Principale / Ipoplasia

Ormoni che regolano i livelli di calcio nel sangue

Per il trattamento della tiroide, i nostri lettori usano con successo il tè monastico. Vedendo la popolarità di questo strumento, abbiamo deciso di offrirlo alla tua attenzione.
Leggi di più qui...

La tiroide è l'organo responsabile della produzione di ormoni contenenti iodio e il suo accumulo nel corpo. Con alcune malattie che portano all'interruzione di tutti i sistemi, a volte l'unico modo per curare è rimuovere la ghiandola tiroidea.

A chi viene mostrata l'operazione ↑

Con il solito aumento del corpo senza complicazioni, viene prescritto un trattamento con preparati ormonali, che non fanno ricorso alla rimozione dell'organo. Dà un risultato positivo nella maggior parte dei casi. Se il decorso della malattia è complicato dalla presenza di nodi e l'esame rivela che sono maligni, si consiglia ai pazienti di sottoporsi a un intervento chirurgico.

Il metodo operativo di trattamento è indicato anche nel caso di una forte proliferazione dei lobi d'organo. Il tumore esercita pressione sulla trachea e sull'esofago. Allo stesso tempo, respirare e deglutire è difficile. Tutti i possibili metodi di trattamento conservativo sono stati eseguiti, ma senza risultati positivi.

Un altro argomento forte a favore della rimozione della ghiandola tiroidea è la sua completa distruzione a causa di infortunio o incidente.

Esistono diversi tipi di operazioni sulla ghiandola tiroidea, ma l'organo viene completamente rimosso mediante tiroidectomia. L'operazione è prescritta se diagnosticata:

  • cancro alla tiroide;
  • gozzo multinodulare non tossico o tossico;
  • gozzo tossico diffuso.

In tutti gli altri casi, i medici stanno cercando di ricorrere ad un'operazione più benigna, con la rimozione dell'organo non completamente, ma in parte, ad esempio, una delle sue azioni. La tiroidectomia è stata eseguita in tutto il mondo per oltre un secolo, per la prima volta questo metodo è stato proposto da un professore svizzero nel 1909, per il quale ha ricevuto il premio Nobel. L'operazione viene eseguita attraverso un'incisione nella parte inferiore del collo, i muscoli centrali vengono spostati e i lobi vengono rimossi completamente. La complessità dell'operazione risiede nel fatto che la ghiandola tiroidea si trova in prossimità di molte arterie e nervi. È importante che il chirurgo non intacchi i nervi laringei, poiché sono responsabili della funzione delle corde vocali e del paratiroide, regolano il livello di calcio nel corpo. Nel caso in cui venga diagnosticato un cancro della ghiandola, vengono esaminati i linfonodi regionali, poiché potrebbero anche essere metastatizzati. Se questo fatto è confermato, l'incisione nel collo è resa leggermente più lunga e i nodi sono completamente asportati. Scaricare il paziente due giorni dopo l'intervento. I punti vengono rimossi il secondo giorno dopo l'intervento, un ulteriore controllo sul paziente viene effettuato nel luogo di residenza del chirurgo e dell'endocrinologo.

All'inizio, dopo l'operazione, il paziente avverte una sensazione di disagio al collo, sensazioni dolorose durante la deglutizione e direttamente nella gola. In alcuni casi, potrebbero verificarsi cambiamenti temporanei nella voce e nell'accumulo di liquidi sotto la sutura. Sintomi simili scompaiono completamente dopo poche settimane dall'intervento. La cucitura, di regola, è ben stretta e col passare del tempo diventa quasi impercettibile. La compattazione e le cicatrici sono più comuni nella razza negroide e nelle persone di origine orientale. Per migliorare l'elasticità della sutura, si fa ricorso alle iniezioni di idrocortisone, in caso di necessità urgente, è possibile l'uso di metodi di chirurgia plastica. Tutti i pazienti sottoposti a intervento chirurgico per rimuovere completamente la tiroide dovrebbero assumere costantemente un complesso di farmaci ormonali che manterranno il livello necessario di ormoni nel corpo e saranno esaminati due volte l'anno da un endocrinologo.

Preparazione per la chirurgia ↑

Prima di eseguire un'operazione sulla ghiandola tiroidea, il paziente viene sottoposto ad un esame completo. Questi includono:

  • esame da un endocrinologo;
  • analisi del sangue di laboratorio per gli ormoni T-3, T-4, TSH;
  • ecografia dell'organo;
  • biopsia;
  • la scintigrafia.

Un medico con la palpazione controllerà la condizione della ghiandola, il grado del suo aumento ed esaminerà anche i linfonodi cervicali.

La donazione di sangue per gli ormoni viene eseguita da una vena a digiuno. È importante che al momento della ricerca di laboratorio il paziente non assuma alcun farmaco ormonale. Puoi fare dei test solo dopo due settimane dall'assunzione dell'ultima pillola.

L'esame ecografico determinerà l'esatta dimensione della ghiandola e vedrà i noduli o i tumori. Per determinare la natura dei neoplasmi dell'organo, può anche essere necessaria la scintigrafia. Questa procedura comporta l'introduzione nella ghiandola di un isotopo radioattivo di iodio o tecnezio e il monitoraggio del processo di cattura di questa sostanza. La biopsia è necessaria per chiarire la diagnosi, soprattutto se si sospetta un tumore maligno e si richiede la rimozione della ghiandola tiroidea.

Terapia ormonale ↑

Qualsiasi intervento chirurgico comporta alcuni cambiamenti. La rimozione della ghiandola tiroidea priva il corpo degli ormoni prodotti da questo organo. La terapia ormonale per tutta la vita è necessaria qui. Sarà prescritta dal medico tenendo conto di tutte le caratteristiche individuali dell'organismo e ogni paziente avrà la propria dose.

C'è un equivoco, soprattutto tra le donne, che i farmaci ormonali causano un aumento del peso corporeo. Questo vale per gli ormoni surrenali, ma non per la ghiandola tiroidea. La L-tiroxina o eutirox viene solitamente prescritta. Questi sono farmaci moderni che sono ben tollerati dal corpo e riportano rapidamente alla normalità.

Compresse prescritte immediatamente dopo l'intervento chirurgico. Il paziente li prende per diversi mesi sotto la supervisione di un medico. Quindi è necessario superare gli esami del sangue per il TSH e il T-4, dopodiché la dose dei farmaci può essere aggiustata. In futuro, assicurati di visitare l'endocrinologo una volta all'anno e segui tutti i suoi consigli.

Quando la ghiandola tiroidea viene parzialmente rimossa, il resto dell'organo assumerà l'intera funzione di produzione dell'ormone e la terapia sostitutiva non è necessaria. Tuttavia, con un intervento chirurgico insufficiente potrebbe esserci il rischio di recidiva di tireotossicosi. Dovremo fare una seconda operazione. Per evitare questo, lascia una piccola sezione della ghiandola. La mancanza di ormoni riempirà i farmaci.

Conseguenze e complicanze ↑

Oltre a quanto sopra, ci sono altri punti su cui vale la pena prestare attenzione. La chirurgia tiroidea può avere complicanze. I pazienti sono avvertiti su di loro.

La complicazione più comune nella pratica medica è il danno al nervo ricorrente. Si manifesta con raucedine di voce o nella sua completa perdita. Inoltre, questa complicanza può verificarsi solo durante il periodo di riabilitazione.

Questa conseguenza è particolarmente pericolosa per le persone la cui professione è associata a un aumento del carico vocale. Questi includono insegnanti, educatori, educatori e altri. A causa della paralisi del nervo ricorrente, possono essere riconosciuti come professionalmente inadatti.

Di tutte le complicazioni quando si opera sulla ghiandola tiroidea, il 70% cade su questa complicazione. Anche con il lavoro di chirurghi esperti non è sempre possibile evitarlo. In alcuni casi viene trattato e in alcuni casi rimane una patologia permanente.

Inoltre, quando la paralisi del nervo ricorrente può essere un problema con la deglutizione. Questo può portare al lancio di cibo nella trachea e causare malattie ai bronchi e ai polmoni.

Quando si rimuove la ghiandola tiroidea può essere una violazione delle ghiandole paratiroidi. In questo caso, la terapia farmacologica prescritta, che può durare una vita.

Complicazioni più rare sono il sanguinamento e la suppurazione della sutura chirurgica. La probabilità del loro verificarsi è inferiore all'1%.

In ogni caso, il medico analizza i pro e i contro prima di prendere una decisione sull'operazione. Le complicazioni possono essere, ma la cosa più importante è salvare la vita di una persona, e dei due mali che scelgono sempre meno.

L'autore: Popova Svetlana

Come trattare l'ipotiroidismo per evitare le conseguenze?

Nel mondo moderno ogni anno un numero crescente di persone soffre di ipotiroidismo. Secondo gli studi, dal 5 al 15% della popolazione adulta ha un livello elevato di ormone stimolante la tiroide (TSH). L'ipotiroidismo ha gravi conseguenze e gravi complicanze nelle donne. Se non inizia a guarire nel tempo, tutti i sistemi e gli organi umani sono interessati.

Questa malattia è causata da una mancanza di ormoni tiroidei nel corpo. Può essere dovuto a varie cause, che vanno dalla patologia della ghiandola tiroidea stessa e termina con le malattie della regione ipotalamo-ipofisi, che regola il suo lavoro.

trattamento

Nonostante tutte le molte ragioni, il trattamento dell'ipotiroidismo è lo stesso in tutti i casi. Data la mancanza di ormoni, deve essere reintegrato. Questo può essere fatto con l'aiuto di ormoni sintetici, analoghi della tiroxina (T4) prodotti dalla ghiandola - preparazioni di levotiroxina di sodio, e in alcune situazioni - analoghi della triiodotironina (T3).

T4 e T3 sono i principali ormoni della ghiandola tiroidea. Differiscono tra loro in un atomo di iodio e sono coinvolti nel metabolismo di proteine, grassi, carboidrati, formazione di DNA, ormoni e sostanze biologicamente attive. Nelle cellule, la tiroxina viene convertita nella triiodotironina biologicamente attiva.

Un paziente con ipotiroidismo.
A. prima del trattamento V. durante il trattamento

Per compensare la malattia, di solito è sufficiente assumere levotiroxina sodica (i nomi commerciali sono eutirox, L-tiroxina). La dose del farmaco viene scelta individualmente per ciascun paziente dal medico. Dipende dall'età, dal peso corporeo, dal livello di TSH, dalle condizioni del corpo (gravidanza, allattamento, presenza di malattie croniche). Ogni paziente dopo la nomina del farmaco spiega le regole della sua ricezione.

Regole per l'assunzione di levotiroxina di sodio nel trattamento dell'ipotiroidismo:

  • il farmaco viene assunto ogni giorno al mattino a stomaco vuoto almeno 30-40 minuti prima di colazione;
  • con la nomina di una dose elevata, il trattamento inizia con 25-50 μg del farmaco, con un aumento graduale della dose di 25 μg ogni 3-5 giorni;
  • nella vecchiaia, il trattamento inizia con piccole dosi, aumentano più lentamente rispetto ai giovani sani, 12,5-25 mcg ogni 7-10 giorni;
  • durante la gravidanza, aumenta la necessità di ormoni tiroidei, quindi una donna ha bisogno di vedere un medico per correggere il trattamento;
  • i farmaci di ferro e calcio devono essere assunti non prima di 4 ore dopo l'assunzione di levotiroxina sodica, che rallentano il suo assorbimento;
  • l'ipotiroidismo è una malattia cronica, quindi l'assunzione di ormoni dovrebbe essere permanente, senza salti per "dare al corpo un riposo", tale riposo non farà che aggravare il problema esistente.

Durante il trattamento, è necessario monitorare e regolare la dose del farmaco assunto. Per questo, a seconda del tipo di ipotiroidismo, vengono determinati i livelli di TSH e / o T4 liberi nel sangue. Tale monitoraggio viene eseguito ogni 6-12 mesi e più spesso all'inizio del trattamento e durante la gravidanza.

Il sangue per gli ormoni tiroidei viene somministrato rigorosamente a stomaco vuoto, per le donne indipendentemente dal giorno del ciclo mestruale. La compressa di levotiroxina di sodio deve essere assunta immediatamente dopo il test.

L'obiettivo del trattamento con ipotiroidismo è ottenere un buono stato di salute e normali indicatori dello stato ormonale. Il livello ottimale di TSH sullo sfondo della terapia ormonale sostitutiva è 0,5-2,0 μMU / ml.

Vengono anche valutate la frequenza del polso, i cambiamenti dell'ECG, la composizione lipidica del sangue. Con una buona compensazione della malattia, il dolore al cuore e il battito del cuore non devono essere disturbati, il livello di colesterolo nel sangue è normalizzato, lo stato generale di salute migliora.

Conseguenze e complicazioni

Se non curato, l'ipotiroidismo sviluppa complicazioni nelle donne, specialmente in un momento in cui ancora non ne è a conoscenza. A causa della mancanza di ormoni, il metabolismo rallenta, il livello di colesterolo nel sangue aumenta e c'è un accumulo di liquido nei tessuti. Soffre di funzioni cognitive e mentali, riduce l'umore.

  1. La sconfitta del sistema cardiovascolare. Nei pazienti con polso rapido, ci sono interruzioni nel lavoro del cuore. In connessione con l'aumento del livello di colesterolo nel sangue, si sviluppa l'aterosclerosi precoce. Questo può portare alla malattia coronarica, anche in giovane età. Spesso, in tali pazienti, i farmaci per abbassare il colesterolo nel sangue sono inefficaci. Spesso aumenta la pressione sanguigna.

  • La sconfitta del sistema nervoso. Il pensiero rallenta, la memoria diminuisce, l'umore si deteriora, fino a uno stato depressivo. Forse una sensazione di intorpidimento, strisciare la pelle d'oca negli arti, diminuita sensibilità. Preoccupato per la sonnolenza costante, stanchezza.
  • Malattie del tratto gastrointestinale. Un tipico problema di un paziente con ipotiroidismo è la stitichezza. Con la mancanza di ormoni, la motilità intestinale e dello stomaco diminuisce, si allungano eccessivamente e causano una sgradevole sensazione di sovraffollamento. Diminuisce l'appetito. La nausea e il vomito sono possibili.
  • Gonfiore del viso, braccia, gambe, perdita di capelli. Aumento di peso
  • Disfunzione riproduttiva Nel sangue di un paziente con ipotiroidismo aumenta il livello di prolattina. Nelle donne, provoca disturbi mestruali, mancanza di ovulazione, infertilità. Negli uomini, la spermatogenesi soffre, la libido diminuisce.
  • Anemia. Con una carenza di tiroxina nel corpo, l'assorbimento di ferro nell'intestino è compromessa. Inoltre, gli ormoni tiroidei stimolano la formazione delle cellule del sangue, questo processo è disturbato quando sono carenti.
  • Oftalmopatia - danni agli occhi. Allo stesso tempo, le palpebre, la congiuntiva e le palpebre si gonfiano. Occhi secchi e disturbati, forse visione doppia.
  • Nei bambini piccoli, l'ipotiroidismo congenito può portare allo sviluppo di cretinismo, una malattia accompagnata da un ritardo nello sviluppo fisico e mentale. Questi bambini hanno un fisico sproporzionato, caratteristiche facciali specifiche, spesso - organi interni ridotti e ghiandole sessuali sottosviluppate. L'intelletto è rotto da un grado leggero a una pesante idiozia.
  • La conseguenza principale e più grave è un coma ipotiroideo.

    Il coma ipotiroideo è una condizione pericolosa per la vita, accompagnata da una brusca esacerbazione di tutti i sintomi di ipotiroidismo e alterazione della coscienza. La mortalità in questo caso varia dal 60 al 90%.

    Lo sviluppo del coma ipotiroideo è provocato da gravi malattie infettive, lesioni, interventi chirurgici, perdita di sangue, ipotermia e abuso di alcool. È più comune nelle persone anziane che non assumono levotiroxina di sodio da molto tempo o che lo hanno assunto in dosi insufficienti.

    Coma in questo caso si sviluppa gradualmente. Inizia con una significativa diminuzione della temperatura corporea, aumento della debolezza e sonnolenza. La pelle pallida, edematosa, ipertensione, polso e respirazione sono rari. In una fase avanzata, la temperatura corporea è inferiore a 35 ° C, la pressione è critica, la respirazione è superficiale, la minzione e le feci ritardate, si verifica una perdita di coscienza.

    Il trattamento del coma ipotiroideo viene effettuato solo in un ospedale nell'unità di terapia intensiva e in terapia intensiva. Un paziente viene iniettato per via endovenosa con grandi dosi di levotiroxina sodica, così come gli ormoni surrenali. La terapia sintomatica ha lo scopo di normalizzare la funzione di tutti gli organi e sistemi.

    Ormoni che regolano il metabolismo del calcio nel corpo (calcitonina, ormone paratiroideo, calcitriolo)

    La calcitonina è un ormone peptidico della ghiandola tiroidea, costituito da 32 amminoacidi. Prende il nome dalla capacità di ridurre la concentrazione di calcio nel sangue. È secreto dalle cellule C parafollicolari.

    La calcitonina è l'antagonista principale dell'ormone paratiroideo, il principale meccanismo d'azione di cui è l'inibizione del riassorbimento osseo osteoclastico. Il livello di calcitonina nel sangue aumenta notevolmente nei casi di sospetto carcinoma midollare della tiroide. Tuttavia, non ci sono malattie ossee, nella cui genesi le violazioni della secrezione di calcitonina svolgeranno un ruolo cruciale. E anche se le donne hanno livelli più bassi di calcitonina rispetto agli uomini, i dati sulla diminuzione della secrezione di questo ormone nella formazione dell'osteoporosi primaria rimangono controversi. Ma è stato dimostrato che nei pazienti con un alto livello di metabolismo osseo la calcitonina causa ipocalcemia temporanea e ipofosfatemia.

    ormone paratiroideo

    una persona ha 2 paia di ghiandole paratiroidi localizzate sulla superficie posteriore o immerse nella ghiandola tiroidea.

    le cellule principali, o ossifiliche, di queste ghiandole producono ormone paratiroideo o paratiroina o ormone paratiroideo (PTH).

    • L'ormone paratiroideo regola il metabolismo del calcio nel corpo e mantiene il suo livello nel sangue.

    • nel tessuto osseo l'ormone paratiroideo potenzia la funzione degli osteoclasti, che porta alla demineralizzazione dell'osso e ad un aumento del calcio nel plasma sanguigno (ipercalcemia).

    • nei reni, l'ormone paratiroideo aumenta il riassorbimento del calcio.

    • Nell'intestino si verifica un aumento del riassorbimento del calcio a causa dell'effetto stimolante dell'ormone paratiroideo sulla sintesi del calcitriolo, un metabolita attivo della vitamina D3.

    La paratirina è un potente ormone che regola il calcio che provoca un aumento del calcio nel sangue ed è anche chiamato ormone ipercalcemico.

    La regolazione della secrezione di paratirina avviene nella reazione del livello di calcio del sangue ionizzato.

    • bassa concentrazione di calcio

    • influenze simpatiche tramite beta-adrenorecettori.

    Sopprimere la secrezione di paratirina:

    • elevati livelli di calcio nel sangue e

    • calcitriolo dell'ormone renale.

    • Appaiono i principali effetti della paratirina

    • da parte degli organi bersaglio dell'ormone: tessuto osseo, rene e tratto gastrointestinale.

    • L'attuazione dell'azione della paratirina viene effettuata attraverso il cAMP e un aumento del livello di questo mediatore secondario nelle urine è un importante criterio diagnostico per la secrezione eccessiva.

    L'effetto della paratirina sul tessuto osseo:

    È causato dalla stimolazione e da un aumento del numero di osteoclasti che riassorbono l'osso.

    Sotto l'influenza della paratirina, gli acidi citrico e lattico si accumulano nel tessuto osseo a causa di una violazione del ciclo di Krebs, provocando l'acidosi locale. La reazione acida del terreno nel tessuto osseo inibisce l'attività della fosfatasi alcalina - l'enzima necessario per la formazione della sostanza minerale di base dell'osso - fosfato di calcio. Un eccesso di acido citrico e lattico porta alla formazione di sali di calcio idrosolubili - citrato e lattato, li liscivia nel sangue, che porta alla demineralizzazione ossea. L'eccesso di citrato viene escreto nelle urine, che è un importante segno diagnostico di un aumento del livello di paratirina.

    Nei reni, l'ormone riduce il riassorbimento del calcio nei tubuli prossimali, ma aumenta drasticamente nei tubuli distali, che impedisce la perdita di calcio nelle urine e contribuisce all'ipercalcemia. Il riassorbimento del fosfato nei reni sotto l'influenza della paratirina è inibito, questo porta alla fosfaturia e una diminuzione del contenuto di fosfato nel sangue - ipofosfatemia.

    L'aumento della secrezione di paratirina in iperplasia o adenoma delle ghiandole paratiroidi è accompagnata da

    demineralizzazione dello scheletro con la deformazione delle lunghe ossa tubolari,

    • formazione di calcoli renali,

    • memoria e concentrazione compromesse.

    • carenza di parathyrin, specialmente in caso di errata rimozione chirurgica o danno alle ghiandole,

    • aumenta l'eccitabilità neuromuscolare fino alle convulsioni convulsive, chiamata tetania.

    calcitriolo

    La forma attiva di vitamina D è animale steroide. Funziona come una molecola di segnalazione. Regola lo scambio di fosfato e calcio nel corpo.

    Il calcitriolo controlla il metabolismo del calcio. Nelle cellule intestinali, induce la sintesi di proteine ​​di trasferimento di Ca2 ±, che assicurano l'assorbimento di ioni di calcio e fosfato dalla cavità intestinale nella cellula epiteliale intestinale e ulteriore trasporto dalla cellula nel sangue contro il gradiente di concentrazione sulle membrane intestinali. Nel rene, il calcitriolo stimola il riassorbimento degli ioni calcio e fosfato. Con una bassa concentrazione di ioni di calcio, il calcitriolo favorisce la mobilizzazione del calcio dal tessuto osseo.

    Il livello di calcio nel sangue regola l'ormone.

    Qual è il pericolo di uno squilibrio del glucosio nel corpo?

    L'indice di zucchero nel sangue è estremamente importante per la determinazione clinica dello stato corporeo e la diagnosi di diabete. Normalmente, varia in limiti abbastanza ristretti. La deviazione da questo indicatore in una direzione o in un'altra indica una violazione del metabolismo. Ogni persona ha bisogno di sapere quale zucchero nel sangue è considerato normale e cosa dovrebbe essere fatto in caso di deviazioni di questo indicatore.

    A cosa serve il glucosio?

    Prima di tutto, è necessario sapere che nell'analisi dello "zucchero" nel sangue determinare il glucosio. Questa sostanza è un materiale da cui il corpo attinge energia. La glicemia, il cui livello corrisponde alla norma, è la condizione principale per il lavoro coordinato di tutti gli organi del corpo umano e, soprattutto, del cervello. Prima del glucosio, tutti i carboidrati complessi nel corpo sono scomposti e tutti gli zuccheri vengono convertiti in esso.

    Se il livello di zucchero è basso, le cellule iniziano a sperimentare la fame e in assenza di glucosio consumano grassi per il loro fabbisogno energetico. Come risultato della disgregazione dei grassi nel sangue, i corpi chetonici, che sono estremamente pericolosi per l'uomo, si accumulano.

    Il glucosio entra nel corpo con il cibo. Lo zucchero nel sangue è regolato dall'insulina prodotta nelle cellule beta del pancreas. Questo ormone riduce la quantità di glucosio nel plasma sanguigno. La sua carenza porta allo sviluppo del diabete del primo tipo, cioè insulino-dipendente. Ma questi ormoni aumentano il livello di zucchero:

    • glucagone (prodotto nel fegato);
    • l'adrenalina (norepinefrina) - si forma nelle ghiandole surrenali;
    • ormoni glucocorticoidi;
    • ormoni tiroidei;
    • sostanze formate nell'ipotalamo e nell'ipofisi;
    • Alcune sostanze simili agli ormoni sono anche in grado di aumentare lo zucchero nel sangue.

    La funzione dell'insulina nel regolare i livelli di glucosio è enorme. La sua carenza provoca un "salto" nello zucchero nel plasma. A sua volta, il tasso costantemente elevato di questa sostanza nel sangue causa la patologia del funzionamento di tutti gli organi e sistemi di organi. Non meno pericoloso è la riduzione della glicemia: la sua carenza provoca i disturbi più gravi nel corpo e può portare a coma ipoglicemico, una condizione pericolosa per la vita.

    Per determinare la quantità di glucosio, è possibile utilizzare un esame del sangue. Questo può essere fatto a casa, usando un glucometro.

    Glucose Norm

    Il livello di zucchero nel sangue negli uomini e nelle donne è lo stesso e varia da 3,3 a 5,5 millimoli per litro di sangue. Questo indicatore è determinato solo a stomaco vuoto, 8-10 ore prima dei pasti. Per le stesse 10 ore prima dell'analisi è vietato bere anche il tè e prendere medicine.

    Una cifra inferiore a 3,3 mmol indica ipoglicemia. L'iperglicemia si dice se la quantità di zucchero prima di un pasto supera i 5,5 mmol, e dopo un pasto è di 7,8 mmol (questa è una cifra accettabile).

    Il livello di zucchero nel sangue da una vena è leggermente diverso ed è 4-6,1 mmol per litro.

    Quando il livello di glucosio è 5,5-6,6 mmol, il paziente sviluppa una ridotta tolleranza al glucosio. Ciò significa che la sua sensibilità all'insulina diminuisce. Con questa condizione, c'è un alto rischio di sviluppare il diabete del secondo tipo, cioè si sviluppa il prediabete. Se, dopo aver mangiato, lo zucchero scende sotto i 4 mmoli, questo indica un grave disturbo nel corpo: questa condizione richiede un trattamento.

    Un aumento di glucosio superiore a 11,1 mmol parla sempre di diabete, indipendentemente da quando è stato prelevato il sangue, prima o dopo un pasto. Di regola, a tali pazienti viene diagnosticato il diabete di tipo 2.

    Nelle donne, la gravidanza può aumentare i livelli di glucosio. In questi casi, parla dello sviluppo del cosiddetto diabete gestazionale. Il glucosio elevato è dannoso sia per la madre che per il feto. Lo standard di glucosio per le donne incinte è 3,3-5,8 mmol per litro.

    Per le persone di età superiore ai 50 anni, i medici considerano un tasso normale di 4,6-6,4 mmol per litro di sangue a digiuno. Per i bambini sotto i 14 anni, la norma dello zucchero è considerata di 3,3-5,6 mmol per litro. A partire da un mese, il livello di zucchero nel sangue è considerato normale a 2,8-4,4 millimoli per litro di sangue a stomaco vuoto.

    Si consiglia ai medici di effettuare regolarmente misurazioni dei livelli di zucchero nel sangue, in particolare le persone oltre i 50 anni. Questo assicura la rilevazione tempestiva del diabete.

    I principali segni di glicemia alta

    La glicemia elevata (iperglicemia) è più spesso osservata nel diabete mellito. Tuttavia, questo può accadere dopo lo stress, così come le violazioni nel lavoro delle ghiandole surrenali. Considera che l'assunzione regolare di corticosteroidi, antidepressivi, diuretici tiazidici, beta-bloccanti provoca anche iperglicemia.

    A volte un glicemia alta non si manifesta con sintomi clinici. Solo in alcuni casi gravi una persona può perdere conoscenza a causa del fatto che il suo sangue contiene molto zucchero. Più comuni sono tali segni di glicemia alta:

    • sete (a volte il paziente può bere fino a 10 litri di liquidi al giorno);
    • sensazione di bocca secca;
    • aumento della voglia di urinare, con una significativa porzione di urina escreta durante la notte;
    • pelle secca e prurita;
    • visione offuscata inspiegabile;
    • perdita di peso;
    • sonnolenza e stanchezza;
    • scarsa cicatrizzazione delle ferite e graffi;
    • la comparsa di sensazioni spiacevoli nelle gambe, come se la pelle d'oca li investisse;
    • un aumento significativo delle malattie della pelle fungine che sono difficili da trattare.

    Con un aumento dei corpi chetonici nel sangue, compaiono questi sintomi caratteristici:

    • aumento della respirazione;
    • odore particolare di acetone nell'aria espirata;
    • instabilità delle emozioni.

    L'alto livello di zucchero nel sangue è molto pericoloso. Prima di tutto, questa condizione può creare complicazioni croniche sotto forma di malattie dei reni, del sistema nervoso, del cuore, dei vasi sanguigni e di altri organi. Le complicanze acute dell'iperglicemia sono coma e chetoacidosi.

    Inoltre, alti livelli di zucchero nel sangue distruggono le pareti vascolari. Il calcio comincia a depositarsi su di loro e da questo sono danneggiati. Questo è chiamato angiopatia. In presenza di angiopatia in un paziente si sviluppa:

    • insufficienza renale cronica;
    • cancrena;
    • diminuzione della vista, inclusa cecità;
    • infarto miocardico o ictus.

    I principali segni di ipoglicemia

    L'ipoglicemia si verifica quando la glicemia scende al di sotto del tasso consentito. Questa condizione si manifesta spesso nel diabete. Allo stesso tempo, l'indice di glucosio scende a 2,8 mmol per litro o meno.

    Nel diabete, specialmente nel primo tipo, l'ipoglicemia può essere provocata da iniezioni di insulina e dall'assunzione di pillole che abbassano i livelli di zucchero. Fanno produrre più insulina al pancreas.

    I primi segni di ipoglicemia sono:

    • pallore;
    • comparsa di sudore;
    • palpitazioni;
    • la fame;
    • disturbo dell'attenzione;
    • nausea;
    • la comparsa di aggressività.

    La correzione di questa condizione consiste nel prendere compresse di glucosio o solo un pezzo di zucchero.

    Se il contenuto di zucchero nel sangue diminuisce ulteriormente, allora ci sono segni pronunciati di ipoglicemia:

    • grave debolezza;
    • la comparsa di vertigini e mal di testa;
    • una forte sensazione di paura;
    • disturbi comportamentali con la comparsa di parole e allucinazioni uditive;
    • letargia;
    • disturbi del movimento;
    • convulsioni.

    Con l'aumentare della gravità, i segni di ipoglicemia sono distribuiti come segue:

    1. Rallentare la reazione.
    2. Irritabilità.
    3. Difficoltà a parlare, debolezza. Se la glicemia è normale, questa condizione può durare per circa un'ora.
    4. Sonnolenza.
    5. Perdita di coscienza
    6. Convulsioni.
    7. Morte.

    A volte i segni di ipoglicemia si attenuano, cioè il paziente non sente i primi segni. Questo succede con le seguenti malattie:

    • neuropatia causata dal diabete;
    • morendo dal tessuto surrenale;
    • ipoglicemia;
    • prendere beta-bloccanti;
    • nutrizione sulla cosiddetta dieta equilibrata.

    Il sollievo dell'ipoglicemia si verifica assumendo carboidrati facilmente digeribili. Se sospetti di avere un basso livello di zucchero nel sangue, è meglio non rischiare e mangiare una piccola quantità di glucosio.

    Coma iper-ipoglicemico

    Il coma iperglicemico si sviluppa se non si corregge immediatamente il livello di glucosio e si riporta alla normalità. Nei bambini, è combinato con chetoacidosi. In uno stato di iperglicemia senza chetoacidosi, il corpo non usa i grassi come fonte di energia. Questo stato del corpo è chiamato "sindrome iperosmolare". È molto pericoloso perché il sangue del paziente è estremamente spesso. Prima di tutto, il paziente scopre se ha o meno chetoacidosi.

    A volte il coma iperglicemico può svilupparsi a lungo, diversi giorni o addirittura settimane. I pazienti hanno osservato un aumento della voglia di urinare. Da questo aumenta la disidratazione. Il paziente beve molto liquido. Il contatore del contatore è normalmente superiore a 10 mmol per litro.

    Sintomi comuni del coma iperglicemico:

    • convulsioni;
    • disturbi del linguaggio;
    • nistagmo;
    • paralisi dei singoli gruppi muscolari;
    • perdita di coscienza

    Quando si verifica la chetoacidosi:

    • nausea e vomito;
    • odore di acetone nell'aria espirata;
    • tipo insolito di respirazione rumorosa e profonda Kussmaul;
    • inibizione della coscienza fino alla sua perdita.

    Con la chetoacidosi, la quantità di glucosio nel sangue raggiunge i 15 mmol per litro e nelle urine - 40-50 grammi per litro. Nelle forme gravi di iperglicemia, il valore di glucosio può superare i 30 millimoli per litro di sangue. Ciò significa che più di 5,4 grammi di zucchero vengono sciolti in un litro di sangue.

    L'acidosi lattica è una complicanza estremamente pericolosa e rara del diabete. I pazienti sviluppano dolore addominale, vomito e gravi disturbi del sistema nervoso. Respirare è rumoroso, come Kussmaul. Lo stato di collassoide si sviluppa. Il rapporto tra lattato e piruvato (normalmente 10 a 1) è spostato a favore del lattato.

    Trattamento dei disturbi dello zucchero

    Trattare immediatamente l'ipoglicemia. I pazienti con diabete devono aumentare l'indice dello zucchero a livelli normali. È meglio prendere compresse di glucosio per questo. Un paziente con diabete dovrebbe sempre avere con sé una compressa di glucosio. Un grammo di glucosio consumato nel diabete di qualsiasi tipo aumenta la glicemia in un paziente del peso di 64 chilogrammi per 0,28 mmol. Tale prevedibilità dell'azione di questa sostanza è molto utile per il trattamento dell'ipoglicemia.

    Non è desiderabile mangiare frutta, zucchero, farina: c'è un alto rischio di un successivo aumento di zucchero.

    È molto importante controllare il comportamento aggressivo del diabete quando inizia l'ipoglicemia. Dopo tutto, i sintomi di zucchero basso sono molto simili ai segni di intossicazione. Una persona deve essere persuasa a misurare il livello di zucchero nel sangue con un glucometro.

    Un'iniezione di glucagone inconscia aiuterà il paziente incosciente. Questo ormone può causare nausea, quindi la vittima deve essere distesa su un fianco. Di solito, cinque minuti dopo l'iniezione, la persona si sveglia. Se ciò non accade, ha bisogno di glucosio per via endovenosa.

    Ridurre lo zucchero in iperglicemia viene effettuato in un ospedale. Il livello di zucchero nel sangue diminuisce non più rapidamente di 5,5 millimoli all'ora. La reidratazione viene effettuata con l'introduzione di una soluzione di glucosio al 2%. Con un livello ridotto di sodio iniettato con soluzione salina. L'insulina non viene somministrata all'inizio della terapia di reidratazione.

    Per la prima ora, il paziente viene iniettato fino a 1,5 litri della soluzione, nelle due ore successive - 0,5 o un litro all'ora, e quindi - 0,3-0,5 litri all'ora.

    Dopo 4-5 ore dall'inizio della terapia di reidratazione, passano alla somministrazione di insulina. Poiché i pazienti hanno aumentato la sensibilità ad esso, le dosi di questo ormone dovrebbero essere piccole. L'uso di alcali per fermare la chetoacidosi e la sindrome iperosmolare non è raccomandato.

    Quindi, l'indicatore del glucosio nel sangue è estremamente importante per una persona, in particolare un paziente con diabete. Nel diabete, ogni paziente deve avere un glucometro. È estremamente importante per le persone sane misurare lo zucchero al fine di individuare possibili disturbi metabolici il più presto possibile e iniziare il trattamento.

    1. Come scegliere i diuretici
    2. Cosa sono i diuretici?
    3. Controindicazioni alla ricezione di vari gruppi di diuretici
    4. Quali diuretici sono più efficaci

    C'è una strana pesantezza nelle gambe, cambiano la loro forma abituale, aumentano di dimensioni. Diventano come versati, gonfiati. Puffiness delle gambe si verifica nelle donne in gravidanza, i pazienti ipertesi, soprattutto in violazione dei reni, cuore. A volte questo effetto causa l'uso di farmaci antipertensivi che contengono fluido nel corpo. In ogni caso, è necessario iniziare a prendere pillole diuretiche per il gonfiore delle gambe.

    Come scegliere i diuretici

    Creato un numero enorme di farmaci con azione diuretica. Tutti regolano l'escrezione di liquidi e sodio in eccesso in modi diversi. Alcuni di essi indeboliscono l'efficacia degli ormoni che costringono i vasi sanguigni, trattengono l'acqua e il sale nel corpo.

    La maggior parte dei farmaci che aumentano l'escrezione dell'acqua colpisce i reni. Riducono il processo di riassorbimento (assorbimento di acqua e ioni di sodio nel sangue). Il modo in cui esattamente i diuretici funzionano è molto importante per la rimozione di edema causato da diversi motivi. Pertanto, le medicine sono selezionate dal meccanismo d'azione.

    Nell'ipertensione e nella cardiopatia sono prescritti diuretici che influenzano la produzione di angiotensina. Questo ormone ha un effetto vasocostrittore, mantiene fluido e sali nel corpo. Quindi solleva la pressione. E i farmaci che riducono la secrezione di questo ormone, espandono i vasi sanguigni, quindi, hanno un effetto ipotensivo.

    Alcuni prodotti espellono non solo acqua, ioni sodio, ma anche oligoelementi che regolano i sistemi nervoso e cardiovascolare. Con un basso contenuto nel sangue di potassio, calcio, magnesio prescrivono rimedi che non riducono il numero di questi elementi.

    Prima di prescrivere diuretici che alleviano il gonfiore, il medico:

    1. Trova la causa della ritenzione di liquidi nel corpo. Questo potrebbe essere il ricevimento di alcune medicine. Inoltre, l'edema può segnalare malattie (cuore, reni).
    2. Determina quali sono le malattie associate. Ci sono molte controindicazioni all'uso dei diuretici. Alcuni di loro non possono essere bevuti durante la gravidanza, la gotta, l'ischemia del cuore, la nefrite, le malattie del fegato, le allergie, ecc.
    3. Assegnare test per chiarire la quantità di potassio nel sangue. La maggior parte dei diuretici riduce la quantità di questo importante oligoelemento.
    4. Chiarisce quali farmaci aggiuntivi sta assumendo il paziente. Ci sono farmaci incompatibili tra loro o che migliorano l'azione di un altro. La loro combinazione causa forti effetti collaterali.
    5. Raccomanda una dieta Quando il gonfiore non è desiderabile usare il sale, la farina. Al momento del trattamento, è meglio diversificare la dieta con frutta e verdura. Hai bisogno di bere più succo.

    Dopo il controllo medico, prescriverà un medicinale che allevierà il gonfiore, ma non causerà reazioni avverse. Non auto-medicare, il medico selezionerà il farmaco, a seconda delle condizioni.

    Cosa sono i diuretici?

    Tra tutti i diuretici esistenti ci sono farmaci che hanno un effetto lieve. Sono prescritti per edema minore. Nei casi più gravi si raccomandano pillole a lunga durata, più forti, ma con molti effetti collaterali.

    A seconda delle cause del gonfiore delle gambe, il medico può prescrivere pillole che appartengono a questi gruppi:

    • inibitori dell'anidrasi carbonica;
    • osmotica;
    • tiazidici e droghe tiazidiche;
    • diuretici ad anello;
    • antagonisti dei recettori mineralcorticoidi;
    • inibitori del canale del sodio.

    Questi farmaci diuretici per l'edema delle gambe sono piuttosto efficaci, ma possono causare altre reazioni avverse.

    Controindicazioni alla ricezione di vari gruppi di diuretici

    1. Inibitori dell'anidrasi carbonica (acetolzamide, dorzolamide, brinzolamide). Questi farmaci non sono raccomandati per le malattie dei reni, del fegato. Può causare parestesie del viso, vertigini, diminuzione dei livelli di potassio.
    2. Osmotico (mannitolo, urea). Causa flebite, con malattie cardiache può portare a insufficienza ventricolare sinistra.
    3. Tiazidici (indapamide, idroclorotiazide, clortalidone). Violare il metabolismo, causare un'eruzione cutanea. Può causare lo sviluppo di pancreatite, ittero.
    4. Ciclo (acido etacrinico, furosemide). Il potassio è eliminato dal corpo. Non raccomandato per gotta e anuria.
    5. Antagonisti del recettore minerale-corticoide. Relativi a questi inibitori di aldosterone e diuretici risparmiatori di potassio (spironolattone, amiloride) causano ulcera gastrica, iperkaliemia, ginecomastia.

    Nonostante abbiano varie controindicazioni, per l'edema dovrebbero essere bevuti. Dovrebbe solo prendere uno strumento che ha un effetto più morbido.

    Quali diuretici sono più efficaci

    Nell'ipertensione, i tiazidici sono i migliori. I diuretici dell'ansa sono prescritti se l'ipertensione arteriosa ha alterato la funzionalità cardiaca e renale.

    In caso di ipopotassiemia, gli spasmi vascolari, gli antagonisti dei recettori mineralcorticoidi sono un mezzo efficace.

    Gli inibitori dell'anidrasi carbonica sono prescritti se, oltre all'edema delle gambe, si osservano tali malattie:

    • il glaucoma;
    • alcalosi metabolica;
    • epilessia.

    Se la ritenzione idrica nel corpo è causata da insufficienza renale acuta, è meglio prendere diuretici dell'ansa.

    Importante sapere! Quando si cura l'edema delle gambe con compresse diuretiche, è imperativo eseguire un esame del sangue per monitorare il metabolismo del sale marino. E prima di tutto, assicurati che la quantità di potassio nel plasma non diminuisca.

    Il livello di calcio nel sangue regola l'ormone.

    Il mantenimento di una concentrazione costante di calcio nel plasma è fornito da tre ormoni:

    1) ormone paratiroideo (PTH, paratirina) - secreto dalle ghiandole paratiroidi;

    2) il calcitriolo (/, 25-diidrossicolecalciferolo, la forma attiva della vitamina D3) è un ormone steroideo. Il predecessore del calcitriolo (vitamina D3, colecalciferolo) è sintetizzato dal colesterolo nella pelle sotto l'azione della luce solare ultravioletta. Successivamente, la vitamina D3 viene attivata in sequenza (idrossilato), prima nel fegato e poi nei reni, trasformandosi in calcitriolo;

    3) calcitonina (tirokaltsitonin) - secreta dalle cellule parafollicolari della tiroide.

    Questi tre ormoni "regolatori del calcio" regolano la concentrazione di Ca 2+ nel sangue, influenzando tre processi: 1) assorbimento di Ca 2+ nell'intestino tenue; 2) riassorbimento di Ca 24 nel rene; 3) riassorbimento osseo e "lavaggio" di Ca 2+ da loro.

    L'ormone paratiroideo e il calcitriolo aumentano la concentrazione di Ca 2+ nel sangue stimolando tutti e tre i processi e la calcitonina riduce la concentrazione di Ca 2+ nel sangue, avendo l'effetto opposto sugli organi effettori. Va notato che solo il calcitriolo ha un effetto diretto sull'assorbimento di Ca 2+ nell'intestino tenue, e l'ormone paratiroideo e la calcitonina agiscono indirettamente regolando la sintesi del calcitriolo nei reni. Pertanto, il calcitriolo è il principale ormone che determina il contenuto totale di Ca 2+ nel corpo.

    Il metabolismo del calcio è strettamente correlato alla fosforazione. Di conseguenza, questi ormoni regolano il contenuto nel corpo non solo degli ioni Ca2 +, ma anche dei fosfati. In particolare, il calcitriolo aumenta l'assorbimento dei fosfati nell'intestino tenue e il loro riassorbimento nei reni; e l'ormone paratiroideo e la calcitonina inibiscono il riassorbimento del fosfato nei reni.

    La regolazione della secrezione di ormone paratiroideo, calcitriolo e calcitonina è determinata principalmente dalla concentrazione di Ca 2+ nel sangue secondo il principio del feedback negativo. Riducendo la concentrazione di Ca 2+: a) aumenta la secrezione di ormone paratiroideo e calcitriolo, che aumentano il livello di Ca 2+ nel sangue; b) inibisce la secrezione di calcitonina, che riduce questo livello. Al contrario, l'aumento della concentrazione di Ca 2+ nel sangue porta a cambiamenti opposti nella secrezione degli ormoni che regolano il calcio. Di conseguenza, la concentrazione di Ca 2+ viene mantenuta ad un livello relativamente costante.

    Il principale controllo del metabolismo del fosforo e del calcio è fornito dall'ormone paratiroideo e dal calcitriolo (figura 10).

    L'ipocalcemia attiva immediatamente la secrezione dell'ormone paratiroideo, la cui azione principale è l'eliminazione del Ca 2+ e del fosfato dalle ossa nel sangue. L'eccesso di fosfati formatosi nel sangue viene eliminato aumentando la loro escrezione dai reni (l'ormone paratiroideo ha un effetto fosfatosferico). Quindi, il contenuto di Ca 2+ nel sangue aumenta, ma il fosfato no, cioè viene mantenuto il normale rapporto tra la concentrazione di Ca 2+ e il fosfato nel sangue.

    Fig. 10. Regolazione degli ioni di calcio nel sangue.

    L'ormone paratiroideo è un fattore di risposta rapida all'ipocalcemia che minaccia l'organismo. Tuttavia, ripristina il livello di CA 2+ nel sangue a scapito della distruzione pronunciata del tessuto osseo.

    L'effetto omeostatico del calcitriolo è anche finalizzato a ripristinare un livello ridotto di Ca 2+ nel sangue. In questo caso, il calcitriolo agisce più lentamente rispetto all'ormone paratiroideo, ma esegue una regolazione più sottile del metabolismo del fosfo-calcio. L'effetto principale del calcitriolo è un aumento del contenuto totale di Ca 2+ e fosfati nel corpo a causa dell'aumento dell'assorbimento nell'intestino tenue e del riassorbimento nei reni. Questo effetto predomina sulla "lisciviazione" di Ca 2+ e fosfato dalle ossa. Pertanto, in generale, il calcitriolo promuove la crescita normale e la mineralizzazione ossea, garantendo la disponibilità del necessario materiale di fosfato di calcio.

    Patologia. L'ipocalcemia si verifica quando la secrezione di PTH diminuisce (ipoparatirosi) o quando la vitamina D è carente nei bambini (rachitismo) I. L'ipocalcemia può essere pericolosa per la vita a causa dell'insorgenza di crampi muscolari scheletrici (Tethenia). Le convulsioni in questo caso si verificano a causa di una maggiore eccitabilità del tessuto nervoso (Ca 2+ riduce l'eccitabilità).

    L'ipercalcemia si verifica con un aumento della secrezione di PTH (iperparatiroidismo) o con un sovradosaggio di vitamina D. Accompagnato dalla deposizione di sali di calcio nei vasi sanguigni e nei reni (formazione di calcoli urinari), una diminuzione dell'eccitabilità dei tessuti nervosi e muscolari.

    Calcio: ruolo, contenuto di sangue, ionizzato e comune, cause di aumento e diminuzione

    Il calcio nel corpo è un catione intracellulare (Ca 2+), un macronutriente, che nella sua quantità supera significativamente il contenuto di molti altri elementi chimici, garantendo l'attuazione di una vasta gamma di compiti funzionali fisiologici.

    Il calcio nel sangue è solo l'1% della concentrazione totale di un elemento nel corpo. La maggior parte (fino al 99%) viene rilevata dalle ossa e dallo smalto dei denti, dove il calcio, insieme al fosforo, è presente nel minerale, idrossiapatite - Ca10(PO4)6(OH)2.

    Il tasso di calcio nel sangue varia da 2,0 a 2,8 mmol / l (per un numero di fonti da 2,15 a 2,5 mmol / l). Ca ionizzato è la metà di più - da 1,1 a 1,4 mmol / l. Ogni giorno (al giorno), dai reni di una persona che non nota alcuna malattia in sé, viene escreto da 0,1 a 0,4 grammi di questo elemento chimico.

    Calcio nel sangue

    Il calcio nel sangue è un importante indicatore di laboratorio. E la ragione di ciò è il numero di compiti risolti da questo elemento chimico, perché nel corpo svolge effettivamente molte funzioni fisiologiche:

    • Partecipa alla contrazione muscolare;
    • Insieme al magnesio, "si prende cura" della salute del sistema nervoso (partecipa alla trasmissione del segnale), così come dei vasi sanguigni e del cuore (regola il ritmo cardiaco);
    • Attiva il lavoro di molti enzimi, prende parte al metabolismo del ferro;
    • Insieme al fosforo rafforza il sistema scheletrico, fornisce i denti di forza;
    • Colpisce la membrana cellulare, regolandone la permeabilità;
    • Senza ioni Ca, non vi è alcuna reazione di coagulazione e formazione di coaguli (protrombina → trombina);
    • Attiva l'attività di determinati enzimi e ormoni;
    • Normalizza l'abilità funzionale delle singole ghiandole endocrine, ad esempio la ghiandola paratiroidea;
    • Colpisce il processo di scambio intercellulare di informazioni (ricezione cellulare);
    • Migliora il sonno, migliora la salute generale.

    Tuttavia, va notato che il calcio fa tutto questo nella condizione del suo contenuto normale nel corpo. Tuttavia, le tabelle probabilmente diranno meglio il tasso di calcio nel sangue e il suo consumo a seconda dell'età:

    L'assunzione giornaliera di calcio dipende dall'età, dal sesso e dalle condizioni del corpo:

    Elevato calcio nel plasma crea uno stato di ipercalcemia, in cui il contenuto di fosforo nel sangue diminuisce, e un livello basso porta allo sviluppo di ipocalcemia, accompagnato da un aumento della concentrazione di fosfati. Entrambi sono cattivi.

    Le conseguenze derivanti da questi stati si riflettono nel lavoro di molti sistemi vitali, perché questo elemento ha molte funzioni. Circa i problemi che attendono una persona con una diminuzione o un aumento di calcio, il lettore impara un po 'più tardi, dopo aver familiarizzato con i meccanismi di regolazione del calcio nel corpo.

    Come è regolato il calcio?

    La concentrazione di calcio nel sangue dipende direttamente dal suo scambio nelle ossa, dall'assorbimento nel tratto gastrointestinale e dall'assorbimento inverso nei reni. Regolare la costanza nel corpo Ca altri elementi chimici (magnesio, fosforo), nonché alcuni composti biologicamente attivi (ormoni della corteccia surrenale, ghiandole tiroidee e paratiroidi, ormoni sessuali, la forma attiva di vitamina D3), tuttavia, i più importanti di questi sono:

    regolazione del calcio nel corpo

    1. L'ormone paratiroideo o l'ormone paratiroideo, che è intensamente sintetizzato dalle ghiandole paratiroidi in condizioni di aumento del fosforo, e il suo effetto sul tessuto osseo (lo distrugge), il tratto digestivo e i reni, aumenta il contenuto dell'elemento nel siero;
    2. Calcitonina - la sua azione è opposta all'ormone paratiroideo, ma non antagonista (diversi punti di applicazione). La calcitonina riduce il livello di Ca del plasma spostandolo dal sangue al tessuto osseo;
    3. Forma attiva di rene della vitamina D3 o un ormone, chiamato calcitriolo, svolge il compito di aumentare l'assorbimento di un elemento nell'intestino.

    Va notato che il calcio nel sangue è sotto forma di tre forme che sono in equilibrio (dinamico) l'una con l'altra:

    • Calcio libero o ionizzato (ioni calcio - Ca 2+) - richiede una frazione vicina al 55 - 58%;
    • Ca, associato a proteine, il più delle volte con albumina - il suo siero è circa 35 - 38%;
    • Complesso di calcio, è nel sangue circa il 10% ed è lì sotto forma di sali di calcio - composti dell'elemento con anioni a basso peso molecolare (fosfato - Ca3(PO4)2, bicarbonato - Ca (NSO3citrato - Ca3(C6H5oh7)2, lattato - 2 (C3H5oh3) · Ca).

    Il Ca totale nel siero è il contenuto totale di tutti i suoi tipi: forme ionizzate + associate. Nel frattempo, l'attività metabolica è peculiare solo del calcio ionizzato, che è leggermente più (o leggermente meno) metà nel sangue. E solo questa forma (Ca libera) può essere utilizzata da un organismo per i suoi bisogni fisiologici. Ma questo non significa che nel lavoro di laboratorio, per valutare correttamente il metabolismo del calcio, è imperativo eseguire un'analisi del calcio ionizzato, che presenta alcune difficoltà nel trasporto e nella conservazione dei campioni di sangue.

    In questi casi, ma a condizione del normale metabolismo proteico, è sufficiente effettuare uno studio più leggero e meno laborioso - determinazione del calcio totale nel sangue, che è un buon indicatore della concentrazione dell'elemento ionizzato e legato (Ca55% - Ca libero).

    Allo stesso tempo, con un contenuto proteico ridotto (principalmente albumina), sebbene non ci possano essere segni di una diminuzione della quantità di Ca nel plasma, dovrà essere utilizzato il metodo di misurazione del calcio ionizzato, poiché, prendendo in considerazione i limiti dei valori normali, si assume la "cura" del mantenimento il livello generale dell'elemento è normale e non consente lo sviluppo di ipocalcemia. In questo caso, verrà abbassato solo il contenuto di Ca legato - questo punto dovrebbe essere preso in considerazione quando si decodifica un esame del sangue.

    L'albumina bassa in pazienti gravati da malattie croniche (patologia renale e cardiaca) è la causa più comune di diminuzione dei livelli sierici di Ca. Inoltre, la concentrazione di questo elemento diminuisce quando è insufficientemente fornita con il cibo o durante la gravidanza - e in questi due casi, l'albumina nel sangue, di regola, è anche bassa.

    I valori normali di calcio totale e libero nel sangue indicano probabilmente l'assenza di eventuali cambiamenti patologici dal metabolismo del calcio.

    scambio di calcio e altri elettroliti nel corpo

    Cause dell'alto calcio

    L'aumento del livello di calcio (che significa il contenuto totale di un elemento nel sangue) è chiamato ipercalcemia. Tra le ragioni per lo sviluppo di questa condizione, i medici identificano principalmente due principali. Questo è:

    1. Iperparatiroidismo, accompagnato da un aumento delle ghiandole paratiroidi a seguito della comparsa di tumori benigni nella regione;
    2. Lo sviluppo di processi oncologici maligni che formano uno stato di ipercalcemia.

    Le formazioni tumorali iniziano a secernere attivamente una sostanza che, nelle sue proprietà biologiche, assomiglia a un ormone paratiroideo - questo porta al danno osseo e al rilascio di un elemento nel sangue.

    Certo, ci sono altre cause di ipercalcemia, ad esempio:

    • Aumento delle capacità funzionali della tiroide (ipertiroidismo);
    • Funzione alterata della corteccia surrenale (aumento della secrezione di ormone adrenocorticotropo (ACTH) - malattia di Itsenko-Cushing, sintesi ridotta del cortisolo - morbo di Addison) o ipofisi (produzione eccessiva di ormone somatotropo (STH) - acromegalia, gigantismo);
    • Sarcoidosi (malattia di Beck) - anche se con questa patologia, le ossa sono colpite meno frequentemente, può causare ipercalcemia;
    • Processo tubercolare che interessa il sistema scheletrico (tb extrapolmonare);
    • Immobilità forzata per molto tempo;
    • Eccessivo apporto di vitamina D (di norma, si tratta di bambini) nel corpo, che crea condizioni per l'assorbimento di calcio nel sangue e impedisce la rimozione dell'elemento attraverso i reni;
    • Varie patologie ematologiche (malattie del tessuto linfatico - linfomi, tumore maligno delle plasmacellule - mieloma, malattie neoplastiche del sistema ematopoietico - leucemia, compresa emoblastosi - eritremia o vera policitemia);

    Quando è basso il calcio?

    La causa più comune di basso contenuto dell'elemento nel sangue - l'ipocalcemia, i medici chiamano una diminuzione del livello di proteine, e in primo luogo - l'albumina. In questo caso (come detto sopra) solo la quantità di Ca legato diminuisce, mentre ionizzato non lascia il range normale e per questo lo scambio di calcio continua a seguire il suo corso (regolato dall'ormone paratiroideo e dalla calcitonina).

    Altre cause di ipocalcemia includono:

    1. Diminuzione delle capacità funzionali delle ghiandole paratiroidi (ipoparatiroidismo) e produzione nel flusso sanguigno dell'ormone paratiroideo;
    2. La rimozione involontaria delle ghiandole paratiroidi durante l'intervento chirurgico sulla ghiandola tiroidea o la sintesi dell'ormone paratiroideo è ridotta a causa di altre circostanze (chirurgia a causa di aplasia delle ghiandole paratiroidi o autoimmunizzazione);
    3. Carenza di vitamina D;
    4. CKD (insufficienza renale cronica) e altre malattie renali (nefrite);
    5. Rachitismo e tetania ricitogenica (spasmofilia) nei bambini;
    6. Carenza di magnesio (Mg) nel corpo (ipomagnesiemia);
    7. Mancanza congenita di risposta agli effetti dell'ormone paratiroideo, immunità alla sua influenza (l'ormone paratiroideo in questa situazione perde la capacità di fornire l'effetto adeguato);
    8. Assunzione insufficiente di Ca dal cibo;
    9. Aumento del fosfato nel sangue;
    10. diarrea;
    11. Cirrosi del fegato;
    12. Metastasi osteoblastiche, portando via tutto il calcio, che quindi assicura la crescita del tumore nelle ossa;
    13. Osteomalacia (insufficiente mineralizzazione delle ossa e loro ammorbidimento come risultato di questo);
    14. Iperplasia (eccessiva proliferazione tissutale) delle ghiandole surrenali (spesso la corteccia piuttosto che il midollo);
    15. L'effetto dei farmaci destinati al trattamento dell'epilessia;
    16. Alcalosi acuta;
    17. Trasfusione di sangue di grandi volumi di sangue raccolto con un conservante che contiene citrato (quest'ultimo lega gli ioni di calcio nel plasma);
    18. Processo infiammatorio acuto, localizzato nel pancreas (pancreatite acuta), sprue (malattia dell'intestino tenue, disgregazione dell'assorbimento di cibo), alcolismo - tutte queste condizioni patologiche interferiscono con la normale produzione di enzimi e substrati, da cui l'inadeguato assorbimento di sostanze essenziali per la manutenzione determinati tipi di metabolismo.

    I sintomi che ti fanno pensare a violazioni

    Questo esame del sangue viene anche assegnato a persone sane per determinare preliminarmente lo stato del metabolismo del calcio, ad esempio durante il passaggio di un esame fisico di routine. Tuttavia, qui vorrei ricordare ancora una volta al lettore che stiamo parlando del livello di calcio nel sangue. Cosa succede nelle ossa: puoi solo indovinare e indovinare.

    Spesso, un test simile viene utilizzato per scopi diagnostici. Diciamo come non condurre uno studio di laboratorio, se i sintomi dei cambiamenti patologici nel corpo si dichiarano essi stessi?

    Qui, ad esempio, con un elevato calcio nel sangue (ipercalcemia), i pazienti osservano che:

    • Appetito perso;
    • La nausea si verifica più volte al giorno, a volte si verifica vomito;
    • Ci sono problemi con le feci (stitichezza);
    • Nell'addome - disagio e dolore;
    • Di notte devi alzarti, perché la frequente voglia di urinare non permette di dormire;
    • Costantemente assetato;
    • Le ossa doloranti, spesso tormentate e mal di testa;
    • Il corpo si stanca rapidamente, anche il carico minimo si trasforma in debolezza e una brusca diminuzione di efficienza;
    • La vita diventa grigia, niente piace e non interessa (apatia).

    A proposito di ridurre il contenuto di CA nel siero - ipocalcemia, si potrebbe pensare, se ci sono tali segni di cattiva salute:

    1. Crampi e dolore addominale;
    2. Dita tremanti degli arti superiori;
    3. Formicolio, intorpidimento del viso (intorno alle labbra), spasmi dei muscoli mimici;
    4. Disturbo del ritmo cardiaco;
    5. Contrazioni muscolari dolorose, specialmente nelle mani e nei piedi (spasmo carpopedico).

    E anche se una persona non ha sintomi che indicano un cambiamento nel metabolismo del calcio, ma i risultati erano lontani dalla norma, quindi, per dissipare tutti i dubbi, al paziente vengono prescritti ulteriori test:

    • Ca ionizzato;
    • Il contenuto dell'elemento nelle urine;
    • La quantità di fosforo, perché il suo metabolismo è inestricabilmente legato allo scambio di calcio;
    • Concentrazione di magnesio;
    • Vitamina D;
    • Il livello di ormone paratiroideo.

    In altri casi, i valori quantitativi di queste sostanze possono essere meno importanti del loro rapporto, che può rivelare la causa di un anormale contenuto di Ca nel sangue (o non è sufficiente nel cibo, o è escreto inutilmente nelle urine).

    Il livello di calcio nel sangue dei pazienti con problemi renali (ARF e CRF, tumore, trapianto renale), mieloma multiplo o alterazioni dell'ECG (segmento ST accorciato), nonché nella diagnosi e trattamento dei processi maligni localizzati nella tiroide e nella ghiandola mammaria polmoni, cervello, gola.

    Che cosa è utile sapere chi sta per fare un test per Ca

    Nei neonati dopo 4 giorni di vita, a volte si osserva un aumento fisiologico del calcio nel sangue, che, a proposito, accade nei bambini prematuri. Inoltre, alcuni adulti rispondono aumentando il livello di questo elemento chimico nel siero e lo sviluppo dell'ipercalcemia in terapia con determinati farmaci. Questi farmaci includono:

    1. antiacidi;
    2. Forme farmaceutiche di ormoni (androgeni, progesterone, ormone paratiroideo);
    3. Vitamine A, D2 (ergocalciferolo), D3;
    4. Antagonista dell'estrogeno - tamoxifene;
    5. Preparati contenenti sali di litio.

    Altri farmaci, al contrario, possono ridurre la concentrazione di calcio nel plasma e creare uno stato di ipocalcemia:

    • calcitonina;
    • gentamicina;
    • Farmaci anticonvulsivanti;
    • steroidi;
    • Sali di magnesio;
    • Lassativi.

    Inoltre, altri fattori possono influenzare i valori finali dello studio:

    1. Siero emolizzato (è impossibile lavorarci sopra, quindi il sangue dovrà essere ri-passato);
    2. Risultati falsi del test dovuti a disidratazione del corpo o alto contenuto di proteine ​​plasmatiche;
    3. I risultati dell'analisi falsa dell'analisi sono dovuti all'ipervolemia (il sangue è altamente diluito), che potrebbe essere creato da grandi volumi di soluzione isotonica iniettata nella vena (0,9% di NaCl).

    E un'altra cosa che non fa male a conoscere le persone che sono interessate al metabolismo del calcio:

    • I bambini appena nati, e in particolare quelli che sono nati prematuramente e con un peso ridotto, assumono sangue per il contenuto di calcio ionizzato ogni giorno. Questo è fatto per non perdere l'ipocalcemia, perché può rapidamente formarsi e non manifestarsi con alcun sintomo se le ghiandole paratiroidi del bambino non hanno avuto il tempo di completare il loro sviluppo;
    • Il contenuto di Ca nel siero e nel siero non può essere preso come prova della concentrazione totale dell'elemento nel tessuto osseo. Per determinare il suo livello nelle ossa, si dovrebbe ricorrere ad altri metodi di ricerca - analisi della densità minerale ossea (densitometria);
    • I valori di Ca del sangue sono generalmente più alti durante l'infanzia, mentre diminuiscono in gravidanza e negli anziani;
    • La concentrazione della quantità totale dell'elemento (libero + legato) nel plasma aumenta se il contenuto di albumina aumenta e diminuisce se il livello di questa proteina diminuisce. La quantità di concentrazione di albumina di calcio ionizzata non ha assolutamente alcun effetto - la forma libera (ioni di Ca) rimane invariata.

    Andando all'analisi, il paziente dovrebbe ricordare che uno dovrebbe astenersi dal mangiare per mezza giornata (12 ore) prima del test, e anche per mezz'ora prima dello studio, evitare uno sforzo fisico pesante, non essere nervoso e non fumare.

    Quando una tecnica non è abbastanza

    Quando ci sono cambiamenti nella concentrazione dell'elemento chimico descritto nel siero e vi sono segni di alterazione del metabolismo del Ca, lo studio dell'attività degli ioni calcio con l'aiuto di elettrodi ionoselettivi speciali assume un significato speciale. Tuttavia, va notato che è consuetudine misurare il livello di Ca ionizzato a rigorosi valori di pH (pH = 7,40).

    Il calcio può essere determinato nelle urine. Questa analisi mostrerà se un sacco o un po 'dell'elemento viene eliminato attraverso i reni. O la sua escrezione è entro i limiti normali. La quantità di calcio nelle urine viene esaminata se nel sangue sono state rilevate deviazioni della concentrazione di Ca dalla norma.

    Ulteriori Articoli Su Tiroide

    Quando si esegue un'analisi biochimica del sangue, viene controllata anche la quantità di calcio ionizzato, che indica il livello di un oligoelemento che non è legato alle proteine.

    "Tutte le professioni sono necessarie" - dicci le battute di un famoso poema per bambini. Sono particolarmente rilevanti nelle specializzazioni mediche.I medici di formazione hanno una durata molto lunga, i futuri specialisti hanno bisogno di acquisire un'enorme quantità di conoscenze.

    Elevata prolattina nelle donne (iperprolattinemia) è una condizione caratterizzata da un aumento della concentrazione di ormone lattotropico nel sangue.