Principale / Ipoplasia

Sindrome dell'ovaio emaciato

Le ovaie - l'organo raddoppia, si riferisce al sistema riproduttivo. La loro attività determina come si sente una donna, così come le caratteristiche della sua condizione e aspetto. L'esaurimento ovarico è una sindrome che porta a problemi con il concepimento.

In questo articolo parleremo delle caratteristiche della sindrome della deplezione ovarica prematura (SPIA), definiamo i principali segni e le cause della malattia.

Capire il problema delle ovaie impoverite

Funzione ovarica - per produrre una piccola quantità di ormoni. Il picco di attività è il periodo di età fertile, che nella maggior parte dei casi dura 35-37 anni.

Ad un certo punto, l'abilità riproduttiva del gentil sesso svanisce. Ciò è dovuto alla comparsa della menopausa, perché col passare del tempo, il corpo femminile invecchia e si logora e anche il materiale genetico che i discendenti ricevono dalla cellula uovo subisce dei cambiamenti. Il risultato di cambiamenti legati all'età nelle cellule germinali è la comparsa di molteplici errori nel DNA, e questo è pieno dello sviluppo di gravi malattie in un bambino.

Cause di patologia

Lo sviluppo della deplezione ovarica - una sindrome che non si verifica spontaneamente, può essere scatenata dai seguenti motivi:

  1. Una malattia autoimmune o la presenza di anomalie croniche. Una patologia simile si manifesta nel fatto che una piccola ovaia e, di conseguenza, una carenza dell'apparato follicolare, una donna ha avuto sin dalla sua nascita.
  2. Nel 50% di tutti i casi noti in pazienti che soffrono di deplezione ovarica, una storia familiare è appesantita.
  3. Una varietà di fattori nel periodo ante e postnatale può influenzare lo sviluppo della patologia. Questo è irto di conseguenze indesiderabili sotto forma di gonadi danneggiate e la loro sostituzione con tessuto connettivo.
  4. Parlando dell'esaurimento delle ovaie e delle cause della loro provocazione, si dovrebbe menzionare il genoma difettoso di qualsiasi influenza esogena - droghe, radiazioni, virus influenzali e rosolia. L'influenza di tali fattori negativi è particolarmente pericolosa per i bambini che si sviluppano nell'utero.
  5. Spesso la causa principale della malattia in via di sviluppo sono situazioni stressanti, infiammazione degli organi pelvici, malattie infettive, precedentemente trasferite.

Sintomi di esaurimento ovarico

I sintomi primari della sindrome da deplezione ovarica possono comparire già da 37-38 anni, quando non ci sono problemi con il funzionamento del sistema ipotalamico-ipofisario, ma le ovaie smettono di funzionare correttamente. Gli effetti si manifestano con una carenza di estrogeni.

Dopo qualche tempo, si possono notare i segni non ginecologici, che fungono da prova che gli estrogeni non agiscono più correttamente sul corpo della ragazza.

Le ovaie depleti della sindrome possono manifestare i segni caratteristici della menopausa:

  • disturbi del sonno;
  • perdita di forza e prestazioni ridotte;
  • rapido affaticamento;
  • irritabilità senza causa;
  • mal di testa;
  • cardialgia;
  • maree di calore e sudorazione che si verificano all'improvviso, anche se fuori non è estate;
  • Anche con lo status psico-emotivo di una donna, non tutto procede liscio. Il paziente ha irritabilità eccessiva, pianto, tendenza a pensieri depressivi;
  • insuccessi che sono sorti nel tratto urogenitale, portano al fatto che l'atrofia della mucosa vaginale. In questa zona, non è esclusa la secchezza, il prurito, l'insorgenza di processi infiammatori cronici;
  • La sindrome da esaurimento ovarico prematuro (SPIA) è spesso accompagnata dall'invecchiamento della pelle, che perde la sua elasticità e diventa sottile. Compaiono numerose rughe;
  • i processi metabolici sono disturbati, il contenuto di altri ormoni nel sangue subisce anche cambiamenti. La ghiandola tiroidea può iniziare a funzionare con un'attività eccessiva o insufficiente. In alcuni casi, il diabete mellito di tipo 2, la sindrome metabolica, l'iperadrogenia può svilupparsi.

Diagnosi della malattia

Lo scopo della procedura di esame dipenderà dalla particolare situazione clinica che una donna ha dovuto affrontare. Il medico deve determinare la natura della disfunzione in termini ormonali e come può influenzare altri sistemi e organi.

L'esame visivo della donna non rivela alcuna deviazione del fenotipo - il paziente sembra ancora "come una donna", lo sviluppo delle ghiandole mammarie viene eseguito senza fallo. Anche il ginecologo durante l'esame non rileva i cambiamenti, tranne il fatto che l'utero e la cervice sono di dimensioni ridotte.

Al fine di chiarire il grado di ipoplasia dell'utero, il paziente dovrà sottoporsi alla procedura di metrosalpingografia. Nella maggior parte dei casi, è possibile rilevare lo strato mucoso interno assottigliato della cavità uterina, la dimensione dell'utero sarà più piccola, lo stesso si può dire sulla pervietà delle tube di Falloppio.

Laparoscopia diagnostica può essere prescritta per aiutare a valutare le condizioni dell'organo problematico. Un segno caratteristico delle ovaie impoverite è una diminuzione delle loro dimensioni, l'acquisizione di una tonalità giallastra, il tessuto connettivo sostituisce lo strato corticale. È importante identificare correttamente le caratteristiche delle interruzioni ormonali. Per questo scopo sono richiesti test e test speciali. Inoltre, viene determinato quali dei principali ormoni sono già disponibili.

La SPIA è caratterizzata dal fatto che gli estrogeni sono completamente assenti. Dopo aver ottenuto i risultati, si verifica la determinazione con lo stato ormonale, si osserva un aumento significativo del contenuto di FSH, mentre l'estradiolo e la prolattina si trovano in quantità insignificanti.

Forse la nomina di biopsia ovarica e endometrio.

Trattamento spiya

La terminazione prematura dell'attività delle ovaie porta al fatto che inizia il rapido invecchiamento precoce del corpo. Questo fatto non può che influenzare tutti gli aspetti della vita di una donna. Lo stato psico-emotivo non fa eccezione.

La patologia è molto simile alla menopausa fisiologica, ma allo stesso tempo ha differenze da essa. Pertanto, è impossibile fare a meno del parere di un esperto.

Il trattamento si basa sulla terapia sostitutiva. Gli ormoni a cui manca il corpo verranno reintegrati artificialmente. Lo scopo di questi fondi è "ingannare" il corpo femminile imitando la funzione fisiologica delle ovaie. Questa tecnica è in qualche modo simile al trattamento del diabete di tipo 1, quando l'assenza di insulina nel corpo è reintegrata dalla terapia insulinica.

I farmaci introdotti non portano alla ripresa della funzione ovarica.

Il trattamento della sindrome dell'ovaio esausto comporta un approccio individuale. La scelta degli agenti ormonali dipende dai risultati dell'esame, dall'età del paziente, dal grado di compromissione delle capacità funzionali dei sistemi e degli organi.

Indipendentemente da quale terapia verrà applicata, ci sono tre principi principali che sono sempre e tutti mantenuti:

  • inizio tempestivo del trattamento;
  • l'uso di dosi al minimo, ma con effetto sufficiente;
  • gli ormoni dovrebbero essere usati solo come quelli naturali.

Il compito principale di qualsiasi terapia scelta per la sostituzione ormonale dovrebbe essere l'imitazione delle normali mestruazioni. Questo è il motivo per cui viene solitamente utilizzata la terapia di associazione con estrogeni e gestageni su cicli.

La conduzione della terapia ormonale sostitutiva implica anche un trattamento sintomatico concomitante volto ad eliminare i sintomi clinici avversi: nevrosi, disturbi autonomici, vascolari e anomalie di un piano diverso.

La terapia della sindrome da deplezione ovarica viene di solito effettuata fino a quando il paziente non ha raggiunto la menopausa naturale - 50 anni.

Conseguenze e complicazioni

Le conseguenze di una spiacevole patologia si manifestano nel fatto che in ogni caso iniziano l'invecchiamento precoce del corpo e l'infertilità. I pazienti giovani, di fronte a una patologia simile, possono manifestare aritmia, malattia coronarica, alto rischio di infarto miocardico.

Il processo di assorbimento del calcio è compromesso, il che significa che il contenuto di questo elemento nel corpo diminuisce, con conseguente aumento della fragilità ossea.

Lo sviluppo della menopausa precoce si riflette nella qualità delle relazioni sessuali. Spesso una donna di fronte a questa patologia diventa depressa, le sue prestazioni si deteriorano.

SPYA e gravidanza

La principale questione di preoccupazione per il gentil sesso è se si può rimanere incinta con SPIA. L'unico modo per raggiungere un obiettivo tanto desiderabile e rimanere incinta è il metodo IVF e la cellula uovo sarà sicuramente utilizzata come donatrice. Il paziente deve essere dotato di condizioni per la crescita dell'endometrio in modo artificiale. Per fare questo, è necessario inserire la dose di estrogeni, selezionati individualmente per ciascun caso. La fecondazione può essere eseguita sia dallo sperma del marito che dal donatore.

Tuttavia, tale procedura non è sempre fattibile. Nel caso in cui i cambiamenti nell'endometrio, che dovessero verificarsi, siano irreversibili, è impossibile prepararlo per l'impianto di embrioni.

La sindrome da esaurimento ovarico è una malattia spiacevole. Sapendo di cosa si tratta, come riconoscerlo e cosa fare, sarà possibile cercare prontamente assistenza medica e ridurre al minimo le conseguenze della patologia. Ricordate! L'esaurimento ovarico, il cui trattamento può essere solo medico, richiede un'ecografia e un test regolari.

Sindrome da esaurimento ovarico precoce: cause, sintomi, trattamento, possibilità di gravidanza

Le ovaie sono un organo appaiato del sistema riproduttivo femminile in cui avvengono la maturazione delle uova e la sintesi degli ormoni sessuali. Il benessere di una donna, il suo aspetto e il suo stato di salute dipendono in gran parte dal loro lavoro. La produzione di una piccola quantità di ormoni avviene nelle ovaie durante tutta la vita, e il picco della loro attività cade in età fertile, che in media dura 35-37 anni.

Dopo viene la menopausa - l'estinzione naturale della funzione riproduttiva femminile. Tali cambiamenti avvengono con una donna non a caso. Con l'età, non solo il corpo invecchia, ma anche il materiale genetico che viene trasferito dall'uovo alla prole. I cambiamenti legati all'età delle cellule germinali portano a numerosi errori nel DNA, che spesso si traducono in gravi malattie del bambino. Quindi, la frequenza di nascita di un bambino con sindrome di Down sta crescendo dopo 40 anni in modo esponenziale.

La sindrome da esaurimento ovarico è una condizione patologica in cui la menopausa in una donna si verifica molto prima del processo di invecchiamento. Di solito si verifica all'età di meno di 40 anni contro lo sfondo della normale funzione riproduttiva. C'è una sindrome rara - secondo le statistiche, la sua prevalenza nella popolazione non supera il 3%. Esiste una trasmissione ereditaria della sindrome da deplezione ovarica: nella maggior parte dei casi ci sono indicazioni di problemi simili nella madre o nei parenti più vicini di sangue.

Cause di patologia

Ad oggi, non vi è consenso sul perché si manifesti la sindrome da esaurimento ovarico prematuro. È nota solo una conseguenza: una cessazione acuta della maturazione dei follicoli, rispettivamente, e la sintesi degli ormoni sessuali. Durante lo sviluppo intrauterino della ragazza, nelle sue gonadi viene posto un numero rigorosamente definito di follicoli primordiali, e in media sono 400 mila. Dopo la nascita e prima della pubertà, sono in uno stato inattivo, poiché la loro maturazione richiede un segnale dall'esterno - gli ormoni dell'ipotalamo e la ghiandola pituitaria.

Queste strutture sono localizzate nel cervello e sono responsabili del lavoro delle ghiandole endocrine del corpo, come un conduttore. Al momento della pubertà aumenta la quantità di GnRH che, a sua volta, stimola la sintesi e il rilascio di ormoni follicolo-stimolanti (FSH) e luteinizzanti (LH) nel sangue. Sotto la loro influenza, la crescita dei follicoli primordiali inizia all'interno di una delle ovaie. Allo stesso tempo, si sviluppano da 5 a 15 fiale, ma solo una raggiunge la maturità finale e rilascia un uovo durante l'ovulazione. Mentre si sviluppa, si formano strutture che sintetizzano gli ormoni sessuali femminili - estrogeni.

Durante l'ovulazione, il follicolo scoppia, l'uovo entra nella tuba di Falloppio e la membrana che rimane dalla vescicola viene trasformata in un corpo luteo. Quest'ultimo sintetizza il progesterone - l'ormone della gravidanza. Sotto la sua influenza, il corpo femminile è pronto a concepire e nutrire un bambino. I processi descritti sono controllati anche dagli ormoni dell'ipofisi e dell'ipotalamo per il tipo di feedback negativo. Ciò significa che con un alto contenuto di estrogeni o progesterone nel sangue, la produzione di PSL e LH viene soppressa, le ovaie riducono l'attività della sintesi dei propri ormoni e l'equilibrio endocrino nel corpo viene ripristinato.

Come già accennato, la fornitura di follicoli primordiali viene depositata durante lo sviluppo fetale e non viene reintegrata per tutta la vita. Pertanto, dopo ogni ciclo mestruale, diminuisce e non appena raggiunge un determinato minimo, una donna ha una menopausa. In media, la riserva ovarica dura fino a 45-55 anni di vita. La sindrome della deplezione ovarica precoce ha le stesse basi morfologiche: il numero di follicoli non è sufficiente per mantenere ulteriormente la funzione riproduttiva, tuttavia, si verifica molto prima dell'età specificata.

Tra i fattori provocatori della sindrome nota:

  • difetti genetici - nelle donne le cui madri soffrono di questa patologia, si sviluppa molto più spesso rispetto alla media;
  • fattori negativi che influenzano lo sviluppo intrauterino della ragazza - malattie della madre, grave stress psico-emotivo durante la gravidanza, avvelenamento, lesioni violano il processo di posa dei follicoli primordiali in un feto femminile, e quindi il loro numero può essere drasticamente ridotto rispetto alla norma;
  • resezione dell'ovaio durante l'intervento chirurgico per rimuovere una cisti tumorale o gonade - una brusca diminuzione del numero di tessuti ovarici a volte porta a un impoverimento e un orgasmo ovarico prematuri;
  • l'impatto di fattori ambientali avversi (veleni, tossine, infezioni virali, farmaci) - che interessano il tessuto dell'ovaio, portano a un processo infiammatorio, a seguito del quale le cellule funzionali vengono sostituite dal tessuto connettivo.

manifestazioni

I sintomi della sindrome da esaurimento ovarico sono identici a quelli della menopausa. Prima di tutto, la donna presta attenzione all'irregolarità del ciclo mestruale. Le mestruazioni non si verificano ogni mese, diventano scarse e gradualmente scompaiono del tutto. Contro lo stesso sfondo appaiono:

  • Vampate di calore e sudorazione - si verificano improvvisamente, di solito durante la notte, dopo lo stress, cibi ricchi, cambiamenti nella temperatura ambiente. La donna si getta improvvisamente nella febbre, sudando copiosamente, la pelle del viso e la parte superiore del torace si arrossa. Forse una sensazione di battito cardiaco, dolore dietro lo sterno, oscuramento degli occhi e perdita di coscienza a breve termine.
  • Cambiamenti nello stato psicoemotivo - una donna diventa irritabile, in lacrime, incline a pensieri depressivi. Qualsiasi deviazione esistente nella psiche viene esacerbata, sia che si tratti di psicosi maniaco-depressiva, di psicopatia o depressione. Il sonno notturno è disturbato, l'ansia appare, la libido diminuisce.
  • Violazioni del tratto urogenitale - la mancanza di estrogeni con ovaie esauste porta a atrofia della mucosa vaginale e della vulva, sensazione di secchezza, prurito ai genitali e all'uretra, processi infiammatori cronici (colpite, vulvite, uretrite). La vita sessuale diventa spiacevole a causa della secchezza e del bruciore durante il rapporto sessuale.
  • Invecchiamento della pelle - in presenza di sindrome da deplezione ovarica, perde la sua elasticità, diventa più sottile e numerose rughe appaiono sul viso e sulle mani. I capelli diventano opachi, fragili, secchi, la loro densità diminuisce a causa dell'abbondante perdita. Le unghie cambiano: la lamina ungueale esfolia, solchi, irregolarità, compaiono macchie bianche.
  • Disturbi metabolici - alterazioni della concentrazione di altri ormoni nel sangue. Possibile insufficienza tiroidea o sua eccessiva attività che porta alla tireotossicosi. Quest'ultimo si manifesta con mani tremanti, ansia, esplosioni di rabbia, palpitazioni, aumento della pressione sanguigna e della temperatura corporea. In alcuni casi, il diabete mellito di tipo 2, la sindrome metabolica, l'iperadrogenia si sviluppa - un cambiamento parziale nel corpo di un tipo di maschio femminile a causa della predominanza del testosterone.

Senza un trattamento appropriato, i sintomi della sindrome da deplezione ovarica progrediscono, complicando la vita di una donna e interrompendo la sua attività.

Ricerca necessaria

La diagnosi della sindrome è responsabilità del ginecologo, ginecologo ed endocrinologo. Il medico raccoglie l'anamnesi, prestando particolare attenzione all'eredità e ai rischi. Esamina i reclami, il tempo del loro aspetto e esamina il paziente. Esternamente, una donna sembra più vecchia della sua età, cambiamenti visibili nell'età della pelle e dei capelli. Quando viene visualizzato sulla sedia, il medico rivela una diminuzione delle dimensioni dell'utero e delle sue appendici, secchezza della mucosa della vagina.

Per chiarire la diagnosi, vengono eseguiti esami del sangue ormonali che rivelano:

  • FSH e LH elevati;
  • concentrazione insufficiente di estrogeni e progesterone;
  • bassi livelli di prostaglandina E2.

Poiché solo la funzione ovarica soffre, il sistema ipotalamo-ipofisario risponde adeguatamente a una diminuzione degli ormoni sessuali aumentando la sua attività. La somministrazione di trial di farmaci estrogeno-progestinici riduce il livello di FSH e LH fino alla norma, causa la comparsa di una reazione mestruale.

Tra i metodi di imaging usando l'ecografia dell'utero e le sue appendici, durante il quale ha rivelato:

  • ridurre la dimensione dell'utero;
  • assottigliamento dell'endometrio a 0,5 cm o meno;
  • una diminuzione delle dimensioni delle ovaie, l'assenza di grandi follicoli maturi in esse.

Uno dei modi affidabili per diagnosticare la sindrome dell'esaurimento ovarico precoce è l'intervento laparoscopico. Il chirurgo osserva nella cavità pelvica le ovaie avvizzite di piccole dimensioni, senza segni di ovulazione. Durante l'esame, il medico prende una piccola sezione di tessuto gonadico per l'esame citologico - una biopsia. Il materiale risultante è studiato in laboratorio, ha rivelato la sostituzione del tessuto connettivo ovarico, la mancanza di follicoli in fase di maturazione.

terapia

L'unico trattamento possibile per la sindrome da esaurimento ovarico oggi è la terapia ormonale sostitutiva. La sua essenza sta nel fatto che l'introduzione di steroidi sessuali femminili dall'esterno per mantenere ormoni normali. In rari casi, tali misure portano al ripristino spontaneo della funzione riproduttiva.

Il compito del ginecologo è quello di scegliere il farmaco ottimale che riprodurrà in modo affidabile le fluttuazioni cicliche nella concentrazione degli ormoni nel corpo di una donna. Per fare questo, utilizzare contraccettivi orali contenenti estrogeni e progesterone, come Femoden, Marvelon, Regulon, Novinet. Dovrebbero essere presi sotto la supervisione di un ginecologo con controllo di laboratorio dell'analisi biochimica del sangue. Assegnali per un periodo prima dell'inizio della menopausa fisiologica, cioè fino a 45-50 anni.

Possibilità di gravidanza

La domanda principale che preoccupa le donne senza figli è: la gravidanza è possibile nella sindrome da esaurimento ovarico? È impossibile rimanere incinta naturalmente, poiché non ci sono uova mature necessarie per il concepimento e non si forma un corpo giallo nell'ovaia. L'unico modo per diventare madre con sindrome da deplezione ovarica è la fecondazione in vitro. Per la procedura, vengono usati l'ovulo del donatore e lo sperma del partner. Una donna viene addestrata per eseguire dosi più elevate di progesterone: sotto la sua influenza, l'endometrio raggiunge uno spessore sufficiente per l'impianto dell'embrione.

Durante la gravidanza, il paziente assume farmaci ormonali che imitano il normale funzionamento delle ovaie. Quando è impossibile preparare il suo corpo per portarlo, ricorrono alla maternità surrogata.

Sindrome da esaurimento ovarico

Sindrome da esaurimento ovarico - cessazione prematura della funzione ovarica nelle donne di età inferiore ai 40 anni, che in precedenza avevano una normale funzione mestruale e riproduttiva. La sindrome da esaurimento ovarico si manifesta con amenorrea secondaria, infertilità e disturbi vascolari. La diagnosi della sindrome da deplezione ovarica si basa su dati di test funzionali e farmacologici, livelli ormonali, ecografia, biopsia ovarica laparoscopica. Nel trattamento viene utilizzata la terapia ormonale sostitutiva, la fisioterapia, la terapia vitaminica. Per raggiungere la gravidanza, i pazienti con sindrome da deplezione ovarica richiedono la fecondazione in vitro utilizzando ovociti del donatore.

Sindrome da esaurimento ovarico

La sindrome da esaurimento ovarico in ginecologia viene anche definita "menopausa precoce", "menopausa precoce", "insufficienza ovarica prematura". La frequenza della sua comparsa nella popolazione è di circa l'1,6%; tra varie forme di amenorrea secondaria - fino al 10%. Con questa sindrome, inizialmente le ovaie normalmente formate e funzionanti cessano di funzionare prima del periodo atteso di menopausa.

Cause della sindrome da esaurimento ovarico

Tra le ipotesi che spiegano l'eziologia della sindrome da deplezione ovarica, si distinguono le teorie delle anomalie cromosomiche, le malattie autoimmuni e gli effetti dei fattori iatrogeni. Questi disturbi causano la formazione di ovaie con deficit congenito dell'apparato follicolare, distruzione pre e post-puberale delle cellule germinali, alterazione della regolazione ipotalamica.

Quasi la metà dei pazienti con insufficienza ovarica sindrome tracciata la storia gravati di famiglia - in ritardo menarca, oligomenorrea, amenorrea, menopausa precoce nella madre o sorelle. Spesso la sindrome da deplezione ovarica è associata a ipotiroidismo autoimmune e ad altre malattie immunologiche.

Lo sviluppo della sindrome dell'ovaio resistente, danni intrauterina può contribuire al futuro apparato follicolare causato gestosi, farmaci madre patologia extragenitali con teratogeni, radiazioni, sostanze chimiche. In un danno gonadico postnatale e la loro sostituzione con tessuto connettivo può essere dovuta a virus del morbillo, parotite, influenza, infezione da streptococco (tonsillite cronica), la fame, avitaminosi, stress frequenti.

In alcuni casi, lo sviluppo della sindrome da deplezione ovarica è preceduto dalla resezione subtotale delle ghiandole per le cisti endometriosiche o il cistoadenoma ovarico. Spesso, la resezione ovarica a causa della loro degenerazione cistica è ricondotta al processo di miomectomia conservativa o di operazioni per la gravidanza ectopica. Tali azioni non sempre ingiustificate comportano successivamente una diminuzione della riserva follicolare delle ovaie e il loro esaurimento. In un meccanismo di produzione drammatica ormoni ovarici retroazione aumenta la sintesi GnRH, e, di conseguenza, ormoni gonadotropinici così l'esaurimento della sindrome dell'ovaio sviluppa forma hypergonadotrophic amenorrea.

Sintomi della sindrome da esaurimento ovarico

La clinica della sindrome da deplezione ovarica si sviluppa spesso tra i 36-38 anni, sebbene possa verificarsi prima. Con una tempestiva insorgenza del menarca, la normale funzione mestruale e generativa, l'oligomenorrea e l'amenorrea secondaria si sviluppano improvvisamente o gradualmente. La cessazione persistente delle mestruazioni è accompagnata da sintomi vegetativi: vampate di calore nella parte superiore del corpo, sudorazione, debolezza, affaticamento, irritabilità, mal di testa e cardialgia.

Nella sindrome di esaurimento ovarico, depressione dello stato emotivo, disturbi del sonno e una diminuzione della capacità di lavoro sono noti. L'ipoestrogenismo porta a cambiamenti atrofici progressivi nelle ghiandole mammarie e nei genitali (colpite atrofica), una diminuzione della densità ossea (osteoporosi) e disturbi urogenitali. I pazienti spesso sviluppano la sindrome dell'occhio secco.

Diagnosi della sindrome dell'ovaio emaciato

Lo stato oggettivo dei pazienti con sindrome da deplezione ovarica è caratterizzato dal corretto fisico tipico del fenotipo femminile. Una storia di attualità del menarca, la conservazione della funzione mestruale e riproduttiva entro 15-20 anni. Quando l'esame vaginale e bimanuale è determinato dalla secchezza della mucosa vaginale, riducendo l'utero in termini di dimensioni. Test funzionali rivelano un sintomo negativo della pupilla, indice cervicale 0-1, temperatura basale monofasica.

L'ecografia transvaginale consente al ginecologo di valutare le dimensioni e la struttura dell'utero e delle ovaie. Nella sindrome di deplezione ovarica, l'utero si riduce in dimensioni antero-posteriore e trasversale, corrispondenti all'Art. II. infantilismo genitale; ha una struttura omogenea. Anche le ovaie sono ridotte, la struttura omogenea, i follicoli non sono visualizzati. Quando si esegue laparoscopia diagnostica, si determinano piccole ovaie avvizzite in cui il corpo luteo e i follicoli non sono visibili. Lo strato corticale è completamente sostituito dal tessuto connettivo. L'esame istologico della biopsia ovarica conferma l'assenza di riserva follicolare.

Studi ormonali nella sindrome da deplezione ovarica rivelano un aumento delle gonadotropine, in particolare dell'FSH, con una netta diminuzione dei livelli di estradiolo. Per la valutazione approfondita della sicurezza di test ormonali ovarici sono svolte (prova con progesterone, estrogeni e progestinici, desametasone, clomifene, estradiolo, LH-RH). In risposta al test con progesterone, nella sindrome da deplezione ovarica, non si verifica una reazione mestruale. Il test dell'estrogeno-gestageno è accompagnato dall'emorragia mestruale simile a 3-5 giorni dopo la sospensione dei farmaci, confermando così l'ipofunzione ovarica pur preservando la reattività dell'endometrio.

Per predire il rischio di osteoporosi, malattia coronarica e aterosclerosi ad una sindrome di insufficienza ovarica è ulteriormente fatto uno studio di indicatori diagnostici del metabolismo osseo, densitometria, la determinazione del colesterolo e lipoproteine. Un sistema diagnostico completo permette la differenziazione sindrome da deperimento ovarico da tumori ipofisari, sindrome dell'ovaio resistente.

Trattamento della sindrome da esaurimento ovarico

La terapia Depletion nella sindrome dell'ovaio finalizzato a correggere gli stati vegetovascular e estrogendefitsitnyh - la salute generale, disturbi urogenitali, osteoporosi, malattie cardiovascolari. I migliori risultati si ottengono con la nomina di terapia ormonale sostitutiva in modalità contraccezione prima di raggiungere l'età della donna menopausa naturale. Le giovani donne si assegna una combinazione di etinilestradiolo con desogestrel, gestodene o norgestimato; anziani - estradiolo didrogesterone, ciproterone o levonorgestrel linestrenolom. formulazioni HRT possono essere ingerite, essere somministrati per via intramuscolare o transdermica. Per il trattamento dei disturbi urinari, viene utilizzata la somministrazione locale di estrogeni sotto forma di supposte e unguenti.

Insieme con HRT, l'esaurimento sindrome dell'ovaio mostrato che tiene procedure fisioterapici (elettroforesi elektroanalgezii) di idroterapia (doccia circolare e doccia Charcot, carbonati, iodio e bromo, perla, essenze, bagni radon), massaggio cervicale, agopuntura, fisioterapia, psicoterapia. L'opportunità di terapia vitaminica, sedativi a base di erbe, fitoestrogeni.

Prognosi e prevenzione della sindrome da deplezione ovarica

In casi eccezionali (meno del 5-10%) in pazienti con sindrome da deplezione ovarica dopo amenorrea prolungata, si osserva il recupero spontaneo dell'ovulazione e anche l'inizio della gravidanza. In generale, con la sindrome da deplezione ovarica, viene mostrata la FIV con un uovo donatore. La gravidanza in questa categoria di pazienti è effettuata in centri specializzati di riproduzione.

Il sistema di misure per la prevenzione della sindrome da deplezione ovarica dovrebbe includere l'esclusione degli effetti teratogeni sul feto durante la gravidanza, così come l'impatto di fattori ambientali avversi e agenti infettivi sulla ragazza in crescita. Quando si esegue la resezione delle ovaie dovrebbe cercare di massimizzare la conservazione dello strato corticale, contenente una riserva di follicoli primordiali.

Cos'è la sindrome dell'ovaio emaciato e come trattarla?

La disfunzione degli organi produttori di ormoni, l'ereditarietà gravata, le malattie infettive e l'intervento chirurgico sono riconosciuti come le principali cause della menopausa precoce, una chiara manifestazione della quale è l'esaurimento ovarico. Il trattamento di questa patologia si basa sull'uso di ormoni sintetici, fitocomplessi e procedure fisiche volte a ripristinare la fertilità ed eliminare gli spiacevoli sintomi della menopausa.

Fattori che innescano l'esaurimento ovarico

La sindrome dell'ovaio esausto viene diagnosticata nel 2% delle donne in età riproduttiva avanzata (35-45 anni), nel cui corpo cessano la maturazione dei follicoli e la sintesi degli ormoni sessuali. Non è escluso lo sviluppo del processo patologico nelle giovani donne. Anche al momento dello sviluppo prenatale nel corpo femminile, viene deposto un certo numero di follicoli primordiali, che vengono attivati ​​solo durante la pubertà sotto l'influenza di ormoni ipotalamici.

Con ogni ciclo mestruale, lo stock follicolare diminuisce gradualmente. La completa estinzione della funzione ovarica, di regola, si verifica dopo 50 anni e indica un'ulteriore incapacità della donna a riprodurre la prole. Questo climax è un processo fisiologico naturale che non può essere evitato. Tuttavia, ci sono situazioni in cui l'esaurimento dell'apparato follicolare arriva presto: le ovaie smettono di sintetizzare i propri ormoni.

L'esaurimento della riserva follicolare è più spesso causato da un fattore genetico, la cosiddetta sindrome da 3 cromosomi, che è apparsa sotto l'influenza di mutazioni genetiche nel periodo prenatale dello sviluppo embrionale. La struttura anormale delle ovaie porta al loro invecchiamento precoce.

La teoria non meno popolare della riduzione prematura della riserva ovarica è riconosciuta disfunzione ormonale. L'aumento della produzione di gonadotropine innesca il meccanismo del danno al sistema riproduttivo quando gli anticorpi autoimmuni distruggono il loro stesso tessuto ovarico, riducendo lo stock di follicoli a tutti gli efetti.

Altre cause del declino della funzione ovarica prima della norma di età sono:

  • malattie infettive;
  • malattie croniche del sistema endocrino, nervoso, escretore;
  • chirurgia negli organi riproduttivi (resezione delle ovaie, rimozione di cisti, tumori);
  • intossicazione del corpo con droghe e sostanze tossiche;
  • malattie subite da una donna durante la gravidanza;
  • situazioni stressanti;
  • alto stress fisico e mentale;
  • diete strette, il digiuno;
  • violazione dei processi metabolici nel corpo;
  • malattie autoimmuni;
  • effetti negativi delle radiazioni ionizzanti.

Quando è necessario il trattamento?

La sindrome da esaurimento ovarico ha sintomi caratteristici: cambiamenti esterni legati all'età e la struttura anormale dell'organo associato, che viene diagnosticata durante il suo studio.

Le ovaie pigre (esauste) possono indicare i seguenti segni:

  • mancanza di ovulazione nonostante la regolare vita sessuale senza l'uso di contraccettivi;
  • vampate di calore;
  • sudorazione eccessiva;
  • vertigini, mal di testa;
  • palpitazioni cardiache;
  • salti di pressione sanguigna;
  • gonfiore degli arti;
  • oscuramento degli occhi quando si cambia la posizione del corpo;
  • disfunzione tiroidea;
  • attività fisica ridotta;
  • deterioramento della memoria;
  • perdita di capelli, diradamento;
  • cambiamenti nella struttura della pelle, dei capelli, delle unghie;
  • comparsa di rughe sul viso e sul collo;
  • iperpigmentazione delle singole aree della pelle;
  • instabilità psico-emotiva;
  • deposizione di grasso maschile;
  • sottosviluppo delle caratteristiche sessuali secondarie;
  • minzione frequente e improduttiva;
  • secchezza vaginale;
  • diminuzione del desiderio sessuale;
  • l'emergere di malattie cardiovascolari.

In uno studio di laboratorio sull'esaurimento delle ovaie del sangue indica:

  • bassi livelli di estrogeni, progesterone, estradiolo, prolattina, prostaglandine;
  • alta concentrazione di ormoni follicolo-stimolanti e luteinizzanti, trigliceridi.

Anche i segni di esaurimento (invecchiamento) delle ovaie possono essere confermati utilizzando la diagnostica strumentale:

  1. L'elettroencefalogramma determina l'attività cerebrale, rivela la disfunzione dell'ipotalamo, la presenza di malattie del sistema nervoso centrale che influenzano il lavoro delle ovaie.
  2. Con l'aiuto della metrosalpingografia, è possibile rilevare una diminuzione delle dimensioni del corpo dell'utero, un restringimento del collo, un assottigliamento dell'endometrio.
  3. L'ecografia degli organi pelvici determina la riduzione delle ovaie, il sottosviluppo della riserva follicolare, l'assenza di follicoli in fase di maturazione, la presenza di eventuali tumori.
  4. La laparoscopia ovarica con successiva biopsia è finalizzata allo studio del tessuto connettivo, dello strato esterno e della struttura organica. Come risultato di studi citologici ha confermato la sostituzione del tessuto connettivo ovarico, l'assenza di follicoli pieni.

Tattiche di trattamento

L'esaurimento delle ovaie, indipendentemente dalla causa dello sviluppo del processo patologico, richiede un trattamento mirato a ristabilire l'equilibrio degli ormoni sessuali ed eliminare gli spiacevoli sintomi della menopausa precoce.

L'estinzione della funzione ovarica richiede un approccio integrato al trattamento. Il ruolo principale svolto dalla terapia ormonale sostitutiva, avvertimento della carenza di estrogeni. L'esaurimento ovarico precoce (prima dell'inizio della menopausa naturale) comporta l'uso di farmaci contenenti estradiolo, estriolo o estrone entro 2 settimane. La seconda fase del trattamento richiede l'uso di mezzi progestinici di origine naturale o sintetica.

La terapia ormonale sostitutiva è la base del trattamento nelle giovani donne che stanno pianificando una gravidanza. Il trattamento con contraccettivi orali combinati ferma guasto prematuro ovarica, osteoporosi, aterosclerosi precoce, ictus, ripristina il sistema endocrino, urinario, sistema nervoso, attiva i processi metabolici del corpo.

Gli analoghi sintetici degli ormoni sono usati nella forma:

Sindrome da esaurimento ovarico

L'infertilità femminile è attualmente un problema molto urgente, perché sta diventando sempre più comune. La ragione dell'impossibilità del concepimento può essere la malattia infiammatoria e endocrina o le aderenze nel bacino. Spesso la ragione è la mancanza di ovulazione, nonostante l'età riproduttiva della donna.

La sindrome da esaurimento ovarico è una condizione in cui le ghiandole sessuali smettono di produrre uova. La malattia ha un secondo nome - menopausa precoce. Questa condizione non è la norma, richiede un trattamento obbligatorio al medico. Considera quali sintomi sono associati alla sindrome da deplezione ovarica, perché si verifica e come trattarla.

motivi

Ogni ragazza dalla nascita ha una scorta di uova all'interno delle ovaie, che con l'età iniziano a maturare e ovulare, costruendo il ciclo mestruale. Una donna in salute ha abbastanza uova per garantire un'ovulazione sana da una pubertà media di 12-14 anni alla menopausa, cioè a 50 anni.

Se una donna al di sotto dell'ovulazione 45 scompare, allora parlano di sindrome da esaurimento ovarico o menopausa precoce. Questa condizione può verificarsi per diversi motivi:

  • a causa dell'esposizione alle radiazioni, sostanze chimiche che hanno un effetto negativo sullo stock di uova;
  • complicazioni dopo la rosolia, parotite;
  • patologia autoimmune;
  • rimozione di parte dell'ovaio con il tumore;
  • interruzione del sistema nervoso centrale;
  • mutazioni cromosomiche congenite;
  • trattamenti contro il cancro con chemioterapia;
  • il digiuno, l'anoressia;
  • stimolazione troppo frequente delle ovaie;
  • predisposizione genetica.

Vale la pena notare che il più delle volte la causa della sindrome da deplezione ovarica è l'ereditarietà. Se una donna in famiglia aveva delle nonne con una tale violazione, allora la probabilità di esaurimento ovarico è piuttosto alta. È meglio per questi pazienti pianificare una gravidanza in giovane età di 30 anni, altrimenti potrebbero esserci delle difficoltà in seguito.

sintomi

Il sintomo principale della sindrome da esaurimento ovarico è una violazione del ciclo mestruale. Se l'ovulazione non si verifica, anche le mestruazioni sono assenti. A volte scompaiono mensilmente immediatamente, in altri casi in pochi mesi ci sono ritardi e scarso scarico.

In ogni caso, le mestruazioni irregolari sono un motivo per contattare un ginecologo. Vale la pena notare che questo sintomo non è determinante. La mancanza di mestruazioni può essere associata a gravidanza, infiammazione, disturbi ormonali, tumori genitali e molti altri motivi. Pertanto, il medico dovrebbe fare una diagnosi.

La sindrome da esaurimento ovarico è spesso accompagnata da segni caratteristici della menopausa nelle donne anziane:

  • mancanza di desiderio sessuale;
  • secchezza vaginale;
  • vampate di calore;
  • sbalzi d'umore;
  • debolezza, vertigini;
  • diminuzione della capacità lavorativa.

Se una donna sotto i 45 anni ha tutti questi sintomi, deve consultare immediatamente un medico e iniziare il trattamento.

diagnostica

Nonostante i sintomi evidenti, il medico non può diagnosticare immediatamente, perché la cattiva salute e la mancanza di mestruazioni possono essere segni di una serie di patologie. Per confermare la sindrome da esaurimento ovarico, sono prescritti i seguenti test:

  • ecografia dei genitali;
  • test ormonali;
  • analisi cromosomica o cariotipo;
  • esami del sangue e delle urine;
  • laparoscopia.

Nelle donne con sindrome da deplezione ovarica, vi è una mancanza di uova all'interno delle ghiandole, così come una diminuzione delle dimensioni dell'utero e un assottigliamento dell'endometrio dell'utero.

È obbligatorio che un medico esamini una donna su una sedia ginecologica, valuti la condizione esterna degli organi genitali. Devi anche dire al tuo medico di tutti i tuoi sentimenti.

Molte donne sono preoccupate della questione se sia necessario trattare la sindrome da deplezione ovarica, se una donna non prevede di rimanere incinta in linea di principio. Gli effetti negativi provocati dalla menopausa precoce aiuteranno a rispondere a questa domanda:

  • Il rapido invecchiamento del corpo, a causa della quale la pelle diventa rugosa, i capelli opachi, più spesso ci sono malattie degli organi interni. Ciò è dovuto a una forte violazione dei livelli ormonali.
  • Mancanza di attrazione sessuale, a causa di ciò che una donna non vuole affatto fare sesso.
  • Osteoporosi. È dimostrato che la menopausa precoce provoca una diminuzione della densità ossea.

In molte donne, la menopausa precoce è associata alla vecchiaia, quindi i pazienti diventano depressi e si sentono brutti. La sindrome da deplezione ovarica riduce notevolmente la qualità della vita, quindi è necessario trattarla senza fallire.

trattamento

La terapia della sindrome da deplezione ovarica nelle donne viene effettuata in un unico modo, con l'aiuto di farmaci ormonali. La terapia ormonale sostitutiva viene prescritta al paziente fino al raggiungimento dell'età di 50 anni. A questa età, la menopausa è già fisiologica, quindi è possibile rinunciare ai farmaci.

Le medicine sono selezionate dal medico, a seconda della situazione della donna particolare. In questo caso, è impossibile impegnarsi nell'auto-trattamento, perché gli ormoni hanno gravi controindicazioni, dovrebbero essere bevuti in dosaggi rigorosamente osservati, altrimenti si possono provocare complicazioni.

Devi sapere che l'uso di farmaci ormonali è severamente proibito se una donna inizia a sviluppare un tumore canceroso. Pertanto, i pazienti, in particolare quelli che hanno avuto oncologia in famiglia, devono prima essere esaminati. Se inizi a bere ormoni, il tumore inizierà a svilupparsi rapidamente, è molto pericoloso.

La terapia ormonale sostitutiva comporta l'assunzione di farmaci contenenti estrogeni. Ora prescritto rimedi naturali nei dosaggi minimi, che riduce in modo significativo il verificarsi di effetti collaterali. Esempi di tali farmaci sono:

Non dovresti scegliere il farmaco da solo, il medico dovrebbe occuparsi della selezione del farmaco.

Oltre al trattamento farmacologico, alle donne viene prescritto di attenersi alle seguenti raccomandazioni:

  • Mangia bene, mangia un sacco di verdure e latticini, cibo meno grasso e malsano.
  • Esercizio terapeutico per rafforzare l'intero corpo.
  • Medicina di erbe, rimedi omeopatici.

Un trattamento completo aiuta a ripristinare l'equilibrio ormonale, a rimuovere i sintomi della menopausa ea prevenire l'invecchiamento precoce.

popolare

Il trattamento dei rimedi popolari della sindrome da deplezione ovarica è scelto da molte donne. Non è un segreto che l'erboristeria scelta correttamente possa ripristinare delicatamente gli ormoni di una donna con l'aiuto dei fitoestrogeni. Ma vale la pena notare che un tale metodo non è una panacea e dovrebbe essere applicato sotto la supervisione di un medico, preferibilmente con farmaci.

Quando scegli rimedi popolari per la menopausa precoce, devi prestare attenzione a queste erbe:

Queste erbe contengono fitoestrogeni interi, che sono così necessari per il corpo femminile durante il periodo della menopausa precoce. Bevono i loro corsi sotto forma di decotti e tinture sull'alcol. Per preparare il brodo, far bollire il cucchiaio di erbe in acqua bollente, quindi filtrare. Bevande consumate durante il giorno durante i pasti.

Per ridurre il rischio di osteoporosi nella sindrome da deplezione ovarica, si consiglia di preparare un estratto di guscio d'uovo. Il guscio di 5 uova viene lavato e asciugato, quindi schiacciato in un macinino da caffè. 5 piccoli limoni macinare il frullatore in purè di patate. I componenti vengono mescolati e infusi fino a quando il guscio non si scioglie.

Per prendere questo strumento è necessario un mese a 60 grammi al giorno, diviso in 3 dosi. Contiene una dose di carico di calcio, che è ben assorbita. Questo aiuta a prevenire la perdita ossea.

Se una donna soffre di tensione nervosa, non dorme bene, allora si consiglia di bere camomilla, tè alla menta. Allo stesso tempo, la quantità di caffè e tè nero dovrebbe essere ridotta, ed è meglio eliminarla completamente dalla dieta.

Anche essere utile per bere succo di barbabietola con miele, brodo fianchi, marmellata di viburno e more senza zucchero. Questi fondi aiutano a calmarsi, a saturare il corpo con vitamine benefiche e migliorare l'umore.

concepire

Molte donne sono interessate a sapere se la gravidanza sia possibile con la sindrome da esaurimento ovarico. Qui, la risposta dipende dalla causa della menopausa precoce e dal fatto che le uova rimangano nelle ovaie, almeno in piccole quantità.

Se è presente almeno un ceppo ovarico, c'è una piccola possibilità di concepimento. A questo scopo, viene effettuata la stimolazione dell'ovulazione, con ulteriore utilizzo delle tecnologie di riproduzione assistita - IVF e inseminazione intrauterina.

Se una donna non ha uova, allora non sarà in grado di rimanere incinta e dare alla luce un bambino biologico. Ma la menopausa non è un ostacolo per l'inizio della gravidanza e del parto, una donna può rimanere incinta con l'aiuto di un uovo donatore nel protocollo IVF. Quindi, la sindrome da deplezione ovarica non è una frase. Nella maggior parte dei casi, la donna rimane in grado di concepire un bambino.

Se una donna in famiglia ha problemi di concepimento, infertilità, e ha paura che in futuro non sarà in grado di rimanere incinta. I medici raccomandano in giovane età di prendersi cura del proprio futuro e sottopongono le uova alla crioconservazione. Se dopo 5 anni la qualità degli ovociti si deteriora notevolmente ed è impossibile concepire naturalmente, sarà possibile condurre la fecondazione in vitro con uova congelate di alta qualità. Inoltre, questo problema è molto importante prima della chemioterapia, se una donna ha intenzione di partorire in futuro.

prevenzione

La predizione della sindrome da deplezione ovarica è impossibile, poiché la patologia il più delle volte avviene senza colpa di una donna. Alcuni pazienti sperimentano un disturbo anche in un'età molto giovane fino a 25 anni.

Naturalmente, la patologia secondaria può svilupparsi sullo sfondo di vari fattori e malattie negativi, che dovrebbero essere esclusi:

  • È necessario evitare l'esposizione del corpo a radiazioni e sostanze chimiche.
  • Prima della chemioterapia, è meglio congelare le uova.
  • Non dovresti assumere droghe in modo incontrollabile.
  • In caso di violazione delle mestruazioni, consultare immediatamente un medico.
  • Si raccomanda di condurre uno stile di vita sano.
  • È vietato morire di fame, sedersi su diete severe.

La salute delle donne dipende in gran parte dal suo stile di vita, quindi prima di tutto è necessario rivedere la routine quotidiana, la dieta e controllare regolarmente la clinica prenatale.

Sindrome da esaurimento ovarico: cause, segni, tattiche terapeutiche

A volte per varie ragioni nelle donne che non hanno raggiunto l'età della menopausa, si verifica l'estinzione prematura della funzione riproduttiva. Tipicamente, un tale problema è affrontato da giovani donne di circa 40 anni, e qualche volta prima. I ginecologi la chiamano sindrome da deplezione ovarica (SIA) o menopausa precoce. Il problema risiede non solo nella perdita prematura della funzione fertile, ma anche nel fatto che i processi caratteristici della menopausa si verificano nel corpo femminile - il riarrangiamento del background ormonale e nella maggior parte dei casi una diminuzione della fertilità. Questo processo è irreversibile, il ripristino della funzione riproduttiva naturale, purtroppo, è impossibile nella maggior parte dei casi. Tuttavia, la donna ha bisogno di una terapia mirata a ripristinare lo sfondo ormonale che è normale per la sua giovane età.

Cause di esaurimento ovarico prematuro

Studiato diversi fattori che possono contribuire al verificarsi di questa patologia. Nella maggior parte dei casi, la sindrome da deplezione ovarica si verifica nelle donne con predisposizione ereditaria. Quasi il 25% delle donne che si sono rivolte a un ginecologo con questo problema hanno parenti donne più anziane che hanno amenorrea, menarca in seguito o menopausa precoce.

Una possibile causa delle Immunodeficienze Primitive può essere un'anomalia genetica congenita derivante da mutazioni geniche (le donne spesso hanno il terzo cromosoma X). Se, durante la gravidanza, la madre della ragazza consumava alcol e droghe, soffriva di stress e soffriva di gravi malattie o ferite, la probabilità di PIR nella figlia aumenta significativamente.

A volte questa patologia si sviluppa come risultato di qualsiasi processo autoimmune, quando gli anticorpi compaiono nel corpo, attaccando il tessuto ovarico. Spesso questo si verifica sullo sfondo delle malattie autoimmuni di altri organi che producono ormoni.

Potrebbero esserci altre cause non correlate alle anomalie congenite:

  • avvelenamento con sostanze chimiche, tra cui droghe, intossicazione cronica;
  • esposizione alle radiazioni;
  • gravi malattie infettive (parotite, rosolia, influenza, ecc.) trasferite in forma grave con complicanze;
  • stress costante;
  • disordini metabolici (in particolare, galattosemia);
  • malnutrizione persistente, esaurimento, anoressia;
  • chirurgia ovarica (resezione per rimuovere una cisti o un tumore).

Sintomi della sindrome da esaurimento ovarico

I sintomi di solito si verificano improvvisamente sullo sfondo della normale funzione riproduttiva. La donna attira l'attenzione sul fatto che il ciclo mestruale diventa irregolare, le mestruazioni diventano scarse, e dopo un po 'smette del tutto.

Un paio di mesi dopo la cessazione delle mestruazioni, si verificano sintomi che sono inerenti alla menopausa:

La comparsa di vampate di calore (vampate di calore, sudorazione eccessiva, palpitazioni, vertigini e oscuramento degli occhi, a volte si verifica durante l'agitazione, ma il più delle volte senza una causa).

Peggioramento dello stato psico-emotivo (irritabilità, pianto, ansia, stati depressivi, insonnia, ecc.).

Una diminuzione della libido, spesso dovuta al fatto che una diminuzione della produzione di estrogeni porta ad atrofia della mucosa della vagina e della vulva. Di conseguenza, compaiono sintomi spiacevoli, come secchezza e prurito nella vagina e nell'uretra, che porta a disagio durante il rapporto sessuale.

Uretrite frequente, colpite, vulvite e altre malattie infiammatorie del sistema genito-urinario. È anche associato all'atrofia delle membrane mucose e alla ridotta produzione di sostanze con proprietà protettive.

Pelle invecchiante e tutto il corpo. Gli ormoni prodotti dalle ovaie sono coinvolti nel mantenimento del tono e dell'elasticità della pelle e degli altri tessuti del corpo. Pertanto, dopo la menopausa, il processo di invecchiamento è accelerato.

Questi sintomi spesso rompono il solito ritmo della vita e causano molti problemi diversi. Ecco perché le donne che hanno esperienza con SIA hanno bisogno della terapia ormonale sostitutiva, che aiuta a eliminare quasi completamente questi sintomi spiacevoli.

diagnostica

In genere, la diagnosi di questa patologia non causa gravi difficoltà per il medico. Il sospetto ginecologo può, dopo aver raccolto l'anamnesi dal paziente. All'esame, il medico può prestare attenzione all'aridità della membrana mucosa della vagina e alla riduzione della dimensione dell'utero. Un ultrasuono misura anche una diminuzione delle dimensioni dell'utero, un assottigliamento dell'endometrio, una diminuzione delle ovaie e l'assenza di follicoli in esse.

Per chiarire la diagnosi, uno studio della concentrazione di ormoni nel sangue. Una diminuzione del livello di estrogeni e progesterone è solitamente determinata, mentre aumenta il livello degli ormoni follicolo-stimolanti (FSH) e luteinizzanti (LH) prodotti dalla ghiandola pituitaria. Inoltre, il medico può prescrivere test ormonali con vari ormoni per la diagnosi differenziale con altre patologie che hanno un quadro clinico simile (ad esempio, sindrome dell'ovaio resistente).

Il metodo più oggettivo e affidabile è la laparoscopia diagnostica con lo studio successivo del materiale istologico prelevato durante la manipolazione.

Trattamento di SIA

La terapia è finalizzata a correggere i cambiamenti ormonali che causano disturbi autonomici. A tal fine, alle donne vengono somministrati contraccettivi orali contenenti estrogeni e progesterone. I pazienti devono essere costantemente monitorati da un ginecologo, controllano periodicamente gli studi sul livello degli ormoni sessuali nel sangue. Tale terapia di supporto continua fino all'età media della menopausa (45-50 anni).

Inoltre, i pazienti sono raccomandati complessi multivitaminici, integratori alimentari contenenti fitoestrogeni (remens, menopausa, menopausa, ecc.) E sedativi (principalmente di origine vegetale). Introduzione utile alla dieta di alimenti ricchi di vitamine A, E, acidi grassi insaturi (omega-3,6,9) e fitoestrogeni naturali.

Sindrome da esaurimento ovarico e gravidanza

Poiché questa patologia si verifica spesso nelle giovani donne che pianificano di avere figli, sono preoccupate della possibilità di rimanere incinta con la sindrome da esaurimento ovarico.

Nel 5-10% dei casi, la terapia ormonale porta ancora a un ripristino spontaneo del normale ciclo mestruale e della funzione riproduttiva. Molto spesso ciò si verifica se la VIS è una conseguenza di eventuali malattie, intossicazioni o esaurimento.

Nella maggior parte dei casi, l'unico modo per rimanere incinta è la fecondazione in vitro (fecondazione in vitro). Prima della procedura viene eseguita la terapia ormonale, volta a ripristinare l'endometrio e prepararlo per l'impianto dell'embrione. Quindi viene piantato un ovulo donatore fecondato dal seme del partner. Durante la gravidanza è anche necessaria la terapia ormonale, che sostituisce il normale funzionamento delle ovaie.

Crioconservazione delle uova

In alcuni casi, il PIA si verifica nelle donne in età molto giovane (20-25 anni). In questo caso, l'allarme viene spesso battuto dai genitori di ragazze giovani, per le quali il ciclo mestruale inizia tardi e richiede molto tempo per stabilirsi, a volte non diventa mai regolare. Come risultato dell'esame, il medico può sospettare questa patologia o suggerirne l'occorrenza in futuro.

In caso di rilevamento del PIR in tenera età, la crioconservazione delle uova di una donna è, in effetti, l'unico modo per avere un bambino geneticamente indigeno in futuro. Ad oggi, sono stati sviluppati metodi per congelare e scongelare le uova, che consentono di conservarli per diversi decenni. Il processo di conservazione non danneggia la struttura degli ovociti e non influisce sulla loro funzione. I bambini nati con l'aiuto della criotecnica non differiscono da quelli concepiti naturalmente, anche il rischio di patologie congenite in essi non aumenta.

Quale dottore contattare

Con un inizio tardivo delle mestruazioni o dei primi sintomi della menopausa, è necessario consultare un ginecologo. In alcuni casi, è indicata una consultazione specialistica FIV. Inoltre, un appuntamento con un cardiologo, un neurologo, uno psicologo. La terapia sostitutiva ormonale tempestiva aiuta a ripristinare gli ormoni di una donna e migliorare il suo benessere.

Channel One, il programma "Live Healthy" con Elena Malysheva, nella sezione "About Medicine" parla della sindrome delle ovaie emaciate (da 33:47):

Ulteriori Articoli Su Tiroide

La tiroidite di Hashimoto è un'infiammazione cronica della tiroide di natura autoimmune. La malattia è causata da un malfunzionamento del sistema immunitario.

Gli ormoni steroidei sono sostanze con attività fisiologica. Nel corpo, svolgono un ruolo importante. Gli ormoni sono responsabili della regolazione di molti dei processi fisiologici che sono importanti per il corpo.

Messaggi totali: 79 08/02/2009, Lana
La figlia di 22 anni ha i capelli neri e ruvidi vicino ai suoi capezzoli. Era un ginecologo, testato, fatto ultrasuoni. Il ginecologo ha nominato Diana 35.