte principale è coinvolta nello sviluppo dello scheletro, nella crescita di denti, unghie, capelli. Inoltre, il calcio svolge il seguente "lavoro":

  • Normalizza il metabolismo
  • Previene lo sviluppo di reazioni allergiche
  • Supporta il sistema cardiovascolare
  • Resiste all'infiammazione
  • Regola il flusso degli impulsi nervosi
  • Partecipa al processo di coagulazione del sangue
  • Attiva la produzione di ormoni, enzimi
  • Normalizza il background psico-emozionale

Un giorno un adulto dovrebbe consumare almeno 0,8 grammi di calcio. Per i bambini della fascia d'età più giovane, la norma è di 0,2 g, quantità necessaria per mantenere l'equilibrio idrico-alcalino e prevenire lo sviluppo di disidratazione dei tessuti, la mancanza di un elemento nelle ossa.

Il calcio "in eccesso", così come la sua mancanza, non porta benefici per un organismo, causando patologie di internals. Il metabolismo minerale è promosso dal PTH (ormone paratiroideo), dalla vitamina D, dalla calcitonina (antagonista del PTH, controlla l'escrezione di calcio dai reni).

Controllando l'equilibrio degli elementi nel corpo, puoi evitare gravi malattie. Secondo gli scienziati della ricerca è emerso che le deviazioni dalle norme del livello di calcio sono gravate dallo sviluppo di gravi patologie, la cui lista comprende circa 150 voci. I più pericolosi di questi sono cancro, osteoporosi (fragilità delle ossa), diabete, aritmia.

Il valore del calcio nel corpo è inestimabile: ossa forti, un sistema nervoso e cardiovascolare sano, un corretto funzionamento dei processi metabolici.

Dal video, scopri maggiori informazioni sul ruolo del calcio nel corpo umano.

Ipercalcemia e ipocalcemia

Un eccesso di calcio nel siero - ipercalcemia - una patologia biochimica che si verifica quando il minerale viene lavato dal tessuto osseo. La massima attenzione nello studio dovrebbe essere data al calcio ionizzato (libero).

Una certa concentrazione di calcio nel sangue è pericolosa.

Un rischio per la salute è considerato una concentrazione superiore a 2,6 mmol / l (totale) e 1,3 mmol / l (libero). I valori possono variare in base al metodo di ricerca di uno specifico laboratorio.

C'è un lieve (fino a 2,0 mmol / l elemento libero), medio (fino a 2,5 mmol / l) e forma grave (fino a 3,0 mmol / l) di ipercalcemia. In uno stato integro, il valore che indica la quantità di un elemento non cambia i suoi indicatori.

I cambiamenti iniziano con lo sviluppo di malattie degli organi interni. Nella forma cronica, l'ipercalcemia ha sintomi inespressi e può essere rilevata solo dopo un esame del sangue.

L'aumento del calcio può causare il malfunzionamento dello stomaco, dei reni (ridotta filtrazione glomerulare), del muscolo cardiaco, del sistema nervoso.

Ipocalcemia: bassi livelli di calcio libero nel corpo (meno di 2 mmol / l).

Una carenza di elementi può essere causata da malattie endocrine, tra cui ipoparatiroidismo (pseudoipoparatiroidismo), tireotossicosi, feocromocitoma e insufficienza paratirocrinina. Metastasi in neoplasie, malattie dei reni, pancreas, sepsi hanno un effetto negativo.

La carenza di calcio è comune nei neonati e nei bambini di età scolare e primaria. Ciò è dovuto all'assunzione inadeguata di cibi ricchi di vitamine. Nel processo di crescita, il bambino ha bisogno di mangiare completamente e ottenere la massima quantità di minerali e oligoelementi per lo sviluppo dello scheletro.

L'ipocalcemia si sviluppa quasi sempre sullo sfondo del deficit dell'ormone paratiroideo (ipoparatiroidismo), per il quale sono responsabili le ghiandole paratiroidi superiori e inferiori. Interagendo con l'ormone calcitonina (tiroide), lo scambio di fosforo e calcio nel corpo è regolato.

Un eccesso di calcio, oltre a una carenza, si sviluppa con deviazioni nel funzionamento di organi e sistemi.

Aumento del calcio nel sangue: cause

Lo sviluppo dell'ipercalcemia può iniziare a causa di un maggiore assorbimento dell'elemento da parte degli organi gastrointestinali. Le persone che prendono il calcio come prevenzione della malattia devono monitorare attentamente il dosaggio giornaliero consentito per non causare un eccesso di minerale nel corpo. Questo vale anche per l'uso di prodotti caseari (latte fatto in casa, formaggio fresco).

L'iperparatiroidismo provoca un aumento del calcio.

L'aumento dei livelli di calcio nel sangue è più comune nei pazienti con iperparatiroidismo primario o terziario.

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi rivela tumori benigni (adenomi) sulla ghiandola paratiroidea. La malattia si sviluppa prevalentemente nella metà femminile della popolazione e in coloro che hanno subito radioterapia nel collo.

In oncologia di polmoni, ovaie e reni, le metastasi che si formano possono penetrare nel tessuto osseo e distruggerlo, liberando così il calcio. Pertanto, i pazienti con tumori maligni hanno un'alta concentrazione di minerali nel siero.

Lo sviluppo dell'ipercalcemia è causato da patologie ereditarie (ipercalcemia da ipocalcera, neoplasia endocrina), lesioni granulomatose (sarcoidosi, istoplasmosi, tubercolosi).

Le ragioni per l'aumento del contenuto di calcio nel corpo includono l'assunzione di farmaci contenenti litio, teofillina, diuretici tiazidici e ormoni del tereide.

Prolungata mancanza di movimento, ad esempio, dopo fratture, ustioni, provoca un aumento del calcio e il riassorbimento (distruzione) del tessuto osseo.

Le principali cause di ipercalcemia sono un eccesso di ormone paratiroideo nel corpo (iperparatiroidismo), oncologia e uso prolungato di integratori di calcio.

diagnostica

Il livello di calcio nel corpo viene determinato utilizzando l'analisi delle urine e lo screening biochimico del sangue per gli elettroliti. Compreso l'esame della quantità di magnesio, sodio, fosforo, cloro e potassio.

La diagnosi di laboratorio di plasma è necessaria per l'ipercalcemia latente

Con ipercalcemia latente (sullo sfondo di un basso livello di proteine) viene eseguita la diagnostica del plasma di laboratorio per la quantità di calcio libero. Un esame del sangue per il calcio libero è la misura più accurata del contenuto di minerale nel sangue rispetto a uno studio del totale.

Per determinare la causa del maggiore contenuto di minerali, viene prescritta una radiografia del torace, grazie alla quale vengono rilevate le malattie granulomatose e le lesioni ossee.

Più preciso sarà il risultato dopo la tomografia computerizzata, ultrasuoni. L'ipercalcemia familiare richiede metodi diagnostici speciali (ricerca genetica molecolare).

I pazienti appartenenti a gruppi a rischio con predisposizione ereditaria o malattie oncologiche sono soggetti a test obbligatori.

Se la malattia dura più di un anno, i tumori del cancro possono essere esclusi dalle cause. Nei pazienti con ipercalcemia cronica, l'iperparatiroidismo è più spesso rilevato, il che si riflette nei risultati degli studi di laboratorio sulla radioimmunologia.

I risultati degli esami del sangue possono influire sui farmaci, quindi la ricezione deve essere annullata due settimane prima dell'esame o per avvisare il medico.

Il prelievo di sangue in laboratorio viene effettuato al mattino a stomaco vuoto. Per ottenere risultati affidabili, si raccomanda di seguire una dieta che esclude l'uso di prodotti con un alto contenuto di "costruzione" minerale: latte, spinaci, verdure fresche, noci, frutta secca.

Il modo principale per determinare il calcio in eccesso nel corpo è un esame del sangue per gli elettroliti.

Aumento del calcio nel sangue: sintomi

Ipercalcemia senza sintomi

L'ipercalcemia passa spesso inosservata e può essere rilevata da una visita medica. I sintomi dell'aumento di calcio in uno stadio precoce del sangue includono:

  • Stitichezza regolare
  • Dolore addominale inferiore
  • Nausea, vomito
  • Poliuria (eccessiva produzione di fluidi da parte dei reni)
  • Perdita di appetito
  • Disturbi psico-emotivi (depressione, psicosi)

Particolarmente pericoloso per la salute e la vita del paziente è l'ipercalcemia in forma acuta.

I segni caratteristici sono disturbi della coscienza, coma, allucinazioni, ipertensione, disidratazione (disidratazione del corpo), instabilità dei ritmi cardiaci. Se non si forniscono tempestive cure mediche, il paziente può essere fatale.

La forma cronica, che dura da diversi anni, è piena di complicazioni nel lavoro dei reni e nella formazione delle pietre. C'è una costante sensazione di sete, l'ipotensione si alterna all'ipertensione. Nello stato trascurato della malattia, il calcio si deposita nei polmoni, sulla membrana mucosa dello stomaco, sulle pareti dell'aorta.

I primi sintomi di aumento del calcio nel corpo segnalano la necessità di un esame medico per prevenire una forma cronica di patologia.

Metodi di trattamento

Dopo aver superato la diagnosi, a seconda della gravità dell'ipercalcemia, viene prescritta una terapia terapeutica, mirata a ridurre il livello del minerale ed eliminare il materiale in eccesso.

Se il valore dei risultati dell'analisi non supera i 2,9 mmol / l, vengono prescritti farmaci da bere e diuretici abbondanti: Furosemide, Torsemid, Hypoteaside.

Potenti diuretici possono essere utilizzati solo in assenza di insufficienza renale o cardiaca. Il corso facile di patologia risponde bene alla terapia, il livello di calcio ritorna normale dopo un ciclo di terapia.

L'ipercalcemia nella manifestazione acuta, quando la quantità dell'elemento raggiunge un valore di 3,7 mmol / l, richiede metodi di trattamento più seri. Il paziente deve essere ricoverato in ospedale ed è sotto la costante supervisione dei medici fino a quando la quantità dell'elemento nel sangue è ridotta. In modalità ospedale, il fluido (salino) viene iniettato per via endovenosa.

I farmaci diuretici sono selezionati in base al lavoro dei reni

I farmaci diuretici sono selezionati in base alla salute dei reni. Corticosteroidi e bifosfonati possono essere prescritti per preservare il calcio nel tessuto osseo.

L'uso della calcitonina migliora l'escrezione del minerale con l'urina. I preparati vengono selezionati in base alla funzionalità degli organi interni e ai possibili effetti collaterali.

Nei casi più difficili, viene eseguita la chirurgia, durante la quale viene rimosso il tessuto paratiroideo. Dopo l'intervento, la malattia passa nella maggior parte dei pazienti. L'ipercalcemia non è suscettibile di trattamento nelle patologie tumorali.

Se il tumore cresce di dimensioni, la terapia volta a ridurre il livello di calcio non dà il risultato desiderato.

La terapia farmacologica per ridurre il livello di calcio nel sangue viene selezionata dopo aver stabilito le cause della malattia e tenendo conto della gravità della malattia.

Prevenzione dell'ipercalcemia

Particolare attenzione alla loro salute dovrebbe essere data alle persone che sono a rischio di sviluppare ipercalcemia. Prima di tutto, è necessario ridurre al minimo l'uso di alimenti con un alto contenuto di calcio.

È necessario diffidare delle droghe contenenti calcio e vitamina D e usarle solo come indicato da uno specialista. Se c'è il pericolo di aumentare il livello di calcio, il farmaco deve essere fermato.

Rimuovere l'elemento in eccesso dal corpo può, se si limita l'uso di prodotti lattiero-caseari, sesamo, pesce (in qualsiasi forma), pane, cioccolato, noci. Il calcio viene espulso dal corpo da bevande gassate, sale e caffè. Abusare di questi prodotti non vale la pena, in modo da non portare al corpo altre patologie.

I medici raccomandano di sostituire l'ordinaria acqua distillata (morbida), che contiene una piccola quantità di minerali. È possibile utilizzare tale liquido entro 2 mesi. Durante questo periodo, il corpo ha eliminato l'alto contenuto di elementi (calcio, potassio, sodio, ecc.). È inoltre possibile utilizzare i filtri per la purificazione dell'acqua.

Il corpo umano ha bisogno di un uso ragionevole di vitamine e minerali. L'aumento di calcio nel sangue non porterà benefici, ma provocherà solo lo sviluppo di disturbi gravi.

Aumento del calcio nel sangue: sintomi e trattamento dell'ipercalcemia

Il calcio è uno degli elementi traccia indispensabili per il corpo umano. Il suo normale livello di sangue è necessario per il corretto funzionamento di molti organi interni. In alcuni casi, ci può essere una mancanza di calcio, in altri - una sovrabbondanza di sostanze nel corpo.

Nell'articolo di oggi parleremo del secondo fenomeno, avendo considerato l'essenza dell'ipercalcemia, i suoi sintomi e il pericolo in modo più dettagliato. È interessante Quindi assicurati di leggere l'articolo qui sotto fino alla fine.

Il valore e il ruolo del calcio nel corpo

Calcio - un oligoelemento che svolge una serie di importanti funzioni nel corpo umano

Come accennato in precedenza, il calcio è uno degli elementi traccia più importanti per il corpo umano. Numerosi studi scientifici hanno dimostrato che questa sostanza è una sorta di materiale da costruzione per gli organi interni umani ed è coinvolta nella maggior parte dei processi biochimici a livello cellulare.

Il valore principale del calcio per il corpo è la formazione e lo sviluppo dello scheletro con la maturazione di una persona, così come il mantenimento del suo stato normale per tutta la vita. Oltre alla partecipazione intrinseca alla creazione delle ossa, la sostanza stimola anche la crescita di tessuto dentale, unghie e capelli.

Applicate, ma non meno importanti funzioni del calcio nel corpo sono considerate come:

  1. normalizzazione del metabolismo generale
  2. prevenzione delle allergie
  3. stabilizzazione delle strutture cardiovascolari
  4. lotta contro i processi infiammatori
  5. regolazione del sistema nervoso centrale
  6. partecipazione alle reazioni precedenti la coagulazione del sangue
  7. attivazione della produzione di sostanze ed enzimi ormonali
  8. normalizzazione del background psico-emozionale di una persona

L'importanza del calcio per il corpo umano non può essere sottovalutata. Nelle prime fasi della vita di una persona, una sovrabbondanza o carenza di una sostanza può provocare anomalie irreparabili nello sviluppo dello scheletro e, in un'età più adulta, lo sviluppo delle patologie più pericolose.

Detto questo, tutte le persone sono semplicemente obbligate a controllare periodicamente il livello di calcio nel sangue e, se necessario, a normalizzarlo. Altrimenti, ci saranno sempre rischi di insorgenza di malattie di origine sconosciuta.

Cause di ipercalcemia

L'aumento del calcio può essere un segno di malattie pericolose.

Il fenomeno di un aumento stabile del calcio nel sangue di una persona è chiamato "ipercalcemia". Questa condizione umana è considerata patologica, quindi è impossibile ignorarne la presenza. Inizialmente, la patologia può essere determinata da segni indiretti della sua manifestazione, espressi nel malfunzionamento di alcuni sistemi corporei. Tuttavia, per l'organizzazione della terapia e la conferma accurata della diagnosi, gli esami del sangue biochimici non sono sufficienti.

Il calcio nel corpo umano può essere sia in forma libera che in combinazione con altre sostanze. Nel processo di esame dei pazienti, i medici prendono in considerazione entrambi i tipi di calcio e determinano le seguenti norme per loro:

  • non più di 2,6 mmol per litro di calcio totale (una sostanza che è in combinazione con altri oligoelementi)
  • non più di 1,3 mmol per litro di calcio libero

Il grado diretto di ipercalcemia è solitamente determinato dal contenuto dell'elemento libero nel sangue. Con un leggero eccesso di calcio - non più di 2 mmol per litro, con una media di 2,5 mmol per litro, con grave - è in una quantità da 3 mmol per litro.

La ragione dello sviluppo dell'ipercalcemia può essere costituita da molti fattori, espressi nel malfunzionamento di un particolare sistema corporeo. Spesso la causa della patologia sono:

  • malfunzionamenti nel tratto gastrointestinale
  • problemi ai reni
  • patologie cardiovascolari
  • malattie neurologiche
  • malattie oncologiche degli organi interni

Inoltre, l'assunzione a lungo termine di alcuni farmaci è in grado di provocare un aumento del calcio nel sangue. Un eccesso di cibo "calcio" nella dieta causa raramente ipercalcemia. Infine identificare la causa principale del problema può essere solo nei muri della clinica attraverso l'attuazione di indagini specializzate. Detto questo, qualsiasi persona non dovrebbe esitare a contattare un medico quando rileva l'ipercalcemia, altrimenti l'aspetto delle complicazioni delle patologie esistenti diventerà solo una questione di tempo.

I sintomi principali dell'elemento traccia in aumento

Affaticamento, mal di stomaco, nausea e vomito possono indicare ipercalcemia

Con la massima garanzia, è possibile diagnosticare l'ipercalcemia solo in ospedale, se si sottopongono a un certo insieme di esami. Eccezionalmente per i sintomi del problema, la sua presenza può essere sospettata, ma non diagnosticata.

I segni tipici di aumento del calcio nel sangue sono i seguenti:

  • aumento di mal di testa e vertigini
  • aumento della secchezza e altri problemi della pelle
  • sviluppo della carie dentale
  • danni del chiodo
  • fragilità o copiosa perdita di capelli
  • problemi con le ossa (ad esempio, violazione della loro densità)
  • maggiore debolezza e prestazioni ridotte
  • convulsioni gratuite
  • sanguinamento prolungato per ferite o lesioni delle gengive, che indicano problemi di coagulazione del sangue
  • manifestazioni di varie patologie cardiovascolari
  • vomito e nausea
  • stitichezza frequente e dolore al tratto digestivo
  • problemi ai reni

Più complessi sono i sintomi considerati, maggiore è il rischio che una persona sviluppi ipercalcemia. Ignorare le sue manifestazioni non ne vale la pena. Non è difficile determinare la causa esatta del problema nelle condizioni della medicina moderna, quindi non ha senso avere paura di visitare la clinica.

Possibili complicazioni del problema

È importante! L'alto livello di calcio nel sangue può indicare oncologia.

L'ipercalcemia è uno dei principali fattori di lisciviazione accelerata del calcio dal tessuto osseo del corpo umano. Lo sviluppo di questo stato è estremamente pericoloso per chiunque, in quanto provoca fallimenti nel lavoro di molti organi interni.

All'inizio, l'ipercalcemia non si manifesterà, procedendo nella sua forma acuta, ma con la transizione della malattia nella formazione cronica, dovrebbero essere previste le prime complicanze.

Le conseguenze tipiche della patologia a lungo termine e non trattante sono:

  1. patologie cardiovascolari (in particolare casi frequenti di disturbi del ritmo cardiaco in pazienti con ipercalcemia)
  2. problemi renali di solito espressi in insufficienza renale
  3. sviluppo di convulsioni croniche e complicanze associate
  4. aumento delle malattie croniche del corpo
  5. violazione degli organi interni (fegato, cervello, ecc.)

Nei casi gravi, l'ipercalcemia può causare coma o morte a causa di arresto cardiaco in un paziente. Prendendo in considerazione un rischio così elevato di calcio in eccesso nel corpo, è necessario rispondere ad esso in modo adeguato e prontamente eliminare il problema.

Riduzione del calcio farmacologico

La terapia farmacologica dipende dalla causa, dal grado e dalla gravità della condizione.

È possibile iniziare una diminuzione del profilo nel livello di calcio nel sangue solo se il suo surplus è confermato da studi pertinenti nella clinica. In nessuna circostanza dovresti trattare l'ipercalcemia, che si rivela esclusivamente sulla base dei sintomi. Un tale approccio non solo non darà risultati, ma può anche causare complicazioni di problemi esistenti.

Per ridurre il livello di calcio nel corpo è possibile, se si conosce la causa principale del suo aumento. Eliminandolo e rimuovendo la sostanza in eccesso dal corpo, una persona può riguadagnare il suo solito tenore di vita. Nel numero travolgente di casi, l'ipercalcemia viene eliminata con l'aiuto di farmaci ordinari. L'elenco dei farmaci richiesti è determinato solo da un medico professionista che basa la sua scelta sugli esami del paziente.

Di norma, un corso di droga si basa sulla ricezione:

  • Mezzi che possono eliminare la causa principale di elevati livelli di calcio nel sangue (ormonali, cardiovascolari e altri tipi di farmaci).
  • Farmaci diuretici che accelerano la rimozione del minerale in eccesso dal corpo.

I farmaci del gruppo diuretico non dovrebbero essere potenti, dal momento che la fattibilità nel prenderli è di solito piccolo. I diuretici forti sono usati solo secondo la prescrizione del profilo del medico e in assenza di problemi del paziente con i reni o il cuore.

NOTA! La precedente tattica di trattamento dell'ipercalcemia viene utilizzata nei casi in cui si osserva un aumento del calcio libero nel sangue nell'intervallo fino a 2,9 mmol per litro. A valori del livello minerale superiore a 3 mmol per litro, il paziente deve essere ospedalizzato e monitorato come tale in ospedale. Altrimenti, i rischi di sviluppare le complicanze più pericolose sono alti.

Medicina tradizionale per l'ipercalcemia

L'ipercalcemia può causare disabilità e persino la morte

I rimedi popolari per l'ipercalcemia non possono fungere da base per la terapia, dal momento che anche il più efficace tra questi non può competere con i farmaci in termini di effetto. Detto questo, l'uso di metodi di medicina tradizionale dovrebbe essere solo un aiuto per il corso principale della terapia.

È di primaria importanza prendersi cura dei tre pilastri del trattamento dell'ipercalcemia, vale a dire:

  1. Consumo di grandi quantità di acqua per il periodo di eliminazione del calcio in eccesso nel corpo. Il requisito principale è la bassa durezza dell'acqua, poiché, con la sua alta velocità, il minerale entrerà nel corpo, ma non sarà eliminato. È meglio non usare l'acqua del rubinetto nella sua forma pura. La soluzione ottimale è comprovata acqua acquistata o purificata da un filtro. Per migliorare l'efficacia del ciclo principale dei farmaci, è sufficiente bere da 2 a 3 litri di acqua al giorno.
  2. Correzione della nutrizione, che consiste nell'esclusione dalla dieta ricca di prodotti a base di calcio. Tale adeguamento è richiesto solo durante il trattamento dell'ipercalcemia. È possibile conoscere il contenuto del minerale in un determinato alimento negli appositi libri di riferimento dei prodotti. Come minimo, latticini, erbe e formaggi non dovrebbero essere sfruttati.
  3. Stabilizzazione dei livelli ormonali dovuti a sforzi fisici sistematici, rinuncia a cattive abitudini e normalizzazione del sonno. Probabilmente, non è necessario parlare dell'importanza di uno stile di vita corretto per il trattamento della malattia. Tutto è così chiaro qui.

Per quanto riguarda i rimedi popolari specifici, i decotti diuretici saranno più efficaci quando c'è un surplus. Non è necessario abusare di tali farmaci, specialmente quando si assumono sistematicamente diuretici. Il normale dosaggio di decotti, che contribuisce a migliorare l'effetto dei farmaci, è pari a una terza tazza del prodotto finito 2-3 volte al giorno.

Ulteriori informazioni sul microelemento e le sue funzioni sono disponibili nel video:

I brodi fatti sono di proprietà abbastanza diuretiche:

  • rosa canina (2-3 cucchiai per 1 litro di acqua)
  • menta piperita e mirtilli rossi (4 cucchiai di piante per 1 litro di acqua)
  • erbe di semi di uva ursina e finocchio (2,5 cucchiai di piante per 1 litro di acqua)

Non dovresti aggiungere foglie di ortica, prezzemolo e verdure simili alle erbe marcate, poiché contiene più calcio e neutralizza l'effetto di prendere decotti pronti.

Forse su questa nota, le informazioni più importanti sul trattamento dell'ipercalcemia si sono concluse. Come puoi vedere, non è così difficile normalizzare l'aumento di calcio nel sangue. La cosa principale è un approccio competente e un trattamento organizzato tempestivamente. Speriamo che il materiale presentato sia stato utile per te e abbia dato risposte alle tue domande. Vi auguro salute e trattamento di successo di tutte le malattie!

Notato un errore? Selezionalo e premi Ctrl + Invio per dircelo.

Se il calcio nel sangue è elevato.

Aumento del calcio - attenzione, pericolo!

L'aumento del calcio nel sangue è un sintomo che dovrebbe sempre essere la causa di un esame approfondito, poiché i disturbi sottostanti possono essere veramente pericolosi per il paziente. Se hai fatto un test e il tuo calcio nel sangue è elevato, è imperativo consultare un medico-endocrinologo, che effettuerà un esame secondo gli standard attualmente stabiliti.

Il calcio nel sangue è elevato - cosa potrebbe essere?

In teoria, ci sono tre probabili problemi clinici che possono causare alti livelli di calcio nel sangue. Tutti i possibili motivi per cui il calcio è sopra il normale nel sangue sono abbastanza gravi.

La prima causa di alti livelli di calcio è l'iperparatiroidismo primario, una malattia che comporta la comparsa di un tumore in una o più ghiandole paratiroidi (è più corretto dire "ghiandole paratiroidi", ma il termine "ghiandole paratiroidi" è molto diffuso). Il compito principale delle ghiandole paratiroidi nel corpo è di mantenere normali livelli di calcio nel sangue. Le cellule paratiroidi "sono in grado" di percepire la concentrazione di calcio nel plasma sanguigno e di produrre l'ormone paratiroideo secondo il livello di calcio. L'effetto principale dell'ormone paratiroideo è quello di aumentare il livello di calcio nel sangue (distruggendo il tessuto osseo e il rilascio di calcio da esso nel sangue, così come aumentando l'assorbimento di calcio dall'urina primaria nei reni e aumentando il suo assorbimento dall'intestino). Quando un tumore si manifesta nella ghiandola paratiroidea, le sue cellule non sentono più la concentrazione di calcio nel sangue - pensano "che non ci sia calcio nel sangue, o che sia basso. Le cellule tumorali iniziano a produrre in modo incontrollabile l'ormone paratiroideo, che aumenta drasticamente la carie ossea e il rilascio di calcio da esso nel sangue. Di conseguenza, il laboratorio determina un aumento del calcio nel sangue e allo stesso tempo un alto livello di ormone paratiroideo. Molto spesso tali cambiamenti sono anche accompagnati da una diminuzione del livello di fosforo nel sangue e da un aumento del livello di calcio nelle urine. Il pericolo della malattia è di ridurre la densità ossea con la comparsa di una tendenza a fratture, deformità ossee, crescita ridotta. Un aumento del livello di calcio nel sangue porta alla deposizione di sali di calcio nelle pareti dei vasi sanguigni e delle valvole cardiache, che riduce la loro elasticità e aumenta la tendenza alla trombosi, e quindi il rischio di ictus e infarto miocardico.

La seconda causa possibile di aumento del calcio è la rottura del tessuto osseo a causa della presenza di metastasi in esso di un tumore maligno. Le metastasi hanno un cosiddetto effetto litico, vale a dire distruggere il tessuto osseo e rilasciare sali di calcio da esso, che entrano nel sangue e portano ad un elevato contenuto di calcio nel sangue. In questo caso, il calcio nel sangue è elevato, ma allo stesso tempo il livello dell'ormone paratiroideo rientra nell'intervallo normale o al limite inferiore della norma.

La terza causa possibile di calcio nel sangue alto è lo sviluppo di tumori neuroendocrini che producono i cosiddetti peptidi di tipo PTH. Questi tumori sono spesso localizzati nei polmoni, sebbene la loro posizione possa essere molto varia. La dimensione di tali tumori è solitamente piccola - da 4-5 mm a 1-2 cm. "Possono" produrre catene di amminoacidi, la cui sequenza coincide con la parte attiva dell'ormone paratiroideo. Tali peptidi (sono chiamati PTH-like, poiché sono molto simili in effetti all'ormone paratiroideo) causano una situazione in cui il calcio nel sangue è elevato, ma gli analizzatori di laboratorio non mostrano in questo caso un aumento dell'ormone paratiroideo, poiché i peptidi di tipo PTH non copiano completamente la molecola del paratormone.

Esame del sangue per il calcio - che è meglio donare?

Esistono due tipi principali di test per il calcio: un esame del sangue per il calcio ionizzato e un esame del sangue per il calcio totale. Il calcio totale comprende calcio "libero", non proteico, calcio + calcio, che è associato alle proteine ​​del sangue (principalmente albumina). La concentrazione di calcio nel sangue totale può variare a causa di cambiamenti nel contenuto di proteine ​​nel sangue. Allo stesso tempo, l'effetto biologico non è esercitato dal calcio totale, ma solo quella parte che non è associata alle proteine ​​- questa parte è chiamata calcio ionizzato. Un esame del sangue per il calcio ionizzato è più accurato di un test per il calcio totale, ma allo stesso tempo più difficile - non tutti i laboratori sono in grado di eseguire questa analisi, e se lo eseguono - non tutti lo fanno esattamente. C'è una situazione quasi aneddotica, quando una delle più grandi reti di laboratori di San Pietroburgo "cronicamente", per anni, rivela una riduzione del calcio ionizzato in quasi tutti i pazienti - e non vogliono correggere questo errore di laboratorio per anni in laboratorio. Ma il risultato di questo errore sono decine di migliaia di studi aggiuntivi non necessari condotti da quei pazienti che sono "fortunati" a ricevere un'analisi errata.

Ci sono situazioni in cui il calcio ionizzato è elevato e il calcio totale è normale - in questo caso, più "fiducia" dovrebbe essere analizzata per il calcio ionizzato. Allo stesso tempo, nella maggior parte dei casi, l'aumento del calcio nel sangue è immediatamente evidente in entrambe le analisi: aumento del calcio ionizzato e simultaneamente aumento del calcio totale.

Considerando l'importanza di garantire la massima precisione del test del sangue per il calcio e l'alto "prezzo" della sua determinazione errata, il Centro di Endocrinologia nord-occidentale effettua un esame del sangue per il calcio utilizzando l'attrezzatura dell'ufficio di rappresentanza russo della rete di laboratorio tedesca LADR. Per l'analisi del calcio, viene utilizzato un analizzatore biochimico automatizzato Olympus AU-680 (Giappone), che garantisce la massima accuratezza della ricerca ed è in grado di eseguire fino a 680 test all'ora. I controlli giornalieri dell'analizzatore, la costante alta qualità del suo lavoro e la conformità di tutti gli impiegati al centro con gli standard per il calcio del sangue, consentono ai medici del Centro di Endocrinologia Nord-Occidentale di essere fiduciosi nella qualità del test del sangue per il calcio eseguito dal laboratorio del centro. Se, nell'analisi del sangue eseguita dal nostro centro, il calcio è alto, allora il calcio è davvero elevato.

Qual è il pericolo di un aumento di calcio nel sangue?

Ad oggi, gli scienziati sono stati in grado di identificare un sacco di condizioni che possono causare ipercalcemia - un aumento del livello di calcio nel sangue. Le cause di questa condizione sono ancora allo studio. Questa deviazione è spesso asintomatica, quindi, di regola, viene rilevata dopo aver superato i test.

Se il contenuto di calcio totale nel plasma sanguigno è superiore a 2,55 mmol / l, questo indica già che l'ipercalcemia si sviluppa in una persona.

Considerando la fisiologia del metabolismo del calcio, la ragione principale per cui il livello di concentrazione di calcio può aumentare è la sua maggiore mobilizzazione dai tessuti ossei a seguito di processi osteorazorbativi che si verificano nel corpo. Inoltre, la causa dell'ipercalcemia (ionizzata e il livello generale dell'elemento è aumentato) può essere l'assorbimento di calcio nella sezione intestinale, o il suo eccessivo riassorbimento da parte dei reni.

Sintomi di aumento di calcio nel sangue

Il medico di solito riconosce una delle ragioni principali per una tale condizione quando prende l'anamnesi - per esempio, la dieta del paziente contiene troppi alimenti contenenti calcio, o il paziente assume agenti farmacologici che contengono un'alta concentrazione di calcio. Tuttavia, il metodo più efficace e corretto per scoprire se una persona ha un calcio elevato è un esame emocromocitometrico completo. Nella diagnosi, si osservano due tipi di calcio: ionizzati e totali.

I sintomi più comuni di ipercalcemia dal tratto gastrointestinale:

  • perdita di appetito;
  • dolore nell'addome;
  • nausea;
  • frequente stitichezza;
  • vomito.

Se il sangue contiene un alto contenuto di questo elemento, può verificarsi la disidratazione. I sintomi in questa condizione sono generalmente pronunciati - vertigini, perdita di conoscenza, perdita di peso.

Se il calcio nel sangue di una persona è eccessivamente elevato, si sviluppano stati in cui vi è una violazione del cervello:

  • la debolezza;
  • instabilità emotiva;
  • allucinazioni;
  • confusione;
  • stati deliranti;
  • coma.

È anche possibile notare sintomi come aritmia cardiaca, tachicardia. Nei casi avanzati, si verifica la morte.

Esiste anche una condizione in cui l'elevato contenuto di Ca del paziente nel sangue del paziente è costantemente cronico di ipercalcemia. In questo caso, le pietre iniziano a formarsi nei reni, che contengono calcio. Sintomi - forte dolore alla regione lombare, gonfiore, ritenzione urinaria.

principale

Nell'80 percento dei casi, un elevato contenuto di calcio è causato da una malattia come l'iperparatiroidismo primitivo. A sua volta, la malattia si verifica nel 50 per cento delle persone che soffrono di cancro. Il più delle volte, l'iperparatiroidismo si verifica nelle donne che hanno raggiunto la menopausa.

La malattia può manifestarsi a seguito di una prolungata stimolazione delle ghiandole paratiroidi mediante l'abbassamento del calcio nel sangue. Pertanto, per questa malattia, che nella maggior parte dei casi è associata all'insufficienza renale (spesso - cronicamente), non è l'elevato contenuto di calcio che è caratteristico, ma la norma o l'ipocalcemia.

I motivi più comuni per cui può svilupparsi l'ipercalcemia:

  • iperparatiroidismo primario, terziario, isolato;
  • Linfoma di Hodgkin, Burkit;
  • tra le donne, il cancro al seno;
  • la tubercolosi;
  • neoplasma maligno del polmone;
  • mieloma;
  • carcinoma a cellule chiare;
  • granulomatosi;
  • carcinoma a cellule squamose;
  • sarcoidosi;
  • malattie associate a disfunzione della tiroide, sintomi - disturbi ormonali;
  • i livelli di vitamina A e D sono elevati;
  • la sindrome del latte alcalino può essere una delle ragioni per cui il calcio nel sangue è aumentato;
  • un eccesso di prolattina e somatotropina;
  • tumori di origine maligna;
  • immobilizzazione.

Tutti i suddetti motivi in ​​alcuni casi possono essere combinati, quindi considerare più in dettaglio le cause e i sintomi di calcio elevato nel sangue.

Tumori ematologici

Linfosarcoma, mieloma, linfoma influenzano il tessuto osseo, a seguito del quale vengono prodotte le citochine. A loro volta stimolano gli osteoclasti, provocando così il riassorbimento del tessuto osseo e contribuiscono alla formazione di osteopenia diffusa e trasformazioni osteolitiche.

Neoplasie maligne

Un livello elevato di questo elemento nel 50% dei casi è causato da neoplasie delle ghiandole mammarie, con la presenza di metastasi nelle ossa. Tali pazienti sono soggetti ad osteoresorbimento a causa della sintesi locale delle prostaglandine o della distruzione del tessuto osseo.

Tali metastasi, di norma, possono essere identificate dopo esami speciali: scintigrafie o radiografie. Il livello degli esami dovrebbe essere all'altezza, così come la specializzazione del medico.

In alcuni casi, un aumento del livello di calcio si verifica in pazienti con neoplasie maligne che non sono accompagnate da metastasi dei tessuti. Questa condizione può verificarsi in persone che sono soggette a carcinoma a cellule squamose, cancro ovarico o carcinoma mammario. Grazie alle ultime ricerche, è stato scoperto che le neoplasie maligne possono, in casi molto rari, produrre l'ormone paratiroideo.

sarcoidosi

Questa malattia può causare un aumento del calcio nel sangue nel 20% dei casi e con ipercalciuria nel 40%. Questi sintomi sono stati descritti anche da specialisti con altri disturbi granulomatosi - ad esempio, tubercolosi, coccidiomicosi, berillio, ecc.

Disturbi endocrini

Il calcio ionizzato elevato può verificarsi con acromegalia, tireotossicosi, feocromocitoma, eccesso di prolattina, ipocorticismo, ecc. Le ragioni di tali condizioni sono che la mancanza di alcuni ormoni porta al fatto che il processo di mineralizzazione diminuisce e alcuni ormoni sono in grado di stimolare l'attività degli osteoclasti, che provoca un aumento del calcio.

L'uso di alcuni farmaci farmacologici

I diuretici tiazidici possono aumentare il riassorbimento del calcio, cioè aumenta il calcio sia ionizzato che totale nel sangue.

Gli effetti sul corpo dei preparati di litio non sono ancora stati completamente studiati. Molti esperti affermano che il litio ha la capacità di interagire con i recettori, riducendo gradualmente la loro sensibilità, causando iperplasia e ipertrofia con un uso regolare.

Se i motivi per cui il calcio totale è elevato non sono stabiliti, in questo caso, i medici raccomandano di astenersi temporaneamente dall'utilizzare farmaci a base di litio. Un altro fatto accertato è che il litio può ridurre l'attività dei tireociti, che porta all'ipotiroidismo. Questa condizione può anche includere meccanismi ormonali per aumentare il calcio nel sangue.

Sindrome alcalina del latte

Si verifica in persone che cercano di eliminare i sintomi di ulcere e gastrite attraverso l'uso di droghe alkaliziruyuschimi, o mangiando troppo latte vaccino. In questo caso, il calcio nel sangue alto è reversibile. Se è questo fattore che causa una tale condizione, allora vale la pena di dimenticare il trattamento di un'ulcera in modi simili e di iniziare un'altra terapia, previa consultazione con il medico.

Il calcio ionizzato deve essere presente nel corpo, ma un aumento della sua concentrazione nel sangue può essere accompagnato da una grave compromissione dei reni.

Cause iatrogene

Il calcio ionizzato può aumentare a causa di un'immobilizzazione prolungata (questo fenomeno significa che non ci sono carichi sullo scheletro). Il contenuto di calcio nel sangue può aumentare già diverse settimane dopo l'indicazione del riposo a letto (ad esempio dopo l'intervento chirurgico, ecc.).

In un bambino, queste condizioni sono rare e gli anziani hanno maggiori probabilità di aumentare il calcio nel sangue. Il calcio ionizzato nel sangue dei bambini è più spesso elevato a causa di anomalie genetiche.

Cause di aumento del calcio nel sangue (ipercalcemia)

Oggi, ci sono molte malattie e condizioni in cui vi è un aumento di calcio nel sangue. Questo è tanto più rilevante dal momento che la definizione di calcio totale o ionizzato nel siero di sangue viene utilizzata come test di screening di routine della popolazione.

L'ipercalcemia, o elevazione del calcio nel sangue, è una condizione in cui la concentrazione di calcio totale nel plasma sanguigno supera 2,55 mmol / L (10,3 mg / dL). In accordo con la fisiologia del metabolismo del calcio, la causa diretta dell'aumento del calcio extracellulare è la sua maggiore mobilitazione dal tessuto osseo a causa di processi di osteo-riassorbimento, aumento dell'assorbimento del calcio nell'intestino o aumento del riassorbimento da parte dei reni.

Nella popolazione generale, la causa principale dell'aumento di calcio nel sangue è l'iperparatiroidismo primario, che rappresenta oltre l'80% di tutti i casi di aumento del calcio nel sangue. Tra i pazienti ospedalizzati, tra le cause di ipercalcemia, le neoplasie maligne sono al primo posto (50-60%).

L'iperparatiroidismo primario spesso colpisce le donne, specialmente in età postmenopausale.

L'iperparatiroidismo secondario si verifica a causa della prolungata stimolazione delle ghiandole paratiroidi mediante una riduzione del calcio nel sangue (inizialmente come processo compensatorio). Pertanto, per questa malattia, nella maggior parte dei casi associati all'insufficienza renale cronica, non è l'ipercalcemia a essere caratteristica, ma l'ipo-o la normocalcemia. L'aumento di calcio nel sangue avviene nella fase di transizione dell'iperparatiroidismo secondario a terziario (cioè, durante lo sviluppo dell'autonomia delle ghiandole paratiroidi iperplastiche o adenomatose alterate con iperparatiroidismo secondario a lungo esistente, questo perde feedback e un'adeguata sintesi dell'ormone paratiroideo). Inoltre, i tentativi di sospendere il processo di iperplasia compensatoria e iperfunzione delle ghiandole paratiroidi nell'iperparatiroidismo secondario somministrando preparazioni di calcio e grandi dosi di vitamina D3 attiva spesso portano a ipercalcemia iatrogena.

Oggi, ci sono molte malattie e condizioni in cui vi è un aumento di calcio nel sangue. Questo è tanto più rilevante dal momento che la definizione di calcio totale o ionizzato nel siero di sangue viene utilizzata come test di screening di routine della popolazione.

L'ipercalcemia, o elevazione del calcio nel sangue, è una condizione in cui la concentrazione di calcio totale nel plasma sanguigno supera 2,55 mmol / L (10,3 mg / dL). In accordo con la fisiologia del metabolismo del calcio, la causa diretta dell'aumento del calcio extracellulare è la sua maggiore mobilitazione dal tessuto osseo a causa di processi di osteo-riassorbimento, aumento dell'assorbimento del calcio nell'intestino o aumento del riassorbimento da parte dei reni.

Nella popolazione generale, la causa principale dell'aumento di calcio nel sangue è l'iperparatiroidismo primario, che rappresenta oltre l'80% di tutti i casi di aumento del calcio nel sangue. Tra i pazienti ospedalizzati, tra le cause di ipercalcemia, le neoplasie maligne sono al primo posto (50-60%).

L'iperparatiroidismo primario spesso colpisce le donne, specialmente in età postmenopausale.

L'iperparatiroidismo secondario si verifica a causa della prolungata stimolazione delle ghiandole paratiroidi mediante una riduzione del calcio nel sangue (inizialmente come processo compensatorio). Pertanto, per questa malattia, nella maggior parte dei casi associati all'insufficienza renale cronica, non è l'ipercalcemia a essere caratteristica, ma l'ipo-o la normocalcemia. L'aumento di calcio nel sangue avviene nella fase di transizione dell'iperparatiroidismo secondario a terziario (cioè, durante lo sviluppo dell'autonomia delle ghiandole paratiroidi iperplastiche o adenomatose alterate con iperparatiroidismo secondario a lungo esistente, questo perde feedback e un'adeguata sintesi dell'ormone paratiroideo). Inoltre, i tentativi di sospendere il processo di iperplasia compensatoria e iperfunzione delle ghiandole paratiroidi nell'iperparatiroidismo secondario somministrando preparazioni di calcio e grandi dosi di vitamina D3 attiva spesso portano a ipercalcemia iatrogena.

Le principali cause dell'aumento di calcio nel sangue

  • Iperparatiroidismo primitivo
    • Iperparatiroidismo primitivo isolato;
    • Iperparatiroidismo primitivo nella composizione di MEN 1, MEN 2 a;
  • Iperparatiroidismo terziario
  • Neoplasie maligne:
    • malattie del sangue: mieloma multiplo, linfoma di Burkit, linfoma di Hodgkin
    • tumori metastatici ossei solidi: carcinoma mammario, cancro ai polmoni
    • tumori solidi senza metastasi ossee: ipernefroma, carcinoma a squame
  • granulomatosi
    • Sarcoidosi, tubercolosi
  • Cause iatrogene
    • Diuretici tiazidici, preparati al litio, intossicazione da vitamina D, ipervitaminosi A;
    • Sindrome alcalina lattea;
    • immobilizzazione
  • Ipercalcemia ipocalcera familiare
  • Malattie endocrine
    • Tireotossicosi, ipotiroidismo, ipercortisolismo, ipocorticismo, feocromocitoma, acromegalia, somatotropina e eccesso di prolattina

Neoplasie maligne

Nei pazienti trattati in ospedale, varie neoplasie maligne sono la causa più frequente di ipercalcemia. Le ragioni per l'aumento del calcio nel sangue nei tumori maligni non sono le stesse, ma una maggiore fonte di calcio nel sangue è quasi sempre il riassorbimento della sostanza ossea.

Malattie ematologiche tumorali - mieloma, alcuni tipi di linfomi e linfosarcomi - influenzano il tessuto osseo producendo un gruppo speciale di citochine che stimolano gli osteoclasti, provocando il riassorbimento osseo, la formazione di alterazioni osteolitiche o l'osteopenia diffusa. Tali focolai di osteolisi dovrebbero essere distinti da osteite fibrocistica caratteristica di iperparatiroidismo grave. Di solito hanno confini ben definiti, che spesso portano a fratture patologiche.

La causa più comune di ipercalcemia nei tumori maligni sono i tumori solidi con metastasi ossee. Oltre il 50% di tutti i casi di ipercalcemia associata a malignità sono il cancro al seno con metastasi ossee distanti. In questi pazienti, l'osteoresorbimento si verifica sia come risultato della sintesi locale di citochine o prostaglandine che attivano gli osteoclasti, sia mediante distruzione diretta del tessuto osseo da parte di un tumore metastatico. Tali metastasi sono solitamente multiple e possono essere rilevate mediante radiografia o scintigrafia).

In alcuni casi, l'ipercalcemia si verifica in pazienti con tumori maligni senza metastasi ossee. Questo è caratteristico di una varietà di carcinomi a cellule squamose, carcinomi a cellule renali, carcinoma mammario o cancro ovarico. In precedenza si riteneva che tale condizione fosse causata dalla produzione ectopica di ormone paratiroideo. Tuttavia, la ricerca moderna suggerisce che i tumori maligni raramente producono un vero ormone paratiroideo. La sua definizione standard di laboratorio è soppressa o non rilevata del tutto, nonostante la presenza di ipofosfatemia, fosfaturia e un aumento di cAMP nefrogenico nelle urine. Il peptide simile all'ormone paratiroideo è stato recentemente isolato da alcune forme di tumore associate a ipercalcemia senza metastasi ossee. Questo peptide è molto più grande dell'ormone paratiroideo nativo, ma contiene il frammento N-terminale della sua catena, che si lega ai recettori del paratormone nelle ossa e nei reni, imitando molti dei suoi effetti ormonali. Questo peptide simile all'ormone paratiroideo può attualmente essere determinato con kit di laboratorio standard. La presenza di altre forme di peptide associate a singoli tumori umani non è esclusa. Esiste anche la possibilità della sintesi patologica di 1,25 (OH) 2-vitamina D3 attiva da alcuni tumori (ad esempio linfoma o leiomioblastoma), che porta ad un aumento dell'assorbimento di calcio nell'intestino, provocando un aumento del calcio nel sangue, sebbene sia tipico ridurre il livello di vitamina D nel sangue in maligni tumori solidi.

sarcoidosi

La sarcoidosi è associata a ipercalcemia nel 20% dei casi e con ipercalciuria - fino al 40% dei casi. Questi sintomi sono descritti anche in altre malattie granulomatose, quali tubercolosi, lebbra, berillio, istioplasmosi, coccidiomicosi. La causa dell'ipercalcemia in questi casi è apparentemente la conversione eccessiva non regolata della D-vitamina 25 bassa viscosità attiva al potente metabolita 1,25 (OH) 2D3 a causa dell'espressione di 1a-idrossilasi nei granulomi mononucleari.

Malattie endocrine e aumento del calcio nel sangue

Molte malattie endocrine possono anche verificarsi con sintomi di moderata ipercalcemia. Questi includono tireotossicosi, ipotiroidismo, ginercorticismo, ipocorticismo, feocromocitoma, acromegalia, un eccesso di somatotropina e prolattina. Inoltre, se un eccesso di ormoni agisce principalmente stimolando la secrezione dell'ormone paratiroideo, la loro mancanza di ormoni porta ad una diminuzione dei processi di mineralizzazione ossea. Inoltre, gli ormoni tiroidei e i glucocorticoidi hanno un effetto diretto di osteo-riassorbimento, stimolando l'attività degli osteoclasti, causando un aumento del calcio nel sangue.

farmaci

I diuretici tiazidici stimolano il riassorbimento del calcio e quindi aumentano il calcio nel sangue.

L'effetto dei preparati di litio non è stato finalmente chiarito. Si ritiene che il litio interagisca con i recettori del calcio, riducendone la sensibilità e direttamente con i paratirociti, stimolando l'ipertrofia e l'iperplasia con l'uso prolungato. Il litio riduce anche l'attività funzionale dei tireociti, portando a ipotiroidismo, che comprende anche altri meccanismi ormonali, ipercalcemia. Questo effetto di questo elemento ha portato al rilascio di una forma separata di iperparatiroidismo primitivo - iperparatiroidismo indotto dal litio.

La cosiddetta sindrome latte-alcali (sindrome latte-alcali) associata a un massiccio apporto di calcio in eccesso e alcali dal cibo può portare a ipercalcemia reversibile. Di norma, si osserva un aumento del calcio nel sangue nei pazienti che trattano in modo incontrollabile la gastrite iperacida o l'ulcera peptica con farmaci alcalinizzanti e latte vaccino fresco. Allo stesso tempo possono verificarsi alcalosi metabolica e insufficienza renale. L'uso di bloccanti della pompa protonica e di H2-bloccanti ha ridotto significativamente la probabilità di tale condizione. Se sospetti una sindrome alcalina da latte, non dovresti dimenticare una possibile combinazione di ulcere peptiche (con decorso severo persistente), gastrinomi e iperparatiroidismo primario nel quadro della variante della sindrome MEN 1 o sindrome di Zollinger-Ellison.

Cause iatrogene

Lo stato di immobilizzazione prolungata, specialmente completo, porta ad ipercalcemia a causa del riassorbimento accelerato della sostanza ossea. Questo effetto non del tutto spiegabile è associato all'assenza dell'azione di gravità e dei carichi sullo scheletro. L'aumento del calcio nel sangue si sviluppa già 1-3 settimane dopo l'inizio del riposo a letto a causa di procedure ortopediche (gesso, trazione scheletrica), lesioni spinali o disturbi neurologici. Con la ripresa dei carichi fisiologici, lo stato del metabolismo del calcio viene normalizzato.

Un numero di cause iatrogene comprende il sovradosaggio con le vitamine D e A, l'uso a lungo termine dei diuretici tiazidici e i preparati di litio.

L'ipervitaminosi D, come detto sopra, causa l'ipercalcemia aumentando l'assorbimento del calcio nell'intestino e stimolando l'osteoresorbimento in presenza dell'ormone paratiroideo.

Malattie ereditarie che portano all'ipercalcemia

L'ipercalcemia ipocalcera familiare benigna è una patologia ereditaria autosomica dominante associata a una mutazione di recettori sensibili al calcio che aumenta la soglia della loro sensibilità. La malattia si manifesta sin dalla nascita, colpisce più della metà dei parenti di sangue ed è di natura lieve, clinicamente insignificante. La sindrome è caratterizzata da ipercalcemia (grave), ipocalciuria (meno di 2 mmol / die), un rapporto ridotto tra clearance del calcio e clearance della creatinina (meno dell'1%), livello moderatamente elevato o normale superiore dell'ormone paratiroideo nel sangue. A volte c'è una iperplasia diffusa moderata delle ghiandole paratiroidi.

L'ipercalcemia idiopatica nei neonati è il risultato di una rara malattia genetica, manifestata da un maggiore assorbimento di calcio nell'intestino. L'aumento del calcio è associato ad una maggiore sensibilità dei recettori degli enterociti alla intossicazione da vitamina D o vitamina D (di solito attraverso il corpo di una madre che allatta con supplementi di vitamine).

La diagnosi differenziale dell'iperparatiroidismo primario e di altri ipercalcemia è spesso un problema clinico serio, tuttavia alcune disposizioni fondamentali possono ridurre drasticamente la gamma delle possibili cause della patologia.

Prima di tutto, va tenuto presente che l'iperparatiroidismo primario è caratterizzato da un inadeguato aumento del livello di ormone paratiroideo nel sangue (inadeguato al livello superiore o superiore del calcio extracellulare). Un aumento simultaneo del calcio e dell'ormone paratiroideo nel sangue può essere rilevato in aggiunta all'iperparatiroidismo primario in caso di iperparatiroidismo terziario e iperkalcemia ipocalcionica familiare. Tuttavia, il secondario e, rispettivamente, il seguente iperparatiroidismo terziario hanno una lunga storia e una patologia iniziale caratteristica. Con l'ipercalcemia ipocalcica familiare, si nota una diminuzione dell'escrezione urinaria di calcio, la natura familiare della malattia, il suo esordio precoce, un alto livello di calcio nel sangue, che non è tipico per l'iperparatiroidismo primario, con un leggero aumento dell'ormone paratiroideo.

Altre forme di ipercalcemia, ad eccezione della estremamente rara secrezione ectopica dell'ormone paratiroideo da parte di tumori neuroendocrini di altri organi, sono accompagnate dalla soppressione naturale del livello di ormone paratiroideo nel sangue. Nel caso dell'ipercalcemia umorale nei tumori maligni senza metastasi ossee, nel sangue può essere rilevato un peptide simile all'ormone paratiroideo, mentre il livello dell'ormone paratiroideo nativo sarà vicino allo zero.

Per un numero di malattie associate ad un aumentato assorbimento intestinale di calcio, in laboratorio possono essere rilevati livelli elevati di 1,25 (OH) 2 -vitamina D3 nel sangue.

Altri metodi di diagnostica strumentale consentono di rilevare i cambiamenti nelle ossa, nei reni e nelle ghiandole paratiroidi caratteristiche dell'iperparatiroidismo primario, contribuendo così a differenziarlo con altre varianti di iperkaliemia.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Il testosterone, in senso figurato, è un ormone responsabile della mascolinità.Grazie alla sua influenza, i muscoli forti si sviluppano, l'acutezza del pensiero aumenta, aumenta la fiducia in se stessi e le opportunità sessuali sono direttamente legate al numero di androgeni nel corpo maschile.

Il TSH è un ormone stimolante la tiroide che è responsabile della sintesi di iodio nel corpo umano. La sua normale concentrazione migliora la circolazione sanguigna e regola il lavoro di tutta la ghiandola tiroidea.

Comuni cause di coma alla golaUna sensazione molto spiacevole e costrittiva che causa disagio è più spesso causata da un coma in gola. Per alcuni, può causare una sensazione di bruciore, prurito, e in altri la respirazione è persa, il torace, le braccia e le gambe diventano insensibili.