Principale / Test

Tasso di triiodotironina comune (T3 comune) (tabella). La triiodotironina totale (T3 totale) è aumentata o diminuita - cosa significa?

La triiodotironina è un ormone tiroideo più attivo, rispetto alla sua controparte, la tiroxina. Uno dei modi per formare la triiodotironina è convertirlo dalla tiroxina, separando una molecola di iodio. Questo processo si verifica nel fegato. Come risultato di questa trasformazione, la triiodotironina o, come viene anche chiamato, l'ormone T3 acquisisce una mobilità molto maggiore rispetto alla tiroxina o al T4.

La triiodotironina è responsabile del metabolismo della plastica e dell'energia nel corpo. Qui è presente in due forme: la maggior parte è legata da proteine ​​e alcuni rimangono in una forma libera, biologicamente attiva. La triiodotironina totale (T3 totale) è la concentrazione totale nel corpo di queste due forme di T3.

La normale triiodotironina è comune nel sangue. Interpretazione del risultato (tabella)

Un esame del sangue per la triiodotironina comune viene solitamente prescritto se vi sono sospetti circa i problemi del paziente con la tiroide. Le potenziali malattie di questo corpo includono:

  • ipertiroidismo: quando la ghiandola tiroide produce troppo ormone tiroideo,
  • ipopituitarismo, quando la produzione di ormoni ipofisari è ridotta,
  • ipotiroidismo primario o secondario: quando la ghiandola tiroidea non produce la normale quantità di ormoni tiroidei,
  • paralisi periodototossica: quando la ghiandola tiroide produce alti livelli di ormoni tiroidei, che porta alla debolezza muscolare.

Le malattie della ghiandola tiroidea possono causare una gamma piuttosto ampia di sintomi diversi. Ad esempio, i problemi mentali sono ansia, o problemi fisici sono costipazione o mestruazioni irregolari.

Altri possibili sintomi includono:

  • debolezza generale
  • sindrome da stanchezza costante
  • disturbo del sonno
  • ipersensibilità al freddo o al caldo,
  • variazioni di peso
  • pelle secca o gonfi
  • secchezza e irritazione degli occhi, gonfiore e protrusione,
  • perdita di capelli
  • mani tremanti
  • palpitazioni cardiache.

Se il paziente ha già una diagnosi confermata, può essere assegnato un esame del sangue per il livello di triiodotironina per monitorare lo stato della ghiandola tiroidea e il corso del trattamento. In alcuni casi, contemporaneamente al test di triiodotironina totale, viene misurato il livello di tiroxina (T4) e l'ormone tireotropico. Questo ormone è sintetizzato nella ghiandola pituitaria e causa la produzione di triiodotironina e tiroxina alla ghiandola tiroidea. Questa analisi avanzata fornisce un quadro più completo di ciò che accade esattamente alla ghiandola tiroidea.

Il prelievo di sangue per l'analisi viene eseguito da una vena, al mattino, a stomaco vuoto.

Norma triiodotironina comune nel sangue della gente comune e delle donne in gravidanza:

Se la triiodotironina è complessivamente elevata, cosa significa?

Un livello aumentato di triiodotironina in generale indica di solito patologie quali:

  • malattia del fegato,
  • Malattia di Graves,
  • ipertiroidismo,
  • tiroidite,
  • tireotossicosi - raramente,
  • il cancro alla tiroide è raro
  • aumento delle proteine ​​leganti
  • paralisi periodica tireotossica,
  • gozzo nodulare tossico.

Un aumento della triiodotironina in generale durante la gravidanza è un fenomeno normale, anche se il suo livello deve essere tenuto sotto controllo. Inoltre, alcuni farmaci, come estrogeni e contraccettivi orali, anticonvulsivanti e farmaci antitiroidei, metadone, refampicina, ecc. Possono portare a un risultato simile.

Se la triiodotironina è ridotta, cosa significa?

Un livello di triiodotironina totale anormalmente basso può indicare ipotiroidismo o malnutrizione. Questo può anche indicare che il paziente ha malattie croniche, poiché in questo caso anche il livello T3 diminuisce. In alcuni casi, il paziente può richiedere il ricovero in ospedale. Le seguenti patologie possono anche essere la causa di un basso livello di triiodotironina in generale:

  • Tiroidite di Hashimoto - la distruzione di una certa parte delle cellule tiroidee da parte del sistema immunitario, a seguito della quale la produzione di ormoni è ridotta,
  • riduzione della globulina legante la tiroxina,
  • insufficienza renale
  • anoressia nervosa
  • tireoidoektomiya,
  • cirrosi epatica,
  • complicanze della gravidanza - preeclampsia ed eclampsia,
  • carenza di iodio nel corpo.

La quantità totale di triiodotironina nel sangue può diminuire dopo l'intervento chirurgico e come conseguenza del trattamento con isotopi di iodio. L'accettazione di alcuni farmaci, in particolare: farmaci contenenti iodio e antitiroidei, steroidi anabolizzanti, aspirina, furosemide, ecc., Può portare a un effetto simile.

Problemi alla tiroide - T3 gratuito aggiornato: come riconoscere?

La triiodotironina (o T3) è un ormone tiroideo attivo progettato per controllare il metabolismo energetico nel corpo umano.

Quando entra nel sangue, il T3 "coopera" con le molecole proteiche e, partecipando al processo di decadimento dell'energia, lo indirizza dove è necessario.

Inoltre, una piccola parte dell'ormone rimane nel sangue e si chiama "T3 libero".

La normale concentrazione di questo ormone nel corpo fornisce la "modalità" ottimale del suo funzionamento, mentre un aumento del t3 libero (in seguito denominato t3) è pieno di seri problemi di salute.

Cause dell'ormone elevato T3 libero

  • disfunzione tiroidea (anche dopo il parto);
  • mancanza di iodio nel corpo;
  • assunzione di farmaci contenenti iodio radioattivo;
  • rene cronico ed epatopatia;
  • resistenza agli ormoni tiroidei.

sintomi

Aumentare il livello di t3 nel corpo si fa sentire dalla manifestazione di sintomi che una persona difficilmente può ignorare:

  • grave affaticamento, sullo sfondo di cui ci sono improvvisi attacchi di lacrime, irritabilità, nervosismo, eccitazione e persino rabbia;
  • dita tremanti (specialmente in uno stato di tensione) e palpebre;
  • aumento della frequenza cardiaca, battito cardiaco anormale, aumento della pressione sanguigna, mancanza di respiro;
  • perdita di peso senza motivo apparente;
  • appetito eccessivo;
  • mal di testa prolungato;
  • aumento della temperatura corporea, persistente per lungo tempo;
  • perdita di capelli, unghie fragili;
  • minzione frequente;
  • disturbo intestinale (diarrea);
  • fallimenti del ciclo mestruale.

Se viene rilevato almeno uno di questi sintomi, è necessario consultare un medico il più presto possibile per l'esame e la diagnosi. Di regola, con questi reclami si raccomanda di passare un'analisi (sangue da una vena) per rilevare il livello dell'ormone T3.

Affinché gli indicatori siano il più possibile informativi, è importante prepararsi adeguatamente allo studio:

  1. Per dieci ore prima di donare il sangue, non mangiare, ma bere solo acqua non gassata.
  2. Quando si assumono farmaci ormonali, in consultazione con il medico per annullare il loro uso per due giorni prima dello studio.
  3. Il giorno prima della procedura, abbandonare lo sforzo fisico e cercare di proteggersi dallo stress e da qualsiasi stress emotivo.
  4. Tre ore prima di donare il sangue, non fumare.

Possibili malattie

Spesso, livelli elevati di T3 nel corpo sono un sintomo di malattie come:

  • gozzo endemico, caratterizzato da ingrossamento della ghiandola tiroidea sullo sfondo della carenza di iodio;
  • tireotossicosi, in cui esiste un eccesso di T3 nel livello normale di altri ormoni del sistema endocrino;
  • Sindrome di Pendred - una patologia di natura genetica, le cui conseguenze sono il gozzo e la perdita dell'udito;
  • ipertiroidismo, che è caratterizzato da una migliore sintesi degli ormoni tiroidei.

Cosa succede se T3 libero viene abbassato? Leggi sul nostro sito.

Qui puoi leggere i sintomi e i metodi di trattamento dell'iperparatiroidismo.

La tosse può essere associata a una malattia della tiroide? Leggi a riguardo nel prossimo argomento.

Triiodotironina totale (comune T3)

La triiodotironina comune (T3) è uno dei due ormoni tiroidei sintetizzati dalle cellule follicolari. È formato dalla proteina della tireoglobulina. I componenti iniziali richiesti per la formazione di T3 sono l'amminoacido tirosina e iodio. Il compito principale della triiodotironina nel corpo umano è il controllo del metabolismo energetico (stimola l'assorbimento di ossigeno da parte dei tessuti) e l'attivazione del metabolismo. L'indicatore "T3 totale" è la somma di due frazioni ormonali circolanti nel T3 privo di sangue e associate (con proteine ​​del sangue) T3.

La triiodotironina (T3) è prodotta dalle cellule follicolari della tiroide ed entra nel sangue. Durante il giorno, la ghiandola tiroidea secerne circa 7 nmol T3 nel sangue (5-10% del totale T3 sintetizzato nel corpo). Parallelamente, si forma anche un secondo ormone proteico, la tiroxina (T4). L'effetto fisiologico e metabolico di T3 è 3-7 volte superiore a T4. Il periodo della sua emivita è di 2 giorni. Nel sangue, il T3 si lega alle proteine ​​portatrici: globulina legante la tiroxina, prealbumina e albumina. Nonostante il fatto che la maggior parte del T3 sia associato alle proteine ​​del sangue, la sua frazione libera è più attiva.

Nei tessuti periferici, una porzione significativa di T3 viene sintetizzata da T4 mediante una reazione di divisione deiodio. Circa il 70% del T3, che si forma nel corpo, rappresenta il fegato. La conversione di T4 vT3 nel fegato diminuisce con l'aumentare dei livelli di acidi grassi polinsaturi nel sangue, che interferiscono con il legame degli ormoni tiroidei con le proteine ​​di supporto. Allo stesso tempo, l'apporto di T4 al fegato diminuisce e viene prodotto meno T3. Un aumento del livello di acidi grassi nel sangue è osservato nella malattia polmonare ostruttiva cronica, insufficienza cardiaca, diabete mellito e digiuno. Oltre al fegato, la conversione di T4 in T3 è possibile nei reni.

La triiodotironina è coinvolta nel principale metabolismo della maggior parte delle cellule del corpo. Aumenta il consumo di ossigeno da quasi tutti i tessuti del corpo, con l'eccezione del cervello e delle ghiandole sessuali, aumenta la produzione di calore. Accelera il metabolismo delle proteine, riduce il colesterolo nel sangue e i trigliceridi. Stimola la formazione di vitamina A nel fegato e l'assorbimento di B12 nell'intestino. Attiva il metabolismo nel tessuto osseo, aumenta il suo riassorbimento (riassorbimento) e rimuove il calcio dalle urine. Aumenta l'attività motoria. Accelera la frequenza cardiaca e aumenta la loro forza. Stimola la crescita del corpo e il suo sviluppo, i processi di rigenerazione dei tessuti. Rafforza i processi di eccitazione in una corteccia cerebrale.

L'ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria (TSH) regola la formazione di ormoni nella ghiandola tiroidea.

L'iperfunzione della ghiandola tiroidea si manifesta con battito cardiaco accelerato, perdita di peso, irritabilità aumentata, insonnia, tremori alle mani, affaticamento e debolezza, disabilità visiva, gonfiore intorno agli occhi, esoftalmo (protrusione degli occhi).

La carenza di T3 porta a secchezza della pelle, aumento di peso, stitichezza, secchezza e capelli fragili, cicli mestruali irregolari nelle donne.

Indicazioni per l'analisi

Rilevazione e diagnosi differenziale delle malattie della tiroide.

Controllo dei livelli di ormone tiroideo durante la gravidanza.

Preparazione per lo studio

In coordinamento con l'endocrinologo, 1 mese prima dello studio, i farmaci ormoni tiroidei vengono cancellati.

Alla vigilia dello studio, l'attività fisica attiva (fitness, allenamento sportivo, duro lavoro), esaurimento nervoso e stress sono esclusi.

Immediatamente prima di prendere il sangue per l'analisi, il paziente deve essere in uno stato di riposo emotivo e fisico.

Il sangue per la ricerca viene assunto al mattino a stomaco vuoto, anche il tè o il caffè sono esclusi. È consentito bere acqua naturale.

L'intervallo di tempo dall'ultimo pasto all'analisi è di almeno otto ore.

Triiodotironina, altrimenti T3 è libero - cos'è questo ormone, le sue funzioni

La triiodotironina (per semplicità, indicata come TK) e la tiroxina (tetraiodotironina o T4) sono gli ormoni più importanti prodotti dalla ghiandola tiroidea. Questi ormoni influenzano virtualmente tutti i processi nel corpo umano.

Sono coinvolti nel metabolismo, riducendo la quantità di colesterolo, normalizzando il metabolismo del calcio, la crescita e la mineralizzazione delle ossa, la formazione del tessuto muscolare, il lavoro del CCC e del sistema nervoso, la regolazione di altre ghiandole endocrine, ecc.

Tutte le malattie della tiroide (ghiandola tiroidea), accompagnate da una violazione della sua funzione, manifestano sintomi clinici luminosi e specifici (disturbi metabolici, danni al sistema nervoso, sistema cardiovascolare, ecc.).

Se si sospetta una violazione della funzione tiroidea, lo studio del profilo ormonale è obbligatorio.

La valutazione di laboratorio della funzione tiroidea comprende:

  • TK totale (triiodotironina comune);
  • TZ libero (privo di triiodotironina);
  • tetraiodotironina totale (T4);
  • T4 libero;
  • calcitonina;
  • TTH (l'ormone stimolante la tiroide è sintetizzato dalla ghiandola pituitaria, ma svolge un ruolo importante nella regolazione dell'attività della tiroide)
  • tireoglobulina;
  • anticorpi contro la tireoglobulina, la perossidasi tiroidea, ecc.

Quando si sospetta una disfunzione della tiroide

  • ingrossamento della ghiandola, difficoltà a deglutire;
  • tremore delle membra
  • disturbi del ritmo cardiaco;
  • perdita di capelli, diradamento;
  • unghie fragili;
  • pelle secca o grave ipersecrezione delle ghiandole sebacee, nonché eccessiva sudorazione;
  • scarsa tolleranza al caldo e al freddo;
  • obesità rapida, o viceversa, perdita di peso;
  • aumento dell'irritabilità nervosa, irritabilità, aggressività o letargia, letargia e sonnolenza;
  • violazione del ciclo mestruale nelle donne, ridotta potenza negli uomini;
  • gonfiore, gonfiore del viso;
  • perdita di memoria e intelligenza;
  • sintomi oculari (fessura palpebrale dilatata, raro ammiccamento, incapacità a fissare lo sguardo, lucentezza degli occhi, ecc.);
  • ritardo dello sviluppo (nei bambini);
  • violazione del tratto gastrointestinale (dolore addominale persistente, stitichezza o diarrea), ecc.

Cos'è la triiodotironina e la tetraiodotironina

Le cellule tiroidee secernono i cosiddetti ormoni iodati - l'ormone triiodotironina (TK) e la tiroxina (T4 o tetraiodotironina), nonché la calcitonina iodinata. Le ghiandole paratiroidee situate sulla superficie posteriore della ghiandola tiroide secerne l'ormone paratiroideo.

I principali componenti utilizzati per sintetizzare gli ormoni tiroidei sono lo iodio e la tirosina (amminoacido). La principale caratteristica degli ormoni iodurati T4 e T3 è la presenza di una molecola di iodio.

Gli ormoni contenenti iodio sono sintetizzati da L-thyronin (un derivato dell'aminoacido L-tirosina) e differiscono l'uno dall'altro nel numero di molecole di iodio.

T3 è un ormone tiroideo iodato contenente tre molecole di iodio, la triiodotironina. E T4 è un ormone tiroideo contenente quattro molecole di iodio - tetraiodotironina.

Oltre al fatto che la triiodotironina è prodotta dalle cellule follicolari della tiroide, si forma anche nei tessuti periferici a causa della deiodinazione (distacco della molecola di iodio) T4.

La triiodotironina è molto più attiva della tetriodotironina, sebbene sia contenuta nel sangue a basse concentrazioni. La produzione di T3 avviene sotto il controllo dell'ormone stimolante la tiroide.

L'ormone libero da T3 fa parte della triiodotironina totale, che si trova nel corpo in uno stato legato alle proteine ​​trasportatrici. L'indice ormonale libero è circa lo 0,2-0,5% della concentrazione totale.

Ormone T3 - funzioni nel corpo

  • avere un effetto stimolante sui processi di scambio di gas negli organi e nei tessuti, aumentando il consumo di ossigeno e il rilascio di CO2;
  • aumentare la sintesi di retinolo (vitamina A) nel fegato;
  • normalizzare l'assorbimento di vitamina B12 nell'intestino;
  • attivare i processi di glicolisi e aumentare l'utilizzo del glucosio periferico da parte dei tessuti;
  • normalizzare la termoregolazione e aumentare la produzione di calore e la temperatura corporea;
  • mantenere un normale equilibrio lipidico abbassando i livelli ematici di colesterolo "cattivo" (lipoproteine ​​NP e SNPS) e trigliceridi;
  • accelerare i processi del metabolismo delle proteine ​​(la triiodotironina è in grado sia di migliorare che di inibire la sintesi delle proteine, a seconda delle esigenze del corpo);
  • intensificare il metabolismo del calcio nel tessuto osseo, aumentare l'escrezione di Ca con le urine;
  • aumentare la forza e la frequenza delle contrazioni del cuore;
  • stimolare il sistema nervoso centrale;
  • stimolare la crescita, lo sviluppo e la differenziazione dei tessuti;
  • stimolare la crescita e lo sviluppo mentale nei bambini.

Le principali funzioni della ghiandola tiroidea:

Quando è necessario investigare il livello di triiodotironina

  • individuazione di malattie della ghiandola tiroidea (con lo sviluppo di sintomi della sua ipo-o iperecrezione);
  • sospetto ipotiroidismo congenito;
  • condurre una diagnosi differenziale della patologia tiroidea (tiroidite, carcinoma tiroideo, ecc.);
  • selezione della terapia ormonale sostitutiva per l'ipotiroidismo;
  • trattamento di controllo per l'ipertiroidismo;
  • diagnosi di recidiva di ipertiroidismo;
  • tumori ipofisari (TSH secernuto dalla ghiandola pituitaria, è coinvolto nella regolazione della secrezione di ormoni tiroidei);
  • ipertiroidismo o ipotiroidismo nelle donne in gravidanza.

Norm triiodotironina

I livelli normali di triiodotironina dipendono in larga misura dall'età del paziente. Le differenze di sesso nei tassi di ormone libero si osservano solo da 12 a 19 anni.

T3 è la norma gratuita per donne e uomini dopo 19 anni, differiscono poco, ma per le donne, gli indicatori sono generalmente inferiori del 5-10% rispetto agli uomini.

L'eccezione è un drastico cambiamento nel livello dell'ormone, accompagnato da sintomi clinici appropriati.

Per il livello di triiodotironina, anche la presenza di fluttuazioni stagionali è indicativa. Il suo livello massimo cade nel periodo autunnale (da settembre a fine novembre) e il minimo in estate.

FT3 (T3 libero, normale) per età:

T3 è comune, norma per età

Come donare il sangue per la triiodotironina

Per la ricerca viene utilizzato sangue venoso. L'assunzione di materiale deve essere effettuata al mattino, a stomaco vuoto. È consentito l'uso di acqua non gassata.

Alla vigilia dello studio, è necessario escludere il fumo e il consumo di alcool, il sovraccarico fisico ed emotivo, il surriscaldamento o il raffreddamento eccessivo.

I medicinali contenenti iodio devono essere esclusi 5-7 giorni prima dell'analisi.

L'accettazione degli ormoni tiroidei o di altri farmaci ormonali è esclusa entro un mese, a condizione che l'endocrinologo non abbia dato altre istruzioni (un'eccezione può essere il controllo di qualità della terapia sostitutiva utilizzata, ecc.).

Cosa può influenzare i risultati dello studio

  • preparazioni di estrogeni,
  • Compresse contraccettive,
  • levotiroxina.

Ridurre il livello di T3:

  • introduzione di agenti radiopachi contenenti iodio,
  • farmaci antitiroidei
  • prendendo steroidi anabolizzanti
  • beta-bloccanti (metoprololo, propranololo),
  • glucocorticoidi,
  • FANS,
  • ipolipidemico Wed-in.

Quando è elevata la triiodotironina determinata

T3 gratuito aggiornato con:

  • tireotropinomi (rari tumori pituitari benigni che secernono ormoni);
  • gozzo tossico diffuso;
  • tossicosi T3 isolata;
  • tiroidite;
  • adenoma tireotossico;
  • Ipotiroidismo T4-resistente;
  • sindrome di resistenza agli ormoni tiroidei dello iodio;
  • TSH - tireotossicosi indipendente;
  • disturbi postpartum della tiroide;
  • carcinomi corionici (una rara variante di un tumore maligno che si sviluppa da villi coriali);
  • una diminuzione delle globuline leganti la tiroxina;
  • alcuni mielomi;
  • dopo emodialisi;
  • patologie epatiche croniche.

Quando viene determinato un T3 ridotto

  • scompenso di insufficienza surrenalica primaria;
  • grave deplezione del corpo (recupero da una malattia prolungata, gravi comorbidità);
  • vari ipotiroidi;
  • tireotossicosi artificiale, sviluppata come risultato di T4 auto-prescrivente o correzione della dose raccomandata dell'ormone da parte del paziente;
  • diete a basso contenuto di proteine ​​e ipocaloriche;
  • estenuante sforzo fisico;
  • perdita di peso drastica.

Come normalizzare il livello di triiodotironina

È estremamente importante capire che l'auto-correzione dei livelli ormonali è inaccettabile e può portare a conseguenze gravi e irreparabili sulla salute.

Tutta la terapia si svolge sotto il controllo di laboratorio di un profilo ormonale.

Con un livello ridotto di triiodotironina, a seconda della causa e del livello del suo declino, possono prescrivere:

  • preparazioni di iodio
  • ioduro di potassio,
  • preparazioni di tiroxina
  • L - tiroxina (tireocomb, iodotossina, ecc.).

Quando viene prescritta l'iperfunzione della tiroide:

  • tireostatica (mercazolo, tirosolo),
  • farmaci glucocorticosteroidi,
  • beta bloccanti.

Cosa succede se la T3 libera da triiodotironina è elevata?

La ghiandola tiroidea occupa un posto speciale nel sistema endocrino. Perché? Perché determina il lavoro dell'organismo nel suo insieme, essendo la sua batteria di energia. Rispetto al peso corporeo, le sue dimensioni sono scarse, non più di 20 g, ma il lavoro dell'intero organismo dipende da loro. Lo stato ormonale alterato della ghiandola tiroidea nelle donne si presenta 6-8 volte più spesso.

Domande comuni

La ghiandola tiroidea è regolata dalla ghiandola pituitaria, il suo lobo anteriore, dove viene prodotto il TSH - un ormone stimolante la tiroide. T3 e ormone stimolante la tiroide: inizia ad aumentare con la mancanza di ormoni tiroidei, cioè la connessione tra loro è inversa. Ormoni tiroidei e TSH: aumento del T3 e diminuzione del TSH.

Inoltre, il TSH influenza la crescita della ghiandola tiroidea stessa. La ghiandola pituitaria riceve un comando per produrre TSH dall'ipotalamo. Gli ormoni tiroidei contengono atomi di iodio. Ecco perché la sua carenza è così dannosa per il suo lavoro.

Esistono diversi ormoni: T4, T3, tireoglobulina, calcitonina. I numeri nella designazione indicano il numero di atomi di iodio nella formula. T4 - tiroxin - un ormone inattivo, è prodotto nella maggioranza - il 92%.

Cos'è questo ormone T3? Il principale rappresentante è l'ormone T3 o triiodotironina, che è formato da T4 staccando un atomo di iodio. Tale conversione richiede la presenza di specifici composti chimici.

Funzioni ormonali

Quando T3 è formato da T4 sotto l'influenza di un enzima speciale thyroperoxidase (TPO), diventa attivo, la sua attività è 10 volte superiore all'attività di T4.

Triiodotironina libera: cosa significa? Senza T3 - l'ormone tiroideo più attivo, non è associato alle proteine. Entrambi gli ormoni lavorano nello stesso fascio, in uno stato associato alle proteine, circolano nel sangue, liberandosi quando necessario. La triiodotironina totale consiste in T3 legato e libero.

T3 stimola il lavoro di tutti gli organi e sistemi. Attiva il metabolismo e la nutrizione delle cellule, perché aumenta il trasporto di aminoacidi.

Quando un ormone è elevato o ridotto, colpisce tutti i sistemi, senza questi ormoni tiroidei, l'assorbimento di vitamine, proteine, carboidrati, micro e macronutrienti è impossibile.

Di che cosa è responsabile l'ormone T3?

  • determina direttamente il peso e la funzione riproduttiva delle donne;
  • stimola il metabolismo dei lipidi e rimuove il colesterolo cattivo dal corpo;
  • ormone tiroideo e funzioni: il T3 potenzia anche l'immunità ed è responsabile della termoregolazione;
  • attiva l'assorbimento di ossigeno da parte dei tessuti del corpo;
  • coinvolto nella sintesi di vit. A;
  • attiva la sintesi delle proteine ​​nel sistema nervoso centrale e ne aumenta l'assorbimento;
  • aumenta l'eritropoiesi;
  • ottenendo il flusso sanguigno nel cervello di un bambino, l'ormone contribuisce al suo rapido sviluppo;
  • negli adulti migliora la conduzione nervosa;
  • l'ormone è anche importante per il funzionamento del sistema cardiaco e osseo;
  • l'aumento dell'ormone aumenta il lavoro del cuore, con un aumento del suo eccesso della normale frequenza cardiaca che aumenta immediatamente del 20%;
  • stabilizza la pressione sanguigna;
  • migliora l'attività fisica dell'uomo.

Tale triiodotironina legata e libera è chiamata comune, T3 e T4 liberi (1%) rimangono non legati. Producono tutti questi effetti biologici.

Ormoni d'azione correlati non hanno. Conseguenze della deviazione degli ormoni dalla norma

La triiodotironina è al di sotto del normale: T3 con una diminuzione dà i seguenti effetti:

  • i bambini hanno un'intelligenza ridotta;
  • negli adulti, l'attività mentale è compromessa;
  • appaiono aritmie e si sviluppa IHD;
  • gonfiore del corpo;
  • l'infertilità si sviluppa e l'MC è disturbato nelle donne;
  • violato il tratto digestivo.

Deviazioni nel lavoro della ghiandola tiroidea, quando T3 viene ridotto durante la gravidanza, questo porta a un ritardo nello sviluppo del feto e alla formazione alterata del suo sistema nervoso.

Quali sono le norme

Durante il giorno, la ghiandola tiroidea produce 300 microgrammi di ormoni. La norma negli uomini T3 non è diversa da quella delle donne. Gli indicatori della norma dipendono dall'età del paziente e dalle sue condizioni. Per età, la triiodotironina libera e totale è la seguente:

  • fino a 19 anni 1,23-3,23 nmol / l;
  • 20-50 anni 1,08-3,14 nmol / l;
  • più vecchio di 50 anni 0.62-2.79 nmol / l.

Come si può vedere dall'analisi, con l'età, la produzione di T3 totale e il declino libero.

Le ragioni per l'aumento di T3

Le ragioni per l'aumento di TZ includono:

  • aumento di peso, emodialisi recente;
  • disfunzione temporanea della tiroide dopo il parto si esprime anche nel fatto che il T3 è elevato;
  • alta concentrazione di immunoglobulina G dovuta a mieloma multiplo;
  • tiroidite;
  • malattia del fegato;
  • sindrome nefrosica con glomerulonefrite;
  • HIV;
  • coriocarcinoma;
  • porfiria;
  • gozzo tossico diffuso (malattia di Basedow);
  • Il T3 sarà anche aumentato quando si assumono contraccettivi orali, Metadone, Cordarone, la dose sbagliata di tiroxina prescritta.

Cause di T3 libero ridotto

Ridurre il T3 non è pericoloso come alzarlo. Ma questo non significa che non ci sia bisogno di cure. I motivi principali sono: diminuzione delle ghiandole surrenali, dieta a basso contenuto proteico, ipotiroidismo, patologie epatiche, anoressia nervosa.

Per ridurre il livello di T3 puoi:

  • periodi di recupero dopo una grave malattia;
  • Tiroidite di Hashimoto (il suo sistema immunitario distrugge le cellule tiroidee);
  • trattamento con statine, steroidi anabolizzanti, FANS, GCS, farmaci antitiroidei, farmaci ad alto contenuto di iodio (mentre la tiroide aumenta),
  • recente ricezione del contrasto ai raggi X, resezione della ghiandola tiroidea, RIT;
  • eclampsia in donne in gravidanza, avvelenamento da metalli pesanti.

Il trattamento dell'ipotiroidismo con un sovradosaggio di tiroxina aggraverà anche la diminuzione della funzione tiroidea.

Quando il T3 libero viene abbassato, le malattie catarrali diventano più frequenti, l'immunità diminuisce, i tessuti non riescono a riprendersi completamente dalle ferite. Se il T3 è ridotto nei bambini, la mancanza di esso porta al ritardo mentale.

Sintomi di T3 elevato

Allo stesso tempo la ghiandola funziona troppo intensamente, i sintomi della sua iperfunzione sono sempre espressi in modo brusco, quindi, immediatamente attirano l'attenzione su di sé.

Quando il T3 libero è elevato, ci sono violazioni del MC (algomenorrea, mestruazioni irregolari), aumenti di temperatura irragionevoli a segni subfebrillari, che non cadono e sono costanti, perdita di peso con aumento dell'appetito.

Il fatto è che T3 utilizza rapidamente strati di grasso e utilizza le proteine ​​come fonte di energia, a causa della quale una persona perde peso. L'aumento del numero di minzione, c'è un sintomo di stomaco costantemente irritato, gastrite, cambiamenti della pelle con unghie fragili.

Il sistema nervoso è in uno stato di costante eccitazione elevata, quindi si notano esplosioni emotive, sbalzi d'umore, sensazione di stanchezza cronica con irritabilità e pianto; la Cefalgia diventa permanente.

C'è un tremore delle dita, sudorazione eccessiva, esoftalmo. Dal lato del sistema cardiovascolare - aumento della pressione sanguigna, tachicardia a riposo, aritmie, mancanza di respiro, sviluppo della malattia coronarica.

Il tessuto muscolare non ha il tempo di assumere abbastanza ossigeno, l'aumento del T3 riduce la nutrizione delle cellule, che, insieme all'ipossia, provoca quindi affaticamento e deterioramento della salute. Un esame del sangue sarà considerato errato se con un aumento di T3 - il TSH rimane normale o con un aumento di T3 e TSH - T4 sarà normale.

Manifestazioni di T3 ridotto

T3 ormone basso: il T3 libero con la sua carenza provoca la comparsa di una tendenza al gonfiore del corpo e degli arti, aumento di peso, anche in mancanza di cibo, esercizio fisico e dieta senza effetto.

C'era una diminuzione della potenza negli uomini, libido nelle donne, diminuzione della pressione sanguigna, bradicardia, sensazione di freddo e raffreddamento delle estremità, una sensazione di costante debolezza, affaticamento.

Ridurre il T3 aumenta l'intolleranza anche a piccoli carichi; pallore e mancanza di vita della pelle, diventa secco, i capelli cadono e le unghie si rompono.

Le mestruazioni diventano profuse e possono esserci sanguinamenti uterini; l'aumento di colesterolo cattivo, la costipazione appare, l'appetito è ridotto, la nausea è costante; la memoria si deteriora. Durante il giorno, una persona diventa sonnolenta, la sera non riesce a dormire. La parola e il pensiero diventano lenti. Se ci sono 1-2 segni, essi non significano ipofunzione e non sono una base per la diagnosi. Ma la presenza di metà dei segni dà luogo a una diagnosi.

Prima di fare una diagnosi viene eseguito un esame del sangue. Gli ormoni sono determinati in un complesso ormone collegato, libero e generale.

Prima di preparare l'analisi degli ormoni tiroidei è necessario: un mese prima che il laboratorio smetta di assumere i preparati ormonali, 2 giorni prima di escludere i preparati di iodio, sforzo fisico, stress.

L'analisi è decifrata in modo errato, se il paziente prima della sua consegna è andato su un'ecografia, ha fatto una biopsia, ha passato una scansione radio. L'ultimo pasto non è più tardi di 19 ore, ma puoi bere acqua. La decrittografia delle analisi viene eseguita solo da uno specialista e non dal paziente in base agli indicatori sul modulo.

Gli indicatori in diversi laboratori e unità di misura possono variare. Non decifrate la patologia della ghiandola in base ai valori di riferimento degli indicatori - è una prerogativa del medico.

Eventi medici

Lo iodio è un materiale da costruzione per la produzione di ormoni tiroidei, quindi il medico prescriverà preparazioni di iodio e una dieta arricchita con iodio per aumentare la sintesi degli ormoni tiroidei.

È impossibile disegnare lo iodio sulla pelle del reticolo, è inefficiente e pericoloso. Le misure terapeutiche in questo caso non possono dare un risultato, perché l'assunzione di iodio in questo caso può essere grande e danneggerà l'insufficienza della tiroide in generale. La sua tariffa giornaliera è di 150 mcg.

Il trattamento più comune è conservativo. Con la mancanza di triiodotironina, vengono prescritti analoghi sintetici degli ormoni tiroidei. Per l'iperfunzione della ghiandola, vengono utilizzati preparati antitiroidei per ridurre la quantità di ormoni tiroidei.

L'automedicazione è esclusa. Per vari tumori - trattamento chirurgico. Per non iniziare la patologia della ghiandola tiroidea, è necessario sottoporsi a regolari controlli di routine e mantenere uno stile di vita sano.

L'ormone triiodotironina è libero e comune. Le ragioni dell'aumento e della diminuzione del livello di T3 nell'analisi

La tiroide (ghiandola tiroidea) regola il metabolismo di base, l'intensità del tessuto e il metabolismo cellulare secernendo ormoni contenenti iodio, che è la triiodotironina (T3). Fornisce principalmente l'assorbimento di ossigeno da parte dei tessuti e la sintesi di sostanze organiche nelle cellule. La mancanza o l'eccesso di ormone indica una varietà di disfunzioni della tiroide.

Cos'è la triiodotironina?

La triiodotironina è la forma biologicamente più attiva della tiroide, che comprende anche la tiroxina del pro-ormone (T4). L'attività T3 è 5 volte superiore a quella di T4. I numeri 4 e 3 nella notazione riflettono il numero di atomi di iodio. È interessante notare che solo un quinto del TK totale è sintetizzato direttamente dalla ghiandola tiroidea. La maggior parte della triiodotironina è ottenuta mediante trasformazioni biochimiche della tiroxina nei tessuti del corpo, quando T4 perde un atomo di iodio. Regola la secrezione di T4 e TZ, così come il loro attivazione ormone stimolante la tiroide della ghiandola pituitaria (TSH), agendo sui recettori dell'epitelio della ghiandola tiroidea. Quasi tutta la triiodotironina è associata alle proteine ​​del plasma e circola in questa forma nel sangue, la sua attività è bassa. La sua frazione libera (biologicamente attiva) nel sangue è solo fino all'1% del contenuto totale di ormoni.

Ruolo nel corpo umano

Sotto l'influenza della triiodotironina, il consumo di ossigeno da parte dei tessuti aumenta, la produzione di calore aumenta, il metabolismo del tessuto e del tessuto cellulare aumenta e si verifica la stimolazione cardiaca.

In assenza di un ormone, il tasso metabolico basale scende del 40-60%, se T3 è sopra i valori medi, può aumentare dell'80-100%. Livelli normali o ridotti di ormoni tiroidei producono un effetto anabolico, migliorando la sintesi proteica. La triiodotironina influisce sul metabolismo dei carboidrati - contribuisce alla disgregazione del glicogeno, all'assorbimento del glucosio dall'intestino. L'ormone attiva i processi di lipolisi (la scomposizione dei grassi) e l'eliminazione del colesterolo dal corpo, è coinvolto nella sintesi della vitamina A e degli ormoni sessuali. T3 attiva il sistema simpato-surrenale, la formazione del sangue, migliora la motilità del tratto gastrointestinale, la salivazione e l'appetito, influisce sul metabolismo dell'acqua. Un forte aumento della triiodotironina porta a una maggiore disintegrazione e inibizione della sintesi proteica.

La differenza tra T3 comune e libero

Solo lo 0,3-1% dell'ormone che circola nel sangue è privo di triiodotironina (designazione - FT3, St. T3). Che fornisce tutta l'attività metabolica. La parte principale dell'ormone è in uno stato associato alla tireoglobulina e all'albumina. Per valutare la funzionalità della tiroide, il contenuto di tutti gli ormoni tiroidei è importante, così come la differenza negli indici della frazione libera e del T3 totale. In caso di moderata carenza di iodio, malattie del fegato, sepsi, nelle fasi tardive dell'oncopatologia, non è il livello generale di triiodotironina che è importante, ma il rapporto tra l'ormone libero e l'ormone associato. Nelle persone anziane, la concentrazione di T3 di St. è inferiore del 20-40% rispetto a quella dei giovani, si riferisce alla norma.

Analisi dell'ormone TK

Per l'affidabilità dello studio richiede una formazione speciale. Un mese prima del test, smettono di assumere sostituti sintetici dell'ormone tiroideo e 2-3 giorni dopo i farmaci contenenti iodio. Alla vigilia, si raccomanda di evitare lo stress fisico, emotivo, l'allenamento sportivo, lo stress. Non fumare per tre ore prima del test. Il prelievo di sangue (in un volume di 10 ml) viene effettuato al mattino a stomaco vuoto dalla vena cubitale con una siringa sterile monouso in laboratorio. Lo studio è condotto mediante metodo immunitario chemiluminescente diretto (ILA). I reagenti sono aggiunti al biomateriale, che forma complessi antigene-anticorpo con gli ormoni e le sostanze capaci di luminescenza (rutenio). Nella camera di misurazione, una corrente elettrica passa attraverso il serbatoio del reagente, causando la luminescenza. La quantità di luce determina il contenuto di triyothyronine.

Indicazioni per l'analisi

Lo studio è condotto nelle seguenti situazioni:

  • diagnosi differenziale della malattia della tiroide,
  • monitorare i risultati del trattamento delle malattie della tiroide,
  • la presenza di un nodo nei tessuti della ghiandola.

Con l'aiuto di uno studio completo, in cui vengono anche determinati gli indici T3, lo stato ormonale del paziente viene studiato con una significativa riduzione del peso corporeo senza ovvi motivi, edema di eziologia sconosciuta, grave sindrome pre-e postmenstrale durante la menopausa.

Tassi di indicatori

La tabella contiene i valori di riferimento di T3, in base all'età del soggetto.

Il valore dell'ormone T3 libero: come evidenziato dalle deviazioni dalla norma?

La ghiandola tiroidea svolge una delle funzioni principali nel corpo, produce ormoni che sono estremamente importanti per la normale vita umana. Uno di questi ormoni è privo di T3 (triiodotironina). Il numero tre nella sigla indica il numero di atomi di iodio nella sua molecola. È formato da cellule follicolari come risultato della scissione di un atomo di iodio dalla tiroxina (T4).

Il valore funzionale di T3 è gratuito

Il ruolo principale del T3 libero è quello di stimolare i tessuti ad assorbire ossigeno e attivare la funzione metabolica. In totale, con l'ormone T3, il limite forma l'indice T3 complessivo. Tuttavia, un indicatore più accurato è considerato privo di ormoni T3, ad eccezione dei pazienti con rianimazione. In questo caso, l'accuratezza sarà ottenuta se si effettuano esami del sangue per il contenuto di T3 totale.

T3 libero è il collegamento attivo di T3 in comune. La sua maggiore concentrazione negli atomi di sangue non influisce sulla diminuzione della quantità di proteine, perché è liberamente trasferibile e non interagisce con la proteina di trasporto.

È prodotto da cellule follicolari e entra nel flusso sanguigno. Quando viene rilasciato nel sangue, inizia a interagire con le molecole proteiche, che promuovono il suo movimento nei luoghi di assorbimento di ossigeno.

Puoi scoprire di cosa è responsabile l'ormone dall'elenco delle sue funzioni di seguito:

  • accelera l'assorbimento di ossigeno da parte dei tessuti, ad eccezione dei tessuti cellulari del cervello e delle ghiandole degli organi genitali;
  • aumenta la generazione di calore nel corpo umano;
  • promuove il metabolismo proteico intensivo nelle cellule del sangue;
  • aumenta l'accumulo di glucosio nel sangue;
  • abbassa la concentrazione di colesterolo e trigliceridi;
  • stimola la produzione di vitamina A nel fegato;
  • stimola l'escrezione di calcio dal sangue
  • stimola le contrazioni dei muscoli cardiaci;
  • forma alveoli nei bambini;
  • migliora la contrazione ondulatoria delle pareti intestinali, contribuendo alla normale rimozione dei contenuti;
  • aumenta la formazione di globuli rossi;
  • esegue il controllo dello scambio osseo;
  • migliora la funzione della rimozione di sostanze nocive e droghe dal sangue.

La direzione per condurre analisi è data, di regola, per identificare il livello di concentrazione del T3 libero, poiché è la sua normale concentrazione nel sangue che è di particolare importanza per l'attività dell'intero organismo. L'indicatore determina la patologia della ghiandola tiroidea.

Analisi ormonale

Prima di tutto, l'endocrinologo dà al paziente la direzione di analizzare gli ormoni T3, T4, TSH. Questi sono gli studi principali per determinare i disordini nella ghiandola tiroidea. Spesso, al fine di salvare il proprio budget, non viene eseguito un esame del sangue per il mantenimento di T3, tuttavia, questa è la decisione sbagliata, che porta a un errore nella diagnosi.

Si noti che in caso di una malattia di un gozzo tossico nodulare, i nodi della ghiandola tiroidea che lavorano in aggregato producono esattamente triiodotironina libera. La malattia passa con segni chiaramente identificati ed è molto lentamente eliminata dalla terapia medica. Anche livelli elevati di livelli ormonali indicano malattie come la malattia di Basedow o il gozzo tossico diffuso. Se l'ormone T3 di sv. significativamente superato il limite, i medici diagnosticano la tossicosi T3.

Il livello di concentrazione ormonale è determinato dal sangue di una vena. Il valore esatto può essere ottenuto se si seguono le regole importanti:

  • il paziente è obbligato a donare sangue a stomaco vuoto, altrimenti l'indicatore non sarà affidabile;
  • Un mese prima della procedura, tutti i farmaci contenenti ormoni tiroidei sono cancellati;
  • cinque giorni prima dell'esame, il paziente dovrebbe escludere tutte le attività fisiche;
  • L'ultima volta è stato permesso di mangiare 8 ore prima dell'analisi.

In generale, la decodifica delle analisi è un processo piuttosto complicato, poiché il risultato dipende dall'apparecchiatura su cui viene eseguita l'analisi. Il tasso è determinato dai dati indicati sulla carta intestata del laboratorio, che viene stampata da un programma per computer. Se gli indicatori ormonali sono scritti a mano, si ritiene che l'analisi sia stata eseguita in modo errato, senza i reagenti o le attrezzature appropriate.

Secondo i dati della forma, il livello normale dell'ormone deve rientrare in determinate soglie di valori, è compreso tra 2,6 e 5,7 pmol / l.

La normale concentrazione dell'ormone in un bambino presenta una serie di differenze rispetto a un adulto. Ad esempio, prima dell'adolescenza, gli indicatori sono distribuiti separatamente per i ragazzi e separatamente per le ragazze. Nella tabella sottostante puoi vedere i limiti dei valori per età e sesso del bambino:

Livello elevato

Quando l'ormone libero da T3 è elevato, il paziente ha:

  • aumento della sudorazione;
  • la pelle diventa calda e umida al tatto;
  • diradamento dei capelli;
  • aumento della contrazione dei muscoli cardiaci;
  • battito cardiaco irregolare (aritmia);
  • aumento dell'appetito;
  • aumento della contrazione ondulatoria dei muscoli intestinali, c'è una tendenza alla diarrea;
  • aumento della pressione sanguigna sistolica;
  • forte perdita di peso;
  • la comparsa di nervosismo, instabilità emotiva;
  • debolezza muscolare;
  • stanchezza;
  • stretta di mano;
  • dilatazione delle fessure palpebrali, protrusione dei bulbi oculari;
  • aumenta il calcio nelle cellule del sangue;
  • ciclo mestruale irregolare.

Tutti i suddetti sintomi indicano che la loro manifestazione indica la presenza di un numero di malattie, come il gozzo tossico, l'adenoma, il meloma, i processi patologici nel fegato di una forma cronica, la sindrome nefrosica, il tireotropinoma, la disfunzione tiroidea nel periodo postpartum.

Un livello elevato di T3 libero si manifesta anche quando c'è una eccessiva funzionalità tiroidea (tireotossicosi), con carenza di iodio. O con l'uso a lungo termine di farmaci che hanno un impatto diretto sul livello degli ormoni (contraccettivi orali, estrogeni, ecc.).

Livello ridotto

Se il livello di ormone libero del T3 del paziente viene abbassato, si osservano i seguenti sintomi:

  • perdita di capelli;
  • debolezza palpebrale;
  • riduzione del campo visivo;
  • perdita di appetito;
  • indebolimento della motilità intestinale, frequente stitichezza;
  • azione ritardata;
  • debolezza muscolare;
  • riduzione della contrazione dei muscoli cardiaci;
  • impotenza (negli uomini);
  • frequente con una scarica pesante delle mestruazioni (nelle donne);
  • aumento di colesterolo.

Questi disturbi riflettono un livello ridotto dell'ormone, che indica la presenza di tali malattie come ipotiroidismo primario di origine congenita (sottosviluppo o assenza totale della tiroide), carenza di iodio acuta, tiroidite acuta, patologia degli organi interni con grave fuoriuscita, epatopatia cronica, mancanza di proteine.

Si noti che l'indicatore dell'ormone non sempre ridotto indica la presenza di varie malattie. C'è una diminuzione della sua concentrazione nelle donne incinte nel terzo trimestre di gravidanza. Di norma, l'indicatore si normalizza con la nascita di un bambino.

Dopo aver determinato i risultati dell'analisi, non dovresti trarre conclusioni affrettate e fare una diagnosi da solo, basandosi solo sull'indicatore libero T3. Spesso, per l'accuratezza della diagnosi è necessario verificare lo stato della concentrazione di ormoni nel corpo nel suo complesso. È anche importante dire che la terapia farmacologica è prescritta solo dal medico curante, dopo aver valutato i dati del test, aver effettuato l'esame e determinato l'individualità dell'organismo.

Considerando che stai leggendo questo articolo, si può concludere che questo disturbo non ti dà ancora riposo.

Probabilmente hai anche visitato l'idea dell'intervento chirurgico. È chiaro, perché la ghiandola tiroidea è uno degli organi più importanti da cui dipendono il tuo benessere e la tua salute. E mancanza di respiro, stanchezza costante, irritabilità e altri sintomi chiaramente interferiscono con il godimento della vita.

Ma, vedi, è più corretto trattare la causa, e non l'effetto. Raccomandiamo di leggere la storia di Irina Savenkova su come è riuscita a curare la ghiandola tiroidea.

Esame del sangue per T3 libero (triiodotironina): indicazioni e interpretazione dei risultati

La triiodotironina (T3) è un ormone prodotto nella ghiandola tiroidea. Colpisce il livello del metabolismo basale nel corpo, è coinvolto nella regolazione del lavoro della maggior parte degli organi.

Nel sangue, l'ormone circola in due forme: nello stato libero e in connessione con le proteine ​​carrier. Poiché solo la forma libera T3 ha un effetto biologico, la sua definizione è più informativa. La concentrazione di triiodotironina varia in base alla sconfitta della ghiandola tiroidea, dell'ipotalamo, dell'ipofisi, di alcune malattie gravi e all'assunzione di un certo numero di farmaci.

La triiodotironina viene prodotta nelle cellule tiroidee, nei tessuti periferici e nel sangue. Le fonti principali per la sua sintesi sono lo iodio e l'amminoacido tirosina. Con l'aiuto dell'enzima perossidasi, si forma l'ormone tiroxina (T4), contenente 4 atomi di iodio. Quando uno di questi viene scisso dall'enzima deiodinasi, si ottiene triiodotironina. La sua quantità principale è prodotta nel sangue e nei tessuti periferici e solo una piccola parte viene prodotta nella ghiandola tiroidea.

L'attività biologica della triiodotironina è 5 volte superiore all'attività della tiroxina. Nel sangue, T3 è in uno stato libero e legato. Tra queste frazioni viene mantenuto un equilibrio - con una diminuzione della forma libera, la quantità di rilegature legate e viceversa. Questo aiuta a preservare una certa concentrazione dell'ormone. Solo la forma libera può penetrare nella cellula e avere un effetto biologico.

Lo stimolatore principale della produzione di triiodotironina è l'ormone stimolante la tiroide (TSH) della ghiandola pituitaria, che è controllato dall'ipotalamo. La secrezione di TSH aumenta con la diminuzione della concentrazione di T3 libero. Quando il livello del sangue aumenta, il contenuto di TSH scende al di sotto del normale.

La triiodotironina è responsabile dei seguenti processi:

  • sviluppo e crescita del corpo;
  • attivazione del metabolismo basale;
  • regolazione dei sistemi circolatorio, respiratorio, digestivo, riproduttivo.

Triiodotironina totale (T3)

Triiodotironina (T3) - uno dei due principali ormoni tiroidei, la cui funzione principale è quella di regolare l'energia (principalmente l'assorbimento di ossigeno ai tessuti) e il metabolismo plastica nel corpo. La triiodotironina totale è la somma di due frazioni: legata al plasma e non legata alle proteine.

Sinonimi russi

Sinonimi inglesi

Triiodthyronine totale, TT3.

Metodo di ricerca

Unità di misura

Nmol / l (nanomol per litro).

Quale biomateriale può essere utilizzato per la ricerca?

Come prepararsi per lo studio?

  1. Non mangiare per 2-3 ore prima dello studio, puoi bere acqua pulita e non gassata.
  2. Escludere l'assunzione di steroidi e ormoni tiroidei 48 ore prima dello studio (in accordo con il medico).
  3. Elimina lo stress fisico ed emotivo 24 ore prima dello studio.
  4. Non fumare per 3 ore prima dello studio.

Informazioni generali sullo studio

Triiodotironina (T3) - ormone tiroideo attività biologica che è 3-5 volte superiore a quella di tiroxina (T4). Una certa quantità di triiodotironina è sintetizzato nella tiroide, ma generalmente è formato da deiodazione di tiroxina fuori. La maggior parte del circolante triiodotironina sangue legato alle proteine ​​plasmatiche, in particolare tiroxina globulina legante, tiroxina prealbumina legante e albumina. La restante frazione (meno dell'1%) è biologicamente attivo triiodotironina (libero) frazione.

Triiodotironina regola il tasso di consumo di ossigeno dei tessuti, stimola la sintesi proteica, gluconeogenesi e glicogenolisi (che porta ad un aumento della concentrazione di glucosio nel sangue), la lipolisi, la funzione motoria dell'intestino, aumenta il catabolismo e l'escrezione del colesterolo in bile, favorisce la sintesi della vitamina A e l'assorbimento intestinale della vitamina B 12, crescita ossea, produzione di ormoni sessuali. I bambini hanno bisogno di questo ormone per la crescita e lo sviluppo del sistema nervoso centrale.

A cosa serve la ricerca?

Per la diagnosi e il monitoraggio della tireotossicosi e dell'ipotiroidismo mediati da triiodotironina.

Quando è programmato uno studio?

  • Quando il livello di TSH è abbassato con un normale contenuto di tiroxina libera (T4).
  • Con sintomi di ipertiroidismo (tireotossicosi) e il livello normale di tiroxina libera
    • Sintomi di ipertiroidismo:
      • palpitazioni cardiache
      • irritabilità,
      • perdita di peso,
      • insonnia,
      • stretta di mano
      • debolezza, affaticamento,
      • diarrea,
      • ipersensibilità alla luce
      • visione offuscata
      • gonfiore intorno agli occhi, secchezza, arrossamento, esoftalmo ("rigonfiamento" dei bulbi oculari).
    • Sintomi di ipotiroidismo:
      • aumento di peso
      • pelle secca
      • costipazione,
      • intolleranza al freddo
      • gonfiore,
      • perdita di capelli secca
      • ciclo mestruale irregolare nelle donne.
  • Con un aumento asintomatico di T4 (che a volte può verificarsi nell'eutiroidismo, in questi casi un aumento di tiroxina è associato a una variazione della concentrazione di globulina legante la tiroxina).

Ulteriori Articoli Su Tiroide

* Cari amici! Sì, questa è pubblicità, girando così!Gravidanza con ipotiroidismo: essere o non essere.Tutti quelli che si trovano di fronte a un problema simile!
Nel gennaio 2006, ha subito un'operazione per rimuovere la ghiandola tiroidea (stadio 2 del cancro papillare)...

Le malattie della ghiandola tiroidea con funzione ridotta richiedono sempre un'adeguata terapia ormonale sostitutiva.Berlin Chemie L-thyroxin 25,50,75,100: istruzioni per l'uso, recensioni, dosi, effetti collaterali di L (El) -tyroxin, indicazioni e sintomi di sovradosaggio, che è meglio di eutyrox o tiroxina - l'argomento dell'articolo.

Molte donne, secondo le raccomandazioni degli operatori sanitari, scelgono le vitamine senza iodio per le donne incinte.