Principale / Cisti

Ultrasuoni delle ghiandole mammarie con elastografia

L'elastografia, o sonoelastografia, è un moderno metodo di diagnosi differenziale, con il quale è possibile ottenere immagini di alta qualità del seno. L'uso di questo metodo di ultrasuoni consente di determinare la densità di una neoplasia benigna o maligna e di evitare l'intervento invasivo per l'assunzione di tessuti o cellule nel processo di biopsia. I risultati della procedura completano in modo significativo i dati della mammografia e degli ultrasuoni standard.

Cos'è l'ecografia del seno con elastografia?

I tessuti del corpo umano hanno un'impedenza acustica diversa - fungono da ostacolo alla propagazione delle onde ultrasoniche. Avendo raggiunto il confine di due gruppi di cellule con valori distintivi di resistenza acustica, il fascio di onde è diviso: una parte è riflessa e l'altra si propaga ulteriormente. Questi confini sono chiaramente visibili sullo schermo di un dispositivo ecografico standard sotto forma di aree nere, bianche o grigie di diversa localizzazione.

Il principio dell'elastografia al seno si basa sul metodo diagnostico più conosciuto e semplice - la palpazione, che valuta lo stato dei tessuti in base ai cambiamenti nella loro densità. Nel 2010 è apparso un nuovo sviluppo tecnologico con l'algoritmo necessario per valutare i risultati ottenuti, che consente di determinare il grado di deformità di una neoplasia e la sua densità in modo non invasivo. Il metodo di elastografia può essere utilizzato per rilevare lesioni focali e per cambiamenti diffusi nel seno.

Quando si esegue una procedura ecografica standard, la struttura dei tessuti tumorali maligni praticamente non differisce dallo stato di patologia benigna. Ma i tumori del cancro sono più densi, la dura - sonoelastografia ha la capacità di determinare l'elasticità dei tessuti applicando una pressione misurata. La flessibilità del tessuto è direttamente proporzionale alla forza del sensore del dispositivo a ultrasuoni.

Durante l'esame, l'onda ultrasonica si propaga attraverso tutti i tessuti del seno. Con l'aiuto di un sensore speciale, i dati ricevuti vengono convertiti in immagini a colori sullo schermo di un computer. Di norma, le aree di colore blu intenso indicano la presenza di una neoplasia maligna nel corpo umano.

Elastografia in mammologia

Il cancro al seno è una delle malattie oncologiche più frequentemente diagnosticate - si trova ogni anno in 1 milione di donne. Il pericolo di patologia risiede nell'assenza di sintomi in uno stadio precoce della malattia, quando è ben curabile in un numero schiacciante di casi. Se una donna ha una combinazione di segni inerenti al cancro al seno (aumento dell'affaticamento, perdita di appetito e dolore), anche un intervento chirurgico urgente può non avere successo.

Gli esperti raccomandano che ogni donna dopo 25 anni si sottoponga a un esame ecografico del seno ea donne di età superiore ai 40 anni: una mammografia. Al momento, l'elastografia è in grado di competere con questi due metodi di diagnosi e addirittura li supera nell'efficacia e nella qualità delle immagini risultanti. Benefici importanti di sonoelastography:

  • Differenziazione di neoplasie maligne e benigne.
  • Non c'è bisogno di biopsia quando si rileva un tumore benigno.
  • La possibilità di ottenere un risultato già nella fase di diagnosi della patologia.

Il quadro clinico sfocato del cancro al seno nella fase di assenza di metastasi, i risultati vaghi degli ultrasuoni e della mammografia standard portano alla necessità di prendere materiale per l'analisi istologica o citologica. La procedura richiede un intervento invasivo in violazione dell'integrità del tessuto mediante puntura per biopsia. L'elastografia al seno consente di determinare la natura del tumore con una dimensione inferiore a 20 mm.

Una caratteristica distintiva della tecnica è l'assenza di restrizioni per il sondaggio. La mammografia non è prescritta da un medico in determinati giorni del ciclo mestruale e, durante la normale ecografia, non è possibile differenziare una cisti da un tumore. L'elastografia a ultrasuoni riduce significativamente il costo della diagnosi del cancro al seno - una malattia pericolosa si trova solo nel 10% degli studi istologici.

La disponibilità della procedura e l'assenza di controindicazioni, anche per le donne in gravidanza, renderà possibile rilevare il cancro nelle prime fasi della malattia. Con l'aiuto dell'elastografia, i pazienti ricevono anche caratteristiche più accurate della neoplasia e dell'area della sua localizzazione.

Valore diagnostico degli ultrasuoni con elastografia

Durante la diagnosi di neoplasie mammarie di varie eziologie utilizzando il metodo elastografico, le immagini a colori ottenute vengono immediatamente studiate da uno specialista, che consente di determinare le ulteriori azioni del paziente. Ad esempio, nel tessuto adiposo sottocutaneo del seno, si può formare una massa di tessuto connettivo nel tempo. Questo è un comune lipoma benigno, ma quando si esegue un esame ecografico standard, un grande wen appare sullo schermo del computer come un grande tumore.

In questo caso, il paziente è programmato per la consegna di analisi di laboratorio e biochimiche, oltre a prendere la puntura per l'analisi istologica. Nel processo di diagnostica elastografica sullo schermo, un lipoma grande appare come una parte dell'immagine dipinta in verde. È così che vengono visualizzate nuove crescite, che non hanno perso la loro elasticità e non rappresentano una minaccia per la vita e la salute delle donne. Non sono richiesti biopsia e altri esami che richiedono tempo.

Oltre al tempo e al denaro risparmiati, il sistema nervoso del paziente non presenta carichi di stress che non possono essere evitati durante l'attesa dei risultati del test. Per un medico, l'uso dell'elastografia presenta molti vantaggi:

  1. Visualizzando la neoplasia, è possibile determinare il grado di danno tissutale e (o) la deformazione dell'intero organo.
  2. Quando viene rilevato un tumore maligno, non saranno necessarie ulteriori misure diagnostiche per determinare l'area del campo operatorio - la localizzazione della neoplasia viene visualizzata senza errori.
  3. Per la diagnosi urgente, non è richiesta la preparazione del paziente.
  4. La procedura non dura più di 30 minuti, anche se si riscontrano numerose neoplasie o cisti.
  5. Le immagini ad alta precisione non richiedono una decodifica a lungo termine con il coinvolgimento di medici strettamente specializzati.
  6. La determinazione delle caratteristiche di una neoplasia non richiede un intervento invasivo, non causa dolore e disagio ai pazienti.
  7. È possibile eliminare immediatamente la formazione di un cancro. Se una donna ha un quadro clinico di una formazione maligna, il tempo per ulteriori test non sarà sprecato - è necessario diagnosticare altri organi viscerali.

Durante l'esame profilattico dei pazienti che usano il metodo di elastografia nei tessuti delle ghiandole mammarie, il medico può rilevare un accumulo di elementi cellulari con una mescolanza di particelle di sangue o di linfa. Questo processo indica la presenza di:

  • Fuoco infiammatorio
  • I tumori sono benigni o maligni nella fase iniziale della sua formazione.

Diagnosticare un cancro in questa fase consente di applicare immediatamente la terapia farmacologica per alleviare il processo negativo. Una caratteristica importante della metodologia dell'indagine è la capacità di diagnosticare fibroadenomi al seno o cisti utilizzando un'immagine a colori. Per ulteriori trattamenti, è richiesta solo la consulenza di un ginecologo. In alcune malattie del sistema riproduttivo femminile, diventa necessario valutare la condizione dei vasi linfatici e dei nodi del seno. In questo caso, gli esperti ricorrono anche all'utilizzo dell'elastografia.

sondaggio

La conduzione dell'elastografia del seno non richiede una preparazione preventiva - una donna ha bisogno solo di spogliarsi fino alla vita e rimuovere i gioielli. L'esame è effettuato in posizione orizzontale; se viene diagnosticata una malattia del seno destro, allora la mano destra dovrebbe essere dietro la testa. Esaminando il seno sinistro, la donna si gira la mano sinistra sopra la testa.

Quando si esegue la scansione ad ultrasuoni come risultato della transizione delle onde ultrasoniche dall'aria alla pelle, tutte le vibrazioni vengono riflesse, pertanto l'area della pelle del paziente che viene esaminata viene lubrificata con una sostanza gelatinosa a base d'acqua. Dopo la procedura è sufficiente pulire il liquido denso con un panno o un asciugamano umido. La durata dell'esame è di circa 15 minuti e se vengono rilevate più cisti o neoplasie - 30 minuti.

Quando si esegue l'elastografia del seno, il medico utilizza un sensore speciale con un obiettivo di messa a fuoco incorporato e un dispositivo di lettura delle informazioni dotato. Con l'aiuto del sensore vengono fatte delle deboli pressioni sul petto, che non provocano dolore. Il tessuto mammario sotto forma di immagini a colori viene visualizzato sullo schermo di un computer.

Tecnica del metodo

Sonoelastography si basa sulla rilevazione di patologie secondo il grado della loro elasticità utilizzando speciali tecnologie informatiche. Quando il sensore preme sull'area esaminata del seno, il tessuto adiposo della ghiandola mammaria si deforma facilmente e ripristina rapidamente il suo stato originale, che gli consente di differenziarsi da una neoplasia maligna. I tessuti tumorali tumorali non possiedono tale capacità - sono densi, quindi, quando schiacciati dal sensore sullo schermo dell'apparato, si vede chiaramente che il sigillo rimane all'interno dei suoi bordi o cambia forma solo leggermente.

L'elastografia del seno è di due tipi:

  1. Elastografia ad ultrasuoni a compressione.
  2. Elastografia ad onde taglienti.

Quando si esegue l'elastografia a compressione, la ghiandola mammaria è influenzata dalla forza di compressione e il risultato della deformazione della forma della neoplasia viene visualizzato sullo schermo sotto forma di un'immagine grafica a colori. Questo risultato è calcolato sulla base dei dati sulla rigidità della patologia rispetto alla densità dei tessuti connettivi e grassi nell'area adiacente. Nel caso di elastografia a compressione, le mani del medico non vengono utilizzate per la compressione, ma solo il sensore di lettura.

Dispositivi più moderni possono fare a meno di un sensore: la loro sensibilità è così elevata da leggere i risultati della deformazione del tessuto che si verifica durante l'inspirazione e l'espirazione del paziente. Il grado di elasticità del tessuto è codificato nella mappatura usando il colore e sovrapposto all'immagine. Soprattutto prevale lo sfondo verde: con questa ombra, vengono visualizzati tessuti grassi, connettivi e raramente fibrosi. Il colore blu è un prerequisito per la biopsia.

L'elastografia a onda di taglio non richiede la pressione del sensore sulla ghiandola mammaria - il sistema stesso sposta i tessuti per una migliore diagnostica. I risultati di questa tecnica si basano su un numero maggiore di indicatori fisici: rigidità massima, velocità di propagazione dell'ambiente sonoro e dati statistici medi per confronto. Pertanto, la deformazione del tessuto avviene senza compressione meccanica, per questo scopo viene utilizzato un impulso ultrasonico.

Quando si esegue l'elastografia con uno qualsiasi dei metodi, è possibile determinare con precisione la presenza di una neoplasia e l'area della sua localizzazione nella ghiandola mammaria. Indipendentemente dal volume del tumore e dalla profondità della sua insorgenza, l'indurimento viene diagnosticato entro pochi minuti. Un vantaggio inestimabile di questa procedura ecografica è la determinazione della qualità di una neoplasia: un tumore maligno è soggetto a rimozione immediata, l'identificazione di criteri per la bontà dei processi consente di proteggere una donna da studi istologici e citologici non necessari.

Ultrasuono con elastografia

La diagnostica è la suddivisione più importante della medicina. Il piano terapeutico e la prognosi del trattamento dipendono dalla rapidità, precisione e correttezza della diagnosi. Tutte le procedure diagnostiche possono essere suddivise in test di laboratorio e studi funzionali. Lo strumento principale della diagnostica funzionale è l'esame ecografico e l'ecografia con elastografia è uno dei metodi più affidabili, efficaci e semplici per lo studio della patologia per ulteriori diagnosi.

elastografia

L'ultrasuono è un metodo di studio del corpo umano con l'aiuto di onde che visualizzano l'immagine dei tessuti: i loro contorni, dimensioni, densità. L'elastografia consente di definire un altro criterio importante: l'elasticità, cioè il tessuto molle. In un modo sano, dovrebbero essere morbidi ed elastici e la rigidità può indicare una neoplasia maligna.

L'efficacia di questo metodo è vicina al cento per cento. La principale caratteristica distintiva dell'elastografia è che l'ecografia può non solo rilevare la presenza di un tumore e la sua posizione, ma anche la sua buona qualità o malignità.

Cosa viene usato

L'ecografia con elastografia viene utilizzata nell'esame diagnostico di vari organi. Nella maggior parte dei casi, la tecnica viene utilizzata in mammologia per identificare i sigilli nel tessuto mammario e la loro benignità.

È nel seno femminile che le formazioni più spesso palpabili, che possono essere sia benigne che maligne, come una cisti e fibroadenoma. Inoltre, la formazione può essere localizzata così profondamente nelle ghiandole che è fisicamente impossibile palparla, cioè, esplorare con l'aiuto della palpazione. Il medico prescrive al paziente un'ecografia con un metodo di elastografia, se la formazione non può essere avvertita, ma c'è motivo di credere che sia nei tessuti. Di solito i sospetti sulla sua presenza sono basati su un numero di segni. Tra loro ci sono:

  • scarico di fluido dal capezzolo, non associato alla naturale allattamento;
  • ingrossamento e tenerezza dei linfonodi;
  • deterioramento del benessere generale.

Questo tipo di ricerca non è solo usato in mammologia. Il metodo si applica anche a:

  • Ultrasuoni della tiroide (con sospetta formazione di tumori, cisti, adenomi);
  • Ultrasuoni dei linfonodi con il loro aumento, cambiamento di forma, dolore;
  • Ecografia del fegato;
  • Ultrasuoni della vescica, scroto e prostata;
  • Ultrasuoni di tutti i tessuti molli del corpo con sindrome del dolore o deformazione del tessuto.

Questo metodo viene applicato non solo durante la diagnosi iniziale, ma anche per controllare il trattamento. Ad esempio, se è stato identificato un tumore benigno che non richiede un trattamento chirurgico di emergenza, il medico e il paziente possono decidere di non effettuare alcuna terapia. In questo caso, osserveranno solo le dinamiche dell'educazione e prenderanno provvedimenti per garantire che il tumore non degeneri in maligno.

Ciò significa che il paziente verrà regolarmente nella stanza degli ultrasuoni e farà la procedura di elastografia, che sarà in grado di informare in tempo sui cambiamenti nelle cellule all'interno del tumore e permetterà l'insorgenza del trattamento del cancro.

Vantaggi del metodo

Lo stesso esame ecografico è uno dei metodi più accurati e sicuri di esame. Non richiede una preparazione preliminare. L'eccezione è rappresentata da alcuni casi di intervento invasivo.

L'ecografia con elastografia consente al paziente di effettuare una diagnosi accurata senza ricorrere a un metodo così doloroso come la biopsia. Inoltre, se l'introduzione di un ago con lo scopo di rimuovere un pezzo di tessuto per l'esame morfologico nell'area della ghiandola mammaria è semplicemente doloroso, allora una biopsia del rene comporta una maggiore minaccia per la salute e la vita della persona.

L'elastografia non sempre consente di evitare una biopsia. Se il risultato dell'ecografia mostra che il sigillo è una massa maligna, il medico può raccomandare un esame morfologico microscopico delle cellule del tessuto per confermare la diagnosi.

Un altro vantaggio significativo del metodo degli ultrasuoni, incluso l'elastografia, è che il risultato è istantaneo. Immediatamente dopo il completamento della procedura, il medico invia un modulo al paziente con i risultati dello studio funzionale.

Processo di conduzione

L'ecografia con elastografia non è tecnicamente diversa dall'ecografia convenzionale. Non richiede preparazione, tranne nei casi in cui il medico negozi separatamente con il paziente.

Durante la procedura, un sensore speciale è installato sulla zona necessaria, che determina l'elasticità dei tessuti, la loro morbidezza. I dati ottenuti vengono trasmessi al monitor in modo tale da ottenere un'immagine a tre colori. Su di esso, le lesioni benigne che soddisfano il livello richiesto di elasticità e morbidezza sono verdi, le tenute solide sono rosse e le tenute di media durezza sono gialle. I tumori maligni in ecografia possono essere identificati da una tinta blu.

La conclusione con l'elenco delle analisi che il paziente riceve immediatamente dopo il completamento della procedura. Lo studio stesso dura in media 5-10 minuti. La durata dipende dall'area dei tessuti che devono essere diagnosticati.

Quanto spesso hai bisogno di studiare

Se parliamo di prevenzione, l'ecografia non è inclusa nella prima fase dell'esame clinico, quindi una persona sana non ha bisogno di sottoporsi allo studio regolarmente. Ma se durante l'esame iniziale ha rivelato deviazioni dagli indicatori normali, indicando la possibilità della presenza di un tumore, l'elastografia è indispensabile.

Per le persone con malattie croniche, l'elastografia viene eseguita almeno una volta ogni sei mesi, a meno che un'altra forma di follow-up non sia stata prescritta dal medico curante.

Elastografia ad ultrasuoni

L'elastografia ad ultrasuoni è una tecnologia rivoluzionaria utilizzata nella moderna diagnostica ecografica.

La salute delle donne di LDC ha fretta di informare tutti coloro che sono preoccupati per l '"incertezza" della diagnosi e coloro che sono preventivi nel monitorare la loro salute che l'elastografia a ultrasuoni è diventata disponibile per gli abitanti della Crimea!

L'elastografia è una delle tecnologie più recenti e promettenti nella diagnostica ecografica. La tecnologia di elastografia si basa sulle caratteristiche dell'elasticità dei tessuti.

Condotti negli ultimi anni, gli studi hanno dimostrato che l'uso integrato degli ultrasuoni tradizionali in modalità B con elastografia aumenta la sensibilità degli ultrasuoni nella diagnosi di cancro al 95,5% e la specificità (la capacità di differenziare la natura dell'istruzione) al 94,9%.

Il compito principale dell'elastografia è la diagnosi differenziale tra tumori benigni e maligni.

Qual è la differenza tra l'elastografia a ultrasuoni e l'ecografia convenzionale?

L'elastografia ad ultrasuoni (sonoelastography) è un'ulteriore tecnologia utilizzata durante l'ecografia tradizionale, che consente di valutare l'elasticità dei tessuti dell'organo di prova.

Il fatto è che tutti i tessuti umani, compresi quelli danneggiati dall'uno o dall'altro processo patologico, hanno una certa elasticità (rigidità). I tessuti non cancerosi (tumori sani, benigni, processi infiammatori) hanno un'elevata elasticità. Al contrario, i tessuti tumorali sono molto meno elastici (più resistenti, alcuni sono 28 volte più duri della durezza). Durante l'elastografia a ultrasuoni, il fascio di ultrasuoni emesso e percepito da un sensore speciale, come un medico, "sente" i tessuti dell'organo di prova e utilizzando il programma valuta la loro elasticità (rigidità), che è impossibile con gli ultrasuoni convenzionali. Dopo l'elaborazione del computer, l'immagine viene trasmessa allo schermo del monitor.

Indicazioni per l'elastografia

1. Studio degli organi pelvici

L'elastografia consente di differenziare l'iperplasia benigna e il tumore dell'endometrio, differenziare i polipi e i nodi miomatosi nella cavità uterina, determinare la natura delle lesioni ovariche, stimare l'entità dei processi tumorali nei tessuti circostanti e diagnosticare la gravidanza ectopica con un alto grado di accuratezza. Inoltre, l'elastografia consente:

  • condurre una diagnosi precoce delle neoplasie ovariche, determinarne la natura, nonché la natura e la densità dei contenuti nelle formazioni ovariche benigne, che è di fondamentale importanza nella scelta del metodo e del volume dell'intervento chirurgico;
  • nel caso di tumori maligni, valutare il grado di germinazione del tumore al di fuori del corpo, che è molto importante quando si determinano le tattiche di trattamento.

2. Esame del seno

La presenza di un'istruzione palpabile nella ghiandola mammaria, che richiede la chiarificazione della sua natura per l'elastografia delle ghiandole mammarie:

  • Diagnosi differenziale tra una cisti spessa e fibroadenoma
  • Raffinamento della natura dell'educazione non palpabile nella ghiandola mammaria
  • La presenza di infiltrato infiammatorio
  • Valutazione dei linfonodi regionali

Altri benefici dell'elastografia nello studio del seno includono:

  • rilevamento di piccole, non rilevabili al tatto, formazioni della ghiandola mammaria
  • riducendo il numero di biopsie irragionevoli, e se vengono eseguite, fornendo una navigazione accurata per il campionamento più informativo di educazione patologica.

3. Esame della ghiandola tiroidea

In endocrinologia, l'elastografia a ultrasuoni viene utilizzata come tecnologia per distinguere il cancro della tiroide da tumori benigni (cisti colloide, adenoma). Inoltre, grazie all'elastografia, le formazioni patologiche nella ghiandola tiroidea vengono rilevate più spesso e con un maggior grado di accuratezza. Altri vantaggi del metodo includono:

  • La capacità di valutare lo stato dei linfonodi regionali;
  • Ridurre il numero di biopsie ingiustificate. E se ci sono indicazioni, fornire al medico la possibilità di condurre una puntura mirata della formazione patologica, che riduce il rischio di complicanze e aumenta l'affidabilità dello studio.

4. Studi sulla prostata

Indicazioni per l'elastografia della prostata:

  • Cerca le aree alterate nel tessuto prostatico
  • Diagnosi differenziale tra i cambiamenti infiammatori e tumorali
  • Specifica del volume delle lesioni tumorali della ghiandola prostatica
  • Monitoraggio del trattamento del cancro alla prostata

5. Studi sulla vescica, gli organi di scroto, i tessuti molli

- Il metodo di elastografia ha mostrato un'elevata accuratezza diagnostica nel determinare la natura delle formazioni di massa.

- L'elastografia aumenta la specificità degli ultrasuoni standard.

- La presenza di ulteriori criteri elastografici per una buona qualità del processo consente di ridurre il numero di forature irragionevoli

elastografia

Vikulina Yanina Pavlovna

Medico ad ultrasuoni

I medici della Grecia antica usavano la tecnica della palpazione per determinare le malattie - determinarono al tatto la forma, le dimensioni e lo stadio del tumore, che, rispetto ai tessuti sani, era più rigido. Tuttavia, questo metodo richiedeva una particolare sensibilità da parte del guaritore e, inoltre, non consentiva il rilevamento di tumori situati in profondità o di dimensioni ridotte. Al posto della palpazione nel mondo moderno arrivò l'elastogramma.

L'elastografia è una moderna tecnologia ad ultrasuoni che consente di studiare la rigidità e l'elasticità dei tessuti. Nella modalità di elastografia, l'accuratezza della diagnosi di nodi, noduli e altri processi patologici è aumentata all'85-95%. Lo studio si distingue per non invasività, alta precisione e obiettività, comodo e innocuo per il paziente.

In MediciCity, l'elastografia viene eseguita su uno scanner a ultrasuoni di livello esperto Voluson 10 (prodotto da General Electric). Non tutte le cliniche di Mosca possono vantare attrezzature diagnostiche di alto livello.

La base dell'elastografia è il principio secondo cui tutti i tessuti del corpo umano hanno una certa densità. Ad esempio, i tessuti sani hanno un'elevata elasticità, mentre la presenza di alterazioni patologiche di decine di volte aumenta la rigidità dei tessuti. Uno specialista che esegue l'elastografia valuta l'elasticità dei tessuti mediante analisi quantitativa e qualitativa degli elastogrammi a colori. Viene anche valutato il tasso di aumento dei cambiamenti patologici in relazione al tessuto sano.

L'elastografia consente di differenziare i tumori maligni da quelli benigni e quindi di ridurre il numero di punture diagnostiche. Con l'aiuto dell'elastografia, puoi identificare l'oncologia nelle prime fasi dello sviluppo!

L'elastometria offre al medico l'opportunità, senza ricorrere alla puntura, di determinare la presenza del processo fibroso nei tessuti e nel suo stadio, di tracciare la dinamica dei cambiamenti patologici, valutare l'efficacia del trattamento, ecc.

Tipi di elastografia

L'elastografia a compressione è un metodo per la valutazione qualitativa delle proprietà elastiche di un tessuto. Indaga la rigidità dei tessuti premendo su di loro con uno speciale sensore ad ultrasuoni. Il grado di deformazione del tessuto sotto pressione meccanica aiuta a determinare la densità del tumore. In base ai risultati della diagnosi, viene formata la cartella colori dell'elasticità.

Questo tipo viene utilizzato in relazione ai tessuti vicini alla pelle (linfonodi, tiroide e ghiandole mammarie). Lo studio consente di identificare e differenziare in fase iniziale lesioni maligne e benigne, differendo più volte nella loro rigidità.

Elastografia ad onde taglienti. Il tipo di studio si basa su un impulso acustico trasversale, che viene utilizzato per creare onde di taglio. Misurando la velocità di propagazione delle onde di taglio, lo specialista riceve una stima quantitativa della rigidità del tessuto.

Il metodo fornisce un elastogramma di qualità superiore e aiuta a valutare la rigidità di tali organi interni come la milza, il pancreas, il fegato, gli organi pelvici, la ghiandola prostatica. Questa tecnica permette di determinare il grado di rigidità dei tumori di qualsiasi localizzazione. L'elastografia a onda di taglio consente di rilevare i primi cambiamenti in malattie come la cirrosi epatica, l'epatite, la pancreatite, il rigonfiamento muscolare infiammatorio, ecc.

Com'è l'elastografia

Sembra che l'elastografia non differisca dall'esame ecografico convenzionale e non richiede una preparazione speciale.

Un sensore è installato nell'area studiata, viene creata una pressione aggiuntiva minima e il cambio di frequenza è stimato. Un cartogramma a colori appare sul monitor con una successiva valutazione degli indicatori qualitativi e quantitativi. A causa delle diverse elasticità, sezioni di tessuto non omogenee si contraggono e quindi ritornano alle loro posizioni originali in tempi diversi.

I tessuti grassi e muscolari sono piuttosto morbidi e plastici, vengono schiacciati più velocemente e assumono più rapidamente il loro aspetto originale. Nodi fibrosi e formazioni più rigide, sono peggio compressi e più lentamente raddrizzano.

Lo scanner legge le informazioni sui cambiamenti nella rigidità dei tessuti, li colora, differenzia le aree sane e colpite con determinati colori.

Il colore blu rappresenta il tessuto più denso (duro), il tessuto rosso meno denso, il colore verde mostra i tessuti sani e più morbidi.

Elastografia epatica

L'elastografia è un metodo di ricerca necessario in epatologia, quindi presteremo attenzione alla diagnosi delle malattie del fegato.

L'elastografia viene utilizzata per studiare il grado di fibrosi (la cosiddetta sostituzione del normale tessuto epatico con tessuto connettivo). L'uso di esami ecografici convenzionali in questo caso non darà al medico un quadro completo: le fasi iniziali della degenerazione grassa, dell'epatosi, della cirrosi o dell'epatite possono apparire uguali. Per chiarire la diagnosi richiederà ulteriori ricerche - biopsia epatica. La puntura è un metodo invasivo, doloroso, richiede una riabilitazione fino a 14 giorni ed è costoso. Al contrario, l'elastografia consente a uno specialista senza una foratura di effettuare una diagnosi affidabile con una precisione dell'85% - 95%, che è attualmente uno dei più alti indici nella diagnosi.

Inoltre, se il paziente mostra ancora una puntura, l'elastografia indicherà l'area del fegato da cui è richiesto il materiale bioptico.

L'elastografia epatica può essere utilizzata ripetutamente per identificare i cambiamenti minimi nella condizione dell'organo e valutare l'efficacia del trattamento in dinamica.

Indicazioni per l'elastografia

Indicazioni per l'elastografia epatica:

  • cirrosi e fegato grasso;
  • vari tipi di epatite;
  • colangite;
  • danno epatico tossico con sintomi di colestasi e citolisi.

Indicazioni per l'esecuzione di elastografia dei tessuti molli, della vescica e degli organi dello scroto:

  • la comparsa di tumori di diversa natura;
  • determinare la fase dell'educazione;
  • chiarimento della posizione e dimensione del tumore;
  • differenziazione di infiammazioni, formazioni cistiche e tumori.

Indicazioni per l'elastografia tiroidea:

  • esame dei linfonodi;
  • determinazione della natura delle formazioni della tiroide (adenoma, cisti colloide, neoplasie maligne).

Indicazioni per l'elastografia del seno:

  • rivelando la natura di formazioni palpabili e non palpabili nella ghiandola mammaria;
  • differenziazione di fibroadenomi e cisti con contenuti spessi;
  • ricerca dello stato dei linfonodi regionali;
  • la presenza di infiltrato infiammatorio.

Indicazioni per l'elastografia della prostata:

  • monitoraggio del trattamento del cancro della prostata;
  • differenziazione del tumore e processi infiammatori;
  • rilevamento di lesioni nella ghiandola prostatica quando viene rilevato un PSA elevato;
  • l'istituzione della localizzazione di formazioni patologiche a scopo di biopsia del centro della lesione.

Oltre all'ecografia e all'elastografia, è possibile sottoporsi a endoscopia, raggi X, risonanza magnetica e altri tipi di diagnostica. Il ricevimento nella clinica è condotto da specialisti di oltre 30 direzioni che ti aiuteranno a far fronte a varie malattie!

Se avete domande, chiamateci per telefono:

+7 (495) 604-12-12

Gli operatori del contact center ti forniranno le informazioni necessarie su tutte le domande che ti interessano.

È inoltre possibile utilizzare i moduli seguenti per porre una domanda al nostro specialista, fissare un appuntamento presso la clinica o ordinare una richiamata. Fai una domanda o indica un problema con il quale desideri contattarci, e ti contatteremo per chiarire le informazioni il prima possibile.

Ulteriori Articoli Su Tiroide

Il testosterone è meglio conosciuto come l'ormone sessuale maschile, ma nel corpo femminile non è privo di presenza.Piccole dosi di questo elemento sono importanti per la funzione del corpo.

Nel corpo sano di una donna, all'ormone testosterone viene assegnato un ruolo estremamente importante, sebbene sia presente in concentrazioni inferiori rispetto a quelle maschili.

Nel diabete di tipo 2, è necessario un monitoraggio costante dei livelli di zucchero nel sangue. Per la normalizzazione dei farmaci ipoglicemizzanti sono disponibili in compresse.